CHE BEVISTE A FEBBRAIO 2015

Uno spazio per tutti, esperti o meno, appassionati o semplicemente incuriositi dall'affascinante mondo del vino: domande, idee, opinioni...
Avatar utente
trikki
Messaggi: 3553
Iscritto il: 11 dic 2012 18:17
Contatta:

CHE BEVISTE A FEBBRAIO 2015

Messaggioda trikki » 01 feb 2015 04:13

Questa volta tocca a me aprire questo 3ad.
Sto alzandomi dalla tavola, ma con della buona pizza con impasto ai cereali e condita con funghi cardoncelli (autoctoni pugliesi), questa sera abbiamo bevuto birra
St Etienne
Buona Buona Buona.
Per il momento niente vino
Avatar utente
vinotec
Messaggi: 27036
Iscritto il: 09 giu 2007 14:19
Località: BRISIGHELLA
Contatta:

Re: CHE BEVISTE A FEBBRAIO 2015

Messaggioda vinotec » 01 feb 2015 07:19

Ieri sera:
CHAMPAGNE BOLLINGER R.D. 1990(degorg. luglio 2001): colore oro antico tendente all'ambrato, perlage finissimo con bollicine appena percettibili; al naso tradisce un po' l'età che viene confermata dal palato; per me, pur avendo ancora un'acidità notevole, si sente che è sul viale del tramonto; ovvio che parlo per questa bottiglia che può aver girato parecchio e non essere stata conservata in modo ortodosso, ed anche per il mio gusto personale che predilige champagne più "freschi". :D :D :D :(
CHAMPAGNE GULLIMART QUINTESSENCE: non vorrei che sembrasse una bestemmia, ma questo era molto più sulle mie corde; ovvio che di classe neppure l'ombra, ma è uno champagnino che va giù benissimo... :D :D :D :)
Oh, ora arriviamo nell'empireo enologico italiano:
SASSICAIA 1998: qui siamo ai livelli di massima espressività del sasssicaia: colore rosso cupo impenetrabile, naso splendido dove senti di tutto, cedro, scatola di spezie, liquerizia e frutti neri; in bocca è tutto un programma : ti avvolge in un lunghissimo abbraccio caldo, elegante, bilanciato, con tannini soffici, ma ancora ben presenti...insomma una grandissima bottiglia da 98/100 :D :D :D :D :D
...chi non l'ha ancora bevuto, è invitato a farlo, perché non sa cosa si perde...
Finiamo con un'altra perla:
TAL LU'C LIS NERIS 2007: è tra i vini dolci che mi piacciono di più; sembra di essere in mezzo ad un frutteto di albicocchi in fiore, tanto profuma, e questo sentore si conferma e completa in bocca, morbido e suadente... :D :D :D :D
UBI MAIOR, MINOR CESSAT !
egio
Messaggi: 1190
Iscritto il: 09 set 2009 12:15
Località: Bologna

Re: CHE BEVISTE A FEBBRAIO 2015

Messaggioda egio » 01 feb 2015 11:18

Alla faccia...cominciato male il mese, eh, Ivo??? :shock:

Chissà come proseguirà... :mrgreen:

Vabbè, già che ci sono contribuisco scrivendo che ho aperto poco fa, in vista del pranzo di oggi (su anatroccolo arrosto) una bottiglia "highlander" di
Granato 1996 - Foradori: Mammamia che roba buona! Seconda bottiglia a distanza di un anno, provenienza diversa, risultato ugualmente eccezionale, anzi par promettere ancor di più. Tappo che pare messo sei mesi fa, "imbibito" per nemmeno un cm e per il resto super elastico. Colore assurdo, rosso granato intenso senza neppure un cedimento, nemmeno all'unghia. Si libera presto delle puzzette per iniziare a diffondere tempeste di profumi di viole e di more; in bocca acidità viva e sferzante a veicolare un corpo di tutto rispetto, da super Teroldego qual'è. Vediamo poi con aria e cibo, che salta fuori... Ma che vini faceva (fa?) la Elisabetta!?!
Avatar utente
vinumbonum
Messaggi: 33
Iscritto il: 05 nov 2009 15:00
Località: Brisighella (RA)

Re: CHE BEVISTE A FEBBRAIO 2015

Messaggioda vinumbonum » 01 feb 2015 14:41

Caro Egio,
sai che a Brisi non ci faccian mancare nulla!

Ivo, se un francese leggesse le tue note sull'ossidazione ti vieterebbe ti bere champagne a vita!

Comunque, acidità tagliente, sapidità, agrumi canditi, cedro, crosta di pane, miele e tanto ranceau (ossidazione francese). Il tutto accompagnato da bollicine fini e eleganti.

Sul Sassicaia 1998, da dieci anni è il Sassicaia migliore che abbia mai bevuto. Per le note mi associo ad Ivo.

Buona domenica
Vinumbonum
Ziliovino
Messaggi: 3135
Iscritto il: 10 giu 2007 17:48
Località: (Bg)

Re: CHE BEVISTE A FEBBRAIO 2015

Messaggioda Ziliovino » 01 feb 2015 23:11

Immagine

Sarà che non ho mai seguito le mode, posto le note unicamente sul forum e mi dedico a vini grossi e grassi: ieri sera “Turbo-valpolicellata”:

Champagne Grande Siecle – Laurent Perrier. Champagne molto espressivo e “pettinato”, ma nel senso buono: agrumato, frutta fresca e fiori, leggera nota di canfora e nocciola. In bocca è fresco, beverino e sapido.

Provincia di Verona Oz 2007 – Zymé. Subito cacao e cioccolato, amarena e mirtilli, bocca voluttuosa, l’acidità spinge decisa ma ha trovato un buon equilibrio (da giovane solitamente l’acidità è decisamente esuberante). Piaciuto.

Valpolicella Classico Sup. 2000 – Quintarelli. Dal registro decisamente più elegante, forse però un poco impreciso e fatica ad aprirsi, foglie secche e erbe aromatiche, pepe verde e cuoio. Bocca fresca e di corpo equilibrato, bel tannino, non gli daresti mai 15 gradi di alcol.

Valpolicella Superiore 2005 – Roccolo Grassi. Tanta frutta in evidenza, un po’ di spezie dolci, bocca morbida, buono e ben fatto ma paga in complessità rispetto agli altri. Anche qui mi sembra che qualche anno di bottiglia faccia bene, da giovane sembra ben più “amaronizzato”.

Veneto Kairòs 2006 – Zymé. Frutta rossa matura, liquirizia e boero, caffè e un deciso floreale. Bocca piena e rotonda, ha un po’ di alcol in esubero sia in bocca che al naso, ma non risulta comunque pesante.

Valpolicella Superiore 2003 – Dal Forno. Spezie e legni (buoni) a gò-gò, dal legno di cedro alle spezie orientali, frutta scura, grande bocca quasi masticabile e tannino deciso. Anche visto il prezzo direi grande vino…

Recioto della Valpolicella Amarone Cl. Sup. 1973 – Bertani. Dal tappo e colore bellisimi, non decollerà però mai rimanendo un po’ fermo su note di lucido da scarpe/ solvente, radici e un po’ di frutta sottospirito. In bocca è decisamente gastronomico con un’acidità/freschezza bella decisa.
Prezzato ai tempi 9900 lire non doveva essere un brutto acquisto…

Amarone della Valpolicella 1991 – Dal Forno. Nonostante la differenza d’età si nota subito il trait d’union col suo Valpolicella, ciliegie e cioccolato al latte, mon cherì, frutta fresca macerata, e poi cola e rabarbaro, leggero fondo di caffè. Rotondo e risolto in bocca, tannino levigato. Grande vino.

Recioto della Valpolicella Classico 1995 – Quintarelli. Tanti fiori e frutta, ciliegie macerate e zucchero filato, chinotto. In bocca ha un’eleganza davvero non comune per un recioto, una grande piacevolezza e una dolcezza golosa rendono la 0,375 davvero troppo piccola…

Grande serata, livello medio molto alto, pesantezze e difficoltà di beva davvero non pervenute.
"Il successo di tavernello invita a riflettere"
(Anonimo, bomboletta spray su muro)

"Il vino non lo scegli... è lui che sceglie te"
Avatar utente
trikki
Messaggi: 3553
Iscritto il: 11 dic 2012 18:17
Contatta:

Re: CHE BEVISTE A FEBBRAIO 2015

Messaggioda trikki » 01 feb 2015 23:41

Ziliovino ha scritto:Immagine

Sarà che non ho mai seguito le mode, posto le note unicamente sul forum e mi dedico a vini grossi e grassi: ieri sera “Turbo-valpolicellata”:

Champagne Grande Siecle – Laurent Perrier. Champagne molto espressivo e “pettinato”, ma nel senso buono: agrumato, frutta fresca e fiori, leggera nota di canfora e nocciola. In bocca è fresco, beverino e sapido.

Provincia di Verona Oz 2007 – Zymé. Subito cacao e cioccolato, amarena e mirtilli, bocca voluttuosa, l’acidità spinge decisa ma ha trovato un buon equilibrio (da giovane solitamente l’acidità è decisamente esuberante). Piaciuto.

Valpolicella Classico Sup. 2000 – Quintarelli. Dal registro decisamente più elegante, forse però un poco impreciso e fatica ad aprirsi, foglie secche e erbe aromatiche, pepe verde e cuoio. Bocca fresca e di corpo equilibrato, bel tannino, non gli daresti mai 15 gradi di alcol.

Valpolicella Superiore 2005 – Roccolo Grassi. Tanta frutta in evidenza, un po’ di spezie dolci, bocca morbida, buono e ben fatto ma paga in complessità rispetto agli altri. Anche qui mi sembra che qualche anno di bottiglia faccia bene, da giovane sembra ben più “amaronizzato”.

Veneto Kairòs 2006 – Zymé. Frutta rossa matura, liquirizia e boero, caffè e un deciso floreale. Bocca piena e rotonda, ha un po’ di alcol in esubero sia in bocca che al naso, ma non risulta comunque pesante.

Valpolicella Superiore 2003 – Dal Forno. Spezie e legni (buoni) a gò-gò, dal legno di cedro alle spezie orientali, frutta scura, grande bocca quasi masticabile e tannino deciso. Anche visto il prezzo direi grande vino…

Recioto della Valpolicella Amarone Cl. Sup. 1973 – Bertani. Dal tappo e colore bellisimi, non decollerà però mai rimanendo un po’ fermo su note di lucido da scarpe/ solvente, radici e un po’ di frutta sottospirito. In bocca è decisamente gastronomico con un’acidità/freschezza bella decisa.
Prezzato ai tempi 9900 lire non doveva essere un brutto acquisto…

Amarone della Valpolicella 1991 – Dal Forno. Nonostante la differenza d’età si nota subito il trait d’union col suo Valpolicella, ciliegie e cioccolato al latte, mon cherì, frutta fresca macerata, e poi cola e rabarbaro, leggero fondo di caffè. Rotondo e risolto in bocca, tannino levigato. Grande vino.

Recioto della Valpolicella Classico 1995 – Quintarelli. Tanti fiori e frutta, ciliegie macerate e zucchero filato, chinotto. In bocca ha un’eleganza davvero non comune per un recioto, una grande piacevolezza e una dolcezza golosa rendono la 0,375 davvero troppo piccola…

Grande serata, livello medio molto alto, pesantezze e difficoltà di beva davvero non pervenute.

azz..bella bevuta tosta
come piace a me :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:
Avatar utente
Kalosartipos
Messaggi: 13174
Iscritto il: 07 giu 2007 13:57
Località: Cremona
Contatta:

Re: CHE BEVISTE A FEBBRAIO 2015

Messaggioda Kalosartipos » 02 feb 2015 10:04

Ieri, al mio solito ristorante:
MICHEL GENET Champagne Grand Cru Blanc-de-Blancs Extra Brut - fresco, sapido, affilato, minerale :D :D :D :D :)
OTTAVIANO LAMBRUSCHI Vermentino Colli di Luni "Costa Marina" '13 - troppo giovane, note salmastre, lieve accenno d'idrocarburo :D :D :D
ARIANNA OCCHIPINTI Terre Siciliane Bianco "SP68" '12 - molto floreale, qualche accenno aromatico (presenza di Moscato), lievemente abboccato :D :D :D
WILLIAM FÈVRE Chablis 1er Cru "Fourchaume" '05 - fresco, minerale, agrumato, gesso, salino.. probabilmente al top dell'evoluzione - :D :D :D :D :)

Intermezzo sfortunato con:
JOSEPH DROUHIN Beaune 1er Cru "Clos des Mouches" Blanc '98 - ossidatissimo :evil:
JOSEPH DROUHIN Beaune 1er Cru "Clos des Mouches" Blanc '98 - seconda bottiglia - ossidato - dopo qualche minuto, il naso migliora, ma la bocca resta kaputt.. :evil:
JOSEPH DROUHIN Chablis Grand Cru "Les Clos" '98 - ossidato :evil:
"La vita è breve e bisogna che uno se la beva tutta".
Osvaldo Soriano - "L'ora senz'ombra"
Avatar utente
videodrome
Messaggi: 3410
Iscritto il: 14 apr 2008 19:25
Località: Mantova

Re: CHE BEVISTE A FEBBRAIO 2015

Messaggioda videodrome » 02 feb 2015 10:25

Kalosartipos ha scritto:
Intermezzo sfortunato con:
JOSEPH DROUHIN Beaune 1er Cru "Clos des Mouches" Blanc '98 - ossidatissimo :evil:
JOSEPH DROUHIN Beaune 1er Cru "Clos des Mouches" Blanc '98 - seconda bottiglia - ossidato - dopo qualche minuto, il naso migliora, ma la bocca resta kaputt.. :evil:
JOSEPH DROUHIN Chablis Grand Cru "Les Clos" '98 - ossidato :evil:

Ottima performance di Drouhin :D :D
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 7755
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: CHE BEVISTE A FEBBRAIO 2015

Messaggioda zampaflex » 02 feb 2015 10:26

Kalosartipos ha scritto:Intermezzo sfortunato con:
JOSEPH DROUHIN Beaune 1er Cru "Clos des Mouches" Blanc '98 - ossidatissimo :evil:
JOSEPH DROUHIN Beaune 1er Cru "Clos des Mouches" Blanc '98 - seconda bottiglia - ossidato - dopo qualche minuto, il naso migliora, ma la bocca resta kaputt.. :evil:
JOSEPH DROUHIN Chablis Grand Cru "Les Clos" '98 - ossidato :evil:


Azz che filotto...il ristoratore ha bestemmiato o erano tue?

PS: leggevo giusto l'altro ieri un'intervista a Dubourdieu sulla RVF di febbraio 2014 a proposito della premox...il verdetto sulle cause è ancora sospeso...
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
Avatar utente
Kalosartipos
Messaggi: 13174
Iscritto il: 07 giu 2007 13:57
Località: Cremona
Contatta:

Re: CHE BEVISTE A FEBBRAIO 2015

Messaggioda Kalosartipos » 02 feb 2015 10:45

zampaflex ha scritto:
Kalosartipos ha scritto:Intermezzo sfortunato con:
JOSEPH DROUHIN Beaune 1er Cru "Clos des Mouches" Blanc '98 - ossidatissimo :evil:
JOSEPH DROUHIN Beaune 1er Cru "Clos des Mouches" Blanc '98 - seconda bottiglia - ossidato - dopo qualche minuto, il naso migliora, ma la bocca resta kaputt.. :evil:
JOSEPH DROUHIN Chablis Grand Cru "Les Clos" '98 - ossidato :evil:


Azz che filotto...il ristoratore ha bestemmiato o erano tue?

Bottiglie del ristorante... dicono che l'importatore le sostituisce senza problemi..
"La vita è breve e bisogna che uno se la beva tutta".
Osvaldo Soriano - "L'ora senz'ombra"
CiccioCH
Messaggi: 104
Iscritto il: 17 nov 2014 15:48

Re: CHE BEVISTE A FEBBRAIO 2015

Messaggioda CiccioCH » 02 feb 2015 11:17

Rosso di Montalcino la Cerbaiona 2009: Bel colore rosso rubino, al naso molto riconoscibile come Sangiovese di Montalcino, molta frutta rossa e leggermente speziato in sottofondo con un tocco minerale. In bocca molto succoso e di buona bevibilità. Se lo confronto col 2007 bevuto un paio di mesi fa trovo solo una puntina di alcool in più. Abbinamento perfetto con una bistecca di chianina. Vino vicinissimo ai 90 Punti.

Muscadet S&M, Granit de Château Thébaud, J. Huchet 2007: Coloro giallo intenso, naso marino e iodato con un tocco citrino. In bocca dà una bella sensazione di freschezza e ritornano le note marine.Fa il suo onesto lavoro abbinato con le linguine ai gamberetti.
Nebbiolino
Messaggi: 6732
Iscritto il: 06 feb 2008 21:53

Re: CHE BEVISTE A FEBBRAIO 2015

Messaggioda Nebbiolino » 02 feb 2015 11:35

Ziliovino ha scritto:Valpolicella Superiore 2003 – Dal Forno. Spezie e legni (buoni) a gò-gò, dal legno di cedro alle spezie orientali, frutta scura, grande bocca quasi masticabile e tannino deciso. Anche visto il prezzo direi grande vino…


Dalla descrizione, mi sembra il vino-tipo ideale per gremul. :D
Ziliovino
Messaggi: 3135
Iscritto il: 10 giu 2007 17:48
Località: (Bg)

Re: CHE BEVISTE A FEBBRAIO 2015

Messaggioda Ziliovino » 02 feb 2015 12:09

Nebbiolino ha scritto:
Ziliovino ha scritto:Valpolicella Superiore 2003 – Dal Forno. Spezie e legni (buoni) a gò-gò, dal legno di cedro alle spezie orientali, frutta scura, grande bocca quasi masticabile e tannino deciso. Anche visto il prezzo direi grande vino…


Dalla descrizione, mi sembra il vino-tipo ideale per gremul. :D


Sicuramente "ci vuole il fisico" per affrontarlo, ma a me è sembrato approcciabilissimo, anche vista l'annata.
Poi è sicuramente tra quei vini che "o lo ami, o lo odi", e potremmo star qui a discuterne dei mesi... :mrgreen:
"Il successo di tavernello invita a riflettere"
(Anonimo, bomboletta spray su muro)

"Il vino non lo scegli... è lui che sceglie te"
miccel
Messaggi: 533
Iscritto il: 10 mar 2014 20:29

Re: CHE BEVISTE A FEBBRAIO 2015

Messaggioda miccel » 02 feb 2015 15:04

Mellot – Sancerre La Moussiere 2009 (bianco)
Al naso note sommesse di agrumi e leggermente erbacee. Bocca ricca con acidità a puntino e una prepotente salinità, che è mitigata con misura dal legno. (Nota: queste caratteristiche lo rendono un ottimo compagno del mangiare). Sul finale toni più caldi e lievemente balsamici di miele.
Certo i grandi numeri (oltre 200mila bottiglie, credo) sottraggono fascino, ma il vino è impeccabile e non ho appunti da fare.
vinogodi
Messaggi: 28608
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: CHE BEVISTE A FEBBRAIO 2015

Messaggioda vinogodi » 02 feb 2015 15:06

Ziliovino ha scritto:
Nebbiolino ha scritto:
Ziliovino ha scritto:Valpolicella Superiore 2003 – Dal Forno. Spezie e legni (buoni) a gò-gò, dal legno di cedro alle spezie orientali, frutta scura, grande bocca quasi masticabile e tannino deciso. Anche visto il prezzo direi grande vino…


Dalla descrizione, mi sembra il vino-tipo ideale per gremul. :D


Sicuramente "ci vuole il fisico" per affrontarlo, ma a me è sembrato approcciabilissimo, anche vista l'annata.
Poi è sicuramente tra quei vini che "o lo ami, o lo odi", e potremmo star qui a discuterne dei mesi... :mrgreen:

...diciamo qualche minuto: io mi stufo prima ... 8) :lol:
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
Avatar utente
and.car
Messaggi: 921
Iscritto il: 14 mar 2011 17:47
Località: Padova

Re: CHE BEVISTE A FEBBRAIO 2015

Messaggioda and.car » 02 feb 2015 15:20

Ziliovino ha scritto:
Nebbiolino ha scritto:
Ziliovino ha scritto:Valpolicella Superiore 2003 – Dal Forno. Spezie e legni (buoni) a gò-gò, dal legno di cedro alle spezie orientali, frutta scura, grande bocca quasi masticabile e tannino deciso. Anche visto il prezzo direi grande vino…


Dalla descrizione, mi sembra il vino-tipo ideale per gremul. :D


Sicuramente "ci vuole il fisico" per affrontarlo, ma a me è sembrato approcciabilissimo, anche vista l'annata.
Poi è sicuramente tra quei vini che "o lo ami, o lo odi", e potremmo star qui a discuterne dei mesi... :mrgreen:


Bevuto il 2002 (ne ho pure un altro in cantina) a dicembre...preferisco altri Valpolicella...o comunque, a quel prezzo compro altro e bevo meglio!
Lo spreco della vita si trova nell’amore che non si è saputo dare, nel potere che non si è saputo utilizzare, nell'egoistica prudenza che ci ha impedito di rischiare e che, evitandoci un dispiacere, ci ha fatto mancare la felicità. [Oscar Wilde]
Avatar utente
b.severini
Messaggi: 87
Iscritto il: 03 dic 2014 20:18
Località: Milano

Re: CHE BEVISTE A FEBBRAIO 2015

Messaggioda b.severini » 02 feb 2015 17:36

Febbraio è stato inaugurato così:

- champagne Bereche brut reserve :D :D :D :D :D
- riesling 2009 Trimbach :D :D :D :D
- chateauneuf du Pape 2007 clos du Calvaire :D :D :D

Ringrazio il cielo di avere ancora 4 bottiglie di Riesling perché è stato un infanticidio aprire questa bottiglia così giovane, ma che promette assai bene. Bottiglia da dimenticare in cantina.

Buona settimana a tutti,
BS
Ziliovino
Messaggi: 3135
Iscritto il: 10 giu 2007 17:48
Località: (Bg)

Re: CHE BEVISTE A FEBBRAIO 2015

Messaggioda Ziliovino » 02 feb 2015 18:13

vinogodi ha scritto:
Ziliovino ha scritto:
Nebbiolino ha scritto:
Ziliovino ha scritto:Valpolicella Superiore 2003 – Dal Forno. Spezie e legni (buoni) a gò-gò, dal legno di cedro alle spezie orientali, frutta scura, grande bocca quasi masticabile e tannino deciso. Anche visto il prezzo direi grande vino…


Dalla descrizione, mi sembra il vino-tipo ideale per gremul. :D


Sicuramente "ci vuole il fisico" per affrontarlo, ma a me è sembrato approcciabilissimo, anche vista l'annata.
Poi è sicuramente tra quei vini che "o lo ami, o lo odi", e potremmo star qui a discuterne dei mesi... :mrgreen:

...diciamo qualche minuto: io mi stufo prima ... 8) :lol:


Beh, preciso che non avevo mai bevuto niente di Dal Forno, e che in linea generale preferisco lo stile di Quintarelli, il confronto diretto di Dal Forno 2003 e Quintarelli 2000 l'ha vinto però decisamente Dal Forno... La Valpolicella di Quintarelli anche il giorno seguente non sembra decollare mai del tutto.
"Il successo di tavernello invita a riflettere"
(Anonimo, bomboletta spray su muro)

"Il vino non lo scegli... è lui che sceglie te"
vinogodi
Messaggi: 28608
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: CHE BEVISTE A FEBBRAIO 2015

Messaggioda vinogodi » 02 feb 2015 20:10

Ziliovino ha scritto:
vinogodi ha scritto:
Ziliovino ha scritto:
Nebbiolino ha scritto:
Ziliovino ha scritto:Valpolicella Superiore 2003 – Dal Forno. Spezie e legni (buoni) a gò-gò, dal legno di cedro alle spezie orientali, frutta scura, grande bocca quasi masticabile e tannino deciso. Anche visto il prezzo direi grande vino…


Dalla descrizione, mi sembra il vino-tipo ideale per gremul. :D


Sicuramente "ci vuole il fisico" per affrontarlo, ma a me è sembrato approcciabilissimo, anche vista l'annata.
Poi è sicuramente tra quei vini che "o lo ami, o lo odi", e potremmo star qui a discuterne dei mesi... :mrgreen:

...diciamo qualche minuto: io mi stufo prima ... 8) :lol:


Beh, preciso che non avevo mai bevuto niente di Dal Forno, e che in linea generale preferisco lo stile di Quintarelli, il confronto diretto di Dal Forno 2003 e Quintarelli 2000 l'ha vinto però decisamente Dal Forno... La Valpolicella di Quintarelli anche il giorno seguente non sembra decollare mai del tutto.
...mi rendo conto di essermi spiegato malissimo: dopo 3 minuti mi stanco della discussione, non della Valpolicella di DalForno, che me ne ingollo 'na boccia da solo quando sono triste... :lol:
PS: concordo che ci vuole il fisico ...
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
Ziliovino
Messaggi: 3135
Iscritto il: 10 giu 2007 17:48
Località: (Bg)

Re: CHE BEVISTE A FEBBRAIO 2015

Messaggioda Ziliovino » 02 feb 2015 21:19

vinogodi ha scritto:
Ziliovino ha scritto:
vinogodi ha scritto:
Ziliovino ha scritto:
Nebbiolino ha scritto:
Dalla descrizione, mi sembra il vino-tipo ideale per gremul. :D


Sicuramente "ci vuole il fisico" per affrontarlo, ma a me è sembrato approcciabilissimo, anche vista l'annata.
Poi è sicuramente tra quei vini che "o lo ami, o lo odi", e potremmo star qui a discuterne dei mesi... :mrgreen:

...diciamo qualche minuto: io mi stufo prima ... 8) :lol:


Beh, preciso che non avevo mai bevuto niente di Dal Forno, e che in linea generale preferisco lo stile di Quintarelli, il confronto diretto di Dal Forno 2003 e Quintarelli 2000 l'ha vinto però decisamente Dal Forno... La Valpolicella di Quintarelli anche il giorno seguente non sembra decollare mai del tutto.
...mi rendo conto di essermi spiegato malissimo: dopo 3 minuti mi stanco della discussione, non della Valpolicella di DalForno, che me ne ingollo 'na boccia da solo quando sono triste... :lol:
PS: concordo che ci vuole il fisico ...


Ah, ok, abbi frainteso... :oops:
"Il successo di tavernello invita a riflettere"
(Anonimo, bomboletta spray su muro)

"Il vino non lo scegli... è lui che sceglie te"
Ziliovino
Messaggi: 3135
Iscritto il: 10 giu 2007 17:48
Località: (Bg)

Re: CHE BEVISTE A FEBBRAIO 2015

Messaggioda Ziliovino » 02 feb 2015 21:22

La scritta di errore nel rispondere alla discussione:
Puoi nidificare al massimo 5 citazioni una nell’altra.

Mi hanno preso per un volatile?
E' abbastanza inquietante. Questo forum è allo sbando...
"Il successo di tavernello invita a riflettere"
(Anonimo, bomboletta spray su muro)

"Il vino non lo scegli... è lui che sceglie te"
vinogodi
Messaggi: 28608
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: CHE BEVISTE A FEBBRAIO 2015

Messaggioda vinogodi » 02 feb 2015 21:30

Ziliovino ha scritto:La scritta di errore nel rispondere alla discussione:
Puoi nidificare al massimo 5 citazioni una nell’altra.

Mi hanno preso per un volatile?
E' abbastanza inquietante. Questo forum è allo sbando...
...no, no , vedi che non capisci? E' rivolto alle "passere"... :lol: :lol:
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
diamonddave
Messaggi: 1170
Iscritto il: 06 dic 2010 15:42
Località: Terronialand

Re: CHE BEVISTE A FEBBRAIO 2015

Messaggioda diamonddave » 03 feb 2015 11:51

vinotec ha scritto:...arriviamo nell'empireo enologico italiano:
SASSICAIA 1998: qui siamo ai livelli di massima espressività del sasssicaia: colore rosso cupo impenetrabile, naso splendido dove senti di tutto, cedro, scatola di spezie, liquerizia e frutti neri; in bocca è tutto un programma : ti avvolge in un lunghissimo abbraccio caldo, elegante, bilanciato, con tannini soffici, ma ancora ben presenti...insomma una grandissima bottiglia da 98/100 :D :D :D :D :D
...chi non l'ha ancora bevuto, è invitato a farlo, perché non sa cosa si perde...

Immagino sia la sorella della bottiglia che ho comprato da te a dicembre e non posso che essere completamente d'accordo, vino splendido.
In quell'occasione la bevemmo insieme ad un Cascina Francia 2004 e ad altra roba minore tra cui il Puligny Montrachet 1er Cru di Roger Belland che non lasciò grandi ricordi, stritolato da questi due colossi di piacere ed eleganza. Sassicaia e Cascina Francia erano entrambi sugli scudi, con il Sassicaia 1998 che aveva per me una marcia in più, data forse da quei sei anni in più che lo rendevano, avendone levigato ogni minima asperità, un vero godimento. :wink:

L'altra sera invece, sempre insieme al mio pard di bevute casalinghe ...

Gaia & Rey 1997 - Gaja :D :D :)
Era una mezzina, quindi trovarla in fase calante non ci ha sorpreso più di tanto, anche se dispiace sempre. Naso con note marsalate che rovinavano una bevuta che altrimenti sarebbe stata ancora piacevole, visto che si percepivano ancora i profumi della frutta caratteristici del vitigno e una bocca ancora fresca. Peccato.

Tignanello 2005 - Antinori :D :D :D :)
Bottiglia segnata in partenza da note smaltate che evidenziavano piuttosto la necessità di aprirlo con congruo anticipo, direi almeno un'ora prima di berlo. Detto ciò, a bottiglia coperta ho detto prevalenza di cabernet sauvignon con una punta di franc, poi piano piano il morso del Sangiovese si intravedeva, e quindi ho detto Solaia, invece no era Tignanello. Bo! io non avrei mai detto che in quella bottiglia c'era l'85% di sangiovese! Che dire, mezza delusione non tanto per come stava il vino (benissimo) ma per quello che lasciava trasparire in termini di coerenza e stile. Rimandato.

Oracolo 2000 - Inama :D :D :D :D :)
Bombardone monovarietale di cabernet sauvignon veneto. Sincero, austero, piacevole. Rispetto alle altre bottiglie bevute negli anni passati, di questo vino (stessa annata), l'ho trovato più sottile, con una bocca meno imponente, quindi direi che il tempo gli sta donando eleganza e modi da gentiluomo Dal colore al naso, finendo alla bocca, tutto era al posto giusto con il legno che è stato assorbito, lasciando delle piacevoli note di tabacco dolce ad accompagnare il piacere della bevuta. 15 anni e non sentirli.
... per intenderci: la differenza fra me ed un sommelier è la stessa che passa fra un porno attore ed un ginecologo. © diamonddave 8)
gp
Messaggi: 2662
Iscritto il: 22 apr 2008 11:39

Re: CHE BEVISTE A FEBBRAIO 2015

Messaggioda gp » 03 feb 2015 12:17

diamonddave ha scritto:15 anni e non sentirli.

Apro immediatamente il thread "Auguri a diamonddave" :lol:
gp
diamonddave
Messaggi: 1170
Iscritto il: 06 dic 2010 15:42
Località: Terronialand

Re: CHE BEVISTE A FEBBRAIO 2015

Messaggioda diamonddave » 03 feb 2015 12:39

gp ha scritto:
diamonddave ha scritto:15 anni e non sentirli.

Apro immediatamente il thread "Auguri a diamonddave" :lol:

Ahimè gp, sono 45. :lol: :lol:
Non li sento lo stesso, ed in mezzo tanti under 30 al corso di crossfit faccio la mia porca figura, ma sono pur sempre 45 ... 8)
... per intenderci: la differenza fra me ed un sommelier è la stessa che passa fra un porno attore ed un ginecologo. © diamonddave 8)

Torna a “Vino&Co.: polemiche e opinioni”