Abbiamo bevuto a Dicembre

Uno spazio per tutti, esperti o meno, appassionati o semplicemente incuriositi dall'affascinante mondo del vino: domande, idee, opinioni...
Avatar utente
Kalosartipos
Messaggi: 13180
Iscritto il: 07 giu 2007 13:57
Località: Cremona
Contatta:

Re: Abbiamo bevuto a Dicembre

Messaggioda Kalosartipos » 29 dic 2014 10:36

alleg ha scritto:Di Aurelio Settimo cosa dite?

A me è piaciuto, probabilmente in fase di apertura e meglio della stessa bottiglia bevuta lo scorso febbraio.. però, non tutti i presenti erano d'accordo con me :roll:
"La vita è breve e bisogna che uno se la beva tutta".
Osvaldo Soriano - "L'ora senz'ombra"
vinogodi
Messaggi: 28626
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: Abbiamo bevuto a Dicembre

Messaggioda vinogodi » 29 dic 2014 14:54

Ludi ha scritto:
[b]Zind Humbrecht, Herrenweg de Turckheim GWT SGN 2008
: in mezzo a tanto nuovo mondo, ci riporta su uno - splendido - terreno familiare. Buonissimo, senza se e senza ma.
...figa, e hai detto niente... :wink:
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
Avatar utente
Francvino
Messaggi: 4748
Iscritto il: 06 giu 2007 11:26

Re: Abbiamo bevuto a Dicembre

Messaggioda Francvino » 29 dic 2014 19:19

benux ha scritto:
Kalosartipos ha scritto:Dolce finale..
Immagine
Immagine



e questa come ci stava in mezzo? :shock:

Nelle miei parti in diversi ci hanno provato a fare la passerina passita, sinceramente resto sempre perplesso :roll: e per giunta a prezzi costosi



Prova uno dei vini del ciclo "le sibille" de Le Caniette.
Credo che potresti cambiare idea.
Sul prezzo: fare vino passito costa moltissimo all'azienda. Non solo in termini di resa della materia prima ma anche sotto il profilo della cura dedicata (dalla vendemmia alla selezione dei grappoli), dei legni usati e non ultimo "dell'immobilizzazione del capitale" visto che molte etichette restano in cantina per qualche anno. In certi casi qualcuno mi dà idea che operino in perdita sul prodotto "passito".
La tradizione è la custodia del fuoco, non l'adorazione della cenere. [Gustav Mahler]
Avatar utente
Alberto
Messaggi: 11926
Iscritto il: 06 giu 2007 13:59
Località: Graticolato Romano (noto anche come Centuriazione)

Re: Abbiamo bevuto a Dicembre

Messaggioda Alberto » 29 dic 2014 19:25

vinogodi ha scritto:
Ludi ha scritto:
[b]Zind Humbrecht, Herrenweg de Turckheim GWT SGN 2008
: in mezzo a tanto nuovo mondo, ci riporta su uno - splendido - terreno familiare. Buonissimo, senza se e senza ma.
...figa, e hai detto niente... :wink:

Credo peraltro (ma potrei sbagliarmi) che le SGN dall'Herrenweg, che è un vigneto posto su una piana alluvionale, siano piuttosto rare.
Signora Libertà, Signorina Fantasia
così preziosa come il vino
così gratis come la tristezza...

F. De Andrè
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 7775
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: Abbiamo bevuto a Dicembre

Messaggioda zampaflex » 30 dic 2014 14:00

Ieri sera presentazione dei vini di Alfio Mozzi.
Già conosciuti il Grisone 10 (che ha perso una parte dell'esuberanza floreale giovanile presentando ora un profilo più serio e che concede di più al lato minerale ) e 11 (che sta integrando meglio le componenti - appena uscito sparava l'alcool, oggi è un buon vino), ho approfondito la riserva 11 per la quale Alfio ha fatto selezione anche in vigna e bisogna dire che, complice l'annata calda, ha un respiro di Langa nella materia robusta e negli accenni salmastri. Vino solido, sostanzioso, ben costruito e che sarà da risentire tra qualche tempo per conoscerne l'evoluzione.
Ultimo nato e in bottiglia da poco lo Sforzato 12 che si giova di una croccantissima vendemmia anticipata di 3 settimane rispetto al Sassella normale sfoderando una pulizia di risultato esemplare. Non ancora complesso, ed un po' corto, stupisce per personalità e nitidezza.
Bravo, bel lavoro.
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
miccel
Messaggi: 533
Iscritto il: 10 mar 2014 20:29

Re: Abbiamo bevuto a Dicembre

Messaggioda miccel » 30 dic 2014 17:57

[b]Re: CHE BEVESSIMO A MARZO 2014[/b]
Messaggiodi Winezip il 09 mar 2014 22:07
[
b]paperofranco ha scritto:Caiarossa 2008.[/b]
io l'ho trovato noioso.

Io l'ho trovato imbevibile. Nel senso che si offrono come premio Spalla, Salamella, pacco di caffè e barattolo di fagioli a chi riesce a finirne una bottiglia :lol:


Caiarossa 2006
Una delle cose più belle di questo forum è che costituisce un impareggiabile archivio di note sui vini italiani, magari un po’ disordinato ma con il grande pregio dell’indipendenza.
Nel caso del Caiarossa ho trovato questa sola traccia e la riporto, benché sia poco pertinente, data l’annata differente e anche e soprattutto i diversi uvaggi dei due vini (li scrivo in fondo).
E’ andata così: prima arriva il Guidalberto 2011, classico vino sul frutto maturo, morbido, dolce (per quanto costruito con sapienza tale da non stuccare), di media articolazione e utilità. Poi arriva, dalle colline di Riparbella, questo Caiarossa 2006, ed è un’altra musica: pure qui, ovviamente, si possono trovare il “ripe fruit”, la resina, la vaniglia, ma anche una maggiore sfaccettatura, ad es. note di rosmarino e alloro e sapido-minerali. Il vino ha un’intelaiatura aggraziata, non aggressiva, moderna ma ben bilanciata, e un finale decisamente elegante, amaro e lungo.
I vini barriccati della costa, dal confine col Lazio fino alla medio-alta Toscana, eccettuato il Sassicaia, non mi hanno mai del tutto convinto e affascinato. Diciamo che questo ci è andato abbastanza vicino.

2006 Sangiovese (23%), Cabernet Franc (22%), Merlot (21%), Cabernet Sauvignon (12%) Alicante (10%), Syrah (6%), Petit Verdot (6%).

2008 Cabernet Franc (29%), Merlot (16%), Petit Verdot (16%), Syrah (14%), Alicante (14%), Cabernet Sauvignon (8%), Sangiovese (3%).
Smarco
Messaggi: 3598
Iscritto il: 18 nov 2012 15:01
Località: Ascoli Piceno

Re: Abbiamo bevuto a Dicembre

Messaggioda Smarco » 30 dic 2014 22:56

De Lisio, nisyus Molise rosso 2008 BIO: all inizio ferroso ed ematico poi col tempo caccia note floreali e di frutti rossi, in bocca è ruvido di persistenza discreta ma non c'è molta materia
Insomma :roll:
diamonddave
Messaggi: 1170
Iscritto il: 06 dic 2010 15:42
Località: Terronialand

Re: Abbiamo bevuto a Dicembre

Messaggioda diamonddave » 31 dic 2014 08:23

Ieri sera , fra le diverse bocce bevute in compagnia di un caro amico oste in un romantico tête-à-tête :lol: :lol: :lol: fra i tanti (meno costosi) s'è bevuto anche il Messorio 2007 ...

Ma che vino è?
Cioè ... considerato che non sono un bevitore da soli vini leggerini ed efebici, che l'uso del legno, di per sé, non lo trovo un abominio ...
D'accordo che la 2007 può essere troppo giovane, ma aperta e versata in bicchiere era caratterizzata da un naso ostile per quanto segnato dal legno e da una bocca con una vena amaricante che ne rendeva difficile la bevuta; dopo un'ora buona non è cambiato nulla.
Ne ho ancora la bottiglia praticamente piena (s'è aperto 5 bottiglie in due e se ne è finite solo 2, con altre due smezzate) quindi avrò modo di verificare se evolve un minimo a distanza di 24-48 ore, così per saperlo dovessi mai volerne bere un'altra ed avvisare per tempo il ristoratore... :lol:
Ripeto la domanda: che vino è? Annata di merda o semplicemente bottiglia difficile?

Altre bottiglie bevute e relativo "finitometro"
Les Churelles de Juchepie 2011 :D :D :D :D :o
Volnay Les Echards 2009 Sebastien Magnien :D :D :)
Croz Hermitage 2011 Yann Chave :D :D :D :)
Pusole Cannonau 2013 :D :D :D :D :o
... per intenderci: la differenza fra me ed un sommelier è la stessa che passa fra un porno attore ed un ginecologo. © diamonddave 8)
Spectator
Messaggi: 3776
Iscritto il: 06 giu 2007 11:36

Re: Abbiamo bevuto a Dicembre

Messaggioda Spectator » 31 dic 2014 10:35

diamonddave ha scritto:Ieri sera , fra le diverse bocce bevute in compagnia di un caro amico oste in un romantico tête-à-tête :lol: :lol: :lol: fra i tanti (meno costosi) s'è bevuto anche il Messorio 2007 ...

Ma che vino è?
Cioè ... considerato che non sono un bevitore da soli vini leggerini ed efebici, che l'uso del legno, di per sé, non lo trovo un abominio ...
D'accordo che la 2007 può essere troppo giovane, ma aperta e versata in bicchiere era caratterizzata da un naso ostile per quanto segnato dal legno e da una bocca con una vena amaricante che ne rendeva difficile la bevuta; dopo un'ora buona non è cambiato nulla.
Ne ho ancora la bottiglia praticamente piena (s'è aperto 5 bottiglie in due e se ne è finite solo 2, con altre due smezzate) quindi avrò modo di verificare se evolve un minimo a distanza di 24-48 ore, così per saperlo dovessi mai volerne bere un'altra ed avvisare per tempo il ristoratore... :lol:
Ripeto la domanda: che vino è? Annata di merda o semplicemente bottiglia difficile?

Altre bottiglie bevute e relativo "finitometro"
Les Churelles de Juchepie 2011 :D :D :D :D :o
Volnay Les Echards 2009 Sebastien Magnien :D :D :)
Croz Hermitage 2011 Yann Chave :D :D :D :)
Pusole Cannonau 2013 :D :D :D :D :o


..Qualcosina sul Les Churelles :wink: ?
diamonddave
Messaggi: 1170
Iscritto il: 06 dic 2010 15:42
Località: Terronialand

Re: Abbiamo bevuto a Dicembre

Messaggioda diamonddave » 31 dic 2014 17:53

Spectator ha scritto:
diamonddave ha scritto:Ieri sera , fra le diverse bocce bevute in compagnia di un caro amico oste in un romantico tête-à-tête :lol: :lol: :lol: fra i tanti (meno costosi) s'è bevuto anche il Messorio 2007 ...

Ma che vino è?
Cioè ... considerato che non sono un bevitore da soli vini leggerini ed efebici, che l'uso del legno, di per sé, non lo trovo un abominio ...
D'accordo che la 2007 può essere troppo giovane, ma aperta e versata in bicchiere era caratterizzata da un naso ostile per quanto segnato dal legno e da una bocca con una vena amaricante che ne rendeva difficile la bevuta; dopo un'ora buona non è cambiato nulla.
Ne ho ancora la bottiglia praticamente piena (s'è aperto 5 bottiglie in due e se ne è finite solo 2, con altre due smezzate) quindi avrò modo di verificare se evolve un minimo a distanza di 24-48 ore, così per saperlo dovessi mai volerne bere un'altra ed avvisare per tempo il ristoratore... :lol:
Ripeto la domanda: che vino è? Annata di merda o semplicemente bottiglia difficile?

Altre bottiglie bevute e relativo "finitometro"
Les Churelles de Juchepie 2011 :D :D :D :D :o
Volnay Les Echards 2009 Sebastien Magnien :D :D :)
Croz Hermitage 2011 Yann Chave :D :D :D :)
Pusole Cannonau 2013 :D :D :D :D :o


..Qualcosina sul Les Churelles :wink: ?

Buonissimo! "buonissimo" col punto esclamativo perché l'ho approcciato con molti dubbi, leggendo che fosse un botritizzato e passito, invece non è arrivato a vedere il primo piatto, essendosi volatilizzato (nei nostri gargarozzi) in quel sottile momento che separa la stappatura ed il primo "salute!", dalla fine dell'antipasto (e non c'era neanche un tarallino ad accompagnare l'attesa...)
Ha un naso che dichiara, ma delicatamente, la botritizzazione, è gradevolmente dolce, ma non liquoroso, anche perché l'acidità sorregge il sorso alla grande. Bevibilissimo quindi durante tutto il pasto ma lo preferirei con un sapore deciso (con il "baccalà in kataifi e cipolla" dell'antipasto era splendido, ad esempio).
... per intenderci: la differenza fra me ed un sommelier è la stessa che passa fra un porno attore ed un ginecologo. © diamonddave 8)
Smarco
Messaggi: 3598
Iscritto il: 18 nov 2012 15:01
Località: Ascoli Piceno

Re: Abbiamo bevuto a Dicembre

Messaggioda Smarco » 01 gen 2015 01:41

Tanta roba.... Niente di eccezionale ma comunque tanta..
Philipponnat brut reserve :D :D
Philipponnat rose reserve :D :D :D
Philipponnat sublime reserve :D :D
Thill blanc de blancs :D :)
Chiquet rose :D :D :)
Bellavista :D
Aubry de humbert 2006 :D :D :D
Aubry le nombre D or :D :D :D
Moet ice imperial tappone
Per ora è il massimo che posso fare

Torna a “Vino&Co.: polemiche e opinioni”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Mike76, ninetto e 9 ospiti