MIANI

Uno spazio per tutti, esperti o meno, appassionati o semplicemente incuriositi dall'affascinante mondo del vino: domande, idee, opinioni...
vinogodi
Messaggi: 28624
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: MIANI

Messaggioda vinogodi » 05 set 2014 19:33

...di ritorno da una trasferta di lavoro, leggo solo ora l'interessante thread: cos'è , una gara per chi conosce meglio Pontoni ,o chi ha bevuto più suoi vini,o chi ne ha di più in cantina? :lol: :lol:
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
MANUZ
Messaggi: 2341
Iscritto il: 12 ago 2008 17:47

Re: MIANI

Messaggioda MANUZ » 05 set 2014 21:59

vinogodi ha scritto:...di ritorno da una trasferta di lavoro, leggo solo ora l'interessante thread: cos'è , una gara per chi conosce meglio Pontoni ,o chi ha bevuto più suoi vini,o chi ne ha di più in cantina? :lol: :lol:

Hai ragione te..
Parliamo di cose serie io e te..anche se magari manca Maurizio alias caffè scorretto ad aiutarci..
Secondo te ha le tette più belle la canalis o belen?
No perché io sono indeciso..non le ho mai viste e provate dal vero devo essere sincero..
Solo perché non le ho mai incontrate, perché altrimenti ci proverei..
Ma così su due piedi direi..la canalis..o no forse belen..
Si belen..no forse la canalis... Va beh dai continuiamo il discorso a Parma da Claudio ok?
Ora torniamo a parlare di cose futili..se no il post va in malora..

FiloBianco ha scritto:- il 2010 Rosso era uno di quei Merlot senz'anima che si assaggiano nei corsi qui a Londra, con la classe incapace di collocarne la provenienza e il tannino asciugante da legno in bella evidenza.

Dico subito che ho assaggiato poco di Miani e il mio gusto/idea di vinificazione e' molto lontano da quello del Sig. Pontoni ma prima di comprare ci penserei tre volte o quantomeno assaggerei.
Sono a conoscenza delle opinion dissonanti sul produttore qui sul Forum (a partire dal mio post sul Calvari Vieilles Vignes/Voerzio Botte Grande).

Perdonami ma il rosso 2010 non è merlot in purezza,ma ha dentro del refosco..
Almeno.. ne son certo al 99%..
Quindi come fai a parlare di merlot se dentro ce ne sarà un 60/70%?
Ovviamente,lo giuro, senza vene polemiche, ma solo per capire..
Poi in che senso il tuo gusto/idea di vinificazione e diverso dal suo? Cosa intendi ?
Ultimo..
Cosa centra il calvari(vilelles vignes????? :?: ) con voerzio?
Perché che ne io sappia, e ne so poco lo ammetto, a parte il colore (inteso come vino rosso, non come tonalità..) non hanno NULLA in comune?
Scusa le. Il domande, ma davvero,non ho capito la tua risposta... (Forse, anzi probabilmente, sono io un po' gnucco....)
Avete bisogno di barbatelle?
Sono qui...
MANUZ
Messaggi: 2341
Iscritto il: 12 ago 2008 17:47

Re: MIANI

Messaggioda MANUZ » 05 set 2014 22:06

davidef ha scritto:
MANUZ ha scritto:Ps Davide hai assaggiato le nuove annate? Me le aveva fatte assaggiare appena fatti travasi e ne ho trovati un paio davvero sopra gli altri..
Pss e' da un po' che non te lo chiedo.. Come va il missile terra/ terra?


i 2013 bianchi sono molto interessanti, sentiti con praticamente 2 giorni di bottiglia e ragazzi....sauvignon Banel molto buono, Chardonnay fuori scala totalmente in Italia e pericoloso nell'incrocio con diversi Borgogna, Rosso Miani 2011 non sarà il 2009 va bene ma ho cercato di opzionarne un mezzo bancaletto :mrgreen:

il missile....questa estate è rimasta moltissimo sotto il telo sui cavalletti causa lavoro :evil: ...ma quando la muovo ha il potere di togliermi il fiato ogni volta :shock:


Ok forse allora comincio a capirci pure io qualcosa di vino..
Ho avuto le tue stesse impressioni
I due sauvignon sono spaziali...lo chardonnay atomico..
Sul tocai non faccio testo perché è un vino che in generale non amo...
Anche se ammetto che tra le ultime annate assaggiate questo mi sembrava quello migliore...
Ho visto nella tua foto il calvari 1999..era suo? Come lo hai trovato? Io non riesco a trovarne una,dico 1, bottiglia a prezzo decente( ovviamente non 300€ come mi hanno chiesto...)..l ho bevuto solo una volta assieme al maestro e me lo ricordo ancora adesso..
Accompagnato ad un filetto di cervo era da cappottarsi...

E per quanto riguarda il missile.....sbavooooo....forse hai la più bella moto al momento in circolazione....
Avete bisogno di barbatelle?
Sono qui...
diamonddave
Messaggi: 1170
Iscritto il: 06 dic 2010 15:42
Località: Terronialand

Re: MIANI

Messaggioda diamonddave » 06 set 2014 12:50

MANUZ ha scritto:E per quanto riguarda il missile.....sbavooooo....forse hai la più bella moto al momento in circolazione....

DAVIDE!
ti sei comprato la Panigale R Superleggera?!? :shock: :shock:
:twisted:

P.S.
scritto da uno che adora le Honda ed ha una vecchia VFR del 2004 ... :wink:
... per intenderci: la differenza fra me ed un sommelier è la stessa che passa fra un porno attore ed un ginecologo. © diamonddave 8)
Avatar utente
Sydney
Messaggi: 5926
Iscritto il: 06 giu 2007 11:28
Località: Venezia

Re: MIANI

Messaggioda Sydney » 06 set 2014 13:13

arnaldo ha scritto:
MANUZ ha scritto:Ma volevo dire che quando si parla di Miani, per mia conoscenza, forse Andrea e qll che più mi da la fiducia su annate e vini suoi... Da qll che ho capito ha bevuto non una ma diverse volte i suoi vini annata per annata, fatto verticali, fatto comparazioni con altri vini sul generis


Sono stato assieme ad Andrea da TERLANO poche settimane fa.......mi ha comunicato che ha bevuto una CINQUANTINA di bt di MIANI. Non poche...... :lol: :lol:


E continua a non capirci una mazza?! Pazzesco.... :lol:
MANUZ
Messaggi: 2341
Iscritto il: 12 ago 2008 17:47

Re: MIANI

Messaggioda MANUZ » 06 set 2014 14:06

diamonddave ha scritto:
MANUZ ha scritto:E per quanto riguarda il missile.....sbavooooo....forse hai la più bella moto al momento in circolazione....

DAVIDE!
ti sei comprato la Panigale R Superleggera?!? :shock: :shock:
:twisted:

Naaaaaaaa
Roba da dilettanti...
Moooooolto meglio.....
Avete bisogno di barbatelle?
Sono qui...
paperofranco
Messaggi: 5966
Iscritto il: 20 gen 2010 19:16
Località: Poggibonsi

Re: MIANI

Messaggioda paperofranco » 06 set 2014 14:29

Solo una curiosità: aver bevuto tante bottiglie di Miani ti rende anche "fico" o solo un conoscitore di Miani? :mrgreen:
Iwan56
Messaggi: 2458
Iscritto il: 13 nov 2010 00:14

Re: MIANI

Messaggioda Iwan56 » 06 set 2014 18:25

Dalle foto di Davidef ho notato che sul Calvari (1999) l'ultima cifra dell'annata é stata corretta manualmente. Tempo fa mi hanno regalato un 99 Uguale che ho ancora in cantina e fino ad oggi nutrivo seri dubbi sulla sua autenticità. La foto di Davidef mi conforta. È però incredibile che bott. Da 200 euro e passa escano in questo modo.
Avatar utente
Sydney
Messaggi: 5926
Iscritto il: 06 giu 2007 11:28
Località: Venezia

Re: MIANI

Messaggioda Sydney » 06 set 2014 19:03

Iwan56 ha scritto:Dalle foto di Davidef ho notato che sul Calvari (1999) l'ultima cifra dell'annata é stata corretta manualmente. Tempo fa mi hanno regalato un 99 Uguale che ho ancora in cantina e fino ad oggi nutrivo seri dubbi sulla sua autenticità. La foto di Davidef mi conforta. È però incredibile che bott. Da 200 euro e passa escano in questo modo.


E' un piccolo artigiano, chi sa cosa compra non si formalizza davanti ad un 8 corretto in 9.
vinogodi
Messaggi: 28624
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: MIANI

Messaggioda vinogodi » 07 set 2014 09:59

...per chi , nuovo del ofrum, non conoscesse Miani e il vigneron titolare (Enzo Pontoni) che saluto essendoci da pochissimo sentiti telefonicamente perchè nella nuova Guida che uscirà a Ottobre ho avuto l'onere e l'onore di recensirne la cantina, vi consiglio di approfondire uno spaccato straordinario della viticoltura italiana . Pontoni, con il quale nel passato, con l'amico Tarassacco, abbiamo fatto epiche verticali con Pontoni presente , vigneron d'altri tempi, vocato alla vita dei campi e della sua cantina in maniera che maniacale sarebbe riduttivo. Non lo troverete mai a casa , quindi inutile tentare di chiamarlo.
- E' fra i migliori, in assoluto, produttori di vini bianchi in Italia . Cari? Si , ma l'intera sua batteria fa impallidire qualsiasi altro produttore dell'italico stiovale, sia come media qualitativa che come espressività del territorio.
- Produce (secondo me) il miglior Merlot del mondo, non me ne vogliano gli amici di Chateau Petrus o di Masseto, con i quali aha più volte rivaleggiato in parallelo vincendo la sfida ( 1997 - 1998 - 1999) . Sono troppo assolutista nel mio giudizio? Allora non mi sbilancio e sarò più democratico : il suo Merlot è "uno" dei più buoni del pianeta, mettetelo voi in classifica dopo averloa ssaggiato ( paragonandolo ai più grandi del globo). E' caro? Secondo me no, anzi, uno dei più grandi anche come rapporto q/p
- Produce uno dei più emozionanti vini del mondo : quello strano fenomeno ampelografico (Refosco dal Peduncolo Rosso? ... ) che è il Vigna Calvari, Mi ha detto telefonicamente che dopo il 2006 , ultima annata prodotta e che ho dovuto "sacrificare" (solo due bottiglie in cantinetta di quest'annata) per l'assaggio della guida (anticipo: 97+/100 ... perchè troppo giovane...) solo nel 2016 potremmo riassaggiarne una nuova versione: chi ce l'ha in cantina lo tenga come reliquia, ma il berlo è esperienza di vita senza pari. Premetto che è vino di spalla larghissima e di concentrazione inusuale , ma ha una profondità, una complessità e una variegatezza d'insieme da renderlo fra i più articolati vini esistenti. A breve farò una verticale completa ( attingendo dalle poche centinaia di bottiglie di Calvari ormai rimaste) o lo inserirò in qualche bicchierata di super artigiani (assieme al Kupra , al Kurni Vecchie Vigne, a vecchi Valentini , a vecchie Riserve di Quintarelli + qualche vecchio Monfortino o Soldera) per dimostarre ancora una volta che se con le bolle o i bianchi, l'Italia è un pò declinata a genuflettersi rispetto ai top francesi , con i vini rossi la nostra bella concentarzione di emozioni riusciamo a portarcela a casa ... con gli interessi. Calvari è caro? Anche in questo caso per le emozioni che dona e i quantitativi che produce (una o due barriques a seconda dell'annata ... e in pochissime annate prodotte) è quasi regalato . Paragonatelo a un Chambertin di Bernard o a un Musigny di Roumier ... con uno di quelli ci compri una cassa , di Calvari. OK, può non avere un "gusto universale" ... ma anche agli adoranti delle flebili anoressie borgognone, questo vino ha sempre creato forti stati dubitativi personali , ammettendo ececzione ai propri gusti personali...
- Produce nelle annate ritenute "deboli" un vino rosso blended , il Rosso Miani, che è formidabile per bontà e che metto sempre ai vertici quando devo considerare un vino emozionale ad un prezzo assolutamente in linea con qualsiasi portafoglio.

Quindi, nell'insieme, penso sia davevro uno dei più grandi vignerons italiani, nel novero dei Valentini, Conterno, Quintarelli e Biondi Santi (anche se questi ultimi tre , dimensionalmente non fanno proprio vins de garage...)
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
BENITO
Messaggi: 252
Iscritto il: 23 mag 2014 16:32

Re: MIANI

Messaggioda BENITO » 07 set 2014 12:03

MANUZ ha scritto:
BENITO ha scritto:SUL MAESTRO CONCORDO ANCHE IO, L'HO SVEZZATO IO, ARTEVINO E' UN COMMERCIANTE NON CERTAMENTE UN CONOSCITORE DI MIANI, DAVIDE E' UN AMICO, GRANDE APPASSIONATO DI VINO, GRAN CONOSCITORE DI VENETO E ANCHE OLTRE ...

T.

Scusa xke un commerciante per partito preso nn ne deve capire niente di ciò che vende???


PERCHE' QUANDO SCRIVO UNA COSA, NON LA DICO TANTO PER....! SE POI ARTEVINO CONOSCE "IL CALVARI" LA SUA VIGNA I SUOI FILARI E LE EMOZIONI CHE QUESTO VINO DONA E HA DONATO, COSA SI FA E FAREBBE PER BERLO PER AVERNE QUALCHE BOTTIGLIA IN CANTINA, COSA SI PROVA A TAGLIARGLI LA VERDE CAPSULA E ROTEARGLI IL CAVATAPPI NEL SUGHERO... ASCOLTARLO MENTRE DALLA BOTTIGLAI SCIVOLA NEL BICCHIERE .... E TUTTO IL RESTO.......
ALLORA SIAMO PRONTI AD APRIRE LE FRONTIERE AI CINESI!

VI SONO PERSONE CHE BEVONO IL VINO PER AMORE E PASSIONE AMICIZIA DI QUESTO, "LA CONOSCENZA" PRENDE VITA DA QUESTE 2/3 PAROLINE SCRITTE NELLA RIGA SOPRA, LA MAGIA CHE ALEGGIA ATTORNO AD UN TAVOLO ACCAREZZA SOLO COLORO CHE LA RIESCONO PRIMA A CREARE E POI A PERCEPIRE!

T.
Ultima modifica di BENITO il 07 set 2014 12:19, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
videodrome
Messaggi: 3410
Iscritto il: 14 apr 2008 19:25
Località: Mantova

Re: MIANI

Messaggioda videodrome » 07 set 2014 12:16

vinogodi ha scritto:...per chi , nuovo del ofrum, non conoscesse Miani e il vigneron titolare (Enzo Pontoni) che saluto essendoci da pochissimo sentiti telefonicamente perchè nella nuova Guida che uscirà a Ottobre ho avuto l'onere e l'onore di recensirne la cantina, vi consiglio di approfondire uno spaccato straordinario della viticoltura italiana . Pontoni, con il quale nel passato, con l'amico Tarassacco, abbiamo fatto epiche verticali con Pontoni presente , vigneron d'altri tempi, vocato alla vita dei campi e della sua cantina in maniera che maniacale sarebbe riduttivo. Non lo troverete mai a casa , quindi inutile tentare di chiamarlo.
- E' fra i migliori, in assoluto, produttori di vini bianchi in Italia . Cari? Si , ma l'intera sua batteria fa impallidire qualsiasi altro produttore dell'italico stiovale, sia come media qualitativa che come espressività del territorio.
- Produce (secondo me) il miglior Merlot del mondo, non me ne vogliano gli amici di Chateau Petrus o di Masseto, con i quali aha più volte rivaleggiato in parallelo vincendo la sfida ( 1997 - 1998 - 1999) . Sono troppo assolutista nel mio giudizio? Allora non mi sbilancio e sarò più democratico : il suo Merlot è "uno" dei più buoni del pianeta, mettetelo voi in classifica dopo averloa ssaggiato ( paragonandolo ai più grandi del globo). E' caro? Secondo me no, anzi, uno dei più grandi anche come rapporto q/p
- Produce uno dei più emozionanti vini del mondo : quello strano fenomeno ampelografico (Refosco dal Peduncolo Rosso? ... ) che è il Vigna Calvari, Mi ha detto telefonicamente che dopo il 2006 , ultima annata prodotta e che ho dovuto "sacrificare" (solo due bottiglie in cantinetta di quest'annata) per l'assaggio della guida (anticipo: 97+/100 ... perchè troppo giovane...) solo nel 2016 potremmo riassaggiarne una nuova versione: chi ce l'ha in cantina lo tenga come reliquia, ma il berlo è esperienza di vita senza pari. Premetto che è vino di spalla larghissima e di concentrazione inusuale , ma ha una profondità, una complessità e una variegatezza d'insieme da renderlo fra i più articolati vini esistenti. A breve farò una verticale completa ( attingendo dalle poche centinaia di bottiglie di Calvari ormai rimaste) o lo inserirò in qualche bicchierata di super artigiani (assieme al Kupra , al Kurni Vecchie Vigne, a vecchi Valentini , a vecchie Riserve di Quintarelli + qualche vecchio Monfortino o Soldera) per dimostarre ancora una volta che se con le bolle o i bianchi, l'Italia è un pò declinata a genuflettersi rispetto ai top francesi , con i vini rossi la nostra bella concentarzione di emozioni riusciamo a portarcela a casa ... con gli interessi. Calvari è caro? Anche in questo caso per le emozioni che dona e i quantitativi che produce (una o due barriques a seconda dell'annata ... e in pochissime annate prodotte) è quasi regalato . Paragonatelo a un Chambertin di Bernard o a un Musigny di Roumier ... con uno di quelli ci compri una cassa , di Calvari. OK, può non avere un "gusto universale" ... ma anche agli adoranti delle flebili anoressie borgognone, questo vino ha sempre creato forti stati dubitativi personali , ammettendo ececzione ai propri gusti personali...
- Produce nelle annate ritenute "deboli" un vino rosso blended , il Rosso Miani, che è formidabile per bontà e che metto sempre ai vertici quando devo considerare un vino emozionale ad un prezzo assolutamente in linea con qualsiasi portafoglio.

Quindi, nell'insieme, penso sia davevro uno dei più grandi vignerons italiani, nel novero dei Valentini, Conterno, Quintarelli e Biondi Santi (anche se questi ultimi tre , dimensionalmente non fanno proprio vins de garage...)

Applausi.
Interessato anche alla verticale di Calvari (magari riducendo un pó la presenza di Kupra :D )
Avatar utente
Travolta
Messaggi: 251
Iscritto il: 07 lug 2014 22:07
Località: Genova,Genoa,Zena

Re: MIANI

Messaggioda Travolta » 07 set 2014 14:43

vinogodi ha scritto:...per chi , nuovo del ofrum, non conoscesse Miani e il vigneron titolare (Enzo Pontoni) che saluto essendoci da pochissimo sentiti telefonicamente perchè nella nuova Guida che uscirà a Ottobre ho avuto l'onere e l'onore di recensirne la cantina, vi consiglio di approfondire uno spaccato straordinario della viticoltura italiana . Pontoni, con il quale nel passato, con l'amico Tarassacco, abbiamo fatto epiche verticali con Pontoni presente , vigneron d'altri tempi, vocato alla vita dei campi e della sua cantina in maniera che maniacale sarebbe riduttivo. Non lo troverete mai a casa , quindi inutile tentare di chiamarlo.
- E' fra i migliori, in assoluto, produttori di vini bianchi in Italia . Cari? Si , ma l'intera sua batteria fa impallidire qualsiasi altro produttore dell'italico stiovale, sia come media qualitativa che come espressività del territorio.
- Produce (secondo me) il miglior Merlot del mondo, non me ne vogliano gli amici di Chateau Petrus o di Masseto, con i quali aha più volte rivaleggiato in parallelo vincendo la sfida ( 1997 - 1998 - 1999) . Sono troppo assolutista nel mio giudizio? Allora non mi sbilancio e sarò più democratico : il suo Merlot è "uno" dei più buoni del pianeta, mettetelo voi in classifica dopo averloa ssaggiato ( paragonandolo ai più grandi del globo). E' caro? Secondo me no, anzi, uno dei più grandi anche come rapporto q/p
- Produce uno dei più emozionanti vini del mondo : quello strano fenomeno ampelografico (Refosco dal Peduncolo Rosso? ... ) che è il Vigna Calvari, Mi ha detto telefonicamente che dopo il 2006 , ultima annata prodotta e che ho dovuto "sacrificare" (solo due bottiglie in cantinetta di quest'annata) per l'assaggio della guida (anticipo: 97+/100 ... perchè troppo giovane...) solo nel 2016 potremmo riassaggiarne una nuova versione: chi ce l'ha in cantina lo tenga come reliquia, ma il berlo è esperienza di vita senza pari. Premetto che è vino di spalla larghissima e di concentrazione inusuale , ma ha una profondità, una complessità e una variegatezza d'insieme da renderlo fra i più articolati vini esistenti. A breve farò una verticale completa ( attingendo dalle poche centinaia di bottiglie di Calvari ormai rimaste) o lo inserirò in qualche bicchierata di super artigiani (assieme al Kupra , al Kurni Vecchie Vigne, a vecchi Valentini , a vecchie Riserve di Quintarelli + qualche vecchio Monfortino o Soldera) per dimostarre ancora una volta che se con le bolle o i bianchi, l'Italia è un pò declinata a genuflettersi rispetto ai top francesi , con i vini rossi la nostra bella concentarzione di emozioni riusciamo a portarcela a casa ... con gli interessi. Calvari è caro? Anche in questo caso per le emozioni che dona e i quantitativi che produce (una o due barriques a seconda dell'annata ... e in pochissime annate prodotte) è quasi regalato . Paragonatelo a un Chambertin di Bernard o a un Musigny di Roumier ... con uno di quelli ci compri una cassa , di Calvari. OK, può non avere un "gusto universale" ... ma anche agli adoranti delle flebili anoressie borgognone, questo vino ha sempre creato forti stati dubitativi personali , ammettendo ececzione ai propri gusti personali...
- Produce nelle annate ritenute "deboli" un vino rosso blended , il Rosso Miani, che è formidabile per bontà e che metto sempre ai vertici quando devo considerare un vino emozionale ad un prezzo assolutamente in linea con qualsiasi portafoglio.

Quindi, nell'insieme, penso sia davevro uno dei più grandi vignerons italiani, nel novero dei Valentini, Conterno, Quintarelli e Biondi Santi (anche se questi ultimi tre , dimensionalmente non fanno proprio vins de garage...)


Giu' il cappello 8) 8)
MANUZ
Messaggi: 2341
Iscritto il: 12 ago 2008 17:47

Re: MIANI

Messaggioda MANUZ » 07 set 2014 15:41

BENITO ha scritto:
MANUZ ha scritto:
BENITO ha scritto:SUL MAESTRO CONCORDO ANCHE IO, L'HO SVEZZATO IO, ARTEVINO E' UN COMMERCIANTE NON CERTAMENTE UN CONOSCITORE DI MIANI, DAVIDE E' UN AMICO, GRANDE APPASSIONATO DI VINO, GRAN CONOSCITORE DI VENETO E ANCHE OLTRE ...

T.

Scusa xke un commerciante per partito preso nn ne deve capire niente di ciò che vende???


PERCHE' QUANDO SCRIVO UNA COSA, NON LA DICO TANTO PER....! SE POI ARTEVINO CONOSCE "IL CALVARI" LA SUA VIGNA I SUOI FILARI E LE EMOZIONI CHE QUESTO VINO DONA E HA DONATO, COSA SI FA E FAREBBE PER BERLO PER AVERNE QUALCHE BOTTIGLIA IN CANTINA, COSA SI PROVA A TAGLIARGLI LA VERDE CAPSULA E ROTEARGLI IL CAVATAPPI NEL SUGHERO... ASCOLTARLO MENTRE DALLA BOTTIGLAI SCIVOLA NEL BICCHIERE .... E TUTTO IL RESTO.......
ALLORA SIAMO PRONTI AD APRIRE LE FRONTIERE AI CINESI!

VI SONO PERSONE CHE BEVONO IL VINO PER AMORE E PASSIONE AMICIZIA DI QUESTO, "LA CONOSCENZA" PRENDE VITA DA QUESTE 2/3 PAROLINE SCRITTE NELLA RIGA SOPRA, LA MAGIA CHE ALEGGIA ATTORNO AD UN TAVOLO ACCAREZZA SOLO COLORO CHE LA RIESCONO PRIMA A CREARE E POI A PERCEPIRE!

T.

:shock:
Avete bisogno di barbatelle?
Sono qui...
BENITO
Messaggi: 252
Iscritto il: 23 mag 2014 16:32

Re: MIANI

Messaggioda BENITO » 07 set 2014 16:13

EH .... LO SO, NON SONO CERTO UNO CHE BEVE IL VONO CON IL BLOCK NOTES IO! :)

TARASACCO
artevino81
Messaggi: 3756
Iscritto il: 16 gen 2010 18:33
Località: Udine

Re: MIANI

Messaggioda artevino81 » 07 set 2014 16:23

Caro tarassaco,
Non riesco a capire il perché dello sparare a zero nei miei confronti. Ci sconosciamo?
Mi sembra che ci siamo visti due volte: la prima anni e anni fa quando ti ho comprato 3 bottiglie di merlot Miani 2001 che dopo avertele pagate appena te le ho confermate me le hai consegnate in Friuli qualche mese dopo, la seconda a casa dell'amico Andrea (ilmaestro) a fare una bevuta in compagnia.
Quindi vorrei capire, cosa sai di me? La risposta è niente, come non so niente io di te. Per questo non mi sono mai intromesso su quei post di forumisti che devono avere bottiglie e soldi da te..e ne conosco alcune.
A casa dell'amico Enzo non è un ministero, quindi, le vigne come le hai viste tu le ho viste anche io, le varie bevute a casa su assieme a sua mamma, Mirko ecc.. le ho fatte anche io, comunque non ho interesse a spiegarti per filo e per segno il mio rapporto con Enzo, quanto sui suoi vini che ho bevuto ecc...
Cortesemente ti chiedo di tornare da dove sei venuto e di non parlare più di me. Grazie, e un caro saluto.
ho letto che bere fa male....ho smesso di leggere
BENITO
Messaggi: 252
Iscritto il: 23 mag 2014 16:32

Re: MIANI

Messaggioda BENITO » 07 set 2014 17:33

IL MIO NON È SPARARE A ZERO VERSO DI TE ARETEVINO, NON SOLO NON NE HO IL MOTIVO MA ANCHE NON MI STAI ANTIPATICO, HO SOLO DETTO CHE IL CALVARI É UN VINO PREZIOSO, COSÌ COME LO É PER ME IL SUO PRODUTTORE, SEI UN BRAVO ONESTO COMMERCIANTE "NON SOLO DI VINO" E QESTO NESSUNO LO PUÒ NEGARE! NEL CORSO DEGLI ANNI HO SEMPRE CERCATO DI TUTELARE ENZO DA SPECULATORI E RECENSORI "CONSIGLIANDO PERSONALMENTE A ENZO DI NON FORNIRE PIÙ BOTIGLIE ALLA GUIDA DEL GAMBERO....
D' ALTRONDE PONTONI FA POCO VINO E GLI ESTIMATORI NON MANCANO "ANZI SONO TROPPI" E LUI UOMI UI VIGNA E DI POCHE PAROLE HA GIÀ DA DA DOVERSI DIFENDERE DA DIVERSE MOLTE ONSIEDIE!

SALUTI MARCO NON FRAINTENDERE, ADESSO TI LEGGO!

TARASACCO
davidef
Messaggi: 7791
Iscritto il: 06 giu 2007 17:23
Località: Vicenza

Re: MIANI

Messaggioda davidef » 07 set 2014 17:36

.
Ultima modifica di davidef il 04 nov 2018 20:55, modificato 2 volte in totale.
artevino81
Messaggi: 3756
Iscritto il: 16 gen 2010 18:33
Località: Udine

Re: MIANI

Messaggioda artevino81 » 07 set 2014 17:38

BENITO ha scritto:IL MIO NON È SPARARE A ZERO VERSO DI TE ARETEVINO, NON SOLO NON NE HO IL MOTIVO MA ANCHE NON MI STAI ANTIPATICO, HO SOLO DETTO CHE IL CALVARI É UN VINO PREZIOSO, COSÌ COME LO É PER ME IL SUO PRODUTTORE, SEI UN BRAVO ONESTO COMMERCIANTE "NON SOLO DI VINO" E QESTO NESSUNO LO PUÒ NEGARE! NEL CORSO DEGLI ANNI HO SEMPRE CERCATO DI TUTELARE ENZO DA SPECULATORI E RECENSORI "CONSIGLIANDO PERSONALMENTE A ENZO DI NON FORNIRE PIÙ BOTIGLIE ALLA GUIDA DEL GAMBERO....
D' ALTRONDE PONTONI FA POCO VINO E GLI ESTIMATORI NON MANCANO "ANZI SONO TROPPI" E LUI UOMI UI VIGNA E DI POCHE PAROLE HA GIÀ DA DA DOVERSI DIFENDERE DA DIVERSE MOLTE ONSIEDIE!

SALUTI MARCO NON FRAINTENDERE, ADESSO TI LEGGO!

TARASACCO

Consiglio che ogni volta che vado da lui gli do anche io come tutti quelli che apprezzano il suo vino...
Comunque capitolo chiuso...

Quando passi dal Friuli ti aspetto a bere un calvari 95 8)
Un mandi dal Friuli
ho letto che bere fa male....ho smesso di leggere
davidef
Messaggi: 7791
Iscritto il: 06 giu 2007 17:23
Località: Vicenza

Re: MIANI

Messaggioda davidef » 07 set 2014 17:56

gpetrus ha scritto:dico la mia per quelle poche bt bevute.Non parlo dei rossi che sono spesso spettacolari, ma alcune bt di Friulano datate ( 6-7-8 anni ) mostravano ancora evidenti segni del legno , cosa spiacevole per il mio personalissimo gusto.


anche io la penso così, i vini bianchi degli anni scorsi non mi piacevano in generale come impostazione, trovo però che dal 2009 in avanti la strada scelta sia sempre più impostata verso una nitidezza del vino ed un profilo più accuminato complessivamente

quindi son passato da diffidente verso i suoi bianchi ad amante delle ultime bottiglie, ti assicuro che ora son vini che si staccano veramente nel panorama di quanto prodotto in Italia

2013 con 2 giorni di bottiglia legno zero

:roll:
Iwan56
Messaggi: 2458
Iscritto il: 13 nov 2010 00:14

Re: MIANI

Messaggioda Iwan56 » 07 set 2014 18:16

Grazie Davidef, vado tranquillo allora..
vinogodi
Messaggi: 28624
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: MIANI

Messaggioda vinogodi » 07 set 2014 18:44

Iwan56 ha scritto:Grazie Davidef, vado tranquillo allora..
...ti confermo quanto detto da Davidef: vai tranquillo...
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
davidef
Messaggi: 7791
Iscritto il: 06 giu 2007 17:23
Località: Vicenza

Re: MIANI

Messaggioda davidef » 07 set 2014 18:53

vinogodi ha scritto:
Iwan56 ha scritto:Grazie Davidef, vado tranquillo allora..
...ti confermo quanto detto da Davidef: vai tranquillo...


per fortuna...ero un po' teso ma adesso so di non aver detto una minchiata.... :mrgreen:
paperofranco
Messaggi: 5966
Iscritto il: 20 gen 2010 19:16
Località: Poggibonsi

Re: MIANI

Messaggioda paperofranco » 07 set 2014 21:35

...ma a tavola come se la giocano codesti vini?
vinogodi
Messaggi: 28624
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: MIANI

Messaggioda vinogodi » 08 set 2014 08:55

paperofranco ha scritto:...ma a tavola come se la giocano codesti vini?

... i bianchi li ritengo "da tutto pasto" ; il Rosso Miani per preparazioni , detto all'AIS maniera, "succulente" ; il Merlot con la carne (anche cruda o ai ferri) ci va a nozze mentre il Calvari lo terrei, per complessità e vigore, in meditate sedute con gli amici scevro da ogni contaminazione alimentare, per coglierne tutte le molteplici sfumature. Dove delle sfumature ce ne fregassimo 'na sega, puoi berlo anche con il panino alla porchetta o i cappelletti in brodo e verrebbe apprezzato comunque... 8)
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar

Torna a “Vino&Co.: polemiche e opinioni”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: JMB, samuele77 e 10 ospiti