CHE BEVESSIMO A LUGLIO 2014

Uno spazio per tutti, esperti o meno, appassionati o semplicemente incuriositi dall'affascinante mondo del vino: domande, idee, opinioni...
aleman10
Messaggi: 91
Iscritto il: 09 ott 2013 07:32

Re: CHE BEVESSIMO A LUGLIO 2014

Messaggioda aleman10 » 05 lug 2014 02:46

Morgon 1998- Domaine J.Chamonard

Ebbene sì, un gamay di 16 anni. Ma il gamay può invecchiare? Invecchiare bene intendo... La risposta si è palesata nel mio bicchiere questa sera. Rosso granato con qualche riflesso aranciato. Il naso è variegatissimo ma allo stesso tempo si svela senza strafare. Non urla ma sussurra. Esce fuori subito un bel frutto. Mirtillo e fragolina di bosco, seguiti in successione da un profluvio di spezie orientali,cola,cannella il tutto adagiato su un fondo terroso. A tratti ricorda un pinot nero, con la connotazione terrosa tipica di alcuni gevrey-chambertin.In bocca bella acidità a dispetto degli anni che passano, carezza il palato come velluto, un ricordo di tannino come a ribadire la vitalità di questo vino fascinossissimo. Sì, è davvero buono.
Avatar utente
Wineduck
Messaggi: 4166
Iscritto il: 06 giu 2007 15:16

Re: CHE BEVESSIMO A LUGLIO 2014

Messaggioda Wineduck » 05 lug 2014 14:14

gp ha scritto:Direi che un vitigno è di casa dove c'è una storia che lo attesta: una storia che la legge può difendere con maggiore o minore deteminazione. Poi certo, si possono sempre fare delle nuove scoperte, però la mia impressione è che lasciando la briglia sciolta il numero delle idiozie superi di gran lunga quello delle scoperte.
Si capisce che non provo alcuna attrazione per i vin de garage? :)


Immagine
Finalmente abbiamo una foto ufficiale di gp, uno a cui il più rigido dirigista nordcoreano apparirà sempre come un liberista della scuola di Chicago.

Ma quando la finirai di appestarci con i tuoi spropositi deliranti? Ad esempio:
un vitigno è di casa dove c'è una storia che lo attesta

E come si crea questa storia, signor fenomeno? Da dove comincia la storia? Tutto ciò che ha migliorato la vita degli esseri umani è iniziato da violazioni di regole da parte di individui geniali ed intuitivi a cui le regole stavano strette. Così è accaduto anche nel vino. Se dovesse diffondersi il tuo pensiero, torneremmo all'epoca delle caverne in pochi anni. In Italia infatti non abbiamo inventato mai più nulladi veramente utile da quando è nato lo "Stato". Leonardo, Galileo e Michelangelo infatti erano l'equivalente antico dei nostri Steve Jobs o Marie Curie, tutta gente "strana" e fuori dalle regole ma purtroppo nessuno di costoro è più italiano.

lasciando la briglia sciolta il numero delle idiozie superi di gran lunga quello delle scoperte.
Questa invece la condivido anche se la interpreto in modo opposto. Dico infatti PER FORTUNA che esiste la libertà di produrre idiozie perchè fra mille di queste nascerà sicuramente il colpo di genio, il prodotto magnifico ed utile, la soluzione che migliora la vita delle persone, la scoperta di cui non potremo fare a meno. Evviva le "briglie sciolte, evviva il caos creativo, evviva la libertà di innovare, migliorare e sperimentare. Se tutti fossero allineati e coperti (oppure impauriti ed introversi, come ci vorresti tu), saremmo l'ultima generazione della specie umana.


P.S.
che lo Stato si debba occupare anche di fissare delle regole sui vitigni che devono essere utilizzati per fare una bottiglia di vino, è solo una delle mille demenziali "metastasi" degenerative della nostra cultura statalista e dirigistica, utile solo a dare soldi e potere ad una schiera sterminata di funzionari pubblici (prevalentemente fancazzisti). Poi lamentatevi ancora delle tasse troppo alte.... sudditi! :twisted:
"People call me rude, I wish we all were nude, I wish there was no black and white, I wish there were no rules" [Controversy]

follow my tasting notes and pics on http://instagram.com/wineleaner/
Mike76
Messaggi: 1004
Iscritto il: 23 nov 2011 09:53
Località: Pontedera (PI)

Re: CHE BEVESSIMO A LUGLIO 2014

Messaggioda Mike76 » 05 lug 2014 15:29

Immagine
In settimana, con un bel filetto di salmone al forno...

Billaud Simon - Chablis Premier Cru Les Vallons 2007
Tante conchiglie e sale, limone, leggero pane tostato con burro.
Una delizia...agile, snello, equilibrato e fresco.

Immagine
Immagine
Oggi, con uno spaghetto alla carbonara....

Emidio Pepe - Trebbiano d'Abruzzo 2009


Sottobosco bagnato, camomilla, miele, paglia. Alla fine arriva il caffè.
In bocca è dove dà maggior soddisfazione: è largo e sapido. Tornano le sensazioni floreali, di torrefazione. Finale lungo e genuino. È un vino contadino,nella migliore accezione possibile.
P.s. Mi è andata bene....
Becho
Messaggi: 1847
Iscritto il: 05 feb 2010 01:47
Località: Granducato di Toscana

Re: CHE BEVESSIMO A LUGLIO 2014

Messaggioda Becho » 05 lug 2014 16:00

Mike76 ha scritto:Immagine
In settimana, con un bel filetto di salmone al forno...

Billaud Simon - Chablis Premier Cru Les Vallons 2007
Tante conchiglie e sale, limone, leggero pane tostato con burro.
Una delizia...agile, snello, equilibrato e fresco.



Bevuto ieri sera allo Scoglietto il Montèe de Tonnerre di BS, sempre 2007...appena stappato una lieve nota ossidativa disturbava sia il naso che la bocca, dopo una mezz'oretta si ripulisce e...descrizione pari pari la tua.
Il Vaillons 2007, bevuto diverse volte, mi piacque di più, ma anche questo si fa bere.
Non meno di 88/100
stemolino2
Messaggi: 139
Iscritto il: 03 gen 2013 22:50
Località: Alba
Contatta:

Re: CHE BEVESSIMO A LUGLIO 2014

Messaggioda stemolino2 » 05 lug 2014 18:26

Qualche sera fa al Rabajà di Barbaresco

Taittinger - Champagne Brut Blanc de Blancs Grand Cru Comtes de Champagne 2000 :D :D :D :D :shock:
Jérome Prévost - Chamapgne Extra Brut La Closerie :D :D :D :D :)
Veuve J. Lanaud - Champagne Brut Reserve :D :D :D :D
Marie-Noelle Ledru - Champagne Brut Ambonnay Grand Cru :D :D :D :D
Egly-Ouriet - Chamapagne Brut Premier Cru Les Vignes de Vrigny :D :D :D :D
Gosset - Champagne Brut Excellence 2000 :D :D :D :)
Andrea Arici - Franciacorta Dosaggio Zero Millesimato 2008 :D :D :D :)
Ca' del Bosco - Franciacorta Satèn 2009 :D :D :D
Gancia - Alta Langa Brut Cuvée 60 Riserva 2004 :D :D :D
Gatinois - Champagne Brut Rosé Aÿ Grand Cru :D :D :D
Cantina di Sorbara - Lambrusco di Sorbara Omaggio a Gino Friedmann 2013 :D :D :D
Bera - Alta Langa Brut :D
Cascina Chicco - VSQ Cuvée Zero Rosé :D
Enrico Serafino - Alta Langa Zero 2007 :)
http://www.winedays.it

"A chi non beve vino Dio neghi pure l'acqua" (cit.)
Avatar utente
ugc
Messaggi: 1701
Iscritto il: 05 dic 2008 19:36
Località: 'UCC - Polacchia

Re: CHE BEVESSIMO A LUGLIO 2014

Messaggioda ugc » 07 lug 2014 10:27

stemolino2 ha scritto:Qualche sera fa al Rabajà di Barbaresco

Taittinger - Champagne Brut Blanc de Blancs Grand Cru Comtes de Champagne 2000 :D :D :D :D :shock:
Jérome Prévost - Chamapgne Extra Brut La Closerie :D :D :D :D :)
Veuve J. Lanaud - Champagne Brut Reserve :D :D :D :D
Marie-Noelle Ledru - Champagne Brut Ambonnay Grand Cru :D :D :D :D
Egly-Ouriet - Chamapagne Brut Premier Cru Les Vignes de Vrigny :D :D :D :D
Gosset - Champagne Brut Excellence 2000 :D :D :D :)
Andrea Arici - Franciacorta Dosaggio Zero Millesimato 2008 :D :D :D :)
Ca' del Bosco - Franciacorta Satèn 2009 :D :D :D
Gancia - Alta Langa Brut Cuvée 60 Riserva 2004 :D :D :D
Gatinois - Champagne Brut Rosé Aÿ Grand Cru :D :D :D
Cantina di Sorbara - Lambrusco di Sorbara Omaggio a Gino Friedmann 2013 :D :D :D
Bera - Alta Langa Brut :D
Cascina Chicco - VSQ Cuvée Zero Rosé :D
Enrico Serafino - Alta Langa Zero 2007 :)

Non una bella figura per l'alta langa direi... :roll: :mrgreen: :mrgreen:
Rien n'y fait, menace ou prière, l'un parle bien, l'autre se tait;
et c'est l'autre que je préfère, il n'a rien dit, mais il me plaît.
Avatar utente
ugc
Messaggi: 1701
Iscritto il: 05 dic 2008 19:36
Località: 'UCC - Polacchia

Re: CHE BEVESSIMO A LUGLIO 2014

Messaggioda ugc » 07 lug 2014 10:52

petitbogho ha scritto:Champagne Brut Nature - Drappier
Direi piuttosto didattico come blanc de noir, nel colore si notano alcune sfumature ramate, la bollicina è abbastanza fine e cremosa, ne ho bevute di ben più eleganti per intenderci, i profumi sono puliti e dolci, fragolina e arancia rossa, la complessità non è il suo forte. Da un nature di ultima sboccatura mi aspettavo anche maggior squilibrio, invece, il vino è bilanciato, c’è la materia che ne fa un peso medio-leggero, champagne dunque che vedrei più abbinato al cibo e meno come aperitivo. Direi che considerato il prezzo, ci siamo proprio.

Non dico che l'avevo detto ma è da tanti anni che è presente nella mia cantina...chiaro indice che oramai sto invecchiando pure io eh! :D :D
Rien n'y fait, menace ou prière, l'un parle bien, l'autre se tait;
et c'est l'autre que je préfère, il n'a rien dit, mais il me plaît.
Avatar utente
Ludi
Messaggi: 2786
Iscritto il: 22 lug 2008 10:02
Località: Roma

Re: CHE BEVESSIMO A LUGLIO 2014

Messaggioda Ludi » 07 lug 2014 11:08

Krug Rosé: inutile dire che è un grande Champagne, anche se preferisco la versione bianca: intenso, dal profilo leggermente ossidativo, con note agrumate e dolci che rivelano la parentela stretta con la Grande Cuvée.
Clos de Mez, Morgon 2010: bevuto fresco, si è rivelato un vino gradevole e sufficientemente complesso, anche se non sono propriamente un patito dei Beaujolais...
Domaine de l'Ecu, Granite 2010: in abbinamento con lunguine alle vongole, ha tenuto fede alla giusta fama di vino da frutti di mare. Sapido, elegante, sussurrato e gradevole: cosa chiedere di più?
Vecchie Terre di Montefili, Bruno di Rocca 2001: il CS predomina nettamente sul sangiovese, specie all'olfattiva, ma è molto meglio di tanti supertuscans: rigoroso, complesso, elegante, attualmente al top della forma.
Chapoutier, Vin de Paille 1999: tra i migliori vini da dessert assaggiati negli ultimi mesi. Dolcissimo, eppure in magico equilibrio grazie a sapidità e freschezza, con naso caleidoscopico ed affascinante. Da berne a secchiate, nonostante la concentrazione.
François Minelle, Brut Grand Cru Tradition: da un garagiste di Ambonnay, champagne gradevole e spigliato, reso ancor più buono dal prezzo (13 €)
Dettori Bianco 2009: sempre di grande fascino, con naso "dettoriano" e frizzantezza carbonica che ne consiglia la decantazione. L'altro vermentino.
Daumas Gassac Rouge 1995: molto animale, ha bisogno di aria per esprimere al meglio il coté fruttato e balsamico. Difficile credere che un cabernet possa essere così verticale a quelle latitudini.
Huet, Vouvray Moeeleux Clos du Bourg 1ere Trie 2005: decisamente troppo giovane, appare al momento chiuso sia al naso che alla bocca. Da aspettare qualche anno, e da abbinare più con i formaggi che con i dolci.
vinogodi
Messaggi: 28280
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: CHE BEVESSIMO A LUGLIO 2014

Messaggioda vinogodi » 07 lug 2014 14:26

...dopo una settimana "lunga" a Ibiza e Formentera , qualche considerazione a volo d'uccello:
- Se sei figa , ma figa davvero, non devi capire un cazzo di vino , altrimenti passi per una pericolosa intellettuale e ai miliardari certa merce non interessa...
- La Sangria è buona in base alla qualità di vino che usi: con un Crianza di Rioja è da sballo...
- I vini italiani, salvo a Formentera che sono tutti italiani, non li consce né caga nessuno.
- I Cava saranno la vera alternativa agli Champagne nel futuro ... un pò come il Prosecco in Italia.
- I rosati della Navarra e Rioja sono davvero fra i più buoni ( o i più buoni?) del mondo .
- Per berti un Vega Sicilia , devi andartene in ristoranti frequentati da gay dell'alta moda ( ... dove se chiedi un CastilloYGay di De Murrieta ti fanno la Hola e ti portano in trionfo ... con la scusa di tastarti i glutei e bicipiti)
- Normalmente , i "vini della casa" alla spina sono orrendamente annacquati
- Quando ti butta male, al ristorante, qualunque esso sia, fatti servire una bottiglia di Torres a caso e ce l'avranno (salvo la Réserva Especial)
- I Cava fanno cagare, salvo che come alternativa ci sia vino alla spina
- I trans bevono solo Cristal , ma questo si sapeva (o si intuiva) soprattutto se accompagnati dai russi facoltosi
- A Formentera , da Pujol alla famosa spiaggia delle saline, ormai non si parla più di densità della popolazione turistica, ma di "stratificazione" ("dove eri?" ..."Nel secondo strato della spiaggia ....")
- Non se ne può più di merluzzo, cucinato in tutte le salse e maniere...
- La densità di grande topa al mondo, penso sia concentrata da queste parti: purtroppo l'età media è ormai prossima a quella dei miei figli.
- ....però la rappresentanza di milf e coughar è notevolissima , anche se i chirurghi plastici da queste parti fanno fatturati importantissimi ...
- I vini bianchi fanno cagare senza soluzione di continuità
- Ibiza (vecchia) è stupenda , ma il resto andrebbe raso al suolo e ricostruito con più criterio estetico
- Io dico che in Italia, abbiamo almeno 569 località più belle paesaggisticamente e dove si mangia e beve meglio a prezzi più abbordabili: c'è però minor densità di superfiga (da torcicollo) ...
- Cala S.Vicente è la più bella spiaggia di Ibiza eppure orrendamente mutilata da due ecomostri da denuncia, sul litorale : che crepasse fra orrendi dolori chi ha ideato tale scempio.
- Marques de Riscal (Rioja) e Torres sono i vini più presenti in carta nei ristoranti. Grande felicità vedere spesso il Vigna Tondonia di Lopez de Heredia.
- Avvistato in prossimità di Café del Mar di Sant'Antonio un Cava Carta Nevada a 120 Euro (da noi al supermercato , 7-8 Euro)
- La vita notturna a Ibiza non è trasgressiva ... di più ...
- La paella (mixta ... come ha da essere) più buona della mia vita l'ho mangiata a Sant'Antonio in un ristorantino davanti al porticciolo . Chiaro, un Rosado LDH 1997 ha aiutato nel giudizio mica da ridere...
- Il mare di Ibiza tutta è bello, ma a Formentera è splendido ( dopo Sardegna, Puglia, Sicilia, Corsica, Cilento , Caraibi, Costiera Amalfitana, alcuni angioli della Riviera del levante, Calabria, Canarie, Santorini, entroterra di La Serena Coquimbo ... il più ... bello della mia vita...)
- In certe zone conta più l'apparire che l'essere , salvo non mostri carta platinum, che allora si distraggono per altro : tette , culi , muscoli ... tutto ha da esser ben esibito .... in 621 mi hanno chiesto quante ore di palestra facevo al giorno, soprattutto, ahimè, uomini o presunti tali... (anche qualche coughar , fino all'apparire minaccioso della bella mogliettina...)
- Se pensate che il vino buono sia caro da noi.... 8)
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 7437
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: CHE BEVESSIMO A LUGLIO 2014

Messaggioda zampaflex » 07 lug 2014 15:11

Querciabella - Chianti Classico Riserva 1999 :D :D :D :)

Altro vino italico soffocato dal legnetto; già la materia prima tendeva al maturo, imbrigliarla nella morsa vaniglia-tannino, pur se di buona qualità, ne smussa e offusca la personalità. Il risultato è un vino gradevole (pur se con un centro bocca un po' scomposto e disassato rispetto al resto), piacione, ma anche spento e ridondante. Per cercare l'intensità hanno perso la profondità.
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 7437
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: CHE BEVESSIMO A LUGLIO 2014

Messaggioda zampaflex » 07 lug 2014 15:28

Sul totale del post: :lol: soprattutto per le hole gay-trans :lol:

vinogodi ha scritto:- I Cava saranno la vera alternativa agli Champagne nel futuro ... un pò come il Prosecco in Italia.
- I Cava fanno cagare, salvo che come alternativa ci sia vino alla spina


Mi pare che tu ti contraddica un po'... :mrgreen:

vinogodi ha scritto:- Ibiza (vecchia) è stupenda , ma il resto andrebbe raso al suolo e ricostruito con più criterio estetico
- Cala S.Vicente è la più bella spiaggia di Ibiza eppure orrendamente mutilata da due ecomostri da denuncia, sul litorale : che crepasse fra orrendi dolori chi ha ideato tale scempio.


Concordo su a) mentre su b) dipende, se ci vai con un bimbo di tre anni l'ecomostro ti fa stare comodo e senza rischio alcuno :mrgreen: :lol: (comunque spiaggia bella, ma ce n'è di meglio tra le due isole).
Pippuz potrebbe fare il cicerone...in ogni caso a me è piaciuta di più Minorca perché meno sfruttata, con un turismo più familiare che porta meno pelo, ovviamente, ma che significa anche una diversa pressione edilizia e commerciale.
Guarda le due spiagge di Mitjana e Mitjaneta per farti un'idea. Magari l'anno prossimo...con una opportuna scorta di bocce da casa... :wink:
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
vinogodi
Messaggi: 28280
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: CHE BEVESSIMO A LUGLIO 2014

Messaggioda vinogodi » 07 lug 2014 18:53

zampaflex ha scritto:Sul totale del post: :lol: soprattutto per le hole gay-trans :lol:

vinogodi ha scritto:- I Cava saranno la vera alternativa agli Champagne nel futuro ... un pò come il Prosecco in Italia.
- I Cava fanno cagare, salvo che come alternativa ci sia vino alla spina


Mi pare che tu ti contraddica un po'... :mrgreen:

...mi sembra affermazione volutamente ironica e proprio per questa ripresa in momento successivo : secondo te, il Prosecco sarà mai alternativa dello Champagne? Suvvia...
PS: per quel che riguarda gli ecomostri a Cala Sant Vicente, nulla da dire sulla capacità di animatori degli splendidi ragazzi di Veratour che ci lavorano, soprattutto per la loro abnegazione e simpatia con i bambini ... però suvvia, potrebbero essere tali pure in una struttura più integrata nell'ambiente, senza quelle colate di cemento ad alveare che sembrano traslate da San Donato Milanese ad una delle più belle calette di un'isola ... 8)
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
Avatar utente
l'oste
Messaggi: 12428
Iscritto il: 06 giu 2007 14:41
Località: campagna

Re: CHE BEVESSIMO A LUGLIO 2014

Messaggioda l'oste » 07 lug 2014 19:08

vinogodi ha scritto:- Ibiza (vecchia) è stupenda , ma il resto andrebbe raso al suolo e ricostruito con più criterio estetico
- Cala S.Vicente è la più bella spiaggia di Ibiza eppure orrendamente mutilata da due ecomostri da denuncia, sul litorale : che crepasse fra orrendi dolori chi ha ideato tale scempio.

Frequento Ibiza dal 1981, non ero ancora maggiorenne, da allora ci vado praticamente ogni anno.
Ovviamente 30 anni fa era tutt'altro paradiso, oggi ci sono troppi ristoranti inutili, troppo marketing di massa, troppa finzione, troppi souvenir, troppa drogaccia chimica e soprattutto troppi turisti beceri, mentre la concentrazione di donne meravigliose in passato era più alta.
Ormai ci vado solo fuori stagione, a fine maggio o per Natale.
Cala San Vicente è bellissima ma Cala Conta e Benirras non scherzano affatto.
I ristoranti "buoni" ogni anno cambiano cuoco o gestione, salvo Ama Lur che resta il top da qualche decennio.
Formentera praticamente non è un'isola, è una spiaggia di Ibiza e spesso troppo affollata.
Menorca oggi è esteticamente più bella e tranquilla, non avendo subito lo scempio edilizio di Ibiza a fine anni '90. Ma si sa, se il potentissimo politico locale era costruttore e pure ministro...
Le mie 10 pesetas, ovviamente.
Non importa chi sarà l'ultimo a spegnere la luce. E' già buio.


Iir Boon Gesùuu/ ciii/ fuuur/ mini
vinogodi
Messaggi: 28280
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: CHE BEVESSIMO A LUGLIO 2014

Messaggioda vinogodi » 07 lug 2014 19:27

l'oste ha scritto:Le mie 10 pesetas, ovviamente.
...meritate: bene il poste pay o bonifico? 8)
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 7437
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: CHE BEVESSIMO A LUGLIO 2014

Messaggioda zampaflex » 07 lug 2014 19:49

vinogodi ha scritto:
zampaflex ha scritto:Sul totale del post: :lol: soprattutto per le hole gay-trans :lol:

vinogodi ha scritto:- I Cava saranno la vera alternativa agli Champagne nel futuro ... un pò come il Prosecco in Italia.
- I Cava fanno cagare, salvo che come alternativa ci sia vino alla spina


Mi pare che tu ti contraddica un po'... :mrgreen:

...mi sembra affermazione volutamente ironica e proprio per questa ripresa in momento successivo : secondo te, il Prosecco sarà mai alternativa dello Champagne? Suvvia...


Ahimé, non colsi. E si che ti conosco... :wink:
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
Spectator
Messaggi: 3748
Iscritto il: 06 giu 2007 11:36

Re: CHE BEVESSIMO A LUGLIO 2014

Messaggioda Spectator » 08 lug 2014 19:09

..Borro del Diavolo ris 2009,Ormanni.Rosso rubino ,nn particolarmente trasparente.Bel naso di amarena ,ribes ,pepe , carne.Bocca carezzevole,accattivante,armoniosa,genuina e assai assai..saporita.Ottima beva, gran bel vino!Peccato nn saper fare meglio,nella descrizione :oops: .
Avatar utente
seicorde6
Messaggi: 984
Iscritto il: 19 apr 2009 12:38
Località: pianura padana bresciana

Re: CHE BEVESSIMO A LUGLIO 2014

Messaggioda seicorde6 » 08 lug 2014 23:25

Ultimamente:

PERRIER JOUET "BELLE EPOQUE" 2004 :D :D :D Poco grip. Seduto e un po' anonimo. Si salva un ottimo naso ma con queste cifre prendo altro.

CHAMPAGNE GOSSET GRAND RESERVE :D :D :D :) Equilibrato e molto appagante. Piacevolmente sorpreso.

ROCCOLO GRASSI VALPOLICELLA 2007 :D :D :D :D Grandioso. Sulla carta sarebbe un vino impegnativo ma si beve con una facilità disarmante tanto è buono.

SASSICAIA 2001 :D :D :D :D Tanto tabacco e fruttone maturo ma è la solita certezza. Secondo me dovrebbe maturare ancora un pò in cantina.

ROCCOLO GRASSI AMARONE 2003 :D :D :D :D :) Struttura, muscoli, alcool, spezie, cuoio, cioccolato, fruttone maturo.
tanto di tutto ma da tempo non godevo così......bevuto fresco di cantina scivola una meraviglia alla faccia dei 16,5 gradi in etichetta.
Ottimo.

GAJA COSTA RUSSI 1997 :roll: :| Prima sensibile delusione.....il più sottoperformante cru di Gaja che ho bevuto.
Vino sensibilmente segnato dal legno, sia al naso ma soprattutto in bocca.


mincha, sesto goal della Germania sul Brasile :shock:
Perché devi aver per forza torto solo se alcuni milioni di persone la pensano così?
(Frank Zappa)
paperofranco
Messaggi: 5966
Iscritto il: 20 gen 2010 19:16
Località: Poggibonsi

Re: CHE BEVESSIMO A LUGLIO 2014

Messaggioda paperofranco » 09 lug 2014 09:06

Spectator ha scritto:..Borro del Diavolo ris 2009,Ormanni.Rosso rubino ,nn particolarmente trasparente.Bel naso di amarena ,ribes ,pepe , carne.Bocca carezzevole,accattivante,armoniosa,genuina e assai assai..saporita.Ottima beva, gran bel vino!Peccato nn saper fare meglio,nella descrizione :oops: .


Perché? Mi sembra una nota sintetica, ma chiara. Percezione alcolica? Legno?
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 7437
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: CHE BEVESSIMO A LUGLIO 2014

Messaggioda zampaflex » 09 lug 2014 09:42

San Salvatore - Fiano Pian di Stio 2012 :D :D :D :D -

Vino fresco e leggero che mi ha ricordato il Villa Bucci per la finezza e la ritrosia a porsi. Però, per essere sinceri, non mi ha colpito particolarmente. Buono, si, ma non eccelso perché a mio parere carente di complessità e intensità per assurgere ai massimi livelli. Struttura niente male comunque, bene integrata; emerge una nota amarognola da alcool solo a bicchiere oramai caldo. Si vede che è il frutto levigato dell'esperienza di Cotarella.
NB: packaging ruffianissimo!
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
Spectator
Messaggi: 3748
Iscritto il: 06 giu 2007 11:36

Re: CHE BEVESSIMO A LUGLIO 2014

Messaggioda Spectator » 09 lug 2014 10:16

paperofranco ha scritto:
Spectator ha scritto:..Borro del Diavolo ris 2009,Ormanni.Rosso rubino ,nn particolarmente trasparente.Bel naso di amarena ,ribes ,pepe , carne.Bocca carezzevole,accattivante,armoniosa,genuina e assai assai..saporita.Ottima beva, gran bel vino!Peccato nn saper fare meglio,nella descrizione :oops: .


Perché? Mi sembra una nota sintetica, ma chiara. Percezione alcolica? Legno?


..Alcol equilibrato,legno..nn pervenuto :( .
Avatar utente
videodrome
Messaggi: 3383
Iscritto il: 14 apr 2008 19:25
Località: Mantova

Re: CHE BEVESSIMO A LUGLIO 2014

Messaggioda videodrome » 09 lug 2014 19:37

seicorde6 ha scritto:Ultimamente:



ROCCOLO GRASSI AMARONE 2003 :D :D :D :D :) Struttura, muscoli, alcool, spezie, cuoio, cioccolato, fruttone maturo.
tanto di tutto ma da tempo non godevo così......bevuto fresco di cantina scivola una meraviglia alla faccia dei 16,5 gradi in etichetta.
Ottimo.
:

Bevuta la 2003 lo scorso inverno con un bel freddo fuori che invogliava a bere vini dall'alto tasso alcoolico: nonostante tutto l'ho trovato con una volatile davvero sovrastante anche al naso, ed una percezione in bocca molto, troppo calorica. Ben diverso dall'amarone del Bepi 2003, per fare un esempio. Ormai anch'io faccio parte dell'universo enogay :D :D
Mike76
Messaggi: 1004
Iscritto il: 23 nov 2011 09:53
Località: Pontedera (PI)

Re: CHE BEVESSIMO A LUGLIO 2014

Messaggioda Mike76 » 09 lug 2014 20:34

Sto continuando a sorseggiare il nero di troia di Ferri, l'Oblivio 2008, aperto ieri.
Ciliegia netta, stasera sotto spirito, e tanto arbusto mediterraneo.
Servito fresco, è veramente una goduria.
vinogodi
Messaggi: 28280
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: CHE BEVESSIMO A LUGLIO 2014

Messaggioda vinogodi » 09 lug 2014 21:50

Mike76 ha scritto:Sto continuando a sorseggiare il nero di troia di Ferri, l'Oblivio 2008, aperto ieri.
Ciliegia netta, stasera sotto spirito, e tanto arbusto mediterraneo.
Servito fresco, è veramente una goduria.
...con un tempismo degno di un incontro nello spazio, bevuto pure io stasera con una faraona in casseruola e anch'io fresco al limite del freddo... io mi tolgo il cappello di fronte a Nicola Ferri che ha partorito tale goduria... 8)
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
Avatar utente
seicorde6
Messaggi: 984
Iscritto il: 19 apr 2009 12:38
Località: pianura padana bresciana

Re: CHE BEVESSIMO A LUGLIO 2014

Messaggioda seicorde6 » 09 lug 2014 22:12

videodrome ha scritto:
seicorde6 ha scritto:Ultimamente:



ROCCOLO GRASSI AMARONE 2003 :D :D :D :D :) Struttura, muscoli, alcool, spezie, cuoio, cioccolato, fruttone maturo.
tanto di tutto ma da tempo non godevo così......bevuto fresco di cantina scivola una meraviglia alla faccia dei 16,5 gradi in etichetta.
Ottimo.
:

Bevuta la 2003 lo scorso inverno con un bel freddo fuori che invogliava a bere vini dall'alto tasso alcoolico: nonostante tutto l'ho trovato con una volatile davvero sovrastante anche al naso, ed una percezione in bocca molto, troppo calorica. Ben diverso dall'amarone del Bepi 2003, per fare un esempio. Ormai anch'io faccio parte dell'universo enogay :D :D




Se devo essere sincero ha sorpreso anche me, perché tempo fa ho stappato la stessa bottiglia ma non mi era piaciuta come questa.
Mi rendo conto però che più passa il tempo e meno divento enoesigente 8)
Perché devi aver per forza torto solo se alcuni milioni di persone la pensano così?
(Frank Zappa)
Avatar utente
Kalosartipos
Messaggi: 13009
Iscritto il: 07 giu 2007 13:57
Località: Cremona
Contatta:

Re: CHE BEVESSIMO A LUGLIO 2014

Messaggioda Kalosartipos » 10 lug 2014 05:37

seicorde6 ha scritto:Mi rendo conto però che più passa il tempo e meno divento enoesigente 8)

:lol: :lol: :lol:
"La vita è breve e bisogna che uno se la beva tutta".
Osvaldo Soriano - "L'ora senz'ombra"

Torna a “Vino&Co.: polemiche e opinioni”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Biavo, giacomo, kekko854, Luca90, Michelasso, ninetto e 25 ospiti