Confronto cantinetta frigo

Uno spazio per tutti, esperti o meno, appassionati o semplicemente incuriositi dall'affascinante mondo del vino: domande, idee, opinioni...
Avatar utente
Pot
Messaggi: 2081
Iscritto il: 15 lug 2010 13:59
Località: Roma

Re: Confronto cantinetta frigo

Messaggioda Pot » 04 nov 2014 11:57

vinogodi ha scritto:
Pot ha scritto:... allora dovremmo tutti rinunciare a conservare bottiglie per dieci o più anni?

...si ....
PS: oppure, meglio precisare: fatica molte volte inutile ed eccessivamente dispendiosa. Avere molte volte una cantina ben fornita, forse in eccesso negli anni, diventa come una coperta di Linus : è consolante, motivante, stimolante, gratificante. E' il compendio di una passione, come l'avere una piccola bibblioteca che testimonia di quanto hai letto nel tuo percorso cuturale, con lo sfizio di andare a rileggere, quando vuoi, i libri o addirittura i passaggi che più ti hanno stimolato culturalmente. E' oggetto bello a vedersi, per chi viene dal di fuori. E' ambiente accoglient , perchè nulla è gratificante come la testimonianza fisica della propria passione , l'evocazione dei luoghi, il ricordo di momenti piacevoli... però tolto l'intangibile della rappresentazione ipotalamica destinata ad un piacere profondo, rimane la difficile prerogativa di un ambiente ideale dove conservare, sempre facendole migliorare, ormai centinaia (se non migliaia) di bottiglie con la consapevolezza che le condizioni o non sono ottimali per un invecchiamento "ossessivo" , oppure la trasformazione, poco auspicata, di un reliquiario dove alle prime delusioni da mal conservazione si sommano frustrazione e sensi di colpa. Il vino non va museificato, va bevuto. Al 99,31% , ciò che berrai relativamente presto sarà sempre meglio di una forzata sosta con poco costrutto in bottiglia per decenni o tempo immemorabile.
PS: so già la prima accezione da chi legge :"ma proprio tu parli" ... io parlo perchè problemi ne ho avuti tanti, perchè, incoffessabilmente, per anni ho anche acquistato bottiglie datate qui e là per ripristinare scorte che mai sarebbero dovuto ripristinare. Perchè facendo i confronti con quanto avevo in cantinetta invecchiato in manira ossessiva e ciò che compravo qui e là di datato, anche sul forum, mi facevano capire ciò che già avevo intuito mainconfessabilmente tentavo di perpetrare in eterno. Faccio outing: preso dallo scoramento, a metà anni novanta feci una selezione di tutto ciò che era "original" in cantinetta e tutto ciò che avevo acquistato già "maturo" ... e fu un festival dell'apertura con amici e , per la maggior parte, di utilizzo in cucina. Pulitomi da cotanta zavorra, ho ripreso a fare ciò che la tradizione famigliare mi imponeva. Bevo giovane , lascio invecchiare in cantinetta idonea, bevo ciò che tre generazioni di appassionati ed enologi hanno accumulato. Ma mai darei consiglio di sfidare il tempo (e tanto dnaro) se non si hanno le condizioni ideali perchè il lunghissimo tempo non sia matrigna/patrigno ma genitore paziente e amorevole... 8)


Io lo sapevo che non dovevo concludere il mio intervento con un quesito :lol:
Con questo vogliamo dire che conservare bottiglie in maniera non idonea è sicuramente controproducente, oppure che lo è anche conservarle in una Eurocave?
...La vita va corretta, eccome, è troppo dura da buttare giù liscia
vinogodi
Messaggi: 29274
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: Confronto cantinetta frigo

Messaggioda vinogodi » 04 nov 2014 12:07

Pot ha scritto:...Io lo sapevo che non dovevo concludere il mio intervento con un quesito :lol:
Con questo vogliamo dire che conservare bottiglie in maniera non idonea è sicuramente controproducente, oppure che lo è anche conservarle in una Eurocave?

...non poniamo limiti alla provvidenza ( e al culo) ... provaci : ci ritroviamo qui fra trent'anni e ne riparliamo... 8)
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
vinogodi
Messaggi: 29274
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: Confronto cantinetta frigo

Messaggioda vinogodi » 04 nov 2014 12:19

...mal che vada puoi chiedere inaffitto le cantinette di Ali 65 o Vinotec, che sono fra le più belle "naturali" che io conosca...
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
apet
Messaggi: 44
Iscritto il: 19 gen 2012 22:07
Località: Roma

Re: Confronto cantinetta frigo

Messaggioda apet » 04 nov 2014 13:48

Pot ha scritto:Trasformare un garage in una cantina è sicuramente un lavoro molto impegnativo dal punto di vista economico: oltre ai lavori di isolamento avrai poi bisogno di un condizionatore che mantenga temperatura ed umidità costanti, ed ad esempio gli Eurocave mi pare che partano dai 3500 euro.
L'acquisto di una cantinetta ha invece un costo decisamente minore; il problema a mio avviso,che poi è quello che sta succedendo a me, è che avrai sempre più bisogno di spazio: compri bottiglie una volta per gusto, una volta perchè l'annata è buona, una volta il prezzo è troppo basso per rinunciare, una volta hai un pò di soldi in avanzo(raro), e la cantina si ingrandisce.
Per quanto riguarda la qualità della conservazione in cantinetta, qui si potrebbe aprire il solito infinito dibattito. A mio parere anche nel lungo termine non dovrebbero esserci brutte sorprese, a patto almeno che la cantinetta sia di un certo livello. Che poi la cantina interrata, buia, silenziosa, etc sia un'altra cosa su questo siamo tutti d'accordo, ma considerato che la maggior parte di noi non può averne a disposizione una, allora dovremmo tutti rinunciare a conservare bottiglie per dieci o più anni?

Grazie Tito dell'intervento :)
Quindi secondo te acquistando una cantinetta frigo e mettendola nel locale che ho illustrato dovrei essere ragionevolmente sicuro della conservazione?
Cioè potrei metterci oggi una bottiglia di Chambertin di Rousseau e stapparla senza patemi nel 2024? :mrgreen:

vinogodi ha scritto:
Pot ha scritto:... allora dovremmo tutti rinunciare a conservare bottiglie per dieci o più anni?

...si ....
PS: oppure, meglio precisare: fatica molte volte inutile ed eccessivamente dispendiosa. Avere , il più delle volte, una cantina ben fornita, forse in eccesso in anni di acquisti sconsiderati, diventa come una coperta di Linus : è consolante, motivante, stimolante, gratificante. E' il compendio di una passione, come l'avere una piccola bibblioteca che testimonia di quanto hai letto nel tuo percorso cuturale, con lo sfizio di andare a rileggere, quando vuoi, i libri o addirittura i passaggi che più ti hanno stimolato culturalmente. E' oggetto bello a vedersi, per chi viene dal di fuori. E' ambiente accogliente , perchè nulla è gratificante come la testimonianza fisica della propria passione , l'evocazione dei luoghi, il ricordo di momenti piacevoli, la cultura che sottende queste bottiglie... però tolto l'intangibile della rappresentazione ipotalamica destinata ad un piacere profondo, rimane la difficile prerogativa di un ambiente ideale dove conservare, sempre facendole migliorare, ormai centinaia (se non migliaia) di bottiglie accatastate senza una logica, con la consapevolezza che le condizioni o non sono ottimali per un invecchiamento "ossessivo" , oppure la trasformazione, poco auspicata, in un reliquiario dove alle prime delusioni da mal conservazione si sommano frustrazione e sensi di colpa. Il vino non va museificato, va bevuto. Al 99,31% , ciò che berrai relativamente presto sarà sempre meglio di una forzata sosta con poco costrutto in bottiglia per decenni o tempo immemorabile, dove le condizioni non sono rispettate in maniera coerente con le esigenze di quei vini.Oeh, parlo dell'invecchiamento serio, di decenni, non di pochi anni...
PS: immagino già la prima accezione da chi legge :"ma proprio tu parli" ... io parlo perchè problemi ne ho avuti tanti; perchè, incoffessabilmente, per anni ho anche acquistato bottiglie datate qui e là per ripristinare scorte che mai sarebbero dovuto ripristinare. Perchè facendo i confronti con quanto avevo in cantinetta invecchiato in maniera ossessiva e ciò che compravo qui e là di datato, anche sul forum, mi facevano capire ciò che già avevo intuito ma che inconfessabilmente tentavo di perpetrare in eterno. Faccio outing: preso dallo scoramento, a metà anni novanta feci una selezione di tutto ciò che era "original" in cantinetta e tutto ciò che avevo acquistato già "maturo" ... e fu un festival dell'apertura con amici e , per la maggior parte, di utilizzo in cucina. Pulitomi da cotanta zavorra, ho ripreso a fare ciò che la tradizione famigliare mi imponeva. Bevo giovane oppure lascio invecchiare in cantinetta idonea ( ma spendo circa due mila euro di luce all'anno in condizionatore enologico, deumidificatori/umidificatori & C), oppure mi limito a bere ciò che tre generazioni di appassionati ed enologi hanno accumulato. Ma mai darei consiglio di sfidare il tempo, il lunghissimo tempo (e tanto denaro) se non si hanno le condizioni ideali perchè il lunghissimo tempo non sia matrigna/patrigno ma genitore paziente e amorevole... 8)

Vinogodi, grazie delle tue considerazioni e di avere condiviso il tuo percorso di accumulatore/conservatore :)
Io probabilmente non arriverò mai ai tuoi "numeri"... la mia idea era quella di arrivare al max ad un centinaio di bottiglie da conservare per un periodo medio/lungo.
Il resto delle bottiglie sarebbe per un consumo più immediato (diciamo un paio di anni).
apet
Messaggi: 44
Iscritto il: 19 gen 2012 22:07
Località: Roma

Re: Confronto cantinetta frigo

Messaggioda apet » 04 nov 2014 13:52

vinogodi ha scritto:
Pot ha scritto:...Io lo sapevo che non dovevo concludere il mio intervento con un quesito :lol:
Con questo vogliamo dire che conservare bottiglie in maniera non idonea è sicuramente controproducente, oppure che lo è anche conservarle in una Eurocave?

...non poniamo limiti alla provvidenza ( e al culo) ... provaci : ci ritroviamo qui fra trent'anni e ne riparliamo... 8)

:(

Torna a “Vino&Co.: polemiche e opinioni”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: teo777full, Testadecane e 1 ospite