Barolo 2010

Uno spazio per tutti, esperti o meno, appassionati o semplicemente incuriositi dall'affascinante mondo del vino: domande, idee, opinioni...
Avatar utente
manichi
Messaggi: 1480
Iscritto il: 06 giu 2007 12:45
Località: A.V.R.

Re: Barolo 2010

Messaggioda manichi » 12 nov 2014 08:37

gp ha scritto:
alleg ha scritto:Sabato pomeriggio degustazione all' enoteca Comunale di La Morra assaggiato varie cose che non mi hanno impressionato per niente, o meglio impressionato in negativo. Tante cose pesanti con tannini ruvidissimi.

Tra le diverse zone comprese nei disciplinari di produzione di Barolo e Barbaresco (...) ce n'é qualcuna che Lei ritiene inadatta e di cui non utilizza le uve ?
La zona di Santa Maria della Morra per me non doveva comparire nemmeno nel disciplinare di produzione del Barolo (...) A La Morra ce ne sarebbero di vigneti da tagliare, perché danno vini che perdono colore e profumi.
(intervista a Bruno Giacosa, 1993)

Peccato che poi Giacosa abbia fatto anche se per poco il Barolo Vigna Croera e la zona Serradenari non è certo Brunate o Cerequio eh
Finii con i campi alle ortiche
finii con un flauto spezzato
e un ridere rauco
ricordi tanti
e nemmeno un rimpianto.
Avatar utente
de magistris
Messaggi: 4495
Iscritto il: 14 lug 2007 13:33

Re: Barolo 2010

Messaggioda de magistris » 12 nov 2014 10:35

manichi ha scritto:
gp ha scritto:
alleg ha scritto:Sabato pomeriggio degustazione all' enoteca Comunale di La Morra assaggiato varie cose che non mi hanno impressionato per niente, o meglio impressionato in negativo. Tante cose pesanti con tannini ruvidissimi.

Tra le diverse zone comprese nei disciplinari di produzione di Barolo e Barbaresco (...) ce n'é qualcuna che Lei ritiene inadatta e di cui non utilizza le uve ?
La zona di Santa Maria della Morra per me non doveva comparire nemmeno nel disciplinare di produzione del Barolo (...) A La Morra ce ne sarebbero di vigneti da tagliare, perché danno vini che perdono colore e profumi.
(intervista a Bruno Giacosa, 1993)

Peccato che poi Giacosa abbia fatto anche se per poco il Barolo Vigna Croera e la zona Serradenari non è certo Brunate o Cerequio eh


non gliel'hai ancora perdonate, eh? :D
Paolo De Cristofaro

http://www.tipicamente.it/

Ci si può divertire anche senza alcool. Ma perché correre il rischio? (Roy Hodgson)

Auspico una guida che non metta i vini DRC al vertice. Sarà la migliore. (Edoardo Francvino)
alleg
Messaggi: 543
Iscritto il: 10 feb 2014 22:26
Località: Parma/Milano

Re: Barolo 2010

Messaggioda alleg » 13 nov 2014 10:34

alleg ha scritto:Qualche nota di assaggi sparsi (non tutti Baroli e non tutti 2010) lungo il week end a Barolo:

- Albe 2007 Vajra: Bevuto un bicchiere a pranzo da macchina Enomatic. Come già detto da qualcuno grandissimo q/p. Colore leggermente più scuro della norma mantiene una bella freschezza unita a dicreta potenza.

Sabato pomeriggio degustazione all' enoteca Comunale di La Morra assaggiato varie cose che non mi hanno impressionato per niente, o meglio impressionato in negativo. Tante cose pesanti con tannini ruvidissimi. Uno per tutti Barolo 2010 Elio Grasso che ho trovato scuro e pesante (ma comunque più agile del 2009). Nota di merito per il Barolo 2009 in botte grande di Crissante Alessandria e del suo vicino di banco. Piaciuto molto anche il Turnè 2008 di Silvio Grasso. Scusate il pressapochismo appena ritrovo elenco dei produttori e note magari integro con qualcosa di più preciso.

- Barolo 2010 Bartolo Mascarello: Bum! Cappotto... colore chiarissimo e classicità allo stato puro rosa appassita e pepe, col tempo si distende acquisisce lunghezza e profondità. Tannino fine e non fastidioso neanche in questa fase. Potente ma leggero... rispetto alla degustazione lamorrese un altro pianeta...

.... Continuo dopo con le visite in cantina del lunedì...


...Continuazione...

Lunedì visite in cantina. Si comincia con Silvano Bolmida, ore 9.30 suono il campanello. Ne uscirò solamente alle 12.45. Silvano è un langhetto atipico, in una zona dove lo stereotipo vuole il vignaiolo chiuso e diffidente lui ti parla di tutto, incessantemente, per ore... E' uno sperimentatore che prova sempre qualcosa di nuovo per migliorar i suoi vini (nel senso buono del termine). Parte col parlare delle erbe che utilizza per inerbire i vigneti e dei loro diversi effetti (erba medica, senape..) per poi passare alla vendemmia (lava le cassette con una macchina apposta tutte le volte che scarica l'uva), alle macerazioni (lunghissime), alle fermentazioni con lieveiti selezionati ma sullo stesso tipo di uva che sta utilizzando, alla pulizia totale che vuole avere in cantina ed a mille altri argomenti... Una mitragliata di informazioni, forse anche troppo, il tutto con bicchiere in mano per assaggiare i frutti delle varie fasi di lavorazione. Si parte con una Barbera 2014 ancora sulle bucce che ha già un suo equilibrio in cui l'acidità viene tenuta sotto controllo tramite la macerazione che arriverà a 85-95 gg. Si prosegue con un nebbiolo d'alba con macerazione brevissima, più colorato e meno tannico del solito. Si passa poi ai baroli di un anno (passato in barrique rigenerate), di due anni (il secondo in botte grande) e di tre anni (il terzo anno in acciaio). Infine, già mezzo uubriaco, si passa agli assaggi dei vini finiti.
Barbera MOLTO buona, come detto molto meno acida delle sue compagne ma assolutamente non pesante come alcune versioni barricate, secondo me ha un ottimo equilibrio.
Il Fraes, un vino nebbiolo e barbera ottenuto con una tecnica di fermentazione particolare, è quello che mi ha lasciato più freddo.
Ho trovato invece molto goduriosi il Barolo 2010 Bussia e la Riserva 2008, quest'ultima con qualche sentore che mi ha ricordato della Borgogna buona.
Visita molto interessante al pari dei vini, però se ti dico che ho un ora e mezza non mi puoi tenere tre ore! :)

Dopo aver bidonato telefonicamente Cappellano pranzo al La Salita a Monforte e si ricomincia con Flavio Roddolo. Personaggio praticamente all'opposto di Bolmida. Inizia parlando pochissimo, poi si scioglie e comincia a parlare di tantissimi argomenti, i vini te li descrive appena e solo se glielo chiedi, altrimenti versa e continua a conversare. Giusto per la cronaca, lui non ricorda di aver avuto vendemmia peggiore della 2014 in vita sua, neanche la terribile '72... Qui i vini li conoscevo già a parte il Bricco Appiani, cabernet di Langa veramente sorpendente.
Gli altri si confermano sui livelli molto alti che mi aspettavo, in particolare il Nebbiolo d' Alba '09 che come al solito si rivela migliore di tanti Baroli (anche perchè, di fatto, la lavorazione ed i tempi di attesa sono quelli)

Ultima tappa Principiano. Qui ci fanno solo assaggiare i vini senza troppi preamboli. Molto buoni Dolcetto 2012 e Barbera Laura 2013 da vigne di più di 50 anni, nebbiolo Coste 2013 giustamente tannico, Barolo Serralunga 2010 già fruibile e piacevole. Boscareto 2008 MOLTO buono, come molto buono il loro Timorasso prodotto a Serravalle. Unica nota non troppo positiva, i prezzi: si acquista meglio sul forum che in cantina...

Giusto per completezza Rinaldi, Canonica e Bartolo Mascarello sono rimasti senza vino.
gpetrus
Messaggi: 2520
Iscritto il: 21 ott 2009 17:41
Località: Trieste

Re: Barolo 2010

Messaggioda gpetrus » 13 nov 2014 11:19

ciao...una nota......quando vai per cantine , almeno per mia esperienza, non puoi metterti limiti di orari :D , 99 volte su 100 sfori....su Principiano mi ci ritrovo con le tue note e anche per quanto riguarda la riflessione sui prezzi.
Ormai presentarsi da privati in cantina spunti prezzi piu' alti che qui sul forum......e dovessi aprir un thread in merito ci sarebbero fuochi d'artificio .....ma e' una pratica che trovo assurda da parte dei produttori...vabbe' pazienza...
alleg
Messaggi: 543
Iscritto il: 10 feb 2014 22:26
Località: Parma/Milano

Re: Barolo 2010

Messaggioda alleg » 13 nov 2014 11:48

gpetrus ha scritto:ciao...una nota......quando vai per cantine , almeno per mia esperienza, non puoi metterti limiti di orari :D , 99 volte su 100 sfori....su Principiano mi ci ritrovo con le tue note e anche per quanto riguarda la riflessione sui prezzi.
Ormai presentarsi da privati in cantina spunti prezzi piu' alti che qui sul forum......e dovessi aprir un thread in merito ci sarebbero fuochi d'artificio .....ma e' una pratica che trovo assurda da parte dei produttori...vabbe' pazienza...


Lo so, però allo stesso modo è giusto comunicare ai produttori l'intenzione di visitare la cantina e accordarsi su un orario indicativo. Due cantine in una mattina speravo di riuscire a farle... va be', così ho la scusa per tornare in loco... 8)
La questione prezzi, la trovo fuori dal mondo, cadono le braccia e girano i coglioni... ma hai ragione lasciamo perdere, ormai è così quasi ovunque...
gpetrus
Messaggi: 2520
Iscritto il: 21 ott 2009 17:41
Località: Trieste

Re: Barolo 2010

Messaggioda gpetrus » 13 nov 2014 12:19

visite in cantina solo su appuntamento programmato e come detto una alla mattina e una al pomeriggio.....sara' per questo che ci sto una settimana o anche 8-9 gg :mrgreen: :mrgreen:
alleg
Messaggi: 543
Iscritto il: 10 feb 2014 22:26
Località: Parma/Milano

Re: Barolo 2010

Messaggioda alleg » 13 nov 2014 12:29

gpetrus ha scritto:visite in cantina solo su appuntamento programmato e come detto una alla mattina e una al pomeriggio.....sara' per questo che ci sto una settimana o anche 8-9 gg :mrgreen: :mrgreen:


Cosa buona e giusta, beato te!
Avatar utente
emigrato
Messaggi: 461
Iscritto il: 12 apr 2014 10:28
Località: Gdansk (Polonia)

Re: Barolo 2010

Messaggioda emigrato » 13 nov 2014 13:10

gpetrus ha scritto:visite in cantina solo su appuntamento programmato e come detto una alla mattina e una al pomeriggio.....sara' per questo che ci sto una settimana o anche 8-9 gg :mrgreen: :mrgreen:

non male :mrgreen:
gpetrus
Messaggi: 2520
Iscritto il: 21 ott 2009 17:41
Località: Trieste

Re: Barolo 2010

Messaggioda gpetrus » 13 nov 2014 13:43

e soprattutto con moglie al seguito da sempre .....percio' non devo nascondere nulla il che rende tutto piu' facile :mrgreen:
Avatar utente
emigrato
Messaggi: 461
Iscritto il: 12 apr 2014 10:28
Località: Gdansk (Polonia)

Re: Barolo 2010

Messaggioda emigrato » 13 nov 2014 14:57

gpetrus ha scritto:e soprattutto con moglie al seguito da sempre .....percio' non devo nascondere nulla il che rende tutto piu' facile :mrgreen:

:lol: cioe' vuoi dire che non le hai mai detto qualcosa del tipo "ho preso un Monfortino ma ad un buon prezzo, cosi possiamo arrivare a fine mese!"? :mrgreen:
gpetrus
Messaggi: 2520
Iscritto il: 21 ott 2009 17:41
Località: Trieste

Re: Barolo 2010

Messaggioda gpetrus » 13 nov 2014 15:09

emigrato ha scritto:
gpetrus ha scritto:e soprattutto con moglie al seguito da sempre .....percio' non devo nascondere nulla il che rende tutto piu' facile :mrgreen:

:lol: cioe' vuoi dire che non le hai mai detto qualcosa del tipo "ho preso un Monfortino ma ad un buon prezzo, cosi possiamo arrivare a fine mese!"? :mrgreen:


non serve , basta prendere anche cio' che piace a lei, cioe' champagne :mrgreen: , non che a a me faccia schifo :).......e poi non ha senso dire buon prezzo a una donna :D tanto non crede
Avatar utente
il chiaro
Messaggi: 6204
Iscritto il: 07 giu 2007 00:24

Re: Barolo 2010

Messaggioda il chiaro » 14 nov 2014 07:49

gpetrus ha scritto:
emigrato ha scritto:
gpetrus ha scritto:e soprattutto con moglie al seguito da sempre .....percio' non devo nascondere nulla il che rende tutto piu' facile :mrgreen:

:lol: cioe' vuoi dire che non le hai mai detto qualcosa del tipo "ho preso un Monfortino ma ad un buon prezzo, cosi possiamo arrivare a fine mese!"? :mrgreen:


non serve , basta prendere anche cio' che piace a lei, cioe' champagne :mrgreen: , non che a a me faccia schifo :).......e poi non ha senso dire buon prezzo a una donna :D tanto non crede


Alle donne basterebbe ricordare quanto costano al litro certi profumi, altro che vino :mrgreen:
let me put my love into you babe
let me put my love on the line

let me put my love into you babe
let me cut your cake with my knife

Brian Johnson
Nebbiolino
Messaggi: 6732
Iscritto il: 06 feb 2008 21:53

Re: Barolo 2010

Messaggioda Nebbiolino » 14 nov 2014 16:43

Fui tra i primi a sostenere che la 2010 sarebbe stata un'ottima annata, e in generale lo penso ancora.
Ma... sono l'unico a trovare che diversi vini, seppure bellissimi come profumi, soffrano a volte di una leggera diluizione? Centri bocca e/o chiusure molto corti, per capirci.

Rinaldi e Teresa Mascarello mi sono piaciuti tantissimo, ma di molte altre referenze continuo a preferire i 2008.
gpetrus
Messaggi: 2520
Iscritto il: 21 ott 2009 17:41
Località: Trieste

Re: Barolo 2010

Messaggioda gpetrus » 14 nov 2014 16:57

Nebbiolino ha scritto:Fui tra i primi a sostenere che la 2010 sarebbe stata un'ottima annata, e in generale lo penso ancora.
Ma... sono l'unico a trovare che diversi vini, seppure bellissimi come profumi, soffrano a volte di una leggera diluizione? Centri bocca e/o chiusure molto corti, per capirci.

Rinaldi e Teresa Mascarello mi sono piaciuti tantissimo, ma di molte altre referenze continuo a preferire i 2008.


sul fatto della diluizione non mi e' parso , almeno fra quelli assaggiati.
La 2008 e' un'annata che mi piace molto , piu' passano gli anni e piu' penso che sia stata un pelino sottovalutata , meglio per chi ha comprato :D .
Vero' e' che da quando la Borgogna ha subito grandine, fulmini e saette molto operatori stranieri ( americani in primis ) si sono riversati in Langa facendo aumentare i prezzi, come se ce ne fosse bisogno. Verificato di persona in settembre.....

Torna a “Vino&Co.: polemiche e opinioni”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: m.atzeni, marcolanc e 15 ospiti