castello di ama

Uno spazio per tutti, esperti o meno, appassionati o semplicemente incuriositi dall'affascinante mondo del vino: domande, idee, opinioni...
Avatar utente
seeionoou
Messaggi: 245
Iscritto il: 11 nov 2009 12:30
Località: Felino(pr)

castello di ama

Messaggioda seeionoou » 09 mar 2014 21:25

Nel week-end ero in zona e sono passato in azienda... sono rimasto allibito nel sentire ii nuovi prezzi del bellavista e la casuccia...

€ 170

Sicuramente grandi vini... ma secondo ma a quel prezzo si può trovare di meglio.


Saluti
Michele
un uomo senza vizi è un uomo finito
Avatar utente
Andyele
Messaggi: 5141
Iscritto il: 06 feb 2009 17:21
Località: Massa

Re: castello di ama

Messaggioda Andyele » 09 mar 2014 22:45

seeionoou ha scritto:Nel week-end ero in zona e sono passato in azienda... sono rimasto allibito nel sentire ii nuovi prezzi del bellavista e la casuccia...

€ 170

Sicuramente grandi vini... ma secondo ma a quel prezzo si può trovare di meglio.


Saluti
Michele


Oppure diciamo che è dura trovare di peggio :mrgreen:
davidef
Messaggi: 7791
Iscritto il: 06 giu 2007 17:23
Località: Vicenza

Re: castello di ama

Messaggioda davidef » 10 mar 2014 00:58

seeionoou ha scritto:Nel week-end ero in zona e sono passato in azienda... sono rimasto allibito nel sentire ii nuovi prezzi del bellavista e la casuccia...

€ 170

Sicuramente grandi vini... ma secondo ma a quel prezzo si può trovare di meglio.


Saluti
Michele



Peccato che poi spesso restino invenduti sugli scaffali e proposti su canali alternativi a metà prezzo....mai capito onestamente la politica di Ama, io non ho mai pagato un loro Cru più di 60/65 € Apparita inclusa anche in annate recenti e già son tanti/troppi soldi comunque
Avatar utente
vinotec
Messaggi: 27016
Iscritto il: 09 giu 2007 14:19
Località: BRISIGHELLA
Contatta:

Re: castello di ama

Messaggioda vinotec » 10 mar 2014 07:24

...bevuto qualche settimana fa un bellavista 1990 che era stratosferico e che secondo me potrebbe costare poco sopra i 100,00euro; mi chiedo quanto potenzialmente dovrebbe costare se le ultime annate escono a 170,00 :shock:
UBI MAIOR, MINOR CESSAT !
MarioC77
Messaggi: 162
Iscritto il: 12 set 2013 11:32
Località: Verona

Re: castello di ama

Messaggioda MarioC77 » 10 mar 2014 12:32

Bevuto il chianti classico base sabato sera: buon vino, ristorante di livello medio - alto lo metteva in carta a 40 Euro. Francamente troppi.
H/=\V
docfa0332
Messaggi: 4680
Iscritto il: 20 apr 2009 18:00
Località: cittiglio

Re: castello di ama

Messaggioda docfa0332 » 10 mar 2014 12:33

Io ho le magnum a poco piu. Di quel prezzo e si fa fatica a proporle
paperofranco
Messaggi: 5966
Iscritto il: 20 gen 2010 19:16
Località: Poggibonsi

Re: castello di ama

Messaggioda paperofranco » 10 mar 2014 13:10

seeionoou ha scritto:Nel week-end ero in zona e sono passato in azienda... sono rimasto allibito nel sentire ii nuovi prezzi del bellavista e la casuccia...

€ 170

Sicuramente grandi vini... ma secondo ma a quel prezzo si può trovare di meglio.


Saluti
Michele


Ma davvero li fanno così tanto? A me sembra un'eresia.
Avatar utente
seeionoou
Messaggi: 245
Iscritto il: 11 nov 2009 12:30
Località: Felino(pr)

Re: castello di ama

Messaggioda seeionoou » 10 mar 2014 13:36

Anche a me è sembrato veramente spropositato... ma ti assicuto che al loro shop ufficiale me li hanno proposti a 170...
il giorno prima un ristorante stellato aveva in carta il bellavista 1988 a € 270.. pensavo fosse esagerato... il giorno dopo mi sono dovuto ricredere


Michele
un uomo senza vizi è un uomo finito
Avatar utente
beluga
Messaggi: 8889
Iscritto il: 07 giu 2007 11:21
Località: roma

Re: castello di ama

Messaggioda beluga » 10 mar 2014 14:52

Bevuto la scorsa settimana La Casuccia 97, buona bottiglia ma surclassata da un "normale" Salvioni 98.
Prezzi assurdi direi.
Me ne importo
Avatar utente
il chiaro
Messaggi: 6204
Iscritto il: 07 giu 2007 00:24

Re: castello di ama

Messaggioda il chiaro » 10 mar 2014 15:19

Probabilmente il prezzo proposto allo shop aziendale è il prezzo per i privati, non credo che alla ristorazione vengano proposti prezzi di quel livello.
Poi tutto può essere
let me put my love into you babe
let me put my love on the line

let me put my love into you babe
let me cut your cake with my knife

Brian Johnson
vittoxx
Messaggi: 3696
Iscritto il: 22 gen 2009 13:04

Re: castello di ama

Messaggioda vittoxx » 10 mar 2014 15:27

il chiaro ha scritto:Probabilmente il prezzo proposto allo shop aziendale è il prezzo per i privati, non credo che alla ristorazione vengano proposti prezzi di quel livello.
Poi tutto può essere

Ok per i privati il prezzo é giusto?
:shock: :shock: :shock: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:
Avatar utente
Sydney
Messaggi: 5926
Iscritto il: 06 giu 2007 11:28
Località: Venezia

Re: castello di ama

Messaggioda Sydney » 10 mar 2014 15:27

il chiaro ha scritto:Probabilmente il prezzo proposto allo shop aziendale è il prezzo per i privati, non credo che alla ristorazione vengano proposti prezzi di quel livello.
Poi tutto può essere


Classica politica di inchiappettamento del turista.
Avatar utente
vinotec
Messaggi: 27016
Iscritto il: 09 giu 2007 14:19
Località: BRISIGHELLA
Contatta:

Re: castello di ama

Messaggioda vinotec » 10 mar 2014 18:13

...il 1990 per Galloni(ancora Parker):

1990 Castello di Ama Chianti Classico Vigneto Bellavista


Castello di Ama visit the producer
A Sangiovese Dry Red Table wine from
Gaiole, Classico, Chianti, Tuscany, Italy



Source Reviewer Rating Maturity Current (Release) Cost




Wine Advocate #201
Jun 2012 Antonio Galloni 98 Drink: 2012 - 2032
The 1990 Chianti Classico Vigneto Bellavista is one of the greatest wines ever made in Italy. It shows the classicism of the wines of the 1980s, but with a little more depth, power and muscle. Layers of dark fruit build to the effortless, gracious finish. Today the 1990 is still an infant. The tannins have begun to soften, but the aromatics remain quite vibrant. This is an extraordinary wine by any measure. Anticipated maturity: 2012-2032.
UBI MAIOR, MINOR CESSAT !
Avatar utente
il chiaro
Messaggi: 6204
Iscritto il: 07 giu 2007 00:24

Re: castello di ama

Messaggioda il chiaro » 10 mar 2014 18:25

Sydney ha scritto:
il chiaro ha scritto:Probabilmente il prezzo proposto allo shop aziendale è il prezzo per i privati, non credo che alla ristorazione vengano proposti prezzi di quel livello.
Poi tutto può essere


Classica politica di inchiappettamento del turista.


Classica politica di rispetto per le enoteche della zona che usciranno a spanne a quella cifra.
È il solito discorso trito e ritrito.
let me put my love into you babe

let me put my love on the line



let me put my love into you babe

let me cut your cake with my knife



Brian Johnson
mofise
Messaggi: 7779
Iscritto il: 06 giu 2007 16:49

Re: castello di ama

Messaggioda mofise » 10 mar 2014 18:42

il chiaro ha scritto:
Sydney ha scritto:
il chiaro ha scritto:Probabilmente il prezzo proposto allo shop aziendale è il prezzo per i privati, non credo che alla ristorazione vengano proposti prezzi di quel livello.
Poi tutto può essere


Classica politica di inchiappettamento del turista.


Classica politica di rispetto per le enoteche della zona che usciranno a spanne a quella cifra.
È il solito discorso trito e ritrito.

Recentemente hanno parificato il prezzo del trittico Bellavista/casuccia/Apparita.
Prezzo a noi addetti, enoteche etc...: 122 euro ivato.
Quando girano a 60 euro le annate correnti sono svendite a METà PREZZO.
Dalla ricezione del pagamento impieghiamo pochissimo tempo! I vini partono il martedì e il mercoledì con corriere espresso 24 H.
VIENE SEMPRE EMESSO SCONTRINO FISCALE O FATTURA.
PER INFO CEL ( ANCHE VIA WA ) 3773833030 Diego
Avatar utente
pippuz
Messaggi: 20249
Iscritto il: 06 giu 2007 11:05
Località: MilanoMilano

Re: castello di ama

Messaggioda pippuz » 10 mar 2014 18:48

No dai davvero state discutendo sul prezzo di questi due Chianti coperti di legno uno dei quali tagliato con Merlot (Casuccia) ?

Non ci credo. :mrgreen:

Fatevi dare una lista da Paperofranco, da Samuele, da chiunque (da me no perchè li conosco poco) che con 170 € ne prendete un paio di cartoni di Chianti buoni.
over the mountain watching the watcher
breaking the darkness waking the grapevine
one inch of love is one inch of shadow
love is the shadow that ripens the wine
Avatar utente
Sydney
Messaggi: 5926
Iscritto il: 06 giu 2007 11:28
Località: Venezia

Re: castello di ama

Messaggioda Sydney » 10 mar 2014 19:02

mofise ha scritto:
il chiaro ha scritto:
Sydney ha scritto:
il chiaro ha scritto:Probabilmente il prezzo proposto allo shop aziendale è il prezzo per i privati, non credo che alla ristorazione vengano proposti prezzi di quel livello.
Poi tutto può essere


Classica politica di inchiappettamento del turista.


Classica politica di rispetto per le enoteche della zona che usciranno a spanne a quella cifra.
È il solito discorso trito e ritrito.

Recentemente hanno parificato il prezzo del trittico Bellavista/casuccia/Apparita.
Prezzo a noi addetti, enoteche etc...: 122 euro ivato.
Quando girano a 60 euro le annate correnti sono svendite a METà PREZZO.


Quindi un bel 40% di ulteriore ricarico..... :shock:
gp
Messaggi: 2662
Iscritto il: 22 apr 2008 11:39

Re: castello di ama

Messaggioda gp » 10 mar 2014 19:31

Parliamo di un'azienda che definire "un'anima in pena" per la sua politica riferita sia alla gamma produttiva, sia ai prezzi è dir poco.
Vado a memoria, se sbaglio correggetemi: fino a una certa annata degli anni '90 i Chianti Classico con indicazione di vigneto erano prodotti in un quantitativo non trascurabile, poi c'era il base. Poi è stata fatta la scelta di ridurre molto le bottiglie di Chianti Classico con indicazione di vigneto, aumentandone fortemente il prezzo e facendo confluire buona parte delle uve nel base, aumentato anch'esso di prezzo in modo da risultare uno dei più costosi della sua categoria e ritardato di uscita di un anno.
Bene o male si è andati avanti così per anni -- direi più male che bene, perché a quei prezzi non deve essere facile svuotare le cantine, qualunque sia la fama del produttore. Poi negli ultimi anni un nuovo sussulto: con l'annata 2008, il "superbase" -- chiamiamolo così -- diventa di punto in bianco Riserva, e gli viene affiancato un base vero e proprio, tutt'altro che regalato (direi tra i 16 e i 18 euro a scaffale, che per un vino uscito dal nulla sono parecchi).
Ultima mossa rispetto alla gamma e al cd "posizionamento": la neonata Riserva si tramuta, e diventa armi e bagagli (80.000 bottiglie, almeno per il momento) Gran Selezione, nuova tipologia del disciplinare fortemente voluta dal produttore in quanto presidente del Consorzio. Quindi i Chianti Classico con indicazione di vigneto, che in teoria sarebbero naturalmente dei Gran Selezione, ma hanno forse il difetto di essere prodotti in poche bottiglie, vengono sorpassati (o tuttalpiù raggiunti, in caso di ulteriori colpi di testa) da un vino che dovrebbe stare su uno scalino più basso.
L'ulteriore aumento di prezzo dei Chianti Classico con indicazione di vigneto (come Pippuz, anche io avevo trovato decisamente supertoscaneggiante il La Casuccia 2001 assaggiato anni fa alla Leopolda) a questo punto è solo la ciliegina sulla torta.
gp
vinogodi
Messaggi: 28498
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: castello di ama

Messaggioda vinogodi » 10 mar 2014 21:02

..mi sembra viviate fuori dal mondo: Ama sta facendo una politica "anticrisi" e voi neppure ve ne accorgete. Ci sta facendo un favore. Invece di spendere soldi inutilmente prendendo stoltamente un Chambertin di Trapet o un Chambolle MUsigny Les Cras Premier di Roumier oppure un Batard Montrachet del piffero,oppure un modesto Deuxieme di Gironde, ci offre l'occasione di investire su un bel Chianti Classico: si può sapere perchè cazzo non siamo grati referentemente di un'occasione del genere? Siamo i soliti autolesionisti esterofili... 8)
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
vittoxx
Messaggi: 3696
Iscritto il: 22 gen 2009 13:04

Re: castello di ama

Messaggioda vittoxx » 10 mar 2014 22:03

Mi sa che le comprerà tutte Galloni...
ZEL WINE
Messaggi: 7184
Iscritto il: 06 giu 2007 16:36

Re: castello di ama

Messaggioda ZEL WINE » 11 mar 2014 03:32

gp ha scritto:Parliamo di un'azienda che definire "un'anima in pena" per la sua politica riferita sia alla gamma produttiva, sia ai prezzi è dir poco.
Vado a memoria, se sbaglio correggetemi: fino a una certa annata degli anni '90 i Chianti Classico con indicazione di vigneto erano prodotti in un quantitativo non trascurabile, poi c'era il base. Poi è stata fatta la scelta di ridurre molto le bottiglie di Chianti Classico con indicazione di vigneto, aumentandone fortemente il prezzo e facendo confluire buona parte delle uve nel base, aumentato anch'esso di prezzo in modo da risultare uno dei più costosi della sua categoria e ritardato di uscita di un anno.
Bene o male si è andati avanti così per anni -- direi più male che bene, perché a quei prezzi non deve essere facile svuotare le cantine, qualunque sia la fama del produttore. Poi negli ultimi anni un nuovo sussulto: con l'annata 2008, il "superbase" -- chiamiamolo così -- diventa di punto in bianco Riserva, e gli viene affiancato un base vero e proprio, tutt'altro che regalato (direi tra i 16 e i 18 euro a scaffale, che per un vino uscito dal nulla sono parecchi).
Ultima mossa rispetto alla gamma e al cd "posizionamento": la neonata Riserva si tramuta, e diventa armi e bagagli (80.000 bottiglie, almeno per il momento) Gran Selezione, nuova tipologia del disciplinare fortemente voluta dal produttore in quanto presidente del Consorzio. Quindi i Chianti Classico con indicazione di vigneto, che in teoria sarebbero naturalmente dei Gran Selezione, ma hanno forse il difetto di essere prodotti in poche bottiglie, vengono sorpassati (o tuttalpiù raggiunti, in caso di ulteriori colpi di testa) da un vino che dovrebbe stare su uno scalino più basso.
L'ulteriore aumento di prezzo dei Chianti Classico con indicazione di vigneto (come Pippuz, anche io avevo trovato decisamente supertoscaneggiante il La Casuccia 2001 assaggiato anni fa alla Leopolda) a questo punto è solo la ciliegina sulla torta.


Ma ti mandano il bollettino di equitalia a casa, con scritto "la casuccia" ?
ma potranno fare quel cazzo che gli pare con i loro vini?
fama di loro il mondo esser non lassa;
misericordia e giustizia li sdegna:
non ragioniam di lor, ma guarda e passa.
Avatar utente
Cristianmark
Messaggi: 1179
Iscritto il: 28 feb 2013 22:55

Re: castello di ama

Messaggioda Cristianmark » 11 mar 2014 07:16

Solo scaricando il bilancio di codesta azienda ovvero attivita' imprenditoriale si capisce se la strategia paga o no.
Il resto, malakas in greco.
Avatar utente
vinotec
Messaggi: 27016
Iscritto il: 09 giu 2007 14:19
Località: BRISIGHELLA
Contatta:

Re: castello di ama

Messaggioda vinotec » 11 mar 2014 07:19

...io credo che qualcuno lo compri anche a quei prezzi...altrimenti avrebbero chiuso da un pezzo e portato i libri contabili in tribunale...
UBI MAIOR, MINOR CESSAT !
Avatar utente
il chiaro
Messaggi: 6204
Iscritto il: 07 giu 2007 00:24

Re: castello di ama

Messaggioda il chiaro » 11 mar 2014 11:50

Sydney ha scritto:
mofise ha scritto:
il chiaro ha scritto:
Sydney ha scritto:
il chiaro ha scritto:Probabilmente il prezzo proposto allo shop aziendale è il prezzo per i privati, non credo che alla ristorazione vengano proposti prezzi di quel livello.
Poi tutto può essere


Classica politica di inchiappettamento del turista.


Classica politica di rispetto per le enoteche della zona che usciranno a spanne a quella cifra.
È il solito discorso trito e ritrito.

Recentemente hanno parificato il prezzo del trittico Bellavista/casuccia/Apparita.
Prezzo a noi addetti, enoteche etc...: 122 euro ivato.
Quando girano a 60 euro le annate correnti sono svendite a METà PREZZO.


Quindi un bel 40% di ulteriore ricarico..... :shock:


Appunto: ilrezzo che le enoteche mediamente fanno al pubblico
let me put my love into you babe

let me put my love on the line



let me put my love into you babe

let me cut your cake with my knife



Brian Johnson
paperofranco
Messaggi: 5966
Iscritto il: 20 gen 2010 19:16
Località: Poggibonsi

Re: castello di ama

Messaggioda paperofranco » 11 mar 2014 12:21

mofise ha scritto:
il chiaro ha scritto:
Sydney ha scritto:
il chiaro ha scritto:Probabilmente il prezzo proposto allo shop aziendale è il prezzo per i privati, non credo che alla ristorazione vengano proposti prezzi di quel livello.
Poi tutto può essere


Classica politica di inchiappettamento del turista.


Classica politica di rispetto per le enoteche della zona che usciranno a spanne a quella cifra.
È il solito discorso trito e ritrito.

Recentemente hanno parificato il prezzo del trittico Bellavista/casuccia/Apparita.
Prezzo a noi addetti, enoteche etc...: 122 euro ivato.
Quando girano a 60 euro le annate correnti sono svendite a METà PREZZO.


Ma veramente c'è qualcuno che li compra a questi prezzi assurdi?

Torna a “Vino&Co.: polemiche e opinioni”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite