CHE BEVESSIMO A MARZO 2014

Uno spazio per tutti, esperti o meno, appassionati o semplicemente incuriositi dall'affascinante mondo del vino: domande, idee, opinioni...
Avatar utente
Kalosartipos
Messaggi: 13147
Iscritto il: 07 giu 2007 13:57
Località: Cremona
Contatta:

Re: CHE BEVESSIMO A MARZO 2014

Messaggioda Kalosartipos » 16 mar 2014 18:53

Aperitivo
Immagine
"La vita è breve e bisogna che uno se la beva tutta".
Osvaldo Soriano - "L'ora senz'ombra"
Avatar utente
Kalosartipos
Messaggi: 13147
Iscritto il: 07 giu 2007 13:57
Località: Cremona
Contatta:

Re: CHE BEVESSIMO A MARZO 2014

Messaggioda Kalosartipos » 16 mar 2014 18:54

Prima batteria
Immagine
"La vita è breve e bisogna che uno se la beva tutta".
Osvaldo Soriano - "L'ora senz'ombra"
Avatar utente
Kalosartipos
Messaggi: 13147
Iscritto il: 07 giu 2007 13:57
Località: Cremona
Contatta:

Re: CHE BEVESSIMO A MARZO 2014

Messaggioda Kalosartipos » 16 mar 2014 18:55

Seconda batteria
Immagine
"La vita è breve e bisogna che uno se la beva tutta".
Osvaldo Soriano - "L'ora senz'ombra"
Avatar utente
Kalosartipos
Messaggi: 13147
Iscritto il: 07 giu 2007 13:57
Località: Cremona
Contatta:

Re: CHE BEVESSIMO A MARZO 2014

Messaggioda Kalosartipos » 16 mar 2014 18:55

Terza batteria
Immagine
"La vita è breve e bisogna che uno se la beva tutta".
Osvaldo Soriano - "L'ora senz'ombra"
Avatar utente
Kalosartipos
Messaggi: 13147
Iscritto il: 07 giu 2007 13:57
Località: Cremona
Contatta:

Re: CHE BEVESSIMO A MARZO 2014

Messaggioda Kalosartipos » 16 mar 2014 19:00

Dessert
Immagine
Immagine
"La vita è breve e bisogna che uno se la beva tutta".
Osvaldo Soriano - "L'ora senz'ombra"
Avatar utente
Kalosartipos
Messaggi: 13147
Iscritto il: 07 giu 2007 13:57
Località: Cremona
Contatta:

Re: CHE BEVESSIMO A MARZO 2014

Messaggioda Kalosartipos » 16 mar 2014 19:10

Vista d'insieme (senza il passito)
Immagine
"La vita è breve e bisogna che uno se la beva tutta".
Osvaldo Soriano - "L'ora senz'ombra"
miccel
Messaggi: 533
Iscritto il: 10 mar 2014 20:29

Re: CHE BEVESSIMO A MARZO 2014

Messaggioda miccel » 16 mar 2014 23:14

Giuseppe Rinaldi – Barolo Brunate-Le Coste 2004
Decantato mezzora, ma non ce n'era bisogno. Colore granata abbastanza trasparente. Naso riservato, con note di fiori, che ne preannuncia comunque la profondità. In bocca scivola via un po' troppo alla svelta. Finale ad alta complessità, condotto da squisiti toni dolci di cioccolata sui quali si affacciano, via via, sigaro, arancia, improvvisi colpi di freschezza e molto altro che non sono riuscito a riconoscere. Il tutto stimola continuamente il palato, e insieme lo culla. Bello.
Ziliovino
Messaggi: 3129
Iscritto il: 10 giu 2007 17:48
Località: (Bg)

Re: CHE BEVESSIMO A MARZO 2014

Messaggioda Ziliovino » 16 mar 2014 23:26

Carema Riserva 2007 – Produttori di Carema. Profuma di arancia rossa, fruttini rossi e ruggine, per finire col chinotto, bocca molto sapida-salata e di già buon equilibrio. Beva assassina…

Vallée d’Aoste Fumin Esprit Follet 2004 – Crotta di Vegneron. Sembra un pelo stanco appena stappato, poi esce nettissima la nota di cenere/camino spento, fruttini rossi e profilo che col tempo si scurisce. In bocca c’è una buona dose di “dolcezza da frutto” che gli da rotondità, piacevole.

Valtellina Superiore Valgella Vigna La Cornella 2008 – Bettini. Profilo da nebbiolo classico: foglie secche, radici, frutti rossi e leggera ruggine. In bocca manca di tensione, ma con un po’ di ossigeno si risveglia il tannino a dare un po’ di nerbo.
"Il successo di tavernello invita a riflettere"
(Anonimo, bomboletta spray su muro)

"Il vino non lo scegli... è lui che sceglie te"
diamonddave
Messaggi: 1169
Iscritto il: 06 dic 2010 15:42
Località: Terronialand

Re: CHE BEVESSIMO A MARZO 2014

Messaggioda diamonddave » 17 mar 2014 00:07

miccel ha scritto:Giuseppe Rinaldi – Barolo Brunate-Le Coste 2004
Decantato mezzora, ma non ce n'era bisogno. Colore granata abbastanza trasparente. Naso riservato, con note di fiori, che ne preannuncia comunque la profondità. In bocca scivola via un po' troppo alla svelta. Finale ad alta complessità, condotto da squisiti toni dolci di cioccolata sui quali si affacciano, via via, sigaro, arancia, improvvisi colpi di freschezza e molto altro che non sono riuscito a riconoscere. Il tutto stimola continuamente il palato, e insieme lo culla. Bello.

Ieri sera con brasato al barolo ho bevuto il Brunate-Le Coste 2008, davvero bello.
Di questo vino, come anche dei barolo di Cappellano ad esempio, mi piace il suo essere pronto anche giovane. Era perfetto, al naso, in bocca, discretamente lungo, perfettamente sgrassante. Senza asperità, senza ruffianeria. Bel tannino, bella acidità, bella lunghezza. Ottimo davvero.

Sul primo invece s'è bevuto un giovanissimo Furore Bianco 2012 di Marisa Cuomo, forse troppo giovane.
Era la mia prima volta con questo vino, stranissimo, profumatissimo di agrumi pesca e pietra focaia, ma così particolare che non lo avrei detto a base falanghina. La bottiglia era coperta ed avrei detto un vino di Terlano ... Molto sapido, consistenza quasi oleosa, discretamente lungo. Chissà con qualche anno in più com'è. Così m'è piaciuto, ma era un pelo faticoso, insomma non scendeva a garganella.

Fuori concorso i due dolci: Vin Santo Avignonesi 1987 :shock: :shock: e Bukkuram Padre della Vigna 2008, anche questo un vero portento.

Apertura della serata con un sempre valido Trento Brut Perlé 2007 di Ferrari: bottiglia che se non è finita è solo perché in quattro si doveva andare avanti per molto ... sommo gaudio mio che me lo son finito oggi. Buono.
... per intenderci: la differenza fra me ed un sommelier è la stessa che passa fra un porno attore ed un ginecologo. © diamonddave 8)
Avatar utente
Ludi
Messaggi: 2818
Iscritto il: 22 lug 2008 10:02
Località: Roma

Re: CHE BEVESSIMO A MARZO 2014

Messaggioda Ludi » 17 mar 2014 08:02

Ieri a pranzo Leclerc Briant, Rubis de Noirs 2004. Che dire? Se Valentini facesse uno champagne, sarebbe probabilmente cosi. Color cerasuolo intenso, ha naso animale, con terra, spezie scure, fungo, poi cassis, viola, note fume'. In bocca e' tannico, decisamente masticabile, veramente lungo. Spiazzante, assolutamente perfetto su un pave' de boeuf con salsa di funghi. Oggi mi precipito ad Epernay prima della visita da Beaufort, speriamo ne abbiano ancora....
Avatar utente
@ndre@
Messaggi: 2117
Iscritto il: 17 nov 2008 14:58
Località: Parma (petite capital) ora in fase rinascimentale

Re: CHE BEVESSIMO A MARZO 2014

Messaggioda @ndre@ » 17 mar 2014 09:12

vinogodi ha scritto:...in attesa della "foto di gruppo" di quel caciarone di Endrya, bella beccata di pesce, ieri sera, alla Bussola del grande Luca con bellissimi esponenti di Borgogna e Chablis. In pratica, una minicarrellata di grandissimi manici. Cosa?
- APERITIVI:
Cremant de Bourgogne Blanc de Blanc Vitteau Alberti
Champagne Blanc de Blanc Brut Nature Laherte

POI, a coppie:
- Chablis 1er "Mont de Milieu" 2002 Billaud Simon (sedutino anche se ancora potabilissimo. Mancava di sferzata acida... :D :D :) vs Puligny Montrachet 2002 Domain Leflaive (ricco , seducente, fruttatissimo, leggermente pirico... grandissima boccia in assoluto. Quando terziarizza così la grande Borgogna bianca è libidine pura...) :D :D :D :D :)

- Chablis 1er Montmains 2011 Droin ( affilato e teso, ma ancora giovanissimo ... si farà...) :D :D :D :) vs Puligny Montrachet 2011 Etienne Sauzet (chevvidevo dire, produttore sempre più sui miei personalissimi altari. Nonostante la gioventù, bevibilità assassina...) :D :D :D :D

- Chablis Grand Cru 2009 "Les Clos" Duplessis (cangiante, opulento e espressivo... come me lo ricordavo. E' un grande, ormai, di Chablis) :D :D :D :D vs Chassagne Montrachet "Champ Canet" 2009 Ramonet (secondo me vino della serata: floreale, esplosivo, fantastico in bocca, teso come un arco...) :D :D :D :D :)
PS: ma quanto sono buoni, oggi, i 2009?

- Chablis 1er "Vaillons" 2008 Ravenau ( se la gioca con Les Clos come Chablis della giornata. Complesso, articolato, conchiglioso e minerale...) :D :D :D :D :) vs Bourgogne Chardonnay 2009 Coche Dury (sempre garnde anche se paga qualcosa in complessità a Ravenau. Polvere pirica appena accennata, è chiaramente il base ma un pò più di ciccia non strebbe male... sempre solità bevibilità coinvolgente,...) :D :D :D :D

FUORIPROGRAMMA : Bourgogne Rouge 2009 Mcheley Bissey ... delizioso pinottino da pesce, profumi dopo ossigenazione molto ma molto accattivanti, dopo una leggera chiusura all'apertura. Da ingollarsene da soli 'na boccia a pasto: fragoline, amarene, di bella balsamicità. Costa un cazzo e voglio vedere dalle nostre parti quale Pinot Nero si può bere alla faccia delle iperbole economiche che si sparano per i Cru...

FINALE : Loire Coteau De Layon 2011 "clos ..."... incredibile dolce/non dolce, freschissimo e pulente... da approfondire ulteriormente una bella panoramica di vini dolci della Loira...le fragole con gelato alla crema d'accompagnamento non erano granchè ma l'insieme ha valorizzato in mnaiera incredibile l'abbinamento... :D :D :D :D

Immagine
L'è méj al vén sénsa bicér, che al bicér sénsa vén
Avatar utente
videodrome
Messaggi: 3405
Iscritto il: 14 apr 2008 19:25
Località: Mantova

Re: CHE BEVESSIMO A MARZO 2014

Messaggioda videodrome » 17 mar 2014 10:20

Kalosartipos ha scritto:Oggi

FLEURY Champagne Extra-Brut “Sonate n. 9”.

PIERRE MOREY Meursault “Les Tessons” ’02.

LA CHABLISIENNE Chablis 1er Cru Cru “Mont de Milieu” ’08.

WILLIAM FÈVRE Chablis Grand Cru “Valmur” ’08.

WILLIAM FÈVRE Chablis Grand Cru “Les Preuses” ’08.

DIDIER DAGUENEAU Pouilly-Fumé “Silex” ’08.

DOMAINE COFFINET-DUVERNAY Chassagne-Montrachet 1er Cru “Dent de chien” ’09.

BRUNO COLIN Chassagne-Montrachet 1er Cru “La Boudriotte” ’08.

JEAN-CLAUDE CHATELAIN Pouilly-Fumé “Les Chailloux Silex” ’09.

GAROFOLI Verdicchio dei Castelli di Jesi Passito “Brumato” ’06.

Marco, fai lo sforzo di mettere qualche nota, denghiù :D
gpetrus
Messaggi: 2519
Iscritto il: 21 ott 2009 17:41
Località: Trieste

Re: CHE BEVESSIMO A MARZO 2014

Messaggioda gpetrus » 17 mar 2014 10:47

nel w.e. visita a Valter Mlecnik a Bukovica , subito oltre il confine di Gorizia :
assaggiati il Savignonasse 09 , ottimo esempio di tocai macerato 3 gg con note floreali ( gelsomino in primis ) , ribolla 08 ancora un filo indietro sia al naso , sia in bocca con qualche nota tannica ancora evidente.
Poi un gran chardonnay 08 , vino di grande complessita' che ha bisogno ancora di qualche anno in bt ,ma per me gia' godibilissimo e per finire un bel merlot 07 che pero' e' un pelino sottotono in questa fase.Bel frutto iniziale che poi si perde, come se mancasse una componente aromatica...forse bisogna solo attendere...
sulla via del ritorno deviazione sino a Brazzano per veloce visita a Bracco, li avevo assaggiati anni orsono e non mi avevavno incantato.
Ora invece Collio Bianco 12 di discreta fattura, ma la sorpresa e' stata un gran Tocai 2005 , in annata non proprio felice ( piovosa ) da vigne di 40-50 anni.
Tanto per cambiare la conferma che i vini bianchi del collio non dovrebbero essere toccati prima di qualche anno...impossibile berli appena messi in commercio :)
alì65
Messaggi: 11707
Iscritto il: 08 giu 2007 15:36
Località: Parma

Re: CHE BEVESSIMO A MARZO 2014

Messaggioda alì65 » 17 mar 2014 11:19

@ndre@ ha scritto:
vinogodi ha scritto:...in attesa della "foto di gruppo" di quel caciarone di Endrya, bella beccata di pesce, ieri sera, alla Bussola del grande Luca con bellissimi esponenti di Borgogna e Chablis. In pratica, una minicarrellata di grandissimi manici. Cosa?
- APERITIVI:
Cremant de Bourgogne Blanc de Blanc Vitteau Alberti
Champagne Blanc de Blanc Brut Nature Laherte

POI, a coppie:
- Chablis 1er "Mont de Milieu" 2002 Billaud Simon (sedutino anche se ancora potabilissimo. Mancava di sferzata acida... :D :D :) vs Puligny Montrachet 2002 Domain Leflaive (ricco , seducente, fruttatissimo, leggermente pirico... grandissima boccia in assoluto. Quando terziarizza così la grande Borgogna bianca è libidine pura...) :D :D :D :D :)

- Chablis 1er Montmains 2011 Droin ( affilato e teso, ma ancora giovanissimo ... si farà...) :D :D :D :) vs Puligny Montrachet 2011 Etienne Sauzet (chevvidevo dire, produttore sempre più sui miei personalissimi altari. Nonostante la gioventù, bevibilità assassina...) :D :D :D :D

- Chablis Grand Cru 2009 "Les Clos" Duplessis (cangiante, opulento e espressivo... come me lo ricordavo. E' un grande, ormai, di Chablis) :D :D :D :D vs Chassagne Montrachet "Champ Canet" 2009 Ramonet (secondo me vino della serata: floreale, esplosivo, fantastico in bocca, teso come un arco...) :D :D :D :D :)
PS: ma quanto sono buoni, oggi, i 2009?

- Chablis 1er "Vaillons" 2008 Ravenau ( se la gioca con Les Clos come Chablis della giornata. Complesso, articolato, conchiglioso e minerale...) :D :D :D :D :) vs Bourgogne Chardonnay 2009 Coche Dury (sempre garnde anche se paga qualcosa in complessità a Ravenau. Polvere pirica appena accennata, è chiaramente il base ma un pò più di ciccia non strebbe male... sempre solità bevibilità coinvolgente,...) :D :D :D :D

FUORIPROGRAMMA : Bourgogne Rouge 2009 Mcheley Bissey ... delizioso pinottino da pesce, profumi dopo ossigenazione molto ma molto accattivanti, dopo una leggera chiusura all'apertura. Da ingollarsene da soli 'na boccia a pasto: fragoline, amarene, di bella balsamicità. Costa un cazzo e voglio vedere dalle nostre parti quale Pinot Nero si può bere alla faccia delle iperbole economiche che si sparano per i Cru...

FINALE : Loire Coteau De Layon 2011 "clos ..."... incredibile dolce/non dolce, freschissimo e pulente... da approfondire ulteriormente una bella panoramica di vini dolci della Loira...le fragole con gelato alla crema d'accompagnamento non erano granchè ma l'insieme ha valorizzato in mnaiera incredibile l'abbinamento... :D :D :D :D

Immagine


vedo con piacere che c'è della gnocca!!! :mrgreen:
futuro incerto...ma w la gnocca!!!
vinogodi
Messaggi: 28506
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: CHE BEVESSIMO A MARZO 2014

Messaggioda vinogodi » 17 mar 2014 11:24

alì65 ha scritto:
@ndre@ ha scritto:
vinogodi ha scritto:...in attesa della "foto di gruppo" di quel caciarone di Endrya, bella beccata di pesce, ieri sera, alla Bussola del grande Luca con bellissimi esponenti di Borgogna e Chablis. In pratica, una minicarrellata di grandissimi manici. Cosa?
- APERITIVI:
Cremant de Bourgogne Blanc de Blanc Vitteau Alberti
Champagne Blanc de Blanc Brut Nature Laherte

POI, a coppie:
- Chablis 1er "Mont de Milieu" 2002 Billaud Simon (sedutino anche se ancora potabilissimo. Mancava di sferzata acida... :D :D :) vs Puligny Montrachet 2002 Domain Leflaive (ricco , seducente, fruttatissimo, leggermente pirico... grandissima boccia in assoluto. Quando terziarizza così la grande Borgogna bianca è libidine pura...) :D :D :D :D :)

- Chablis 1er Montmains 2011 Droin ( affilato e teso, ma ancora giovanissimo ... si farà...) :D :D :D :) vs Puligny Montrachet 2011 Etienne Sauzet (chevvidevo dire, produttore sempre più sui miei personalissimi altari. Nonostante la gioventù, bevibilità assassina...) :D :D :D :D

- Chablis Grand Cru 2009 "Les Clos" Duplessis (cangiante, opulento e espressivo... come me lo ricordavo. E' un grande, ormai, di Chablis) :D :D :D :D vs Chassagne Montrachet "Champ Canet" 2009 Ramonet (secondo me vino della serata: floreale, esplosivo, fantastico in bocca, teso come un arco...) :D :D :D :D :)
PS: ma quanto sono buoni, oggi, i 2009?

- Chablis 1er "Vaillons" 2008 Ravenau ( se la gioca con Les Clos come Chablis della giornata. Complesso, articolato, conchiglioso e minerale...) :D :D :D :D :) vs Bourgogne Chardonnay 2009 Coche Dury (sempre garnde anche se paga qualcosa in complessità a Ravenau. Polvere pirica appena accennata, è chiaramente il base ma un pò più di ciccia non strebbe male... sempre solità bevibilità coinvolgente,...) :D :D :D :D

FUORIPROGRAMMA : Bourgogne Rouge 2009 Mcheley Bissey ... delizioso pinottino da pesce, profumi dopo ossigenazione molto ma molto accattivanti, dopo una leggera chiusura all'apertura. Da ingollarsene da soli 'na boccia a pasto: fragoline, amarene, di bella balsamicità. Costa un cazzo e voglio vedere dalle nostre parti quale Pinot Nero si può bere alla faccia delle iperbole economiche che si sparano per i Cru...

FINALE : Loire Coteau De Layon 2011 "clos ..."... incredibile dolce/non dolce, freschissimo e pulente... da approfondire ulteriormente una bella panoramica di vini dolci della Loira...le fragole con gelato alla crema d'accompagnamento non erano granchè ma l'insieme ha valorizzato in mnaiera incredibile l'abbinamento... :D :D :D :D

Immagine


vedo con piacere che c'è della gnocca!!! :mrgreen:

...col pesce e la Borgogna Bianca (o , alternativamente Champagne) di gnocca ce n'è sempre. L'altra sera addirittura quasi la metà dei presenti. Certo, se ci ingolliamo Baroloni o Montepulcianoni D'Abruzzo, notori scacciafiga seriali, hai voglia di pretendere gnocca al desco ... 8)
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
Spectator
Messaggi: 3763
Iscritto il: 06 giu 2007 11:36

Re: CHE BEVESSIMO A MARZO 2014

Messaggioda Spectator » 17 mar 2014 14:30

..Taurasi Vigna 5 Querce riserva,Molettieri.Aprirlo ,scaraffarlo e di nuovo imbottigliarlo con notevole anticipo..e' servito a poco,se nn a togliere il notevole residuo.Rosso scuro con leggero bordo aranciato,naso ritroso di frutta matura,amarena e ciliegia ,poi, tabacco e un po' di cuoio.Bocca possente,muscolosa e un filo rustica ,con una sensazione alcolica che' si protrae per tutta la bevuta.Tannini..solidi ma saporiti,e freschezza che ,ripeto ,malgrado l'acool,invita a bere fino alla fine.Meno male che' il..materiale cibario in abbinamento era..forte,sostanzioso e saporito.Piaciuto..ma poco capito.
Avatar utente
kubik
Messaggi: 2109
Iscritto il: 22 nov 2007 01:20
Località: piemonte

Re: CHE BEVESSIMO A MARZO 2014

Messaggioda kubik » 17 mar 2014 14:52

Spectator ha scritto:..Taurasi Vigna 5 Querce riserva,Molettieri.Aprirlo ,scaraffarlo e di nuovo imbottigliarlo con notevole anticipo..e' servito a poco,se nn a togliere il notevole residuo.Rosso scuro con leggero bordo aranciato,naso ritroso di frutta matura,amarena e ciliegia ,poi, tabacco e un po' di cuoio.Bocca possente,muscolosa e un filo rustica ,con una sensazione alcolica che' si protrae per tutta la bevuta.Tannini..solidi ma saporiti,e freschezza che ,ripeto ,malgrado l'acool,invita a bere fino alla fine.Meno male che' il..materiale cibario in abbinamento era..forte,sostanzioso e saporito.Piaciuto..ma poco capito.

Annata ? 2001?
Ultima modifica di kubik il 17 mar 2014 15:32, modificato 1 volta in totale.
gp
Messaggi: 2662
Iscritto il: 22 apr 2008 11:39

Re: CHE BEVESSIMO A MARZO 2014

Messaggioda gp » 17 mar 2014 14:58

Gradazione?
gp
Avatar utente
Kalosartipos
Messaggi: 13147
Iscritto il: 07 giu 2007 13:57
Località: Cremona
Contatta:

Re: CHE BEVESSIMO A MARZO 2014

Messaggioda Kalosartipos » 17 mar 2014 16:10

FLEURY Champagne Extra-Brut “Sonate n. 9” - mai sentito finora, bella sorpresa :D :D :D :D

PIERRE MOREY Meursault “Les Tessons” ’02 - ancora bevibile, ma, per il mio palato corrotto, oltre il punto ideale :D :D

LA CHABLISIENNE Chablis 1er Cru Cru “Mont de Milieu” ’08 - piaciuto, l'annata buona si sente anche qui :D :D :D

WILLIAM FÈVRE Chablis Grand Cru “Valmur” ’08 - giovane, ma già un bel bicchiere :D :D :D :D

WILLIAM FÈVRE Chablis Grand Cru “Les Preuses” ’08 - idem :D :D :D :D

DIDIER DAGUENEAU Pouilly-Fumé “Silex” ’08 - spiazzato, l'avevo sentito un paio di anni fa e non ricordavo certe note vegetali (più da Pur Sang) che non mi facevano pensare a Silex.. :D :D :D :)

DOMAINE COFFINET-DUVERNAY Chassagne-Montrachet 1er Cru “Dent de chien” ’09 - un poco di ciccia :D :D :D :)

BRUNO COLIN Chassagne-Montrachet 1er Cru “La Boudriotte” ’08 - più magro ed agrumato, piaciuto di più :D :D :D :D

JEAN-CLAUDE CHATELAIN Pouilly-Fumé “Les Chailloux Silex” ’09 - altra bella sorpresa :D :D :D :)

GAROFOLI Verdicchio dei Castelli di Jesi Passito “Brumato” ’06 - degna chiusura :D :D :D
"La vita è breve e bisogna che uno se la beva tutta".
Osvaldo Soriano - "L'ora senz'ombra"
Spectator
Messaggi: 3763
Iscritto il: 06 giu 2007 11:36

Re: CHE BEVESSIMO A MARZO 2014

Messaggioda Spectator » 17 mar 2014 18:10

kubik ha scritto:
Spectator ha scritto:..Taurasi Vigna 5 Querce riserva,Molettieri.Aprirlo ,scaraffarlo e di nuovo imbottigliarlo con notevole anticipo..e' servito a poco,se nn a togliere il notevole residuo.Rosso scuro con leggero bordo aranciato,naso ritroso di frutta matura,amarena e ciliegia ,poi, tabacco e un po' di cuoio.Bocca possente,muscolosa e un filo rustica ,con una sensazione alcolica che' si protrae per tutta la bevuta.Tannini..solidi ma saporiti,e freschezza che ,ripeto ,malgrado l'acool,invita a bere fino alla fine.Meno male che' il..materiale cibario in abbinamento era..forte,sostanzioso e saporito.Piaciuto..ma poco capito.

Annata ? 2001?


.. :oops: annata 97.Ho anche la 99 ris e la 2001 annata,che apriro' a..brevissimo.
Spectator
Messaggi: 3763
Iscritto il: 06 giu 2007 11:36

Re: CHE BEVESSIMO A MARZO 2014

Messaggioda Spectator » 17 mar 2014 18:12

gp ha scritto:Gradazione?


..14,00 :( .
Avatar utente
arnaldo
Messaggi: 8669
Iscritto il: 07 giu 2007 08:21
Località: Bassano del Grappa

Re: CHE BEVESSIMO A MARZO 2014

Messaggioda arnaldo » 17 mar 2014 20:43

Qualche bottiglietta dei giorni scorsi....iniziamo da questa
Immagine

SELOSSE - Substance Brut - dorato ambrato. Seducente fin da subito. Scorza d'arancia ma pure spezie (cannella e noce moscata) frutta secca,frutta gialla in un vortice continuo. Bocca finissima,cremosa,intensa, con ritorni speziati e di frutta secca. Lungo, molto intenso e persistente. Scoccata la scintilla........
follow my tasting notes and pics on http://instagram.com/ARNALDO2262/
Avatar utente
arnaldo
Messaggi: 8669
Iscritto il: 07 giu 2007 08:21
Località: Bassano del Grappa

Re: CHE BEVESSIMO A MARZO 2014

Messaggioda arnaldo » 17 mar 2014 20:51

Qua invece un bel trittico.
ROSSIGNOL TRAPET - Lactricies Chambertin 2007 rubino brillante., Naso che profuma di fruttini schiacciati, muschio,tocco di fine spezie,ma con tanta frutta attorno...bocca fresca,sapida,di buon carattere e discreta persistenza.i 2007 si confermano anche probtarelli da bere senza troppe esitazioni....
CHATEAUde LA TOUR - Clos Vougeot 2008 - rubino scuro. I 2008 invece si confermano quello che sono. Particolari. Qua succo di more e mirtilli, nota di sottobosco e tabacco biondo. Bocca vigorosa,tannino appena registrato,intenso,pero' lascia ben poca traccia...scorre,ha come una vampata ma se ne va' senza grosse tracce. Meglio il 2006 bevuto recentemente.,
CLOSde LAMBRAYS 2009 - questa è parecchio giovane,ma si doveva tastare.....rubino medio. Frutta fresca unita a tocchi di spezie orientali.....bocca stile Lambrays,fine,scorrevole,senza troppi orpelli o storture.,....si lascia bere ma non mi emoziona piu' di tanto. Qualche 2009 bevuto prima.....mi era piaciuto di piu'....
Immagine
follow my tasting notes and pics on http://instagram.com/ARNALDO2262/
Avatar utente
arnaldo
Messaggi: 8669
Iscritto il: 07 giu 2007 08:21
Località: Bassano del Grappa

Re: CHE BEVESSIMO A MARZO 2014

Messaggioda arnaldo » 17 mar 2014 20:55

Alla fine la folgoraziione è avvenuta ieri....questo l'abbinamento.........
Munster d'alsace e Pinot Gris HENGST 2009 di AL BERT MANN (di questo...Littlewood ne sa qualcosa......) :D
Immagine

Abbinamento perfetto. Trionfo di macedonia di pesche gialle, anche macerate,toni cremosi e un tocco fume' di sottofondo....residuo e tocco di grassezza per tentare di addomesticare la forza del munster.....il cui sapore mica tanto delicato abbisogna di questo o altro per andare in abbinamento.....delizioso........da provare.....
follow my tasting notes and pics on http://instagram.com/ARNALDO2262/
Avatar utente
Ludi
Messaggi: 2818
Iscritto il: 22 lug 2008 10:02
Località: Roma

Re: CHE BEVESSIMO A MARZO 2014

Messaggioda Ludi » 17 mar 2014 22:43

A chiusura dell'incursione in Champagne, visita "torrenziale" da Beaufort, che insolitamente ci ha servito bottiglie (18!) quasi tutte aperte negli ultimi due giorni o addirittura davti a noi.
Che dire? Difficile restare indifferenti, specie ai demi-sec ed alle vecchie annate (ci ha servito, alla cieca, un 1985, ancora vitale anche se molto evoluto). A me la sua gamma piace molto, ha certamente una grande personalita', anche se manca ovviamente della eleganza di altri grandi. Prezzi non propriamente popolari, am si possono acquistare la 1996 e persino la 1989.
Molto buoni, anche se certamente piu' "ordinari", anche gli champagne di Gimonnet-Gonet, citrini e minerali al punto giusto.

Torna a “Vino&Co.: polemiche e opinioni”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite