Chianti

Uno spazio per tutti, esperti o meno, appassionati o semplicemente incuriositi dall'affascinante mondo del vino: domande, idee, opinioni...
Avatar utente
Tex Willer
Messaggi: 7685
Iscritto il: 18 mag 2008 17:52

Re: Chianti

Messaggioda Tex Willer » 24 nov 2019 13:54

alì65 ha scritto:Chianti Classico che dopo 10 anni non è più buono mi sembra inverosimile
di Castellinuzza ne ho bevuti vari e tutti e 3 le etichette; mai avuto problemi se non con C&Piuca sulle riserva non riserva
etichetta adesiva sul millesimo e la riserva è belle che fatta.....da denuncia!!!
esistono vari modi di interpretazione; chi preferisce il corto/medio termine di bevuta e chi il medio/lungo termine
basta assaggiare e capire, lo si percepisce subito

Posso confermare.Mai avuto problemi con bottiglie di questo produttore, ho appena bevuto una Riserva 2008 perfettamente a posto (lodi a Gianni Roland...) con grande soddisfazione.
Quando ero piccolo i miei genitori hanno cambiato casa una decina di volte,ma io sono sempre riuscito a trovarli.
Woody Allen
"I pazzi e i saggi sono ugualmente innocui. Sono i semipazzi e semisaggi che sono pericolosi”
Avatar utente
gianni femminella
Messaggi: 2340
Iscritto il: 26 nov 2010 14:43
Località: Castiglione della Pescaia - Finale Emilia

Re: Chianti

Messaggioda gianni femminella » 24 nov 2019 14:05

Tex Willer ha scritto:
alì65 ha scritto:Chianti Classico che dopo 10 anni non è più buono mi sembra inverosimile
di Castellinuzza ne ho bevuti vari e tutti e 3 le etichette; mai avuto problemi se non con C&Piuca sulle riserva non riserva
etichetta adesiva sul millesimo e la riserva è belle che fatta.....da denuncia!!!
esistono vari modi di interpretazione; chi preferisce il corto/medio termine di bevuta e chi il medio/lungo termine
basta assaggiare e capire, lo si percepisce subito

Posso confermare.Mai avuto problemi con bottiglie di questo produttore, ho appena bevuto una Riserva 2008 perfettamente a posto (lodi a Gianni Roland...) con grande soddisfazione.


La lode a roland la faccio anche io se è per questo. È una persona ineccepibile.
Però non ho capito, se uno ha trovato una bottiglia non a posto non lo deve dire?
Avatar utente
Tex Willer
Messaggi: 7685
Iscritto il: 18 mag 2008 17:52

Re: Chianti

Messaggioda Tex Willer » 24 nov 2019 16:57

gianni femminella ha scritto:
Tex Willer ha scritto:
alì65 ha scritto:Chianti Classico che dopo 10 anni non è più buono mi sembra inverosimile
di Castellinuzza ne ho bevuti vari e tutti e 3 le etichette; mai avuto problemi se non con C&Piuca sulle riserva non riserva
etichetta adesiva sul millesimo e la riserva è belle che fatta.....da denuncia!!!
esistono vari modi di interpretazione; chi preferisce il corto/medio termine di bevuta e chi il medio/lungo termine
basta assaggiare e capire, lo si percepisce subito

Posso confermare.Mai avuto problemi con bottiglie di questo produttore, ho appena bevuto una Riserva 2008 perfettamente a posto (lodi a Gianni Roland...) con grande soddisfazione.


La lode a roland la faccio anche io se è per questo. È una persona ineccepibile.
Però non ho capito, se uno ha trovato una bottiglia non a posto non lo deve dire?

Ma no. Volevo soltanto condividere la mia esperienza recentissima con questo produttore, con una bottiglia non certo giovane che ,a mio parere, potrebbe reggere sicuramente diverso tempo a questo livello.
Poi puo' capitare una bottiglia non a posto,o forse un tipo di prodotto che non convince.
Quando ero piccolo i miei genitori hanno cambiato casa una decina di volte,ma io sono sempre riuscito a trovarli.
Woody Allen
"I pazzi e i saggi sono ugualmente innocui. Sono i semipazzi e semisaggi che sono pericolosi”
Avatar utente
gianni femminella
Messaggi: 2340
Iscritto il: 26 nov 2010 14:43
Località: Castiglione della Pescaia - Finale Emilia

Re: Chianti

Messaggioda gianni femminella » 17 dic 2019 22:27

C. C. 2015 Erta di Radda
Al primo sorso esclamo, mamma che buono. Sangue puro, terra, poi arriva una dolcezza da chiudere gli occhi. Frutto affascinante. Anche un pizzico di sale. Pulito, cristallino. Tutto quello che sempre vorrei in una bottiglia di questa categoria.
Acquistato dal buon roland, per inciso :wink:
Nexus1990
Messaggi: 568
Iscritto il: 23 feb 2019 23:33

Re: Chianti

Messaggioda Nexus1990 » 17 dic 2019 22:32

gianni femminella ha scritto:C. C. 2015 Erta di Radda
Al primo sorso esclamo, mamma che buono. Sangue puro, terra, poi arriva una dolcezza da chiudere gli occhi. Frutto affascinante. Anche un pizzico di sale. Pulito, cristallino. Tutto quello che sempre vorrei in una bottiglia di questa categoria.
Acquistato dal buon roland, per inciso :wink:

Questo mi manca... la prossima volta lo prendo :D
Nexus1990
Messaggi: 568
Iscritto il: 23 feb 2019 23:33

Re: Chianti

Messaggioda Nexus1990 » 17 dic 2019 22:38

Per Il pranzo di Natale avevo pensato a una mini degustazione di Chianti, tolti antipasti su cui aprirò una bolla, il menù (quasi Pasquale) prevederà principalmente agnello:
Genovese di agnello
Lasagna bolognese (forse)
Agnello al forno con patate e piselli
Agnello arrosto
Avevo pensato di confrontare Il Poggio con Baron Ugo (entrambi 2013, mai assaggiati). Come lo vedete l’abbinamento? Vorrei aprire anche un Borro del Diavolo 2010, nel caso conviene aprirla prima o dopo secondo voi?
Grazie a chi vorrà rispondere
maxer
Messaggi: 3630
Iscritto il: 10 lug 2017 10:38
Località: emisfero boreale

Re: Chianti

Messaggioda maxer » 17 dic 2019 23:32

Nexus1990 ha scritto:Per Il pranzo di Natale avevo pensato a una mini degustazione di Chianti, tolti antipasti su cui aprirò una bolla, il menù (quasi Pasquale) prevederà principalmente agnello:
Genovese di agnello
Lasagna bolognese (forse)
Agnello al forno con patate e piselli
Agnello arrosto
Avevo pensato di confrontare Il Poggio con Baron Ugo (entrambi 2013, mai assaggiati). Come lo vedete l’abbinamento? Vorrei aprire anche un Borro del Diavolo 2010, nel caso conviene aprirla prima o dopo secondo voi?
Grazie a chi vorrà rispondere

..... fai quello che vuoi ! ..... :mrgreen:

(tanto, poi ...)

sicuro che l' agnello piace a tutti i commensali ? Nel caso, ti consiglierei una crostata all' agnello 8)
carpe diem 8)
Nexus1990
Messaggi: 568
Iscritto il: 23 feb 2019 23:33

Re: Chianti

Messaggioda Nexus1990 » 18 dic 2019 10:54

maxer ha scritto:
Nexus1990 ha scritto:Per Il pranzo di Natale avevo pensato a una mini degustazione di Chianti, tolti antipasti su cui aprirò una bolla, il menù (quasi Pasquale) prevederà principalmente agnello:
Genovese di agnello
Lasagna bolognese (forse)
Agnello al forno con patate e piselli
Agnello arrosto
Avevo pensato di confrontare Il Poggio con Baron Ugo (entrambi 2013, mai assaggiati). Come lo vedete l’abbinamento? Vorrei aprire anche un Borro del Diavolo 2010, nel caso conviene aprirla prima o dopo secondo voi?
Grazie a chi vorrà rispondere

..... fai quello che vuoi ! ..... :mrgreen:

(tanto, poi ...)

sicuro che l' agnello piace a tutti i commensali ? Nel caso, ti consiglierei una crostata all' agnello 8)

Non ti piace il menù? Troppo monografico? :D
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 8232
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: Chianti

Messaggioda zampaflex » 18 dic 2019 11:30

Nexus1990 ha scritto:Per Il pranzo di Natale avevo pensato a una mini degustazione di Chianti, tolti antipasti su cui aprirò una bolla, il menù (quasi Pasquale) prevederà principalmente agnello:
Genovese di agnello
Lasagna bolognese (forse)
Agnello al forno con patate e piselli
Agnello arrosto
Avevo pensato di confrontare Il Poggio con Baron Ugo (entrambi 2013, mai assaggiati). Come lo vedete l’abbinamento? Vorrei aprire anche un Borro del Diavolo 2010, nel caso conviene aprirla prima o dopo secondo voi?
Grazie a chi vorrà rispondere


Poggio e Baron'Ugo potenti, adatti, ma giovani.
Borro già più in linea.
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
maxer
Messaggi: 3630
Iscritto il: 10 lug 2017 10:38
Località: emisfero boreale

Re: Chianti

Messaggioda maxer » 18 dic 2019 11:51

Nexus1990 ha scritto:
maxer ha scritto:
Nexus1990 ha scritto:Per Il pranzo di Natale ... il menù, quasi ( :shock: ) Pasquale, prevederà principalmente ( :shock: )AGNELLO :

Antipasto :
carpaccio di crudite di agnello (ndr)

Primi :
Genovese di agnello
Lasagna bolognese con ragù di agnello (ndr)

Secondi :
Agnello al forno con patate e piselli
Agnello arrosto

Dessert :
Formaggi vari di agnella (ndr)
Crostata con coratella di agnello (ndr)

..... fai quello che vuoi ! ..... :mrgreen:

(tanto, poi ...)

sicuro che l' agnello piace a tutti i commensali ?

Non ti piace il menù? Troppo monografico? :D

..... noooooooo ! ! !
Ma che dici ? ..... :wink:
carpe diem 8)
Nexus1990
Messaggi: 568
Iscritto il: 23 feb 2019 23:33

Re: Chianti

Messaggioda Nexus1990 » 18 dic 2019 13:12

zampaflex ha scritto:
Nexus1990 ha scritto:Per Il pranzo di Natale avevo pensato a una mini degustazione di Chianti, tolti antipasti su cui aprirò una bolla, il menù (quasi Pasquale) prevederà principalmente agnello:
Genovese di agnello
Lasagna bolognese (forse)
Agnello al forno con patate e piselli
Agnello arrosto
Avevo pensato di confrontare Il Poggio con Baron Ugo (entrambi 2013, mai assaggiati). Come lo vedete l’abbinamento? Vorrei aprire anche un Borro del Diavolo 2010, nel caso conviene aprirla prima o dopo secondo voi?
Grazie a chi vorrà rispondere


Poggio e Baron'Ugo potenti, adatti, ma giovani.
Borro già più in linea.

Ho capito subito dove vuoi andare a parare... vuoi spedirmi un Poggio e un Baron Ugo belli maturi, adesso ti giro subito indirizzo in MP.
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 8232
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: Chianti

Messaggioda zampaflex » 18 dic 2019 13:17

Nexus1990 ha scritto:
zampaflex ha scritto:
Nexus1990 ha scritto:Per Il pranzo di Natale avevo pensato a una mini degustazione di Chianti, tolti antipasti su cui aprirò una bolla, il menù (quasi Pasquale) prevederà principalmente agnello:
Genovese di agnello
Lasagna bolognese (forse)
Agnello al forno con patate e piselli
Agnello arrosto
Avevo pensato di confrontare Il Poggio con Baron Ugo (entrambi 2013, mai assaggiati). Come lo vedete l’abbinamento? Vorrei aprire anche un Borro del Diavolo 2010, nel caso conviene aprirla prima o dopo secondo voi?
Grazie a chi vorrà rispondere


Poggio e Baron'Ugo potenti, adatti, ma giovani.
Borro già più in linea.

Ho capito subito dove vuoi andare a parare... vuoi spedirmi un Poggio e un Baron Ugo belli maturi, adesso ti giro subito indirizzo in MP.


Te li porto di persona. Siamo in otto. 8)
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
cesmic
Messaggi: 3973
Iscritto il: 06 giu 2007 11:15
Località: Ho deciso di dare a de Hades la "paghetta" di 1 euro al giorno per fare: "up"..

Re: Chianti

Messaggioda cesmic » 18 dic 2019 18:11

gianni femminella ha scritto:C. C. 2015 Erta di Radda
Al primo sorso esclamo, mamma che buono. Sangue puro, terra, poi arriva una dolcezza da chiudere gli occhi. Frutto affascinante. Anche un pizzico di sale. Pulito, cristallino. Tutto quello che sempre vorrei in una bottiglia di questa categoria.
Acquistato dal buon roland, per inciso :wink:

Gianni, il 2016 e' anche meglio, secondo me.
E poi, che barbarie, brodo vegetale ad un bambino dell'asilo... vuoi mettere con un paio di tubi di Pringles??? (Un amico)
Avatar utente
l'oste
Messaggi: 12610
Iscritto il: 06 giu 2007 14:41
Località: campagna

Re: Chianti

Messaggioda l'oste » 18 dic 2019 20:23

cesmic ha scritto:
gianni femminella ha scritto:C. C. 2015 Erta di Radda
Al primo sorso esclamo, mamma che buono. Sangue puro, terra, poi arriva una dolcezza da chiudere gli occhi. Frutto affascinante. Anche un pizzico di sale. Pulito, cristallino. Tutto quello che sempre vorrei in una bottiglia di questa categoria.
Acquistato dal buon roland, per inciso :wink:

Gianni, il 2016 e' anche meglio, secondo me.

Concordo, eppure il '15 é buono buono ma la balsamicitá del 2016 mi fa sballare.
Non importa chi sarà l'ultimo a spegnere la luce. E' già buio.


Iir Boon Gesùuu/ ciii/ fuuur/ mini
Nexus1990
Messaggi: 568
Iscritto il: 23 feb 2019 23:33

Re: Chianti

Messaggioda Nexus1990 » 18 dic 2019 20:32

zampaflex ha scritto:
Nexus1990 ha scritto:
zampaflex ha scritto:
Nexus1990 ha scritto:Per Il pranzo di Natale avevo pensato a una mini degustazione di Chianti, tolti antipasti su cui aprirò una bolla, il menù (quasi Pasquale) prevederà principalmente agnello:
Genovese di agnello
Lasagna bolognese (forse)
Agnello al forno con patate e piselli
Agnello arrosto
Avevo pensato di confrontare Il Poggio con Baron Ugo (entrambi 2013, mai assaggiati). Come lo vedete l’abbinamento? Vorrei aprire anche un Borro del Diavolo 2010, nel caso conviene aprirla prima o dopo secondo voi?
Grazie a chi vorrà rispondere


Poggio e Baron'Ugo potenti, adatti, ma giovani.
Borro già più in linea.

Ho capito subito dove vuoi andare a parare... vuoi spedirmi un Poggio e un Baron Ugo belli maturi, adesso ti giro subito indirizzo in MP.


Te li porto di persona. Siamo in otto. 8)

E poi mi tirerei indietro per 8 commensali? Mamma sarà ben felice di aumentare un po’ le dosi :mrgreen:
L’importante a questo punto è che gradiate l’agnello :D
giodiui
Messaggi: 169
Iscritto il: 14 set 2018 10:30
Località: Romagna

Re: Chianti

Messaggioda giodiui » 18 dic 2019 22:23

Stasera bevuto 2 & 2 di Erta di Radda 2017. 70% sangiovese e resto bacca bianca, tecnica del 'governo toscano'.
Vino incredibile per freschezza e croccantezza di frutto, nonostante l'annata. Bella acidità, grande piacevolezza in bocca, un frutto che ricorda il beaujoulais, forse per il ricorso alla macerazione carbonica. alla cieca difficile dire che si tratta di un sangiovese, ma estremamente piacevole e ben fatto.
egio
Messaggi: 1211
Iscritto il: 09 set 2009 12:15
Località: Bologna

Re: Chianti

Messaggioda egio » 14 feb 2020 14:05

Mi sa che è la prima volta che scrivo sul thread del Chianti...ma due gran belle bottiglie recenti meritano davvero:

Ormanni - Borro del Diavolo Riserva 2013: ci siamo proprio, grande soddisfazione all'occhio e al naso, e una bocca goduriosa come sempre vorrei trovare nei sangiovese di livello. Non è un peso leggero, ma equilibratissimo e già a un bello stadio di (prima) maturità.

Cigliano CC Riserva 2016: prese diverse bottiglie, per tanti motivi, così ho provato a aprirne una: ovviamente ha la vita davanti a sé, ma davvero una riuscita felice, felicissima. Che compensa in parte la malinconia per chi l'ha creato e non potrà crearne altri.
Avatar utente
emigrato
Messaggi: 513
Iscritto il: 12 apr 2014 10:28
Località: Gdansk (Polonia)

Re: Chianti

Messaggioda emigrato » 14 feb 2020 14:11

egio ha scritto:Mi sa che è la prima volta che scrivo sul thread del Chianti...ma due gran belle bottiglie recenti meritano davvero:

Ormanni - Borro del Diavolo Riserva 2013: ci siamo proprio, grande soddisfazione all'occhio e al naso, e una bocca goduriosa come sempre vorrei trovare nei sangiovese di livello. Non è un peso leggero, ma equilibratissimo e già a un bello stadio di (prima) maturità.

Cigliano CC Riserva 2016: prese diverse bottiglie, per tanti motivi, così ho provato a aprirne una: ovviamente ha la vita davanti a sé, ma davvero una riuscita felice, felicissima. Che compensa in parte la malinconia per chi l'ha creato e non potrà crearne altri.

Che e' successo?
maxer
Messaggi: 3630
Iscritto il: 10 lug 2017 10:38
Località: emisfero boreale

Re: Chianti

Messaggioda maxer » 14 feb 2020 15:33

emigrato ha scritto:
egio ha scritto:Cigliano CC Riserva 2016: prese diverse bottiglie, per tanti motivi, così ho provato a aprirne una: ovviamente ha la vita davanti a sé, ma davvero una riuscita felice, felicissima. Che compensa in parte la malinconia per chi l'ha creato e non potrà crearne altri.

Che e' successo?

..... circa un anno fa, a San Casciano, è purtroppo venuto a mancare Niccolò Montecchi, poco più che quarantenne, appassionato e competente vignaiolo
Era persona gentile e delicata, che ho avuto la fortuna di conoscere, assaggiando i suoi grandi Chianti, ad un Vinitaly 2014 .....
carpe diem 8)
Avatar utente
emigrato
Messaggi: 513
Iscritto il: 12 apr 2014 10:28
Località: Gdansk (Polonia)

Re: Chianti

Messaggioda emigrato » 14 feb 2020 15:50

maxer ha scritto:
emigrato ha scritto:
egio ha scritto:Cigliano CC Riserva 2016: prese diverse bottiglie, per tanti motivi, così ho provato a aprirne una: ovviamente ha la vita davanti a sé, ma davvero una riuscita felice, felicissima. Che compensa in parte la malinconia per chi l'ha creato e non potrà crearne altri.

Che e' successo?

..... circa un anno fa, a San Casciano, è purtroppo venuto a mancare Niccolò Montecchi, poco più che quarantenne, appassionato e competente vignaiolo
Era persona gentile e delicata, che ho avuto la fortuna di conoscere, assaggiando i suoi grandi Chianti, ad un Vinitaly 2014 .....

Avevo perso questa notizia, che dispiacere :?
giodiui
Messaggi: 169
Iscritto il: 14 set 2018 10:30
Località: Romagna

Re: Chianti

Messaggioda giodiui » 26 feb 2020 22:41

Mi spiegate la differenza tra i vari Castellinuzza? credo ce ne siano almeno tre che si fregiano di questo nome.
Ho appena bevuto il CC 2015 di Poderi Castellinuzza, che mi è sembrato un buon chianti, di fattura tradizionale, ben fatto, senza particolari trasporti, che vale i suoi 15 euro ma che non entusiasma. Invece mi pareva di avere letto recensioni più entusiasmanti di un Castellinuzza, forse era un altro produttore quasi omonimo?
cesmic
Messaggi: 3973
Iscritto il: 06 giu 2007 11:15
Località: Ho deciso di dare a de Hades la "paghetta" di 1 euro al giorno per fare: "up"..

Re: Chianti

Messaggioda cesmic » 27 feb 2020 01:08

giodiui ha scritto:Mi spiegate la differenza tra i vari Castellinuzza? credo ce ne siano almeno tre che si fregiano di questo nome.
Ho appena bevuto il CC 2015 di Poderi Castellinuzza, che mi è sembrato un buon chianti, di fattura tradizionale, ben fatto, senza particolari trasporti, che vale i suoi 15 euro ma che non entusiasma. Invece mi pareva di avere letto recensioni più entusiasmanti di un Castellinuzza, forse era un altro produttore quasi omonimo?

I produttori sono 3 tutti a Lamole e vicini tra loro:
Podere Castellinuzza
Castellinuzza di Cinuzzi
Castellinuzza e Piuca
E poi, che barbarie, brodo vegetale ad un bambino dell'asilo... vuoi mettere con un paio di tubi di Pringles??? (Un amico)
cesmic
Messaggi: 3973
Iscritto il: 06 giu 2007 11:15
Località: Ho deciso di dare a de Hades la "paghetta" di 1 euro al giorno per fare: "up"..

Re: Chianti

Messaggioda cesmic » 27 feb 2020 01:08

giodiui ha scritto:Mi spiegate la differenza tra i vari Castellinuzza? credo ce ne siano almeno tre che si fregiano di questo nome.
Ho appena bevuto il CC 2015 di Poderi Castellinuzza, che mi è sembrato un buon chianti, di fattura tradizionale, ben fatto, senza particolari trasporti, che vale i suoi 15 euro ma che non entusiasma. Invece mi pareva di avere letto recensioni più entusiasmanti di un Castellinuzza, forse era un altro produttore quasi omonimo?

I produttori sono 3 tutti a Lamole e vicini tra loro:
Podere Castellinuzza
Castellinuzza di Cinuzzi
Castellinuzza e Piuca
E poi, che barbarie, brodo vegetale ad un bambino dell'asilo... vuoi mettere con un paio di tubi di Pringles??? (Un amico)
giodiui
Messaggi: 169
Iscritto il: 14 set 2018 10:30
Località: Romagna

Re: Chianti

Messaggioda giodiui » 27 feb 2020 08:25

cesmic ha scritto:
giodiui ha scritto:Mi spiegate la differenza tra i vari Castellinuzza? credo ce ne siano almeno tre che si fregiano di questo nome.
Ho appena bevuto il CC 2015 di Poderi Castellinuzza, che mi è sembrato un buon chianti, di fattura tradizionale, ben fatto, senza particolari trasporti, che vale i suoi 15 euro ma che non entusiasma. Invece mi pareva di avere letto recensioni più entusiasmanti di un Castellinuzza, forse era un altro produttore quasi omonimo?

I produttori sono 3 tutti a Lamole e vicini tra loro:
Podere Castellinuzza
Castellinuzza di Cinuzzi
Castellinuzza e Piuca

Molte grazie, differenze sostanziali?
Avatar utente
emigrato
Messaggi: 513
Iscritto il: 12 apr 2014 10:28
Località: Gdansk (Polonia)

Re: Chianti

Messaggioda emigrato » 27 feb 2020 10:07

giodiui ha scritto:Mi spiegate la differenza tra i vari Castellinuzza? credo ce ne siano almeno tre che si fregiano di questo nome.
Ho appena bevuto il CC 2015 di Poderi Castellinuzza, che mi è sembrato un buon chianti, di fattura tradizionale, ben fatto, senza particolari trasporti, che vale i suoi 15 euro ma che non entusiasma. Invece mi pareva di avere letto recensioni più entusiasmanti di un Castellinuzza, forse era un altro produttore quasi omonimo?

Non so se l'ho gia' scritto ma anche quella che ho aperto io (proprio del Podere Castellinuzza) era simile, con un acidita' sferzante che nascondeva un po' la materia. Onestamente non so se vale i suoi 15 euro ad essere onesto :? contando che a 16-17 in cantina (ma anche da Roland) porti via Val delle Corti..

Torna a “Vino&Co.: polemiche e opinioni”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: giacomo, ilmache, littlewood, pier2559, razzo.razzoli e 7 ospiti