LE STAPPATURE DI GENNAIO 2014

Uno spazio per tutti, esperti o meno, appassionati o semplicemente incuriositi dall'affascinante mondo del vino: domande, idee, opinioni...
GabrieleB.
Messaggi: 859
Iscritto il: 02 lug 2012 14:57

Re: LE STAPPATURE DI GENNAIO 2014

Messaggioda GabrieleB. » 17 gen 2014 10:13

Barolo Massolino 2001
intanto dovuti ringraziamenti e complimenti ad Alì :wink: per la conservazione ottimale della bottiglia,vino perfetto.
Buon Barolo preso ad un ottimo punto di maturazione,ma con ancora strada davanti pur essendo il loro base una bella bevuta,a cominciare dal colore,un bel rubino scarico trasparente che comincia a tendere verso il granato.Positiva l'evoluzione al naso in circa due ore passando da note floreali con un frutto ancora integro e maturo e una bella nota di radice di liquerizia,per poi girare su uno speziato più dolce(cannella,chiodi di garofano) ed un frutto più maturo,fino a chiudere con note più virate verso la balsamicità accompagnate bei cenni di china.In bocca è fresco,con una bella acidità,non un mostro in complessità ma l'alcool non è mai sopra le righe ed il tannino si percepisce appena.Il finale è piacevolmente balsamico e con ritorni di rosa e liquerizia,buona la persistenza.Piaciuto.
alì65
Messaggi: 11529
Iscritto il: 08 giu 2007 15:36
Località: Parma

Re: LE STAPPATURE DI GENNAIO 2014

Messaggioda alì65 » 17 gen 2014 10:25

GabrieleB. ha scritto:Barolo Massolino 2001
intanto dovuti ringraziamenti e complimenti ad Alì :wink: per la conservazione ottimale della bottiglia,vino perfetto.
Buon Barolo preso ad un ottimo punto di maturazione,ma con ancora strada davanti pur essendo il loro base una bella bevuta,a cominciare dal colore,un bel rubino scarico trasparente che comincia a tendere verso il granato.Positiva l'evoluzione al naso in circa due ore passando da note floreali con un frutto ancora integro e maturo e una bella nota di radice di liquerizia,per poi girare su uno speziato più dolce(cannella,chiodi di garofano) ed un frutto più maturo,fino a chiudere con note più virate verso la balsamicità accompagnate bei cenni di china.In bocca è fresco,con una bella acidità,non un mostro in complessità ma l'alcool non è mai sopra le righe ed il tannino si percepisce appena.Il finale è piacevolmente balsamico e con ritorni di rosa e liquerizia,buona la persistenza.Piaciuto.


me n'hai lasciato un goccio!!! :wink:
futuro incerto...ma w la gnocca!!!
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 7381
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: LE STAPPATURE DI GENNAIO 2014

Messaggioda zampaflex » 17 gen 2014 15:12

Argiolas - Turriga 1998 :D :D :D :) +

Vino tecnico, verrebbe da dire, a causa della mobilità nel bicchiere pressoché assente e qualche vago sentore smaltato a ricordare l'élévage. adeguatamente bilanciato, corposo il giusto e tendenzialmente fruttato, ma senza slanci passionali e fremiti d'autore. Buono da bere senza pensarci su.
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
landmax
Messaggi: 1012
Iscritto il: 13 set 2013 17:49

Re: LE STAPPATURE DI GENNAIO 2014

Messaggioda landmax » 17 gen 2014 17:45

Ieri sera al Divinis a Bologna, cena dedicata al grande Quintarelli:

- Bianco Secco 2011 (blend di garganega, in prevalenza, e poi trebbiano, sauvignon, chardonnay e saorin): non l'avevo mai assaggiato, non sarà forse un super-vino (se per tale intendiamo un vino di particolare concentrazione), ma è certamente un vino elegante, ancora un po' compresso nei profumi, delicatamente fruttati e boisè, una punta di sapidità, di buona struttura e freschezza e di bella beva, lungo nel finale. Sono convinto che migliorerà con gli anni. Perfetto l'abbinamento con Filetto di Baccalà con Salsa di Prezzemolo. 86/100

Primofiore 2007: il vino meno interessante della serata (a mio parere, ça va sans dire). Profumi fortemente marcati dall'apporto di un 50% di cabernet sauvignon e franc, non regala molto altro al naso. Bocca beverina, ma non particolarmente profonda. Abbinato ad un Risotto al Nero di Seppia, purtroppo non ben riuscito. 83/100

Valpolicella Classico Superiore 2003: e qui si comincia a far sul serio. Magari non tutti sanno che qui in mezzo c'è, oltre a un 55% di corvina e a un 30% di rondinella, anche un 15% di cabernet, nebbiolo, croatina e sangiovese! E la stessa cosa vale per l'Amarone e il Recioto (con aggiunta ulteriore per l'amarone, nel 15%, di un po' di molinara). Profumi dolci di uva passa, frutti neri, leggermente muschiati. Al naso si sente l'annata calda rispetto ad altri assaggi ('99, '04, che avevo trovato più floreali e fragranti), ma è un vino ancora perfettamente integro. Bocca magistrale nel connubio bevibilità/complessità: pieno, caldo, ma di una beva commovente. Molto lungo. 15 gradi e non sentirli affatto, stupefacente. Il più pronto della serata, direi che è quasi al suo apice, non attenderei troppo a berlo, anche se qualche anno ancora lo regge di sicuro. Abbinamento con Bigoli con l’Anatra, buonissimi in sé, ma forse la tendenza dolce del piatto unita alla dolcezza del vino rendevano l'abbinamento un po' stucchevole. 90-91/100

Amarone Classico 2000: l'avevo già assaggiato due anni fa e mi era piaciuto moltissimo, ma è ancora migliorato, pur essendo ancora un bambino... e chissà quanto ancora migliorerà! Al naso ciò che impressiona è la balsamicità (così come per il Recioto), eucalipto direi, ma non soverchiante rispetto a un quadro aromatico già articolato (cioccolato, caffè, confettura di prugna e cassis in evidenza), ma che deve ancora pienamente dispiegarsi (solo il tempo lo farà). Bocca monumentale per avvolgenza e pienezza, ma, caratteristica costante di Quintarelli, bevibile, piacevole, fresca, equilibratissima (nonostante i 16,5%)! PAI da calcolare in minuti. Starebbe bene anche da solo, ma abbinamento perfetto con Salama da Sugo con Cannolo Ripieno di Zucca, contrasto salato-dolce e pulizia di bocca strepitosa. 94/100

Recioto della Valpolicella Classico 1997: naso più ricco e aperto dell'amarone, uva passa, leggera maderizzazione (ricorda un po' un Porto Ruby), molto balsamico, cioccolato, frutta candita, ecc... Bocca magistrale (ecchevelodicoaffà!), dolcezza evidente, ma pienamente bilanciata da una freschezza che veicola un finale irradiante e interminabile. Nella mia personale scala, solo un gradino sotto l'Amarone (più per una questione di gusti che altro), ma veramente eccellente. Certamente giovane (ma forse meno dell'Amarone 2000), può ancora migliorare parecchio. Abbinato ad un Tortino di Cioccolato con Cuore Fondente, un po' troppo cotto, al piatto mancava un filo di aromaticità per andar dietro a un naso così articolato. 92-93/100

Mancava l'Alzero, ma ce ne siam fatti una ragione bevendoci un calvados 2008 veramente molto buono!

Saluti

Landmax
ZEL WINE
Messaggi: 7107
Iscritto il: 06 giu 2007 16:36

Re: LE STAPPATURE DI GENNAIO 2014

Messaggioda ZEL WINE » 17 gen 2014 20:57

Belle note, complimenti !
fama di loro il mondo esser non lassa;
misericordia e giustizia li sdegna:
non ragioniam di lor, ma guarda e passa.
Avatar utente
Wineduck
Messaggi: 4165
Iscritto il: 06 giu 2007 15:16

Re: LE STAPPATURE DI GENNAIO 2014

Messaggioda Wineduck » 17 gen 2014 22:21

Mi associo, grazie
"People call me rude, I wish we all were nude, I wish there was no black and white, I wish there were no rules" [Controversy]

follow my tasting notes and pics on http://instagram.com/wineleaner/
vinogodi
Messaggi: 28210
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: LE STAPPATURE DI GENNAIO 2014

Messaggioda vinogodi » 17 gen 2014 22:36

landmax ha scritto:Ieri sera al Divinis a Bologna, cena dedicata al grande Quintarelli:


Saluti

Landmax
...almeno fino a domenica trattieniti, a questo punto... :lol:
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
romanee'
Messaggi: 6265
Iscritto il: 27 apr 2009 15:15

Re: LE STAPPATURE DI GENNAIO 2014

Messaggioda romanee' » 17 gen 2014 22:55

marc'aurelio crocizia 2012
potente,bel colore violaceo,bella spuma..fragrante,asciutto,croccante......solo che (per me) puzza......sarebbe da berne a secchi...ma parecchi secchi....
bevibilita estrema',coniugata alla potenza,(ricordo che e' un lambrusco)e all'effervescenza....ma quel fastidioso odore di alcuni vini naturali (che a molti piace),a me non fa' scattare la scintilla.....peccato.....
ps..parere totalmente personale
saluti
SPEDISCO SOLITAMENTE DOPO 1 O 2 GIORNI DAL PAGAMENTO...MA A MOLTI HO SPEDITO E SPEDIRO' ANCOR PRIMA.. :D :wink:
aleman10
Messaggi: 91
Iscritto il: 09 ott 2013 07:32

Re: LE STAPPATURE DI GENNAIO 2014

Messaggioda aleman10 » 17 gen 2014 23:11

Domaine Bart Marsannay 2010 Les Grand Vignes
Alzi la mano chi riesce in Cote de Nuits a trovare un vino con rapporto qualità-prezzo migliore. Inizialmente un po ritroso, si apre poi con sentori di ribes,ciliegia,note agrumate e wafer. L'effetto del legno è ancora leggermente presente sul vino ma in modo elegante e per nulla invadente. In bocca è coerente, con una bella componente acido-sapida che rende la beva estremamente facile(forse anche troppo visto l'esito della serata :D ). Per 22 euro è un vino da comprare senza alcun indugio.

Sauvignon Quarz Cantine Terlano 2010

Premessa: non sono un grande amante del Sauvignon. Mi è capitato troppe volte di imbattermi in produttori che lo rendono quasi un vino caricaturale (note vegetali sparate, scarsa eleganza) ma di fronte a questa bottiglia non ho potuto fare altro che sedermi e bere in silenzio. Non mi dilungherò sui descrittori del Sauvignon che sono quasi sempre gli stessi, ciò che voglio sottolineare è l'estrema eleganza di questo prodotto ravvivato da una componente acido-sapida notevole. Il sauvignon Quarz non è un "tamarro",non si mette in mostra inutilmente; sta tranquillo nella sua posa elegante e composta, mostrando a tutti cosa sia un Sauvignon Blanc di classe. Da bere e ribere senza stancarsi.

Barbacarlo 2012

O lo si ama o lo si odia e io non sono certamente tra i suoi detrattori. Apro questa bottiglia consapevole del fatto che sia ancora un bambino, ma la voglia di berla prevale e me ne frego. L'annata ricorda la 2007( residuo zuccherino, spuma). In bocca mostra come al solito la sua grande esuberanza di frutto, fragole,lamponi che nel finale virano su una componente speziata di Pepe e nero e Noce moscata. Il tannino è ovviamente allapante vista la sua giovane età, la componente acido-sapida come al solito confortante. Un vino ancora in fasce che dovrà trovare il suo equilibrio negli anni a venire, anche se, ad essere onesto quando bevvi la 2010 da giovane mi fece un'impressione migliore(l'annata era probabilmente superiore). Comunque un grande vino, in una sola parola il Barbacarlo.
alì65
Messaggi: 11529
Iscritto il: 08 giu 2007 15:36
Località: Parma

Re: LE STAPPATURE DI GENNAIO 2014

Messaggioda alì65 » 18 gen 2014 08:41

aleman10 ha scritto:Domaine Bart Marsannay 2010 Les Grand Vignes
Alzi la mano chi riesce in Cote de Nuits a trovare un vino con rapporto qualità-prezzo migliore. Inizialmente un po ritroso, si apre poi con sentori di ribes,ciliegia,note agrumate e wafer. L'effetto del legno è ancora leggermente presente sul vino ma in modo elegante e per nulla invadente. In bocca è coerente, con una bella componente acido-sapida che rende la beva estremamente facile(forse anche troppo visto l'esito della serata :D ). Per 22 euro è un vino da comprare senza alcun indugio.

Sauvignon Quarz Cantine Terlano 2010

Premessa: non sono un grande amante del Sauvignon. Mi è capitato troppe volte di imbattermi in produttori che lo rendono quasi un vino caricaturale (note vegetali sparate, scarsa eleganza) ma di fronte a questa bottiglia non ho potuto fare altro che sedermi e bere in silenzio. Non mi dilungherò sui descrittori del Sauvignon che sono quasi sempre gli stessi, ciò che voglio sottolineare è l'estrema eleganza di questo prodotto ravvivato da una componente acido-sapida notevole. Il sauvignon Quarz non è un "tamarro",non si mette in mostra inutilmente; sta tranquillo nella sua posa elegante e composta, mostrando a tutti cosa sia un Sauvignon Blanc di classe. Da bere e ribere senza stancarsi.

Barbacarlo 2012

O lo si ama o lo si odia e io non sono certamente tra i suoi detrattori. Apro questa bottiglia consapevole del fatto che sia ancora un bambino, ma la voglia di berla prevale e me ne frego. L'annata ricorda la 2007( residuo zuccherino, spuma). In bocca mostra come al solito la sua grande esuberanza di frutto, fragole,lamponi che nel finale virano su una componente speziata di Pepe e nero e Noce moscata. Il tannino è ovviamente allapante vista la sua giovane età, la componente acido-sapida come al solito confortante. Un vino ancora in fasce che dovrà trovare il suo equilibrio negli anni a venire, anche se, ad essere onesto quando bevvi la 2010 da giovane mi fece un'impressione migliore(l'annata era probabilmente superiore). Comunque un grande vino, in una sola parola il Barbacarlo.


poetico......in particolare su Barbacarlo 8)
futuro incerto...ma w la gnocca!!!
Avatar utente
Wineduck
Messaggi: 4165
Iscritto il: 06 giu 2007 15:16

Re: LE STAPPATURE DI GENNAIO 2014

Messaggioda Wineduck » 18 gen 2014 08:44

aleman10 ha scritto:Domaine Bart Marsannay 2010 Les Grand Vignes
Alzi la mano chi riesce in Cote de Nuits a trovare un vino con rapporto qualità-prezzo migliore. Inizialmente un po ritroso, si apre poi con sentori di ribes,ciliegia,note agrumate e wafer. L'effetto del legno è ancora leggermente presente sul vino ma in modo elegante e per nulla invadente. In bocca è coerente, con una bella componente acido-sapida che rende la beva estremamente facile(forse anche troppo visto l'esito della serata :D ). Per 22 euro è un vino da comprare senza alcun indugio.

Sauvignon Quarz Cantine Terlano 2010

Premessa: non sono un grande amante del Sauvignon. Mi è capitato troppe volte di imbattermi in produttori che lo rendono quasi un vino caricaturale (note vegetali sparate, scarsa eleganza) ma di fronte a questa bottiglia non ho potuto fare altro che sedermi e bere in silenzio. Non mi dilungherò sui descrittori del Sauvignon che sono quasi sempre gli stessi, ciò che voglio sottolineare è l'estrema eleganza di questo prodotto ravvivato da una componente acido-sapida notevole. Il sauvignon Quarz non è un "tamarro",non si mette in mostra inutilmente; sta tranquillo nella sua posa elegante e composta, mostrando a tutti cosa sia un Sauvignon Blanc di classe. Da bere e ribere senza stancarsi.

Barbacarlo 2012

O lo si ama o lo si odia e io non sono certamente tra i suoi detrattori. Apro questa bottiglia consapevole del fatto che sia ancora un bambino, ma la voglia di berla prevale e me ne frego. L'annata ricorda la 2007( residuo zuccherino, spuma). In bocca mostra come al solito la sua grande esuberanza di frutto, fragole,lamponi che nel finale virano su una componente speziata di Pepe e nero e Noce moscata. Il tannino è ovviamente allapante vista la sua giovane età, la componente acido-sapida come al solito confortante. Un vino ancora in fasce che dovrà trovare il suo equilibrio negli anni a venire, anche se, ad essere onesto quando bevvi la 2010 da giovane mi fece un'impressione migliore(l'annata era probabilmente superiore). Comunque un grande vino, in una sola parola il Barbacarlo.


Belle note, bravo
"People call me rude, I wish we all were nude, I wish there was no black and white, I wish there were no rules" [Controversy]

follow my tasting notes and pics on http://instagram.com/wineleaner/
chris715
Messaggi: 2045
Iscritto il: 12 giu 2007 07:47
Località: LECCO

Re: LE STAPPATURE DI GENNAIO 2014

Messaggioda chris715 » 18 gen 2014 10:53

Chateau lafite 2000 . Buonino, molta grafite al naso con accenni di confettura di ribes nero. Bocca ferrosa tipo laminatoio cinese. Nel complesso gradevole.
Ciao ,
Chris .
Avatar utente
Sydney
Messaggi: 5926
Iscritto il: 06 giu 2007 11:28
Località: Venezia

Re: LE STAPPATURE DI GENNAIO 2014

Messaggioda Sydney » 18 gen 2014 11:20

chris715 ha scritto:Chateau lafite 2000 . Buonino, molta grafite al naso con accenni di confettura di ribes nero. Bocca ferrosa tipo laminatoio cinese. Nel complesso gradevole.



NEL COMPLESSO GRADEVOLEEEE???????????????? :shock:
davidef
Messaggi: 7790
Iscritto il: 06 giu 2007 17:23
Località: Vicenza

Re: LE STAPPATURE DI GENNAIO 2014

Messaggioda davidef » 18 gen 2014 11:26

Sydney ha scritto:
chris715 ha scritto:Chateau lafite 2000 . Buonino, molta grafite al naso con accenni di confettura di ribes nero. Bocca ferrosa tipo laminatoio cinese. Nel complesso gradevole.



NEL COMPLESSO GRADEVOLEEEE???????????????? :shock:


son chrisnote, passano gli anni ma il Nostro resta un gigione :roll: :roll:
Avatar utente
Wineduck
Messaggi: 4165
Iscritto il: 06 giu 2007 15:16

Re: LE STAPPATURE DI GENNAIO 2014

Messaggioda Wineduck » 18 gen 2014 11:31

Sydney ha scritto:
chris715 ha scritto:Chateau lafite 2000 . Buonino, molta grafite al naso con accenni di confettura di ribes nero. Bocca ferrosa tipo laminatoio cinese. Nel complesso gradevole.



NEL COMPLESSO GRADEVOLEEEE???????????????? :shock:


Bhe certo, nulla a che vedere con il Sauvignon Sanct Valentin, vero chris? 8)
"People call me rude, I wish we all were nude, I wish there was no black and white, I wish there were no rules" [Controversy]

follow my tasting notes and pics on http://instagram.com/wineleaner/
Avatar utente
Teddy
Messaggi: 1255
Iscritto il: 08 ago 2008 21:42

Re: LE STAPPATURE DI GENNAIO 2014

Messaggioda Teddy » 18 gen 2014 12:03

romanee' ha scritto:
ti ringrazio per aver dato a me,e penso ad altri, la possibilita' di leggere un racconto bellissimo....... :wink:


Scusa ma mi era sfuggito il tuo post.
Sono contento ti sia piaciuto, ma non serve proprio ringraziare, ognuno contribuisce come puo'. Io ho un po' il pallino della ricerca di notizie in rete e quando mi sono imbattuto nel racconto di Mascarello pure a me piacque molto.

Il fatto poi che sia ancora dattiloscritto azichè stampato al computer fa molta tenerezza.
davidef
Messaggi: 7790
Iscritto il: 06 giu 2007 17:23
Località: Vicenza

Re: LE STAPPATURE DI GENNAIO 2014

Messaggioda davidef » 18 gen 2014 12:20

landmax ha scritto:
Valpolicella Classico Superiore 2003: e qui si comincia a far sul serio. Magari non tutti sanno che qui in mezzo c'è, oltre a un 55% di corvina e a un 30% di rondinella, anche un 15% di cabernet, nebbiolo, croatina e sangiovese! E la stessa cosa vale per l'Amarone e il Recioto (con aggiunta ulteriore per l'amarone, nel 15%, di un po' di molinara).


il 15% di mix è previsto dal disciplinare con la formula però del max 10% per vitigno singolo, tieni presente però che l'indicazione delle uve è sostanzialmente appunto indicativo, ovvero credici con le dovute cautele :wink:

Amarone 2000 è tantissimo che non lo bevo, ha ancora quella nota floreale iniziale che mi fece impazzire ? i miei son messi via e là staranno per diversi anni, ma proprio tanti mi sa, vino capolavoro che per me rappresenta il lascito concettuale di Quintarelli, difatti è stata l'ultima annata che ho acquistato in massa mentre per il futuro valuterò con estrema attenzione

p.s. grazie per le note :D
Spectator
Messaggi: 3737
Iscritto il: 06 giu 2007 11:36

Re: LE STAPPATURE DI GENNAIO 2014

Messaggioda Spectator » 18 gen 2014 12:46

..Sagrantino 25,1994-A.Caprai.Assai diverso dal 2000 e dal 2001,bevuti di recente :( . Rosso brillante,pochi profumi e bocca scarna ed esile per quanto puo' esserlo un Sagrantino..Lontanissimo, dal nero impenetrabile, possente,profumato e persistente vino bevuto meno di un mese fa,e che tanto mi era piaciuto e..impressionato. La letteratura internettiana..dice che la 94 fu la seconda annata prodotta,quindi,mi chiedo : era da considerarsi..di rodaggio ? C'e'stato un cambio di stile ,un modo diverso di fare questo vino(one),oppure e semplicemente..la mia boccia faceva un tantino schifo?
Avatar utente
vinotec
Messaggi: 26891
Iscritto il: 09 giu 2007 14:19
Località: BRISIGHELLA
Contatta:

Re: LE STAPPATURE DI GENNAIO 2014

Messaggioda vinotec » 19 gen 2014 07:04

Ieri sera bevuto:
Chianti valdellecorti riserva 2009: devo dire che rispetto alla 2007 bevuta poco tempo fa, sembrava un altro vino...in peggio...acidità esagerata, naso quasi inesistente, bocca evanescente...no...se non migliora con gli anni non è un gran vino; preso da Roland, quindi bottiglia a postissimo come conservazione.
Altro discorso invece per una mezzina(l'avevo presa su nell'evenienza che la bottiglia , per 5 persone, non fosse bastata) di
Sette Ponti Crognolo 2006 : buono, buono, buono, maturo al punto giusto con una pienezza ed una aromaticità e lunghezza, da gran vino...prprio una bella boccia :D
UBI MAIOR, MINOR CESSAT !
chris715
Messaggi: 2045
Iscritto il: 12 giu 2007 07:47
Località: LECCO

Re: LE STAPPATURE DI GENNAIO 2014

Messaggioda chris715 » 19 gen 2014 07:55

Champagne belle époque 2004 - peggior rapporto bontà-prezzo, anonimo
Malvasia 2008 damjan podversic - vino da antologia, colore del tea, non filtrato naso di uvetta,albicocca disidratata, bocca sapida, salata e iodata. Finale ricco di idrocarburi. Chapeau
Remy Chantal - chambertin 2009 , giovane infanticidio. Si sente la botte.
Ciao ,

Chris .
Avatar utente
gabriele succi
Messaggi: 1903
Iscritto il: 04 apr 2009 15:13
Località: Chateau de Bologne

Re: LE STAPPATURE DI GENNAIO 2014

Messaggioda gabriele succi » 19 gen 2014 10:30

vinotec ha scritto:Ieri sera bevuto:
Chianti valdellecorti riserva 2009: devo dire che rispetto alla 2007 bevuta poco tempo fa, sembrava un altro vino...in peggio...acidità esagerata, naso quasi inesistente, bocca evanescente...no...se non migliora con gli anni non è un gran vino; preso da Roland, quindi bottiglia a postissimo come conservazione.
...

Ivo, se ne hai ancora, compro tutto io...

:D

Sul serio eh...
Anche un orologio rotto, due volte al giorno segna l'ora precisa (Anonimo)
Adosss, se gli chiedi il prestige, ti sbatte fuori (pippuz)
Uno vorrebbe anche discutere seriamente, ma come si fa? (il comandante)
Avatar utente
petitbogho
Messaggi: 3510
Iscritto il: 10 ott 2008 11:01
Località: Salò

Re: LE STAPPATURE DI GENNAIO 2014

Messaggioda petitbogho » 19 gen 2014 11:17

gabriele succi ha scritto:
vinotec ha scritto:Ieri sera bevuto:
Chianti valdellecorti riserva 2009: devo dire che rispetto alla 2007 bevuta poco tempo fa, sembrava un altro vino...in peggio...acidità esagerata, naso quasi inesistente, bocca evanescente...no...se non migliora con gli anni non è un gran vino; preso da Roland, quindi bottiglia a postissimo come conservazione.
...

Ivo, se ne hai ancora, compro tutto io...

:D

Sul serio eh...


Se non prende Gabriele mi accodo. Grazie
Avatar utente
Kalosartipos
Messaggi: 12949
Iscritto il: 07 giu 2007 13:57
Località: Cremona
Contatta:

Re: LE STAPPATURE DI GENNAIO 2014

Messaggioda Kalosartipos » 19 gen 2014 11:20

petitbogho ha scritto:
gabriele succi ha scritto:
vinotec ha scritto:Ieri sera bevuto:
Chianti valdellecorti riserva 2009: devo dire che rispetto alla 2007 bevuta poco tempo fa, sembrava un altro vino...in peggio...acidità esagerata, naso quasi inesistente, bocca evanescente...no...se non migliora con gli anni non è un gran vino; preso da Roland, quindi bottiglia a postissimo come conservazione.
...

Ivo, se ne hai ancora, compro tutto io...

:D

Sul serio eh...


Se non prende Gabriele mi accodo. Grazie

Ivo.. puoi aprire un'asta :mrgreen:
"La vita è breve e bisogna che uno se la beva tutta".
Osvaldo Soriano - "L'ora senz'ombra"
Spectator
Messaggi: 3737
Iscritto il: 06 giu 2007 11:36

Re: LE STAPPATURE DI GENNAIO 2014

Messaggioda Spectator » 19 gen 2014 12:11

...Barbera d'Alba 2007,Luigi Oddero.Rosso brillante..ciliegia e marasca,vinosa ,persistente .Al sorso,invitante , gradevole,piena, peccato per un retrogusto..leggerissimamente amarognolo che a me nn piace.

...Corvina Veronese 2010,Castelforte.Bevuta ,subito dopo la Barbera di cui sopra: :( ,niente di che'.
gottino
Messaggi: 774
Iscritto il: 26 giu 2009 01:04

Re: LE STAPPATURE DI GENNAIO 2014

Messaggioda gottino » 19 gen 2014 12:22

Ivo,hai beccato una bottiglia "sfortunata",sappiamo che Roland per la conservazione è una sicurezza ma purtroppo non basta,alcune bottiglie presentano difetti magari per il tappo,brett,per qualche problema nell'imbottigliamento e molti altri che vanno al di la' della sola conservazione...ho aperto anche io la scorsa settimana un V.D.C. riserva 2009 e secondo me è addirittura superiore alla 2007,ha un po' piu' ciccia mantenendo la stessa eleganza e piacevolezza,è gia' molto godibile anche se un po' di bottiglia male un gli fara'.

Torna a “Vino&Co.: polemiche e opinioni”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Massimum e 29 ospiti