Tre Bicchieri 2014: Campania

Uno spazio per tutti, esperti o meno, appassionati o semplicemente incuriositi dall'affascinante mondo del vino: domande, idee, opinioni...
enricom67
Messaggi: 414
Iscritto il: 07 giu 2007 14:44

Re: Tre Bicchieri 2014: Campania

Messaggioda enricom67 » 07 ott 2013 19:08

de magistris ha scritto:
enricom67 ha scritto:
de magistris ha scritto:
ZEL WINE ha scritto:
de magistris ha scritto:chiedete e vi sarà risposto, nei limiti del possibile. :D


volevo sapere com'e' il montevetrano 11 ?

grazie :mrgreen:


non è chiaramente una risposta alla tua domanda, ma è importante ricordare (come provavo a fare anche nel thread dell'Emilia Romagna) che i tre bicchieri non li decidono i responsabili di zona. Ci sono tre curatori che hanno la completa responsabilità delle decisioni, compresa la facoltà di richiedere per le finali dei vini che non sono stati selezionati in prima battuta dalle commissioni di zona.


Bravissimo Paolo! Adesso è chiaro a tutti e i poveri commissari non devono passare il tempo a giustificarsi :wink:


Enrico, non fare due più due: io ho ricordato che ne hanno facoltà, mica che necessariamente poi va così... :D


Lo so :D .... ma è comunque una bella scappatoia :lol:
Avatar utente
de magistris
Messaggi: 4495
Iscritto il: 14 lug 2007 13:33

Re: Tre Bicchieri 2014: Campania

Messaggioda de magistris » 07 ott 2013 19:13

enricom67 ha scritto:
Lo so :D .... ma è comunque una bella scappatoia :lol:


noi irpino-sardi non scappiamo mai, affrontiamo il fuoco nemico allo scoperto e senza giubbotto antiproiettile.. :P
Paolo De Cristofaro

http://www.tipicamente.it/

Ci si può divertire anche senza alcool. Ma perché correre il rischio? (Roy Hodgson)

Auspico una guida che non metta i vini DRC al vertice. Sarà la migliore. (Edoardo Francvino)
enricom67
Messaggi: 414
Iscritto il: 07 giu 2007 14:44

Re: Tre Bicchieri 2014: Campania

Messaggioda enricom67 » 07 ott 2013 19:20

questo è vero :D basta che non ci lancino i fichi d'india :P


de magistris ha scritto:
enricom67 ha scritto:
Lo so :D .... ma è comunque una bella scappatoia :lol:


noi irpino-sardi non scappiamo mai, affrontiamo il fuoco nemico allo scoperto e senza giubbotto antiproiettile.. :P
gp
Messaggi: 2662
Iscritto il: 22 apr 2008 11:39

Re: Tre Bicchieri 2014: Campania

Messaggioda gp » 08 ott 2013 14:21

de magistris ha scritto:
gp ha scritto:
de magistris ha scritto:
gp ha scritto:
gp ha scritto:In particolare, fa una certa impressione vedere il Fiano di Avellino tallonato da quello di Paestum (il Pian di Stio 2012 infatti è un IGP Paestum Fiano, quindi l'elenco dovrebbe riportare l'indicazione del vitigno, per par condicio con l'IGT Paestum Fiano Tresinus) -- un risicato tre a due :o

Resta il fatto che evidentemente a parità di annata (2012) i credo pochi Fiani di Paestum hanno dato filo da torcere ai molti di Avellino, in termini di YYY. Le due zone hanno reagito diversamente all'annata calda e secca (se poi lo è stata davvero localmente)? Grazie :wink:

mica è una sfida, gp..
In ogni caso di Fiano '12 in finale ne abbiamo portati una decina dall'Irpinia , appena 2 dal Cilento.

Beh, insomma, diciamo che queste possono essere viste come sfide eccome. Magari è una semplificazione un po' infantile, ma di quelle che fanno presa.
Grazie per la risposta per me chiara, come l'altra sul Montevetrano. A quando le primarie per scegliere i curatori della prossima edizione della guida? :D 8)

le primarie lasciamole per cose più serie, dai. :wink:
magari con altri curatori gli esiti sarebbero molto simili, chi lo sa..


E’ troppo azzardata la similitudine con una giuria francese che, assaggiando alla cieca 12 bianchi di Borgogna, tra cui 2 del Maconnais e gli altri della Cote d’Or (Meursault, Chassagne ecc.), finisse per premiarne 5: tutti e due i vini della zona meno blasonata e solo 3 dei 10 della Cote d’Or?
Ho l’impressione che in questo caso ipotetico ci sarebbe un po’ di maretta oltralpe. Da noi invece non ci si meraviglia più di niente, “tutto va ben madama la marchesa".
gp
Avatar utente
de magistris
Messaggi: 4495
Iscritto il: 14 lug 2007 13:33

Re: Tre Bicchieri 2014: Campania

Messaggioda de magistris » 08 ott 2013 15:23

gp ha scritto:
E’ troppo azzardata la similitudine con una giuria francese che, assaggiando alla cieca 12 bianchi di Borgogna, tra cui 2 del Maconnais e gli altri della Cote d’Or (Meursault, Chassagne ecc.), finisse per premiarne 5: tutti e due i vini della zona meno blasonata e solo 3 dei 10 della Cote d’Or?
Ho l’impressione che in questo caso ipotetico ci sarebbe un po’ di maretta oltralpe. Da noi invece non ci si meraviglia più di niente, “tutto va ben madama la marchesa".


Può darsi che tu abbia ragione, su questa e altre cose. Però, permettimi, queste fantadegustazioni virtuali da scrivania per me lasciano il tempo che trovano.
I vini vanno assaggiati e riassaggiati, coperti, scoperti, in batterie omogenee e miste, in anteprima, in bottiglia, a distanza di tempo,appena stappati, dopo qualche giorno di bottiglia smezzata, prima di poter trarre delle conclusioni: a volte le prove confermano le prime impressioni, le ipotesi "logiche" e "di buon senso", altre volte proprio no.
Ci sono vini che assaggiamo 4-5 volte prima di arrivare ad una valutazione sintetica e comunque mi/ci restano tantissimi dubbi, beati quelli che leggono una lista e hanno capito tutto. Somma invidia, sinceramente.

Le critiche, le obiezioni, le osservazioni servono sempre per crescere, specialmente quando sono argomentate ed espresse in buona fede, senza altri interessi in campo. Però ci vorrebbe un po' di equilibrio e un po' di memoria: io purtroppo ne ho fin troppa su queste cose qua e se valutassi seriamente le cose "contestate" in questi anni, non riuscirei a trovare un filo "costruttivo" che sia uno. Nella fattispecie:

- due anni fa c'erano 8 aziende su 17 premiate per la prima volta e tutti a scrivere "ma dai, e dove sono i classici, e Molettieri e Caggiano?, ecc."
- l'anno scorso c'era un solo esordiente e non andava bene lo stesso perché chiaramente "è un copia e incolla, lista uguale, ecc."
- due anni fa era premiato Quintodecimo e nessuno delle altre aziende che segue Moio e si contestava "ecco, quindi Moio ora fa bene solo i vini suoi.."
- l'anno dopo erano premiate quattro aziende che hanno Moio come consulente, ma non Quintodecimo, e tutti a ridere: "ah ah, quindi ora Moio fa meglio i vini degli altri e non sa fare i suoi?"
- fino all'anno scorso si sprecavano lamenti e indignazioni perché la lista dei premiati era troppo irpinocentrica (perdipiù col mio peccato originale di essere avellinese), quest'anno non va bene comunque perché con i premi in tutte le province si fa la democrazia cristiana
- fino all'anno scorso lo scandalo era che non veniva riconosciuto il "valore enorme e sottovalutato" (non sono parole mie) di zone come il Sannio e il Cilento, quest'anno viene da ridere perché il Fiano di Avellino vince solo 3 a 2 e comunque le "denominazioni importanti" non si staccano nel conteggio come ci si aspetta.

Va bene tutto, per carità, ma per me è la dimostrazione che un lavoro di ricognizione e racconto non può essere fatto con la teoria, bisogna sporcarsi le mani, anche sbagliare, ma andare avanti con le proprie idee, senza pensare a quel che "vox populi" potrebbe approvare, tanto è impossibile piacere a tutti e mettere tutti d'accordo.

Come detto più volte, queste liste di premi sono la cosa che mi interessa e mi diverte meno: ragionare su queste è come voler giudicare un film dal trailer e lo trovo a dir poco riduttivo, oltre che dannoso. In un gruppo di lavoro non sempre ci si trova d'accordo, è fisiologico, e ci sono dei ruoli ben precisi da rispettare. Ma sono più che mai orgoglioso del lavoro che abbiamo portato avanti in questi anni con persone preparate ed appasionate come Alessio Alexer3b, Stefania Annese, Lorenzo Ruggeri, Giuseppe Carrus, Antonio Boco, persone con cui concordiamo insieme ogni singola valutazione, fino all'ultimo igt da 72 centesimi.

Un lavoro che creerebbe molti meno mal di pancia abbassando l'asticella, giocando cencellianamente con le varie zone e i vari centri di pressione, portando magari cento vini anziché 55 in finale su quasi 1.000 assaggiati, pensando alla Campania come una "nazione" a sé e non, come proviamo a fare noi, collocandola in un contesto "europeo", come forse dovrebbe accadere sempre e come troppe volte non accade per incapacità e totale mancanza di strumenti critici.
Una Campania valutata da chi assaggia solo vini campani non è credibile, per quanto mi e ci riguarda, e soprattutto spiega perché da altre parti le maniche sono tanto larghe e perché gli scontenti sono costantemente di meno..

Sono convinto che l'unica strada percorribile nel lungo periodo resti la nostra, la politica non la sappiamo fare e la lasciamo volentieri agli altri: assaggiamo vini, cerchiamo di consigliare quelli che ci piacciono, colpiscono, troviamo significativi. Un anno saranno più le novità, un altro le conferme, un altro verranno più fuoriclasse dalle zone classiche, un anno da quelle emergenti: impossibile deciderle a tavolino queste cose, o perlomeno non ne siamo capaci. E pazienza per chi non ci trova la conferma delle proprie teorie su carta.
Ultima modifica di de magistris il 08 ott 2013 16:58, modificato 1 volta in totale.
Paolo De Cristofaro

http://www.tipicamente.it/

Ci si può divertire anche senza alcool. Ma perché correre il rischio? (Roy Hodgson)

Auspico una guida che non metta i vini DRC al vertice. Sarà la migliore. (Edoardo Francvino)
Avatar utente
pippuz
Messaggi: 20287
Iscritto il: 06 giu 2007 11:05
Località: MilanoMilano

Re: Tre Bicchieri 2014: Campania

Messaggioda pippuz » 08 ott 2013 15:32

Fiorduva ? (non l'ho assaggiato, lo chiedo giusto per rompe li cojoni) :mrgreen:
over the mountain watching the watcher
breaking the darkness waking the grapevine
one inch of love is one inch of shadow
love is the shadow that ripens the wine
Avatar utente
de magistris
Messaggi: 4495
Iscritto il: 14 lug 2007 13:33

Re: Tre Bicchieri 2014: Campania

Messaggioda de magistris » 08 ott 2013 15:36

pippuz ha scritto:Fiorduva ? (non l'ho assaggiato, lo chiedo giusto per rompe li cojoni) :mrgreen:


c'era il 2011, annata con la quale, come forse si è capito, "non siamo entrati molto in sintonia".. :D
Paolo De Cristofaro

http://www.tipicamente.it/

Ci si può divertire anche senza alcool. Ma perché correre il rischio? (Roy Hodgson)

Auspico una guida che non metta i vini DRC al vertice. Sarà la migliore. (Edoardo Francvino)
Avatar utente
Alberto
Messaggi: 13713
Iscritto il: 06 giu 2007 13:59
Località: Graticolato Romano (noto anche come Centuriazione)

Re: Tre Bicchieri 2014: Campania

Messaggioda Alberto » 08 ott 2013 15:45

Una ultima preguntita, Pablo: Cantina Giardino e Il Cancelliere sono in guida quest'anno?

Anzi no, un'altra: Cantine Tora a Torrecuso?

:D
Signora Libertà, Signorina Fantasia
così preziosa come il vino
così gratis come la tristezza...

F. De Andrè
Avatar utente
de magistris
Messaggi: 4495
Iscritto il: 14 lug 2007 13:33

Re: Tre Bicchieri 2014: Campania

Messaggioda de magistris » 08 ott 2013 15:55

Alberto ha scritto:Una ultima preguntita, Pablo: Cantina Giardino e Il Cancelliere sono in guida quest'anno?

Anzi no, un'altra: Cantine Tora a Torrecuso?

:D


Cantina Giardino non ha inviato i campioni, come ampiamente annunciato con altre aziende dopo i famosi editoriali sul vino naturale. Mi è molto dispiaciuto perché è come se mancasse un pezzo importante al racconto della Campania, ma abbiamo rispettato la loro volontà di non essere sulla guida del gambero.

Il Cancelliere c'era ma con un solo vino (l'aglianico Gioviano '09): aspettavamo con trepidazione di riassaggiare la promettentissima Riserva '08 del Nero Né e il Taurasi '07, ma hanno preferito aspettare ancora un anno prima di presentarli.

Assaggi di Cantine Tora un po' al di sotto delle aspettative, considerando le buone prove degli anni scorso.

E' sempre un piacere parlare di vino bevuto, Alberto. :D
Paolo De Cristofaro

http://www.tipicamente.it/

Ci si può divertire anche senza alcool. Ma perché correre il rischio? (Roy Hodgson)

Auspico una guida che non metta i vini DRC al vertice. Sarà la migliore. (Edoardo Francvino)
Avatar utente
Alberto
Messaggi: 13713
Iscritto il: 06 giu 2007 13:59
Località: Graticolato Romano (noto anche come Centuriazione)

Re: Tre Bicchieri 2014: Campania

Messaggioda Alberto » 08 ott 2013 16:03

de magistris ha scritto:E' sempre un piacere parlare di vino bevuto, Alberto. :D

Mi hai dato tutti gli spunti che mi servivano, grazie... :wink:

Ah, già...prima ti avevo chiesto di Caggiano riferendomi ai bianchi...in particolare greco e fiano 2012 che ho trovato molto interessanti nel loro stile misuratamente ed intelligentemente piacione. Cosa ne pensi tu?

Ma comunque, è davvero così generalmente tragica la 2009 per il Taurasi? :roll: In tutta onesta, l'ultima annata pienamente positiva per la DOCG quale pensi sia stata?
Signora Libertà, Signorina Fantasia
così preziosa come il vino
così gratis come la tristezza...

F. De Andrè
Avatar utente
de magistris
Messaggi: 4495
Iscritto il: 14 lug 2007 13:33

Re: Tre Bicchieri 2014: Campania

Messaggioda de magistris » 08 ott 2013 16:16

Alberto ha scritto:
de magistris ha scritto:E' sempre un piacere parlare di vino bevuto, Alberto. :D

Mi hai dato tutti gli spunti che mi servivano, grazie... :wink:

Ah, già...prima ti avevo chiesto di Caggiano riferendomi ai bianchi...in particolare greco e fiano 2012 che ho trovato molto interessanti nel loro stile misuratamente ed intelligentemente piacione. Cosa ne pensi tu?

Ma comunque, è davvero così generalmente tragica la 2009 per il Taurasi? :roll: In tutta onesta, l'ultima annata pienamente positiva per la DOCG quale pensi sia stata?


Se piace lo stile, tendenzialmente grasso e rotondo, i bianchi di Caggiano sono spesso ben riusciti. Più di una volta sono andati in finale, il Béchar in annate fresche soprattutto. Sono prodotti con uve acquistate e comunque Caggiano si gioca la partita con gli aglianico.
Riguardo alla 2009, tragica forse è una definizione eccessiva, ma è annata veramente difficile che enfatizza tutto quello che dell'aglianico continua a non piacere: note scure, cupe, con tracce surmature e allo stesso tempo verdi, sviluppi asciutti, severi, faticosi, estrattivi, con poca mobilità, sapore e volume.
Nell'ultimo lustro è sicuramente la 2008 la vendemmia più completa e prospettica: tannini maturi, acidità elevate, gradazioni non così esagerate, aromaticità più "chiara" del solito (sempre in rapporto alla tipologia), ma soprattutto la sapidità che manca ai pur buoni 2007 e la grazia estrattiva che fa difetto a tanti 2006. Sui 2010 ci sarà tutto e il contrario di tutto, la 2011 è annata giudicata positiva da un punto di vista fitosanitario ma bisogna vedere come rendono i vini sulla tavola.
Paolo De Cristofaro

http://www.tipicamente.it/

Ci si può divertire anche senza alcool. Ma perché correre il rischio? (Roy Hodgson)

Auspico una guida che non metta i vini DRC al vertice. Sarà la migliore. (Edoardo Francvino)
Avatar utente
lafacciazza
Messaggi: 283
Iscritto il: 04 lug 2010 23:07
Località: Malta

Re: Tre Bicchieri 2014: Campania

Messaggioda lafacciazza » 08 ott 2013 16:39

de magistris ha scritto: Ma sono più che mai orgoglioso del lavoro che abbiamo portato avanti in questi anni con persone preparate ed appasionate come Alessio Alexer3b, Stefania Annese, Lorenzo Ruggeri, Giuseppe Carrus, Antonio Boco, persone con cui concordiamo insieme ogni singola valutazione, fino all'ultimo igt da 72 centesimi.


Annamo bene! :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :P :P :P :P
Roberto Andrea Balbo

La Facciazza je suis, Cortomaltese je fus, QFDMDB ne change.
Avatar utente
de magistris
Messaggi: 4495
Iscritto il: 14 lug 2007 13:33

Re: Tre Bicchieri 2014: Campania

Messaggioda de magistris » 08 ott 2013 16:57

lafacciazza ha scritto:
de magistris ha scritto: Ma sono più che mai orgoglioso del lavoro che abbiamo portato avanti in questi anni con persone preparate ed appasionate come Alessio Alexer3b, Stefania Annese, Lorenzo Ruggeri, Giuseppe Carrus, Antonio Boco, persone con cui concordiamo insieme ogni singola valutazione, fino all'ultimo igt da 72 centesimi.


Annamo bene! :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :P :P :P :P


e non da oggi, tra l'altro.. :lol: :lol: :lol:
Paolo De Cristofaro

http://www.tipicamente.it/

Ci si può divertire anche senza alcool. Ma perché correre il rischio? (Roy Hodgson)

Auspico una guida che non metta i vini DRC al vertice. Sarà la migliore. (Edoardo Francvino)
Avatar utente
Sydney
Messaggi: 5926
Iscritto il: 06 giu 2007 11:28
Località: Venezia

Re: Tre Bicchieri 2014: Campania

Messaggioda Sydney » 08 ott 2013 17:01

lafacciazza ha scritto:
de magistris ha scritto: Ma sono più che mai orgoglioso del lavoro che abbiamo portato avanti in questi anni con persone preparate ed appasionate come Alessio Alexer3b, Stefania Annese, Lorenzo Ruggeri, Giuseppe Carrus, Antonio Boco, persone con cui concordiamo insieme ogni singola valutazione, fino all'ultimo igt da 72 centesimi.


Annamo bene! :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :P :P :P :P



legge 68/99

:mrgreen:
gp
Messaggi: 2662
Iscritto il: 22 apr 2008 11:39

Re: Tre Bicchieri 2014: Campania

Messaggioda gp » 08 ott 2013 17:30

de magistris ha scritto:
gp ha scritto:E’ troppo azzardata la similitudine con una giuria francese che, assaggiando alla cieca 12 bianchi di Borgogna, tra cui 2 del Maconnais e gli altri della Cote d’Or (Meursault, Chassagne ecc.), finisse per premiarne 5: tutti e due i vini della zona meno blasonata e solo 3 dei 10 della Cote d’Or?
Ho l’impressione che in questo caso ipotetico ci sarebbe un po’ di maretta oltralpe. Da noi invece non ci si meraviglia più di niente, “tutto va ben madama la marchesa".

Può darsi che tu abbia ragione, su questa e altre cose. Però, permettimi, queste fantadegustazioni virtuali da scrivania per me lasciano il tempo che trovano.
(eccetera: vedi sopra)

Concordo al 90% con quello che scrivi, però il filo del ragionamento che segui a volte prescinde da quello che ho scritto io.

Avevo notato che per la prima volta da sempre nei YYY della regione (per quel che vale) il Fiano di Paestum tallona quello di Avellino. E’ una novità che mi ha colpito (non mi ha fatto per nulla “venire da ridere”). Dalla tua risposta è saltato fuori che lo scarto originario tra le due zone nei vini selezionati dalla commissione regionale era molto diverso, quindi a quanto pare la mia “fantadegustazione virtuale da scrivania” a qualcosa è servita.
Poi può darsi che ““oggettivamente”” gli altri 7 Fiano di Avellino meritassero di essere messi in fila da quelli di Paestum, ovvero che rocambolescamente per mezzo punto ecc. ecc., ma può anche darsi che la commissione d’assaggio delle finali abbia fatto qualche danno. Ai posteri l’ardua sentenza…

D’accordissimo che “I vini vanno assaggiati e riassaggiati, coperti, scoperti, ecc.ecc.”: peccato solo che questo sia semplicemente impossibile per la maggioranza dei vini nuovi di cui si occupano le guide in uscita, per gli appassionati che stanno qui sul forum e non partecipano in alcuna forma al lavoro delle guide (magari si sono pure offerti e non gli è stato neanche risposto). In assenza di questa possibilità si può pur provare a fare qualche ragionamento per forza di cose in partenza astratto, senza per questo essere iscritti d’ufficio tra “quelli che leggono una lista e hanno capito tutto”?

Dovrebbe essere chiaro peraltro che alcuni di noi si muovono consapevolmente in un contesto di “listeide” (cit. de magistris) piuttosto che di “giudizio divino”, cioè che come detto più volte io e altri non diamo ai singoli premi, dati e non dati, un valore capitale, ma può essere un’occasione per provare a fare qualche discorso e scambiare qualche informazione. Dire “queste liste di premi sono la cosa che mi interessa e mi diverte meno: ragionare su queste è come voler giudicare un film dal trailer e lo trovo a dir poco riduttivo, oltre che dannoso” oltretutto mi sembra una discreta presa per i fondelli nei confronti del forum, visto che al momento rispetto alla nuova edizione della guida è tutto ciò che passa il convento, in comode rate regionali.
Dipende invece da se se ne ragiona davvero (o piuttosto se ne sragiona), e se lo si fa in modo da fornire lo spunto per sviluppi che non sono tanto scontati: per esempio, quanto possa essere stata brutta l’annata 2009 per il Taurasi, una questione che magari non tutti avevano ben presente (me compreso, anche perché come molti appassionati sto almeno un anno indietro rispetto alle novità censite dalle guide). Tema che adesso hai approfondito in risposta ad Alberto, ma che era già implicito nella seconda novità che mi aveva colpito nei YYY regionali (l’Aglianico del Taburno tallona il Taurasi).
gp
Avatar utente
de magistris
Messaggi: 4495
Iscritto il: 14 lug 2007 13:33

Re: Tre Bicchieri 2014: Campania

Messaggioda de magistris » 08 ott 2013 18:07

gp ha scritto:
de magistris ha scritto:
gp ha scritto:E’ troppo azzardata la similitudine con una giuria francese che, assaggiando alla cieca 12 bianchi di Borgogna, tra cui 2 del Maconnais e gli altri della Cote d’Or (Meursault, Chassagne ecc.), finisse per premiarne 5: tutti e due i vini della zona meno blasonata e solo 3 dei 10 della Cote d’Or?
Ho l’impressione che in questo caso ipotetico ci sarebbe un po’ di maretta oltralpe. Da noi invece non ci si meraviglia più di niente, “tutto va ben madama la marchesa".

Può darsi che tu abbia ragione, su questa e altre cose. Però, permettimi, queste fantadegustazioni virtuali da scrivania per me lasciano il tempo che trovano.
(eccetera: vedi sopra)

Concordo al 90% con quello che scrivi, però il filo del ragionamento che segui a volte prescinde da quello che ho scritto io.

Avevo notato che per la prima volta da sempre nei YYY della regione (per quel che vale) il Fiano di Paestum tallona quello di Avellino. E’ una novità che mi ha colpito (non mi ha fatto per nulla “venire da ridere”). Dalla tua risposta è saltato fuori che lo scarto originario tra le due zone nei vini selezionati dalla commissione regionale era molto diverso, quindi a quanto pare la mia “fantadegustazione virtuale da scrivania” a qualcosa è servita.
Poi può darsi che ““oggettivamente”” gli altri 7 Fiano di Avellino meritassero di essere messi in fila da quelli di Paestum, ovvero che rocambolescamente per mezzo punto ecc. ecc., ma può anche darsi che la commissione d’assaggio delle finali abbia fatto qualche danno. Ai posteri l’ardua sentenza…

D’accordissimo che “I vini vanno assaggiati e riassaggiati, coperti, scoperti, ecc.ecc.”: peccato solo che questo sia semplicemente impossibile per la maggioranza dei vini nuovi di cui si occupano le guide in uscita, per gli appassionati che stanno qui sul forum e non partecipano in alcuna forma al lavoro delle guide (magari si sono pure offerti e non gli è stato neanche risposto). In assenza di questa possibilità si può pur provare a fare qualche ragionamento per forza di cose in partenza astratto, senza per questo essere iscritti d’ufficio tra “quelli che leggono una lista e hanno capito tutto”?

Dovrebbe essere chiaro peraltro che alcuni di noi si muovono consapevolmente in un contesto di “listeide” (cit. de magistris) piuttosto che di “giudizio divino”, cioè che come detto più volte io e altri non diamo ai singoli premi, dati e non dati, un valore capitale, ma può essere un’occasione per provare a fare qualche discorso e scambiare qualche informazione. Dire “queste liste di premi sono la cosa che mi interessa e mi diverte meno: ragionare su queste è come voler giudicare un film dal trailer e lo trovo a dir poco riduttivo, oltre che dannoso” oltretutto mi sembra una discreta presa per i fondelli nei confronti del forum, visto che al momento rispetto alla nuova edizione della guida è tutto ciò che passa il convento, in comode rate regionali.
Dipende invece da se se ne ragiona davvero (o piuttosto se ne sragiona), e se lo si fa in modo da fornire lo spunto per sviluppi che non sono tanto scontati: per esempio, quanto possa essere stata brutta l’annata 2009 per il Taurasi, una questione che magari non tutti avevano ben presente (me compreso, anche perché come molti appassionati sto almeno un anno indietro rispetto alle novità censite dalle guide). Tema che adesso hai approfondito in risposta ad Alberto, ma che era già implicito nella seconda novità che mi aveva colpito nei YYY regionali (l’Aglianico del Taburno tallona il Taurasi).


secondo me interpretiamo il forum in un due modi molto diversi: per me è in primo luogo un contenitore dove ci si confronta su vini bevuti, esperienze, visite e viaggi fatti, mentre non l'ho mai considerato un appendice "editoriale", anche perché è in primo luogo il Gambero a non avergli mai riconosciuto questa funzione. Né spetta a me rispondere per i meccanismi, i ruoli e le "regole" legati alla sua guida vini, di cui abbiamo parlato decine di volte, con sincerità e chiarezza.

Non è colpa mia se una base fondamentale del mio vissuto su determinate zone/vini venga da assaggi effettuati in contesto guidaiolo. E cerco di condividere delle impressioni molto al di là delle finalità editoriali, con la speranza di intrecciarle e confrontarle con gli assaggi di altri, anche in presenza di impressioni completamente diverse. Invece è un dato di fatto che moltissimi discorsi vengono fatti "su carta" (o meglio su lista) e sono molto pochi quelli che nel resto dell'anno ritornano sulle cose dette dopo la pubblicazione delle liste, magari dopo averli effettivamente bevuti. E' vero o non è vero?
E' vero o non è vero che, qui come da altre parti, si sono levate grida di scandalo perché "manca questo o quell'altro" senza nemmeno sapere se quel produttore ha mandato il presunto grande vino mancante o di che annata è? Tutti quelli che, per restare ad esempi concreti, si lamentano perché mancano dai tre bicchieri Marsella, Picariello e Villa Diamante lo sanno che hanno presentato dei 2011? E li hanno assaggiati, magari vicino - che ne so - ai rispettivi 2010?

C'è quasi sempre una spiegazione su tutta una serie di cose che "suonano strane", ma di default i toni sono, almeno in partenza, allusivi, sospettosi, diffidenti, inquisitori, e non la trovo una comunicazione alla pari.
Non da oggi dico che, nonostante le parole, nei fatti si continua a dare troppa importanza a questa parte del lavoro: ogni lista è solo una delle strade possibili per proporre una fotografia chiamiamola di eccellenza, secondo me non merita tutta questa vivisezione e attenzione. Anche perché quel tipo di approfondimento che viene fuori come "effetto collaterale positivo" (sulle annate, sulle zone, sugli stili) io l'ho sempre proposto qui sopra in tutti i periodi dell'anno, mica solo come botta e risposta alle "interrogazioni parlamentari" post-premi.. O no? :D
Paolo De Cristofaro

http://www.tipicamente.it/

Ci si può divertire anche senza alcool. Ma perché correre il rischio? (Roy Hodgson)

Auspico una guida che non metta i vini DRC al vertice. Sarà la migliore. (Edoardo Francvino)
Avatar utente
de magistris
Messaggi: 4495
Iscritto il: 14 lug 2007 13:33

Re: Tre Bicchieri 2014: Campania

Messaggioda de magistris » 08 ott 2013 18:13

gp ha scritto:Dire “queste liste di premi sono la cosa che mi interessa e mi diverte meno: ragionare su queste è come voler giudicare un film dal trailer e lo trovo a dir poco riduttivo, oltre che dannoso” oltretutto mi sembra una discreta presa per i fondelli nei confronti del forum, visto che al momento rispetto alla nuova edizione della guida è tutto ciò che passa il convento, in comode rate regionali.


non ho capito perché dovrebbe essere una presa di fondelli, dato che la stragrande maggioranza dei vini di cui si sta parlando sono in commercio, è stato possibile assaggiarli in tutta una serie di fiere e manifestazioni, sono facilmente reperibili se li si vuole cercare. La presa di fondelli è caso mai il contrario: la fretta di voler dare un giudizio in base ad una lista senza avere tutti gli elementi per giudicarla. Forse mi sbaglio, ma non è obbligatorio commentare solo perché il gambero (o le altre guide) fanno uscire la lista dei premi come "preview" delle nuove edizioni.. (cosa che, peraltro, non condivido mentre ho trovato una cosa molto interessante ed intelligente la pubblicazione delle "medaglie di legno" da parte del blog vini dell'Espresso..)
Paolo De Cristofaro

http://www.tipicamente.it/

Ci si può divertire anche senza alcool. Ma perché correre il rischio? (Roy Hodgson)

Auspico una guida che non metta i vini DRC al vertice. Sarà la migliore. (Edoardo Francvino)
piergi
Messaggi: 2397
Iscritto il: 06 giu 2007 13:41
Località: corigliano calabro
Contatta:

Re: Tre Bicchieri 2014: Campania

Messaggioda piergi » 08 ott 2013 19:05

Partendo dal presupposto che Paolo ha torto a prescindere.....
La lista mi pare pregna di spunti interessanti che cercherò di sviluppare nei prox mesi ( trad: cercherò i vini per bermeli).
Parlando del bevuto, dei tre taurasi nulla da obiettare sul mastro riserva e su le coste 08, sopratutto quest'ultimo mi era parso davvero ben fatto, ma l'unico assaggio di terredora non è che mi avesse convinto più di tanto. Mi era sembrato abbastanza sfocato e un poco "stanco". Era una bottiglia sfortunata?
Strane luci di pioggia...splende il sole,fa' bel tempo...nell'era democratica.

http://igolosotopi.blogspot.com
http://timpadeilupi.blogspot.com/
http://www.timpadeilupi.it
Avatar utente
andrea
Messaggi: 8222
Iscritto il: 06 giu 2007 11:38
Località: Bassa Brianza

Re: Tre Bicchieri 2014: Campania

Messaggioda andrea » 08 ott 2013 19:36

Ragazzi...
grandissimo Paolo che si spende e ci mette la faccia in questo modo!!!

BRAVO!!!

:wink:
Ti amo Licia!!!
mangè mangè nu sèi chi ve mangià

Spedisco entro 5 giorni lavorativi, sempre che riesca a trovare i vini nel casino della mia cantina
vinogodi
Messaggi: 30358
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: Tre Bicchieri 2014: Campania

Messaggioda vinogodi » 08 ott 2013 19:40

piergi ha scritto:.....
...La lista mi pare pregna ...
...da ciò che leggo, purtroppo ho il sospetto di chi l'ha ingravidata... 8)
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
Avatar utente
esorciccio79
Messaggi: 6587
Iscritto il: 06 giu 2007 22:11

Re: Tre Bicchieri 2014: Campania

Messaggioda esorciccio79 » 08 ott 2013 19:49

vinogodi ha scritto:
piergi ha scritto:.....
...La lista mi pare Fregna ...
...da ciò che leggo, purtroppo ho il sospetto di chi l'ha ingravidata... 8)


...ed io ne capisco anche il motivo

:D
"Siamo tutti mortali fino al primo bacio e al secondo bicchiere di vino"(E.Galeano)
Avatar utente
alexer3b
Messaggi: 10575
Iscritto il: 06 giu 2007 11:45
Località: Roma

Re: Tre Bicchieri 2014: Campania

Messaggioda alexer3b » 08 ott 2013 20:08

de magistris ha scritto:
lafacciazza ha scritto:
de magistris ha scritto: Ma sono più che mai orgoglioso del lavoro che abbiamo portato avanti in questi anni con persone preparate ed appasionate come Alessio Alexer3b, Stefania Annese, Lorenzo Ruggeri, Giuseppe Carrus, Antonio Boco, persone con cui concordiamo insieme ogni singola valutazione, fino all'ultimo igt da 72 centesimi.


Annamo bene! :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :P :P :P :P


e non da oggi, tra l'altro.. :lol: :lol: :lol:

So' 4 anni che me fotto le ferie pe''sto cazzo de castoro.

Alex
Oggi, in latino...l'ha pijata ar culo. (Romano ad honorem 08-10-2008)

... a Nossiter (come ai suoi compaesani) bisognerebbe spiegare che quando avrà capito l’importanza di usare il bidet sarà sempre troppo tardi… :lol: (anonimo 07-02-2012)
Avatar utente
alexer3b
Messaggi: 10575
Iscritto il: 06 giu 2007 11:45
Località: Roma

Re: Tre Bicchieri 2014: Campania

Messaggioda alexer3b » 08 ott 2013 21:03

piergi ha scritto:ma l'unico assaggio di terredora non è che mi avesse convinto più di tanto. Mi era sembrato abbastanza sfocato e un poco "stanco". Era una bottiglia sfortunata?

E' uno stile un po' d'antan diciamo, che può piacere o meno. tutto mandarino e poco frutto scuro. C'è da dire che anche noi una boccia meno fortunata l'abbiamo incontrata, per quanto mi riguarda con una sensazione di diluizione in bocca evidente. Quella che invece ci convise (a più riprese) era davvero buona. :)

Alex
Ultima modifica di alexer3b il 09 ott 2013 00:58, modificato 1 volta in totale.
Oggi, in latino...l'ha pijata ar culo. (Romano ad honorem 08-10-2008)

... a Nossiter (come ai suoi compaesani) bisognerebbe spiegare che quando avrà capito l’importanza di usare il bidet sarà sempre troppo tardi… :lol: (anonimo 07-02-2012)
gp
Messaggi: 2662
Iscritto il: 22 apr 2008 11:39

Re: Tre Bicchieri 2014: Campania

Messaggioda gp » 08 ott 2013 21:08

de magistris ha scritto:
gp ha scritto:Dire “queste liste di premi sono la cosa che mi interessa e mi diverte meno: ragionare su queste è come voler giudicare un film dal trailer e lo trovo a dir poco riduttivo, oltre che dannoso” oltretutto mi sembra una discreta presa per i fondelli nei confronti del forum, visto che al momento rispetto alla nuova edizione della guida è tutto ciò che passa il convento, in comode rate regionali.

Forse mi sbaglio, ma non è obbligatorio commentare solo perché il gambero (o le altre guide) fanno uscire la lista dei premi come "preview" delle nuove edizioni.. (cosa che, peraltro, non condivido mentre ho trovato una cosa molto interessante ed intelligente la pubblicazione delle "medaglie di legno" da parte del blog vini dell'Espresso..)

A proposito di interpretazione del forum, penso che certi thread possano essere utili come base di partenza per trattare certi temi, a prescindere dal topic preso alla lettera (cosa che giustamente qui nessuno pretende). Mi sembra che di vini campani ultimamente si sia parlato poco assai, come testimonia il progressivo affondamento dei thread dedicati a Greco-Fiano e Taurasi, quindi un thread sui YYY della regione lo vedo semmai in positivo come un occasione di riaccendere (o ricatalizzare) un interesse sul tema.

Riguardo a quello che scrivi sopra: "di default i toni sono, almeno in partenza, allusivi, sospettosi, diffidenti, inquisitori" francamente mi sembra l'ingrandimento di casi molto isolati, che non ritrovo in questo thread. Capisco che ci si possa sentire esposti, ma farei uno sforzo per "pensare positivo" da questo punto di vista, evitando interpretazioni un po' persecutorie, altrimenti si finisce per fare di tutte le erbe un fascio e svalorizzare proprio gli atteggiamenti diversi.
gp
Avatar utente
Francvino
Messaggi: 4749
Iscritto il: 06 giu 2007 11:26

Re: Tre Bicchieri 2014: Campania

Messaggioda Francvino » 08 ott 2013 21:18

gp ha scritto:A proposito di interpretazione del forum,



Gp, risparmia fiato ed energia che domani tocca alle Marche.
Altra giornata campale per te. Grrrrr. Sono carico.
La tradizione è la custodia del fuoco, non l'adorazione della cenere. [Gustav Mahler]

Torna a “Vino&Co.: polemiche e opinioni”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: steeve6 e 1 ospite