[Langhe] Cantine da visitare

Uno spazio per tutti, esperti o meno, appassionati o semplicemente incuriositi dall'affascinante mondo del vino: domande, idee, opinioni...
Avatar utente
emigrato
Messaggi: 471
Iscritto il: 12 apr 2014 10:28
Località: Gdansk (Polonia)

Re: [Langhe] Cantine da visitare

Messaggioda emigrato » 14 apr 2015 13:46

AmoSlade ha scritto:Ciao a tutti!
Ho in programma per il weekend del 1 maggio un giro nelle langhe e stavo cercando un po' di informazioni per visitare qualche cantina.
Tra le altre cose, mi sono letto tutta questa vecchia discussione su visite e acquisti in cantina, che mi ha fatto riflettere.

viewtopic.php?f=13&t=157370&st=0&sk=t&sd=a&hilit=cantine+langhe

Quello che vorrei chiedervi, non è tanto quali cantine mi consigliate, ne ho già adocchiate 2 o 3 che mi piacerebbe visitare (per la cronaca Serafino Rivella, Roccalini e Ferdinando Principiano).
Piuttosto vorrei sapere come funzionano in genere le visite in cantina, non avendone quasi mai fatte essendo poco più di un anno che mi sono appassionato di vino.
Mi spiego meglio e cerco di arrivare al sodo: quello che mi attira della visita in cantina è la possibilità di parlare con il produttore, farmi spiegare come lavora, toccare con mano quei luoghi così affascinanti e ricchi di storia, non tanto il comprare (ma per mere questioni economiche).
Nella mia condizione di neolaureato quasi squattrinato infatti non posso permettermi grandi acquisti, nel senso che se una bottiglia viene sui 30 euro io più di 2 o 3 non ne compro.
Dunque, nel caso la visita in cantina e l'assaggio di un paio di vini fosse a pagamento (cosa che preferirei) allora problemi non me ne farei.
Però, se vado in una cantina, mi fanno fare la visita e mi fanno assaggiare gratuitamente, se poi alla fine compro 2 o 3 bottiglie, capisco perfettamente che il produttore si possa indispettire.
Però, d'altronde cosa ci posso fare? Voi penserete, allora stai a casa e non ci andare :) Ma non mi sembra nemmeno giusto precludermi per il momento la possibilità di fare questo tipo di esperienze...
Potete darmi qualche consiglio?

Grazie e buona giornata a tutti

Guarda, io sono stato non molto tempo fa (e parzialmente lo sono ancora :mrgreen: ) nella stessa situazione. E' capitato che qualche produttore mi guardasse un po' di sbieco quando gli ho preso 3 bottiglie, pero' da qualche parte dobbiamo tutti iniziare :wink: Poi ogni produttore ha anche bottiglie di costo piu' abbordabile scendendo dai Barolo ai nebbiolo, barbera, ecc, puoi sempre prendere qualcuna di quelle se le trovi di tuo gradimento.
AmoSlade
Messaggi: 475
Iscritto il: 18 nov 2014 10:55

Re: [Langhe] Cantine da visitare

Messaggioda AmoSlade » 14 apr 2015 14:32

emigrato ha scritto:Guarda, io sono stato non molto tempo fa (e parzialmente lo sono ancora :mrgreen: ) nella stessa situazione. E' capitato che qualche produttore mi guardasse un po' di sbieco quando gli ho preso 3 bottiglie, pero' da qualche parte dobbiamo tutti iniziare :wink: Poi ogni produttore ha anche bottiglie di costo piu' abbordabile scendendo dai Barolo ai nebbiolo, barbera, ecc, puoi sempre prendere qualcuna di quelle se le trovi di tuo gradimento.


Hai ragione, in effetti le langhe non sono solo Barolo e Barbaresco, però si tende a focalizzarsi su quelli perchè sono le eccellenze...vedremo come va, magari poi mi lascio prendere dall'entusiasmo e finisco sul lastrico :)
Grazie per la risposta...e per la comprensione ;)
Avatar utente
emigrato
Messaggi: 471
Iscritto il: 12 apr 2014 10:28
Località: Gdansk (Polonia)

Re: [Langhe] Cantine da visitare

Messaggioda emigrato » 14 apr 2015 14:58

AmoSlade ha scritto:
emigrato ha scritto:Guarda, io sono stato non molto tempo fa (e parzialmente lo sono ancora :mrgreen: ) nella stessa situazione. E' capitato che qualche produttore mi guardasse un po' di sbieco quando gli ho preso 3 bottiglie, pero' da qualche parte dobbiamo tutti iniziare :wink: Poi ogni produttore ha anche bottiglie di costo piu' abbordabile scendendo dai Barolo ai nebbiolo, barbera, ecc, puoi sempre prendere qualcuna di quelle se le trovi di tuo gradimento.


Hai ragione, in effetti le langhe non sono solo Barolo e Barbaresco, però si tende a focalizzarsi su quelli perchè sono le eccellenze...vedremo come va, magari poi mi lascio prendere dall'entusiasmo e finisco sul lastrico :)
Grazie per la risposta...e per la comprensione ;)

Capitato piu' di una volta :mrgreen: praticamente metti in conto un 30-40% in piu' sulla spesa prevista, o portati solo il cash che vuoi spendere :mrgreen:
AmoSlade
Messaggi: 475
Iscritto il: 18 nov 2014 10:55

Re: [Langhe] Cantine da visitare

Messaggioda AmoSlade » 14 apr 2015 18:02

emigrato ha scritto:Capitato piu' di una volta :mrgreen: praticamente metti in conto un 30-40% in piu' sulla spesa prevista, o portati solo il cash che vuoi spendere :mrgreen:


Ahahah sarà fatto :mrgreen:
marcolanc
Messaggi: 679
Iscritto il: 19 nov 2007 17:40

Re: [Langhe] Cantine da visitare

Messaggioda marcolanc » 14 apr 2015 19:55

Credo che ogni produttore faccia storia a sé. Anche per una questione di rispetto, io mi sento sempre in obbligo di comprare qualcosa, ma non per forza 60 bottiglie! Piuttosto, in generale anticipo sempre, già al momento in cui fisso la visita, che sono un appassionato non addetto ai lavori, per correttezza.
Ma ti dirò che con molti produttori si è creato un ottimo rapporto, proprio perché la visita di una persona qualunque, spinta esclusivamente dall'interesse nei loro confronti, spesso genera un clima rilassato.
Il mio consiglio è di non farti troppi problemi: se un produttore accetta di incontrarti, sapendo che non sei il proprietario di un ristorante da 300 coperti o un critico di Wine Spectator, significa che anche a lui va bene così. Il vino è prima di tutto passione anche per chi lo produce (o almeno dovrebbe esserlo...).
AmoSlade
Messaggi: 475
Iscritto il: 18 nov 2014 10:55

Re: [Langhe] Cantine da visitare

Messaggioda AmoSlade » 14 apr 2015 20:39

marcolanc ha scritto:Credo che ogni produttore faccia storia a sé. Anche per una questione di rispetto, io mi sento sempre in obbligo di comprare qualcosa, ma non per forza 60 bottiglie! Piuttosto, in generale anticipo sempre, già al momento in cui fisso la visita, che sono un appassionato non addetto ai lavori, per correttezza.
Ma ti dirò che con molti produttori si è creato un ottimo rapporto, proprio perché la visita di una persona qualunque, spinta esclusivamente dall'interesse nei loro confronti, spesso genera un clima rilassato.
Il mio consiglio è di non farti troppi problemi: se un produttore accetta di incontrarti, sapendo che non sei il proprietario di un ristorante da 300 coperti o un critico di Wine Spectator, significa che anche a lui va bene così. Il vino è prima di tutto passione anche per chi lo produce (o almeno dovrebbe esserlo...).



Bene dai, mi avete rincuorato, la mia unica "preoccupazione" era quella di sembrare "pretenzioso" nel chiedere di visitare la cantina, assorbire tempo al produttore senza poi ricambiare con un "grosso" ritorno economico...ma se mi dite che posso stare tranquillo, almeno con la maggior parte dei produttori, metterò da parte questi timori quasi reverenziali :mrgreen: poi ovviamente comprerò, sono sicuro più del previsto :mrgreen:
gbaenergiaeco10
Messaggi: 1555
Iscritto il: 24 feb 2015 20:07

Re: [Langhe] Cantine da visitare

Messaggioda gbaenergiaeco10 » 15 apr 2015 00:40

AmoSlade ha scritto:
marcolanc ha scritto:Credo che ogni produttore faccia storia a sé. Anche per una questione di rispetto, io mi sento sempre in obbligo di comprare qualcosa, ma non per forza 60 bottiglie! Piuttosto, in generale anticipo sempre, già al momento in cui fisso la visita, che sono un appassionato non addetto ai lavori, per correttezza.
Ma ti dirò che con molti produttori si è creato un ottimo rapporto, proprio perché la visita di una persona qualunque, spinta esclusivamente dall'interesse nei loro confronti, spesso genera un clima rilassato.
Il mio consiglio è di non farti troppi problemi: se un produttore accetta di incontrarti, sapendo che non sei il proprietario di un ristorante da 300 coperti o un critico di Wine Spectator, significa che anche a lui va bene così. Il vino è prima di tutto passione anche per chi lo produce (o almeno dovrebbe esserlo...).



Bene dai, mi avete rincuorato, la mia unica "preoccupazione" era quella di sembrare "pretenzioso" nel chiedere di visitare la cantina, assorbire tempo al produttore senza poi ricambiare con un "grosso" ritorno economico...ma se mi dite che posso stare tranquillo, almeno con la maggior parte dei produttori, metterò da parte questi timori quasi reverenziali :mrgreen: poi ovviamente comprerò, sono sicuro più del previsto :mrgreen:


Ti riporto la mia minuscola e recente esperienza: sono stato questo inverno da rivella (barbaresco)..ci presentiamo dopo la consueta prenotazione telefonica in 5, 2 di noi non beveno, ci accolgono con familiare ospatilaità, ci sediamo con loro al tavolo della taverna adiacente, ci fanno "testare" il loro barbaresco e dolcetto (il barbaresco lo abbiamo finito), in 2 abbiamo acquistato quantità modiche (una decina di bottiglie in tutto tra dolcetto e barbaresco) e il terzo bevitore che ha deciso di non acquistare non ha pagato nulla per la "degustazione"....da neofita quale sono non so se si trattasse di un barbaresco da 85 o 90 su 100, so solo che non vedo l'ora di tornarci e rincasare con quante più bottiglie i miei spiccioli riescono a comprare :mrgreen: :mrgreen:
Lorenzo
AmoSlade
Messaggi: 475
Iscritto il: 18 nov 2014 10:55

Re: [Langhe] Cantine da visitare

Messaggioda AmoSlade » 15 apr 2015 08:48

gbaenergiaeco10 ha scritto:Ti riporto la mia minuscola e recente esperienza: sono stato questo inverno da rivella (barbaresco)..ci presentiamo dopo la consueta prenotazione telefonica in 5, 2 di noi non beveno, ci accolgono con familiare ospatilaità, ci sediamo con loro al tavolo della taverna adiacente, ci fanno "testare" il loro barbaresco e dolcetto (il barbaresco lo abbiamo finito), in 2 abbiamo acquistato quantità modiche (una decina di bottiglie in tutto tra dolcetto e barbaresco) e il terzo bevitore che ha deciso di non acquistare non ha pagato nulla per la "degustazione"....da neofita quale sono non so se si trattasse di un barbaresco da 85 o 90 su 100, so solo che non vedo l'ora di tornarci e rincasare con quante più bottiglie i miei spiccioli riescono a comprare :mrgreen: :mrgreen:


Grazie per la testimonianza, più ne sento parlare di questo Rivella più non vedo l'ora di andarci...oggi gli telefono :mrgreen:
AmoSlade
Messaggi: 475
Iscritto il: 18 nov 2014 10:55

Re: [Langhe] Cantine da visitare

Messaggioda AmoSlade » 15 apr 2015 09:31

P.S. Se qualcuno ha qualche altro nome da consigliarmi, magari meno noto ma con un buon Q/P, ogni consiglio è ben accetto!

O, anche, qualche produttore magari più blasonato che offre una degustazione a pagamento, senza doversi poi sentire "obbligati" a comprare qualche super-bottiglia.

Qualcosa riguardo i miei gusti per quello che ne ho capito finora, se può servire:
preferisco la finezza alla concentrazione e prediligo la florealità sul fruttato.
AmoSlade
Messaggi: 475
Iscritto il: 18 nov 2014 10:55

Re: [Langhe] Cantine da visitare

Messaggioda AmoSlade » 15 apr 2015 21:27

Ma...un'altra dubbio da profano...nelle cantine si troverà ancora il barolo 2010 o le avranno esaurite? Ad esempio, andare da una Maria Teresa Mascarello e sperare di trovare una bottiglia di barolo è un'utopia vero? Così, tanto per sapere e non farsi illusioni...
E i 2011 non sono ancora in vendita giusto?

Grazie
Smarco
Messaggi: 3593
Iscritto il: 18 nov 2012 15:01
Località: Ascoli Piceno

Re: [Langhe] Cantine da visitare

Messaggioda Smarco » 15 apr 2015 21:55

AmoSlade ha scritto:Ma...un'altra dubbio da profano...nelle cantine si troverà ancora il barolo 2010 o le avranno esaurite? Ad esempio, andare da una Maria Teresa Mascarello e sperare di trovare una bottiglia di barolo è un'utopia vero? Così, tanto per sapere e non farsi illusioni...
E i 2011 non sono ancora in vendita giusto?

Grazie

Mascarello quando sono andato più o meno due mesi fa me ne ha data una, ormai credo non ne abbia più di 2011 sono in commercio solo alcuni tipo vietti elio grasso e altri la maggior parte a settembre
AmoSlade
Messaggi: 475
Iscritto il: 18 nov 2014 10:55

Re: [Langhe] Cantine da visitare

Messaggioda AmoSlade » 15 apr 2015 23:09

Smarco ha scritto:Mascarello quando sono andato più o meno due mesi fa me ne ha data una, ormai credo non ne abbia più di 2011 sono in commercio solo alcuni tipo vietti elio grasso e altri la maggior parte a settembre


Capito...peccato, ma in ogni caso credo che la visita di un'istituzione simile non perderebbe il suo interesse...
Avatar utente
Kalosartipos
Messaggi: 13180
Iscritto il: 07 giu 2007 13:57
Località: Cremona
Contatta:

Re: [Langhe] Cantine da visitare

Messaggioda Kalosartipos » 16 apr 2015 06:14

AmoSlade ha scritto:E i 2011 non sono ancora in vendita giusto?

Diversi 2011 sono già in vendita, diciamo le selezioni "normali"... trovare i 2010, invece, è mooolto difficile.
"La vita è breve e bisogna che uno se la beva tutta".
Osvaldo Soriano - "L'ora senz'ombra"
AmoSlade
Messaggi: 475
Iscritto il: 18 nov 2014 10:55

Re: [Langhe] Cantine da visitare

Messaggioda AmoSlade » 16 apr 2015 08:26

Kalosartipos ha scritto:Diversi 2011 sono già in vendita, diciamo le selezioni "normali"... trovare i 2010, invece, è mooolto difficile.


Grazie per l'informazione...beh allora forse da questo punto di vista non ho scelto il periodo migliore...me ne farò una ragione :mrgreen:
AmoSlade
Messaggi: 475
Iscritto il: 18 nov 2014 10:55

Re: [Langhe] Cantine da visitare

Messaggioda AmoSlade » 03 mag 2015 19:29

Ciao a tutti, sono di ritorno dal weekend nelle Langhe e vorrei lasciare un mio piccolo contributo, qualche impressione, (si sa mai che a qualcuno possa servire) senza la pretesa di descrivere i vini per filo e per segno.
Innanzitutto i "timori" che vi avevo esposto nei messaggi sopra erano totalmente infondati: ho trovato produttori molto cortesi e disponibili.
Alla fine, dovendo far combaciare le mie preferenze con le disponibilità dei produttori (molti dei quali già impegnati, ma sarà per la prossima volta...) ho visitato le seguenti tre cantine: Brezza a Barolo, Schiavenza a Serralunga e Rivella a Barbaresco.
Parto da Brezza: ci hanno accolto cortesemente insieme ad altri 4 o 5 visitatori, ci hanno fatto assaggiare l'annata 2011 (parlando del Barolo), ma avendole già aperte da una degustazione fatta la mattina anche qualcosa di 2008-7-6, che avevano ancora in vendita (mentre la 2010 era finita). Premetto che non ero al top quel giorno causa un po' di naso tappato, ma sinceramente non mi hanno impressionato. Qualche bottiglia in cantina ora però ora c'è e li riproverò. Cantina (intesa come luogo fisico, non entusiasmante).
Il giorno dopo, fortunatamente senza più magagne di raffreddore, sono andato da Schiavenza: anche qui accolti molto bene da Walter. Brevemente, i loro vini mi sono sembrati avere decisamente una marcia in più rispetto a quelli del giorno prima. Provati i 2011, uno anche del 2010. Annata 2011 molto più pronta e godibile della 2010. Da loro si trova, oltre al 2011, ancora qualcosa di 2010 e anche fino al 2006. Cantina, anche qui intesa come luogo fisico, non curatissima nei dettagli ma comunque ok.
Piccola parentesi: fin qui, ho avuto l'impressione che spesso i produttori riguardo le condizioni di conservazione e stoccaggio delle bottiglie si facciano molti meno problemi (temperatura, umidità...) di quanto me ne faccia io,che non vi sto a raccontare cosa ho fatto per far si che le bottiglie stessero al fresco anche le poche ore che sono state in macchina :lol: ...
Infine: Teobaldo Rivella. Ci accoglie la gentilissima moglie e dopo poco arriva anche lui, di ritorno dal lavoro nelle vigne. Che dire, è stata una bellissima visita, una chiacchierata di una bella ora e mezza, a parlare di vino, ma non solo, in cui è emersa tutta la loro passione per il lavoro che fanno e soprattutto la filosofia con cui lo fanno. Vini ottimi, sia il dolcetto 2013 che il barbaresco 2011 e cantina di un ordine e una pulizia impeccabili, con annesso locale perfetto dove tiene le bottiglie. Penso ci ritornerò presto.
Infine, puntata veloce dai Produttori del Barbaresco, ma senza visita alla cantina. Provato velocemente 2010 e 2011 base: anche qui 2011 molto più pronto, 2010 ancora acerbo e verde (e venduto a prezzo inferiore), ma sono curioso di vedere come evolverà.
In generale, esperienza bellissima e da ripetere sicuramente...
Saluti a tutti!

Torna a “Vino&Co.: polemiche e opinioni”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: vinnae e 11 ospiti