SFURSAT e Valtellina Sup. - Quali secondo i forumisti

Uno spazio per tutti, esperti o meno, appassionati o semplicemente incuriositi dall'affascinante mondo del vino: domande, idee, opinioni...
luc83
Messaggi: 409
Iscritto il: 10 ott 2008 14:56
Località: busto arsizio
Contatta:

Re: SFURSAT e Valtellina Sup. - Quali secondo i forumisti

Messaggioda luc83 » 30 ago 2014 06:45

Gp mi puoi dire quali selezioni, e in quali annate, di Bettini non ti sono piaciute, il vigna la cornella più volte non mi è dispiaciuto. (Così le evito)

Di marsetti e nobili cosa mi consigliate? Lunedì dovrei passare in valle.

Ho trovato anch'io il problema del legno piccolo sui vini delle nuove leve, peccato perché alcuni sembra che abbiano grande volontà e capacità
gp
Messaggi: 2662
Iscritto il: 22 apr 2008 11:39

Re: SFURSAT e Valtellina Sup. - Quali secondo i forumisti

Messaggioda gp » 30 ago 2014 11:30

luc83 ha scritto:Gp mi puoi dire quali selezioni, e in quali annate, di Bettini non ti sono piaciute, il vigna la cornella più volte non mi è dispiaciuto. (Così le evito)

Di marsetti e nobili cosa mi consigliate? Lunedì dovrei passare in valle.

Ho trovato anch'io il problema del legno piccolo sui vini delle nuove leve, peccato perché alcuni sembra che abbiano grande volontà e capacità

L'ultima che ho sentito delle selezioni di Bettini è il Sassella Reale 2009, vino che in altre annate era ben riuscito (ricordo la 2004), stavolta invece segnato da bizzarre note birrose. Per esperienza, il problema è che non esiste un criterio chiaro (un'annata meno riuscita in tutte le sottozone, o una sottozona sempre meno riuscita delle altre), quindi ti può capitare di tutto. Questo valeva anche in passato per il Valgella Vigna La Cornella, che non ho assaggiato quest'anno dopo la brutta prova del Sassella Reale.

Nobili è un altro parecchio discontinuo, in certe annate il Sassella che in teoria è la sottozona su cui punta di meno era meglio dell'Inferno, invece il Sassella 2010 assaggiato quest'anno è un vino a dir poco bizzarro, segnato da forti note artificiali (la meno peggio era l'Alkermes, il liquore rossastro della della zuppa inglese :roll: ).

Con il 2010 Marsetti ha ripulito il naso del suo Grumello, che era sempre segnato da note rustiche-animali, ma alla fin fine il vino secondo me ha perso qualcosa sul piano della personalità, tanto che per la prima volta gli ho preferito il Le Prudenze della stessa annata, meno manierato del solito.

Ma i nomi che consiglierei, come hai letto sopra, sono altri rispetto a questi tre (sempre parlando di Valtellina Sup. e non di Sforzato, che non seguo).
gp
luc83
Messaggi: 409
Iscritto il: 10 ott 2008 14:56
Località: busto arsizio
Contatta:

Re: SFURSAT e Valtellina Sup. - Quali secondo i forumisti

Messaggioda luc83 » 30 ago 2014 14:12

Nemmeno io seguo lo Sforzato, non mi interessa molto.

A Lecco, a "io bevo così" ho avuto modo di provare molte delle nuove piccole realtà e, come si diceva, molti vini erano segnati dal legno piccolo.

Adesso vado ripassare tutto per bene, grazie :D
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 7588
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: SFURSAT e Valtellina Sup. - Quali secondo i forumisti

Messaggioda zampaflex » 30 ago 2014 14:39

luc83 ha scritto:Nemmeno io seguo lo Sforzato, non mi interessa molto.

A Lecco, a "io bevo così" ho avuto modo di provare molte delle nuove piccole realtà e, come si diceva, molti vini erano segnati dal legno piccolo.

Adesso vado ripassare tutto per bene, grazie :D


Soprattutto a quella manifestazione avevano portato tutti il 2011 che non è proprio il massimo. Cerca gli stessi vini del 2010 e ne riparliamo (e mi pare che ne avessi già presi).
Nobili e Marsetti sono due a metà tra vecchia e nuova guardia, con risultati alterni ma con maggiori probabilità per il secondo di risultare più gradevole (più tondo e maturo, ma anche più coerente). Le Prudenze 2009 MOLTO buono, ma introvabile.
E già che ci sei, cercati i vini di Zanolari perchè fa qualcosa di diverso - il suo pinot nero è decisamente buono per essere lombardo.
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
Avatar utente
gianni femminella
Messaggi: 2065
Iscritto il: 26 nov 2010 14:43
Località: Castiglione della Pescaia - Finale Emilia

Re: SFURSAT e Valtellina Sup. - Quali secondo i forumisti

Messaggioda gianni femminella » 30 ago 2014 17:04

zampaflex ha scritto:
trikki ha scritto:Ar.Pe.Pe. è altalenante e divide i forumisti;

No, arpepe è assolutamente costante, bella qualità, ma stile molto autunnale per cui è questo a dividere.


Io sto con quelli che non lo apprezzano ( forse pochi ). Lo trovo frigido. IMHO.
Foied vino pipafo cra carefo
Oggi bevo vino domani non ne avrò
paperofranco
Messaggi: 5966
Iscritto il: 20 gen 2010 19:16
Località: Poggibonsi

Re: SFURSAT e Valtellina Sup. - Quali secondo i forumisti

Messaggioda paperofranco » 30 ago 2014 22:17

gianni femminella ha scritto:
zampaflex ha scritto:
trikki ha scritto:Ar.Pe.Pe. è altalenante e divide i forumisti;

No, arpepe è assolutamente costante, bella qualità, ma stile molto autunnale per cui è questo a dividere.


Io sto con quelli che non lo apprezzano ( forse pochi ). Lo trovo frigido. IMHO.


E' un nebbiolo di montagna, Gianni, cerca di contestualizzare...... :mrgreen:
luc83
Messaggi: 409
Iscritto il: 10 ott 2008 14:56
Località: busto arsizio
Contatta:

Re: SFURSAT e Valtellina Sup. - Quali secondo i forumisti

Messaggioda luc83 » 31 ago 2014 11:23

zampaflex ha scritto:
luc83 ha scritto:Nemmeno io seguo lo Sforzato, non mi interessa molto.

A Lecco, a "io bevo così" ho avuto modo di provare molte delle nuove piccole realtà e, come si diceva, molti vini erano segnati dal legno piccolo.

Adesso vado ripassare tutto per bene, grazie :D


Soprattutto a quella manifestazione avevano portato tutti il 2011 che non è proprio il massimo. Cerca gli stessi vini del 2010 e ne riparliamo (e mi pare che ne avessi già presi).
Nobili e Marsetti sono due a metà tra vecchia e nuova guardia, con risultati alterni ma con maggiori probabilità per il secondo di risultare più gradevole (più tondo e maturo, ma anche più coerente). Le Prudenze 2009 MOLTO buono, ma introvabile.
E già che ci sei, cercati i vini di Zanolari perchè fa qualcosa di diverso - il suo pinot nero è decisamente buono per essere lombardo.


Diciamo che Le Strie mi ha deluso su tutto la linea, Grisone meglio di Terrazzi Alti (entrambi 2011), fay meglio degli assaggi passati ma ancora non totalmente di mio gusto, Dirupi più si saliva e più si sentiva il legno (l'Olè non c'era), gli altri erano Boffalora e Menegola se non erro, mi sono dimenticato i loro assaggi.

Passerò a Morbegno dai fratelli ciapponi a morbegno, vediamo cosa trovo, di Nobili e Marsetti è bevuto veramente poco e diversi anni fa :D
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 7588
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: SFURSAT e Valtellina Sup. - Quali secondo i forumisti

Messaggioda zampaflex » 31 ago 2014 13:07

luc83 ha scritto:Passerò a Morbegno dai fratelli ciapponi a morbegno, vediamo cosa trovo, di Nobili e Marsetti è bevuto veramente poco e diversi anni fa :D


Sala Cereali a Sondrio. Hanno quasi tutte le piccole cantine. E' anche vero che dai Ciapponi non mi sono mai fermato, nonostante siano rinomati per il Bitto... :oops:
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
luc83
Messaggi: 409
Iscritto il: 10 ott 2008 14:56
Località: busto arsizio
Contatta:

Re: SFURSAT e Valtellina Sup. - Quali secondo i forumisti

Messaggioda luc83 » 03 set 2014 09:00

Ciappioni chiuso al lunedì pomeriggio non è stato possibile visitarlo.
Siamo poi andati da Fay, poi Bettini ed infine a salutare Emanuele ed Isabella.

Provata praticamente tutta la gamma di Fay:
Rosso: semplice, semplice, gioca tutto sulla freschezza.
Costa Bassa 11 è l'unico che fa botte grande ed è quello che esprime maggiormente la natura del nebbiolo di montagna al naso ma poi ha una bocca che deve ancora farsi, finale corto.
La Faya 11: nebbiolo, merlot, sirah...credo che non interessi su questi lidi.
Il glicine 11: ha naso contratto, al palato è quello che porta con sè maggiore acidità e che porterei più volentieri a tavola per accompagnare i piatti della tradizione.
Cà Morei 11: chiuso a chiave.
Carteria 11: è più disteso rispetto al fratellino, ha qualche fruttino rosso al naso e al palato è già più godibile.
Ronco del Picchio: Sentori marmellatosi nei quali non mi ci trovo, ma è un mio gusto personale.

Bettini:
Vigna la Cornella '10: molto diverso rispetto alle annate bevute in precedenza, manca di un filo di acidità e una mezz'ora non è stata sufficiente a farlo distendere. Da risentire con calma tra qualche anno.

Ar.pe.pe:
Rosso 12: bottiglia aperta mercoledì scorso ed ancora molto performante, un gradino sopra la 11.
Stella retica 10: ha grande stoffa, come già detto da altri.
Emanuele sta facendo sperimenti sui tappi, chissà cosa succederà nei prossimi anni.

Ristorante:
Osteria Sole a Ponte in Valtellina. Rientrati nella vecchia sede ha confermato le buone sensazioni delle passate visite per quanto riguarda i pizzoccheri, gli sciatt invece ci hanno deluso.
Prezzi comunque molto popolari: 23 euro a testa con bottiglia di Botti d'oro '09.
La bottiglia non mi è sembrata molto performante (Le prudenze, sassi solivi e grumello marsetti erano in carta ma non disponibili :evil: ), non so dove vengano conservate...comunque più che potabile con i pizzoccheri e perfetta con gli sciatt ed il cicorino condito con aceto, è uscita quell'acidità che in degustazione "in solitaria" non era avvertibile.
gp
Messaggi: 2662
Iscritto il: 22 apr 2008 11:39

Re: SFURSAT e Valtellina Sup. - Quali secondo i forumisti

Messaggioda gp » 05 set 2014 11:33

luc83 ha scritto:Costa Bassa 11 è l'unico che fa botte grande ed è quello che esprime maggiormente la natura del nebbiolo di montagna al naso ma poi ha una bocca che deve ancora farsi, finale corto.

Da quest'annata c'è anche l'indicazione di sottozona: Valgella Costa Bassa.
Non condivido la tua valutazione: certo che è giovane, e che non ha le ambizioni dei fratelli maggiori (che però si traducono in un sovraccarico di legno), ma "corto" proprio non direi. Peraltro è un aggettivo che uso poco, per i vini che lo sono decisamente (lo trovo obbligatorio per esempio per il Tavernello...), mentre ho visto che altri lo usano per marchiare vini "minori" anche quando in realtà sono perfettamente riusciti (e decisamente bevibili, come in questo caso).
gp
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 7588
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: SFURSAT e Valtellina Sup. - Quali secondo i forumisti

Messaggioda zampaflex » 17 gen 2015 23:07

La recente recensione del fratellone da parte di GP mi ha spinto ad esumare dalla cantina questa boccia a cui il Masna aveva appioppato un impegnativo 90.
Walter Menegola - Sassella Rupestre 2009.
A temperatura di cantina era spigoloso e algido, ma poi, con caldo e aria, arriva la reale qualità di questo campioncino. Naso bello vario, tra tradizionali chiodo di garofano ribes e fiori affiorano liquirizia, arancia, rosa; il sorso si arrotonda e si fa carnoso e succoso. Resta una chiave di lettura giocata sulla freschezza e sulla mineralità tipica della zona, ma sfaccettata come in un caleidoscopio. Bel vino. :D :D :D :D :) -
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
Avatar utente
Ludi
Messaggi: 2808
Iscritto il: 22 lug 2008 10:02
Località: Roma

Re: SFURSAT e Valtellina Sup. - Quali secondo i forumisti

Messaggioda Ludi » 18 gen 2015 07:50

zampaflex ha scritto:La recente recensione del fratellone da parte di GP mi ha spinto ad esumare dalla cantina questa boccia a cui il Masna aveva appioppato un impegnativo 90.
Walter Menegola - Sassella Rupestre 2009.
A temperatura di cantina era spigoloso e algido, ma poi, con caldo e aria, arriva la reale qualità di questo campioncino. Naso bello vario, tra tradizionali chiodo di garofano ribes e fiori affiorano liquirizia, arancia, rosa; il sorso si arrotonda e si fa carnoso e succoso. Resta una chiave di lettura giocata sulla freschezza e sulla mineralità tipica della zona, ma sfaccettata come in un caleidoscopio. Bel vino. :D :D :D :D :) -


bevuto il Riserva pari annata giusto una settimana fa....bel vino anche quello. Il produttore, andato a trovare in cantina lo scorso settembre, è molto gentile e disponibile.
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 7588
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: SFURSAT e Valtellina Sup. - Quali secondo i forumisti

Messaggioda zampaflex » 18 gen 2015 15:05

Ludi ha scritto:
zampaflex ha scritto:La recente recensione del fratellone da parte di GP mi ha spinto ad esumare dalla cantina questa boccia a cui il Masna aveva appioppato un impegnativo 90.
Walter Menegola - Sassella Rupestre 2009.
A temperatura di cantina era spigoloso e algido, ma poi, con caldo e aria, arriva la reale qualità di questo campioncino. Naso bello vario, tra tradizionali chiodo di garofano ribes e fiori affiorano liquirizia, arancia, rosa; il sorso si arrotonda e si fa carnoso e succoso. Resta una chiave di lettura giocata sulla freschezza e sulla mineralità tipica della zona, ma sfaccettata come in un caleidoscopio. Bel vino. :D :D :D :D :) -


bevuto il Riserva pari annata giusto una settimana fa....bel vino anche quello. Il produttore, andato a trovare in cantina lo scorso settembre, è molto gentile e disponibile.


Ecco, forse eri tu e mi sono ricordato male. :D
Mi devo essere confuso con la sicura sintonia di gp con questi vini poco muscolari. In più lui legge di sicuro Enogea, quindi ... a breve in questo thread.
Tornando in topic, tra i minors valtellinesi devo ancora provare Ortensio Lando che mi hanno riferito meriti un assaggio convinto. Di Menegola per me è il primo.
Complici alcune buone annate, le uscite dei produttori piccoli sono tutte molto interessanti.
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
gp
Messaggi: 2662
Iscritto il: 22 apr 2008 11:39

Re: SFURSAT e Valtellina Sup. - Quali secondo i forumisti

Messaggioda gp » 18 gen 2015 20:22

Sul fatto che ho bevuto il Sassella ris. Rupestre 2009 hai indovinato, bravo Zampa! :wink:
Sul fatto che mi sia piaciuto hai indovinato... a metà, nel senso che la prima serata sì, la seconda meno.
Il primo giorno ha tenuto abbastanza botta (pagando ovviamente dazio sul piano del corredo tannico) a un altro nebbiolone non langhigiano, il Roero ris. Mompissano 2008 della Cascina Ca' Rossa, che alla cieca si poteva prendere tranquillamente per un buon Barolo. Il secondo giorno mi ha urtato una sorta di doppio gioco tra acidità aggressiva e note esotiche, presente sia al naso (volatile e fiori esotici / alchechengi) sia nel sapore (acidità vibrante e forte speziatura). Mi è venuto pure il vago sospetto che potesse esserci una manina di Syrah o qualcosa del genere (in generale, è strano che il disciplinare consenta il 10% di vitigni diversi dal Nebbiolo e praticamente nessuno sembri sfruttare questa possibilità nella maniera che ritiene opportuna), ma non ho altri elementi oltre a questa impressione di esoticità.
Produttore comunque per me difficile da inquadrare perché i tre vini che fa si trovano poco in giro e quasi mai tutti insieme, anche su Enogea che pure li porta in palma di mano vengono recensiti alla spicciolata nel corso degli anni. Prezzi anche non proprio amichevoli che probabilmente non aiutano la reperibilità dei vini (questa Riserva sta sui 39 euro in enoteca).
gp
Avatar utente
Ludi
Messaggi: 2808
Iscritto il: 22 lug 2008 10:02
Località: Roma

Re: SFURSAT e Valtellina Sup. - Quali secondo i forumisti

Messaggioda Ludi » 18 gen 2015 20:57

gp ha scritto:Produttore comunque per me difficile da inquadrare perché i tre vini che fa si trovano poco in giro e quasi mai tutti insieme, anche su Enogea che pure li porta in palma di mano vengono recensiti alla spicciolata nel corso degli anni. Prezzi anche non proprio amichevoli che probabilmente non aiutano la reperibilità dei vini (questa Riserva sta sui 39 euro in enoteca).


da lui pagai molto meno: 16 € il Rupestre, 18 il Sassella Riserva, 30 lo Sfursat
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 7588
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: SFURSAT e Valtellina Sup. - Quali secondo i forumisti

Messaggioda zampaflex » 15 mar 2015 15:26

gp ha scritto:Mi è venuto pure il vago sospetto che potesse esserci una manina di Syrah o qualcosa del genere (in generale, è strano che il disciplinare consenta il 10% di vitigni diversi dal Nebbiolo...


Di solito quella quota comprende alcuni vitigni autoctoni poco diffusi.
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 7588
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: SFURSAT e Valtellina Sup. - Quali secondo i forumisti

Messaggioda zampaflex » 15 mar 2015 15:27

Luca Faccinelli - Valt. Sup. Ortensio Lando 2009 :D :D :)
Dilusione...pensavo a qualcosa di modernamente arioso e rotondo e ho trovato un vino quasi d'antan, con un filo di volatile e una magrezza eccessiva in bocca, dove ha dimostrato pure scarsa profondità. Non è piaciuto praticamente a nessuno di quelli che lo hanno assaggiato.
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 7588
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: SFURSAT e Valtellina Sup. - Quali secondo i forumisti

Messaggioda zampaflex » 22 mar 2015 16:46

Sorpresa totale oggi.
Azienda mai vista né sentita prima, comprata l'altra settimana in enoteca.

Az. Agr. Pietro Selva - Valt. Sup. Costiera delle cicale 2011

Azienda sita a Castione, quindi nella zona a ovest di Sondrio, non ho idea dove abbiano i vigneti (ma mancando la menzione geografica è probabile siano lì).
Annata calda e quindi profilo maturo, con una centrata confettura di ciliegia. Però il resto è giocato con correttezza e classicità, dai consueti aromi di rosa canina, chiodo di garofano e pietra scaldata. Bocca ospitante un tannino di buona baldanza che però (qui si sente l'annata) insieme a una certa carica alcoolica sbarra precocemente la strada alla freschezza iniziale. Nessun difetto (volatile, amarezza eccessiva, acidità slegata), buona mano, gradevole risultato. Interessante. :D :D :D :) ++
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
gp
Messaggi: 2662
Iscritto il: 22 apr 2008 11:39

Re: SFURSAT e Valtellina Sup. - Quali secondo i forumisti

Messaggioda gp » 23 mar 2015 12:56

Una parte del comune di Castione sta dentro la sottozona Sassella: infatti Mozzi che ha sede e credo vigne a Castione (zona Grigioni) da qualche anno produce il VS Sassella Grisone. Un'altra parte invece sta fuori dalla sottozona, per esempio quellla dove ha le vigne Boffalora, che anche lui da pochi anni produce il VS Pietrisco. Dopodiché, come te non ho nessuna notizia su questo produttore, che non risulta tra i 42 aderenti al Consorzio
http://www.vinidivaltellina.it/Produttori/
Speriamo in bene per annate meno mediterranee della 2011. Da Vivino risulta che questo produttore fa anche un Rosso di Valtellina, se provi a chiedere dove hai trovato il "Cicale" forse riesci ad assaggiare un'annata (e una tipologia) diversa.
gp
SommelierSardo
Messaggi: 1373
Iscritto il: 26 mar 2015 20:51
Località: Pisa

Re: SFURSAT e Valtellina Sup. - Quali secondo i forumisti

Messaggioda SommelierSardo » 27 mar 2015 13:01

Scusate, una domanda banale... Spero di non offendere nessuno...
ma, sinteticamente, vorrei capire perchè Nino Negri viene così tanto bistrattato.
Non capisco se il motivo sia solamente anticonformismo e avversione verso la casa vinicola più nota della Valtellina, oppure una scelta motivata da altre valide ragioni.
Grazie!
vinogodi
Messaggi: 28455
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: SFURSAT e Valtellina Sup. - Quali secondo i forumisti

Messaggioda vinogodi » 27 mar 2015 13:13

SommelierSardo ha scritto:Scusate, una domanda banale... Spero di non offendere nessuno...
ma, sinteticamente, vorrei capire perchè Nino Negri viene così tanto bistrattato.
Non capisco se il motivo sia solamente anticonformismo e avversione verso la casa vinicola più nota della Valtellina, oppure una scelta motivata da altre valide ragioni.
Grazie!

...qualcuno la "bistratta" in questo contenitore, perchè ha i preconcetti tipici della grande cantina oppure di quella che fa parte di un grande gruppo (GIV in questo caso) perchè si ritiene che le dimensioni non fanno la qualità (non ditelo a Rocco Siffredi, però) . Quindi per i seguaci del "piccolo è bello" Nino Negri non rappresenta un ideale da perseguire. Errato: tecnicamente ( e storicamente, soprattutto) è una cantina con i fiocchi con prodotti eccellenti. Senz'altro nell'epoca passata di più , oggi risente, appunto, di numeri importanti e di qualche scadimento qualitativo, soprattutto sui prodotti da scaffale di supermercato, assai diversi da quelli di decenni orsono. Cinque Stelle Sfursat fa un pò discutere , ma è un grande prodotto Io la seguo da almeno 35 anni....
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 7588
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: SFURSAT e Valtellina Sup. - Quali secondo i forumisti

Messaggioda zampaflex » 27 mar 2015 15:43

Marco, di Negri il 5 stelle è l'unico vino che possa dare una qualche emozione...il resto viaggia tra il banale e lo scontato (anzi, forse dire l'omologato suona meglio).
Questo almeno per la mia non estesissima esperienza.
Quando ho stappato il primo Grisone di Mozzi ho spalancato gli occhi. Mi viene in mente in questi casi una battuta di qualche anno fa del direttore del Merano Wine Festival che disse che cerca i vini che gli fanno dire "Ha ah!".
Sai bene, con le mie ascendenze maronite :D come io sia estraneo al "piccolo e brutto è bello per forza", è che i majors in Valtellina si stanno facendo superare stilisticamente dai piccoli.
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
gp
Messaggi: 2662
Iscritto il: 22 apr 2008 11:39

Re: SFURSAT e Valtellina Sup. - Quali secondo i forumisti

Messaggioda gp » 27 mar 2015 18:28

Veramente qui sul forum Negri non è bistrattato, semmai più o meno ignorato (Sforzato a parte, che comunque appare più richiesto che bevuto e commentato). Dopodiché il ritornello che chi parla male (o non parla) delle aziende grandi e potenti lo fa sempre e solo per pregiudizio l'abbiamo sentito tante volte.

La questione principale va oltre Negri, e riguarda i medio-grandi produttori valtellinesi che comprano la gran parte delle uve (i negociants: oltre a Negri, Triacca, Rainoldi, Prevostini ecc.), e simmetricamente i moltissimi piccoli viticoltori che vendono tutte le loro uve ai medio-grandi. Con tutti gli accorgimenti che si possono usare, è chiaro che chi vinifica uve di proprietà si trova in media una materia prima migliore, e ha meno bisogno di "fare i vini in cantina". Questo tra l'altro è uno dei segreti dei vini di ArPePe e ha contribuito in modo decisivo alla loro riscoperta nell'ultimo decennio dopo anni di oblio. Idem per Fojanini-La Castellina.

Per fortuna, negli ultimi anni c'è stata una crescita di piccoli che si sono messi a vinificare, primi la Coop. Triasso Sassella, Dirupi e Buzzetti, poi Menegola, Mozzi, Boffalora ecc. Il livello dei loro Valtellina Superiore si è mostrato subito superiore a quello dei "base" dei negociants e almeno comparabile con quello delle loro selezioni, con la differenza che risultano mediamente più spontanei e meno tecnici. Anche l'uso del legno piccolo, che era uno degli ingredienti fondamentali della linea selezione di Negri (Sassella Le Tense ecc.) quando è nata una quindicina di anni fa -- insieme al rotovinificatore di cui poi non si è più parlato -- è stato limitato da parte di questa nuova onda, nata in un periodo in cui finalmente si è messa in discussione l'opportunità di farsi dettare l'agenda dal gusto internazionale in ogni angolo della penisola.

Come dice zampaflex, finora i negociants non sembrano avere tentato correzioni di rotta in risposta alla nuova onda (a parte quelli che negli ultimi anni sono più o meno naufragati in seguito a radicali cambi di conduzione, come Sertoli Salis e Triacca), se non qualche segnale qua e là. E' abbastanza naturale quindi che l'attenzione degli appassionati si rivolga altrove, soprattutto in materia di Valtellina Superiore.
gp
Bruciato
Messaggi: 271
Iscritto il: 10 ott 2014 21:18

Re: SFURSAT e Valtellina Sup. - Quali secondo i forumisti

Messaggioda Bruciato » 27 mar 2015 19:49

direttamente dal banco centrale del vinitaly:
miglior assaggio tra quelli fatti
Luca Faccinelli: provato il valtellina superiore 2010. a ME MI è piaciuto assai. bello severo e lungo ma fresco e chiamava la beva.
peggiore
Balgera. sforzato 1999 e valtellina sup. 2000 (?) mi dispiace perchè lavorare in Valtellina è difficile ma mi sembra quasi che Balgera abbia problemi proprio in cantina... puzzette varie, vini che sembrano quasi cotti (o peggio bolliti), impatto alcolico... uff...

ps
a me lo sforzato 5 stelle di Negri piace tantissimo. per la tipologia del prodotto è sempre l'equilibrio di riferimento. sembra però che l'azienda dia il massimo su questo prodotto e faccia il compitino sufficiente su tutto il resto della linea.
Avatar utente
Ludi
Messaggi: 2808
Iscritto il: 22 lug 2008 10:02
Località: Roma

Re: SFURSAT e Valtellina Sup. - Quali secondo i forumisti

Messaggioda Ludi » 28 mar 2015 07:37

SommelierSardo ha scritto:Scusate, una domanda banale... Spero di non offendere nessuno...
ma, sinteticamente, vorrei capire perchè Nino Negri viene così tanto bistrattato.
Non capisco se il motivo sia solamente anticonformismo e avversione verso la casa vinicola più nota della Valtellina, oppure una scelta motivata da altre valide ragioni.
Grazie!


ho recentemente bevuto il 5stelle 2001 ed era veramente un gran vino. Il resto della gamma, come è stato già detto, è del tutto trascurabile, e la visita in cantina è stata una delle più tristi che abbia fatto in vita mia.

Torna a “Vino&Co.: polemiche e opinioni”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: landmax, ryanc82 e 10 ospiti