Ebbene sì, consigli cantina......(lavori in corso)

Uno spazio per tutti, esperti o meno, appassionati o semplicemente incuriositi dall'affascinante mondo del vino: domande, idee, opinioni...
Avatar utente
meursault
Messaggi: 5613
Iscritto il: 06 giu 2007 11:55

Re: Ebbene sì, consigli cantina......(lavori in corso)

Messaggioda meursault » 20 dic 2012 22:26

zampa0 ha scritto:Ciao, con piacere provo a dirti il mio parere pur non essendo un esperto ma avendo studiato per un paio d'anni circa ogni dettaglio della mia cantina.

Leggo del cartongesso. Da ex-cartongessista mi piace molto lavorare e vedere la versatilità di questo materiale. Però io non l'ho usato per la mia. Che umidità hai nel garage? Sicuro che il cartongesso non abbia problemi di umidità nel corso degli anni? Personalmente ho optato per dei mattoni porotherm che sono creati proprio come materiale termo-isolante. Attualmente è uno dei più validi materiali da costruzione in cotto a livello di isolamento.
Come isolante io ho usato il polistirene Estruso Knauf da 6 cm di spessore. E' un ottimo materiale, sicuramente molto valido sul rapporto qualità/prezzo, in più è facile da lavorare, non viene intaccato dall'umidità, e non piace a eventuali topi, insetti o animaletti vari.


Dunque, una delle condizioni di partenza a cui devo bene o male sottostare è quella di non avere una struttura in muratura, per quello il cartongesso mi è sembrato, in accordo col muratore, una buona soluzione.
Nel garage ho un'umidità sostenuta non eccessiva (60/65%) ma c'è corrente d'aria continua quindi non c'è la benchè minima traccia di muzza, voi dite che il cartongesso rischia di marcire per colpa di una umidità interna un po' più elevata?
Ci sono accorgimenti che posso adottare o sconsigliate proprio questo materiale?

kubik ha scritto:Il condizinatore professionale da cantine che hai postato forse lo avevo intercettato qualche anno fa (quindi mi confermi senza unità esterna?),
ma il prezzo assai alto mi ha fatto da subito guardare altrove.
Per le dimensioni della cantina basterebbe un inverter/pompa di calore (no condizionatore on/off ovviamente) da 7000btu (anche troppo),
ma sono ormai introvabili e costano praticamente come un 9000.
Per i prezzi ce ne sono di tutti i tipi per quel che ho approfondito, e credo che per un buon prodotto si debba stare sulle 600€, considerando che c'è
da aggiungere un 300€ circa d'istallazione. Se quello che hai postato lo trovi sui 1000 € credo sia
la soluzione migliore se non ha l'unità scambiatrice esterna (salvo costi d'istallazione). Soprattutto mi sembra di capire che preservi l'umidità,
che è la cosa più importante (vedi punto 1 sotto).
Io a dir la verità un panasonic sui 400€ doppia classe AA l' avrei trovato, nuovo (al Bricoman, che ha prezzi incredibili),
e quindi potrebbe valere la candela, ma non lo so ancora (i compressori tutto sommato pare li producano due, mitsubishi e panasonic ..)


Il condizionatore in questione è un blocco unico che va installato a parete ed ha una griglia esterna che dovrebbe assolvere a tutte le funzioni di scambio con l'esterno......
Per quello che riguarda un condizionatore classico/normale, insomma da casa io ho paura appunto che mi deumifichi troppo e alla fine non vorrei che creasse appunto sbalzi di umidità.
Sulla facciata fuori non posso mettere nulla perciò qualsiasi unità esterna alla stanza cantina deve rimenere nel garage e basta......
Della stiferite come materiale di isolamento invece che pensi?

zampa0 ha scritto:
Il condizionatore è in effetti il tasto più spinoso. La macchina che hai linkato è molto valida ma non vale il costo. Essendo un prodotto di nicchia ha un costo non proporzionale alla qualità e alle caratteristiche della macchina. Conosco un ragazzo forumista che monta condizionatori che a quel prezzo ti climatizza una casa. Io ho optato per un condizionatore. Non uno qualsiasi però. Per svariati motivi la cerchia si è ristretta tra Mitsubishi e Fujitsu, guarda caso le marche migliori. Io ho scelto il Mitsubishi pur essendo il più caro. Costa però meno della metà della macchina da te linkata e considera che a me l'installazione non era spalla a spalla ma con una linea da 10 mt circa...

Quella macchina indicata da te, l'avevo presa in considerazione anche io ma poi valutandola con dei professionisti del settore (ingegneri e progettisti) si è visto che il costo non corrisponde per intero alla verità. Certo ha un controllo dell'umidità che vuol dire molto però nè io nè altri forumisti che mi hanno seguito per il condizionatore abbiamo mai avuto problemi di umidità bassa, anzi. Scrissi un post tempo fa, proprio perchè avevo oltre il 90% di umidità all'inizio, poi stabilizzatasi a 82-83%... perfetta per me. Sulla carta stavo già preparandomi a prendere un umidificatore invece poi questo problema non si è presentato. Questo per dire l'empirismo alle volte...



Mi dai qualche informazione in più sul condizionare che hai preso tu?
E' un prodotto apposito per cantine?

zampa0 ha scritto:Per la porta, pur avendo la cantina praticamente in casa ho optato per una porta blindata coibentata dall'interno e poi ulteriormente isolata da me con un pannello di 2 cm di polistirene estruso, sempre della Knauf che con quest'azienda vai sereno.
Altrimenti un altro amico forumista si è fatto fare da un fabbro il telaio della porta con tubi a sezione quadra mi pare ma riempiti di schiuma poliuretanica e successivamente rivestita con pannelli in legno.
Non ti far tanti crucci comunque sulla porta. Nonostante tutto l'isolante che metterai sulle pareti è proprio da queste superfici che avrai la maggiore dispersione. In fondo la porta come superficie è davvero una piccola parte rispetto al resto. Se poi la prendi con larghezza di soli 70 cm meglio ancora.
Se guardi nei grossi brico trovi delle porte blindate coibentate a davvero 4 soldi. Certo io non le userei come portoncino di una villetta isolata, ma se non hai grossi problemi di sicurezza con poche centinaia di euro ti prendi la porta e paghi anche il muratore che te la monta.


Problemi di sicurezza non ce ne sono anche perchè in quel locale dovrei poi avere un allarme, quindi mi serve solo che sia isolata.
Adesso magari vado a vedere al brico quanto viene una porta di quel tipo......

ps:grazie mille a tutti....
...non può superare un certo delta, altrimenti, scusassero, uno dei due non ci ha capito un cazzo di quel vino(vinogodi)
La valutazione è oggettiva a meno di un delta (limitato, diciamo circa 5 punti) dovuto alla inevitabile componente soggettiva(fufluns)
ZEL WINE
Messaggi: 7207
Iscritto il: 06 giu 2007 16:36

Re: Ebbene sì, consigli cantina......(lavori in corso)

Messaggioda ZEL WINE » 20 dic 2012 23:17

Nn ho letto tutto;per quanto riguarda il cartongesso e l umidità non ci sono problemi in quanto se segli quello specifico puoi utilizzarlo anche all esterno. Knauf ne fa uno di colore verdedino che si utilizza per le pareti dei bagni.[quote]
fama di loro il mondo esser non lassa;
misericordia e giustizia li sdegna:
non ragioniam di lor, ma guarda e passa.
Avatar utente
l'oste
Messaggi: 12519
Iscritto il: 06 giu 2007 14:41
Località: campagna

Re: Ebbene sì, consigli cantina......(lavori in corso)

Messaggioda l'oste » 20 dic 2012 23:35

Se puoi scegliere quale parete del garage usare per il ripostiglio cantina potresti farla su quella esposta a nord oppure su un lato che all'esterno abbia l'ombra di un albero, di un muretto o comunque non riceva il sole a picco d'estate.
Significa rischiare meno e risparmiare un po' col condizionatore d'estate.
Non importa chi sarà l'ultimo a spegnere la luce. E' già buio.


Iir Boon Gesùuu/ ciii/ fuuur/ mini
zampa0
Messaggi: 2676
Iscritto il: 30 ott 2008 11:51

Re: Ebbene sì, consigli cantina......(lavori in corso)

Messaggioda zampa0 » 21 dic 2012 00:22

Ciao Fede e grazie per l'"invito" ma ti ricordo che io nella vita mi occupo di tutt'altro quindi sicuramente ci sono persone più competenti di me. Dico quello che ho appreso, capito o dedotto in parecchio tempo di ricerche.

Panasonic è giapponese e quindi è già una garanzia di per sè... secondo me non sono buttati. Il problema del Panasonic come dellla stragrande maggioranza dei clima da casa è che hanno una T minima impostabile da telecomando di 18°C... un po' tantini. Il mio arriva a 16°da telecomando ma io lo tengo addirittura a 17°C così la temperatura ki risulta di 15.5°C, ora non ricordo benissimo. So che con 16° C da telecomando arrivavo tranquillo traquillo a 14.0°. E' vero che il mio locale è già fresco di suo ma la controprova mi è arrivata da un altro forumista che ha adottato il mio sistema.
Piuttosto Fede, mi sa che sarò io a chiederti info su quella ventolina per la corcolazione forzata... penso potrebbe essermi utile. Preparati a illuminarmi e spigami tutto come fossi un bambino di tre anni.

Se non puoi utlizzare muratura allora l'unica che mi viene in mente è il cartongesso. Ti consiglio anche in questo caso il Knauf (non sono un loro agente, davvero), modello idrorepellente. Si usa molto nei bagni e nelle cucine. Certo non lo puoi mettere sotto la pioggia battente ma in caso di umidità resiste meglio del cartongesso comune.
Inoltre esternamente puoi passare uno strato di isolante che aiuta. Io sconsiglio di usare il cartongesso idrorepellente (quello verdino consigliato da zel-wine). Ora non so, ma fino a qualche anno fa Knauf faceva prodotti esclusivamente o quasi per interni.

Il mio clima è un Mitsubishi MSZ-GE25VA, non è creato per le cantine ma per uso domestico. Ti posso però garantire che io non ho il problema dell'umidità bassa, anzi al contrario. Pensa che in poco tempo mi si era formata addirittura una muffetta su degli astucci di champagne, per fortuna di facile rimozione.

Io la mia porta l'ho pagata in offerta meno di 300 euro, il muratore tanto ce l'avevo già perchè mi stava costruendo la cantina. In un'oretta l'ha messa su. Anche io non ho problemi di sicurezza (fammi toccare i coj...) avendo la cantina nel garage che comunica con casa mia. Però a meno di sto prezzo prendevo la porta di legno da interni che non era nemmeno coibentata!
La crudeltà verso gli animali è tirocinio della crudeltà contro gli uomini.
- Publio Ovidio Nasone ( 43 a .c.-17/18 d.c.) - poeta latino
ZEL WINE
Messaggi: 7207
Iscritto il: 06 giu 2007 16:36

Re: Ebbene sì, consigli cantina......(lavori in corso)

Messaggioda ZEL WINE » 21 dic 2012 00:33

Sui clima: concordando che i Mitsubishi sono i migliori o tra questi, li uso per uso civile, la provenienza e' tutta cinese, come tante, tante altre cose.
Per quanto riguarda la t e' importante come l umidità ecc ecc. Ma leggendo di garage una delle preoccupazioni maggiori che potrebbe rivelarsi subdolamente catastrofica sono gli "odori" .

@zampa: forse mi sono spiegato male, intendevo sottolineare che il cartongesso non ha nn problema di umidità tanto piu' che viene utilizzato per creare le pareti dei bagni ( nello specifico quello di knauf e' semplicemente distinguibile dal colore verdino) a suffragare la qualità ormai elevata di questi prodotti da tempo si utilizzano anche per l esterno vedi aquapanel di knauf.
fama di loro il mondo esser non lassa;
misericordia e giustizia li sdegna:
non ragioniam di lor, ma guarda e passa.
Avatar utente
meursault
Messaggi: 5613
Iscritto il: 06 giu 2007 11:55

Re: Ebbene sì, consigli cantina......(lavori in corso)

Messaggioda meursault » 21 dic 2012 00:50

l'oste ha scritto:Se puoi scegliere quale parete del garage usare per il ripostiglio cantina potresti farla su quella esposta a nord oppure su un lato che all'esterno abbia l'ombra di un albero, di un muretto o comunque non riceva il sole a picco d'estate.
Significa rischiare meno e risparmiare un po' col condizionatore d'estate.


Fortunatamente il garage è esposto a nord, considera che senza essere interrato e con una porta esternza vecchia e con spizzeri ecc in estate al massimo arriva a 26/27°.......
Comunque a sua volta la parete prescelta per fare la stanza per i vini è quella di nord/est.... :wink: grazie!

ps per zel: odori non ce ne sono, c'è una porta che dà su di un corridoio interno che è sempre aperto e l'aria circola, non ci sono mai cattivi odori e l'ambiente è piuttosto ampio......inoltre la porta che dà sull'esterno ha diversi spifferi....
...non può superare un certo delta, altrimenti, scusassero, uno dei due non ci ha capito un cazzo di quel vino(vinogodi)
La valutazione è oggettiva a meno di un delta (limitato, diciamo circa 5 punti) dovuto alla inevitabile componente soggettiva(fufluns)
zampa0
Messaggi: 2676
Iscritto il: 30 ott 2008 11:51

Re: Ebbene sì, consigli cantina......(lavori in corso)

Messaggioda zampa0 » 21 dic 2012 00:58

La progettazione è interamente giapponese, in Cina viene fornita parte della componentistica assemblata. Ora non so chi faccia cosa però ti se fai un confronto tra le schede tecniche vedrai che il prezzo maggiore è giustificato da mille dettagli in più. In primisi i consumi. Io praticamente l'ho acceso a maggio e spento a ottobre, 24 ore su 24, e non mi sono accorto quasi della differenza in bolletta. Altro motivo per cui non ho preso la macchina di cui si chiedeva consiglio all'inizio. Non è un inverter ma un on/off... quindi il consumo ne risente. Un Mitsubishi da 9.000 btu al lasciato al minimo non consuma poi tanto di più di un frigorifero.

Bravo l'aquapanel... non mi veniva in mente. E usare quello come parete al posto del cartongesso? Non conosco molto questo materiale, purtroppo. Io non saprei ma forse zel wine può dirti se utilizzarlo a questo scopo.
La crudeltà verso gli animali è tirocinio della crudeltà contro gli uomini.
- Publio Ovidio Nasone ( 43 a .c.-17/18 d.c.) - poeta latino
Avatar utente
gaprile
Messaggi: 648
Iscritto il: 29 giu 2011 12:15

Re: Ebbene sì, consigli cantina......(lavori in corso)

Messaggioda gaprile » 21 dic 2012 13:14

vabbè, dico la mia, per quanto possa valere.

La stiferite è perfetta come isolante. Il cartongesso idro può andar bene (parte verde all'esterno) ma ormai è superato, se riesci utilizza le lastre in fibrogesso (Fermacell) stessa duttilità di lavorazione, ma resistenza notevolmente maggiore. Esistono anche le lastre in cemento da montare sulle strutture tipo cartongesso (si utilizzano per gli isolamenti a cappotto), è come avere una parete in cemento, ma qui mi sembrano fuori luogo.

Occhio ai "ponti termici", cioè tutti i punti di contatto con la struttura esterna alla cantina che possono appunto veicolare il calore/freddo all'interno; in particolare fai isolare tutti i punti di contatto dei montanti e guide con le pareti/soffitto/pavimento, esistono nastri appositi.

per la porta se ti puoi permette una tagliafuoco bell a e pronta credo sia la cosa migliore.
Altrimenti falla di legno con lo stesso concetto del cartongesso e dentro stiferite, resta il problema del perimetro, ci vorrebbero delle guarnizioni.
Comunque la porta sarà il punto debole.

Sigilla tutti gli spazi vuoti con schiuma poliuretaica.

Già così dovresti avere un contenimento delle temp max/min, e di sicuro avrai variazioni molto progressive, cosa fondamentale.

Per il condizionamento vedi atlanet77, o qualcosa di simile, lo vendeva qualche tempo fa qui sul forum.

Tieni in considerazione comunque che il condizionatore per creare il freddo deve buttar fuori aria calda. Se come mi sembra di capire scarica il calore all'interno di un garage chiuso, è un pò come un cane che si morde la coda...
per aspera ad astra
Avatar utente
l'oste
Messaggi: 12519
Iscritto il: 06 giu 2007 14:41
Località: campagna

Re: Ebbene sì, consigli cantina......(lavori in corso)

Messaggioda l'oste » 21 dic 2012 17:15

meursault ha scritto:
l'oste ha scritto:Se puoi scegliere quale parete del garage usare per il ripostiglio cantina potresti farla su quella esposta a nord oppure su un lato che all'esterno abbia l'ombra di un albero, di un muretto o comunque non riceva il sole a picco d'estate.
Significa rischiare meno e risparmiare un po' col condizionatore d'estate.


Fortunatamente il garage è esposto a nord, considera che senza essere interrato e con una porta esternza vecchia e con spizzeri ecc in estate al massimo arriva a 26/27°.......
Comunque a sua volta la parete prescelta per fare la stanza per i vini è quella di nord/est.... :wink: grazie!

Figurati Matteo, mi è venuto in mente perchè la mia cantinetta home l'ho ricavata in un localino che ai primi del '900 nella casa veniva utilizzato come ghiacciaia; ha il pavimento appena interrato ed è esposta totalmente a nord e con l'ombra di una siepe.
Non importa chi sarà l'ultimo a spegnere la luce. E' già buio.


Iir Boon Gesùuu/ ciii/ fuuur/ mini
TARASACC0
Messaggi: 463
Iscritto il: 01 dic 2010 21:39
Località: ROMAGNA - NORD

Re: Ebbene sì, consigli cantina......(lavori in corso)

Messaggioda TARASACC0 » 21 dic 2012 18:27

CONTE MA TI SI É ATTACCATA LA CATALANSCHITE???

T.
marcosucci@me.com
MOBILE: 335.5260999

"PIÚ BUIO CHE A MEZZANOTTE NON VIENE" -XMAS-
Avatar utente
Teddy
Messaggi: 1255
Iscritto il: 08 ago 2008 21:42

Re: Ebbene sì, consigli cantina......(lavori in corso)

Messaggioda Teddy » 22 dic 2012 12:49

Se vuoi risparmiare sulle scaffalature ti consiglio la linea gorm di ikea. Due anni fa feci qualche ricerca e questa risulto' di gran lunga la piu' economica, meno di 30 centesimi a bottiglia. Le altre stavano tutte a due/tre volte tanto.

E' in legno, nessun problema per l'umidità se utilizzi degli spessori per evitare di appoggiare i montanti direttamente sul pavimento. Occhio pero', la struttura è leggerina, ritengo vitale fissarla per bene ad una parete solida, altrimenti lascia perdere.

Per la collocazione dei ripiani al fine di ottimizzare gli spazi avevo seguito i consigli di ketto qui sul forum. Se interessa approfondire mandami un mp.
Avatar utente
meursault
Messaggi: 5613
Iscritto il: 06 giu 2007 11:55

Re: Ebbene sì, consigli cantina......(lavori in corso)

Messaggioda meursault » 22 dic 2012 14:39

......sto lavorando sulla porta, che anche grazie ai vostri consigli dovrei riuscire ad approntare in modo più che accettabile.
Per il condizionatore siamo ancora in alto mare invece.

Per la struttura invece, visto che ormai la stiferite come isolante mi sembra possa andare bene, sto pensando, su consiglio del muratore, di sostituire, almeno internamente, il cartongesso con pannelli di compensato marino.
Che dovrebbe essere un materiale molto resistente all'umidità alle muffe ecc......voi che ne dite, può essere una buona soluzione?
...non può superare un certo delta, altrimenti, scusassero, uno dei due non ci ha capito un cazzo di quel vino(vinogodi)
La valutazione è oggettiva a meno di un delta (limitato, diciamo circa 5 punti) dovuto alla inevitabile componente soggettiva(fufluns)
paperofranco
Messaggi: 5966
Iscritto il: 20 gen 2010 19:16
Località: Poggibonsi

Re: Ebbene sì, consigli cantina......(lavori in corso)

Messaggioda paperofranco » 22 dic 2012 14:48

Senti Matteo, quand'è finita c'inviti per una grande festa d'inaugurazione? :mrgreen:
Avatar utente
meursault
Messaggi: 5613
Iscritto il: 06 giu 2007 11:55

Re: Ebbene sì, consigli cantina......(lavori in corso)

Messaggioda meursault » 22 dic 2012 15:02

paperofranco ha scritto:Senti Matteo, quand'è finita c'inviti per una grande festa d'inaugurazione? :mrgreen:


Eccerto, sarai tu a varare la nave.......con una bella bottiglia di montevertine da schiantare su una delle pareti, mi raccomando però, non fare come la contessa:

http://www.youtube.com/watch?v=JJIgYMd3E6o
Ultima modifica di meursault il 22 dic 2012 15:16, modificato 1 volta in totale.
...non può superare un certo delta, altrimenti, scusassero, uno dei due non ci ha capito un cazzo di quel vino(vinogodi)
La valutazione è oggettiva a meno di un delta (limitato, diciamo circa 5 punti) dovuto alla inevitabile componente soggettiva(fufluns)
zampa0
Messaggi: 2676
Iscritto il: 30 ott 2008 11:51

Re: Ebbene sì, consigli cantina......(lavori in corso)

Messaggioda zampa0 » 22 dic 2012 15:14

Anche io hi acquistato le scaffalature Ikea, mi ci stanno in 7 ripiani quasi 150 bt.

Per isolare io ho utilizzato una gomma speciale antivibrante posizionata tra pavimento e base dello scaffale.
Inoltre ho ancorato lo scaffale a parete con dei fischer ma posizionato su una trave di legno con altro antivibrante posto lungo la trave.

Posso auto-invitarmi anche io alla tua inaugurazione? :D

Magari arrivo un attimo dopo il lancio della bottiglia...
La crudeltà verso gli animali è tirocinio della crudeltà contro gli uomini.
- Publio Ovidio Nasone ( 43 a .c.-17/18 d.c.) - poeta latino
paperofranco
Messaggi: 5966
Iscritto il: 20 gen 2010 19:16
Località: Poggibonsi

Re: Ebbene sì, consigli cantina......(lavori in corso)

Messaggioda paperofranco » 22 dic 2012 15:26

meursault ha scritto:
paperofranco ha scritto:Senti Matteo, quand'è finita c'inviti per una grande festa d'inaugurazione? :mrgreen:


Eccerto, sarai tu a varare la nave.......con una bella bottiglia di montevertine la schiantare su una delle pareti, mi raccomando però, non fare come la contessa:

http://www.youtube.com/watch?v=JJIgYMd3E6o


Per essere davvero di buon auspicio e propiziatorio il gesto dev'essere clamoroso e dissacrante; io direi di immolare per l'occasione un bel Monfortino del '96, semmai c'è il rischio che a Palma e Vitoxx prenda un colpo..... :mrgreen:
Avatar utente
Kalosartipos
Messaggi: 13180
Iscritto il: 07 giu 2007 13:57
Località: Cremona
Contatta:

Re: Ebbene sì, consigli cantina......(lavori in corso)

Messaggioda Kalosartipos » 22 dic 2012 18:07

meursault ha scritto:sto pensando, su consiglio del muratore, di sostituire, almeno internamente, il cartongesso con pannelli di compensato marino.
Che dovrebbe essere un materiale molto resistente all'umidità alle muffe ecc......voi che ne dite, può essere una buona soluzione?

Esistono dei compensati ad incollaggio fenolico (resistenti all'acqua) per utilizzo imballaggio che costano relativamente poco (mi sovviene il prodotto "Elliotis" brasiliano).. se riuscirai a reperire solo prodotti nautici per uso interno, costano una follia :(
"La vita è breve e bisogna che uno se la beva tutta".
Osvaldo Soriano - "L'ora senz'ombra"
Avatar utente
gaprile
Messaggi: 648
Iscritto il: 29 giu 2011 12:15

Re: Ebbene sì, consigli cantina......(lavori in corso)

Messaggioda gaprile » 23 dic 2012 13:19

Kalosartipos ha scritto:
meursault ha scritto:sto pensando, su consiglio del muratore, di sostituire, almeno internamente, il cartongesso con pannelli di compensato marino.
Che dovrebbe essere un materiale molto resistente all'umidità alle muffe ecc......voi che ne dite, può essere una buona soluzione?

Esistono dei compensati ad incollaggio fenolico (resistenti all'acqua) per utilizzo imballaggio che costano relativamente poco (mi sovviene il prodotto "Elliotis" brasiliano).. se riuscirai a reperire solo prodotti nautici per uso interno, costano una follia :(


Gli OSB (Oriented Straid Board) e compensati fenolici li eviterei proprio per le colle usate.
Ti ripeto, usa il gessofibra (Fermacell) altrimenti vai tranquillo con il cantongesso idro.

Anch'io l'ho utilizzato e non ho avuto alcun problema (ho un umidita superiore a 80/85%)
per aspera ad astra
alì65-2
Messaggi: 203
Iscritto il: 09 dic 2012 15:50

Re: Ebbene sì, consigli cantina......(lavori in corso)

Messaggioda alì65-2 » 23 dic 2012 14:18

gaprile ha scritto:
Kalosartipos ha scritto:
meursault ha scritto:sto pensando, su consiglio del muratore, di sostituire, almeno internamente, il cartongesso con pannelli di compensato marino.
Che dovrebbe essere un materiale molto resistente all'umidità alle muffe ecc......voi che ne dite, può essere una buona soluzione?

Esistono dei compensati ad incollaggio fenolico (resistenti all'acqua) per utilizzo imballaggio che costano relativamente poco (mi sovviene il prodotto "Elliotis" brasiliano).. se riuscirai a reperire solo prodotti nautici per uso interno, costano una follia :(


Gli OSB (Oriented Straid Board) e compensati fenolici li eviterei proprio per le colle usate.
Ti ripeto, usa il gessofibra (Fermacell) altrimenti vai tranquillo con il cantongesso idro.

Anch'io l'ho utilizzato e non ho avuto alcun problema (ho un umidita superiore a 80/85%)


cortongesso idrorepellente, inodore e senza rilascio di vapori chimici dovuti alle colle fenoliche, deleterie e puzzolenti, l'OSB e compensati fenolici in ambiente chiuso fanno piangere gli occhi, vedi un pò...
fdt
Messaggi: 2
Iscritto il: 10 mar 2013 13:42

Re: Ebbene sì, consigli cantina......(lavori in corso)

Messaggioda fdt » 10 mar 2013 13:52

Ciao a tutti, io ho a disposizione circa 15 cantinette di plastica rosse, se interessati, contattatemi
fdt
Messaggi: 2
Iscritto il: 10 mar 2013 13:42

Re: Ebbene sì, consigli cantina......(lavori in corso)

Messaggioda fdt » 10 mar 2013 13:53

il mio indirizzo di posta è fdt.84@hotmail.it
danyraffy
Messaggi: 565
Iscritto il: 20 dic 2011 18:57

Re: Ebbene sì, consigli cantina......(lavori in corso)

Messaggioda danyraffy » 10 mar 2013 19:01

ciao, per isolare il top in commercio al momento credo sia l'aerogel...
valuta, oltre al costo della pompa di calore, anche il consumo energetico.. forse meglio spendere qualche euro in + per l'acquisto a fronte di minori costi di gestione futuri..
Avatar utente
megaMAX
Messaggi: 2912
Iscritto il: 02 lug 2007 22:00
Contatta:

Re: Ebbene sì, consigli cantina......(lavori in corso)

Messaggioda megaMAX » 06 set 2014 02:36

:D
http://ilbarbieredellabirra.forumfree.it/

"Un sogno, ero davanti ad Allah: "Sei stato un buon uomo, ti offro il Paradiso e 72 vergini per te". "Preferirei 48 troione e una cassa di vino..." Mi ha scacciato!"(cit. Francone)
Fedevarius
Messaggi: 357
Iscritto il: 24 mag 2016 14:47
Località: Firenze

Re: Ebbene sì, consigli cantina......(lavori in corso)

Messaggioda Fedevarius » 03 mag 2019 12:25

UP

(scusate :-D )
"E poi se la gente sa, e la gente lo sa che sai suonare, suonare ti tocca per tutta la vita, e ti piace lasciarti ascoltare…"

Torna a “Vino&Co.: polemiche e opinioni”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: pie2014 e 13 ospiti