Fattoria il coroncino

Uno spazio per tutti, esperti o meno, appassionati o semplicemente incuriositi dall'affascinante mondo del vino: domande, idee, opinioni...
vigna99
Messaggi: 587
Iscritto il: 08 giu 2007 00:38

Fattoria il coroncino

Messaggioda vigna99 » 30 ago 2012 11:13

Ne ho sentito parlare bene in passato ora mi trovo a poter acquistare ad un prezzo molto conveniente i vini di questa azienda.
I vini disponibili sono Le lame,gaiospino e coroncino annate dal 96 al 99. Cosa mi consigliate? Considerate che il prezzo che paghero' è intorno ai 6 euro più spedizione a bottiglia.
Data di registrazione: Mar. 18 2003,11:15
Numero totale di post: 3516
davidef
Messaggi: 7791
Iscritto il: 06 giu 2007 17:23
Località: Vicenza

Re: Fattoria il coroncino

Messaggioda davidef » 30 ago 2012 11:22

vigna99 ha scritto:Ne ho sentito parlare bene in passato ora mi trovo a poter acquistare ad un prezzo molto conveniente i vini di questa azienda.
I vini disponibili sono Le lame,gaiospino e coroncino annate dal 96 al 99. Cosa mi consigliate? Considerate che il prezzo che paghero' è intorno ai 6 euro più spedizione a bottiglia.



Gaiospino era molto buono, però pure veramente al limite come tenuta per una maturazione spintina...

io, se proprio dovessi prendere qualcosa, più di 1-2 bottiglie per tipo per provare non prenderei proprio, il titolare simpaticissimo (e diciamo pure allegro dai... :roll: ) vale le quattro chiacchere, ma la costanza dei vini non mi sembrava il suo punto forte
Avatar utente
gaprile
Messaggi: 648
Iscritto il: 29 giu 2011 12:15

Re: Fattoria il coroncino

Messaggioda gaprile » 30 ago 2012 12:15

Tralascerei Le Lame IGT (blend di trebbiano).
Dei verdicchio ho bevuto il Gaiospino (più complesso rispetto a Coroncino) in annate più recenti, ma non saprei dirti come tiene un tale invecchiamento!
Li prenderesti direttamente in cantina o da privato? Hai notizie sulla conservazione?

Io comunque andrei su Gaiospino, tenedomi sul 99, anche se il 97 dovrebbe essere l'annata migliore per il verdicchio.

Anzi, se fosse possibile mi unirei per una cassa mista 99/97.
per aspera ad astra
Avatar utente
nebbiolone
Messaggi: 3973
Iscritto il: 10 ott 2007 12:15
Località: Nebbioli del Nord Piemonte

Re: Fattoria il coroncino

Messaggioda nebbiolone » 30 ago 2012 12:50

Per quel prezzo direi che si possono provare, male che vada si buttano 6 eurini. Io di tutti i loro vini l'unico che non ho mai inquadrato è il fumè: troppo di tutto, ma nono pare vi fosse tra quelli che ti hanno offerto
Mala tempora currunt

Nunc est bibendum
davidef
Messaggi: 7791
Iscritto il: 06 giu 2007 17:23
Località: Vicenza

Re: Fattoria il coroncino

Messaggioda davidef » 30 ago 2012 12:54

nebbiolone ha scritto:Per quel prezzo direi che si possono provare, male che vada si buttano 6 eurini. Io di tutti i loro vini l'unico che non ho mai inquadrato è il fumè: troppo di tutto, ma nono pare vi fosse tra quelli che ti hanno offerto



chissa se fa ancora il Bambulè..... :lol:
Avatar utente
gaprile
Messaggi: 648
Iscritto il: 29 giu 2011 12:15

Re: Fattoria il coroncino

Messaggioda gaprile » 30 ago 2012 12:55

nebbiolone ha scritto:Per quel prezzo direi che si possono provare, male che vada si buttano 6 eurini. Io di tutti i loro vini l'unico che non ho mai inquadrato è il fumè: troppo di tutto, ma nono pare vi fosse tra quelli che ti hanno offerto


Ora fanno la Stragaio, sempre troppo :shock:
per aspera ad astra
Avatar utente
manichi
Messaggi: 1480
Iscritto il: 06 giu 2007 12:45
Località: A.V.R.

Re: Fattoria il coroncino

Messaggioda manichi » 30 ago 2012 13:04

Hanno fatto pure lo Stracacio se è per quello ...
Finii con i campi alle ortiche
finii con un flauto spezzato
e un ridere rauco
ricordi tanti
e nemmeno un rimpianto.
Avatar utente
gaprile
Messaggi: 648
Iscritto il: 29 giu 2011 12:15

Re: Fattoria il coroncino

Messaggioda gaprile » 30 ago 2012 13:51

manichi ha scritto:Hanno fatto pure lo Stracacio se è per quello ...


si, era fatto con l'incrocio verdicchio riesling; dal 2006 dovrebbe essere inglobato, insieme al fumè, nello Stragaio, appunto
per aspera ad astra
Avatar utente
alexer3b
Messaggi: 10554
Iscritto il: 06 giu 2007 11:45
Località: Roma

Re: Fattoria il coroncino

Messaggioda alexer3b » 30 ago 2012 14:09

davidef ha scritto:
nebbiolone ha scritto:Per quel prezzo direi che si possono provare, male che vada si buttano 6 eurini. Io di tutti i loro vini l'unico che non ho mai inquadrato è il fumè: troppo di tutto, ma nono pare vi fosse tra quelli che ti hanno offerto



chissa se fa ancora il Bambulè..... :lol:

Ero rimasto al 2003 ma poi non so. :mrgreen:

Alex
Oggi, in latino...l'ha pijata ar culo. (Romano ad honorem 08-10-2008)

... a Nossiter (come ai suoi compaesani) bisognerebbe spiegare che quando avrà capito l’importanza di usare il bidet sarà sempre troppo tardi… :lol: (anonimo 07-02-2012)
Avatar utente
arnaldo
Messaggi: 8668
Iscritto il: 07 giu 2007 08:21
Località: Bassano del Grappa

Re: Fattoria il coroncino

Messaggioda arnaldo » 30 ago 2012 14:31

Il distributore è IL TEATRO del VINO.
follow my tasting notes and pics on http://instagram.com/ARNALDO2262/
vigna99
Messaggi: 587
Iscritto il: 08 giu 2007 00:38

Re: Fattoria il coroncino

Messaggioda vigna99 » 30 ago 2012 16:07

gaprile ha scritto:Tralascerei Le Lame IGT (blend di trebbiano).
Dei verdicchio ho bevuto il Gaiospino (più complesso rispetto a Coroncino) in annate più recenti, ma non saprei dirti come tiene un tale invecchiamento!
Li prenderesti direttamente in cantina o da privato? Hai notizie sulla conservazione?

Io comunque andrei su Gaiospino, tenedomi sul 99, anche se il 97 dovrebbe essere l'annata migliore per il verdicchio.

Anzi, se fosse possibile mi unirei per una cassa mista 99/97.

Li prendo da un importatore tedesco da cui ho già preso bottiglie dal 89 al 94 di Borgo del Tiglio tutte perfette.
Penso allora che seguirò il tuo consiglio.Se ti interessano mandami un messaggio in privato.
Data di registrazione: Mar. 18 2003,11:15

Numero totale di post: 3516
Avatar utente
Francvino
Messaggi: 4745
Iscritto il: 06 giu 2007 11:26

Re: Fattoria il coroncino

Messaggioda Francvino » 30 ago 2012 17:09

Qualche nota per dire la mia sui vari argomenti trattati nel thread.

Il Gaiospino 1997 dovrebbe esser un verdicchio fantastico oggi.
Lo è se ha il tappo in sughero. Se ha i tappi in silicone è buono al pari di un Marsala per tirare un fondo.
All'epoca Lucio era innamorato dei tappi in silicone e imbottigliò una partita con questi e l'altra col sughero.
Dopo qualche anno i siliconati erano tutti orrendamente ossidati.
Il Gaiospino era 1996 era semplicemente il miglior Verdicchio della sua annata. Però l'annata fu debole e non so se ha retto i 16 anni.

Vini dolci.
Li fa ancora, ma irregolarmente.
Il Bambulé è verdicchio in purezza. Meno di 3000 bottiglie.
l'Orocacio (già Stracacio) è incrocio Bruni 54 ossia verdicchio x sauvignon (e non riesling) e ne sono appena 330 bottiglie.
L'ultima annata è la 2010 per entrambi. Sono vini alcolici e glicerici, larghissimi, molto dolci (ultimamente sono dolcini i vini secchi, figuriamoci quelli propriamente dolci). Mia preferenza personale leggermente a favore dell'Orocacio.

Il Le Lame non lo fanno più da anni. O almeno io non l'ho più visto in giro.
E così spero del Gaiospino Fumé, figlio dell'amore di Lucio per i tonneau nuovi (è la fase che è seguita all'amore per il silicone, poi è toccato alle uve rosse e oggi investe la biodinamica).
La tradizione è la custodia del fuoco, non l'adorazione della cenere. [Gustav Mahler]
Avatar utente
Alberto
Messaggi: 11775
Iscritto il: 06 giu 2007 13:59
Località: Graticolato Romano (noto anche come Centuriazione)

Re: Fattoria il coroncino

Messaggioda Alberto » 30 ago 2012 17:25

Francvino ha scritto:poi è toccato alle uve rosse

A proposito, i rossi (o il rosso?) di Canestrari come sono? Non dovrebbe essere una brutta zona per il montepulciano, visto cosa riesce a tirar fuori la cara signora svizzera... :wink:
Signora Libertà, Signorina Fantasia
così preziosa come il vino
così gratis come la tristezza...

F. De Andrè
Avatar utente
Francvino
Messaggi: 4745
Iscritto il: 06 giu 2007 11:26

Re: Fattoria il coroncino

Messaggioda Francvino » 30 ago 2012 17:31

Alberto ha scritto:
Francvino ha scritto:poi è toccato alle uve rosse

A proposito, i rossi (o il rosso?) di Canestrari come sono? Non dovrebbe essere una brutta zona per il montepulciano, visto cosa riesce a tirar fuori la cara signora svizzera... :wink:



Il Ganzarello (sangiovese e syrah, niente montepulciano) vino da tavola è un vino con più annate dentro. L'ultimo che ho assaggiato aveva dentro 2006/07/08. Un vino dal carattere rustico e terragno, più gastronomico che edonistico.
Poi ne esiste una versione che è solo 2008, è un po' legnosa, avvolgente e larga, di buon peso.
Insomma, sebbene siano quasi attaccati (anche se il nucleo storico qualitativo dei vigneti a verdicchio Lucio li ha in contrada Spescia a Cupramontana a non in contrada Coroncino a Staffolo), nulla a che vedere con la sublime Elvetica. :wink:
La tradizione è la custodia del fuoco, non l'adorazione della cenere. [Gustav Mahler]
Avatar utente
gaprile
Messaggi: 648
Iscritto il: 29 giu 2011 12:15

Re: Fattoria il coroncino

Messaggioda gaprile » 30 ago 2012 18:56

Francvino ha scritto:Qualche nota per dire la mia sui vari argomenti trattati nel thread.

Il Gaiospino 1997 dovrebbe esser un verdicchio fantastico oggi.
Lo è se ha il tappo in sughero. Se ha i tappi in silicone è buono al pari di un Marsala per tirare un fondo.
All'epoca Lucio era innamorato dei tappi in silicone e imbottigliò una partita con questi e l'altra col sughero.
Dopo qualche anno i siliconati erano tutti orrendamente ossidati.
Il Gaiospino era 1996 era semplicemente il miglior Verdicchio della sua annata. Però l'annata fu debole e non so se ha retto i 16 anni.

Vini dolci.
Li fa ancora, ma irregolarmente.
Il Bambulé è verdicchio in purezza. Meno di 3000 bottiglie.
l'Orocacio (già Stracacio) è incrocio Bruni 54 ossia verdicchio x sauvignon (e non riesling) e ne sono appena 330 bottiglie.
L'ultima annata è la 2010 per entrambi. Sono vini alcolici e glicerici, larghissimi, molto dolci (ultimamente sono dolcini i vini secchi, figuriamoci quelli propriamente dolci). Mia preferenza personale leggermente a favore dell'Orocacio.

Il Le Lame non lo fanno più da anni. O almeno io non l'ho più visto in giro.
E così spero del Gaiospino Fumé, figlio dell'amore di Lucio per i tonneau nuovi (è la fase che è seguita all'amore per il silicone, poi è toccato alle uve rosse e oggi investe la biodinamica).


Finalmente un parere autorevole!
mi sembrava strano che un patito del Verdicchio come te non intervenisse. Grazie
vigna99 ha scritto:Li prendo da un importatore tedesco da cui ho già preso bottiglie dal 89 al 94 di Borgo del Tiglio tutte perfette.
Penso allora che seguirò il tuo consiglio.Se ti interessano mandami un messaggio in privato.


:wink:, arriva MP
per aspera ad astra
Avatar utente
Kalosartipos
Messaggi: 13144
Iscritto il: 07 giu 2007 13:57
Località: Cremona
Contatta:

Re: Fattoria il coroncino

Messaggioda Kalosartipos » 30 ago 2012 20:47

Francvino ha scritto:nulla a che vedere con la sublime Elvetica. :wink:

Esther?
"La vita è breve e bisogna che uno se la beva tutta".
Osvaldo Soriano - "L'ora senz'ombra"
Avatar utente
Francvino
Messaggi: 4745
Iscritto il: 06 giu 2007 11:26

Re: Fattoria il coroncino

Messaggioda Francvino » 30 ago 2012 22:17

Kalosartipos ha scritto:
Francvino ha scritto:nulla a che vedere con la sublime Elvetica. :wink:

Esther?



Lei. Esther Hauser.

Non è parente di Kaspar anche se è apparsa tra le vigne di Staffolo come Kaspar apparve per le vie di Norimberga.
La tradizione è la custodia del fuoco, non l'adorazione della cenere. [Gustav Mahler]
Avatar utente
Kalosartipos
Messaggi: 13144
Iscritto il: 07 giu 2007 13:57
Località: Cremona
Contatta:

Re: Fattoria il coroncino

Messaggioda Kalosartipos » 31 ago 2012 07:53

Francvino ha scritto:
Kalosartipos ha scritto:
Francvino ha scritto:nulla a che vedere con la sublime Elvetica. :wink:

Esther?



Lei. Esther Hauser.

Non è parente di Kaspar anche se è apparsa tra le vigne di Staffolo come Kaspar apparve per le vie di Norimberga.

Mi era balenata l'idea di provare ad andarla a trovare a Staffolo, durante la mia vacanzina in zona, ma poi, avendo contrattato con la moglie per UNA sola visita in cantina, ho deciso che era d'uopo passare da un produttore di Verdicchio..
"La vita è breve e bisogna che uno se la beva tutta".
Osvaldo Soriano - "L'ora senz'ombra"
Avatar utente
nebbiolone
Messaggi: 3973
Iscritto il: 10 ott 2007 12:15
Località: Nebbioli del Nord Piemonte

Re: Fattoria il coroncino

Messaggioda nebbiolone » 31 ago 2012 10:08

Kalosartipos ha scritto:
Francvino ha scritto:
Kalosartipos ha scritto:
Francvino ha scritto:nulla a che vedere con la sublime Elvetica. :wink:

Esther?



Lei. Esther Hauser.

Non è parente di Kaspar anche se è apparsa tra le vigne di Staffolo come Kaspar apparve per le vie di Norimberga.

Mi era balenata l'idea di provare ad andarla a trovare a Staffolo, durante la mia vacanzina in zona, ma poi, avendo contrattato con la moglie per UNA sola visita in cantina, ho deciso che era d'uopo passare da un produttore di Verdicchio..


Anche tu tieniti largo, spara alto con almeno 4-5 poi vai solo da 3 e fai un figurone :D
Mala tempora currunt

Nunc est bibendum
vigna99
Messaggi: 587
Iscritto il: 08 giu 2007 00:38

Re: Fattoria il coroncino

Messaggioda vigna99 » 31 ago 2012 10:19

Ha anche il Vigna annata 92, cos'è un passito?
Data di registrazione: Mar. 18 2003,11:15

Numero totale di post: 3516
Avatar utente
manichi
Messaggi: 1480
Iscritto il: 06 giu 2007 12:45
Località: A.V.R.

Re: Fattoria il coroncino

Messaggioda manichi » 31 ago 2012 10:39

E' il Vigna Gaia progenitore del Gaiospino :
http://www.coroncino.it/etichetta-gaiospino-1992
Finii con i campi alle ortiche
finii con un flauto spezzato
e un ridere rauco
ricordi tanti
e nemmeno un rimpianto.
Avatar utente
Kalosartipos
Messaggi: 13144
Iscritto il: 07 giu 2007 13:57
Località: Cremona
Contatta:

Re: Fattoria il coroncino

Messaggioda Kalosartipos » 31 ago 2012 11:15

nebbiolone ha scritto:
Kalosartipos ha scritto:
Francvino ha scritto:
Kalosartipos ha scritto:
Francvino ha scritto:nulla a che vedere con la sublime Elvetica. :wink:

Esther?



Lei. Esther Hauser.

Non è parente di Kaspar anche se è apparsa tra le vigne di Staffolo come Kaspar apparve per le vie di Norimberga.

Mi era balenata l'idea di provare ad andarla a trovare a Staffolo, durante la mia vacanzina in zona, ma poi, avendo contrattato con la moglie per UNA sola visita in cantina, ho deciso che era d'uopo passare da un produttore di Verdicchio..


Anche tu tieniti largo, spara alto con almeno 4-5 poi vai solo da 3 e fai un figurone :D

In cinque giorni di vacanza, avere strappato UNA visita in cantina lo considero un successo... :wink:
"La vita è breve e bisogna che uno se la beva tutta".
Osvaldo Soriano - "L'ora senz'ombra"
10santolo
Messaggi: 1168
Iscritto il: 15 gen 2011 19:40
Località: Roma

Re: Fattoria il coroncino

Messaggioda 10santolo » 01 set 2012 11:54

Seeee va beh. . . . Qui si parla e non si organizza na mazza. Franc forza becchiamo Lucianone Vigone del Marone e famo un'orizzontale di Verdicchi su. . . .E che ce vo . . . Dopo gli aglianici mica ci volessimo fermare?
Avatar utente
Deruj
Messaggi: 4145
Iscritto il: 06 giu 2007 11:15

Re: Fattoria il coroncino

Messaggioda Deruj » 16 gen 2014 13:15

Ciao Arnaldo!!! :D
Jadis, si je me souviens bien, ma vie était un festin où s’ouvraient tous les cœurs, où tous les vins coulaient.Un soir, j’ai assis la Beauté sur mes genoux. — Et je l’ai trouvée amère. — Et je l’ai injuriée...
...Et j’ai joué de bons tours à la folie.
Avatar utente
mattiave
Messaggi: 1067
Iscritto il: 25 set 2011 12:41

Re: Fattoria il coroncino

Messaggioda mattiave » 16 gen 2014 18:22

vigna99 ha scritto:
gaprile ha scritto:Tralascerei Le Lame IGT (blend di trebbiano).
Dei verdicchio ho bevuto il Gaiospino (più complesso rispetto a Coroncino) in annate più recenti, ma non saprei dirti come tiene un tale invecchiamento!
Li prenderesti direttamente in cantina o da privato? Hai notizie sulla conservazione?

Io comunque andrei su Gaiospino, tenedomi sul 99, anche se il 97 dovrebbe essere l'annata migliore per il verdicchio.

Anzi, se fosse possibile mi unirei per una cassa mista 99/97.

Li prendo da un importatore tedesco da cui ho già preso bottiglie dal 89 al 94 di Borgo del Tiglio tutte perfette.
Penso allora che seguirò il tuo consiglio.Se ti interessano mandami un messaggio in privato.


O.t.: dovesse uscire qualcosina vecchio di borgo del tiglio.... sono quà!

Torna a “Vino&Co.: polemiche e opinioni”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: pistincau, vinogodi e 1 ospite