vigna rionda

Uno spazio per tutti, esperti o meno, appassionati o semplicemente incuriositi dall'affascinante mondo del vino: domande, idee, opinioni...
Avatar utente
meursault
Messaggi: 5612
Iscritto il: 06 giu 2007 11:55

Re: vigna rionda

Messaggioda meursault » 05 apr 2011 22:40

Vigna Rionda 1989 di Oddero è un grande vino, che testimonia la grande vocazione della vigna, ed il felice manico del produttore ovviamente, ma anche il 1996 non è da meno.....bevuto da poco ed era un vino da 94 punti, in ascesa.
Anche le vecchie versioni di MAssolino (89 e 90) sono mitiche, sulle nuove sapete già.
Comunque, probabilmente molto più che in langa rispetto alla borgogna o bordeaux, la differenza è più facile che la faccia il manico.

Capitolo Mascarello: il Monprivato sarebbe anche secondo me uno dei più grandi vini d'Italia, peccato che che ci siano problemi non trascurabili di bottiglie tappate, brettate e problematiche.......e visto che l'azienda non ci pensa neanche un secondo a venire incontro al consumatore, comprare questo vino diventa, imho, un bel terno al lotto.
Personalmente comprerei i vini fino al 1996, dopo è un po' una roulette russa.

Stasera mi sento democristiano, un saluto al mio compagno di partito Dudley.
...non può superare un certo delta, altrimenti, scusassero, uno dei due non ci ha capito un cazzo di quel vino(vinogodi)
La valutazione è oggettiva a meno di un delta (limitato, diciamo circa 5 punti) dovuto alla inevitabile componente soggettiva(fufluns)
chambertin
Messaggi: 209
Iscritto il: 05 dic 2008 13:59

Re: vigna rionda

Messaggioda chambertin » 05 apr 2011 22:58

meursault ha scritto:Vigna Rionda 1989 di Oddero è un grande vino, che testimonia la grande vocazione della vigna, ed il felice manico del produttore ovviamente, ma anche il 1996 non è da meno.....bevuto da poco ed era un vino da 94 punti, in ascesa.
Anche le vecchie versioni di MAssolino (89 e 90) sono mitiche, sulle nuove sapete già.
Comunque, probabilmente molto più che in langa rispetto alla borgogna o bordeaux, la differenza è più facile che la faccia il manico.

Capitolo Mascarello: il Monprivato sarebbe anche secondo me uno dei più grandi vini d'Italia, peccato che che ci siano problemi non trascurabili di bottiglie tappate, brettate e problematiche.......e visto che l'azienda non ci pensa neanche un secondo a venire incontro al consumatore, comprare questo vino diventa, imho, un bel terno al lotto.
Personalmente comprerei i vini fino al 1996, dopo è un po' una roulette russa.

Stasera mi sento democristiano, un saluto al mio compagno di partito Dudley.

Ancora co ste balle? Si vede con apri bottiglie di Mascarello sa almenpo 3 anni...!
paperofranco
Messaggi: 5966
Iscritto il: 20 gen 2010 19:16
Località: Poggibonsi

Re: vigna rionda

Messaggioda paperofranco » 05 apr 2011 23:11

yuzu ha scritto:
Massimiliano Nicli ha scritto:
Admìn ha scritto:
chambertin ha scritto:Il nebbiolo è in assoluto il mio vitgno preferito... e ancora devo trovare un barolo che abbia l'ampiezza e la profondità del Monprivato di Mauro Mascarello...

Mi sa che ti mancano un bel po' di assaggi, ma capisco la partigianeria visto che Mascarello lo vendi. :wink:

Non è che ci siano poi tanti Baroli migliori del Monprivato.

premesso che considero Mauro Mascarello tra i migliori, se non il migliore, in circolazione in langa (e quindi in Italia) sul Monprivato c'è da dire che è un pò come il falletto di giacosa.. una volta dedicata una parcella di qualità top al ca di morissio, è su quest'ultimo che bisogna concentrarsi..
ma ciò non toglie che monprivato è una vigna mitica che ci ha regalato tantissime annate favolose..
ca di morissio è per converso un vino da vigne giovani, ma man mano che invecchiano le vigne, il vino si rivela in quello che è il suo potenziale.
vedremo se saprà regalare grandi emozioni come l'indiscusso collina rionda di giacosa,
re tra i re, paragonabile solo ai migliori monfortino (del padre Giacomo COnterno, prima che questo vino venisse ricavato dal vigneto Francia) e gli spettacolari granbussia di Aldo Conterno..
come dicevo sopra erano altri tempi, altre condizioni in vigna.. ma non si sa mai, speriamo bene..

Secondo me, mentre si aspetta che le viti dedicate a Cà Morissio raggiungano la giusta età, con la seconda scelta, cioè il Monprivato, si beve alla grande e costa 1/4 della prima scelta.
Vorrei anche ricordare che nella Carta di Ratti, uno dei più importanti lavori di mappatura delle vigne di langa, Francia e Falletto non sono neanche citate, mentre Monprivato e Rionda stanno nella prima categoria.
Avatar utente
pippuz
Messaggi: 20252
Iscritto il: 06 giu 2007 11:05
Località: MilanoMilano

Re: vigna rionda

Messaggioda pippuz » 05 apr 2011 23:14

Massimiliano Nicli ha scritto:
Admìn ha scritto:
chambertin ha scritto:Il nebbiolo è in assoluto il mio vitgno preferito... e ancora devo trovare un barolo che abbia l'ampiezza e la profondità del Monprivato di Mauro Mascarello...

Mi sa che ti mancano un bel po' di assaggi, ma capisco la partigianeria visto che Mascarello lo vendi. :wink:

Non è che ci siano poi tanti Baroli migliori del Monprivato.

E' vero, ma due o tre ci sono. Qui si parlava in termini assoluti.
Poi io il Monprivato non lo compro per i problemi che segnalava Matteo.
over the mountain watching the watcher
breaking the darkness waking the grapevine
one inch of love is one inch of shadow
love is the shadow that ripens the wine
Avatar utente
meursault
Messaggi: 5612
Iscritto il: 06 giu 2007 11:55

Re: vigna rionda

Messaggioda meursault » 06 apr 2011 00:05

chambertin ha scritto:Ancora co ste balle? Si vede con apri bottiglie di Mascarello sa almenpo 3 anni...!


Balle.....semplice esperienza personale.
Mia e di altri......come altri ancora hanno avuto esperienze positive, il forum è fatto per condividere esperienze.
Tornando ai fatti, una domanda, visto che mi sembra di ricordare che lavori per la cantina in questione, l'azienda è pronta a sostituire bottiglie difettose (almeno quelle affette da tca)?
Mi sembrava di aver capito di no, ma se mi sono sbagliato sono felice di constatare l'inversione di rotta dell'azienda.
...non può superare un certo delta, altrimenti, scusassero, uno dei due non ci ha capito un cazzo di quel vino(vinogodi)
La valutazione è oggettiva a meno di un delta (limitato, diciamo circa 5 punti) dovuto alla inevitabile componente soggettiva(fufluns)
chambertin
Messaggi: 209
Iscritto il: 05 dic 2008 13:59

Re: vigna rionda

Messaggioda chambertin » 06 apr 2011 00:16

meursault ha scritto:
chambertin ha scritto:Ancora co ste balle? Si vede con apri bottiglie di Mascarello sa almenpo 3 anni...!


Balle.....semplice esperienza personale.
Mia e di altri......come altri ancora hanno avuto esperienze positive, il forum è fatto per condividere esperienze.
Tornando ai fatti, una domanda, visto che mi sembra di ricordare che lavori per la cantina in questione, l'azienda è pronta a sostituire bottiglie difettose (almeno quelle affette da tca)?
Mi sembrava di aver capito di no, ma se mi sono sbagliato sono felice di constatare l'inversione di rotta dell'azienda.


Esperienza postata e ripostata, trita e ritrita... Conterno e Giacosa sono pronti? Sentiamo...
Avatar utente
meursault
Messaggi: 5612
Iscritto il: 06 giu 2007 11:55

Re: vigna rionda

Messaggioda meursault » 06 apr 2011 00:21

chambertin ha scritto:
meursault ha scritto:
chambertin ha scritto:Ancora co ste balle? Si vede con apri bottiglie di Mascarello sa almenpo 3 anni...!


Balle.....semplice esperienza personale.
Mia e di altri......come altri ancora hanno avuto esperienze positive, il forum è fatto per condividere esperienze.
Tornando ai fatti, una domanda, visto che mi sembra di ricordare che lavori per la cantina in questione, l'azienda è pronta a sostituire bottiglie difettose (almeno quelle affette da tca)?
Mi sembrava di aver capito di no, ma se mi sono sbagliato sono felice di constatare l'inversione di rotta dell'azienda.


Esperienza postata e ripostata, trita e ritrita... Conterno e Giacosa sono pronti? Sentiamo...


Conterno sì, Giacosa no.
Comunque il mal comune non farebbe ugualmente mezzo il gaudio.
...non può superare un certo delta, altrimenti, scusassero, uno dei due non ci ha capito un cazzo di quel vino(vinogodi)
La valutazione è oggettiva a meno di un delta (limitato, diciamo circa 5 punti) dovuto alla inevitabile componente soggettiva(fufluns)
Avatar utente
Teddy
Messaggi: 1255
Iscritto il: 08 ago 2008 21:42

Re: vigna rionda

Messaggioda Teddy » 06 apr 2011 00:22

paperofranco ha scritto:Vorrei anche ricordare che nella Carta di Ratti, uno dei più importanti lavori di mappatura delle vigne di langa, Francia e Falletto non sono neanche citate, mentre Monprivato e Rionda stanno nella prima categoria.


Ratti non ha classificato vigna rionda in prima categoria, preferendogli Marenca gabutti parafada solo per restare a serralunga.
Tutte vigne eccellenti, non saprei dire se alcune sono migliori di altre.
La componente 'manico' è determinante e solo livellando questa variabile si possono fare ragionamenti sui cru.
Avatar utente
pippuz
Messaggi: 20252
Iscritto il: 06 giu 2007 11:05
Località: MilanoMilano

Re: vigna rionda

Messaggioda pippuz » 06 apr 2011 00:30

meursault ha scritto:
chambertin ha scritto:
meursault ha scritto:
chambertin ha scritto:Ancora co ste balle? Si vede con apri bottiglie di Mascarello sa almenpo 3 anni...!


Balle.....semplice esperienza personale.
Mia e di altri......come altri ancora hanno avuto esperienze positive, il forum è fatto per condividere esperienze.
Tornando ai fatti, una domanda, visto che mi sembra di ricordare che lavori per la cantina in questione, l'azienda è pronta a sostituire bottiglie difettose (almeno quelle affette da tca)?
Mi sembrava di aver capito di no, ma se mi sono sbagliato sono felice di constatare l'inversione di rotta dell'azienda.


Esperienza postata e ripostata, trita e ritrita... Conterno e Giacosa sono pronti? Sentiamo...


Conterno sì, Giacosa no.
Comunque il mal comune non farebbe ugualmente mezzo il gaudio.

Io manco Giacosa compro più. In questo caso per un vergognoso aumento dei prezzi.
Comunque anche Mascarello con gli aumenti non ha scherzato negli ultimi tempi.
over the mountain watching the watcher
breaking the darkness waking the grapevine
one inch of love is one inch of shadow
love is the shadow that ripens the wine
chambertin
Messaggi: 209
Iscritto il: 05 dic 2008 13:59

Re: vigna rionda

Messaggioda chambertin » 06 apr 2011 00:35

pippuz ha scritto:
meursault ha scritto:
chambertin ha scritto:
meursault ha scritto:
chambertin ha scritto:Ancora co ste balle? Si vede con apri bottiglie di Mascarello sa almenpo 3 anni...!


Balle.....semplice esperienza personale.
Mia e di altri......come altri ancora hanno avuto esperienze positive, il forum è fatto per condividere esperienze.
Tornando ai fatti, una domanda, visto che mi sembra di ricordare che lavori per la cantina in questione, l'azienda è pronta a sostituire bottiglie difettose (almeno quelle affette da tca)?
Mi sembrava di aver capito di no, ma se mi sono sbagliato sono felice di constatare l'inversione di rotta dell'azienda.


Esperienza postata e ripostata, trita e ritrita... Conterno e Giacosa sono pronti? Sentiamo...


Conterno sì, Giacosa no.
Comunque il mal comune non farebbe ugualmente mezzo il gaudio.

Io manco Giacosa compro più. In questo caso per un vergognoso aumento dei prezzi.
Comunque anche Mascarello con gli aumenti non ha scherzato negli ultimi tempi.


In proporzione costa sempre meno anche di altri barolo decisamente sopravvalutati... eppoi perchè alcuni possono costare tot e altri no? Per quale motivo? Per non parlare poi di certi tagli bordolesi e brunello...!
Avatar utente
pippuz
Messaggi: 20252
Iscritto il: 06 giu 2007 11:05
Località: MilanoMilano

Re: vigna rionda

Messaggioda pippuz » 06 apr 2011 00:51

chambertin ha scritto:
pippuz ha scritto:Io manco Giacosa compro più. In questo caso per un vergognoso aumento dei prezzi.
Comunque anche Mascarello con gli aumenti non ha scherzato negli ultimi tempi.


In proporzione costa sempre meno anche di altri barolo decisamente sopravvalutati... eppoi perchè alcuni possono costare tot e altri no? Per quale motivo? Per non parlare poi di certi tagli bordolesi e brunello...!

Allora, lasciamo perdere i tagli bordolesi fuori da Bordeaux, che non li prendo nemmeno in considerazione (a parte un paio), lasciamo anche perdere i vari fenomeni che escono con vini anonimi e nuovi a cifre da rapina e rimaniamo ai Baroli più cari ... quali ?

Per quanto mi riguarda:
- Spinetta manco se costasse un decimo.
- Gaja e Voerzio mi piacciono, ma non li compro perchè sono cari.
- Giacosa già detto.
- Rimangono Conterno e Roagna, che mi piacciono e li compro

Magari ne dimentico qualcuno.

Gli altri che compro sono tutti sotto i 50 €, a volte anche di molto.
over the mountain watching the watcher
breaking the darkness waking the grapevine
one inch of love is one inch of shadow
love is the shadow that ripens the wine
Avatar utente
pippuz
Messaggi: 20252
Iscritto il: 06 giu 2007 11:05
Località: MilanoMilano

Re: vigna rionda

Messaggioda pippuz » 06 apr 2011 01:02

Certo che se il ragionamento si fa sul montepulciano da 150 € a bottiglia o il vino del Veneto di Renzo Rosso a 100 € o assurdità del genere ha pure ragione Mascarello.
over the mountain watching the watcher
breaking the darkness waking the grapevine
one inch of love is one inch of shadow
love is the shadow that ripens the wine
chambertin
Messaggi: 209
Iscritto il: 05 dic 2008 13:59

Re: vigna rionda

Messaggioda chambertin » 06 apr 2011 01:05

pippuz ha scritto:
chambertin ha scritto:
pippuz ha scritto:Io manco Giacosa compro più. In questo caso per un vergognoso aumento dei prezzi.
Comunque anche Mascarello con gli aumenti non ha scherzato negli ultimi tempi.


In proporzione costa sempre meno anche di altri barolo decisamente sopravvalutati... eppoi perchè alcuni possono costare tot e altri no? Per quale motivo? Per non parlare poi di certi tagli bordolesi e brunello...!

Allora, lasciamo perdere i tagli bordolesi fuori da Bordeaux, che non li prendo nemmeno in considerazione (a parte un paio), lasciamo anche perdere i vari fenomeni che escono con vini anonimi e nuovi a cifre da rapina e rimaniamo ai Baroli più cari ... quali ?

Per quanto mi riguarda:
- Spinetta manco se costasse un decimo.
- Gaja e Voerzio mi piacciono, ma non li compro perchè sono cari.
- Giacosa già detto.
- Rimangono Conterno e Roagna, che mi piacciono e li compro

ecco 3 li hai già citati te, io ci aggiungerei tranquillamente
- Cascina Francia (niente a che vedere col Monfortino - 120,00 in enoteca contro i 75 del Monprivato)
- Per Cristina di Clerico


Magari ne dimentico qualcuno.

Gli altri che compro sono tutti sotto i 50 €, a volte anche di molto.
vinogodi
Messaggi: 28607
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: vigna rionda

Messaggioda vinogodi » 06 apr 2011 01:10

paperofranco ha scritto:Vorrei anche ricordare che nella Carta di Ratti, uno dei più importanti lavori di mappatura delle vigne di langa, Francia e Falletto non sono neanche citate, mentre Monprivato e Rionda stanno nella prima categoria.

... beh si ... anche Les Amoreuses e Clos S.Jaques n'è mica che brillassero nella vecchia mappatura di Borgogna , quella che ha determinato le classifications ... nella zona di Aux Cros Parantoux , poi , si coltivavano solanacee e cereali ... 8)
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
vittoxx
Messaggi: 3696
Iscritto il: 22 gen 2009 13:04

Re: vigna rionda

Messaggioda vittoxx » 06 apr 2011 02:18

meursault ha scritto:
chambertin ha scritto:Ancora co ste balle? Si vede con apri bottiglie di Mascarello sa almenpo 3 anni...!


Tornando ai fatti, una domanda, visto che mi sembra di ricordare che lavori per la cantina in questione.

Beh, insomma... capisco che nell'era di berlusconi potrebbe sembrare una sciocchezza, ma se fosse così mi asterrei da certi commenti...
Pago volentieri i sette euri...
Avatar utente
vinotec
Messaggi: 27036
Iscritto il: 09 giu 2007 14:19
Località: BRISIGHELLA
Contatta:

Re: vigna rionda

Messaggioda vinotec » 06 apr 2011 09:02

pippuz ha scritto:
chambertin ha scritto:
pippuz ha scritto:Io manco Giacosa compro più. In questo caso per un vergognoso aumento dei prezzi.
Comunque anche Mascarello con gli aumenti non ha scherzato negli ultimi tempi.


In proporzione costa sempre meno anche di altri barolo decisamente sopravvalutati... eppoi perchè alcuni possono costare tot e altri no? Per quale motivo? Per non parlare poi di certi tagli bordolesi e brunello...!

Allora, lasciamo perdere i tagli bordolesi fuori da Bordeaux, che non li prendo nemmeno in considerazione (a parte un paio), lasciamo anche perdere i vari fenomeni che escono con vini anonimi e nuovi a cifre da rapina e rimaniamo ai Baroli più cari ... quali ?

Per quanto mi riguarda:
- Spinetta manco se costasse un decimo.
- Gaja e Voerzio mi piacciono, ma non li compro perchè sono cari.
- Giacosa già detto.
- Rimangono Conterno e Roagna, che mi piacciono e li compro

Magari ne dimentico qualcuno.

Gli altri che compro sono tutti sotto i 50 €, a volte anche di molto.


...a me piace moltissimo il vigna arborina di Elio Altare, con un rapporto qualità prezzo molto buono.
UBI MAIOR, MINOR CESSAT !
Avatar utente
manichi
Messaggi: 1480
Iscritto il: 06 giu 2007 12:45
Località: A.V.R.

Re: vigna rionda

Messaggioda manichi » 06 apr 2011 09:57

chambertin ha scritto:
meursault ha scritto:Vigna Rionda 1989 di Oddero è un grande vino, che testimonia la grande vocazione della vigna, ed il felice manico del produttore ovviamente, ma anche il 1996 non è da meno.....bevuto da poco ed era un vino da 94 punti, in ascesa.
Anche le vecchie versioni di MAssolino (89 e 90) sono mitiche, sulle nuove sapete già.
Comunque, probabilmente molto più che in langa rispetto alla borgogna o bordeaux, la differenza è più facile che la faccia il manico.

Capitolo Mascarello: il Monprivato sarebbe anche secondo me uno dei più grandi vini d'Italia, peccato che che ci siano problemi non trascurabili di bottiglie tappate, brettate e problematiche.......e visto che l'azienda non ci pensa neanche un secondo a venire incontro al consumatore, comprare questo vino diventa, imho, un bel terno al lotto.
Personalmente comprerei i vini fino al 1996, dopo è un po' una roulette russa.

Stasera mi sento democristiano, un saluto al mio compagno di partito Dudley.

Ancora co ste balle? Si vede con apri bottiglie di Mascarello sa almenpo 3 anni...!


Insomma via quando si parla di Piemonte intervieni per decantare la bontà dei vini dell'azienda che commercializzi , se qualcuno racconta di problemi su bottiglie di Mascarello sono solo palle ( potrei elencarti tutti i problemi che ho avuto con bottiglie da 40 e passa euro lavandinate e la cosa non rende per niente felici anzi ) , non pretendo l'oggettività di giudizio ma un minimo di pudore non guasterebbe .
Sul non cambiare le bottiglie palesemente difettate è un comportamento ingiustificabile e di poco rispetto verso il consumatore che a farlo sia Mascarello o Giacosa poco cambia .
Posso assicurare che sia Maria Teresa Mascarello che Conterno per fare due nomi sostituiscono le bottiglie senza problemi .
Detto questo sarei molto felice se G.Mascarello risolvesse i problemi che ha avuto perchè i suoi Barolo quando sono a posto sono davvero buoni .
Finii con i campi alle ortiche
finii con un flauto spezzato
e un ridere rauco
ricordi tanti
e nemmeno un rimpianto.
Avatar utente
Kalosartipos
Messaggi: 13169
Iscritto il: 07 giu 2007 13:57
Località: Cremona
Contatta:

Re: vigna rionda

Messaggioda Kalosartipos » 06 apr 2011 10:37

manichi ha scritto:Sul non cambiare le bottiglie palesemente difettate è un comportamento ingiustificabile e di poco rispetto verso il consumatore che a farlo sia Mascarello o Giacosa poco cambia .

Parole sacrosante.
Un fornitore di un bene di qualsiasi tipo che si comporti in tale maniera sarebbe da estromettere dal mercato :evil:
"La vita è breve e bisogna che uno se la beva tutta".
Osvaldo Soriano - "L'ora senz'ombra"
Avatar utente
Palma
Messaggi: 6700
Iscritto il: 06 giu 2007 12:29

Re: vigna rionda

Messaggioda Palma » 06 apr 2011 14:53

chambertin ha scritto:
pippuz ha scritto:
chambertin ha scritto:
meursault ha scritto:
chambertin ha scritto:Ancora co ste balle? Si vede con apri bottiglie di Mascarello sa almenpo 3 anni...!


Balle.....semplice esperienza personale.
Mia e di altri......come altri ancora hanno avuto esperienze positive, il forum è fatto per condividere esperienze.
Tornando ai fatti, una domanda, visto che mi sembra di ricordare che lavori per la cantina in questione, l'azienda è pronta a sostituire bottiglie difettose (almeno quelle affette da tca)?
Mi sembrava di aver capito di no, ma se mi sono sbagliato sono felice di constatare l'inversione di rotta dell'azienda.


Esperienza postata e ripostata, trita e ritrita... Conterno e Giacosa sono pronti? Sentiamo...


Io manco Giacosa compro più. In questo caso per un vergognoso aumento dei prezzi.
Comunque anche Mascarello con gli aumenti non ha scherzato negli ultimi tempi.


In proporzione costa sempre meno anche di altri barolo decisamente sopravvalutati... eppoi perchè alcuni possono costare tot e altri no? Per quale motivo? Per non parlare poi di certi tagli bordolesi e brunello...!


Quindi uno deve giustificare il motivo per cui non compra un certo vino? E Pippuz ovviamente avendo fornito una giustificazione non valida, ora dovrà acquistare 24 bottiglie di Monprivato a prezzo maggiorato, così impara.
ex Victor
Extreme fighet du chateau
chambertin
Messaggi: 209
Iscritto il: 05 dic 2008 13:59

Re: vigna rionda

Messaggioda chambertin » 06 apr 2011 19:19

manichi ha scritto:
chambertin ha scritto:
meursault ha scritto:Vigna Rionda 1989 di Oddero è un grande vino, che testimonia la grande vocazione della vigna, ed il felice manico del produttore ovviamente, ma anche il 1996 non è da meno.....bevuto da poco ed era un vino da 94 punti, in ascesa.
Anche le vecchie versioni di MAssolino (89 e 90) sono mitiche, sulle nuove sapete già.
Comunque, probabilmente molto più che in langa rispetto alla borgogna o bordeaux, la differenza è più facile che la faccia il manico.

Capitolo Mascarello: il Monprivato sarebbe anche secondo me uno dei più grandi vini d'Italia, peccato che che ci siano problemi non trascurabili di bottiglie tappate, brettate e problematiche.......e visto che l'azienda non ci pensa neanche un secondo a venire incontro al consumatore, comprare questo vino diventa, imho, un bel terno al lotto.
Personalmente comprerei i vini fino al 1996, dopo è un po' una roulette russa.

Stasera mi sento democristiano, un saluto al mio compagno di partito Dudley.

Ancora co ste balle? Si vede con apri bottiglie di Mascarello sa almenpo 3 anni...!


Insomma via quando si parla di Piemonte intervieni per decantare la bontà dei vini dell'azienda che commercializzi , se qualcuno racconta di problemi su bottiglie di Mascarello sono solo palle ( potrei elencarti tutti i problemi che ho avuto con bottiglie da 40 e passa euro lavandinate e la cosa non rende per niente felici anzi ) , non pretendo l'oggettività di giudizio ma un minimo di pudore non guasterebbe .
Sul non cambiare le bottiglie palesemente difettate è un comportamento ingiustificabile e di poco rispetto verso il consumatore che a farlo sia Mascarello o Giacosa poco cambia .
Posso assicurare che sia Maria Teresa Mascarello che Conterno per fare due nomi sostituiscono le bottiglie senza problemi .
Detto questo sarei molto felice se G.Mascarello risolvesse i problemi che ha avuto perchè i suoi Barolo quando sono a posto sono davvero buoni .


Nessuno nega che in passato Mascarello abbia avuto problemi di bottiglie fallate e per questo a ha cambiato più volte fornitore di tappi. Quello che da fastidio è che si continua a fare dietrologia in quanto dall'annata 2003 e quindi 2004-5-6 non ci sono stati più problemi. Io stesso che ho aperto decine e decine di bottiglie (e non solo di monprivato) da 3 anni a questa parte avrò trovato 2/3 tappi e basta. Certo se non bevete più Mascarello non potete anche rendervi conto che i problemi non ci sono più... tra l'altro qui a Roma è un barolo molto venduto e nessuno si è mai lamentato e potete immaginare che i consumatori di un tale barolo di nicchia sono intenditori non certo gente improvvisata...
Quindi basta di fare dietrologia giudicatemi gli ultimi barolo e ne riparliamo... anzi l'ultimissimo visto che le annate 2004/5 sono praticamente esaurite...
Avatar utente
pippuz
Messaggi: 20252
Iscritto il: 06 giu 2007 11:05
Località: MilanoMilano

Re: vigna rionda

Messaggioda pippuz » 06 apr 2011 19:31

Io il 2004 l'ho assaggiato due volte, l'ultima in cantina da Mascarello ed è buonissimo, niente da dire anzi ... ce ne sarebbe da dire, visto che a me i Baroli "chiari, luminosi ed eleganti" come quello piacciono un botto.

Però comprenderai anche tu che dopo qualche annata con problemi di tappi o peggio e con la prospettiva di non vedersi cambiare le bottiglie uno ci vada un po' più cauto (è il mio caso, sono un privato).
Detto questo, sarei ben felice di spendere 60-70 € per un vino come quello che per quanto mi riguarda i Barolo et. bianca di Giacosa (che sono pure più cari) non li vede neanche.
over the mountain watching the watcher
breaking the darkness waking the grapevine
one inch of love is one inch of shadow
love is the shadow that ripens the wine
chambertin
Messaggi: 209
Iscritto il: 05 dic 2008 13:59

Re: vigna rionda

Messaggioda chambertin » 06 apr 2011 19:43

Approfittate del Vinitaly!

In particolare:

*Nebbiolo 2009 -pazzesco è un barolo!-
*Barolo St Stefano 2006- adombrato dal fratello maggiore Monprivato, ma eccezionale
*Monprivato 2006
*Cà d'Morissio 2003 - incredibilmente luminoso

Questi i vini che mi hanno sbalordito l'ultima volta che sono stato su... ma degustate gli altri 8 vini che produc ee mi saprete dire... :wink:
Avatar utente
meursault
Messaggi: 5612
Iscritto il: 06 giu 2007 11:55

Re: vigna rionda

Messaggioda meursault » 06 apr 2011 19:45

pippuz ha scritto:Io il 2004 l'ho assaggiato due volte, l'ultima in cantina da Mascarello ed è buonissimo, niente da dire anzi ... ce ne sarebbe da dire, visto che a me i Baroli "chiari, luminosi ed eleganti" come quello piacciono un botto.

Però comprenderai anche tu che dopo qualche annata con problemi di tappi o peggio e con la prospettiva di non vedersi cambiare le bottiglie uno ci vada un po' più cauto (è il mio caso, sono un privato).
Detto questo, sarei ben felice di spendere 60-70 € per un vino come quello che per quanto mi riguarda i Barolo et. bianca di Giacosa (che sono pure più cari) non li vede neanche.


Tutti d'accordo.
Però più di un utente, non io, ha riscontrato problemi sulla 2004, non sto parlando del tappo.
...non può superare un certo delta, altrimenti, scusassero, uno dei due non ci ha capito un cazzo di quel vino(vinogodi)
La valutazione è oggettiva a meno di un delta (limitato, diciamo circa 5 punti) dovuto alla inevitabile componente soggettiva(fufluns)
chambertin
Messaggi: 209
Iscritto il: 05 dic 2008 13:59

Re: vigna rionda

Messaggioda chambertin » 06 apr 2011 19:51

manichi ha scritto:Insomma via quando si parla di Piemonte intervieni per decantare la bontà dei vini dell'azienda che commercializzi....


Guarda che non ho cominciato io a parlare della bontà del Monprivato... leggi bene prima di parlare a vanvera... io decantavo solo il valore della Vigna Rionda... e poi se proprio lo vuoi sapere io commercializzo anche Schiavenza e altre aziende di langa... e non mi sono mai messo a fare pubblicità... e poi fatti un giro in rete e vedi cosa si dice di Mascarello, ciò che dico io in confronto sono bazzecole...! 8)
Avatar utente
manichi
Messaggi: 1480
Iscritto il: 06 giu 2007 12:45
Località: A.V.R.

Re: vigna rionda

Messaggioda manichi » 06 apr 2011 19:54

chambertin ha scritto:
manichi ha scritto:Insomma via quando si parla di Piemonte intervieni per decantare la bontà dei vini dell'azienda che commercializzi....


Guarda che non ho cominciato io a parlare della bontà del Monprivato... leggi bene prima di parlare a vanvera... io decantavo solo il valore della Vigna Rionda... e poi se proprio lo vuoi sapere io commercializzo anche Schiavenza e altre aziende di langa... e non mi sono mai messo a fare pubblicità... e poi fatti un giro in rete e vedi cosa si dice di Mascarello, ciò che dico io in confronto sono bazzecole...! 8)

E per puro caso prendendo spunto dal fatto che nel 1979 ha vinificato la Vigna Rionda ha iniziato a parlare di quanto è bravo Mascarello
Finii con i campi alle ortiche
finii con un flauto spezzato
e un ridere rauco
ricordi tanti
e nemmeno un rimpianto.

Torna a “Vino&Co.: polemiche e opinioni”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: lloyd142, vinotec e 14 ospiti