LE BEVUTE DI SETTEMBRE 2021

Uno spazio per tutti, esperti o meno, appassionati o semplicemente incuriositi dall'affascinante mondo del vino: domande, idee, opinioni...
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 9902
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: LE BEVUTE DI SETTEMBRE 2021

Messaggioda zampaflex » 18 set 2021 17:34

Sabato scorso con un paio di amici gitarella spensierata in Oltrepò, provato qualche bottiglia. In sintesi:
- tra le bolle c'è roba buona, scegliendo bene;
- tra i rossi tradizionali manca la quadra, ci vuole più definizione;
- tra i rossi "modernisti" manca invece il filo conduttore, sembra di stare un po' negli anni 90, hai già un territorio che si scalda sempre più, non trattare la materia con barrique nuova, che compie un trattamento vecchio West (tar and feather) a suon di vaniglia e tannini.

Mi (ci) sono piaciute molto le bolle di Scuropasso - Roccapietra, fragranti e ben sostenute, si appoggiano solidamente anche sul cibo. Comprato.
Marzi, enologo di fama locale, sta facendo uscire alcune bolle da négoce con personalità. Provato un PN pas dosé da annata 2012, non facile da gestire, con otto anni sui lieviti ed un profilo evoluto gustoso. La debolezza dell'annata si vede nella carenza di spinta da metà in poi. Da riprovare.
Tra i rossi ho gradito solo Il Frater, classicone piacione tecnicone che però ha il merito di non cercare voli pindarici ma di essere se stesso, e di farlo senza snaturarsi.
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
Luca castoldi
Messaggi: 498
Iscritto il: 26 ott 2015 13:30
Località: Montepulciano

Re: LE BEVUTE DI SETTEMBRE 2021

Messaggioda Luca castoldi » 19 set 2021 08:08

Tornato da poco e tiro le linee molto generali di un po di assaggi.
Il domaine Jean Fournier , a Marsannay, ora condotto da Laurent, giovane, simpatico e molto preparato, ha storia risaputa e futuro assicurato. Tutti i marsannay sono buoni, les longeroies et clos du roi ovviamente si confermano lieux dits di pura razza.
Io mi sono scelto per iniziare la collaborazione il marsannay La chapitre, vecchie vigne di un lieu dit meno prestigioso ma che riposa su suoli molto calcarei e quindi bello minerale come mi piace.
Ho ricordo di un vino dalla splendida tattile, lamponi,fragole, venatura marina, goloso. Preso.

Il suo bianco Origines ,pinot bianco e pinot grigio ( ricordo che la bacca bianca storicamente presente in cote d or fu proprio il pinot bianco, poi sostituito) mi ha incantato. Fiori e frutta bianca, una naturale e bella dolcezza dell uva, rinfrancata dal pinot grigio a conferire un po di sprint.
Mi è piaciuto assai e me lo sono preso per il bistrot. Una cosa diversa.

Buono e lontano dagli ormai troppo slavati pinottini che invadono il mercato il suo Bourgogne pinot noir, bello intenso e colorato, credo non diraspato o forse solo in parte, di bella personalità.
Sanguigno e materico.
Tutti bio.

Poi girellavo a piedi per Monthelie ,uno dei più piccoli borghi della cote de Beaune, aoc poco conosciuta e storicamente un po bistrattata ( il dottor Lavalle non si degnó mai di citarla, Rodier e Jasper Morris invece sono stati decisamente piu generosi con questo incantevole village) e con Bouquin Dupont abbiamo deciso di far improvvisata visita a Paul Garaudet, storico personaggio di Monthelie, un simpatico lenone ,a sensazione venderebbe anche qualche familiare se ben pagato.
Ed infatti ha provato ad appiopparci dei Monthelie pinot nero 2014 e 2015 fuori tutti di misura,rustici oltre maniera.

È andata diversamente per il suo chardonnay Borgogna 2017, vigne solo nella piana di Mersault.
Uno dei bianchi della costa nel suo range più buoni e meno banali che ho bevuto ultimamente.
Fiori gialli, un bel frutto pulito, finale lungo,dritto e sapido. Teso ma sorretto da bella materia, anche un filo untuoso. L ho dunque inserito in batteria dove andrà all iperbolico prezzo di 13.50 .
Ho un paio di Monthelie bianchi da riassaggiare.

A Cena a Beaune mi sono imbattuto in un Roussillon che mi ha fulminato. Domaine les Tines, ai confini con la Spagna non disante da Perpignan, posti peraltro bellissimi.
La aoc è Coillure, il rosso è ovviamente un vino del sud, grenache nero, mourvedre a dare tensione, syrah.
Tutto spezie e mirtilli, profumato, la bocca è ricca ma soave, ha grado ma non si percepisce alcol, armonioso e mediterraneo con i soliti sbuffi di garriga.
Mi tocca andarci appena posso.

Poi in cote du Rhone, nella meno nobile rive gauche, ecco Le Syrah a Papà di Stephan Montez , il suo entry level, l unico che peraltro conosco di una bellissima gamma.
Due soldi per un vino franco,dritto,generoso. More,pepe, gourmand. Che bel sorso.
Un vino semplice, anche nei costi ,che mi ricorda come sia sempre possibile bere bene a prezzi ragionevoli. Lo vorrei visitare entro fine anno
Il corriere passa per solito il martedì e venerdì, spedisco appena ricevo i pagamenti e da molti anche prima. Insomma appena posso.
Nizza
Messaggi: 35
Iscritto il: 17 ott 2020 11:04

Re: LE BEVUTE DI SETTEMBRE 2021

Messaggioda Nizza » 19 set 2021 09:12

Pecorino Agriverde Natum, 2020

Lumato nei tristi corridoi di una GDO deserti di clienti ma repleti di bottiglie di scarso valore. Pascolava sulla collinetta più alta insieme ai fratellini, tutti in attesa di un pastorello che li adottasse: sulla sinistra il nutrito gruppo dei fratelli maggiori, mestamente stretti fra loro quasi a volersi riscaldare dalle fredde luci del neon che sparava kilowatt a raffica; sulla destra la classe 2020, madre meno prolifica ma zio evidentemente lungimirante in marketing che onde accattivarsi la fiducia del viandante li aveva vestiti con l'abito della festa dotandoli vieppiù di colletto inamidato che garantiva trattarsi di vino biologico e - perchè no? - vegano. Poi, al contrario dei cuginetti condannati a transumanza in lontane terre, dettagliava di imbottigliamento nella zona di produzione. Il tutto al modesto costo di € 5 (ma dite allo zio che non ci son cascato perchè costava solo 4€ mentre in località cassa il doganiere mi intimava di aggiungere 99 monetine). La location scelta dall'incauto scaffalista mi faceva optare per il nuovo arrivato, che almeno non aveva sofferto un anno in quella gabbia luccicante: lo avrei fatto riposare per un po' ed avrei invece sofferto io per l'attesa (sono per natura molto impaziente). Passa un mese, non mi smentisco e dopo una giornata di mxxxx la apro per accompagnare una salciccina di pollo alla brace con piselli e cipollotti scottati. Avevo ancora del Pigato aperto ma mi sembrava non potesse reggere. Al naso il pecorino vien fuori imponente: frutta gialla, pesca, albicocca soprattutto. La bocca conferma l'aspettativa di una beva sapida, proprio salata anzi. Scende in men che non si dica e la boccia raggiunge presto la metà, rimetto il tappo due volte ma per altre due riapro e metto ancora: per 3/4 andata.
Non assaggio un rosso dall'eta' di 7 anni :twisted:
piergi
Messaggi: 2479
Iscritto il: 06 giu 2007 13:41
Località: corigliano calabro
Contatta:

Re: LE BEVUTE DI SETTEMBRE 2021

Messaggioda piergi » 19 set 2021 10:47

Roero monfrini 09- Maurizio Ponchione
Rubino scarico con unghia che tende al granata spento. Frutti rossi maturi, menta, leggeri sbuffi alcolici. In bocca il tannino è tutt'altro che disteso, anzi, nicchia duro sulle gengive. Liquirizia e china.
Sciascì 011- Capolino Perlingieri
Uno dei rari sciascinoso in purezza. Fresco e disteso, balsamico e con un buon corredo di more di bosco, origano, arancia navel. Chiusura agrumata piacevole.
Strane luci di pioggia...splende il sole,fa' bel tempo...nell'era democratica.

http://igolosotopi.blogspot.com
http://timpadeilupi.blogspot.com/
http://www.timpadeilupi.it
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 9902
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: LE BEVUTE DI SETTEMBRE 2021

Messaggioda zampaflex » 19 set 2021 16:33

Nizza ha scritto:Pecorino Agriverde Natum, 2020



La capacità del Pecorino di estrarre ed esporre sapidità mi sorprende e conforta sempre.
Ormai sono nella terza fase del bevitore: dopo il frutto e l'acidità, adesso mi infiamma la sapidità, più facile da abbinare gastronomicamente.
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
Avatar utente
Ludi
Messaggi: 3354
Iscritto il: 22 lug 2008 10:02
Località: Roma

Re: LE BEVUTE DI SETTEMBRE 2021

Messaggioda Ludi » 19 set 2021 21:32

Artazu, Santa Cruz de Artazu 2012: vino naturale ma dallo stile inconfondibilmente internazionale. Detto questo...buono, anzi molto buono, anche se alla lunga l'intensità fruttata tende ad essere leggermente stancante.
Françoise Bedel, Entre ciel et terre SA: lo stile vinoso, brutalmente terragno degli champagne della Bedel mi piace, e non poco. Equilibrio perfetto. Preso sul menu degustazione di Vissani, ha accompagnato efficacemente quasi tutte le portate.
Benanti, Serra della Contessa 2013: le note decisamente fumé, il colore perfetto, la setosità del tannino ne fanno una bevuta esemplare nella sua categoria.
Paul Bara, Grand Cru Reserve SA: buono, ma un po' troppo dosato per i miei gusti ormai vicini ai nature.
Tenuta di Castellaro, Ossidiana 2018: gioca tutto su note speziate e di goudron e- cosa lodevole - invita decisamente al riassaggio. Perfetto su involtini con provolone e 'nduja.

Nota a parte, già che l'ho menzionato, su Vissani: oramai Luca ha decisamente preso in mano la sala e l'organizzazione, e i risultati si vedono. A livello di servizio e piacevolezza dell'esperienza ha pochi rivali in Italia, e non solo. La cucina osa il giusto, e quando lo fa non sbaglia un colpo (il dessert ispirato alla carbonara era strepitoso, anche se la mia preferenza è andata alla zuppa di fagiolina del Trasimeno e vongole con gelato al pesto). Strepitosi i pani di Paola Vissani.
Ultima modifica di Ludi il 20 set 2021 12:14, modificato 1 volta in totale.
Ziliovino
Messaggi: 3306
Iscritto il: 10 giu 2007 17:48
Località: (Bg)

Re: LE BEVUTE DI SETTEMBRE 2021

Messaggioda Ziliovino » 20 set 2021 10:38

Immagine

Immagine



Venezia Giulia Malvasia 2014 - Podversic. Ho davvero poco feeling col vitigno ma questa versione mi convince appieno, ottima eleganza per un macerato, la parte aromatica è declinata in note dolci da frutta matura e nettari vari, sorso saporito.

Rioja Predicador 2017 - Contador. Il taglio è decisamente moderno, colore, corpo e alcol, ma il vino sta in piedi e si lascia bere, prediligo altre interpretazioni ma la mano valida si sente...

Marlborough Sauvignon Blanc 2017 - Dog Point. Privo della parte erbacea, è tutto agrumi, susine e litchees, sorso fresco ma non privo di quell'effetto caramellina che mi infastidisce alquanto... mediocre bevuta.

Rosé Brut 2014 - Monte Saline. sboccatura 2021. Nonostante il notevole handicap di non arrivare dalla Champagne è piuttosto buono... bello il colore, naso di piccoli frutti rossi e fiori, sorso di ottimo equilibrio tra bollicina, sapidità e freschezza. Me lo ricordavo buono e questa è solo una conferma, gli manca solo l'allungo e l'articolazione, vedremo se ci sono nel brut nature.

Montepulciano d'Abruzzo Crognaleto 2007 - Santoleri. Anche qui è una conferma della buona mano del produttore, ancora integrissimo e pimpante, dimostra dieci anni di meno con quel naso intenso di ciliegie mature e visciole, speziatura sui chiodi di garofano e pepe nero, bella polpa al sorso col tannino un poco polveroso e che graffia ancora.

Rosé Vintage 2016 - Monte Saline. Ultima annata in commercio per questo chiaretto dal colore lunare, ancora perfettamente in forma, che inizialmente mi lascia un poco perplesso, ma basta lasciarlo respirare per ottenere un incrocio tra un rosé de Chavignol ed un blanco crianza di Lopez de Heredia... per cui direi piuttosto buono. Quindi fiori, sapidità, bella freschezza, qualche leggero eco di ossidazioni sulle cere, ed il giorno dopo un decisa pesca che prende il sopravvento. Sarei piuttosto curioso di sentire altri pareri su questo produttore, dalla scelta piuttosto coraggiosa di puntare tutto sulle bollicine rosè e su di un solo rosato fermo, ma da queste parti mi pare non se lo beva nessuno...
"Il successo di tavernello invita a riflettere"
(Anonimo, bomboletta spray su muro)

"Il vino non lo scegli... è lui che sceglie te"
Avatar utente
Alberto
Messaggi: 14695
Iscritto il: 06 giu 2007 13:59
Località: Graticolato Romano (noto anche come Centuriazione)

Re: LE BEVUTE DI SETTEMBRE 2021

Messaggioda Alberto » 20 set 2021 10:51

Ziliovino ha scritto:Montepulciano d'Abruzzo Crognaleto 2007 - Santoleri. Anche qui è una conferma della buona mano del produttore, ancora integrissimo e pimpante, dimostra dieci anni di meno con quel naso intenso di ciliegie mature e visciole, speziatura sui chiodi di garofano e pepe nero, bella polpa al sorso col tannino un poco polveroso e che graffia ancora.

Bevuto con soddisfazione Spelt 2002 de La Valentina in settimana, e posso dirti che anche quello un decennio in meno lo dimostrava tutto... :roll:
Terra e mare, polvere bianca
Una città si è perduta nel deserto
La casa è vuota, non aspetta più nessuno
Che fatica essere uomini


S. Endrigo
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 9902
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: LE BEVUTE DI SETTEMBRE 2021

Messaggioda zampaflex » 20 set 2021 13:33

Jean Dauvissat - Chablis 1er cru Montmains 2015

Catalogare nella cartella "Borgogna minore di cui si può fare volentieri a meno".
Qualche scampolo di tipicità ferito da una nota lattea non rimarginata e da una struttura scarsa; tende al bolso.

:D :D :) +

Porro - Barolo Lazzairasco 2010

Catalogare nella cartella "Langa buona a prezzi contenuti".
Il bello di una grande annata, dove a fiori e frutta si unisce al coro una bella vena balsamica in sviluppo. Tannino fitto e fine. Corpo? Non pretendiamo miracoli. Il secondo giorno paga l'ossigeno con un arruffamento, perde definizione, curiosa sbuca una oliva burlottiana.

:D :D :D :) +
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
Il Parente
Messaggi: 150
Iscritto il: 28 mar 2021 21:34

Re: LE BEVUTE DI SETTEMBRE 2021

Messaggioda Il Parente » 20 set 2021 23:02

Bourgogne Côte D'Or 2018 M. Magnien
Vino di un bel rosso con riflessi violacei... Molto profumato e sapido. Persistente al palato e all'olfatto.. visto l'ottimo prezzo a cui lo prendo lo bevo abbastanza spesso e devo dire che la 2018 ha superato le aspettative... Mi è tornato in mente un post del Luca Castoldi sulla bella riuscita del PN di Borgogna nel 2018... A questo punto sono curioso di assaggiare vini di altro calibro di questa vendemmia... Tornando al Magnien bella bevuta :D :D :D ++

Herbert Beaufort "couvée la Favorite" 2012
PN 70% e Chardonnay 30% circa, color buccia di cipolla... Bolla finissima e elegante che accarezza il palato trasportando i profumi e gli aromi, che vanno dai frutti rossi alla crosta di pane, dal litchi agli agrumi (pompelmo rosa)... Note candite. Acidità che accompagna la beva insieme ad una gradevolissima astringenza. Piccolo neo.. un po' di dolcezza.
Comunque ottimo champo :D :D :D :D

Pascal Mazet Exception N.V.
BN... Colore che tende quasi al rosé... Vino molto profumato. Il lampone su tutti! Note balsamiche richiamate dai sentori di timo. Ribes, fragoline di bosco, uva spina... Man mano che il vino aumentava di temperatura il profumo cresceva di intensità. Acido, sapido e con intriganti note amaricanti percepibili ai lati della parte posteriore della lingua sensazione, questa, che incrementava la salivazione e la voglia di bere... Veramente buono :D :D :D :D ++

PS i due champi bevuti con... b. Edulis, pinophilus, russule (cyanoxantha, aurata, vesca e virescens), ramaria botrytis, clitopilus prunulus (la spia 8) ) e cantharellus cibarius... Appena usciti dal bosco e preparati in vario modo. Abbinamento riuscitissimo!
ORSO85
Messaggi: 1728
Iscritto il: 26 gen 2017 11:04
Contatta:

Re: LE BEVUTE DI SETTEMBRE 2021

Messaggioda ORSO85 » 21 set 2021 08:36

Il Parente ha scritto:Bourgogne Côte D'Or 2018 M. Magnien
Vino di un bel rosso con riflessi violacei... Molto profumato e sapido. Persistente al palato e all'olfatto.. visto l'ottimo prezzo a cui lo prendo lo bevo abbastanza spesso e devo dire che la 2018 ha superato le aspettative... Mi è tornato in mente un post del Luca Castoldi sulla bella riuscita del PN di Borgogna nel 2018... A questo punto sono curioso di assaggiare vini di altro calibro di questa vendemmia... Tornando al Magnien bella bevuta :D :D :D ++

Herbert Beaufort "couvée la Favorite" 2012
PN 70% e Chardonnay 30% circa, color buccia di cipolla... Bolla finissima e elegante che accarezza il palato trasportando i profumi e gli aromi, che vanno dai frutti rossi alla crosta di pane, dal litchi agli agrumi (pompelmo rosa)... Note candite. Acidità che accompagna la beva insieme ad una gradevolissima astringenza. Piccolo neo.. un po' di dolcezza.
Comunque ottimo champo :D :D :D :D

Pascal Mazet Exception N.V.
BN... Colore che tende quasi al rosé... Vino molto profumato. Il lampone su tutti! Note balsamiche richiamate dai sentori di timo. Ribes, fragoline di bosco, uva spina... Man mano che il vino aumentava di temperatura il profumo cresceva di intensità. Acido, sapido e con intriganti note amaricanti percepibili ai lati della parte posteriore della lingua sensazione, questa, che incrementava la salivazione e la voglia di bere... Veramente buono :D :D :D :D ++

PS i due champi bevuti con... b. Edulis, pinophilus, russule (cyanoxantha, aurata, vesca e virescens), ramaria botrytis, clitopilus prunulus (la spia 8) ) e cantharellus cibarius... Appena usciti dal bosco e preparati in vario modo. Abbinamento riuscitissimo!


Parente, e dove li hai trovati che qui da noi c'è un secco che se trovi 6 funghi sei fortunato!?!?
Che parente sei che non chiami per raccogliere i funghi? :mrgreen:
[email protected]
Non spedisco il venerdì per evitare di lasciare il vostro vino in deposito dai corrieri.
Spedisco il giorno successivo alla visualizzazione del pagamento, consegna in 24/48h.
Ziliovino
Messaggi: 3306
Iscritto il: 10 giu 2007 17:48
Località: (Bg)

Re: LE BEVUTE DI SETTEMBRE 2021

Messaggioda Ziliovino » 21 set 2021 10:29

Alberto ha scritto:
Ziliovino ha scritto:Montepulciano d'Abruzzo Crognaleto 2007 - Santoleri. Anche qui è una conferma della buona mano del produttore, ancora integrissimo e pimpante, dimostra dieci anni di meno con quel naso intenso di ciliegie mature e visciole, speziatura sui chiodi di garofano e pepe nero, bella polpa al sorso col tannino un poco polveroso e che graffia ancora.

Bevuto con soddisfazione Spelt 2002 de La Valentina in settimana, e posso dirti che anche quello un decennio in meno lo dimostrava tutto... :roll:



Spelt sempre ottimo rapporto Q/P, e sicuramente anche più facile da scovare di Santoleri...
"Il successo di tavernello invita a riflettere"
(Anonimo, bomboletta spray su muro)

"Il vino non lo scegli... è lui che sceglie te"
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 9902
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: LE BEVUTE DI SETTEMBRE 2021

Messaggioda zampaflex » 21 set 2021 11:04

Il Parente ha scritto:
PS i due champi bevuti con... russule (cyanoxantha, aurata, vesca e virescens)


Impanate e fritte? :D
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
Il Parente
Messaggi: 150
Iscritto il: 28 mar 2021 21:34

Re: LE BEVUTE DI SETTEMBRE 2021

Messaggioda Il Parente » 21 set 2021 12:35

ORSO85 ha scritto:
Il Parente ha scritto:... b. Edulis, pinophilus, russule (cyanoxantha, aurata, vesca e virescens), ramaria botrytis, clitopilus prunulus (la spia 8) ) e cantharellus cibarius... Appena usciti dal bosco e preparati in vario modo. Abbinamento riuscitissimo!


Parente, e dove li hai trovati che qui da noi c'è un secco che se trovi 6 funghi sei fortunato!?!?
Che parente sei che non chiami per raccogliere i funghi? :mrgreen:


No... Dai!!! un orso che chiede aiuto a cercar funghi!!! :mrgreen:
Comunque in futuro si potrebbe organizzare un'uscita... raccolta miceti e annessa bicchierata finale 8) ...
Inoltre se non ricordo male Maxer aveva proposto di aprire una discussione con argomento funghi, tartufi e vino... non sarebbe male..
zampaflex ha scritto:
Il Parente ha scritto:
PS i due champi bevuti con... russule (cyanoxantha, aurata, vesca e virescens)


Impanate e fritte? :D

gli esemplari più freschi in insalata... gli altri li ho messi nel misto...trifolati con cui ho condito l pizza (senza pomodoro) insieme a salsiccia artigianale e scamorze del caseificio pallotta di Capracotta... mamma che buona che era! con il Mazet poi... penso che anche l'orso avrebbe gradito!!! :lol: :lol: :lol:
win_67
Messaggi: 326
Iscritto il: 29 mar 2009 17:21

Re: LE BEVUTE DI SETTEMBRE 2021

Messaggioda win_67 » 21 set 2021 12:40

ORSO85 ha scritto:
Il Parente ha scritto:Bourgogne Côte D'Or 2018 M. Magnien

PS i due champi bevuti con... b. Edulis, pinophilus, russule (cyanoxantha, aurata, vesca e virescens), ramaria botrytis, clitopilus prunulus (la spia 8) ) e cantharellus cibarius... Appena usciti dal bosco e preparati in vario modo. Abbinamento riuscitissimo!


Parente, e dove li hai trovati che qui da noi c'è un secco che se trovi 6 funghi sei fortunato!?!?
Che parente sei che non chiami per raccogliere i funghi? :mrgreen:


Parenti serpenti :mrgreen: :mrgreen:
Il Parente
Messaggi: 150
Iscritto il: 28 mar 2021 21:34

Re: LE BEVUTE DI SETTEMBRE 2021

Messaggioda Il Parente » 21 set 2021 12:59

win_67 ha scritto:
ORSO85 ha scritto:
Il Parente ha scritto:Bourgogne Côte D'Or 2018 M. Magnien

PS i due champi bevuti con... b. Edulis, pinophilus, russule (cyanoxantha, aurata, vesca e virescens), ramaria botrytis, clitopilus prunulus (la spia 8) ) e cantharellus cibarius... Appena usciti dal bosco e preparati in vario modo. Abbinamento riuscitissimo!


Parente, e dove li hai trovati che qui da noi c'è un secco che se trovi 6 funghi sei fortunato!?!?
Che parente sei che non chiami per raccogliere i funghi? :mrgreen:


Parenti serpenti :mrgreen: :mrgreen:

Orsi e serpenti... tra animali ci capiamo!!! :lol: :lol: :lol:
Avatar utente
Alberto
Messaggi: 14695
Iscritto il: 06 giu 2007 13:59
Località: Graticolato Romano (noto anche come Centuriazione)

Re: LE BEVUTE DI SETTEMBRE 2021

Messaggioda Alberto » 21 set 2021 13:40

Collio Merlot Torriani, Castello di Spessa, 1999 (14%)
Rubino scuro, compatto, mediamente brillante. La grande scuola rossistica friulana qui beneficia di un'annata di grazia...naso subito sui piccoli frutti, che presto si amplia sui terziari pepati, truffé e olivosi di prammatica; palato rigoroso e tendenzialmente "freddo", ma non rigido, con la dolcezza del frutto e dei tannini che ormai al palato è una cosa sola, vellutato ma ancora vispo grazie alla grinta di un'acidità ancora perfettamente integrata. Finale molto fresco in cui ritorna il fruttato boscoso del primissimo naso. Un po' di mobilità in più nel bicchiere, e qualche tacca in più in bocca in termini di peso specifico, e sarebbe annoverabile tra i top...ma già così è un gran bere.
Terra e mare, polvere bianca
Una città si è perduta nel deserto
La casa è vuota, non aspetta più nessuno
Che fatica essere uomini


S. Endrigo
ORSO85
Messaggi: 1728
Iscritto il: 26 gen 2017 11:04
Contatta:

Re: LE BEVUTE DI SETTEMBRE 2021

Messaggioda ORSO85 » 21 set 2021 13:46

ahahahahahahahah

chiedo appunto perchè i ritrovamenti appenninici sono circoscritti e pochi....!
si sarebbe anche ora di organizzare qualcosa, se venite in zona si va a funghi e qualcosa da mangiare lo troviamo.... :mrgreen:
[email protected]
Non spedisco il venerdì per evitare di lasciare il vostro vino in deposito dai corrieri.
Spedisco il giorno successivo alla visualizzazione del pagamento, consegna in 24/48h.
piergi
Messaggi: 2479
Iscritto il: 06 giu 2007 13:41
Località: corigliano calabro
Contatta:

Re: LE BEVUTE DI SETTEMBRE 2021

Messaggioda piergi » 23 set 2021 09:59

Cirò bianco 2020- vigneti Vumbaca
Azienda esordiente ma già ben premiata, devo dire che questo bianco mi è parso veramente azzeccato. Greco al 100%, 5 mesi di acciaio, un profilo fresco e minerale, naso quasi da gose, anche in bocca la vena marina è molto pronunciata, pietra focaia e menta. Quasi da greco irpino.
Strane luci di pioggia...splende il sole,fa' bel tempo...nell'era democratica.

http://igolosotopi.blogspot.com
http://timpadeilupi.blogspot.com/
http://www.timpadeilupi.it
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 9902
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: LE BEVUTE DI SETTEMBRE 2021

Messaggioda zampaflex » 23 set 2021 11:55

Il Parente ha scritto:
zampaflex ha scritto:
Il Parente ha scritto:
PS i due champi bevuti con... russule (cyanoxantha, aurata, vesca e virescens)


Impanate e fritte? :D

gli esemplari più freschi in insalata... gli altri li ho messi nel misto...trifolati con cui ho condito l pizza (senza pomodoro) insieme a salsiccia artigianale e scamorze del caseificio pallotta di Capracotta... mamma che buona che era! con il Mazet poi... penso che anche l'orso avrebbe gradito!!! :lol: :lol: :lol:


Prova, le sole cappelle delle Russule, ad impanarle e friggerle nel burro. Clamorose.
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
Avatar utente
gianni femminella
Messaggi: 3071
Iscritto il: 26 nov 2010 14:43
Località: Castiglione della Pescaia - Finale Emilia

Re: LE BEVUTE DI SETTEMBRE 2021

Messaggioda gianni femminella » 23 set 2021 12:23

piergi ha scritto:Cirò bianco 2020- vigneti Vumbaca
Azienda esordiente ma già ben premiata, devo dire che questo bianco mi è parso veramente azzeccato. Greco al 100%, 5 mesi di acciaio, un profilo fresco e minerale, naso quasi da gose, anche in bocca la vena marina è molto pronunciata, pietra focaia e menta. Quasi da greco irpino.


Tra l'altro c'è un sito ben fatto, e facile da trovare, che ha un bell'assortimento di vini calabresi.
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 9902
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: LE BEVUTE DI SETTEMBRE 2021

Messaggioda zampaflex » 23 set 2021 20:50

Monte Bernardi - Chianti Classico Riserva Sa'etta 2013

Da vecchie vigne, dice la retroetichetta. Ringrazio il Papero per avermi fatto conoscere il produttore, che altrimenti sarebbe rimasto un nome oscuro e distante.
E' vino innervato dalla freschezza, a partire dall'olfazione, che presenta ciliegia selvatica, susina rossa, concentrato di pomodoro, menta e indizi di balsamicità, e tanta terrosità. Mano austera. Sorso coerente, dal tannino fine e diffuso, quasi cremoso se non per una scarica elettrica di acidità guizzante lungo tutta la degustazione. Buona sapidità, lunghezza pure, retrolfazione pulita.
Pure meglio da solo che in accompagnamento...

:D :D :D :) ++
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
Il Parente
Messaggi: 150
Iscritto il: 28 mar 2021 21:34

Re: LE BEVUTE DI SETTEMBRE 2021

Messaggioda Il Parente » 23 set 2021 21:14

zampaflex ha scritto:
Il Parente ha scritto:
zampaflex ha scritto:
Il Parente ha scritto:
PS i due champi bevuti con... russule (cyanoxantha, aurata, vesca e virescens)


Impanate e fritte? :D

gli esemplari più freschi in insalata... gli altri li ho messi nel misto...trifolati con cui ho condito l pizza....


Prova, le sole cappelle delle Russule, ad impanarle e friggerle nel burro. Clamorose.

Ma sai che così le russule nn le ho mai cucinate?... Agaricus.. M. Lepiote.... Fettone di porcini belli grossi.... Quelli sì... Solitamente gli esemplari più maturi e aperti di russule li faccio gratinati... Bene ... Da provare! :wink:
romanee'
Messaggi: 6696
Iscritto il: 27 apr 2009 15:15

Re: LE BEVUTE DI SETTEMBRE 2021

Messaggioda romanee' » 23 set 2021 23:02

ps...a il parente e orso....per un'escursione a funghi...o passeggiata..fermo restando il luogo e soprattutto i miei impegni...potrei portare su qualche boccia decente che ho 8) 8) ....andare nel bosco per fare una bella bella passeggiata..magari proficua.. :P :P .ma sicuramente non accadra'..per distanza e per miei impegni..sicuramente.. :oops: .ma agli appassionati di funghi piace sognare...anche quando il bosco e' secco....ma i sogni almeno a me..rallegrano la vita.. :D
ps...tenetelo e lo terro' in considerazione..per il futuro...2 russole virescens ..2 boletus edulis..o meglio ancora (per me aeurus)
con un borgogna bianco ci stanno una favola..bhe..se poi si trova solo 2 mazze de tamburo da fare fritte..vorra' dire che si fa il sacrificio di bere champagne.. :wink:
ps 2..scusate se sono stato invadente
SPEDISCO SOLITAMENTE DOPO 1 O 2 GIORNI DAL PAGAMENTO...MA A MOLTI HO SPEDITO E SPEDIRO' ANCOR PRIMA.. :D :wink:
Avatar utente
lloyd142
Messaggi: 938
Iscritto il: 20 feb 2008 15:31
Località: legnano

Re: LE BEVUTE DI SETTEMBRE 2021

Messaggioda lloyd142 » 24 set 2021 07:13

romanee' ha scritto:ps...a il parente e orso....per un'escursione a funghi...o passeggiata..fermo restando il luogo e soprattutto i miei impegni...potrei portare su qualche boccia decente che ho 8) 8)


Il guaio e' che quest'anno i funghi si lasciamo desiderare... Difficile ricordare una stagione magra ( almeno finora e al Nord ) come questa. In settimana due uscite e un totale di 6 porcini. L'anno scorso di questi tempi se ne facevano 7/8 kg ad uscita...
Boh... Saranno anche loro in lockdown... 8) :D

Torna a “Vino&Co.: polemiche e opinioni”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: alessandro685, dantespeaks, Klaus81, ninetto, samueldild, scagno1971, slowhand e 1 ospite