whisky&distillati

Uno spazio per tutti, esperti o meno, appassionati o semplicemente incuriositi dall'affascinante mondo del vino: domande, idee, opinioni...
Avatar utente
gianni femminella
Messaggi: 2922
Iscritto il: 26 nov 2010 14:43
Località: Castiglione della Pescaia - Finale Emilia

Re: whisky

Messaggioda gianni femminella » 14 apr 2021 20:36

Mi è capitata una bottiglia di brandy Stock 10 anni ( imbottigliato gennaio 1984). Per arricchire il thread; profilo severo, rimandi di mosto, alcool evidente. Miele bruciato, croissant, frutta secca. Non male per 20 euro.
Avatar utente
gianni femminella
Messaggi: 2922
Iscritto il: 26 nov 2010 14:43
Località: Castiglione della Pescaia - Finale Emilia

Re: whisky

Messaggioda gianni femminella » 14 apr 2021 20:37

Sono sicuro che qui c'è qualche intenditore di rum. Qualche consiglio?
vinogodi
Messaggi: 30956
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: whisky

Messaggioda vinogodi » 14 apr 2021 21:41

gianni femminella ha scritto:Sono sicuro che qui c'è qualche intenditore di rum. Qualche consiglio?
...bevete con moderazione... 8)
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
Il Parente
Messaggi: 60
Iscritto il: 28 mar 2021 21:34

Re: whisky

Messaggioda Il Parente » 14 apr 2021 22:19

gianni femminella ha scritto:Sono sicuro che qui c'è qualche intenditore di rum. Qualche consiglio?

Non sono un esperto... Ma qualche tempo fa mio cognato mi ha fatto assaggiare il don papa (Filippino) un buon rum che oltretutto si trova a buon prezzo...
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 9594
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: whisky

Messaggioda zampaflex » 15 apr 2021 11:54

gianni femminella ha scritto:Sono sicuro che qui c'è qualche intenditore di rum. Qualche consiglio?


@sbrega

Davide è prima di tutto un bevitore di rum
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
dantespeaks
Messaggi: 121
Iscritto il: 20 nov 2017 22:11
Località: Lombardia

Re: whisky

Messaggioda dantespeaks » 15 apr 2021 12:01

gianni femminella ha scritto:Sono sicuro che qui c'è qualche intenditore di rum. Qualche consiglio?

Capovilla sempre una certezza, dai Blanc Agricole ai Libération.
Di fascia di prezzo inferiore ma che da inesperto ho apprezzato di recente Rhum J.M. Vieux Agricole V.S.O.P.
maxer
Messaggi: 4569
Iscritto il: 10 lug 2017 10:38
Località: emisfero boreale

Re: whisky

Messaggioda maxer » 15 apr 2021 13:23

..... CARONI CARONI CARONI

e poi ancora CARONI ..... :P

ma costa un pochetto :cry:
carpe diem 8)
Alessio
Messaggi: 285
Iscritto il: 03 gen 2008 16:55
Località: Paris
Contatta:

Re: whisky

Messaggioda Alessio » 15 apr 2021 13:52

Restando in tema di agricole la riserva Homère Clement e parecchie cosuccie di Neisson restano sempre un bellissimo bere, deve però piacere lo stile degli agricole che è molto meno “ricco” dei solera caraibici o dei Demerara.
emmerre
Messaggi: 31
Iscritto il: 04 apr 2009 10:49

Re: whisky

Messaggioda emmerre » 15 apr 2021 14:58

maxer ha scritto:..... CARONI CARONI CARONI

e poi ancora CARONI ..... :P

ma costa un pochetto :cry:


Dopo aver provato un Caroni serio restano solo due possibilità: o nessun altro rum oppure uno qualunque. Quindi tutto sommato non è neanche un cattivo investimento...
Avatar utente
pier2559
Messaggi: 1072
Iscritto il: 19 feb 2009 20:24
Località: Romagna

Re: whisky

Messaggioda pier2559 » 15 apr 2021 15:04

El Dorado 12 y.o., con una quarantina di euro hai un Rum di facile reperibilità dal rapporto q/p elevatissimo e di grande piacevolezza
Riempi il tuo cranio di vino, prima che si riempia di terra. (Nazim Hikmet)
Avatar utente
Alberto
Messaggi: 14264
Iscritto il: 06 giu 2007 13:59
Località: Graticolato Romano (noto anche come Centuriazione)

Re: whisky

Messaggioda Alberto » 15 apr 2021 15:42

emmerre ha scritto:
maxer ha scritto:..... CARONI CARONI CARONI

e poi ancora CARONI ..... :P

ma costa un pochetto :cry:


Dopo aver provato un Caroni serio restano solo due possibilità: o nessun altro rum oppure uno qualunque. Quindi tutto sommato non è neanche un cattivo investimento...

Eeeeh...e quando uno poi prova la Giamaica seria o la Martinica seria (i due capisaldi estremi del mondo r(h)um) cosa deve fare, gettarsi dalla finestra? :roll: :lol:
Signora Libertà, Signorina Fantasia
così preziosa come il vino
così gratis come la tristezza...

F. De André
Avatar utente
bobbisolo
Messaggi: 898
Iscritto il: 08 set 2017 10:31
Località: Campagnolacucchiaio&stagnola

Re: whisky

Messaggioda bobbisolo » 15 apr 2021 15:57

gianni femminella ha scritto:Sono sicuro che qui c'è qualche intenditore di rum. Qualche consiglio?


ho trovato grande soddisfazione con il VSOP di Trois Rivieres, agricolo... l'ho letto consigliato in un articolo di intravino e non sapendone mi sono fidato. Non costa neanche tantissimo.
Presi anche un doorly's XO, altra tipologia, mi è piaciuto meno perchè più dolcino, tuttavia mi è sembrato un buon rum a prezzo onesto, sempre per quel poco che ne capisco.
Avatar utente
andrea
Messaggi: 8241
Iscritto il: 06 giu 2007 11:38
Località: Bassa Brianza

Re: whisky

Messaggioda andrea » 15 apr 2021 17:22

gianni femminella ha scritto:Sono sicuro che qui c'è qualche intenditore di rum. Qualche consiglio?

Clairin, nelle varie declinazioni
Ti amo Licia!!!
mangè mangè nu sèi chi ve mangià

Spedisco entro 5 giorni lavorativi, sempre che riesca a trovare i vini nel casino della mia cantina
Avatar utente
gianni femminella
Messaggi: 2922
Iscritto il: 26 nov 2010 14:43
Località: Castiglione della Pescaia - Finale Emilia

Re: whisky

Messaggioda gianni femminella » 15 apr 2021 18:28

Dopo aver guardato un po' in giro segnalo che spiritacademy ha prezzi che mi sembrano centrati e offre spedizione gratuita.
Grazie a tutti.


tranne che a Max
emmerre
Messaggi: 31
Iscritto il: 04 apr 2009 10:49

Re: whisky

Messaggioda emmerre » 15 apr 2021 19:37

Alberto ha scritto:
emmerre ha scritto:
maxer ha scritto:..... CARONI CARONI CARONI

e poi ancora CARONI ..... :P

ma costa un pochetto :cry:


Dopo aver provato un Caroni serio restano solo due possibilità: o nessun altro rum oppure uno qualunque. Quindi tutto sommato non è neanche un cattivo investimento...

Eeeeh...e quando uno poi prova la Giamaica seria o la Martinica seria (i due capisaldi estremi del mondo r(h)um) cosa deve fare, gettarsi dalla finestra? :roll: :lol:



Mi tocca darti ragione: mi sa che ho un po' esagerato :lol:
È che l'enfasi messa da maxer mi ha fatto tornare in mente l'impressione che provai all'assaggio - non ricordo esattamente quale fosse l'etichetta, credo un 20 anni - e davvero mi sembrò giocasse in un altro campionato rispetto a tutto quello che avevo provato prima (e dopo). Chiaro che dipende anche da quello che uno ha bevuto...
Comunque se non è troppo tardi per fare un nome segnalo il DDL Port Mourant 12 anni imbottigliato da Compagnie des indes che ho aperto alcuni giorni fa: fruttato e aromatico il giusto, molto pulito in bocca, fine e persistente al contempo
Mike76
Messaggi: 1149
Iscritto il: 23 nov 2011 09:53
Località: Pontedera (PI)

Re: whisky

Messaggioda Mike76 » 15 apr 2021 21:38

Avatar utente
Kustenland
Messaggi: 272
Iscritto il: 18 ott 2007 12:11
Località: Muia

Re: whisky

Messaggioda Kustenland » 16 apr 2021 06:59

Sono un assoluto neofita nel campo.

Kilchoman 100% Islay decima edizione.
E’ il whisky che più mi è piaciuto tra quelli prodotti da questa piccola distilleria di Islay nata nel 2005.
Bevuto durante una degustazione su zoom guidata da uno dei proprietari, prodotto esclusivamente con orzo coltivato nella fattoria di proprietà raccolto tra il 2007-2009, tutte le fasi della produzione sono effettuate nella distilleria e gestite dalla famiglia Willis.
Maturato in botti ex-bourbon ed ex sherry oloroso, considerando la mia scarsa competenza nel campo lodefinirei mediamente torbato.
Per quel poco che posso capirne, al naso ha dei buoni profumi di frutta candita ed in bocca si sente la frutta ed un po’di fumo.
Per quanto mi riguarda whisky complesso ma molto bevibile.
Stefano
Avatar utente
gianni femminella
Messaggi: 2922
Iscritto il: 26 nov 2010 14:43
Località: Castiglione della Pescaia - Finale Emilia

Re: whisky

Messaggioda gianni femminella » 16 apr 2021 07:38

Kustenland ha scritto:Sono un assoluto neofita nel campo.

Kilchoman 100% Islay decima edizione.
E’ il whisky che più mi è piaciuto tra quelli prodotti da questa piccola distilleria di Islay nata nel 2005.
Bevuto durante una degustazione su zoom guidata da uno dei proprietari, prodotto esclusivamente con orzo coltivato nella fattoria di proprietà raccolto tra il 2007-2009, tutte le fasi della produzione sono effettuate nella distilleria e gestite dalla famiglia Willis.
Maturato in botti ex-bourbon ed ex sherry oloroso, considerando la mia scarsa competenza nel campo lodefinirei mediamente torbato.
Per quel poco che posso capirne, al naso ha dei buoni profumi di frutta candita ed in bocca si sente la frutta ed un po’di fumo.
Per quanto mi riguarda whisky complesso ma molto bevibile.


La recensione del link è relativa alla edizione 8. Forse confrontare le tue sensazioni con quelle di Napolitano ti può essere utile, sebbene non si tratti proprio della stessa bottiglia.

https://www.ilbevitoreraffinato.com/IBR/?p=7330
Avatar utente
Kustenland
Messaggi: 272
Iscritto il: 18 ott 2007 12:11
Località: Muia

Re: whisky

Messaggioda Kustenland » 16 apr 2021 08:03

gianni femminella ha scritto:
Kustenland ha scritto:Sono un assoluto neofita nel campo.

Kilchoman 100% Islay decima edizione.
E’ il whisky che più mi è piaciuto tra quelli prodotti da questa piccola distilleria di Islay nata nel 2005.
Bevuto durante una degustazione su zoom guidata da uno dei proprietari, prodotto esclusivamente con orzo coltivato nella fattoria di proprietà raccolto tra il 2007-2009, tutte le fasi della produzione sono effettuate nella distilleria e gestite dalla famiglia Willis.
Maturato in botti ex-bourbon ed ex sherry oloroso, considerando la mia scarsa competenza nel campo lodefinirei mediamente torbato.
Per quel poco che posso capirne, al naso ha dei buoni profumi di frutta candita ed in bocca si sente la frutta ed un po’di fumo.
Per quanto mi riguarda whisky complesso ma molto bevibile.


La recensione del link è relativa alla edizione 8. Forse confrontare le tue sensazioni con quelle di Napolitano ti può essere utile, sebbene non si tratti proprio della stessa bottiglia.

https://www.ilbevitoreraffinato.com/IBR/?p=7330


Grazie mille
Sono agli inizi ed ogni consiglio è bene accetto
Da quanto ho capito ci sono delle differenze tra i vari imbottigliamenti dovute alla diversa composizione delle botti in cui viene maturato.
Dì kilchoman ho provato quatto whisky ed erano completamente diversi uno dall’altro

La prossima settimana dovrei provare alcuni whisky prodotti dalla distilleria Tomatin.
Vi farò sapere
Stefano
Mon_ster
Messaggi: 35
Iscritto il: 11 dic 2017 23:08

Re: whisky

Messaggioda Mon_ster » 16 apr 2021 22:10

maxer ha scritto:..... CARONI CARONI CARONI

e poi ancora CARONI ..... :P

ma costa un pochetto :cry:


Ragazzi io non capirò mai l'hype per Caroni. E ne parla uno a cui piace tanto. Di certo non lo consiglierei per iniziare ad approfondire questo distillato. È un rum peculiare, a cui secondo me si può arrivare solo dopo aver rodato il palato.

Ci siamo mai chiesti da dove arrivino le note tipiche di Caroni, ossia gasolio/grasso da officina/gomma bruciata/catrame? Sono gli aromi tipici delle code, la parte che normalmente viene scartata (o opportunamente selezionata) quando si distilla. E, come confermatomi privatamente da un produttore caraibico, il fatto che il distillato di Caroni ne sia piano zeppo è perché gli alambicchi sono sempre stati condotti alla cazzo di cane.

Una volta che si ha questo in testa, possiamo procedere. Di certo le cifre attuali sono folli e senza senso.
maxer
Messaggi: 4569
Iscritto il: 10 lug 2017 10:38
Località: emisfero boreale

Re: whisky

Messaggioda maxer » 17 apr 2021 10:24

Mon_ster ha scritto:
maxer ha scritto:..... CARONI CARONI CARONI

e poi ancora CARONI ..... :P

ma costa un pochetto :cry:


Ragazzi io non capirò mai l'hype per Caroni. E ne parla uno a cui piace tanto. Di certo non lo consiglierei per iniziare ad approfondire questo distillato. È un rum peculiare, a cui secondo me si può arrivare solo dopo aver rodato il palato.

Ci siamo mai chiesti da dove arrivino le note tipiche di Caroni, ossia gasolio/grasso da officina/gomma bruciata/catrame? Sono gli aromi tipici delle code, la parte che normalmente viene scartata (o opportunamente selezionata) quando si distilla. E, come confermatomi privatamente da un produttore caraibico, il fatto che il distillato di Caroni ne sia piano zeppo è perché gli alambicchi sono sempre stati condotti alla cazzo di cane.

Una volta che si ha questo in testa, possiamo procedere. Di certo le cifre attuali sono folli e senza senso.

.....
# - una premessa :

non sono un grande bevitore di Rum

# - perché amo solo CARONI (di solito, alla fine di un pasto ma solo al ristorante e quando lo trovo)

a) sono un amante delle "code", da quelle del Vino (sotto forma di sedimenti nelle bottiglie di annata, leggi Veronelli), a quelle delle Grappe (Romano Levi docet), a quelle "di cavallo" delle bionde (non intese come birre)

b) bevo spesso Whisky, ma solamente torbato scozzese delle Islay : sapori forti, petrolio, fumo, nafta, torba bruciata, olio esausto di autocarro anziano
In più, non sopporto né Cognac né Armagnac

c) sono un vecchio tabagista : tra i superalcolici, le mie papille gustative apprezzano solo gusti energici e taurini

# - perché consiglio il Rum Caroni a Gianni :

conosco e leggo Gianni da un po' di tempo : penso che, come ogni "toscanaccio" negli anni giovanili, è stato costretto a bere quei durissimi Chianti dai tannini graffianti e laceranti il palato (riconosco comunque che ultimamente si è molto affinato, con la mutazione dello stile dei suoi vini preferiti)
Per cui lo trovo pronto per un Caroni perché, dopo aver bevuto barili su barili di quel Sangiovese vecchio stile ( :mrgreen: ), quel periodo ha avuto almeno il pregio di preparar le sue papille a degustarlo con viva e vibrante soddisfazione
.....

che poi i prezzi abbiano raggiunto quotazioni fuori di testa, siamo d' accordo : il fatto è che ci sono pochissime bottiglie sul mercato rispetto alla grande richiesta mondiale

La solita legge rompiballe del mercato
:evil:
carpe diem 8)
win_67
Messaggi: 284
Iscritto il: 29 mar 2009 17:21

Re: whisky

Messaggioda win_67 » 17 apr 2021 18:45

Qualcuno ha assaggiato Springbank 18 Years Old Campbeltown Single Malt Scotch Whisky?
Il genere mi piace, ma prima di affrontare la spesa chiedevo pareri in merito.
Avatar utente
gianni femminella
Messaggi: 2922
Iscritto il: 26 nov 2010 14:43
Località: Castiglione della Pescaia - Finale Emilia

Re: whisky

Messaggioda gianni femminella » 20 apr 2021 21:14

Se mi sopportate parlo brevemente di un rum Clairin Casimiro 2018 Haiti:
Una nota per me del tutto inconsueta, letteralmente verdurosa, con la quale devo fare i conti. Poi gomma, gelsomino, liquirizia. Bocca asciutta, non severa, che sul palato, dopo qualche secondo, indulge anche a una certa dolcezza e richiama la sua origine , la canna da zucchero.
Ecco, se non avete mai provato il succo fresco di canna, appena finisce la pandemia, fate un viaggio in un paese tropicale e assaggiatela, è una cosa meravigliosa.

P.s. vedo ora che hanno usato anche citronella, zenzero e anice. A leggerlo ritrovo chiaramente la citronella, che forse fa riferimento alle note vegetali di cui sopra, meno l'anice, per niente lo zenzero.
maxer
Messaggi: 4569
Iscritto il: 10 lug 2017 10:38
Località: emisfero boreale

whisky e rhum

Messaggioda maxer » 21 apr 2021 10:08

..... a questo punto, ci tocca correggere il titolo dell' argomento .....

sempre per colpa del 'solito' Gianni :mrgreen: :wink:
carpe diem 8)
Avatar utente
gianni femminella
Messaggi: 2922
Iscritto il: 26 nov 2010 14:43
Località: Castiglione della Pescaia - Finale Emilia

Re: whisky

Messaggioda gianni femminella » 29 apr 2021 21:37

Facciamo una petizione. Orso, laggiù a Sozzigalli, cambia il titolo in whisky e distillati, grazie.
Mi è capitato un brandy Heritage Caffo del 1970.
Ha 42 gradi che marcano abbastanza. Liquirizia, alloro, vaniglia, zucchero a velo, le spezie della farmacia di santa Maria Novella 8) . Palato leggerino, va via in punta di piedi, in dolcezza. Quarantasei anni di botte gli hanno dato il fascino dell'età, più che la saggezza della maturità raggiunta.

Torna a “Vino&Co.: polemiche e opinioni”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Gavedano82, Glennacurn e 1 ospite