Champagne, il thread definitivo

Uno spazio per tutti, esperti o meno, appassionati o semplicemente incuriositi dall'affascinante mondo del vino: domande, idee, opinioni...
Avatar utente
bobbisolo
Messaggi: 885
Iscritto il: 08 set 2017 10:31
Località: Campagnolacucchiaio&stagnola

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda bobbisolo » 22 feb 2021 15:27

vinogodi ha scritto:
bobbisolo ha scritto:
vinogodi ha scritto:...ho bevuto una mezza bombetta atomica ... :shock: :shock: :shock:


con o senza velina?
... purtroppo senza velina né astuccio, che me l'hanno parzialmente fatto schifare da subito , presentandosi , 'sta boccia, nuda come un verme . Poi però , nonostante la ritrosia per l'apparenza, l'ho aperta e ... sorpresona!!!!!!! Astuccio e velina non avevano scalfitò la grande presenza scenica sensoriale di questo Champagne invero piuttosto esclusivo ... ma che buono : vigoroso, di originalità spiazzante, tagliente ma di grande spessore ... fra i più buoni di questo triste inizio di 2021... 8)


mi resta un dubbio da sciogliere, direi il più importante... naturale o industrial-convenzionale?
vinogodi
Messaggi: 30831
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda vinogodi » 22 feb 2021 15:44

bobbisolo ha scritto:
vinogodi ha scritto:
bobbisolo ha scritto:
vinogodi ha scritto:...ho bevuto una mezza bombetta atomica ... :shock: :shock: :shock:


con o senza velina?
... purtroppo senza velina né astuccio, che me l'hanno parzialmente fatto schifare da subito , presentandosi , 'sta boccia, nuda come un verme . Poi però , nonostante la ritrosia per l'apparenza, l'ho aperta e ... sorpresona!!!!!!! Astuccio e velina non avevano scalfitò la grande presenza scenica sensoriale di questo Champagne invero piuttosto esclusivo ... ma che buono : vigoroso, di originalità spiazzante, tagliente ma di grande spessore ... fra i più buoni di questo triste inizio di 2021... 8)


mi resta un dubbio da sciogliere, direi il più importante... naturale o industrial-convenzionale?

...Récoltant Manipoulant ispirato , "mezzo naturale" in quanto con una protesi metallica al femore dopo incidente stradale e "mezzo biodinamico" in quanto ha letto Steiner , c'ha fatto una liberatrice risata al capitolo cornoletame / fasi lunari / energia cosmica ma poi si è convinto e riempito di santini propiziatori la cantina e tappezzato la saletta assaggi adiacente la sala di vinificazione di bottiglie di Nicholas Joly (soprattutto Clos de La Culee de Serrant pre 2010 ) ... 8)
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
Avatar utente
bobbisolo
Messaggi: 885
Iscritto il: 08 set 2017 10:31
Località: Campagnolacucchiaio&stagnola

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda bobbisolo » 22 feb 2021 17:59

vinogodi ha scritto:...Récoltant Manipoulant ispirato , "mezzo naturale" in quanto con una protesi metallica al femore dopo incidente stradale e "mezzo biodinamico" in quanto ha letto Steiner , c'ha fatto una liberatrice risata al capitolo cornoletame / fasi lunari / energia cosmica ma poi si è convinto e riempito di santini propiziatori la cantina e tappezzato la saletta assaggi adiacente la sala di vinificazione di bottiglie di Nicholas Joly (soprattutto Clos de La Culee de Serrant pre 2010 ) ... 8)



troppo difficile.. google non mi propone risultati alla voce "recoltant manipulant avec une prothese au femur"... ma neanche scrivendo "producteur champagne avec etiquettes de vins de Joly dans la salle degustation"

mi arrendo... :mrgreen:
vinogodi
Messaggi: 30831
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda vinogodi » 22 feb 2021 20:27

...10.05...fenomenale...
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
Avatar utente
andrea
Messaggi: 8235
Iscritto il: 06 giu 2007 11:38
Località: Bassa Brianza

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda andrea » 24 feb 2021 19:37

lucastoner ha scritto:Tarlant - Cuvèe Louise(vendemmia 2002/2003 con sboccatura 2018) :
Beh...beh...mica male...
Colore dorato intenso , che mi anticipa una complessità notevole al naso.
Il legnetto con una leggerissima nota vanigliata si sente ancora, ma se ne va dopo poco. Restano i frutti rossi e delle belle note di panificazione e arachide.
Ha un'acidità che fa presupporre abbia una gran bella vita davanti a sè e una bolla da manuale.

Minchia mica male!!!!!! :mrgreen: Vino sontuoso, complesso, pieno... veramente un classico da manuale.

Ah! è Louis

:wink: :wink: :wink:
Ti amo Licia!!!
mangè mangè nu sèi chi ve mangià

Spedisco entro 5 giorni lavorativi, sempre che riesca a trovare i vini nel casino della mia cantina
Avatar utente
www.vdv-vinodivino.com
Messaggi: 36717
Iscritto il: 06 giu 2007 18:48
Località: Cadrezzate
Contatta:

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda www.vdv-vinodivino.com » 25 feb 2021 10:36

vinogodi ha scritto:...10.05...fenomenale...


Grazie Marco,
in un mondo fatto dei "soliti noti" leggere il tuo pensiero su un mio champagne mi lusinga, ancor più sapere che lo reputi fenomenale.
Spedizione immediata a pagamento effettuato
champagne
[email protected] Tel 335 5714610
La fattura va richiesta all' ordine, in caso contrario emetto ricevuta fiscale.
Per offerte dirette : http://www.vdv-vinodivino.com/newsletter.asp
vinogodi
Messaggi: 30831
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda vinogodi » 25 feb 2021 14:34

www.vdv-vinodivino.com ha scritto:
vinogodi ha scritto:...10.05...fenomenale...


Grazie Marco,
in un mondo fatto dei "soliti noti" leggere il tuo pensiero su un mio champagne mi lusinga, ancor più sapere che lo reputi fenomenale.
...tagliente e rusticano, di personalità splendida ed attizzante ... le altre me le tengo per un bel pò... :wink:
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
vinogodi
Messaggi: 30831
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda vinogodi » 25 feb 2021 14:38

vinogodi ha scritto:
www.vdv-vinodivino.com ha scritto:
vinogodi ha scritto:...10.05...fenomenale...


Grazie Marco,
in un mondo fatto dei "soliti noti" leggere il tuo pensiero su un mio champagne mi lusinga, ancor più sapere che lo reputi fenomenale.
...tagliente e rusticano, di personalità splendida ed attizzante ... le altre me le tengo per un bel pò... :wink:
...so che sembrerebbe una "pubblicità progresso" , ma spiegare agli amici forumisti di quel che si tratta tecnicamente , farebbe piacere ai tanti che avranno il privilegio di poterlo apprezzare...
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
Avatar utente
andrea
Messaggi: 8235
Iscritto il: 06 giu 2007 11:38
Località: Bassa Brianza

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda andrea » 25 feb 2021 20:11

Infatti. Di che si sta parlando?
Ti amo Licia!!!
mangè mangè nu sèi chi ve mangià

Spedisco entro 5 giorni lavorativi, sempre che riesca a trovare i vini nel casino della mia cantina
vinogodi
Messaggi: 30831
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda vinogodi » 25 feb 2021 20:29

andrea ha scritto:Infatti. Di che si sta parlando?
...Cuvee 10.05 La Cinquantieme extra brut millesimee 2012 Olivier Pere & Fils. Andrea, tu diresti che è stato perpetrato un infanticidio, ma ha spalla acida incredibile e struttura che sembra un un Cristal giovanissimo...ma meglio per complessità. Dichiara Extra Brut ma il dosaggio sembra nullo, una spinta " selvaggia" ...Raramente ho assaggiato tanta energia. Penso sia una serie o edizione limitatissima e la cosa mi manda in depressione... :cry:
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
Avatar utente
andrea
Messaggi: 8235
Iscritto il: 06 giu 2007 11:38
Località: Bassa Brianza

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda andrea » 25 feb 2021 20:36

vinogodi ha scritto:
andrea ha scritto:Infatti. Di che si sta parlando?
...Cuvee 10.05 La Cinquantieme extra brut millesimee 2012 Olivier Pere & Fils. Andrea, tu diresti che è stato perpetrato un infanticidio, ma ha spalla acida incredibile e struttura che sembra un un Cristal giovanissimo...ma meglio per complessità. Dichiara Extra Brut ma il dosaggio sembra nullo, una spinta " selvaggia" ...Raramente ho assaggiato tanta energia. Penso sia una serie o edizione limitatissima e la cosa mi manda in depressione... :cry:

Purtroppo ho perso il giro di andare a trovare Davide spesso :cry: devo recuperare...
Ti amo Licia!!!
mangè mangè nu sèi chi ve mangià

Spedisco entro 5 giorni lavorativi, sempre che riesca a trovare i vini nel casino della mia cantina
Avatar utente
www.vdv-vinodivino.com
Messaggi: 36717
Iscritto il: 06 giu 2007 18:48
Località: Cadrezzate
Contatta:

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda www.vdv-vinodivino.com » 25 feb 2021 20:39

andrea ha scritto:
vinogodi ha scritto:
andrea ha scritto:Infatti. Di che si sta parlando?
...Cuvee 10.05 La Cinquantieme extra brut millesimee 2012 Olivier Pere & Fils. Andrea, tu diresti che è stato perpetrato un infanticidio, ma ha spalla acida incredibile e struttura che sembra un un Cristal giovanissimo...ma meglio per complessità. Dichiara Extra Brut ma il dosaggio sembra nullo, una spinta " selvaggia" ...Raramente ho assaggiato tanta energia. Penso sia una serie o edizione limitatissima e la cosa mi manda in depressione... :cry:

Purtroppo ho perso il giro di andare a trovare Davide spesso :cry: devo recuperare...




Andrea lo sai che ti aspetto a braccia aperte , anzi a bocce aperte :P :P :P
Spedizione immediata a pagamento effettuato
champagne
[email protected] Tel 335 5714610
La fattura va richiesta all' ordine, in caso contrario emetto ricevuta fiscale.
Per offerte dirette : http://www.vdv-vinodivino.com/newsletter.asp
Avatar utente
www.vdv-vinodivino.com
Messaggi: 36717
Iscritto il: 06 giu 2007 18:48
Località: Cadrezzate
Contatta:

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda www.vdv-vinodivino.com » 25 feb 2021 20:41

vinogodi ha scritto:
vinogodi ha scritto:
www.vdv-vinodivino.com ha scritto:
vinogodi ha scritto:...10.05...fenomenale...


Grazie Marco,
in un mondo fatto dei "soliti noti" leggere il tuo pensiero su un mio champagne mi lusinga, ancor più sapere che lo reputi fenomenale.
...tagliente e rusticano, di personalità splendida ed attizzante ... le altre me le tengo per un bel pò... :wink:
...so che sembrerebbe una "pubblicità progresso" , ma spiegare agli amici forumisti di quel che si tratta tecnicamente , farebbe piacere ai tanti che avranno il privilegio di poterlo apprezzare...




Marco in effetti sono molto combattuto, perchè quando parlo dei miei vini ho sempre il timore che vengo considerato il commerciante di turno che parla per farsi della pubblicità ....
Spedizione immediata a pagamento effettuato
champagne
[email protected] Tel 335 5714610
La fattura va richiesta all' ordine, in caso contrario emetto ricevuta fiscale.
Per offerte dirette : http://www.vdv-vinodivino.com/newsletter.asp
vinogodi
Messaggi: 30831
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda vinogodi » 25 feb 2021 21:13

www.vdv-vinodivino.com ha scritto:
vinogodi ha scritto:
vinogodi ha scritto:
www.vdv-vinodivino.com ha scritto:
vinogodi ha scritto:...10.05...fenomenale...


Grazie Marco,
in un mondo fatto dei "soliti noti" leggere il tuo pensiero su un mio champagne mi lusinga, ancor più sapere che lo reputi fenomenale.
...tagliente e rusticano, di personalità splendida ed attizzante ... le altre me le tengo per un bel pò... :wink:
...so che sembrerebbe una "pubblicità progresso" , ma spiegare agli amici forumisti di quel che si tratta tecnicamente , farebbe piacere ai tanti che avranno il privilegio di poterlo apprezzare...




Marco in effetti sono molto combattuto, perchè quando parlo dei miei vini ho sempre il timore che vengo considerato il commerciante di turno che parla per farsi della pubblicità ....
...fa finta di essere un semplice appassionato e non addentrarti in giudizi che possono sembrare " di parte" , ma didatticamente spiegaci. Grazie...
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
Avatar utente
andrea
Messaggi: 8235
Iscritto il: 06 giu 2007 11:38
Località: Bassa Brianza

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda andrea » 25 feb 2021 22:01

www.vdv-vinodivino.com ha scritto:Andrea lo sai che ti aspetto a braccia aperte , anzi a bocce aperte :P :P :P

Arrivo, arrivo 8)
Ti amo Licia!!!
mangè mangè nu sèi chi ve mangià

Spedisco entro 5 giorni lavorativi, sempre che riesca a trovare i vini nel casino della mia cantina
Avatar utente
www.vdv-vinodivino.com
Messaggi: 36717
Iscritto il: 06 giu 2007 18:48
Località: Cadrezzate
Contatta:

Cuvée 10.05 La Cinquantième 2012 extra brut

Messaggioda www.vdv-vinodivino.com » 04 mar 2021 21:57

Ciao a tutti,
da anni oramai non scrivo più di vino, in generale ma sopratutto dei miei vini.
Il mio ruolo di commerciante non mi fa sentire libero di poter esprime liberamente la mia opinione di grande appassionato e bevitore quale sono.
Stimolato da più persone, ma in particolare dal grande Marco (alias Vinogodi) per il quale nutro immensa stima e considerazione, mi sono deciso nel raccontarvi come è nata e cosa rappresenta per me la Cuvée 10.05 la Cinquantième 2012 extra brut

Innanzitutto perchè “10.05 La Cinquantième”

10 - sono gli anni che mio figlio David ha compiuto nel 2020
05 - (50 girato ) i 50 anni che ho compiuto nel 2020
Da qua La Cinquantième....

Millesimato 2012 - Dosaggio Zero

Tirage Marzo 2013
Degorgement Aprile 2020

Uvaggio:
50% Pinot Noir
25% Pinot Meunier
25% Chardonnay

Anche se ho sempre interagito con i miei vari produttori nella produzione e selezione delle cuvée, un mio champagne non ero mai riuscito a farlo prima d' ora.
Dopo la nascita di David nel settembre 2010, ho sentito il desiderio di creare una cuvée per lui, non un etichetta da applicare ad una bottiglia ma una vera e propria cuvée con le caratteristiche e le peculiarità che desideravo e che cerco in uno champagne .
Nel settembre 2010 nasce appunto David, per questo motivo non ho potuto seguire ne la vendemmia ne le creazioni delle masse.
La vendemmia 2011 purtroppo non è stata delle migliori, ma soprattutto non ho trovato nell' annata le caratteristiche per poter fare la mia cuvée quindi, nonostante mi sia impegnato al massimo, il progetto ahimè è stato rimandato.
Arriva la vendemmia 2012, a mio parere la migliore che io abbia mai vissuto; si ok qualcuno di voi mi direbbe la 2002, altri la 2008, etc etc
Personalmente reputo la 2012 migliore perchè l' annata è trascorsa senza ne alti ne bassi ( esempio la 2002 è stata fantastica causa la gelata di marzo che ha ridotto sensibilmente la produzione ) ma perfetta e lineare , di conseguenza le piante hanno vissuto serene ed hanno creato i frutti nella condizione migliore , per questo per me la 2012 è la massima espressione dello champagne .
Fin dai primi assaggi avevo capito che era l' anno giusto, dovevo solo decidere che uvaggio fare, in purezza o no? utilizzo i 3 vitigni o solo 2 ? Di una cosa ero certo, non avrei mai fatto solo chardonnay.
Dopo parecchi assaggi e valutazioni , ho avuto la possibilità di attingere ad una piccolissima massa di Pinot Noir da vecchia vigna, ( 200 litri circa ) una vigna centenaria oramai ai limiti minimi produttivi, ma tanto tanto magica.....
Aggiungerci 1/4 di Chardonnay anch'esso da vecchia vigna ed 1/4 di Pinot Menunier, splendidamente rappresentativo della Valle della Marne, è venuto naturale: avevo creato il mio champagne , la mia cuvee!!!
Questo accadeva nel febbraio del 2013
Il primo assaggio da bottiglia sui lieviti l' ho fatto nell' estate del 2015, purtroppo ebbi la mia prima delusione, il vino le aveva tutte: era acido, aspro, amaro, imbevibile e maledettamente cattivo.
Riassaggiai il vino la primavera del 2016, era la copia del vino che avevo provato l' anno prima, seconda vera delusione ed iniziai seriamente a preoccuparmi.
Terzo assaggio novembre 2016: la sensazione era che il vino stesse cambiando, ma tutte le sensazioni negative erano ben presenti, oramai ero rassegnato e poi ero concentrato al lavoro di Natale che oramai era alle porte.
Nell' estate del 2017 provo per la quarta volta il vino, quando realmente le speranze d' aver creato qualcosa di interessante erano al lumicino, che succede? Il vino ha subito un cambiamento: è sempre amarissimo, acido aspro e scomposto ma decisamente migliore , il cambiamento mi ha fatto ritornare almeno la speranza.
Riassaggio il vino 2 volte nella primavera del 2018 a distanza di 1 mese circa; questi 2 assaggi mi hanno rassicurato , il vino è cambiato radicalmente , ora finalmente l’ acidità c’e’ ma non è fastidiosa, la sapidità e la mineralità è ben presente ,sento il gesso , l’ amaro che ho sempre odiato nello champagne è sparito, addirittura percepisco dei sentori floreali molto interessanti. Sono contentissimo, ora ho una certezza: è solo questione di tempo …..
Nell’ autunno del 2018 il vino ha subito un’ulteriore miglioramento, sono gasatissimo ed entusiasta, non sto nella pelle dalla felicità, a tal punto da iniziare a pensare alla data della sboccatura, tra l’altro avevo già superato il termine minimo che mi ero prefissato dei 60 mesi sui lieviti .
Dopo vari ragionamenti e riflessioni decido di fare la sboccatura nella primavera del 2019, penso che 72 mesi sui lieviti sono sufficienti; l’ idea a questo punto è lasciare riposare il vino 6 mesi dopo la sboccatura prima di iniziare ad apprezzarlo .
Peccato che il vino ha fatto un passo indietro , anzi due passi indietro o forse tre!!!
Rimando la sboccatura a data da destinarsi.
Non ci penso più fino dicembre del 2019, nel periodo prenatalizio bevo 1 bottiglia, mi piace tantissimo , è acido come lo desidero e come piace a me, è sapidissimo e minerale , una lama di coltello , secchissimissimo.
Ma non solo, finalmente i lieviti si sentono , eccome se si sentono …. profumi di pane tostato e panettone , noccioline tostate… fiori, tanti fiori….
Dopo un paio di bottiglie bevute nel gennaio 2020 decido di fare la sboccatura fine marzo primi di aprile; ora tutte le mie energie sono destinate al dosaggio…
E’ stata veramente una scelta difficile, sofferta e credetemi, coraggiosa.
Ha scelto il cuore non la mente
Dosaggio ZERO!!!!
Sboccatura effettuata il 3 Aprile 2020, quindi 84 mesi sui lieviti

Visto l’ anno 2020 è stato molto facile dare quel nome alla cuvée

A maggio apro la prima bottiglia, sono davvero curioso non sto nella pelle.
Qualcosa non va, prevale l’ acido ed il sentore di mela verde, la bolla finissima nel bicchiere sparisce, non capisco cosa sta succedendo… Voglio rifletterci
Nell’ arco del mese ne apro altre, mi rendo conto che sta migliorando di giorno in giorno, capisco che la sboccatura ed il trasporto ha scosso il vino, deve riposare!
In giugno e luglio bevo qualche bottiglia , una più buona dell’ altra , il vino sta progressivamente migliorando.
Ma è con la fine dell’ estate che lo champagne ha subito un cambiamento importante e radicale.
Ora lo champagne ha una sua personalità ben espressa, sono felicissimo perchè è realmente ciò che desideravo.
Sono orgoglioso gasato ed entusiasta , c’e’ l’ ho fatta!!!
Non è per niente uno champagne facile da bere, sicuramente per apprezzarlo bisogna aver un palato predisposto ed allenato.

Questa cuvée è unica e non sarà mai più riprodotta

Le bottiglie prodotte sono 480

120 le ho messe via per David, 120 destinate al mio consumo personale le altre sono a disposizione

Questo champagne non è stato creato per business, ma per passione, per scommessa con me stesso e per lasciare un segno e qlc bottiglia unica e memorabile a mio figlio David

Mi scuso se vi ho annoiato con queste memorie

Vi garantisco che non ho fatto questo post per promuovere questo vino.

Concludo nel ringraziare la famiglia Olivier e ahimè mia moglie che mi è sempre stata vicina in tutte le pazzie che ho fatto (tanto non leggerà mai)

Un abbraccio a tutti

Davide
Ultima modifica di www.vdv-vinodivino.com il 05 mar 2021 01:44, modificato 1 volta in totale.
Spedizione immediata a pagamento effettuato
champagne
[email protected] Tel 335 5714610
La fattura va richiesta all' ordine, in caso contrario emetto ricevuta fiscale.
Per offerte dirette : http://www.vdv-vinodivino.com/newsletter.asp
Avatar utente
lloyd142
Messaggi: 905
Iscritto il: 20 feb 2008 15:31
Località: legnano

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda lloyd142 » 04 mar 2021 22:24

Beh...a sto punto manca solo un piccolo particolare.... se possibile :mrgreen: :mrgreen:
Guido_88
Messaggi: 104
Iscritto il: 25 nov 2020 08:56

Re: Cuvée 10.05 La Cinquantième 2012 extra brut

Messaggioda Guido_88 » 05 mar 2021 00:36

www.vdv-vinodivino.com ha scritto:Ciao a tutti,
da anni oramai non scrivo più di vino, in generale ma sopratutto dei miei vini.
Il mio ruolo di commerciante non mi fa sentire libero di poter esprime liberamente la mia opinione di grande appassionato e bevitore quale sono.
Stimolato da più persone, ma in particolare dal grande Marco (alias Vinogodi) per il quale nutro immensa stima e considerazione, mi sono deciso nel raccontarvi come è nata e cosa rappresenta per me la Cuvée 10.05 la Cinquantième 2012 extra brut

Innanzitutto perchè “10.05 La Cinquantième”

10 - sono gli anni che mio figlio David ha compiuto nel 2020
05 - (50 girato ) i 50 anni che ho compiuto nel 2020
Da qua La Cinquantième....

Millesimato 2012 - Dosaggio Zero

Tirage Marzo 2013
Degorgement Aprile 2020

Uvaggio:
50% Pinot Noir
25% Pinot Meunier
25% Chardonnay

Anche se ho sempre interagito con i miei vari produttori nella produzione e selezione delle cuvée, un mio champagne non ero mai riuscito a farlo prima d' ora.
Dopo la nascita di David nel settembre 2010, ho sentito il desiderio di creare una cuvée per lui, non un etichetta da applicare ad una bottiglia ma una vera e propria cuvée con le caratteristiche e le peculiarità che desideravo e che cerco in uno champagne .
Nel settembre 2010 nasce appunto David, per questo motivo non ho potuto seguire ne la vendemmia ne le creazioni delle masse.
La vendemmia 2011 purtroppo non è stata delle migliori, ma soprattutto non ho trovato nell' annata le caratteristiche per poter fare la mia cuvée quindi, nonostante mi sia impegnato al massimo, il progetto ahimè è stato rimandato.
Arriva la vendemmia 2012, a mio parere la migliore che io abbia mai vissuto; si ok qualcuno di voi mi direbbe la 2002, altri la 2008, etc etc
Personalmente reputo la 2012 migliore perchè l' annata è trascorsa senza ne alti ne bassi ( esempio la 2002 è stata fantastica causa la gelata di marzo che ha ridotto sensibilmente la produzione ) ma perfetta e lineare , di conseguenza le piante hanno vissuto serene ed hanno creato i frutti nella condizione migliore , per questo per me la 2012 è la massima espressione dello champagne .
Fin dai primi assaggi avevo capito che era l' anno giusto, dovevo solo decidere che uvaggio fare, in purezza o no? utilizzo i 3 vitigni o solo 2 ? Di una cosa ero certo, non avrei mai fatto solo chardonnay.
Dopo parecchi assaggi e valutazioni , ho avuto la possibilità di attingere ad una piccolissima massa di Pinot Noir da vecchia vigna, ( 200 litri circa ) una vigna centenaria oramai ai limiti minimi produttivi, ma tanto tanto magica.....
Aggiungerci 1/4 di Chardonnay anch'esso da vecchia vigna ed 1/4 di Pinot Menunier, splendidamente rappresentativo della Valle della Marne, è venuto naturale: avevo creato il mio champagne , la mia cuvee!!!
Questo accadeva nel febbraio del 2013
Il primo assaggio da bottiglia sui lieviti l' ho fatto nell' estate del 2015, purtroppo ebbi la mia prima delusione, il vino le aveva tutte: era acido, aspro, amaro, imbevibile e maledettamente cattivo.
Riassaggiai il vino la primavera del 2016, era la copia del vino che avevo provato l' anno prima, seconda vera delusione ed iniziai seriamente a preoccuparmi.
Terzo assaggio novembre 2016: la sensazione era che il vino stesse cambiando, ma tutte le sensazioni negative erano ben presenti, oramai ero rassegnato e poi ero concentrato al lavoro di Natale che oramai era alle porte.
Nell' estate del 2017 provo per la quarta volta il vino, quando realmente le speranze d' aver creato qualcosa di interessante erano al lumicino, che succede? Il vino ha subito un cambiamento: è sempre amarissimo, acido aspro e scomposto ma decisamente migliore , il cambiamento mi ha fatto ritornare almeno la speranza.
Riassaggio il vino 2 volte nella primavera del 2018 a distanza di 1 mese circa; questi 2 assaggi mi hanno rassicurato , il vino è cambiato radicalmente , ora finalmente l’ acidità c’e’ ma non è fastidiosa, la sapidità e la mineralità è ben presente ,sento il gesso , l’ amaro che ho sempre odiato nello champagne è sparito, addirittura percepisco dei sentori floreali molto interessanti. Sono contentissimo, ora ho una certezza: è solo questione di tempo …..
Nell’ autunno del 2018 il vino ha subito un’ulteriore miglioramento, sono gasatissimo ed entusiasta, non sto nella pelle dalla felicità, a tal punto da iniziare a pensare alla data della sboccatura, tra l’altro avevo già superato il termine minimo che mi ero prefissato dei 60 mesi sui lieviti .
Dopo vari ragionamenti e riflessioni decido di fare la sboccatura nella primavera del 2019, penso che 72 mesi sui lieviti sono sufficienti; l’ idea a questo punto è lasciare riposare il vino 6 mesi dopo la sboccatura e prima di iniziare ad apprezzarlo .
Peccato che il vino ha fatto un passo indietro , anzi due passi indietro o forse tre!!!
Rimando la sboccatura a data da destinarsi.
Non ci penso più fino dicembre del 2019, nel periodo prenatalizio bevo 1 bottiglia, mi piace tantissimo , è acido come lo desidero e come piace a me, è sapidissimo e minerale , una lama di coltello , secchissimissimo.
Ma non solo, finalmente i lieviti si sentono , eccome se si sentono …. profumi di pane tostato e panettone , noccioline tostate… fiori, tanti fiori….
Dopo un paio di bottiglie bevute nel gennaio 2020 decido di fare la sboccatura fine marzo primi di aprile; ora tutte le mie energie sono destinate al dosaggio…
E’ stata veramente una scelta difficile, sofferta e credetemi, coraggiosa.
Ha scelto il cuore non la mente
Dosaggio ZERO!!!!
Sboccatura effettuata il 3 Aprile 2020, quindi 84 mesi sui lieviti

Visto l’ anno 2020 è stato molto facile dare quel nome alla cuvée

A maggio apro la prima bottiglia, sono davvero curioso non sto nella pelle.
Qualcosa non va, prevale l’ acido ed il sentore di mela verde, la bolla finissima nel bicchiere sparisce, non capisco cosa sta succedendo… Voglio rifletterci
Nell’ arco del mese ne apro altre, mi rendo conto che sta migliorando di giorno in giorno, capisco che la sboccatura ed il trasporto ha scosso il vino, deve riposare!
In giugno e luglio bevo qualche bottiglia , una più buona dell’ altra , il vino sta progressivamente migliorando.
Ma è con la fine dell’ estate che lo champagne ha subito un cambiamento importante e radicale.
Ora lo champagne ha una sua personalità ben espressa, sono felicissimo perchè è realmente ciò che desideravo.
Sono orgoglioso gasato ed entusiasta , c’e’ l’ ho fatta!!!
Non è per niente uno champagne facile da bere, sicuramente per apprezzarlo bisogna aver un palato predisposto ed allenato.

Questa cuvée è unica e non sarà mai più riprodotta

Le bottiglie prodotte sono 480

120 le ho messe via per David, 120 destinate al mio consumo personale le altre sono a disposizione

Questo champagne non è stato creato per business, ma per passione, per scommessa con me stesso e per lasciare un segno e qlc bottiglia unica e memorabile a mio figlio David

Mi scuso se vi ho annoiato con queste memorie

Vi garantisco che non ho fatto questo post per promuovere questo vino.

Concludo nel ringraziare la famiglia Olivier e ahimè mia moglie che mi è sempre stata vicina in tutte le pazzie che ho fatto (tanto non leggerà mai)

Un abbraccio a tutti

Davide


Storia bellissima! :)
1010
Messaggi: 595
Iscritto il: 06 giu 2007 13:21

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda 1010 » 05 mar 2021 12:38

Bellissima la storia e soprattutto anche il contenuto della bottiglia. Davide è prima di tutto un grande appassionato e competente conoscitore di vini, poi un venditore. Sono onorato di essere un suo amico ed ho avuto il piacere di avere una di queste bottiglie, che non ho ancora aperta perché vorrei condividerla con altri amici e non berla da solo. Aspetterò, per questo, tempi migliori. Ma fidandomi cecamente di Davide e di Marco Vinogodi so che non resterò deluso, anzi.
ORSO85
Messaggi: 1447
Iscritto il: 26 gen 2017 11:04
Contatta:

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda ORSO85 » 05 mar 2021 13:12

Grande Davide, che bella cosa che hai fatto per tuo figlio.

Avessi le capacità per farlo anche io ti prenderei ad esempio.
Ti scrivo per il prezzo ecc, ero già curioso ma vista la tua descrizione la vorrei prendere.
http://www.latanadelvino.com
Non spedisco il venerdì per evitare di lasciare il vostro vino in deposito dai corrieri.
Spedisco il giorno successivo alla visualizzazione del pagamento, consegna in 24/48h.
vinogodi
Messaggi: 30831
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda vinogodi » 05 mar 2021 14:06

ORSO85 ha scritto:Grande Davide, che bella cosa che hai fatto per tuo figlio.

Avessi le capacità per farlo anche io ti prenderei ad esempio.
Ti scrivo per il prezzo ecc, ero già curioso ma vista la tua descrizione la vorrei prendere.
...già opzionate le 240 rimaste... :lol:
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
ORSO85
Messaggi: 1447
Iscritto il: 26 gen 2017 11:04
Contatta:

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda ORSO85 » 05 mar 2021 14:07

vinogodi ha scritto:
ORSO85 ha scritto:Grande Davide, che bella cosa che hai fatto per tuo figlio.

Avessi le capacità per farlo anche io ti prenderei ad esempio.
Ti scrivo per il prezzo ecc, ero già curioso ma vista la tua descrizione la vorrei prendere.
...già opzionate le 240 rimaste... :lol:


Lasciamene 6/12!!!! :D
http://www.latanadelvino.com
Non spedisco il venerdì per evitare di lasciare il vostro vino in deposito dai corrieri.
Spedisco il giorno successivo alla visualizzazione del pagamento, consegna in 24/48h.
vinogodi
Messaggi: 30831
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda vinogodi » 05 mar 2021 14:25

ORSO85 ha scritto:
vinogodi ha scritto:
ORSO85 ha scritto:Grande Davide, che bella cosa che hai fatto per tuo figlio.

Avessi le capacità per farlo anche io ti prenderei ad esempio.
Ti scrivo per il prezzo ecc, ero già curioso ma vista la tua descrizione la vorrei prendere.
...già opzionate le 240 rimaste... :lol:


Lasciamene 6/12!!!! :D
...se fate i bravi lo metto come intro alla supernebbiolata dell'11 Marzo vicino ad un Krug Vintage oppure un P2 ...ma solo se fate i bravi... 8)
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
ORSO85
Messaggi: 1447
Iscritto il: 26 gen 2017 11:04
Contatta:

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda ORSO85 » 05 mar 2021 14:52

Sono bravissimo!! :D
http://www.latanadelvino.com
Non spedisco il venerdì per evitare di lasciare il vostro vino in deposito dai corrieri.
Spedisco il giorno successivo alla visualizzazione del pagamento, consegna in 24/48h.
Avatar utente
bobbisolo
Messaggi: 885
Iscritto il: 08 set 2017 10:31
Località: Campagnolacucchiaio&stagnola

Re: Cuvée 10.05 La Cinquantième 2012 extra brut

Messaggioda bobbisolo » 05 mar 2021 15:28

www.vdv-vinodivino.com ha scritto:Ciao a tutti,
da anni oramai non scrivo più di vino, in generale ma sopratutto dei miei vini.
Il mio ruolo di commerciante non mi fa sentire libero di poter esprime liberamente la mia opinione di grande appassionato e bevitore quale sono.
Stimolato da più persone, ma in particolare dal grande Marco (alias Vinogodi) per il quale nutro immensa stima e considerazione, mi sono deciso nel raccontarvi come è nata e cosa rappresenta per me la Cuvée 10.05 la Cinquantième 2012 extra brut


Ciao Davide e direi bentornato!! Se è questa la qualità dei tuoi racconti, ti inviterei a continuare 8)
In particolare questo tuo intervento, penso sia unico nel suo genere e ben più che meritevole di essere mantenuto(e magari arricchito) in questo thread.
Mi è piaciuta molto la descrizione delle sensazioni, anno per anno, di quando risentivi il vino ... cose che neanche immaginavo, tipo l'amarezza estrema che hai descritto nei primi anni fino a quasi perdere la speranza che ci si cavasse qualcosa di buono, non avendo neanche mai provato nel mio piccolo... quindi complimenti dovuti anche per la splendida idea da lasciare in eredità!
Sapevi prima di cominciare che il vino sarebbe stato così inaffrontabile? Lo sapeva il produttore e ti ha rassicurato?
Come hai fatto a convincere il produttore ad aiutarti? Inoltre, andavi su ogni volta da Olivier e assaggiavate insieme? Oppure ti sei portato la partita a casa e lhai lavorato tu? esiste una variabile del luogo in cui si affina, cioè e se così si è svolto, hai notato differenze tra l'affinamento in champagne e l'affinamento qui in italia?
Mi piacerebbe conoscere anche questi dettagli se vorrai e scusa per la pignoleria + la sequela di domande
grazie

Torna a “Vino&Co.: polemiche e opinioni”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: giodiui, vinotec e 1 ospite