Due parole su alcune mangiate romane ( no blasonati ) cap. 3

Questo spazio è dedicato solo ai racconti delle vostre esperienze enogastronomiche nei ristoranti, pizzerie, trattorie, wine bar dove siete stati, che vi hanno soddisfatto molto, abbastanza o per niente. E' importante motivare sempre le critiche positive o negative.

Avatar utente
Judasric
Messaggi: 3070
Iscritto il: 06 giu 2007 13:26
Località: Roma
Contatta:

Messaggioda Judasric » 10 nov 2008 14:34

Miles ha scritto:
Judasric ha scritto:Due appunti:

L'acino brillo, cucina romana più qualche divagazione determinata dell'umore giornaliero della chef.

L'altro giorno ho mangiato:
una particolare parmigiana di melanzane, sorprendente per la sua leggerezza, davvero ottima;
una carbonara impeccabile, cremosa e pepata come piace a me, nonchè davvero abbondante;
una porzione di goduriosa, quanto abbondante, torta di mele servita con della crema al marsala, da leccarsi i baffi.

Molto consigliato.
Zona: Garbatella.

Cul de sac, enoteca, trattoria nel centro di Roma. Credo universalmente conosciuta.
Ieri, dopo tempo bibblico di attesa per poter avere un tavolo fuori, ho provato alcuni loro salumi e formaggi, scelti da una lista davvero ampia. Tutto (i salumi e i formaggi) molto buono, accompagnato da un pane eccezionale.
Meno eccezionale l'amatriciana, se ne mangiano di molto migliori altrove.
Nella norma il gelato al mosto.
Sempre piacevole il Furore di Marisa Cuomo.

Non ho ancora deciso che giudizio dare al rapporto qualità/attesa.

Per gli appassionati di gossip, nel frattempo sono passati Marcello Veneziani e Luca De Filippo.


Mi fa piacere che l'Acino, anche se ha cambiato linea di cucina dopo la partenza di Preli, abbia mantenuto una buona qualità.
I prezzi come sono?


Per quel pranzo (assolutamente abbondante, io non sarei riuscito a mangiare un'altra mollica ) 24 euro vini esclusi, ma con pane, acqua, caffè.
runbabyrun
Messaggi: 732
Iscritto il: 11 giu 2007 22:21

Messaggioda runbabyrun » 12 nov 2008 19:20

Open Colonna a pranzo

L'offerta è di due tipi: menu di tre portate, con scelta tra due opzioni per portata, o buffet.
In entrambi i casi il prezzo è di 15 euro + bevande.
Sul locale non mi dilungo, se ne è parlato già. Confermo solo che a me piace più di giorno con la luce naturale, perchè l'illuminazione non mi convince affatto.
Il cibo:
Gricia con olive di Gaeta: cottura andata, condimento slegato e materia prima (olive) di qualità modesta. Da rimandare indietro.
Maialino arrosto con cicoria: corretta la cottura della carne, buona la cicoria.
Fondente di cioccolato: in sostanza un semifreddo, semplice ma buono.
Per 15 euro sarebbe troppo pretendere l'alta cucina, ok.
Però se Colonna (sempre presente all'Open) ci mette il nome e la faccia, mi pare lecito aspettarsi qualcosa di più, specie sui primi (ho assaggiato anche l'alternativa, una specie di orecchiette alla norma, abbastanza anonime).
Il servizio è cortese e rapido.
Insomma il posto è figo a patto di non andarci appositamente per il cibo.
Avatar utente
carlo59
Messaggi: 4021
Iscritto il: 09 ott 2007 10:48
Località: Roma

Messaggioda carlo59 » 14 nov 2008 12:09

Ieri sera all'Enoteca Regionale Palatium - Via Frattina Roma Italia (lo scrivo per Picchio, non si sa mai) invitato da mia figlia.

Locale su due piani con wine bar e vendita di prodotti laziali (vini e alimentari) al piano terra e sala ristorante al secondo piano; salendo si nota la cucina a vista moderna e funzionale.
Ambiente gradevole moderno e giovane (ecco perche' mia figlia ventenne ci va abbastanza spesso).

Presi vari antipasti :
olive di Gaeta con scorza d'arance squisite
mozzarella fritta con puntarelle ottima
ricotta, formaggi e vari salumi laziali tutti molto buoni
tartare di manzo con fette di pecorino e verdura croccante veramente buona
Tutti molto abbondanti
Poi a seguire bucatini amatriciana, tagliolini cacio e pepe, zuppa di maltagliati e cannellini.
Tutto cucinato bene pero' purtroppo tutto troppo abbondante.

Rinunciato pertanto ai secondi che mi dicono anch'essi validi (baccala con rucola e olive di Gaeta, tagliata di manzo, coda alla vaccinara).

Come dolci provati
Torta ricotta e cioccolato e mousse di cioccolato con cachi.

Vini come sempre non presi....

Prezzo credo sui 30/40 a persona, vini esclusi (carta vini regionale)

In conclusione

mangiato tanto e bene.....
Mia figlia ha imparato presto.... :lol:
viva li porci...
Avatar utente
Tex Willer
Messaggi: 7569
Iscritto il: 18 mag 2008 17:52

Re: Due parole su alcune mangiate romane ( no blasonati ) cap. 3

Messaggioda Tex Willer » 20 nov 2008 09:25

Ieri sera con amici al Quinto Quarto. Locale carino,servizio gentile e puntuale,ricerca della materia prima approfondita,preparazioni accurate,porzioni sovrabbbondanti.
La mia cena:per antipasto una caponatina di melanzane sfiziosissima,melanzane deliziose e condimento leggero
Per primo piatto Carbonara nelle due versioni(la mia classica),porzione divisibile per due(pure per tre)gustosissima,guanciale perfetto,e con speck anche questa molto gustosa. Poi una strepitosa versione di Cacio e pepe con le pere,veramente ottima e leggera.
Per il secondo piatto gigantesca coda alla vaccinara,piatto memorabile per cottura e materia prima,la coda era morbida e grassa al punto giusto,veramente super e questa l'ho terminata.Per gli altri commensali,gran piatto di salumi(sono riuscito ad assaggiare 2 tipi di salame,uno particolamente buono,all'altezza del miglior salame di Felino) e trippa alla romana. Per il dessert ho esposto bandiera bianca. Cannellino con ciambelline al vino per tutti prima del caffè.Vino:Cesanese di Piglio Vajoscuro 2004,secondo me un bel vino(due bocce in 4). Commento finale:la cucina romana interpretata da questi giovani ed entusiasti ragazzi,la loro ricerca di materia prima e cotture precise,meritano elogi e considerazione. Sono stato molto bene e conto di ritornarci(magari prendendo una porzione in due). Conto finale:180 Euro in 4 (55 euro solo il vino),ottimo rapporto q/p per quello che abbiamo mangiato.
Quando ero piccolo i miei genitori hanno cambiato casa una decina di volte,ma io sono sempre riuscito a trovarli.
Woody Allen
Avatar utente
Tex Willer
Messaggi: 7569
Iscritto il: 18 mag 2008 17:52

Re: Due parole su alcune mangiate romane ( no blasonati ) cap. 3

Messaggioda Tex Willer » 23 nov 2008 21:55

Tornato alla Norma,ristorante siciliano in Via Flaminia,dopo diverso tempo. Alcuni cambiamenti nello staff in sala(non ci sono più Luciana,la co-patronne e Debora la capo cameriera),tutto come sempre in cucina. Abbiamo preso un antipasto msto in due(squisite le melanzane alla parmigiana ,le crocchette,la caponata),poi Pasta a Norma e Messina,perfette come cottura e condimento,forse le porzioni leggermente ridotte(ho detto forse). Successivamente insalata di arance e Spadafico(si tratta di involtini di pesce spada e sarde a beccafico)con le sarde un pochino bruciacchiate. Comunque si lasciavano mangiare. Abbiamo bevuto una mezza di Nero d'Avola Rallo,da evitare se potete. Con il caffè,spesi 72 euro in due. Li vale
Quando ero piccolo i miei genitori hanno cambiato casa una decina di volte,ma io sono sempre riuscito a trovarli.

Woody Allen
Avatar utente
tenente Drogo
Messaggi: 25085
Iscritto il: 06 giu 2007 11:23
Località: Roma
Contatta:

Re: Due parole su alcune mangiate romane ( no blasonati ) cap. 3

Messaggioda tenente Drogo » 24 nov 2008 16:53

Tex Willer ha scritto:Tornato alla Norma,ristorante siciliano in Via Flaminia,dopo diverso tempo. Alcuni cambiamenti nello staff in sala(non ci sono più Luciana,la co-patronne e Debora la capo cameriera),tutto come sempre in cucina. Abbiamo preso un antipasto msto in due(squisite le melanzane alla parmigiana ,le crocchette,la caponata),poi Pasta a Norma e Messina,perfette come cottura e condimento,forse le porzioni leggermente ridotte(ho detto forse). Successivamente insalata di arance e Spadafico(si tratta di involtini di pesce spada e sarde a beccafico)con le sarde un pochino bruciacchiate. Comunque si lasciavano mangiare. Abbiamo bevuto una mezza di Nero d'Avola Rallo,da evitare se potete. Con il caffè,spesi 72 euro in due. Li vale


ottimo
ci torno appena posso

ma prima ri-ritorno all'Ortica dove sono stato splendidamente la settimana scorsa (mancavo da un paio d'anni)
(seguira' rece)


N.
I comunisti mi trattavano da fascista, i fascisti da comunista.
Tutto questo ha aiutato il film.
(Sam Fuller, a proposito di "The Steel Helmet")

http://fortezza-bastiani.blogspot.com
Avatar utente
Arktos
Messaggi: 3419
Iscritto il: 06 giu 2007 15:26
Località: Grottaferrata

Re: Due parole su alcune mangiate romane ( no blasonati ) cap. 3

Messaggioda Arktos » 30 nov 2008 20:05

Venerdì sera “Al Tocco” di via Mantova, dopo – lo premetto – aver tentato inutilmente di riservare da Mamma Angelina e da Il Quinto Quarto, completi alle 18:00... Ma non tutto il “male” viene per nuocere, anzi :)

Locale accogliente, piacevole, illuminazione adeguata e sottofondo musicale appena percettibile. Personale cordiale e competente, sempre pronto a spiegare un piatto o a discorrere di vino ed abbinamenti. Begli arredi, bicchieri e posateria di qualità, nulla da eccepire.

Il menu, non ampissimo, è però molto interessante. Peccato che, invece, la carta dei vini fosse in ristrutturazione... O magari in prospettiva è un bene, visto che nella vecchia c'erano etichette ottime insiem ad altre MOLTO meno interessanti, secondo me, e spesso senza indicazione dell'annata. La prossima sarà sicuramente fatta meglio... Comunque ci districhiamo alla grande anche senza il supporto della carta.

Pane fatto in casa, fragrante, ora bianco e profumato di grano, ora insaporito da cipolla, olive, erbe aromatiche...

Iniziamo con involtini di provola e melanzane, delicati e profumatissimi, e un polpo grigliato morbidissimo e gustoso, con patate stufate a dadini, perfette.
Lato Bacco, accettiamo di buon grado un MC di Cormons a base di Pinot Grigio, fresco, fruttato di mela golden e pesca, qualche nota floreale ed erbacea, un perlage abbastanza elegante e persistente... 86/100 :P

Passando ai primi, elogi per una Amatriciana con guanciale croccante e pecorino di fossa, con una mezzamanica Latini a farla da padrona in cottura puntuale, ma il podio è andato al risotto con cime di rapa e cozze, perfettamente eseguito nei profumi della fusione terra-mare e nella consistenza, con la giusta cremosità.
Nel mentre arrivano i necessari rinforzi alcolici: Pinot Nero Gottardi Riserva Mazzon 2003, esplosivo nel frutto, goloso di frutti di bosco, perfettamente integrato ad un tannino fine, elegante, con una spina fresca che lo sorregge sempre a distanza dalla stucchevolezza e lo rende davvero beverino. Buona persistenza e belle note minerali e terrose nella finale. 90/100 :lol: :P :lol:

Passando ai secondi, ottimo il petto di faraona glassato con arance e carote, morbido e gustosissimo il filetto di maiale su letto di indivia croccante e prugne, semplicemente perfetto il filetto di tonno appena scottato, in tagliata su letto di puntarelle...

A chiudere un babà artigianale con panna, fragola e cioccolato caldo, veramente delicato ed equilibrato nonostante le apparenze, un semifreddo al torroncino e mandorle soffice e molto ben fatto, e una clamorosa millefoglie di pasta fillo con crema al mascarpone e fragole.
Un porto solo discreto, e di ignota provenienza, ha comunque accompagnato con dignità la fase dolce...

Euro 160 in tre, e siamo stati veramente bene.
"I veri intenditori non bevono vino: degustano segreti." S. Dalì
Avatar utente
tenente Drogo
Messaggi: 25085
Iscritto il: 06 giu 2007 11:23
Località: Roma
Contatta:

Re: Due parole su alcune mangiate romane ( no blasonati ) cap. 3

Messaggioda tenente Drogo » 01 dic 2008 23:35

arktos ha scritto:Venerdì sera “Al Tocco” di via Mantova, dopo – lo premetto – aver tentato inutilmente di riservare da Mamma Angelina


che sfortuna!
I comunisti mi trattavano da fascista, i fascisti da comunista.

Tutto questo ha aiutato il film.

(Sam Fuller, a proposito di "The Steel Helmet")



http://fortezza-bastiani.blogspot.com
Avatar utente
Arktos
Messaggi: 3419
Iscritto il: 06 giu 2007 15:26
Località: Grottaferrata

Re: Due parole su alcune mangiate romane ( no blasonati ) cap. 3

Messaggioda Arktos » 01 dic 2008 23:38

next time :wink:
"I veri intenditori non bevono vino: degustano segreti." S. Dalì
Avatar utente
thea
Messaggi: 776
Iscritto il: 07 giu 2007 15:51
Località: roma

Re: Due parole su alcune mangiate romane ( no blasonati ) cap. 3

Messaggioda thea » 02 dic 2008 00:19

venerdi scorso piacevole serata all'enoteca regionale Palathium
in 2 abbiamo preso:
zuppa di cannellini e maltagliati (equilibrata e delicata)
tortino di alici farcito con cicoria pinoli ed uvetta (gustoso e con i sapori ben armonizzati)
baccala fritto (mi hano detto essere buono)
puntarelle ( lo so non è stagione ma che ci possofare?? la bionda cugina de Milan è testarda quasi quanto me!)
servizio attento, qualità come al solito buona.
certo il tavolo in vetrina non è il massimo (almeno a me non piace) ma c'è da dire che via frattina dopo le 9 è poco frequentata, per cui è quasi piacevole,visto che almeno lì non hai il tavolo a accanto a 3 centimetri. Le chiacchiere , quindi, son durate a lungo! :wink:
45 euro in 2
niente vino, però.
"No man is an island. Until it comes to ordering dinner"
runbabyrun
Messaggi: 732
Iscritto il: 11 giu 2007 22:21

Re: Due parole su alcune mangiate romane ( no blasonati ) cap. 3

Messaggioda runbabyrun » 02 dic 2008 13:39

thea ha scritto:certo il tavolo in vetrina non è il massimo (almeno a me non piace) ma c'è da dire che via frattina dopo le 9 è poco frequentata, per cui è quasi piacevole,visto che almeno lì non hai il tavolo a accanto a 3 centimetri. Le chiacchiere , quindi, son durate a lungo! :wink:


se solo le sedie avessero le spalliere....
Avatar utente
thea
Messaggi: 776
Iscritto il: 07 giu 2007 15:51
Località: roma

Re: Due parole su alcune mangiate romane ( no blasonati ) cap. 3

Messaggioda thea » 02 dic 2008 14:22

runbabyrun ha scritto:se solo le sedie avessero le spalliere....

si lo penso sempre pure io..
gli sgabelli saranno tanto cool
ma so scomodi!!!!!!!!
"No man is an island. Until it comes to ordering dinner"
Avatar utente
jbg
Messaggi: 1924
Iscritto il: 06 giu 2007 14:53
Località: Roma

Re: Due parole su alcune mangiate romane ( no blasonati ) cap. 3

Messaggioda jbg » 02 dic 2008 14:34

thea ha scritto: puntarelle ( lo so non è stagione ma che ci possofare?? la bionda cugina de Milan è testarda quasi quanto me!)


E' stagione, è stagione.
Avatar utente
thea
Messaggi: 776
Iscritto il: 07 giu 2007 15:51
Località: roma

Re: Due parole su alcune mangiate romane ( no blasonati ) cap. 3

Messaggioda thea » 02 dic 2008 15:23

jbg ha scritto:
thea ha scritto: puntarelle ( lo so non è stagione ma che ci possofare?? la bionda cugina de Milan è testarda quasi quanto me!)


E' stagione, è stagione.


io al mercato le cercavo lo scorso sabato ma niet... "è presto" m'ha detto il fruttivendolo
riproverò!

comunque confermo: al piano di sopra da PAlathium le sedie complete ci sono!
"No man is an island. Until it comes to ordering dinner"
Viaggiatore
Messaggi: 349
Iscritto il: 06 giu 2007 11:51
Località: Roma

Re: Due parole su alcune mangiate romane ( no blasonati ) cap. 3

Messaggioda Viaggiatore » 02 dic 2008 15:29

thea ha scritto:
jbg ha scritto:
thea ha scritto: puntarelle ( lo so non è stagione ma che ci possofare?? la bionda cugina de Milan è testarda quasi quanto me!)


E' stagione, è stagione.


io al mercato le cercavo lo scorso sabato ma niet... "è presto" m'ha detto il fruttivendolo
riproverò!

comunque confermo: al piano di sopra da PAlathium le sedie complete ci sono!


Al mercato Trionfale oggi c'erano. :)
Avatar utente
carlo59
Messaggi: 4021
Iscritto il: 09 ott 2007 10:48
Località: Roma

Re: Due parole su alcune mangiate romane ( no blasonati ) cap. 3

Messaggioda carlo59 » 02 dic 2008 15:44

ciro9999 ha scritto:le sedie?



costicchiano un po' , e' vero, ma sai sono primizie...
viva li porci...
Avatar utente
carlo59
Messaggi: 4021
Iscritto il: 09 ott 2007 10:48
Località: Roma

Re: Due parole su alcune mangiate romane ( no blasonati ) cap. 3

Messaggioda carlo59 » 02 dic 2008 16:03

ciro9999 ha scritto:
carlo59 ha scritto:
ciro9999 ha scritto:le sedie?



costicchiano un po' , e' vero, ma sai sono primizie...


chair sprouts?



si, ma vuoi mettere la bonta' rispetto agli stools ?
viva li porci...
Viaggiatore
Messaggi: 349
Iscritto il: 06 giu 2007 11:51
Località: Roma

Re: Due parole su alcune mangiate romane ( no blasonati ) cap. 3

Messaggioda Viaggiatore » 02 dic 2008 17:48

carlo59 ha scritto:
ciro9999 ha scritto:
carlo59 ha scritto:

costicchiano un po' , e' vero, ma sai sono primizie...


chair sprouts?



si, ma vuoi mettere la bonta' rispetto agli stools ?


Mi sembrava surreale il vostro discorso, poi mi sono reso conto che lo era la mia risposta. Per quanto... accanto al mercato Trionfale ci sono un paio di falegnami da cui farsi fare delle sedie artigianali, vuoi mettere con la produzione industriale? è il bello degli acquisti al mercato.

Cmq quello che c'era stamattina al mercato Trionfale erano le puntarelle, se chiedi le sedie al fruttivendolo che sta in piedi per ore, te le tira appresso! :P
Avatar utente
Miles
Messaggi: 400
Iscritto il: 07 giu 2007 15:56
Località: Roma

Re: Due parole su alcune mangiate romane ( no blasonati ) cap. 3

Messaggioda Miles » 09 dic 2008 16:02

Provati a pochi giorni di distanza il Ditirambo a piazza della Cancelleria (grazie Jbg e Zupino per il consiglio in altro thread) e Enoteca Palatium.
Sono stato bene, ho mangiato benone, ho speso il giusto.
Che voglio di piu' dalla vita?
un
Immagine

:D
KFG n. 25

Ti fan più complimenti se vai in treno con un gatto che se ci vai con una bambina. Paolo Nori
Avatar utente
Judasric
Messaggi: 3070
Iscritto il: 06 giu 2007 13:26
Località: Roma
Contatta:

Re: Due parole su alcune mangiate romane ( no blasonati ) cap. 3

Messaggioda Judasric » 09 dic 2008 16:12

Miles ha scritto:Provati a pochi giorni di distanza il Ditirambo a piazza della Cancelleria (grazie Jbg e Zupino per il consiglio in altro thread) e Enoteca Palatium.
Sono stato bene, ho mangiato benone, ho speso il giusto.
Che voglio di piu' dalla vita?
un
Immagine

:D


E' meglio l'Amaro del Capo.
Avatar utente
zupino
Messaggi: 576
Iscritto il: 06 giu 2007 11:32
Località: Roma N.S.

Re: Due parole su alcune mangiate romane ( no blasonati ) cap. 3

Messaggioda zupino » 09 dic 2008 17:43

Miles ha scritto:Provati a pochi giorni di distanza il Ditirambo a piazza della Cancelleria (grazie Jbg e Zupino per il consiglio in altro thread) e Enoteca Palatium.
Sono stato bene, ho mangiato benone, ho speso il giusto.


Ennesimo giudizio positivo sul Ditirambo. Sono contento che ti sia piaciuto.
La fretta in amore lascia un bruciore d'ira nell' anima, e la fretta nel pasto,
altera gli umori fondamentali della digestione..

Allineatevi !! ( Simone aka Rui) Pratovecchio 4.11.2006
Avatar utente
alexer3b
Messaggi: 10508
Iscritto il: 06 giu 2007 11:45
Località: Roma

Re: Due parole su alcune mangiate romane ( no blasonati ) cap. 3

Messaggioda alexer3b » 15 dic 2008 18:15

Trama Tannica cresce ed è entrata ormai nel filone che fu tracciato tempo addietro in quel di San Cesareo.
La cucina viaggia a pieno ritmo , i piatti sono sempre più calibrati , i prodotti di altissima qualità. Cresce piano piano ma con step decisi che ormai me lo fanno considerare una delle poche vere trattorie dei castelli.
C'è sempre la possibilità di andare lì per i taglieri di affettati e formaggi ma la cucina ha ormai una sicurezza tale che è difficile non provarla. Così dopo un antipasto di formaggi e culatello , si è passati ad una pasta e broccoli in brodo d'arzilla da primato ... la versione è più densa del solito e la presenza della carne del pesce insaporisce ancor di più. Quando l'allievo supera la maestra mi è venuto da dire ...
Si è poi proseguito con una pantagruelica matriciana ... "sugosa" , consistente , saporita al punto tale che il pecorino non sovrasta per nulla il piatto (cosa che accade spesso con questo piatto).
Si prosegue poi con la guancia brasata al vino rosso e come "dessert" ci siamo concessi un bel piatto di ottime animelle coi carciofi.
Il tutto condito da cotture perfette , sapori decisi e la simpatia e la professionalità di Sandro e Sabrina.
Vale la passeggiata ... prenotando perchè ormai s'è sparsa la voce e i 20 posti le sere di apertura vanno via presto ...

Alex
Ultima modifica di alexer3b il 15 dic 2008 18:55, modificato 1 volta in totale.
Oggi, in latino...l'ha pijata ar culo. (Romano ad honorem 08-10-2008)

... a Nossiter (come ai suoi compaesani) bisognerebbe spiegare che quando avrà capito l’importanza di usare il bidet sarà sempre troppo tardi… :lol: (anonimo 07-02-2012)
minardi
Messaggi: 1508
Iscritto il: 30 giu 2008 19:05
Località: Roma

Re: Due parole su alcune mangiate romane ( no blasonati ) cap. 3

Messaggioda minardi » 15 dic 2008 18:35

alexer3b ha scritto:Trama Tannica cresce ed è entrata ormai nel filone che fu tracciato tempo addietro in quel di San Cesareo.
La cucina viaggia a pieno ritmo , i piatti sono sempre più calibrati , i prodotti di altissima qualità. Cresce piano piano ma con step decisi che ormai me lo fanno considerare una delle poche vere trattorie dei castelli.
C'è sempre la possibilità di andare lì per i taglieri di affettati e formaggi ma la cucina ha ormai una sicurezza tale che è difficile non provarla. Così dopo un antipasto di affetati e culatello , si è passati ad una pasta e broccoli in brodo d'arzilla da primato ... la versione è più densa del solito e la presenza della carne del pesce insaporisce ancor di più. Quando l'allievo supera la maestra mi è venuto da dire ...
Si è poi proseguito con una pantagruelica matriciana ... "sugosa" , consistente , saporita al punto tale che il pecorino non sovrasta per nulla il piatto (cosa che accade spesso con questo piatto).
Si prosegue poi con la guancia brasata al vino rosso e come "dessert" ci siamo concessi un bel piatto di ottime animelle coi carciofi.
Il tutto condito da cotture perfette , sapori decisi e la simpatia e la professionalità di Sandro e Sabrina.
Vale la passeggiata ... prenotando perchè ormai s'è sparsa la voce e i 20 posti le sere di apertura vanno via presto ...

Alex


Interessante. ma cos'è/dov'è Trama Tannica? :P
Avatar utente
alexer3b
Messaggi: 10508
Iscritto il: 06 giu 2007 11:45
Località: Roma

Re: Due parole su alcune mangiate romane ( no blasonati ) cap. 3

Messaggioda alexer3b » 15 dic 2008 18:39

minardi ha scritto:
alexer3b ha scritto:Trama Tannica cresce ed è entrata ormai nel filone che fu tracciato tempo addietro in quel di San Cesareo.
La cucina viaggia a pieno ritmo , i piatti sono sempre più calibrati , i prodotti di altissima qualità. Cresce piano piano ma con step decisi che ormai me lo fanno considerare una delle poche vere trattorie dei castelli.
C'è sempre la possibilità di andare lì per i taglieri di affettati e formaggi ma la cucina ha ormai una sicurezza tale che è difficile non provarla. Così dopo un antipasto di formaggi e culatello , si è passati ad una pasta e broccoli in brodo d'arzilla da primato ... la versione è più densa del solito e la presenza della carne del pesce insaporisce ancor di più. Quando l'allievo supera la maestra mi è venuto da dire ...
Si è poi proseguito con una pantagruelica matriciana ... "sugosa" , consistente , saporita al punto tale che il pecorino non sovrasta per nulla il piatto (cosa che accade spesso con questo piatto).
Si prosegue poi con la guancia brasata al vino rosso e come "dessert" ci siamo concessi un bel piatto di ottime animelle coi carciofi.
Il tutto condito da cotture perfette , sapori decisi e la simpatia e la professionalità di Sandro e Sabrina.
Vale la passeggiata ... prenotando perchè ormai s'è sparsa la voce e i 20 posti le sere di apertura vanno via presto ...

Alex


Interessante. ma cos'è/dov'è Trama Tannica? :P

Ahi ahi ... una vagonata di 7 euri ... :lol:

Alex
Oggi, in latino...l'ha pijata ar culo. (Romano ad honorem 08-10-2008)

... a Nossiter (come ai suoi compaesani) bisognerebbe spiegare che quando avrà capito l’importanza di usare il bidet sarà sempre troppo tardi… :lol: (anonimo 07-02-2012)
Avatar utente
Miles
Messaggi: 400
Iscritto il: 07 giu 2007 15:56
Località: Roma

Re: Due parole su alcune mangiate romane ( no blasonati ) cap. 3

Messaggioda Miles » 16 dic 2008 17:13

tornato sabato dopo un annetto alle Tre Zucche
abbiamo mangiato alla carta ma il degustazione è sempre all'ammirevole prezzo di 29 euro
tutto molto buono, si conferma un indirizzo affidabilissimo
KFG n. 25



Ti fan più complimenti se vai in treno con un gatto che se ci vai con una bambina. Paolo Nori

Torna a “Ristoranti: le vostre opinioni”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti