Due parole su alcune mangiate romane ( no blasonati ) cap. 3

Questo spazio è dedicato solo ai racconti delle vostre esperienze enogastronomiche nei ristoranti, pizzerie, trattorie, wine bar dove siete stati, che vi hanno soddisfatto molto, abbastanza o per niente. E' importante motivare sempre le critiche positive o negative.

Avatar utente
Tex Willer
Messaggi: 7429
Iscritto il: 18 mag 2008 17:52

Re: Due parole su alcune mangiate romane ( no blasonati ) cap. 3

Messaggioda Tex Willer » 05 ago 2017 11:26

tenente Drogo ha scritto:
Tex Willer ha scritto:
Jbg2 ha scritto:
Timoteo ha scritto:Lecca lecca rulez.


Pensa Marco che il Tenente ha sempre usufruito dello stesso sconto di cui godevi tu anzi, non ti nascondo, che in virtù del fatto che con te cazzeggiavano con grande gusto (il tenente non me ne vorrà) sicuramente ci sono state serate in cui io e te ci siamo consentiti comportamenti e confidenze che andavano ben oltre il normale rapporto ristoratore cliente.
Poi invece un giorno, come un normale cliente devi aver deciso di non venire più, cosa assolutamente lecita per carità, ma di cui, pensa, io ancora mi dispiaccio.

Ma guarda un pò...
Ed io,che da normale cliente,dopo un paio di cene non sono più tornato,e che mi domandavo la ragione di tanto entusiasmo ...
Tardi ma ho capito. Storia molto edificante, complimenti a tutti 8)


comunque non posso credere che tu pensi che scrivo bene di un ristorante in cambio di uno sconto
o ti sei spiegato male?

se un posto mi piace ci torno, se no no

Io non penso nulla.
C'è chi scrive di sconti "riservati"a determinati clienti facendo apparire la cosa non un una tantum ma una prassi consolidata.
Tu cosa penseresti,se fossi un cliente"normale"?
Che ,tra l'altro,ha pure mangiato male e pagato prezzo pieno? :)
Quando ero piccolo i miei genitori hanno cambiato casa una decina di volte,ma io sono sempre riuscito a trovarli.
Woody Allen
Jbg2
Messaggi: 6
Iscritto il: 31 ago 2016 23:23

Re: Due parole su alcune mangiate romane ( no blasonati ) cap. 3

Messaggioda Jbg2 » 05 ago 2017 12:28

Tex Willer ha scritto:
Jbg2 ha scritto:
Timoteo ha scritto:Lecca lecca rulez.


Pensa Marco che il Tenente ha sempre usufruito dello stesso sconto di cui godevi tu anzi, non ti nascondo, che in virtù del fatto che con te cazzeggiavano con grande gusto (il tenente non me ne vorrà) sicuramente ci sono state serate in cui io e te ci siamo consentiti comportamenti e confidenze che andavano ben oltre il normale rapporto ristoratore cliente.
Poi invece un giorno, come un normale cliente devi aver deciso di non venire più, cosa assolutamente lecita per carità, ma di cui, pensa, io ancora mi dispiaccio.

Ma guarda un pò...
Ed io,che da normale cliente,dopo un paio di cene non sono più tornato,e che mi domandavo la ragione di tanto entusiasmo ...
Tardi ma ho capito. Storia molto edificante, complimenti a tutti 8)



Ma dici sul serio? A te sembra strano che un cliente possa venire 2 volte e un altro 3/5/10? E ti sembra strano che dopo si possa instaurare un rapporto un po' più confidenziale? Non con tutti, non sempre allo stesso modo perche ovviamente ognuno è diverso. Immagino che anche tu abbia qualche posto dove ti conoscono, dove ti salutano per nome, dove agli occhi di uno presente per la prima volta tu possa apparire come cliente abituale (flavio ad esempio). Cliente abituale, un concetto semplice e alla base del commercio, anche i notai hanno un occhio di riguardo per i clienti abituali, e questo non vuol dire privare gli altri di nulla. Se poi necessariamente tutto va interpretato in modo negativo siete liberissimi di farlo.
Jbg2
Messaggi: 6
Iscritto il: 31 ago 2016 23:23

Re: Due parole su alcune mangiate romane ( no blasonati ) cap. 3

Messaggioda Jbg2 » 05 ago 2017 12:31

Tex Willer ha scritto:
tenente Drogo ha scritto:
Tex Willer ha scritto:
Jbg2 ha scritto:
Timoteo ha scritto:Lecca lecca rulez.


Pensa Marco che il Tenente ha sempre usufruito dello stesso sconto di cui godevi tu anzi, non ti nascondo, che in virtù del fatto che con te cazzeggiavano con grande gusto (il tenente non me ne vorrà) sicuramente ci sono state serate in cui io e te ci siamo consentiti comportamenti e confidenze che andavano ben oltre il normale rapporto ristoratore cliente.
Poi invece un giorno, come un normale cliente devi aver deciso di non venire più, cosa assolutamente lecita per carità, ma di cui, pensa, io ancora mi dispiaccio.

Ma guarda un pò...
Ed io,che da normale cliente,dopo un paio di cene non sono più tornato,e che mi domandavo la ragione di tanto entusiasmo ...
Tardi ma ho capito. Storia molto edificante, complimenti a tutti 8)


comunque non posso credere che tu pensi che scrivo bene di un ristorante in cambio di uno sconto
o ti sei spiegato male?

se un posto mi piace ci torno, se no no

Io non penso nulla.
C'è chi scrive di sconti "riservati"a determinati clienti facendo apparire la cosa non un una tantum ma una prassi consolidata.
Tu cosa penseresti,se fossi un cliente"normale"?
Che ,tra l'altro,ha pure mangiato male e pagato prezzo pieno? :)


Direi che il problema è che hai mangiato male, hai fatto benissimo a non tornare più. Oppure con un po' di sconto avresti mangiato meglio?
Avatar utente
Tex Willer
Messaggi: 7429
Iscritto il: 18 mag 2008 17:52

Re: Due parole su alcune mangiate romane ( no blasonati ) cap. 3

Messaggioda Tex Willer » 05 ago 2017 16:37

Jbg2 ha scritto:
Tex Willer ha scritto:
Jbg2 ha scritto:
Timoteo ha scritto:Lecca lecca rulez.


Pensa Marco che il Tenente ha sempre usufruito dello stesso sconto di cui godevi tu anzi, non ti nascondo, che in virtù del fatto che con te cazzeggiavano con grande gusto (il tenente non me ne vorrà) sicuramente ci sono state serate in cui io e te ci siamo consentiti comportamenti e confidenze che andavano ben oltre il normale rapporto ristoratore cliente.
Poi invece un giorno, come un normale cliente devi aver deciso di non venire più, cosa assolutamente lecita per carità, ma di cui, pensa, io ancora mi dispiaccio.

Ma guarda un pò...
Ed io,che da normale cliente,dopo un paio di cene non sono più tornato,e che mi domandavo la ragione di tanto entusiasmo ...
Tardi ma ho capito. Storia molto edificante, complimenti a tutti 8)



Ma dici sul serio? A te sembra strano che un cliente possa venire 2 volte e un altro 3/5/10? E ti sembra strano che dopo si possa instaurare un rapporto un po' più confidenziale? Non con tutti, non sempre allo stesso modo perche ovviamente ognuno è diverso. Immagino che anche tu abbia qualche posto dove ti conoscono, dove ti salutano per nome, dove agli occhi di uno presente per la prima volta tu possa apparire come cliente abituale (flavio ad esempio). Cliente abituale, un concetto semplice e alla base del commercio, anche i notai hanno un occhio di riguardo per i clienti abituali, e questo non vuol dire privare gli altri di nulla. Se poi necessariamente tutto va interpretato in modo negativo siete liberissimi di farlo.

Interpreto quello che hai scritto tu.
Che parli di stesso sconto, quindi si tratta di un sistema che non funziona su base occasionale ma sistematica” il Tenente ha sempre usufruito dello stesso sconto di cui godevi tu”
Lecito da parte tua, ci mancherebbe altro: ognuno gestisce la sua attività come crede,secondo il suo stile. Ma da parte di chi scrive recensioni con toni entusiastici sarebbe stato più opportuno accennare alla simpatica contiguità con il patron.
Quando ero piccolo i miei genitori hanno cambiato casa una decina di volte,ma io sono sempre riuscito a trovarli.

Woody Allen
Avatar utente
Tex Willer
Messaggi: 7429
Iscritto il: 18 mag 2008 17:52

Re: Due parole su alcune mangiate romane ( no blasonati ) cap. 3

Messaggioda Tex Willer » 05 ago 2017 16:40

Jbg2 ha scritto:
Tex Willer ha scritto:
tenente Drogo ha scritto:
Tex Willer ha scritto:
Jbg2 ha scritto:
Pensa Marco che il Tenente ha sempre usufruito dello stesso sconto di cui godevi tu anzi, non ti nascondo, che in virtù del fatto che con te cazzeggiavano con grande gusto (il tenente non me ne vorrà) sicuramente ci sono state serate in cui io e te ci siamo consentiti comportamenti e confidenze che andavano ben oltre il normale rapporto ristoratore cliente.
Poi invece un giorno, come un normale cliente devi aver deciso di non venire più, cosa assolutamente lecita per carità, ma di cui, pensa, io ancora mi dispiaccio.

Ma guarda un pò...
Ed io,che da normale cliente,dopo un paio di cene non sono più tornato,e che mi domandavo la ragione di tanto entusiasmo ...
Tardi ma ho capito. Storia molto edificante, complimenti a tutti 8)


comunque non posso credere che tu pensi che scrivo bene di un ristorante in cambio di uno sconto
o ti sei spiegato male?

se un posto mi piace ci torno, se no no

Io non penso nulla.
C'è chi scrive di sconti "riservati"a determinati clienti facendo apparire la cosa non un una tantum ma una prassi consolidata.
Tu cosa penseresti,se fossi un cliente"normale"?
Che ,tra l'altro,ha pure mangiato male e pagato prezzo pieno? :)


Direi che il problema è che hai mangiato male, hai fatto benissimo a non tornare più. Oppure con un po' di sconto avresti mangiato meglio?

Diciamo che ho mangiato male(due volte)ho pagato per intero e non ho lasciato alcun commento negativo.
E tutto senza sconti.
Ps: lo sconto che talvolta mi fanno lo aggiungo alla posta della mancia per il servizio, vedi se è successa la stessa cosa con i tuoi clienti "speciali"... :lol:
Quando ero piccolo i miei genitori hanno cambiato casa una decina di volte,ma io sono sempre riuscito a trovarli.

Woody Allen
Jbg2
Messaggi: 6
Iscritto il: 31 ago 2016 23:23

Re: Due parole su alcune mangiate romane ( no blasonati ) cap. 3

Messaggioda Jbg2 » 05 ago 2017 17:34

Tex Willer ha scritto:
Jbg2 ha scritto:
Tex Willer ha scritto:
Jbg2 ha scritto:
Timoteo ha scritto:Lecca lecca rulez.


Pensa Marco che il Tenente ha sempre usufruito dello stesso sconto di cui godevi tu anzi, non ti nascondo, che in virtù del fatto che con te cazzeggiavano con grande gusto (il tenente non me ne vorrà) sicuramente ci sono state serate in cui io e te ci siamo consentiti comportamenti e confidenze che andavano ben oltre il normale rapporto ristoratore cliente.
Poi invece un giorno, come un normale cliente devi aver deciso di non venire più, cosa assolutamente lecita per carità, ma di cui, pensa, io ancora mi dispiaccio.

Ma guarda un pò...
Ed io,che da normale cliente,dopo un paio di cene non sono più tornato,e che mi domandavo la ragione di tanto entusiasmo ...
Tardi ma ho capito. Storia molto edificante, complimenti a tutti 8)



Ma dici sul serio? A te sembra strano che un cliente possa venire 2 volte e un altro 3/5/10? E ti sembra strano che dopo si possa instaurare un rapporto un po' più confidenziale? Non con tutti, non sempre allo stesso modo perche ovviamente ognuno è diverso. Immagino che anche tu abbia qualche posto dove ti conoscono, dove ti salutano per nome, dove agli occhi di uno presente per la prima volta tu possa apparire come cliente abituale (flavio ad esempio). Cliente abituale, un concetto semplice e alla base del commercio, anche i notai hanno un occhio di riguardo per i clienti abituali, e questo non vuol dire privare gli altri di nulla. Se poi necessariamente tutto va interpretato in modo negativo siete liberissimi di farlo.

Interpreto quello che hai scritto tu.
Che parli di stesso sconto, quindi si tratta di un sistema che non funziona su base occasionale ma sistematica” il Tenente ha sempre usufruito dello stesso sconto di cui godevi tu”
Lecito da parte tua, ci mancherebbe altro: ognuno gestisce la sua attività come crede,secondo il suo stile. Ma da parte di chi scrive recensioni con toni entusiastici sarebbe stato più opportuno accennare alla simpatica contiguità con il patron.



Se non ti conoscessi abbastanza direi che lo fai apposta.
Non si tratta di sistemi di sconto o di recensioni basate sulla contiguità.
Si tratta di persone che vengono a cena un tot numero di volte perché, immagino, si trovino bene.
Poi un giorno si scambia una parola, poi la volta dopo 5 etc...
Si arriva al punto in cui il cliente diventa abituale e a quel punto può scattare un piccolo sconto.
la sequenza è
1) ci si trova bene e si torna più volte
2) dopo un po' si instaura un rapporto diverso che comprende maggior familiarità nel rapporto e anche uno sconto.
Le recensioni se ci sono, sono frutto dell'essere stati bene e dell'essere tornati, e non certo di un piccolo sconto che magari scatta dopo 10 volte.
Io è l'ultimo tentativo che faccio di spiegarti questa cosa (peraltro non mi hai risposto in quali locali hai lo sconto anche tu) dopodichè chiedi a Marco visto che finchè è venuto è stato sempre bene e scriveva di noi regolarmente. Pensi che Marco si facesse "comprare" per qualche euro? Lo sappiamo tutti che è mijardario.
Jbg2
Messaggi: 6
Iscritto il: 31 ago 2016 23:23

Re: Due parole su alcune mangiate romane ( no blasonati ) cap. 3

Messaggioda Jbg2 » 05 ago 2017 17:38

Tex Willer ha scritto:
Jbg2 ha scritto:
Tex Willer ha scritto:
tenente Drogo ha scritto:
Tex Willer ha scritto:Ma guarda un pò...
Ed io,che da normale cliente,dopo un paio di cene non sono più tornato,e che mi domandavo la ragione di tanto entusiasmo ...
Tardi ma ho capito. Storia molto edificante, complimenti a tutti 8)


comunque non posso credere che tu pensi che scrivo bene di un ristorante in cambio di uno sconto
o ti sei spiegato male?

se un posto mi piace ci torno, se no no

Io non penso nulla.
C'è chi scrive di sconti "riservati"a determinati clienti facendo apparire la cosa non un una tantum ma una prassi consolidata.
Tu cosa penseresti,se fossi un cliente"normale"?
Che ,tra l'altro,ha pure mangiato male e pagato prezzo pieno? :)


Direi che il problema è che hai mangiato male, hai fatto benissimo a non tornare più. Oppure con un po' di sconto avresti mangiato meglio?

Diciamo che ho mangiato male(due volte)ho pagato per intero e non ho lasciato alcun commento negativo.
E tutto senza sconti.
Ps: lo sconto che talvolta mi fanno lo aggiungo alla posta della mancia per il servizio, vedi se è successa la stessa cosa con i tuoi clienti "speciali"... :lol:


In linea di massima si, i due di cui parliamo penso lo abbiano sempre fatto ma non tengo questo genere di conti.
Continui a pensare di essere migliore degli altri ma anche in questo caso non è così.
Avatar utente
Tex Willer
Messaggi: 7429
Iscritto il: 18 mag 2008 17:52

Re: Due parole su alcune mangiate romane ( no blasonati ) cap. 3

Messaggioda Tex Willer » 05 ago 2017 19:11

Jbg2 ha scritto:
Tex Willer ha scritto:
Jbg2 ha scritto:
Tex Willer ha scritto:
Jbg2 ha scritto:
Pensa Marco che il Tenente ha sempre usufruito dello stesso sconto di cui godevi tu anzi, non ti nascondo, che in virtù del fatto che con te cazzeggiavano con grande gusto (il tenente non me ne vorrà) sicuramente ci sono state serate in cui io e te ci siamo consentiti comportamenti e confidenze che andavano ben oltre il normale rapporto ristoratore cliente.
Poi invece un giorno, come un normale cliente devi aver deciso di non venire più, cosa assolutamente lecita per carità, ma di cui, pensa, io ancora mi dispiaccio.

Ma guarda un pò...
Ed io,che da normale cliente,dopo un paio di cene non sono più tornato,e che mi domandavo la ragione di tanto entusiasmo ...
Tardi ma ho capito. Storia molto edificante, complimenti a tutti 8)



Ma dici sul serio? A te sembra strano che un cliente possa venire 2 volte e un altro 3/5/10? E ti sembra strano che dopo si possa instaurare un rapporto un po' più confidenziale? Non con tutti, non sempre allo stesso modo perche ovviamente ognuno è diverso. Immagino che anche tu abbia qualche posto dove ti conoscono, dove ti salutano per nome, dove agli occhi di uno presente per la prima volta tu possa apparire come cliente abituale (flavio ad esempio). Cliente abituale, un concetto semplice e alla base del commercio, anche i notai hanno un occhio di riguardo per i clienti abituali, e questo non vuol dire privare gli altri di nulla. Se poi necessariamente tutto va interpretato in modo negativo siete liberissimi di farlo.

Interpreto quello che hai scritto tu.
Che parli di stesso sconto, quindi si tratta di un sistema che non funziona su base occasionale ma sistematica” il Tenente ha sempre usufruito dello stesso sconto di cui godevi tu”
Lecito da parte tua, ci mancherebbe altro: ognuno gestisce la sua attività come crede,secondo il suo stile. Ma da parte di chi scrive recensioni con toni entusiastici sarebbe stato più opportuno accennare alla simpatica contiguità con il patron.



Se non ti conoscessi abbastanza direi che lo fai apposta.
Non si tratta di sistemi di sconto o di recensioni basate sulla contiguità.
Si tratta di persone che vengono a cena un tot numero di volte perché, immagino, si trovino bene.
Poi un giorno si scambia una parola, poi la volta dopo 5 etc...
Si arriva al punto in cui il cliente diventa abituale e a quel punto può scattare un piccolo sconto.
la sequenza è
1) ci si trova bene e si torna più volte
2) dopo un po' si instaura un rapporto diverso che comprende maggior familiarità nel rapporto e anche uno sconto.
Le recensioni se ci sono, sono frutto dell'essere stati bene e dell'essere tornati, e non certo di un piccolo sconto che magari scatta dopo 10 volte.
Io è l'ultimo tentativo che faccio di spiegarti questa cosa (peraltro non mi hai risposto in quali locali hai lo sconto anche tu) dopodichè chiedi a Marco visto che finchè è venuto è stato sempre bene e scriveva di noi regolarmente. Pensi che Marco si facesse "comprare" per qualche euro? Lo sappiamo tutti che è mijardario.

Mi sa che sei tu che non capisci cosa scrivo. Mi pare evidente che non sia tu a doverti giustificare; fai il tuo lavoro e bene anche, quindi...
Ma se per caso uno dei tuoi clienti preferiti avesse mangiato male ripetutamente, secondo te lo avrebbe scritto?
Ti avrebbe trattato come un altro qualsiasi ristorante in cui si è trovato male?
Ultima modifica di Tex Willer il 05 ago 2017 19:18, modificato 1 volta in totale.
Quando ero piccolo i miei genitori hanno cambiato casa una decina di volte,ma io sono sempre riuscito a trovarli.

Woody Allen
Avatar utente
Tex Willer
Messaggi: 7429
Iscritto il: 18 mag 2008 17:52

Re: Due parole su alcune mangiate romane ( no blasonati ) cap. 3

Messaggioda Tex Willer » 05 ago 2017 19:11

Jbg2 ha scritto:
Tex Willer ha scritto:
Jbg2 ha scritto:
Tex Willer ha scritto:
tenente Drogo ha scritto:
comunque non posso credere che tu pensi che scrivo bene di un ristorante in cambio di uno sconto
o ti sei spiegato male?

se un posto mi piace ci torno, se no no

Io non penso nulla.
C'è chi scrive di sconti "riservati"a determinati clienti facendo apparire la cosa non un una tantum ma una prassi consolidata.
Tu cosa penseresti,se fossi un cliente"normale"?
Che ,tra l'altro,ha pure mangiato male e pagato prezzo pieno? :)


Direi che il problema è che hai mangiato male, hai fatto benissimo a non tornare più. Oppure con un po' di sconto avresti mangiato meglio?

Diciamo che ho mangiato male(due volte)ho pagato per intero e non ho lasciato alcun commento negativo.
E tutto senza sconti.
Ps: lo sconto che talvolta mi fanno lo aggiungo alla posta della mancia per il servizio, vedi se è successa la stessa cosa con i tuoi clienti "speciali"... :lol:



Continui a pensare di essere migliore degli altri ma anche in questo caso non è così.

?
Quando ero piccolo i miei genitori hanno cambiato casa una decina di volte,ma io sono sempre riuscito a trovarli.

Woody Allen
malinche
Messaggi: 122
Iscritto il: 12 mag 2008 14:54

Re: Due parole su alcune mangiate romane ( no blasonati ) cap. 3

Messaggioda malinche » 08 ago 2017 14:24

e io che speravo si fosse rianimato il thread... :mrgreen:
Avatar utente
tenente Drogo
Messaggi: 25056
Iscritto il: 06 giu 2007 11:23
Località: Roma
Contatta:

Re: Due parole su alcune mangiate romane ( no blasonati ) cap. 3

Messaggioda tenente Drogo » 10 ott 2017 13:24

finalmente sono stato da Santopalato un sabato a pranzo con un amico gourmet espatriato in Spagna che stava a rota di carbonara

abbiamo condiviso tre antipasti: un'ottima trippa, una sfiziosa frittata di regaglie (un po' sfatta in realtà, sembravano più che altro uova strapazzate con le regaglie di pollo, però il sapore intenso era piacevole), e una tartare di pecora interessante

arrivano le carbonare e quasi non ce l'abbiamo fatta a finirle: è uno stile intenso e opulento, di quelle carbonare con tanto tanto uovo cremoso e molto guanciale: estrema e goduriosa

la lavagna prometteva specialità come friggitelli alla scapece, pappardelle fatte in casa con porcini e shitake o pappardelle al maiale, toccherà tornare perché sembrano promettenti

con un bianco laziale da circa 20 euro (che adesso non ricordo) un conto sui 75 in due

complessivamente un'ottima esperienza
I comunisti mi trattavano da fascista, i fascisti da comunista.
Tutto questo ha aiutato il film.
(Sam Fuller, a proposito di "The Steel Helmet")

http://fortezza-bastiani.blogspot.com
eutopia
Messaggi: 22
Iscritto il: 25 set 2017 10:59

Re: Due parole su alcune mangiate romane ( no blasonati ) cap. 3

Messaggioda eutopia » 10 ott 2017 14:41

tenente Drogo ha scritto:finalmente sono stato da Santopalato un sabato a pranzo con un amico gourmet espatriato in Spagna che stava a rota di carbonara

abbiamo condiviso tre antipasti: un'ottima trippa, una sfiziosa frittata di regaglie (un po' sfatta in realtà, sembravano più che altro uova strapazzate con le regaglie di pollo, però il sapore intenso era piacevole), e una tartare di pecora interessante

arrivano le carbonare e quasi non ce l'abbiamo fatta a finirle: è uno stile intenso e opulento, di quelle carbonare con tanto tanto uovo cremoso e molto guanciale: estrema e goduriosa

la lavagna prometteva specialità come friggitelli alla scapece, pappardelle fatte in casa con porcini e shitake o pappardelle al maiale, toccherà tornare perché sembrano promettenti

con un bianco laziale da circa 20 euro (che adesso non ricordo) un conto sui 75 in due

complessivamente un'ottima esperienza


allora il manico abruzzese in cucina funziona!!!
Avatar utente
andrea
Messaggi: 7711
Iscritto il: 06 giu 2007 11:38
Località: Bassa Brianza

Re: Due parole su alcune mangiate romane ( no blasonati ) cap. 3

Messaggioda andrea » 10 ott 2017 15:18

eutopia ha scritto:allora il manico abruzzese in cucina funziona!!!

https://www.youtube.com/watch?v=ypIqZc39Fbg
Ti amo Licia!!!
mangè mangè nu sèi chi ve mangià

Spedisco entro 5 giorni lavorativi, sempre che riesca a trovare i vini nel casino della mia cantina
Timoteo
Messaggi: 1535
Iscritto il: 04 ott 2009 15:57

Re: Due parole su alcune mangiate romane ( no blasonati ) cap. 3

Messaggioda Timoteo » 10 ott 2017 17:35

andrea ha scritto:
eutopia ha scritto:allora il manico abruzzese in cucina funziona!!!

https://www.youtube.com/watch?v=ypIqZc39Fbg


parole sante.
eutopia
Messaggi: 22
Iscritto il: 25 set 2017 10:59

Re: Due parole su alcune mangiate romane ( no blasonati ) cap. 3

Messaggioda eutopia » 11 ott 2017 09:25

andrea ha scritto:
eutopia ha scritto:allora il manico abruzzese in cucina funziona!!!

https://www.youtube.com/watch?v=ypIqZc39Fbg


Semproni maestro di vita
Avatar utente
tenente Drogo
Messaggi: 25056
Iscritto il: 06 giu 2007 11:23
Località: Roma
Contatta:

Re: Due parole su alcune mangiate romane ( no blasonati ) cap. 3

Messaggioda tenente Drogo » 24 nov 2017 17:02

ottima esperienza alla Taverna Cestia, a due passi dalla Piramide

ho assaggiato un ottimo antipasto di salumi (buonissima la coppa), una buona cacio e pepe e un notevole fritto di cervello e animelle
presenti anche tutti i classici della cucina romana

interessante carta dei vini con etichette naturali del Lazio e non solo
ho bevuto un Villa Diamante del 2014
I comunisti mi trattavano da fascista, i fascisti da comunista.

Tutto questo ha aiutato il film.

(Sam Fuller, a proposito di "The Steel Helmet")



http://fortezza-bastiani.blogspot.com
Timoteo
Messaggi: 1535
Iscritto il: 04 ott 2009 15:57

Re: Due parole su alcune mangiate romane ( no blasonati ) cap. 3

Messaggioda Timoteo » 24 nov 2017 17:24

malinche ha scritto:e io che speravo si fosse rianimato il thread... :mrgreen:


beh, però è stato abbastanza istruttivo quanto sopra a te.
innanzi tutto si può sapere dove va, e soprattutto dove non va, a mangiare questo marco (che a naso me pare 'no s t r o n z o).
che già è importante.
poi si è capito bene il funzionamento (?) della moderazione (?) del forum dove un moderatore dà del cretino a un utente.
poi, preda di una delle frequenti crisi di cacasottismo, cancella e sistema altrimenti.
insomma proprio istruttivo
Avatar utente
tenente Drogo
Messaggi: 25056
Iscritto il: 06 giu 2007 11:23
Località: Roma
Contatta:

Re: Due parole su alcune mangiate romane ( no blasonati ) cap. 3

Messaggioda tenente Drogo » 24 nov 2017 17:56

interessante sistema
si va OT
si sfogano rancori personali
si lanciano accuse generiche false

che tristezza, che squallore
I comunisti mi trattavano da fascista, i fascisti da comunista.

Tutto questo ha aiutato il film.

(Sam Fuller, a proposito di "The Steel Helmet")



http://fortezza-bastiani.blogspot.com
Avatar utente
tenente Drogo 2
Messaggi: 1
Iscritto il: 24 nov 2017 18:03

Re: Due parole su alcune mangiate romane ( no blasonati ) cap. 3

Messaggioda tenente Drogo 2 » 24 nov 2017 18:15

comunque ho creato un nuovo profilo che può essere oscurato
e così sono contenti tutti
I comunisti mi trattavano da fascista, i fascisti da comunista.
Tutto questo ha aiutato il film.
(Sam Fuller, a proposito di "The Steel Helmet")

Torna a “Ristoranti: le vostre opinioni”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Spectator e 3 ospiti