Conservazione

La consulenza on line di Enrico Pozza ti guiderà alla scoperta di abbinamenti inaspettati, per costruire il tuo menu gourmet con la birra.
Avatar utente
Arturo l'Astice
Messaggi: 2606
Iscritto il: 16 mar 2009 17:17

Conservazione

Messaggioda Arturo l'Astice » 08 ott 2009 10:23

Dato che ormai la birra viene equiparata sempre più spesso al vino… di sovente ci poniamo il problema di come conservare al meglio tale bevanda, perché come appunto il vino, anche la birra necessità di ambienti, spazi e condizioni precise per mantenere inalterato il suo sapore e la sua struttura.
Quale sono le indicazioni più importanti che possiamo indicare in tale ambito?
Si vive in un'epoca in cui solo gli ottusi sono presi sul serio, e io vivo nel terrore di non essere frainteso. (Oscar Wilde)
enrico pozza
Messaggi: 46
Iscritto il: 17 giu 2009 10:34

Re: Conservazione

Messaggioda enrico pozza » 09 ott 2009 15:25

Arturo l'Astice ha scritto:Dato che ormai la birra viene equiparata sempre più spesso al vino… di sovente ci poniamo il problema di come conservare al meglio tale bevanda, perché come appunto il vino, anche la birra necessità di ambienti, spazi e condizioni precise per mantenere inalterato il suo sapore e la sua struttura.
Quale sono le indicazioni più importanti che possiamo indicare in tale ambito?



La birra è un prodotto delicato, che si trasforma di giorno in giorno anche dopo aver lasciato le cure del mastro birraio. Per conservarla e gustarla sempre al meglio vanno presi in considerazioni diversi fattori.

Luce - La birra teme la luce, causa di un’infezione che produce il tipico e poco gradito sapore di colpo di luce. In questo senso le bottiglie scure offrono una protezione maggiore.

Temperatura - Altro nemico è il calore. La birra ama ambienti freschi (e non troppo umidi) e temperature costanti. Con l’aumento della temperatura, infatti, tutte le reazioni chimiche si velocizzano e la birra invecchia prima. Ma bisogna fare attenzione anche ai ripetuti passaggi
caldo-freddo che interferiscono negativamente sulle caratteristiche complessive.

Tempo - Con il passare del tempo, in genere, alcuni sentori decadono e iniziano cambiamenti che modificano struttura e caratteristiche della birra. Le birre leggere, fresche e poco alcoliche invecchiano più rapidamente di quelle più corpose ed alcoliche.
Nel tempo i primi a indebolirsi sono i delicati aromi del luppolo, mentre i sentori maltati resistono più a lungo. Gradatamente diminuisce il fruttato, e l’amaro perde gran parte della persistenza e dell’intensità nell’arco di 5-6 mesi, tempo massimo consigliato entro il quale bere gran parte delle birre in commercio.

Alcune birre, però, possono trarre grande vantaggio dal trascorre del tempo. In questi casi si può parlare di maturazione, che varia in linea di massima secondo stile e grado alcolico. Ma a volte il birraio stesso viene sorpreso dall’azione del tempo su una determinata birra…

Se siete intenzionati, quindi, a creare una vostra cantina di birre, scegliete un ambiente di media umidità, poco luminoso, dove mantenere una temperatura tra i 10-14 ° C , giusto compromesso per la conservazione dei vari stili dai Barley wine alle Lager. Orientativamente birre entro i 5-6 gradi alcolici (Lager, Pils, etc), di tessitura leggera, che puntano alla freschezza, come abbiamo già detto, non dovrebbero essere conservate a lungo (6 mesi-1 anno), tranne le acide belghe (Lambic etc..) che si giovano dell’invecchiamento. Mentre le birre di grado alcolico superiore si evolvono acquistando sentori più complessi e interessanti, fino ai Barley wine che grazie dell’azione del tempo si arricchiscono di toni vinosi, sentori di cuoio, sherry, frutta secca etc…fino al particolare gusto umami.

Ecco alcuni esempi di maturazione:

Duppel belghe 6,5-7,5° / 1-3 anni
Trippel e Strong Golden belghe 7,5-9,5° / 1-4 anni
Strong Ale britanniche 7-9° / 1-5 anni
Dark Strong Ale belghe 8,5-11° / 2-12 anni
Brown, Red Ale 7,5-10° / 1-7 anni
Barley Wine e Imperial Stout 8,5-12° / 3-20 anni

E per birre oltre i …. 16° / 5- …fino a che resistete….
alì65
Messaggi: 10692
Iscritto il: 08 giu 2007 15:36
Località: Parma

Re: Conservazione

Messaggioda alì65 » 11 nov 2009 21:15

ho letto con attenzione le tue considerazioni sulla conservazione/maturazione birra, riporta la mia piccola esperienza; premetto che ho una cantina grande con temperatura che varia dai 12 invernali ai 19 estivi con umidità che varia dai 65 invernali ai 85 estivi, il tutto naturale. Nel mettere a posto alcune cose ci siamo ritrovati una cassetta dove mio suocero teneva le birre acquistate durante i suoi giri in camper; questo succedeva oltre 25 anni fa quindi le birre hanno almeno 25 anni. Aperte, circa 5 anni fa, un paio di Chimay etichetta rossa in bt piccola ed avevano gas, bolle ed erano perfettamente bevibili anche se non molto piacevoli, sembrava di bere uno sciroppo di quando ero piccolo prima che li aromatizzassero alla fragola.
Dopo questa bella esperienza mi sono acquistato qualche Baladin super del 2003 e ne metto da parte 4/5 per anno e voglio vedere dove arriva; nei prossimi giorni aprirò la prima del 2003 e vediamo....

Claudio
futuro incerto...ma w la gnocca!!!

Torna a “BIRRA GOURMET A CASA TUA > I CONSIGLI DELL'ESPERTO”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti