CRONACHE D'OSTERIA

Uno spazio per tutti, esperti o meno, appassionati o semplicemente incuriositi dall'affascinante mondo del vino: domande, idee, opinioni...
Avatar utente
l'oste
Messaggi: 12119
Iscritto il: 06 giu 2007 14:41
Località: campagna

Re: CRONACHE D'OSTERIA

Messaggioda l'oste » 04 dic 2017 17:53

pippuz ha scritto:Si, parlo soprattutto di prezzo.

Conclusione: prendo tutta la vita ArPePe.

Sono arrivato alla tua stessa conclusione, con Roagna troppe mezze delusioni rispetto a blasone/prezzo, con il Crichet e Asili si e' intravista la madonna vabene ma non sempre, allora nella fascia prezzo top sto su Giacosa che tradisce molto difficilmente o, gusti a parte, prendo un Tildin che non tradisce quasi mai.

Ar.pe.pe secondo me conviene farne incetta prima che passi dalla parte oscura dei listini...
Non importa chi sarà l'ultimo a spegnere la luce. E' già buio.


Iir Boon Gesùuu/ ciii/ fuuur/ mini
Avatar utente
pippuz
Messaggi: 20105
Iscritto il: 06 giu 2007 11:05
Località: MilanoMilano

Re: CRONACHE D'OSTERIA

Messaggioda pippuz » 04 dic 2017 17:58

l'oste ha scritto:
pippuz ha scritto:Si, parlo soprattutto di prezzo.

Conclusione: prendo tutta la vita ArPePe.

Sono arrivato alla tua stessa conclusione, con Roagna troppe mezze delusioni rispetto a blasone/prezzo, con il Crichet e Asili si e' intravista la madonna vabene ma non sempre, allora nella fascia prezzo top sto su Giacosa che tradisce molto difficilmente o, gusti a parte, prendo un Tildin che non tradisce quasi mai.

Ar.pe.pe secondo me conviene farne incetta prima che passi dalla parte oscura dei listini...

Eh si. Già la Langa sta diventando off-limits, speriamo che anche qui non esagerino.
over the mountain watching the watcher
breaking the darkness waking the grapevine
one inch of love is one inch of shadow
love is the shadow that ripens the wine
Avatar utente
l'oste
Messaggi: 12119
Iscritto il: 06 giu 2007 14:41
Località: campagna

Re: CRONACHE D'OSTERIA

Messaggioda l'oste » 04 dic 2017 19:03

pippuz ha scritto:
l'oste ha scritto:
pippuz ha scritto:Si, parlo soprattutto di prezzo.

Conclusione: prendo tutta la vita ArPePe.

Sono arrivato alla tua stessa conclusione, con Roagna troppe mezze delusioni rispetto a blasone/prezzo, con il Crichet e Asili si e' intravista la madonna vabene ma non sempre, allora nella fascia prezzo top sto su Giacosa che tradisce molto difficilmente o, gusti a parte, prendo un Tildin che non tradisce quasi mai.

Ar.pe.pe secondo me conviene farne incetta prima che passi dalla parte oscura dei listini...

Eh si. Già la Langa sta diventando off-limits, speriamo che anche qui non esagerino.

Recentemente off limits sono diventati appunto Roagna, Mascarello (ambo), Giacosa. Giacomo Conterno era giá in fascia top con il Monfortino, il CF un po' meno. Stanno però diventando off limits anche i produttori che un tempo si bevevano senza svenarsi, Burlotto, Brovia, Accomasso e compagnia bella, Il ballo é ormai partito, le aziende storiche fanno cassa con nome, vigne vocate, storia (direi anche giustamente quando il vino é top). Gaja, che ha forse meno bisogno di fare cash e che nel marketing é sempre più avanti degli altri, invece aumenta col contagocce.
Come dicevo in altro thread si restringe il campo ma anche in Langa si potrá cercare ancora da bere con goduria anche economica, magari seguendo i meno storici o i nuovi.
Mal che vada per il nebbiolo buono/ottimo ci restano sempre Valtellina e nord Piemonte...
Non importa chi sarà l'ultimo a spegnere la luce. E' già buio.


Iir Boon Gesùuu/ ciii/ fuuur/ mini
alì65
Messaggi: 10793
Iscritto il: 08 giu 2007 15:36
Località: Parma

Re: CRONACHE D'OSTERIA

Messaggioda alì65 » 04 dic 2017 22:33

pippuz ha scritto:Si, parlo soprattutto di prezzo.
Sono vini sicuramente diversi che io seguo (bevo...) da parecchio tempo, anche andando indietro con le annate.

Roagna mi piace eh, ma spesso ho trovato bottiglie strane; dai meravigliosi Crichet 1982 e 1985 ai cru di barbaresco degli ultimi anni che a volte sono un po' così. Ne ho ancora qualcuno e non so mai se aprirli, anche i famosi Vigna Rionda.
ArPePe invece per quanto mi riguarda è stata un crescendo negli ultimi anni, dai più cupi anni 90 fino a questi di adesso che mi piacciono molto.

Conclusione: prendo tutta la vita ArPePe.


mi tocca riprovare ArPePe.....per i miei gusti molto scarsi negli anni 95/99, qualcosa 02
se avrò ancora delusioni vi querelo... :mrgreen: :mrgreen:
futuro incerto...ma w la gnocca!!!
alì65
Messaggi: 10793
Iscritto il: 08 giu 2007 15:36
Località: Parma

Re: CRONACHE D'OSTERIA

Messaggioda alì65 » 04 dic 2017 22:35

alì65 ha scritto:
pippuz ha scritto:Si, parlo soprattutto di prezzo.
Sono vini sicuramente diversi che io seguo (bevo...) da parecchio tempo, anche andando indietro con le annate.

Roagna mi piace eh, ma spesso ho trovato bottiglie strane; dai meravigliosi Crichet 1982 e 1985 ai cru di barbaresco degli ultimi anni che a volte sono un po' così. Ne ho ancora qualcuno e non so mai se aprirli, anche i famosi Vigna Rionda.
ArPePe invece per quanto mi riguarda è stata un crescendo negli ultimi anni, dai più cupi anni 90 fino a questi di adesso che mi piacciono molto.

Conclusione: prendo tutta la vita ArPePe.


mi tocca riprovare ArPePe.....per i miei gusti molto scarsi negli anni 95/99, qualcosa 02
se avrò ancora delusioni vi querelo... :mrgreen: :mrgreen:


Roagna ho il mio pensiero...ma non ho assaggiato le ultime annate per i prezzi vergognosi
futuro incerto...ma w la gnocca!!!
Avatar utente
l'oste
Messaggi: 12119
Iscritto il: 06 giu 2007 14:41
Località: campagna

Re: CRONACHE D'OSTERIA

Messaggioda l'oste » 04 dic 2017 23:44

alì65 ha scritto:
pippuz ha scritto:Si, parlo soprattutto di prezzo.
Sono vini sicuramente diversi che io seguo (bevo...) da parecchio tempo, anche andando indietro con le annate.

Roagna mi piace eh, ma spesso ho trovato bottiglie strane; dai meravigliosi Crichet 1982 e 1985 ai cru di barbaresco degli ultimi anni che a volte sono un po' così. Ne ho ancora qualcuno e non so mai se aprirli, anche i famosi Vigna Rionda.
ArPePe invece per quanto mi riguarda è stata un crescendo negli ultimi anni, dai più cupi anni 90 fino a questi di adesso che mi piacciono molto.

Conclusione: prendo tutta la vita ArPePe.


mi tocca riprovare ArPePe.....per i miei gusti molto scarsi negli anni 95/99, qualcosa 02
se avrò ancora delusioni vi querelo... :mrgreen: :mrgreen:

Anche io ricordo mezze delusioni dal Rocce '96, bevuto due volte e sempre "stanco", monocorde sull'autunnale grigio, ai tempi mi piacque molto più lo Stella Retica, peso leggero dichiarato ma di gran movimento ed eleganza.
Dal Rocce 2002 credo ci sia stata la svolta, vino sempre colorato d'autunno ma quello con i colori pieni, cangianti e con più ciccia addosso, forse anche troppa nella 2007 ma va detto che oggi è ancora in fasce. Ho casualmente bevuto negli ultimi mesi proprio i Rocce Rosse 02-05-07 e la 2005 credo sia oggi la più equilibrata.
Non importa chi sarà l'ultimo a spegnere la luce. E' già buio.


Iir Boon Gesùuu/ ciii/ fuuur/ mini
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 6560
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: CRONACHE D'OSTERIA

Messaggioda zampaflex » 05 dic 2017 10:14

alì65 ha scritto:
pippuz ha scritto:Si, parlo soprattutto di prezzo.
Sono vini sicuramente diversi che io seguo (bevo...) da parecchio tempo, anche andando indietro con le annate.

Roagna mi piace eh, ma spesso ho trovato bottiglie strane; dai meravigliosi Crichet 1982 e 1985 ai cru di barbaresco degli ultimi anni che a volte sono un po' così. Ne ho ancora qualcuno e non so mai se aprirli, anche i famosi Vigna Rionda.
ArPePe invece per quanto mi riguarda è stata un crescendo negli ultimi anni, dai più cupi anni 90 fino a questi di adesso che mi piacciono molto.

Conclusione: prendo tutta la vita ArPePe.


mi tocca riprovare ArPePe.....per i miei gusti molto scarsi negli anni 95/99, qualcosa 02
se avrò ancora delusioni vi querelo... :mrgreen: :mrgreen:


Le ultime annate, Claudio. Prova le ultime.
Considera anche che 2007 e 2009 in Valle sono state annate eccellenti, difficilmente ripetibili, e che i vini di ArPePe di quegli anni stanno uscendo adesso in commercio.
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
Avatar utente
pippuz
Messaggi: 20105
Iscritto il: 06 giu 2007 11:05
Località: MilanoMilano

Re: CRONACHE D'OSTERIA

Messaggioda pippuz » 05 dic 2017 11:41

zampaflex ha scritto:
alì65 ha scritto:
pippuz ha scritto:Si, parlo soprattutto di prezzo.
Sono vini sicuramente diversi che io seguo (bevo...) da parecchio tempo, anche andando indietro con le annate.

Roagna mi piace eh, ma spesso ho trovato bottiglie strane; dai meravigliosi Crichet 1982 e 1985 ai cru di barbaresco degli ultimi anni che a volte sono un po' così. Ne ho ancora qualcuno e non so mai se aprirli, anche i famosi Vigna Rionda.
ArPePe invece per quanto mi riguarda è stata un crescendo negli ultimi anni, dai più cupi anni 90 fino a questi di adesso che mi piacciono molto.

Conclusione: prendo tutta la vita ArPePe.


mi tocca riprovare ArPePe.....per i miei gusti molto scarsi negli anni 95/99, qualcosa 02
se avrò ancora delusioni vi querelo... :mrgreen: :mrgreen:


Le ultime annate, Claudio. Prova le ultime.
Considera anche che 2007 e 2009 in Valle sono state annate eccellenti, difficilmente ripetibili, e che i vini di ArPePe di quegli anni stanno uscendo adesso in commercio.

RR 2007 ne ho; 2009 ho preso gli altri, il RR ancora non è uscito.
Voci fidate (io non li ho assaggiati) dicono essere molto buoni.

Piccola delusione lo Stella Retica 2012 che mi è piaciuto poco.

Continua a piacermi molto anche il Sassella ris. di Rainoldi (2013)
over the mountain watching the watcher
breaking the darkness waking the grapevine
one inch of love is one inch of shadow
love is the shadow that ripens the wine
Avatar utente
l'oste
Messaggi: 12119
Iscritto il: 06 giu 2007 14:41
Località: campagna

Re: CRONACHE D'OSTERIA

Messaggioda l'oste » 19 dic 2017 01:03

Bel pranzetto domenicale per non vegani, patè di fegatini con crostini, risotto con pernice, tagliata di scottona e patate arrosto, formaggio Capracanta dop Slow Food Varese (uno sballo vero).

Trebbiano 2015 Nik Tartaglia, a parte Valentini, Pepe e poco poco altro non ho raffronti. Il vino é strano, nel positivo, non aspettavo un rustico balsamico floreale e un palato dritto dritto, più intrigante che semplice. A prezzo under 15€, direi piaciutino. Con il patè ha fatto un buon lavoro.

Chianti Classico 2015 Valdellecorti, il primo cartoncino é finito, piaciute sei su sei, profumi densi, tra chiaro e scuro in perfetto equilibrio, bocca forte con dolcezza e cremositá acida.

Lessona 2011 Colombera & Garella, colore mirabile, tra rosso e arancio, inizia ritroso al naso, coinvolge invece subito il palato, elegante con grip, senza amarezze, lunghino. Poi si apre anche al naso, liquirizia e pepe, petalo di rosa, delicati ma ben definiti. Piaciuto

Grumello Rocca de Piro ris.2010 Ar.pe.pe continuo nell'approfondimento del nuovo millennio della cantina valtellinese. Piú espansivo e croccante di frutto rispetto allo stile Stella Retica, diverso anche dal Rocce, ha un'energia notevole, profumi rossi brillanti, erbe, con un palato che non stanca, involgia, soddisfa. Piaciuto proprio

Volnay V.V. 2005 Joseph Voillot, i village son sempre stati aperti e perdurano ancora, senza tempo, di questo ne ho bevute molte, sempre uguali, da manuale, abc, un grande produttore da poco scomparso, un gran genero che continua il lavoro. Piaciuto

Barolo Rocche 2010 Cascina Ballarin produttore che non conoscevo, bottiglia portata da un amico, il naso non è esplosivo ma si sente quel tocco del nebbiolo invecchiato, fiori secchi, rosa macerata, buono anche il palato, non tannico da fare male, non enorme e lunghissimo ma in totale ben fatto. Piaciuto abbastanza

Barolo 2013 Massolino, aperta per curiosità dell'annata. C'è tanta roba, materia, bella maturazione, le uve sane, c'é pulizia ma adesso è tutto un magma, indefinito, forse un po' lo stile "massoliniano" vini pronti dopo decenni, ma oggi non consiglio di aprire se non per conoscenza. Piaciuto più o forse meno, vedremo.
Non importa chi sarà l'ultimo a spegnere la luce. E' già buio.


Iir Boon Gesùuu/ ciii/ fuuur/ mini
alì65
Messaggi: 10793
Iscritto il: 08 giu 2007 15:36
Località: Parma

Re: CRONACHE D'OSTERIA

Messaggioda alì65 » 19 dic 2017 17:57

l'oste ha scritto:Chianti Classico 2015 Valdellecorti, il primo cartoncino é finito, piaciute sei su sei, profumi densi, tra chiaro e scuro in perfetto equilibrio, bocca forte con dolcezza e cremositá acida.



sei più goloso della Bernarda!!!! :mrgreen: (detto nostrano)
futuro incerto...ma w la gnocca!!!
Avatar utente
pippuz
Messaggi: 20105
Iscritto il: 06 giu 2007 11:05
Località: MilanoMilano

Re: CRONACHE D'OSTERIA

Messaggioda pippuz » 20 dic 2017 17:50

l'oste ha scritto:Barolo 2013 Massolino, aperta per curiosità dell'annata. C'è tanta roba, materia, bella maturazione, le uve sane, c'é pulizia ma adesso è tutto un magma, indefinito, forse un po' lo stile "massoliniano" vini pronti dopo decenni, ma oggi non consiglio di aprire se non per conoscenza. Piaciuto più o forse meno, vedremo.

Confermo, bevuta una appena arrivato qualche mese fa, da non aprire proprio.
over the mountain watching the watcher
breaking the darkness waking the grapevine
one inch of love is one inch of shadow
love is the shadow that ripens the wine
Avatar utente
l'oste
Messaggi: 12119
Iscritto il: 06 giu 2007 14:41
Località: campagna

Re: CRONACHE D'OSTERIA

Messaggioda l'oste » 28 dic 2017 02:03

Pranzo della vigilia con antipasti vari affettati, due patè :

Ca' del Bosco brut, debordante, eccessivo, ruffianone, come una biondona con bocce fake. Piaciuto troppo poco

Riesling kabinett Urziger Wurtzgarten 2014 Merkelbach, dopo il franciacorta riporta armonia al palato, si abbina ben bene ai due patè e finiamo due bottiglie in 6 persone. Che dire? Piaciuto

Con la bagna cauda

Bricco dell'Uccellone 2001 Braida bottiglia presa sul forum (borgogno) perfetta, colore rosso vivo scouro, profumi di...casa visto che bevo questo vino dalla sua nascita, lasciando perdere gli ultimi due lustri...Frutto ciliegioso al cioccolato, ma ogni sfumatura del legno è ben integrata col vino, un uso come si dice sapiente della barrique con un vitigno che ne beneficia. Bocca impressive, ricca, densa, di persistenza e retrogusto che ricorda il naso. Piaciuto

Con la bourgoignonne

Brunello 2010 ColloSorbo - Brunello 2010 Baricci, aperti insieme con due bicchieri per seguirli, il primo parte sparato di fiori, elegante di naso come un grande chianti, il secondo più frutto, terroso e di sangue, carnale, più "brunellesco". Al palato Collosorbo è quasi setoso, forse manca un po' di peso ma è festoso, balsamico, piacevole, quasi un solderino. Baricci è di peso maggiore, più persistente e cerebrale, con balsamicitá fruttata. In molte cose diversi, ma entrambi Piaciuti un bel po'.

Per il pranzo di Natale molto più di disordine con bottiglie nocomment causa parenti non appassionati, bambini, bicchieri standard ma una bottiglia più che decente ce la siamo stappata, almeno una

Barolo Sarmassa 2006 Brezza colore quasi scarico, rosso granato trasparente, profumi di rose a mazzi, fiori secchi, un che di marino che sembra chablis, un accenno balsamico, insomma naso davvero molto molto bello. Al palato è un pupo, acido, secco e tannico, si sentono ancora i fiori ma sotto ai cingoli del carroarmato, che per gli amanti è un vino perfetto oggi. Io penso che tra cinque ma anche dieci anni potrebbe aprirsi ancora di più al naso anche se ora è davvero bello, ma soprattutto slegarsi un po' al palato, ne voglio cercare una bottiglia per fare la prova. Naso piaciuto molto, bocca piaciuta abbastanza.
Non importa chi sarà l'ultimo a spegnere la luce. E' già buio.


Iir Boon Gesùuu/ ciii/ fuuur/ mini
maxer
Messaggi: 1619
Iscritto il: 10 lug 2017 10:38
Località: nordico

Re: CRONACHE D'OSTERIA

Messaggioda maxer » 28 dic 2017 11:53

l'oste ha scritto:Con antipasti vari affettati, due patè
Ca' del Bosco brut
Riesling kabinett Urziger Wurtzgarten 2014 Merkelbach

Con la bagna cauda
Bricco dell'Uccellone 2001 Braida

Con la bourgoignonne
Brunello 2010 ColloSorbo - Brunello 2010 Baricci
Barolo Sarmassa 2006 Brezza

Grazie oste !
Semplice, no ? :D
carpe diem 8)
Avatar utente
l'oste
Messaggi: 12119
Iscritto il: 06 giu 2007 14:41
Località: campagna

Re: CRONACHE D'OSTERIA

Messaggioda l'oste » 29 dic 2017 02:11

maxer ha scritto:
l'oste ha scritto:Con antipasti vari affettati, due patè
Ca' del Bosco brut
Riesling kabinett Urziger Wurtzgarten 2014 Merkelbach

Con la bagna cauda
Bricco dell'Uccellone 2001 Braida

Con la bourgoignonne
Brunello 2010 ColloSorbo - Brunello 2010 Baricci
Barolo Sarmassa 2006 Brezza

Grazie oste !
Semplice, no ? :D

Prego, è un piacere. Come in una vera osteria in questo thread abbiamo cercato di dare al cibo o alle ricette uno spazio complementare al vino.
Non importa chi sarà l'ultimo a spegnere la luce. E' già buio.


Iir Boon Gesùuu/ ciii/ fuuur/ mini
dc87
Messaggi: 393
Iscritto il: 28 feb 2012 16:47

Re: CRONACHE D'OSTERIA

Messaggioda dc87 » 29 dic 2017 08:42

pippuz ha scritto:
zampaflex ha scritto:
alì65 ha scritto:
pippuz ha scritto:Si, parlo soprattutto di prezzo.
Sono vini sicuramente diversi che io seguo (bevo...) da parecchio tempo, anche andando indietro con le annate.

Roagna mi piace eh, ma spesso ho trovato bottiglie strane; dai meravigliosi Crichet 1982 e 1985 ai cru di barbaresco degli ultimi anni che a volte sono un po' così. Ne ho ancora qualcuno e non so mai se aprirli, anche i famosi Vigna Rionda.
ArPePe invece per quanto mi riguarda è stata un crescendo negli ultimi anni, dai più cupi anni 90 fino a questi di adesso che mi piacciono molto.

Conclusione: prendo tutta la vita ArPePe.


mi tocca riprovare ArPePe.....per i miei gusti molto scarsi negli anni 95/99, qualcosa 02
se avrò ancora delusioni vi querelo... :mrgreen: :mrgreen:


Le ultime annate, Claudio. Prova le ultime.
Considera anche che 2007 e 2009 in Valle sono state annate eccellenti, difficilmente ripetibili, e che i vini di ArPePe di quegli anni stanno uscendo adesso in commercio.

RR 2007 ne ho; 2009 ho preso gli altri, il RR ancora non è uscito.
Voci fidate (io non li ho assaggiati) dicono essere molto buoni.

Piccola delusione lo Stella Retica 2012 che mi è piaciuto poco.

Continua a piacermi molto anche il Sassella ris. di Rainoldi (2013)


Posso chiederti cosa non ti è piaciuto di stella retica ‘12?
Avatar utente
pippuz
Messaggi: 20105
Iscritto il: 06 giu 2007 11:05
Località: MilanoMilano

Re: CRONACHE D'OSTERIA

Messaggioda pippuz » 29 dic 2017 11:21

dc87 ha scritto:
pippuz ha scritto:RR 2007 ne ho; 2009 ho preso gli altri, il RR ancora non è uscito.
Voci fidate (io non li ho assaggiati) dicono essere molto buoni.

Piccola delusione lo Stella Retica 2012 che mi è piaciuto poco.

Continua a piacermi molto anche il Sassella ris. di Rainoldi (2013)


Posso chiederti cosa non ti è piaciuto di stella retica ‘12?

Troppo "freddo" e scarno. I vini così non mi piacciono più.
over the mountain watching the watcher
breaking the darkness waking the grapevine
one inch of love is one inch of shadow
love is the shadow that ripens the wine
dc87
Messaggi: 393
Iscritto il: 28 feb 2012 16:47

Re: CRONACHE D'OSTERIA

Messaggioda dc87 » 29 dic 2017 12:22

pippuz ha scritto:
dc87 ha scritto:
pippuz ha scritto:RR 2007 ne ho; 2009 ho preso gli altri, il RR ancora non è uscito.
Voci fidate (io non li ho assaggiati) dicono essere molto buoni.

Piccola delusione lo Stella Retica 2012 che mi è piaciuto poco.

Continua a piacermi molto anche il Sassella ris. di Rainoldi (2013)


Posso chiederti cosa non ti è piaciuto di stella retica ‘12?

Troppo "freddo" e scarno. I vini così non mi piacciono più.


Non ho avuto la stessa impressione di recente... ti ho chiesto perché solitamente a giudicare dai post mi pare di avere una certa "affinità gustativa" con te. :D
vinogodi
Messaggi: 26931
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: CRONACHE D'OSTERIA

Messaggioda vinogodi » 29 dic 2017 13:39

dc87 ha scritto:
pippuz ha scritto:
dc87 ha scritto:
pippuz ha scritto:RR 2007 ne ho; 2009 ho preso gli altri, il RR ancora non è uscito.
Voci fidate (io non li ho assaggiati) dicono essere molto buoni.

Piccola delusione lo Stella Retica 2012 che mi è piaciuto poco.

Continua a piacermi molto anche il Sassella ris. di Rainoldi (2013)


Posso chiederti cosa non ti è piaciuto di stella retica ‘12?

Troppo "freddo" e scarno. I vini così non mi piacciono più.

...mi pare di avere una certa "affinità gustativa" con te. .. :D
...froci.. :lol:
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 6560
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: CRONACHE D'OSTERIA

Messaggioda zampaflex » 29 dic 2017 16:05

vinogodi ha scritto:
dc87 ha scritto:
pippuz ha scritto:
dc87 ha scritto:
pippuz ha scritto:RR 2007 ne ho; 2009 ho preso gli altri, il RR ancora non è uscito.
Voci fidate (io non li ho assaggiati) dicono essere molto buoni.

Piccola delusione lo Stella Retica 2012 che mi è piaciuto poco.

Continua a piacermi molto anche il Sassella ris. di Rainoldi (2013)


Posso chiederti cosa non ti è piaciuto di stella retica ‘12?

Troppo "freddo" e scarno. I vini così non mi piacciono più.

...mi pare di avere una certa "affinità gustativa" con te. .. :D
...froci.. :lol:


Oooohhh, finalmente un barlume di forum dei bei tempi andati... :mrgreen:
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
Avatar utente
pippuz
Messaggi: 20105
Iscritto il: 06 giu 2007 11:05
Località: MilanoMilano

Re: CRONACHE D'OSTERIA

Messaggioda pippuz » 29 dic 2017 21:58

dc87 ha scritto:
pippuz ha scritto:
dc87 ha scritto:
pippuz ha scritto:RR 2007 ne ho; 2009 ho preso gli altri, il RR ancora non è uscito.
Voci fidate (io non li ho assaggiati) dicono essere molto buoni.

Piccola delusione lo Stella Retica 2012 che mi è piaciuto poco.

Continua a piacermi molto anche il Sassella ris. di Rainoldi (2013)


Posso chiederti cosa non ti è piaciuto di stella retica ‘12?

Troppo "freddo" e scarno. I vini così non mi piacciono più.


Non ho avuto la stessa impressione di recente... ti ho chiesto perché solitamente a giudicare dai post mi pare di avere una certa "affinità gustativa" con te. :D

Magari fase sfigata. Riproverò sicuramente
over the mountain watching the watcher
breaking the darkness waking the grapevine
one inch of love is one inch of shadow
love is the shadow that ripens the wine
Avatar utente
l'oste
Messaggi: 12119
Iscritto il: 06 giu 2007 14:41
Località: campagna

Re: CRONACHE D'OSTERIA

Messaggioda l'oste » 30 dic 2017 02:52

pippuz ha scritto:
dc87 ha scritto:
pippuz ha scritto:
dc87 ha scritto:
pippuz ha scritto:RR 2007 ne ho; 2009 ho preso gli altri, il RR ancora non è uscito.
Voci fidate (io non li ho assaggiati) dicono essere molto buoni.

Piccola delusione lo Stella Retica 2012 che mi è piaciuto poco.

Continua a piacermi molto anche il Sassella ris. di Rainoldi (2013)


Posso chiederti cosa non ti è piaciuto di stella retica ‘12?

Troppo "freddo" e scarno. I vini così non mi piacciono più.


Non ho avuto la stessa impressione di recente... ti ho chiesto perché solitamente a giudicare dai post mi pare di avere una certa "affinità gustativa" con te. :D

Magari fase sfigata. Riproverò sicuramente

Se passate stappiamo 2012 e 2010 per vedere cosa dicono, ci mettiamo vicino bresaola e caprino come giudici.
Se serve possiamo anche sentire Rocce Rosse 2002 o 2007 ma poi ci vogliono i pizzocheri....
Non importa chi sarà l'ultimo a spegnere la luce. E' già buio.


Iir Boon Gesùuu/ ciii/ fuuur/ mini
Avatar utente
pippuz
Messaggi: 20105
Iscritto il: 06 giu 2007 11:05
Località: MilanoMilano

Re: CRONACHE D'OSTERIA

Messaggioda pippuz » 30 dic 2017 04:02

l'oste ha scritto:
pippuz ha scritto:
dc87 ha scritto:
pippuz ha scritto:
dc87 ha scritto:
Posso chiederti cosa non ti è piaciuto di stella retica ‘12?

Troppo "freddo" e scarno. I vini così non mi piacciono più.


Non ho avuto la stessa impressione di recente... ti ho chiesto perché solitamente a giudicare dai post mi pare di avere una certa "affinità gustativa" con te. :D

Magari fase sfigata. Riproverò sicuramente

Se passate stappiamo 2012 e 2010 per vedere cosa dicono, ci mettiamo vicino bresaola e caprino come giudici.
Se serve possiamo anche sentire Rocce Rosse 2002 o 2007 ma poi ci vogliono i pizzocheri....

Si potrebbe anche fare. Io ho i 2009 :wink:
over the mountain watching the watcher
breaking the darkness waking the grapevine
one inch of love is one inch of shadow
love is the shadow that ripens the wine
dc87
Messaggi: 393
Iscritto il: 28 feb 2012 16:47

Re: CRONACHE D'OSTERIA

Messaggioda dc87 » 02 gen 2018 13:35

RR 2002 l'ho bevuto l'ultima volta due anni fa... e ne conservo un ricordo molto bello.
Di recente ho bevuto RR 2007 e si conferma grande vino anche se del 2002 ho un ricordo più snello... non per questo più o meno buono solamente stilisticamente un po' diversi.
dc87
Messaggi: 393
Iscritto il: 28 feb 2012 16:47

Re: CRONACHE D'OSTERIA

Messaggioda dc87 » 02 gen 2018 13:41

vinogodi ha scritto:
dc87 ha scritto:
pippuz ha scritto:
dc87 ha scritto:
pippuz ha scritto:RR 2007 ne ho; 2009 ho preso gli altri, il RR ancora non è uscito.
Voci fidate (io non li ho assaggiati) dicono essere molto buoni.

Piccola delusione lo Stella Retica 2012 che mi è piaciuto poco.

Continua a piacermi molto anche il Sassella ris. di Rainoldi (2013)


Posso chiederti cosa non ti è piaciuto di stella retica ‘12?

Troppo "freddo" e scarno. I vini così non mi piacciono più.

...mi pare di avere una certa "affinità gustativa" con te. .. :D
...froci.. :lol:


:mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:
Comunque no... tranquilli :mrgreen:
Avatar utente
l'oste
Messaggi: 12119
Iscritto il: 06 giu 2007 14:41
Località: campagna

Re: CRONACHE D'OSTERIA

Messaggioda l'oste » 19 feb 2018 01:52

Bel pranzo domenicale in tre coppie, tortino di verza, noci e zola, risotto giallo con polpettine di fegatini, asado grigliato.
Vini solo toscana, fascia medio-medio-alta, annata 2010, per far finta di studiare sbevazzando.

Vigna Asinone 2010 - Poliziano colore quasi scuro, non trasparente, pulito il naso con un buon rapporto frutto speziatura, equilibrato ma senza eccessi di volume forse lo ricordavo (1990, 1993, 1996) più espansivo, in bocca rotondo piacioso ma manca il grip, aciditá assopita, finale medio. Piaciutino

Vigna san Lorenzo 2010 - Castello di Ama colore da farci una tshirt, rosso, vivo. Profuma di pulito, senza scherzi, tutto in ordine, frutto, fiori, il legno san come dosarlo, borgognoneggia in zona Volnay. In bocca c'è tanto sapore in poco alcool, è toscano ma "da sera", morbido con fremiti controllati, la mano dei manici. Piaciuto proprio

Brunello 2010 - le Ragnaie, terzo giro con quest'annata negli ultimi due anni, stessa storia, bella, il naso perfettamente equilibrato con touch balsamico di fabbrica Riccardo, tra il terroso, la menta e l'affumicato lieve, il frutto polposo, bocca ritmica con lungo finale bla bla bla. Piaciuto un bel po'

Rosso di Montalcino 2010 - Poggio di sotto, colore più scuro di tutti, denso, al naso abbisogna qualche minuto più degli altri, piccola riduzione e troppo alcool all'inizio. Poi esce un frutto rosso rotondo con venature aranciose e di terra, molto intrigante. In bocca pare un po' incazzoso rispetto agli altri, sembra più denso e caldo, meno goloso ma con più registri scuri. Piaciuto
Non importa chi sarà l'ultimo a spegnere la luce. E' già buio.


Iir Boon Gesùuu/ ciii/ fuuur/ mini

Torna a “Vino&Co.: polemiche e opinioni”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Avvinazzato1970, Jean de Lillet, mikmanc, piergi e 27 ospiti