Champagne, il thread definitivo

Uno spazio per tutti, esperti o meno, appassionati o semplicemente incuriositi dall'affascinante mondo del vino: domande, idee, opinioni...
dc87
Messaggi: 372
Iscritto il: 28 feb 2012 16:47

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda dc87 » 25 gen 2018 14:36

Mai bevuto nulla di Carthogne Taillet.. consigliate?
Sull'ultimo listino moon import il S. Anne millesimato non c'è.. l'unico millesimato è Chemin de Reims BdB Extra brut (vendemmia 2012).
ZEL WINE
Messaggi: 6662
Iscritto il: 06 giu 2007 16:36

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda ZEL WINE » 27 gen 2018 15:13

Dom ruinart rose’ 96: rosa antico, confetto,naso complesso e invitante, serioso. Bocca gastronomica, spessa. Tra i migliori rose prodotti. 93
Krug 95: giallo dorato carico, naso leggermente ritroso, bocca sontuosa, marcatamente agrumata e sapida. Chiude con un polpelmo d’autore. 94+
Krug collection 85: poche parole, si conferma per l’ennesima volta tra i più grandi champagne fatti, chiude con un ananas candito spettacolare. 98
fama di loro il mondo esser non lassa;
misericordia e giustizia li sdegna:
non ragioniam di lor, ma guarda e passa.
Smarco
Messaggi: 2765
Iscritto il: 18 nov 2012 15:01
Località: Ascoli Piceno

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda Smarco » 27 gen 2018 19:11

dc87 ha scritto:Mai bevuto nulla di Carthogne Taillet.. consigliate?
Sull'ultimo listino moon import il S. Anne millesimato non c'è.. l'unico millesimato è Chemin de Reims BdB Extra brut (vendemmia 2012).

sull ultimo listino non c'è perchè era solo in prenotazione o qualcosa del genere, gli champagne che produce ormai sono tutti millesimati, chemin de Reims è finito da quel che so, comunque è uno chardonnay che a me non dispiace, certo che se cerchi l'acidità che taglia la lingua e la verticalità non credo vada incontro ai tuoi gusti, anche il les barres che è tutto meunier è una bella bottiglia, idem couarres chateau che dovrebbe essere pinot nero. Diciamo che sono champagne piu da pasto importante che da aperitivo... da evitare Orizeaux sempre pinot nero, l ultima volta che l ho bevuto non mi fece impazzire
marcolanc
Messaggi: 609
Iscritto il: 19 nov 2007 17:40

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda marcolanc » 30 gen 2018 12:56

Prima di tutto, mi scuso di scrivere poco in generale e anche meno su questo topic, in particolare ultimamente. Faccio una piccola eccezione per uno champagne bevuto pochi giorni fa (gentilmente offerto :D), dal momento che non solo non lo avevo mai assaggiato prima, ma non ne avevo mai neppure sentito parlare. Replica ovvia: “Non pretenderai mica di conoscere tutti gli Champagne!”. Certo che no, anzi... ma in questo caso si tratta di una bottiglia intrigante, anche solo considerando chi la produce. Trattasi infatti di “Sapience 2008”, nato dalla collaborazione tra Marguet (che lo produce nella sua cantina), Lahaye, Laval e Leclapart. Non ne so molto di più, se non che è costituito da Chardonnay (di Leclapart) al 50% e Pinot Noir (di Lahaye) e Meunieur (di Laval) ugualmente al 25% e che si tratta di un prodotto biodinamico (tutte informazioni reperite sul web, ché sulla bottiglia non c’è scritto un bel niente, a parte nome e millesimo).
Veniamo alle note di degustazione (effettuata alla cieca a pranzo, mentre mangiavamo un tortino di spinaci e dei flan di zucchine con fonduta alla robiola).
A guardarlo, ma pure ad annusarlo, tutto avrei detto, tranne che si trattasse di un vino biologico: sarà che venivamo da un Krug GC parecchio datato (etichetta bianca), ma questo mi è parso pulitissimo, a parte una nota di legno un pelino evidente (ma immagino che il dégorgement non potesse essere di più di uno o al massimo due anni fa - e propenderei più sull’uno che sui due, per cui qualcosa deve ancora mettersi in ordine). In bocca, al primo assaggio, sarei quasi stato indeciso se dire Chardonnay al 100%, vista la forte connotazione sulle note agrumate. La bolla, ben presente e giustamente persistente, mi è parsa anche lei un pelino da assestarsi. Ma questo vino è un diesel: è nei chilometri che dà il meglio. E fortunatamente dei chilometri gliene abbiamo concessi: eravamo in cinque e c’è quindi stato modo di berlo con calma e in più di un bicchiere. Col tempo, si è trasformato ripetutamente, tirando fuori tutte le note più “pinoteggianti”, di ribes, susina, spezie, per poi rivelare anche quel tocco di ossidazione (direi quasi un “ricordo”, più che un vero e proprio sentore), che ha avvolto il resto, elevandolo. Anche la bolla, nel tempo, ha assunto la cremosità perfetta per renderlo eccellente.
In conclusione, avendo sbirciato il prezzo su qualche negozio online, non so se lo comprerei. Si tratta comunque e senza dubbio di un ottimo champagne (non sono particolarmente preciso, né tantomeno appassionato di punteggi, ma gli darei 91-92/100), con ottimi margini di crescita: la mano di chi l’ha fatto è buona e la materia notevole.
gmi1
Messaggi: 447
Iscritto il: 19 gen 2010 18:34

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda gmi1 » 30 gen 2018 14:53

ZEL WINE ha scritto:Dom ruinart rose’ 96: rosa antico, confetto,naso complesso e invitante, serioso. Bocca gastronomica, spessa. Tra i migliori rose prodotti. 93

se hai la fortuna di bere l'88 di DR rosé, sentirai un vero fuoriclasse.... almeno 3-4 punti superiore al 96 a mio parere....
ZEL WINE
Messaggi: 6662
Iscritto il: 06 giu 2007 16:36

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda ZEL WINE » 30 gen 2018 15:34

gmi1 ha scritto:
ZEL WINE ha scritto:Dom ruinart rose’ 96: rosa antico, confetto,naso complesso e invitante, serioso. Bocca gastronomica, spessa. Tra i migliori rose prodotti. 93

se hai la fortuna di bere l'88 di DR rosé, sentirai un vero fuoriclasse.... almeno 3-4 punti superiore al 96 a mio parere....


Bevuto con alterne soddisfazioni, mai massime. Il mio riferimento in rosa per DR resta sempre il 79
fama di loro il mondo esser non lassa;
misericordia e giustizia li sdegna:
non ragioniam di lor, ma guarda e passa.
gmi1
Messaggi: 447
Iscritto il: 19 gen 2010 18:34

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda gmi1 » 30 gen 2018 15:39

ZEL WINE ha scritto:
gmi1 ha scritto:
ZEL WINE ha scritto:Dom ruinart rose’ 96: rosa antico, confetto,naso complesso e invitante, serioso. Bocca gastronomica, spessa. Tra i migliori rose prodotti. 93

se hai la fortuna di bere l'88 di DR rosé, sentirai un vero fuoriclasse.... almeno 3-4 punti superiore al 96 a mio parere....


Bevuto con alterne soddisfazioni, mai massime. Il mio riferimento in rosa per DR resta sempre il 79


il 79 mai visto né sentito purtroppo.... per l'88 avrai incontrato bocce conservate male, perché io ne bevvi almeno 5-6 tra il 2005-2006 con goduria estrema...
dc87
Messaggi: 372
Iscritto il: 28 feb 2012 16:47

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda dc87 » 31 gen 2018 01:37

Smarco ha scritto:
dc87 ha scritto:Mai bevuto nulla di Carthogne Taillet.. consigliate?
Sull'ultimo listino moon import il S. Anne millesimato non c'è.. l'unico millesimato è Chemin de Reims BdB Extra brut (vendemmia 2012).

sull ultimo listino non c'è perchè era solo in prenotazione o qualcosa del genere, gli champagne che produce ormai sono tutti millesimati, chemin de Reims è finito da quel che so, comunque è uno chardonnay che a me non dispiace, certo che se cerchi l'acidità che taglia la lingua e la verticalità non credo vada incontro ai tuoi gusti, anche il les barres che è tutto meunier è una bella bottiglia, idem couarres chateau che dovrebbe essere pinot nero. Diciamo che sono champagne piu da pasto importante che da aperitivo... da evitare Orizeaux sempre pinot nero, l ultima volta che l ho bevuto non mi fece impazzire


Mi ero perso la risposta! Grazie!
Avatar utente
venicka
Messaggi: 373
Iscritto il: 01 nov 2016 14:14

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda venicka » 31 gen 2018 12:06

dc87 ha scritto:Mai bevuto nulla di Carthogne Taillet.. consigliate?
Sull'ultimo listino moon import il S. Anne millesimato non c'è.. l'unico millesimato è Chemin de Reims BdB Extra brut (vendemmia 2012).

io per cominciare ti straconsiglio il saint anne, a mio parere un base semplicemente splendido, pronto da bere, profumatissimo e ancora si trova in giro a prezzi ottimi.
champagnelover
Messaggi: 190
Iscritto il: 22 feb 2015 22:44

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda champagnelover » 01 feb 2018 00:59

ZEL WINE ha scritto:
gmi1 ha scritto:
ZEL WINE ha scritto:Dom ruinart rose’ 96: rosa antico, confetto,naso complesso e invitante, serioso. Bocca gastronomica, spessa. Tra i migliori rose prodotti. 93

se hai la fortuna di bere l'88 di DR rosé, sentirai un vero fuoriclasse.... almeno 3-4 punti superiore al 96 a mio parere....


Bevuto con alterne soddisfazioni, mai massime. Il mio riferimento in rosa per DR resta sempre il 79

Mi rimane un Magnum 79 rose Dom ruinart. Comprato anni fa da un collezionista che disse che per lui era il massimo nello champagne. Cioè confermando quello che dici tu.
champagnelover
Messaggi: 190
Iscritto il: 22 feb 2015 22:44

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda champagnelover » 01 feb 2018 01:08

marcolanc ha scritto:Prima di tutto, mi scuso di scrivere poco in generale e anche meno su questo topic, in particolare ultimamente. Faccio una piccola eccezione per uno champagne bevuto pochi giorni fa (gentilmente offerto :D), dal momento che non solo non lo avevo mai assaggiato prima, ma non ne avevo mai neppure sentito parlare. Replica ovvia: “Non pretenderai mica di conoscere tutti gli Champagne!”. Certo che no, anzi... ma in questo caso si tratta di una bottiglia intrigante, anche solo considerando chi la produce. Trattasi infatti di “Sapience 2008”, nato dalla collaborazione tra Marguet (che lo produce nella sua cantina), Lahaye, Laval e Leclapart. Non ne so molto di più, se non che è costituito da Chardonnay (di Leclapart) al 50% e Pinot Noir (di Lahaye) e Meunieur (di Laval) ugualmente al 25% e che si tratta di un prodotto biodinamico (tutte informazioni reperite sul web, ché sulla bottiglia non c’è scritto un bel niente, a parte nome e millesimo).
Veniamo alle note di degustazione (effettuata alla cieca a pranzo, mentre mangiavamo un tortino di spinaci e dei flan di zucchine con fonduta alla robiola).
A guardarlo, ma pure ad annusarlo, tutto avrei detto, tranne che si trattasse di un vino biologico: sarà che venivamo da un Krug GC parecchio datato (etichetta bianca), ma questo mi è parso pulitissimo, a parte una nota di legno un pelino evidente (ma immagino che il dégorgement non potesse essere di più di uno o al massimo due anni fa - e propenderei più sull’uno che sui due, per cui qualcosa deve ancora mettersi in ordine). In bocca, al primo assaggio, sarei quasi stato indeciso se dire Chardonnay al 100%, vista la forte connotazione sulle note agrumate. La bolla, ben presente e giustamente persistente, mi è parsa anche lei un pelino da assestarsi. Ma questo vino è un diesel: è nei chilometri che dà il meglio. E fortunatamente dei chilometri gliene abbiamo concessi: eravamo in cinque e c’è quindi stato modo di berlo con calma e in più di un bicchiere. Col tempo, si è trasformato ripetutamente, tirando fuori tutte le note più “pinoteggianti”, di ribes, susina, spezie, per poi rivelare anche quel tocco di ossidazione (direi quasi un “ricordo”, più che un vero e proprio sentore), che ha avvolto il resto, elevandolo. Anche la bolla, nel tempo, ha assunto la cremosità perfetta per renderlo eccellente.
In conclusione, avendo sbirciato il prezzo su qualche negozio online, non so se lo comprerei. Si tratta comunque e senza dubbio di un ottimo champagne (non sono particolarmente preciso, né tantomeno appassionato di punteggi, ma gli darei 91-92/100), con ottimi margini di crescita: la mano di chi l’ha fatto è buona e la materia notevole.


Marco Benoit Marguet grandissimo produttore. Che sta facendo strada e nome. Il 2008 sapience mi è stato portato ieri. Proveremo fra poco. Il 2007 era l'unico champagne suo che era di uno stilo troppo vinoso e evoluto ma per il resto ti consiglio il suo vino di base shaman che si trova intorno ai 30 euro. Non dosa i suoi vini, o poco. Una precisione e tensione che accompagna bene anche pasti, Biodinamici e certificazione Demeter . Tienilo d occhio , tra i reviewers , tra i quali John gilman e il preferito.
marcolanc
Messaggi: 609
Iscritto il: 19 nov 2007 17:40

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda marcolanc » 01 feb 2018 01:26

champagnelover ha scritto:
marcolanc ha scritto:Prima di tutto, mi scuso di scrivere poco in generale e anche meno su questo topic, in particolare ultimamente. Faccio una piccola eccezione per uno champagne bevuto pochi giorni fa (gentilmente offerto :D), dal momento che non solo non lo avevo mai assaggiato prima, ma non ne avevo mai neppure sentito parlare. Replica ovvia: “Non pretenderai mica di conoscere tutti gli Champagne!”. Certo che no, anzi... ma in questo caso si tratta di una bottiglia intrigante, anche solo considerando chi la produce. Trattasi infatti di “Sapience 2008”, nato dalla collaborazione tra Marguet (che lo produce nella sua cantina), Lahaye, Laval e Leclapart. Non ne so molto di più, se non che è costituito da Chardonnay (di Leclapart) al 50% e Pinot Noir (di Lahaye) e Meunieur (di Laval) ugualmente al 25% e che si tratta di un prodotto biodinamico (tutte informazioni reperite sul web, ché sulla bottiglia non c’è scritto un bel niente, a parte nome e millesimo).
Veniamo alle note di degustazione (effettuata alla cieca a pranzo, mentre mangiavamo un tortino di spinaci e dei flan di zucchine con fonduta alla robiola).
A guardarlo, ma pure ad annusarlo, tutto avrei detto, tranne che si trattasse di un vino biologico: sarà che venivamo da un Krug GC parecchio datato (etichetta bianca), ma questo mi è parso pulitissimo, a parte una nota di legno un pelino evidente (ma immagino che il dégorgement non potesse essere di più di uno o al massimo due anni fa - e propenderei più sull’uno che sui due, per cui qualcosa deve ancora mettersi in ordine). In bocca, al primo assaggio, sarei quasi stato indeciso se dire Chardonnay al 100%, vista la forte connotazione sulle note agrumate. La bolla, ben presente e giustamente persistente, mi è parsa anche lei un pelino da assestarsi. Ma questo vino è un diesel: è nei chilometri che dà il meglio. E fortunatamente dei chilometri gliene abbiamo concessi: eravamo in cinque e c’è quindi stato modo di berlo con calma e in più di un bicchiere. Col tempo, si è trasformato ripetutamente, tirando fuori tutte le note più “pinoteggianti”, di ribes, susina, spezie, per poi rivelare anche quel tocco di ossidazione (direi quasi un “ricordo”, più che un vero e proprio sentore), che ha avvolto il resto, elevandolo. Anche la bolla, nel tempo, ha assunto la cremosità perfetta per renderlo eccellente.
In conclusione, avendo sbirciato il prezzo su qualche negozio online, non so se lo comprerei. Si tratta comunque e senza dubbio di un ottimo champagne (non sono particolarmente preciso, né tantomeno appassionato di punteggi, ma gli darei 91-92/100), con ottimi margini di crescita: la mano di chi l’ha fatto è buona e la materia notevole.


Marco Benoit Marguet grandissimo produttore. Che sta facendo strada e nome. Il 2008 sapience mi è stato portato ieri. Proveremo fra poco. Il 2007 era l'unico champagne suo che era di uno stilo troppo vinoso e evoluto ma per il resto ti consiglio il suo vino di base shaman che si trova intorno ai 30 euro. Non dosa i suoi vini, o poco. Una precisione e tensione che accompagna bene anche pasti, Biodinamici e certificazione Demeter . Tienilo d occhio , tra i reviewers , tra i quali John gilman e il preferito.


Grazie!
Avatar utente
videodrome
Messaggi: 3274
Iscritto il: 14 apr 2008 19:25
Località: Mantova

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda videodrome » 01 feb 2018 10:13

quanto costa il sapience 2008?
Avatar utente
andrea
Messaggi: 7838
Iscritto il: 06 giu 2007 11:38
Località: Bassa Brianza

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda andrea » 01 feb 2018 10:40

videodrome ha scritto:quanto costa il sapience 2008?

In Francia sui 150/170, in Italia 230/250, il 2007. Immagino il 2008 qualcosa di più...
Con tutta la stima per i quattro moschettieri bevo altro, anche roba loro...
Ti amo Licia!!!
mangè mangè nu sèi chi ve mangià

Spedisco entro 5 giorni lavorativi, sempre che riesca a trovare i vini nel casino della mia cantina
dc87
Messaggi: 372
Iscritto il: 28 feb 2012 16:47

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda dc87 » 01 feb 2018 11:53

Io non l'ho mai bevuto e non ero nemmeno a conoscenza dell'esistenza... avete letto questo?

http://www.lescaves.it/uno-champagne-fo ... -aneddoto/

Che ne pensate? :shock:
champagnelover
Messaggi: 190
Iscritto il: 22 feb 2015 22:44

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda champagnelover » 01 feb 2018 21:25

andrea ha scritto:
videodrome ha scritto:quanto costa il sapience 2008?

In Francia sui 150/170, in Italia 230/250, il 2007. Immagino il 2008 qualcosa di più...
Con tutta la stima per i quattro moschettieri bevo altro, anche roba loro...


Prezzo esagerato. Pagato 110 ex Iva. Dico la 2008
dc87
Messaggi: 372
Iscritto il: 28 feb 2012 16:47

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda dc87 » 02 feb 2018 10:01

champagnelover ha scritto:
andrea ha scritto:
videodrome ha scritto:quanto costa il sapience 2008?

In Francia sui 150/170, in Italia 230/250, il 2007. Immagino il 2008 qualcosa di più...
Con tutta la stima per i quattro moschettieri bevo altro, anche roba loro...


Prezzo esagerato. Pagato 110 ex Iva. Dico la 2008


Chi lo distribuisce?
Avatar utente
andrea
Messaggi: 7838
Iscritto il: 06 giu 2007 11:38
Località: Bassa Brianza

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda andrea » 02 feb 2018 11:32

dc87 ha scritto:
champagnelover ha scritto:
andrea ha scritto:
videodrome ha scritto:quanto costa il sapience 2008?

In Francia sui 150/170, in Italia 230/250, il 2007. Immagino il 2008 qualcosa di più...
Con tutta la stima per i quattro moschettieri bevo altro, anche roba loro...


Prezzo esagerato. Pagato 110 ex Iva. Dico la 2008


Chi lo distribuisce?

Mi risulta Caves, ma non sono sicuro.
I prezzi li ho visti in rete per il 2007, siti francesi e italiani.
Comunque 110 + IVA fa più o meno 200 a scaffale
Ti amo Licia!!!
mangè mangè nu sèi chi ve mangià

Spedisco entro 5 giorni lavorativi, sempre che riesca a trovare i vini nel casino della mia cantina
champagnelover
Messaggi: 190
Iscritto il: 22 feb 2015 22:44

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda champagnelover » 02 feb 2018 12:10

andrea ha scritto:
dc87 ha scritto:
champagnelover ha scritto:
andrea ha scritto:
videodrome ha scritto:quanto costa il sapience 2008?

In Francia sui 150/170, in Italia 230/250, il 2007. Immagino il 2008 qualcosa di più...
Con tutta la stima per i quattro moschettieri bevo altro, anche roba loro...


Prezzo esagerato. Pagato 110 ex Iva. Dico la 2008


Chi lo distribuisce?

Mi risulta Caves, ma non sono sicuro.
I prezzi li ho visti in rete per il 2007, siti francesi e italiani.
Comunque 110 + IVA fa più o meno 200 a scaffale


Vivo in Olanda dal suo rivenditore ufficiale..
dc87
Messaggi: 372
Iscritto il: 28 feb 2012 16:47

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda dc87 » 02 feb 2018 12:57

Allora appena avrò occasione guarderò sul listino caves!
Update: sul listino di settembre 2017 caves de pyrene c'è l'annata 2007 a 140+iva. 8)
Ultima modifica di dc87 il 02 feb 2018 15:32, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
venicka
Messaggi: 373
Iscritto il: 01 nov 2016 14:14

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda venicka » 02 feb 2018 13:29

mai bevuta la bolla in questione ma a quanto so la parte del leone insieme a benoit marguet la fa herve justin (ovvero uno dei santoni della biodinamica in champagne, consulente per tipini come lahaye o vouette sorbee nonché ex chef de cave di duval leroy), tanto che metà bocce escono come marguet e metà come herve justin.
I prezzi credo però che non cambino ergo ciaone.
Avatar utente
videodrome
Messaggi: 3274
Iscritto il: 14 apr 2008 19:25
Località: Mantova

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda videodrome » 02 feb 2018 16:04

andrea ha scritto:
dc87 ha scritto:
champagnelover ha scritto:
andrea ha scritto:
videodrome ha scritto:quanto costa il sapience 2008?

In Francia sui 150/170, in Italia 230/250, il 2007. Immagino il 2008 qualcosa di più...
Con tutta la stima per i quattro moschettieri bevo altro, anche roba loro...


Prezzo esagerato. Pagato 110 ex Iva. Dico la 2008


Chi lo distribuisce?

Mi risulta Caves, ma non sono sicuro.
I prezzi li ho visti in rete per il 2007, siti francesi e italiani.
Comunque 110 + IVA fa più o meno 200 a scaffale

Io una chanche alla 2008 gliela do
dc87
Messaggi: 372
Iscritto il: 28 feb 2012 16:47

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda dc87 » 03 feb 2018 13:12

Qualcuno ha già bevuto Ambonnay '88 deg. 2015 di A. Beaufort?
E Dom Perignon 2009?
Smarco
Messaggi: 2765
Iscritto il: 18 nov 2012 15:01
Località: Ascoli Piceno

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda Smarco » 27 mag 2018 16:40

riup del mio thred del cuore per raccontare la serata di ieri: 6 fini degustatori :lol: si sono ritrovati a casa del grande chef di Parma per bere e mangiare, sul mangiare i miei complimenti allo chef, non amo i formaggi e figuriamoci il risotto al castelmagno.... comunque sarà che non mangiavo dalla mattina alle 8 ed erano le 20 comunque oltre a piacermi me lo sono mangiato tutto e avrei fatto anche il bis :mrgreen:
passiamo al bevuto
1) Champagne Massin selection brut, champagne che non conoscevo ma che mi ha lasciato una gran bella impressione, dosato ma molto bene, bolla fine e piacevole, ottimo aperitivo a stomaco vuoto :D
2) Georges Laval Cumieres deg 2008/9 da magnum, mamma mia che lama... una bottiglia di una freschezza incredibile, acidità a tutta, pecca un pò per una punticina di legno ma nulla di fastidioso
3) Egly Ouriet blanc de noir deg 2014, un carrarmato, naso potente da pinot nero e bocca coerente con il naso, qualcuno lo ha classificato come troppo evoluto rispetto a i blanc de noir prodotti anni fa, per me era una gran bella bottiglia ben lontana dai vari VP e tradition di adesso
4) Leclapart l'Astre, qualcuno l ha classificata come bottiglia difettosa, qualcuno ha detto di no, per me era imbevibile, ormai con questo produttore sono più le volte che capita la bottiglia da lavandinare che quella da bere, al naso cognaccoso con sempre quella fastidiosissima nota di alcol rosa, in bocca sembra andare meglio che al naso ma confrontandola con Egly siamo su due mondi completamente differenti considerando che l'astre costa piu di Ouriet....
5) Bollinger RD 1996 madonna santissima... naso incredibile da perdercisi dentro con una lieve e bella nota ossidativa, bocca di una persistenza infinita, una bolla perfetta che aiuta a mandare giù tutta quella materia, ancora una splendida acidità ma per nulla fastidiosa, tutto perfettamente bilanciato e assemblato insieme
6) Paillard NPU 1996 al naso non siamo ai livelli dell' RD ma in bocca ci si avvicina, naso sempre potente come l RD ma un pelo un pò più evoluto, in bocca anche lui è ricco e intenso con una buona persistenza, diciamo che lNPU e RD si accomunano per una grande potenza sia al naso che in bocca ma comunque rimanendo sempre eleganti
7) Selosse Initial deg 2005 giu il cappello e tutti a casa, colore oro carico, lo metti al naso e ti arriva una mattonata in pieno volto che ti lascia senza sensi, non riesci a credere a come quelle 3 dita di liquido dentro al bicchiere riescano a cacciare tutta quella roba, da rimanere sbalorditi, un ossidazione favolosa perfettamente integrata con le note minerali e di frutta secca , in bocca sembra denso per quanto è ricco ma con un acidità che ti fa venir voglia di prendere la bottiglia e di attaccarti a canna, è come se avessimo due vini in uno: da una parte un vino evoluto con note ossidative e terziare, dall altra parte un vino ancora giovanissimo con un acidità e di una freschezza incredibile tutti e due assemblati insieme in una perfezione millimetrica
8 e 9 Raveneau Chablis foret 2010 e Clos Naudin vouvray demi sec mi pare, non ricordo l'annata
Avatar utente
videodrome
Messaggi: 3274
Iscritto il: 14 apr 2008 19:25
Località: Mantova

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda videodrome » 27 mag 2018 22:37

Non era Castelmagno, ma taleggio…. sò ragazzi :D

Torna a “Vino&Co.: polemiche e opinioni”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: alleg, BarbarEdo, ninetto e 13 ospiti