Champagne, il thread definitivo

Uno spazio per tutti, esperti o meno, appassionati o semplicemente incuriositi dall'affascinante mondo del vino: domande, idee, opinioni...
Avatar utente
venicka
Messaggi: 281
Iscritto il: 01 nov 2016 14:14

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda venicka » 24 gen 2017 16:51

NV Cuvèe Saint Avertin Blanc de Blancs 1er Cru - Jean Valentin
Uh che bella sorpresa.
Uno chardonnay che pinotteggia, naso agrumatissimo, dal cedro fino all'arancia, poi pesca bianca, fiorellini e una nota di frutto rosso quasi di ciliegia.
Bocca cremosa e di bella sostanza, lunga con bolle molto fini e massaggianti, prima volta con sta boccia e ottima impressione, vino giocato tutto sull'eleganza, un aperitivo coi controcazzi.
Mike76
Messaggi: 746
Iscritto il: 23 nov 2011 09:53
Località: Pontedera (PI)

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda Mike76 » 12 feb 2017 15:38

Immagine
G. Pierrard - Champagne Grand Cru Blanc de Blancs
Un piccolo manipulant-recoltant nel cru di Cramant, che fa 6000 bottiglie questo blanc de blancs.
Profumi floreali, cremoso in bocca, con tocchi di mela, limone e zenzero. Finale appagante e chiusura rotonda.
Un piccolo capolavoro, per me. E costa quanto un vile Mumm...
GabrieleB.
Messaggi: 666
Iscritto il: 02 lug 2012 14:57

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda GabrieleB. » 13 feb 2017 10:30

Bollinger Special Cuvée
Bottiglia matura,in casa mia dal 2012,uno dei primi acquisti sul forum,presumo sboccatura 2011.
Color oro non troppo carico,apre al naso su note di miele e frutta secca,che diventano col passare dei minuti candito di panettone,ricordi di polvere di caffè e humus.Il perlage è molto fine per una bollicina cremosa, una bocca in cui l'acidità gioca ancora un ruolo importante,con una freschezza che pulisce ed invoglia al sorso successivo. Bolla per me assai gastronomica,spesa con un cotechino artigianale,evaporata in due ça va sans dir...
merlotto85
Messaggi: 16
Iscritto il: 07 mar 2017 15:18
Località: Firenze

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda merlotto85 » 10 mag 2017 17:41

ho preso una bott di Savart l ' Overture sentendone parlar bene, la sboccatura è gennaio 2017 ,
secondo voi è meglio aspettare o si puo procedere?
Avatar utente
il chiaro
Messaggi: 6145
Iscritto il: 07 giu 2007 00:24

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda il chiaro » 10 mag 2017 21:45

merlotto85 ha scritto:ho preso una bott di Savart l ' Overture sentendone parlar bene, la sboccatura è gennaio 2017 ,
secondo voi è meglio aspettare o si puo procedere?


Se ti piace la mela verde stappa subito. Se avrai pazienza, già a fine anno avrai uno champagne bellissimo
let me put my love into you babe
let me put my love on the line

let me put my love into you babe
let me cut your cake with my knife

Brian Johnson
Avatar utente
il chiaro
Messaggi: 6145
Iscritto il: 07 giu 2007 00:24

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda il chiaro » 10 mag 2017 21:48

Mike76 ha scritto:Immagine
G. Pierrard - Champagne Grand Cru Blanc de Blancs
Un piccolo manipulant-recoltant nel cru di Cramant, che fa 6000 bottiglie questo blanc de blancs.
Profumi floreali, cremoso in bocca, con tocchi di mela, limone e zenzero. Finale appagante e chiusura rotonda.
Un piccolo capolavoro, per me. E costa quanto un vile Mumm...


Peccato per l'etichetta inguardabile, ma comunque Q/P favorevolissimo per questo mini RM
let me put my love into you babe

let me put my love on the line



let me put my love into you babe

let me cut your cake with my knife



Brian Johnson
merlotto85
Messaggi: 16
Iscritto il: 07 mar 2017 15:18
Località: Firenze

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda merlotto85 » 10 mag 2017 22:17

il chiaro ha scritto:
merlotto85 ha scritto:ho preso una bott di Savart l ' Overture sentendone parlar bene, la sboccatura è gennaio 2017 ,
secondo voi è meglio aspettare o si puo procedere?


Se ti piace la mela verde stappa subito. Se avrai pazienza, già a fine anno avrai uno champagne bellissimo



Grazie del consiglio :D
Avatar utente
venicka
Messaggi: 281
Iscritto il: 01 nov 2016 14:14

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda venicka » 10 mag 2017 23:11

il chiaro ha scritto:
Mike76 ha scritto:Immagine
G. Pierrard - Champagne Grand Cru Blanc de Blancs
Un piccolo manipulant-recoltant nel cru di Cramant, che fa 6000 bottiglie questo blanc de blancs.
Profumi floreali, cremoso in bocca, con tocchi di mela, limone e zenzero. Finale appagante e chiusura rotonda.
Un piccolo capolavoro, per me. E costa quanto un vile Mumm...


Peccato per l'etichetta inguardabile, ma comunque Q/P favorevolissimo per questo mini RM


mi rivolgo a tutti e due: sapete dove posso trovare qualche sua boccia (sia questo che les hautes bauves)?
E' da un po' che cerco e non sono riuscito a beccare nulla, info sarebbero davvero graditissime, qui o in pvt se preferite.
Avatar utente
Wineduck
Messaggi: 3739
Iscritto il: 06 giu 2007 15:16

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda Wineduck » 12 mag 2017 14:19

Qualcuno ha già assaggiato Diebolt Vallois Fleur de Passion 2007? Note, giudizi?
Lo sapreste paragonare al 2005 (che ho abbastanza presente)?
Grazie in anticipo
"Ciò che conta non è il semplice fatto di aver vissuto ma il cambiamento che siamo stati in grado di imprimere alla vita degli altri" N. Mandela

follow my tasting notes and pics on http://instagram.com/wineleaner/
Avatar utente
venicka
Messaggi: 281
Iscritto il: 01 nov 2016 14:14

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda venicka » 12 mag 2017 16:06

Wineduck ha scritto:Qualcuno ha già assaggiato Diebolt Vallois Fleur de Passion 2007? Note, giudizi?
Lo sapreste paragonare al 2005 (che ho abbastanza presente)?
Grazie in anticipo


Ciao, io ho trovato il 2007 più floreale e con un frutto più sull'agrume e meno sul maturo/quasi mela, bocca decisamente meno cremosa e più sottile rispetto al 2005 e infine con una maggiore gessosità.
Avatar utente
Wineduck
Messaggi: 3739
Iscritto il: 06 giu 2007 15:16

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda Wineduck » 12 mag 2017 17:31

venicka ha scritto:
Wineduck ha scritto:Qualcuno ha già assaggiato Diebolt Vallois Fleur de Passion 2007? Note, giudizi?
Lo sapreste paragonare al 2005 (che ho abbastanza presente)?
Grazie in anticipo


Ciao, io ho trovato il 2007 più floreale e con un frutto più sull'agrume e meno sul maturo/quasi mela, bocca decisamente meno cremosa e più sottile rispetto al 2005 e infine con una maggiore gessosità.


Di nuovo grazie mille :wink:
"Ciò che conta non è il semplice fatto di aver vissuto ma il cambiamento che siamo stati in grado di imprimere alla vita degli altri" N. Mandela

follow my tasting notes and pics on http://instagram.com/wineleaner/
merlotto85
Messaggi: 16
Iscritto il: 07 mar 2017 15:18
Località: Firenze

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda merlotto85 » 15 mag 2017 12:01

di Diebolt Vallois oltre al Fleur , sono validi il Prestige e il Millesimato 08 ?
Avatar utente
Wineduck
Messaggi: 3739
Iscritto il: 06 giu 2007 15:16

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda Wineduck » 15 mag 2017 15:01

merlotto85 ha scritto:di Diebolt Vallois oltre al Fleur , sono validi il Prestige e il Millesimato 08 ?



No, no, fanno cagare!
Se hai da svenderli te li prendo tutti io per evitarti la sofferenza di berli... 8)
"Ciò che conta non è il semplice fatto di aver vissuto ma il cambiamento che siamo stati in grado di imprimere alla vita degli altri" N. Mandela

follow my tasting notes and pics on http://instagram.com/wineleaner/
landmax
Messaggi: 729
Iscritto il: 13 set 2013 17:49

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda landmax » 15 mag 2017 15:21

Visto che si parla di Diebolt Vallois, che è un produttore che non conosco per niente, mi dite un pò il suo stile? Dosato/poco dosato, beverino/corposo, ecc.?

Grazie mille.
vinogodi
Messaggi: 25355
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda vinogodi » 15 mag 2017 15:44

landmax ha scritto:Visto che si parla di Diebolt Vallois, che è un produttore che non conosco per niente, mi dite un pò il suo stile? Dosato/poco dosato, beverino/corposo, ecc.?

Grazie mille.
...mi aggiungo alle richieste : ha le bolle?
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
landmax
Messaggi: 729
Iscritto il: 13 set 2013 17:49

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda landmax » 15 mag 2017 18:03

vinogodi ha scritto:
landmax ha scritto:Visto che si parla di Diebolt Vallois, che è un produttore che non conosco per niente, mi dite un pò il suo stile? Dosato/poco dosato, beverino/corposo, ecc.?

Grazie mille.
...mi aggiungo alle richieste : ha le bolle?


Mi han detto di sì, soltanto che vanno dall'alto verso il basso... :lol: :mrgreen:
Avatar utente
Wineduck
Messaggi: 3739
Iscritto il: 06 giu 2007 15:16

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda Wineduck » 15 mag 2017 23:09

landmax ha scritto:Visto che si parla di Diebolt Vallois, che è un produttore che non conosco per niente, mi dite un pò il suo stile? Dosato/poco dosato, beverino/corposo, ecc.?

Grazie mille.


Che dire? Una grandissima interpretazione della Cote de Blancs. I sentori dominanti sono: sale, gesso, pietra bianca e fiori bianchi e viola. Legni mai pervenuti, dosaggi ingombranti meno che meno.
Ovviamente Fleur de passion ha una grande struttura ma alcuna pesantezza. La potenza senza peso delle bolle.
"Ciò che conta non è il semplice fatto di aver vissuto ma il cambiamento che siamo stati in grado di imprimere alla vita degli altri" N. Mandela

follow my tasting notes and pics on http://instagram.com/wineleaner/
merlotto85
Messaggi: 16
Iscritto il: 07 mar 2017 15:18
Località: Firenze

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda merlotto85 » 16 mag 2017 10:21

bene a sapere, mi toccherà provvedere ad assaggiarli :D
Avatar utente
venicka
Messaggi: 281
Iscritto il: 01 nov 2016 14:14

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda venicka » 16 mag 2017 12:11

Wineduck ha scritto:
landmax ha scritto:Visto che si parla di Diebolt Vallois, che è un produttore che non conosco per niente, mi dite un pò il suo stile? Dosato/poco dosato, beverino/corposo, ecc.?

Grazie mille.


Che dire? Una grandissima interpretazione della Cote de Blancs. I sentori dominanti sono: sale, gesso, pietra bianca e fiori bianchi e viola. Legni mai pervenuti, dosaggi ingombranti meno che meno.
Ovviamente Fleur de passion ha una grande struttura ma alcuna pesantezza. La potenza senza peso delle bolle.


quoto ogni parola e aggiungo che per il mio gusto Diebolt Vallois insieme a Lilbert è il miglior interprete di quel postaccio benedetto dal dio dei blanc de blancs che è Cramant.
Detto questo visto che noto continui aumenti nei prezzi il mio consiglio spassionato è di darvi tutti senza ritegno all'Annamaria Clementi che "ah, la mineralité d'Erbusque" :mrgreen:
landmax
Messaggi: 729
Iscritto il: 13 set 2013 17:49

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda landmax » 16 mag 2017 14:21

venicka ha scritto:Detto questo visto che noto continui aumenti nei prezzi il mio consiglio spassionato è di darvi tutti senza ritegno all'Annamaria Clementi che "ah, la mineralité d'Erbusque" :mrgreen:


Te piacerebbe, eh???? Manco pe' niente!!! :lol: :mrgreen:

Grazie a te e ad Alessandro per i chiarimenti. :wink:
Avatar utente
videodrome
Messaggi: 3058
Iscritto il: 14 apr 2008 19:25
Località: Mantova

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda videodrome » 29 mag 2017 11:28

Riesumo il 3d, uno di quelli che più seguo e amo del forum. Velocemente il bevuto, con possibilità d'integrazione su richiesta.
Grande vinaio che ha organizzato il tutto e ottima compagnia dei milanesi (tra cui andrea, gremul e pippuz del forum che saluto, non dimenticando gli altri che non so se siano forumisti), mangiata molto soddisfacente al Ristorante due Spade di cernusco sul Naviglio.

Il bevuto:
Aperitivo precena con salumi sardi golosissimi
M. Vesselle 1988 - terziarizzato il giusto per un 1988, ma non scollinato, piaciuto
Selosse Initial (sbocc Ottobre 2007) ottima momento di beva, come sboccatura ci siamo, legno assorbito, naso di ampio bouquet, appena leggerino da centro bocca in poi. Piaciuto ++
Selosse La Cote Faron (deg. Marzo '13), benchè il buon Claudio dica che è un pò corto in bocca :shock: , io lo trovo invece un perfetto connubio tra finezza (bolla cremossissima) e potenza del PN che allunga in profondità. Bisogna solo dargli tempo ma c'è tutto. Piaciuto molto.
E qua già io sarei stato contento e soddisfatto

Cena (qui purtroppo non ho segnato i degorgement):
Ledru millesime 2002: è sempre lei la m.dme del PN di ambonnay con una bocca di freschezza e profondità superiore. Piaciuto molto.
Beaufort Brut Ambonnay 1999: quando B. azzecca la bottiglia giusta è buono forte e questa lo era con il suo ventaglio di note quasi orientalegggianti e nitido mandarino, arancia amara. Bocca che picchia meno di Ledru ma fine e coerente assai col naso. Piaciuto molto
Beaufort Ambonnay Demi sec 1994;: ecco questa invece appartiene alle bottiglie non centratissime di B. che non eccelle per costanza, forse anche l'annata... Piaciutino ino.
Ulisse Collin BdB extra brut Le Magnum - Da magnum (Lotto 2006 indicato sul retro non si capisce però se è millesimo). Una chicca assoluta perchè penso non esista in commercio (mai visto in giro), ho detto subito al naso un Meursault (di queli buoni) con le bolle. Piaciuto Molto Molto.
JJ Prum: Riesling W. Sonnenuhr Spat 2007: l'ho trovato un pò troppo rotondino in bocca per un riesling, con una sensazione glicerica un pò sopra. Piaciutino
Jamek Gruner Ried Liebenberg 2008: non avevo mai buvuto Jamek ma questo è produttore assolutamente da seguire , piaciuto parecchio.
Oddero Barolo 1961: portato da andrea per testare il vino bevuto da Obama quakche gg fa. Vino al giusto grado di terziarizzaziione per un 1961, con tanta liquirizia, colore dignitosissimo che indicava una corretto affinamento ma non scollinamento, bel vino vintage. Piaciuto (sarebbe stato da seguire meglio con calma, peccato)
Laval cumieres 1er cru 2002 Da Magnum (anche questo una chicca perchè il 1er cru è di solito assemblato con vins de reserve, mai visto millesimato). Uno dei top della serata con naso maggiormente fine di collin, bocca meno potente di Collin ma forse più ampia come bouquet . Piaciuto Molto molto
Bollinger RD 1990: un caterpillar per integrità e potenza in bocca, di una freschezza e integratà enza pari, col consueto corredo olfattivo gustativo di RD. Piaciuto molto molto.
Bollinger GA 2002 Da Magnum. molto buona pure questa, e meno dosata di altre GA 2002 che avevo ultimamente sentito, un filo più pettinato come champo ma ineccepibile. Piaciuto +++ (ma non era il migliore della sera, dai Claudio con questi RM top che c'erano... :D :D )
Poggio di sotto 2004 vs 2005: ammetto che avevo già inserito il pilota automatico e quindi praticamente non posso dire molto, mi pareva il 2005 avesse un tannino un pò vegetale. La 2004 mi pareva buona, a posto come al solito insommma, cioè molto buono ma ero già ai supplementari prima di questi rossi...peccato :oops: :shock:
Peccato che mi sono perso un L dits di dehour che avrei testato volentieri.... (il buon smarco me l'ha occultato :D :D )
Oremus finale 5 puttonios Piaciato molto molto.
Avatar utente
pippuz
Messaggi: 19781
Iscritto il: 06 giu 2007 11:05
Località: MilanoMilano

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda pippuz » 29 mag 2017 12:23

Non era Laval che sapeva di Meursault?

Comunque Beaufort, Collin e Laval supertop.
over the mountain watching the watcher
breaking the darkness waking the grapevine
one inch of love is one inch of shadow
love is the shadow that ripens the wine
Avatar utente
andrea
Messaggi: 7660
Iscritto il: 06 giu 2007 11:38
Località: Bassa Brianza

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda andrea » 29 mag 2017 14:06

In effetti abbiamo bevuto come dei cosacchi....
A me ha affascinato RD 90, raramente mi accade con Bollinger, tanto che GA 2002 mi è parso solo un vino che fa il suo compitino diligentemente. Ledru 2002 gli da una pista lunga lunga...
Laval e Collin grandi, entrambi giovinetti, da aspettare, specialmente in magnum, altri 5 anni.
Beaufort champagne freak, come ha detto altrove pippuz, ma buoni.
Dehours buono, mi pare che il prezzo sia onesto, quindi raccomandabile per Q/P
Oddero 1961 più evoluto di quella di Obama ma ancora buono, non ha tirato fuori il frutto ma il sottobosco, le bacche e le radici. Mi ha soddisfatto
Poggio di sotto me li sono portati a casa, il giorno dopo il 2004 aveva messo la freccia è passato il 2005 in scioltezza.
Ti amo Licia!!!
mangè mangè nu sèi chi ve mangià

Spedisco entro 5 giorni lavorativi, sempre che riesca a trovare i vini nel casino della mia cantina
Smarco
Messaggi: 2400
Iscritto il: 18 nov 2012 15:01
Località: Ascoli Piceno

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda Smarco » 29 mag 2017 17:40

videodrome ha scritto:Riesumo il 3d, uno di quelli che più seguo e amo del forum. Velocemente il bevuto, con possibilità d'integrazione su richiesta.
Grande vinaio che ha organizzato il tutto e ottima compagnia dei milanesi (tra cui andrea, gremul e pippuz del forum che saluto, non dimenticando gli altri che non so se siano forumisti), mangiata molto soddisfacente al Ristorante due Spade di cernusco sul Naviglio.

Il bevuto:
Aperitivo precena con salumi sardi golosissimi
M. Vesselle 1988 - terziarizzato il giusto per un 1988, ma non scollinato, piaciuto
Selosse Initial (sbocc Ottobre 2007) ottima momento di beva, come sboccatura ci siamo, legno assorbito, naso di ampio bouquet, appena leggerino da centro bocca in poi. Piaciuto ++
Selosse La Cote Faron (deg. Marzo '13), benchè il buon Claudio dica che è un pò corto in bocca :shock: , io lo trovo invece un perfetto connubio tra finezza (bolla cremossissima) e potenza del PN che allunga in profondità. Bisogna solo dargli tempo ma c'è tutto. Piaciuto molto.
E qua già io sarei stato contento e soddisfatto

Cena (qui purtroppo non ho segnato i degorgement):
Ledru millesime 2002: è sempre lei la m.dme del PN di ambonnay con una bocca di freschezza e profondità superiore. Piaciuto molto.
Beaufort Brut Ambonnay 1999: quando B. azzecca la bottiglia giusta è buono forte e questa lo era con il suo ventaglio di note quasi orientalegggianti e nitido mandarino, arancia amara. Bocca che picchia meno di Ledru ma fine e coerente assai col naso. Piaciuto molto
Beaufort Ambonnay Demi sec 1994;: ecco questa invece appartiene alle bottiglie non centratissime di B. che non eccelle per costanza, forse anche l'annata... Piaciutino ino.
Ulisse Collin BdB extra brut Le Magnum - Da magnum (Lotto 2006 indicato sul retro non si capisce però se è millesimo). Una chicca assoluta perchè penso non esista in commercio (mai visto in giro), ho detto subito al naso un Meursault (di queli buoni) con le bolle. Piaciuto Molto Molto.
JJ Prum: Riesling W. Sonnenuhr Spat 2007: l'ho trovato un pò troppo rotondino in bocca per un riesling, con una sensazione glicerica un pò sopra. Piaciutino
Jamek Gruner Ried Liebenberg 2008: non avevo mai buvuto Jamek ma questo è produttore assolutamente da seguire , piaciuto parecchio.
Oddero Barolo 1961: portato da andrea per testare il vino bevuto da Obama quakche gg fa. Vino al giusto grado di terziarizzaziione per un 1961, con tanta liquirizia, colore dignitosissimo che indicava una corretto affinamento ma non scollinamento, bel vino vintage. Piaciuto (sarebbe stato da seguire meglio con calma, peccato)
Laval cumieres 1er cru 2002 Da Magnum (anche questo una chicca perchè il 1er cru è di solito assemblato con vins de reserve, mai visto millesimato). Uno dei top della serata con naso maggiormente fine di collin, bocca meno potente di Collin ma forse più ampia come bouquet . Piaciuto Molto molto
Bollinger RD 1990: un caterpillar per integrità e potenza in bocca, di una freschezza e integratà enza pari, col consueto corredo olfattivo gustativo di RD. Piaciuto molto molto.
Bollinger GA 2002 Da Magnum. molto buona pure questa, e meno dosata di altre GA 2002 che avevo ultimamente sentito, un filo più pettinato come champo ma ineccepibile. Piaciuto +++ (ma non era il migliore della sera, dai Claudio con questi RM top che c'erano... :D :D )
Poggio di sotto 2004 vs 2005: ammetto che avevo già inserito il pilota automatico e quindi praticamente non posso dire molto, mi pareva il 2005 avesse un tannino un pò vegetale. La 2004 mi pareva buona, a posto come al solito insommma, cioè molto buono ma ero già ai supplementari prima di questi rossi...peccato :oops: :shock:
Peccato che mi sono perso un L dits di dehour che avrei testato volentieri.... (il buon smarco me l'ha occultato :D :D )
Oremus finale 5 puttonios Piaciato molto molto.

serata svoltasi in ottima compagnia con vini che non penso potevano essere più performanti, tutti veramente presi in un momento di grazia nonostante i vari anni sulle spalle
io personalmente non ho un vincitore della serata dato che le bottiglie erano tutte diverse ma metto sul podio: Collin con le magnum (deg 2012) mai provato prima, naso e bocca eccezionali e chi conosce Collin sa quanto legno ha sulle bottiglie giovani, bè qua il legno era solo un vecchio ricordo lasciando cosi spazio a tutta la materia che aveva sotto, Bollinger RD 1990 (deg 2004) non vado pazzo per Bollinger RD ma devo dire che qua mi ha proprio stupito, appena aperta il tappo ha fatto solo un piccolo sibilo e gia pensavo al peggio... invece la bolla era ancora viva con un naso complesso e una bocca elegantissima come grande maison deve essere... e Laval 2002 anche se sono indeciso sinceramente se mettere al suo posto Beaufort 1999 che era veramente una gran bella riuscita, con quel naso di mandarino e quella bocca fruttata, ecco, forse scivolava un pò troppo sulla dolcezza ma era veramente una bella bottiglia, Laval per me paga un pò al naso dove non è che si esprimeva proprio bene, mentre in bocca l acidità era eccezionale.
Subito sotto metto Selosse con l initial (deg 2007) ecco, credo che solo con TOT anni sulle spalle si dovrebbe bere l initial, legno assente e bocca coerente con il naso tutto ben bilanciato, la cot faron (deg 2014) invece parte benissimo al naso con delle belle spezie e anche in bocca entra come un carrarmato peccato che poi si ferma a metà strada lasciando una leggerissima pai
Ledru non mi ha mai fatto impazzire e l ho sempre trovato "incompleto" infatti mi sembra che era proprio Ledru che dopo 10 minuti nel bicchiere si è seduto e non si è più mosso
capitolo vini fermi: buonissimi i bianchi, tipologia che dovrò sicuramente approfondire, sinceramente in quel momento stavo un attimo in palla e non ricordo quale dei due ho preferito ma credo il riesling, il barolo di Oddero aveva una bellissima e netta liquirizia, credo sia il barolo più datato che abbia mai bevuto ad oggi, Poggio di sotto sul 2004 ho trovato un tannino piu graffiante mentre sul 2005 era molto più morbido.
Credo possa bastare, gli altri anche tutti molto buoni tranne Beaufort 94 che proprio non mi è piaciuto
alì65
Messaggi: 9811
Iscritto il: 08 giu 2007 15:36
Località: Parma

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda alì65 » 29 mag 2017 22:19

E comunque il migliore era GA 2002......yesssss!!!
è un mondo difficile....futuro incerto...

Torna a “Vino&Co.: polemiche e opinioni”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Brodsky, cruyff1974, gabresso, Horace, ninetto, Unodimille, zampaflex e 52 ospiti