PRANZO PRIMAVERILE IN VINOTEC - HOUSE…

Uno spazio per tutti, esperti o meno, appassionati o semplicemente incuriositi dall'affascinante mondo del vino: domande, idee, opinioni...
Avatar utente
vinotec
Messaggi: 26794
Iscritto il: 09 giu 2007 14:19
Località: BRISIGHELLA
Contatta:

PRANZO PRIMAVERILE IN VINOTEC - HOUSE…

Messaggioda vinotec » 13 apr 2019 16:49

PRANZO PRIMAVERILE IN VINOTEC - HOUSE…
Come oramai d’uso, ci siamo ritrovati nella mia cantina, forumisti ed amici toscani, per il consueto pranzo primaverile.
Il tema come sempre è Italia vs Francia.
MENU’:
- schiacciatine al pomodoro, crescentine con squacquerone e salame del contadino.
- Crostini al fagiano e ai funghi porcini e ai prugnoli freschi
- Pappardelle al ragù di capriolo
- Tordi e merli in casseruola
- Colombacci al tegame
- Capriolo in salmì
- Germani reali ad arrosto morto
- Polenta fritta, porcini fritti e patate arrosto
- Parmigiano reggiano 40 mesi con mostarda viadanese
VINI:
-1 CHAMPAGNE SALMON DOPPIA MAGNUM 3 LT. :D :D :D :D
-1 CASTELLUCCIO RONCO DEL RE 1988 MAGNUM 1,5LT. (BIANCO) :D :D :D :D :D (emozione pura anche per la presenza al desco di Gian Matteo Baldi, colui che lo ha prodotto)
-1 TIGNANELLO 1998 MAGNUM :twisted:
-1 LUCE 1997 MAGNUM :twisted:
-1 BAROLO ELIO GRASSO GAVARINI CHINIERA 2013 MAGNUM :D :D :D :)
-1 PONTET CANET 2008 MAGNUM :D :D :D :D :D (secondo me terzo arrivato)
-1 NUIT ST. GEORGES LES CORVEES PAGETS 1ERCRU DOMAINE ARNOUX 1999 MAGNUM :D :D :D
- 1 BARBARESCO SOTTIMANO 2004 MAGNUM :D :D :D :D (secondo me secondo posto)
-1 BRUNELLO CORTE DEI VENTI 2012 MAGNUM :D :D :D :D
-1CARMIGNANO PIAGGIA RISERVA 2004 MAGNUM :D :D :D :D :D (secondo me vino della giornata)
-1 VINSANTO DILETTI 1914 :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D +++++++cum laude e fuori classifica :D
Commenti e foto seguiranno quando saremo più sobri…
Ultima modifica di vinotec il 14 apr 2019 11:09, modificato 3 volte in totale.
UBI MAIOR, MINOR CESSAT !
Avatar utente
hansen
Messaggi: 1452
Iscritto il: 06 giu 2007 12:53

Re: PRANZO PRIMAVERILE IN VINOTEC - HOUSE…

Messaggioda hansen » 13 apr 2019 17:39

un infinito grazie ad Ivo ed i suoi figli per regalarci queste giornate meravigliose
ho ancora il palato persuaso dal vin santo 1914 :shock: :shock: di un integrità assurda ora provo a metter subito qualche foto
Avatar utente
hansen
Messaggi: 1452
Iscritto il: 06 giu 2007 12:53

Re: PRANZO PRIMAVERILE IN VINOTEC - HOUSE…

Messaggioda hansen » 13 apr 2019 18:36

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine
Avatar utente
vinotec
Messaggi: 26794
Iscritto il: 09 giu 2007 14:19
Località: BRISIGHELLA
Contatta:

Re: PRANZO PRIMAVERILE IN VINOTEC - HOUSE…

Messaggioda vinotec » 13 apr 2019 18:57

...foto-ricordo finale dei miei figli con Gianni...


Immagine
UBI MAIOR, MINOR CESSAT !
Avatar utente
Kalosartipos
Messaggi: 12840
Iscritto il: 07 giu 2007 13:57
Località: Cremona
Contatta:

Re: PRANZO PRIMAVERILE IN VINOTEC - HOUSE…

Messaggioda Kalosartipos » 13 apr 2019 20:07

Ringraziando i sempre gentilissimi Ivo & Prole, qualche foto delle bottiglie:

Immagine
"La vita è breve e bisogna che uno se la beva tutta".
Osvaldo Soriano - "L'ora senz'ombra"
Avatar utente
Kalosartipos
Messaggi: 12840
Iscritto il: 07 giu 2007 13:57
Località: Cremona
Contatta:

Re: PRANZO PRIMAVERILE IN VINOTEC - HOUSE…

Messaggioda Kalosartipos » 13 apr 2019 20:08

Doppia-magnum..

Immagine
"La vita è breve e bisogna che uno se la beva tutta".
Osvaldo Soriano - "L'ora senz'ombra"
Avatar utente
Kalosartipos
Messaggi: 12840
Iscritto il: 07 giu 2007 13:57
Località: Cremona
Contatta:

Re: PRANZO PRIMAVERILE IN VINOTEC - HOUSE…

Messaggioda Kalosartipos » 13 apr 2019 20:09

L'ospite d'onore.. in magnum

Immagine
"La vita è breve e bisogna che uno se la beva tutta".
Osvaldo Soriano - "L'ora senz'ombra"
Avatar utente
Kalosartipos
Messaggi: 12840
Iscritto il: 07 giu 2007 13:57
Località: Cremona
Contatta:

Re: PRANZO PRIMAVERILE IN VINOTEC - HOUSE…

Messaggioda Kalosartipos » 13 apr 2019 20:10

Magnum.. non conoscevo, piacevole sorpresa

Immagine

Immagine
"La vita è breve e bisogna che uno se la beva tutta".
Osvaldo Soriano - "L'ora senz'ombra"
Avatar utente
Kalosartipos
Messaggi: 12840
Iscritto il: 07 giu 2007 13:57
Località: Cremona
Contatta:

Re: PRANZO PRIMAVERILE IN VINOTEC - HOUSE…

Messaggioda Kalosartipos » 13 apr 2019 20:11

Magnum

Immagine
"La vita è breve e bisogna che uno se la beva tutta".
Osvaldo Soriano - "L'ora senz'ombra"
Avatar utente
Kalosartipos
Messaggi: 12840
Iscritto il: 07 giu 2007 13:57
Località: Cremona
Contatta:

Re: PRANZO PRIMAVERILE IN VINOTEC - HOUSE…

Messaggioda Kalosartipos » 13 apr 2019 20:11

Magnum

Immagine
"La vita è breve e bisogna che uno se la beva tutta".
Osvaldo Soriano - "L'ora senz'ombra"
Avatar utente
Kalosartipos
Messaggi: 12840
Iscritto il: 07 giu 2007 13:57
Località: Cremona
Contatta:

Re: PRANZO PRIMAVERILE IN VINOTEC - HOUSE…

Messaggioda Kalosartipos » 13 apr 2019 20:12

Magnum

Immagine
"La vita è breve e bisogna che uno se la beva tutta".
Osvaldo Soriano - "L'ora senz'ombra"
Avatar utente
Kalosartipos
Messaggi: 12840
Iscritto il: 07 giu 2007 13:57
Località: Cremona
Contatta:

Re: PRANZO PRIMAVERILE IN VINOTEC - HOUSE…

Messaggioda Kalosartipos » 13 apr 2019 20:13

Magnum

Immagine
"La vita è breve e bisogna che uno se la beva tutta".
Osvaldo Soriano - "L'ora senz'ombra"
Avatar utente
Kalosartipos
Messaggi: 12840
Iscritto il: 07 giu 2007 13:57
Località: Cremona
Contatta:

Re: PRANZO PRIMAVERILE IN VINOTEC - HOUSE…

Messaggioda Kalosartipos » 13 apr 2019 20:14

Magnum in edizione limitata

Immagine

Immagine
"La vita è breve e bisogna che uno se la beva tutta".
Osvaldo Soriano - "L'ora senz'ombra"
Avatar utente
Kalosartipos
Messaggi: 12840
Iscritto il: 07 giu 2007 13:57
Località: Cremona
Contatta:

Re: PRANZO PRIMAVERILE IN VINOTEC - HOUSE…

Messaggioda Kalosartipos » 13 apr 2019 20:15

Magnum trapassato.. :?

Immagine
"La vita è breve e bisogna che uno se la beva tutta".
Osvaldo Soriano - "L'ora senz'ombra"
Avatar utente
Kalosartipos
Messaggi: 12840
Iscritto il: 07 giu 2007 13:57
Località: Cremona
Contatta:

Re: PRANZO PRIMAVERILE IN VINOTEC - HOUSE…

Messaggioda Kalosartipos » 13 apr 2019 20:16

Magnum

Immagine
"La vita è breve e bisogna che uno se la beva tutta".
Osvaldo Soriano - "L'ora senz'ombra"
Avatar utente
Kalosartipos
Messaggi: 12840
Iscritto il: 07 giu 2007 13:57
Località: Cremona
Contatta:

Re: PRANZO PRIMAVERILE IN VINOTEC - HOUSE…

Messaggioda Kalosartipos » 13 apr 2019 20:17

La già documentata arzilla vecchietta.. :D

Immagine
"La vita è breve e bisogna che uno se la beva tutta".
Osvaldo Soriano - "L'ora senz'ombra"
Avatar utente
Kalosartipos
Messaggi: 12840
Iscritto il: 07 giu 2007 13:57
Località: Cremona
Contatta:

Re: PRANZO PRIMAVERILE IN VINOTEC - HOUSE…

Messaggioda Kalosartipos » 13 apr 2019 20:18

Stavolta, per me ha vinto l'Italia... :D
(Pure le pappardelle :mrgreen: )
"La vita è breve e bisogna che uno se la beva tutta".
Osvaldo Soriano - "L'ora senz'ombra"
vinogodi
Messaggi: 27977
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: PRANZO PRIMAVERILE IN VINOTEC - HOUSE…

Messaggioda vinogodi » 13 apr 2019 20:50

...ringrazio Ivo e i "miei due figli adottivi" : giornata da :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: fra divertimento, passione , amicizia e tutto il contorno ,perché contorno è, cioè cibo (splendido come sempre … e di più) e vini , con qualche incespicamento insolito (Tignanello e Luce) ma con un livello davvero alto che ha , come al solito, permesso di ritrovarci in una splendida , godereccia e periodica "riunione di famiglia" … :wink:
PS: qualche noticina a margine, con più calma . Anche del cibo , perché 'na selvagginata simile me la ricorderò per un pezzo , con matrimonio d'amore, secondo me , con i Nebbioli … ma anche gli altri non hanno scherzato...
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
Avatar utente
vinotec
Messaggi: 26794
Iscritto il: 09 giu 2007 14:19
Località: BRISIGHELLA
Contatta:

Re: PRANZO PRIMAVERILE IN VINOTEC - HOUSE…

Messaggioda vinotec » 14 apr 2019 07:28

Grazie a tutti voi, con la compagine toscana "orfana" di Martino che si è aggregata benissimo portando una ventata di allegria in più! Avevamo anche come ospite, Gian Matteo Baldi, che ci ha raccontato la storia della nascita di famosi Ronchi di Castelluccio, dei quali avevamo come degno rappresentante un Ronco del Re 1988 magnum in splendida forma, e di come sono nati dalla sapiente regia dell'enologo Bordini...molto interessante.
La tavolata è questa:
Immagine

Immagine

Immagine
UBI MAIOR, MINOR CESSAT !
Avatar utente
Kalosartipos
Messaggi: 12840
Iscritto il: 07 giu 2007 13:57
Località: Cremona
Contatta:

Re: PRANZO PRIMAVERILE IN VINOTEC - HOUSE…

Messaggioda Kalosartipos » 14 apr 2019 09:40

Fortunatamente, non sono presente nelle foto.. :mrgreen:
"La vita è breve e bisogna che uno se la beva tutta".
Osvaldo Soriano - "L'ora senz'ombra"
vinogodi
Messaggi: 27977
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: PRANZO PRIMAVERILE IN VINOTEC - HOUSE…

Messaggioda vinogodi » 14 apr 2019 12:00

...partiamo dall'aperitivo. Il primo Champagne non l'ho assaggiato perché arrivato leggermente in ritardo, nonostante dovessi presenziare all'apertura dei boccioni . Mi fido sulla parola di chi l'ha bevuto senza parsimonia (doppia bottiglia) e , coerentemente con tanti colleghi di guide anche famose e notorie, darò il mio giudizio senza averlo neppure bevuto :D :D :D
… lo Champagne Salmon è stato offerto nella giusta dose , doppio magnum … e , infatti , è una delle rarissime occasioni che ho notato una rimanenza di uno Champagne alla fine della giornata , anche se in tanti ne attingevano durante il pasto per un avvinamento boccale , oltre al perché è logico immaginarlo : di Champagne non si è mai sazi . Il Nostro era di colore giallo chiaro con bollicina esuberante , una frutta sparata e una bella freschezza. Puliva la bocca che era un piacere . Sono fra quelli che ne hanno attinto in diverse fasi e più lo bevevo e più lo apprezzavo . :D :D :D
Veniamo all'unico bianco della giornata che si rivelerà, a mio avviso, la più grande emozione giornaliera, forse per la sorpresa, forse perché aveva trent'anni , forse perché era buono davvero. Al primo sorso dopo apertura , mi avessero chiuso gli occhi sarei andato ad un maturo Fiorano Semillon , tanto da dubitare della presenza massiccia di sauvignon in quella bottiglia . Per fortuna non ero bendato né la bottiglia anonimizzata , per cui ho potuto affermare perentoriamente e senza indugio "Ronco del Re" , non ricordando che la bottiglia era palesemente non anonimizzata e che la mia fregola di stupire con effetti speciali la platea , mi aveva giocato ancora una volta un brutto scherzo , quando tutti , al mio incedere vocale autorevole, annuivano con convinzione . Il giallo oro chiaro era quasi irreale , così come il naso fruttato e le note sottilissime di litchi , dove l'ossidazione era presente in maniera minimale e affascinante, quasi uno strabismo di venere su una gnocca imperiale. La bocca ancora tesa, fresca , commovente per stimolante vena rotondo/acida , in contrasti assolutamente gradevoli. Capisco l'emotività di Ivo , sempre propenso all'iperbole , ma Montrachet è ancora leggermente distante e io mi limito ad un solenne (per me e per un bianco italiano) :D :D :D :D … davvero fra le eccellenze italiche della tipologia , tra l'altro l'emozione montava con il produttore che ne narrava lo storytelling piuttosto bizzarro , dove uno pensa che certi vini siano compendio di arti enoiche consolidate nei secoli , mentre il più delle volte il culo e l'empirismo ( e la voglia di sperimentare) ci mettono lo zampino ...
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
vinogodi
Messaggi: 27977
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: PRANZO PRIMAVERILE IN VINOTEC - HOUSE…

Messaggioda vinogodi » 14 apr 2019 12:26

...qualche nota sui vini che nessuno ha assaggiato , quindi mi prendo la briga di tracciarne qualche nota , essendo forse l'unico temerario che ne ha deglutito qualche piccolissimo quantitativo per scienza (o , meglio, incoscienza) e conoscenza e perché le ho stappate io e quindi mi toccava , un po' come succedeva al giullare di corte che assaggiava obbligatoriamente i cibi del Vassallo padrone , assumendosene il rischio di eventuale contaminazione (capziosa) di veleni inodori… Tignanello 1998 : necessaria una descrizione dettagliata perché non ho mai assaggiato in vita mia un Tignanello così palesemente compromesso , tanto da farne un caso - studio enologico . Il tappo era straordinariamente imbevuto, con effetto spugna incredibile: bastava schiacciarlo leggermente fra pollice e indice , e ne usciva un mezzo bicchiere di vino. Interessantissimi gli odori che emergevano da quel tappo : Indoli , scatoli (Cadaverina e Putrescina) , metaboliti secondari da Brettanomyces, tanto da ipotizzare un imbottigliamento da barrique vecchissima se non antica , non igienizzata da secoli e con legni di probabile provenienza da contenitori reperiti su qualche triremi romana o dai … resti delle triremi stesse riciclati da una tonnellerie di Castellamare di Stabia . I profumi del vino erano coerentissimi con quanto il tappo prometteva , la sensazione del cimitero al riesumare di salme da trasferire nell'ossario era evidente . Nota particolare al gusto , perché alla nota ossidatissima non corrispondevano quei sentori nauseanti temuti. Destinazione d'uso: lavandino …
Luce … maderizzato, un Porto invecchiato male su una bottiglia con etichetta talmente allegra da toccarsi i maroni ogni volta che appare . Si narra che apparvero bottiglie di Luce prima dello Tsunami indocinese del 2003 oppure prima del terremoto del nono grado della scala Richter in Cile nel 2008 . Il vino era defunto , iperossidato … non è che chi l'ha conservato ha fatto fare un passaggio in microonde per portarlo a giusta temperatura? ... 8)
Ultima modifica di vinogodi il 14 apr 2019 15:44, modificato 1 volta in totale.
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
vinogodi
Messaggi: 27977
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: PRANZO PRIMAVERILE IN VINOTEC - HOUSE…

Messaggioda vinogodi » 14 apr 2019 13:33

...Brunello Corte dei Venti 2012 : sarà perché le pappardelle impellevano , sarà perché la serata era decisamente vocata ai rossi , sarà perché avevo voglia di Sangiovese , sta di fatto che mi è piaciuto. Rosso relativamente chiaro , aveva note balsamiche subito piacevolissime ed intense , poi complessatosi con fiori macerati e una viola del pensiero delicata ma decisa . Bocca davvero gradevole per sostanza e allegria, non un Brunello austero ma ben copulante con pappardella (sontuosa) alla selvaggina. :D :D :D :)
- Barolo Gavarini Chiniera 2013 Elio Grasso ...la personale anima nebbiolista ha prevalso e con la pappardella mitica ho preferito il più virile figlio di Langa . Rosso non banale , gioventù sfrontata nonostante una arrendevole compiacenza nell'abbinare il cibo proposto, aveva profumi nitidissimi e didattici di rose macerate , anche in questo caso buona ricchezza balsamica, primi accenni di liquirizia , ampio spettro, seppur sottile , di fruttini rossi (ribes soprattutto) bocc energica seppur non incazzatissima, come ci si aspetta da un Nebbiolo barolista così giovane. Lo preferisco al Brunello per la copula quasi indecente con la pappardella al capriolo , da mangiarne da star male :D :D :D :D
- Valpolicella Dal Forno 2008 : qui il coup de teatre di Ivo, l'amicizia che sempre mi dimostra in queste occasioni , la sensibilità nei miei confronti. Conoscendo i miei gusti e l'amore per questo vino, ma anche del piacere ipotalamico ed evocativo che i Bordeaux mi provocano, ha sacrificato addirittura due bottiglie dell'artista della Val d'Illasi trasferendole in un vecchio boccione vuoto di Pontet Canet , creando una sintesi irresistibile poi servita a tavola. Il colore è classicamente scuro cupo, impenetrabile, concentrato . Le note di marasca tipiche della Corvina e Corvinone saltano subito all'occhio, così come lo stile inequivocabile di Romano. Spezie , cioccolata , Durone di Vignola . Qualche sentore ancora di legno americano che con il tempo verranno addomesticate , la conversione a legno francese non è ancora completata . In bocca è ampio con civettuola trama tannica che l'Oseleta elargisce con maestria, così come la leggera surmaturazione non è fastidiosa, anzi , regala morbidezze insolite nella massa glicerica poderosa. Il sorso è goloso ma vigoroso , avrà lunga vita , ma godiamo ci oggi , a 10 anni dalla vendemmia , la serafica potenza di questo Valpolicella unico nel suo genere per forza espressiva, carattere e concentrazione. La microossigenazione tipica dei vini di Romano lo rende di frutto esplosivo , senza tentennamenti , pieno , ricco come lo sono i vini di DalForno. Un valpolicella da :D :D :D :D senza meno ...
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
ORSO85
Messaggi: 866
Iscritto il: 26 gen 2017 11:04
Contatta:

Re: PRANZO PRIMAVERILE IN VINOTEC - HOUSE…

Messaggioda ORSO85 » 14 apr 2019 13:39

Maaaaaa per avere una ricetta per cucinare la cacciagione e consigli su come sceglierla?
:)

Mi avete fatto venire l’acquolina in bocca
http://www.latanadelvino.com
Non spedisco il venerdì per evitare di lasciare il vostro vino in deposito dai corrieri.
Spedisco il giorno successivo alla visualizzazione del pagamento, consegna in 24/48h.
vinogodi
Messaggi: 27977
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: PRANZO PRIMAVERILE IN VINOTEC - HOUSE…

Messaggioda vinogodi » 14 apr 2019 13:53

ORSO85 ha scritto:... la cacciagione ....e consigli su come sceglierla?
:)

...questo il segreto di Ivo - Vinotec : aspettare uno stormo di almeno 3500 uccelli : quando volano a meno di 150 metri di altezza , individuare i più grassocci e lenti , quelli che hanno fatto incetta di becchime senza ritegno , che hanno più difficoltà a volare nello stormo perchè oltre che satolli, anche un pò obnubilati da un bicchiere di Sangiovese di troppo ( li si nota da anomalo zigzagare e fatica nel rimanere ordinati nella formazione) . Sparare selettivamente a questi con pallino singolo (le cartucce devono essere opportunamente predisposte) cercando di colpirle nel sottoala , così da provocare caduta ben direzionata verso il cane da caccia opportunamente addestrato a riconoscerle . Una volta catturate, se ancora moribonde , assestare il colpo di grazia con una calibro 9 corta Beretta da distanza ravvicinata alla nuca, evitando accuratamente la dispersione della cervice nell'ambiente circostante per ragioni ecologiche. Portare a casa e consegnare al ristorante di fiducia che , dietro lauto compenso, le tarsformerà in piatto delizioso da servire in tavolo adeguato con compagnia adeguata , magari accompagnata da austero Barolo oppure avido Brunello... 8)
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar

Torna a “Vino&Co.: polemiche e opinioni”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Biavo, FERRARI, george7179, landmax, mapomac, maxer, ORSO85, teo777full e 14 ospiti