Scarpe da degustazione

Uno spazio per tutti, esperti o meno, appassionati o semplicemente incuriositi dall'affascinante mondo del vino: domande, idee, opinioni...
vinogodi
Messaggi: 27646
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Scarpe da degustazione

Messaggioda vinogodi » 05 feb 2019 16:23

...è un aspetto che in tanti sottovalutano : le scarpe adatte alle degustazioni/assaggi/bicchierate . Il colore , ma soprattutto l'abbinamento con le borse portabicchieri, ad esempio , è un requisito talmente pregnante che il non conoscerne la valenza offusca e obnubila non solo la capacità discriminante dell'assaggiatore , quanto le più elementari certezze che l'essere a proprio agio (trendy) , in ambiente di alta professionalità di consessi d'assaggio ,richiedono . Mi rivolgo ai più illuminati capiscitori di vino , quelli delle cantinette e dei bicchieri ( e portabicchieri) , delle chilometriche conversazioni e confronti (a volte scontri , anche violenti) se è meglio , per un Dolcetto di Dogliani o uno Lambrusco , la linea elite di Zalto rispetto alla linea Royale di Riedel , per suggerne le più recondite sfumature , così da trasformarci tutti da affetti di rinite cronica magicamente in cani da tartufo e porcini ... si insomma , non solo il colore delle scarpe, io direi anche forma e griffe , nonché tomaia e suola . Penso la discussione sarà rasentante la veemenza , quindi ognuno si esprima secondo le proprie convinzioni o esperienza pregressa... 8)
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
Vinos
Messaggi: 847
Iscritto il: 09 feb 2015 23:26

Re: Scarpe da degustazione

Messaggioda Vinos » 05 feb 2019 16:30

vinogodi ha scritto:...è un aspetto che in tanti sottovalutano : le scarpe adatte alle degustazioni/assaggi/bicchierate . Il colore , ma soprattutto l'abbinamento con le borse portabicchieri, ad esempio , è un requisito talmente pregnante che il non conoscerne la valenza offusca e obnubila non solo la capacità discriminante dell'assaggiatore , quanto le più elementari certezze che l'essere a proprio agio (trendy) , in ambiente di alta professionalità di consessi d'assaggio ,richiedono . Mi rivolgo ai più illuminati capiscitori di vino , quelli delle cantinette e dei bicchieri ( e portabicchieri) , delle chilometriche conversazioni e confronti (a volte scontri , anche violenti) se è meglio , per un Dolcetto di Dogliani o uno Lambrusco , la linea elite di Zalto rispetto alla linea Royale di Riedel , per suggerne le più recondite sfumature , così da trasformarci tutti da affetti di rinite cronica magicamente in cani da tartufo e porcini ... si insomma , non solo il colore delle scarpe, io direi anche forma e griffe , nonché tomaia e suola . Penso la discussione sarà rasentante la veemenza , quindi ognuno si esprima secondo le proprie convinzioni o esperienza pregressa... 8)


Se si partecipa ad una degustazione di riesling in Germania... direi calzino bianco e ciabatte birkenstock e vai col liscio...
cesmic
Messaggi: 3920
Iscritto il: 06 giu 2007 11:15
Località: Ho deciso di dare a de Hades la "paghetta" di 1 euro al giorno per fare: "up"..

Re: Scarpe da degustazione

Messaggioda cesmic » 05 feb 2019 16:31

Io vado in ciabatte. Niente come le ciabatte permette la giusta aerazione in tempi brevi...
E poi, che barbarie, brodo vegetale ad un bambino dell'asilo... vuoi mettere con un paio di tubi di Pringles??? (Un amico)
Alessio
Messaggi: 133
Iscritto il: 03 gen 2008 16:55

Re: Scarpe da degustazione

Messaggioda Alessio » 05 feb 2019 16:56

Piu' che trendy, il grande degustatore dev'essere Dandy e anche un po' decandente (in questo l'alcool aiuta non poco).

io propongo di bere lo champagne, per apprezzarne tutte le piu' recondite sfumature, con delle oxford brogue di Edward Green.

Per la Borgogna direi qualcosa di piu' pittorico, delle Berluti vintage (ma non quelle che fanno adesso che sono raccapriccianti), colore d'ordinanza Burgundy.

Poi per le degustazioni da Marco solo John Lobb fatte a mano in Cordovan della migliore qualità', già sento i profumi del cuoio sposarsi mirabilmente con quelli di un Rayas o di un bonneau.

La smetto qui, per il pomeriggio sento di aver già scritto troppe minchiate :lol:
Timoteo
Messaggi: 2225
Iscritto il: 04 ott 2009 15:57

Re: Scarpe da degustazione

Messaggioda Timoteo » 05 feb 2019 17:14

Scarpe pulite con lo champagne è un vecchio classico.
maxer
Messaggi: 2096
Iscritto il: 10 lug 2017 10:38
Località: nordico

Re: Scarpe da degustazione

Messaggioda maxer » 05 feb 2019 17:30

A rotazione, amo calzare una delle mie dodici paia di vecchie e gloriose scarpe da tennis Superga in tela, tre in pellame, rigorosamente tenute bagnate in cantina da oltre trent' anni.
Danno quel fondamentale apporto di umidità in più per una buona conservazione delle mie bottiglie e inoltre contribuiscono a quel buon profumo di antica muffetta, so per certo da molti apprezzato, che tanto si abbina soprattutto nelle bevute vintage.
carpe diem 8)
Sal Paradise
Messaggi: 46
Iscritto il: 30 dic 2015 21:38
Località: Nella nebbia

Re: Scarpe da degustazione

Messaggioda Sal Paradise » 05 feb 2019 17:41

Zoccolo di legno con piede nudo per rinfrescare bene sotto :D
alemusci
Messaggi: 326
Iscritto il: 03 apr 2016 12:24

Re: Scarpe da degustazione

Messaggioda alemusci » 05 feb 2019 17:57

Il bio puzzone rigorosamente senza scarpe e con calzino marcio
vacanze immaginarie nella nuova Cambogia, frantumano l'assalto al cielo di Parigi
vinogodi
Messaggi: 27646
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: Scarpe da degustazione

Messaggioda vinogodi » 05 feb 2019 18:02

alemusci ha scritto:Il bio puzzone rigorosamente senza scarpe e con calzino marcio
...dopo una partita di calcetto scapoli - ammogliati... 8)
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
alemusci
Messaggi: 326
Iscritto il: 03 apr 2016 12:24

Re: Scarpe da degustazione

Messaggioda alemusci » 05 feb 2019 18:28

vinogodi ha scritto:
alemusci ha scritto:Il bio puzzone rigorosamente senza scarpe e con calzino marcio
...dopo una partita di calcetto scapoli - ammogliati... 8)


Si, ma anche il calzettone grigio/verdone tendenzialmente liso, meglio se con buco sul pollicione (non ricolmato), da scarpone contadinesco che ha calcato e solcato faticosamente e sudosissimamente la Madre Terra. Sono dettagli che fanno la differenza , in certi contesti
vacanze immaginarie nella nuova Cambogia, frantumano l'assalto al cielo di Parigi
vinogodi
Messaggi: 27646
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: Scarpe da degustazione

Messaggioda vinogodi » 12 feb 2019 11:12

..assaggiato ieri , alla cieca , Champagne RD Bollinger 2002 . Bevuto in calice Zalto trasportato in portabicchieri personalizzato di colore nero classico , quindi poco confacente con la livrea della calzatura . Ero in semplici scarpe da ginnastica Nike Air in tela rinforzata , bicolore . Alla cieca ho detto subito : Franciacorta Prestige CàDElBosco . Era chiaro il condizionamento negativo della scarpa calzata . Ho attribuito la défaillance alla suola da trakking oppure alla calza non confortevole ma , giustamente , mi è stato sottolineato che quando si sbaglia tutto , dal colore, alla tipologia , all'abbinamento con la borsa portabicchieri , è un bel pretendere avere la giusta discriminante con quel che si beve. Questa ne è la prova provata ... 8)
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
dc87
Messaggi: 423
Iscritto il: 28 feb 2012 16:47

Re: Scarpe da degustazione

Messaggioda dc87 » 12 feb 2019 12:59

Alessio ha scritto:Piu' che trendy, il grande degustatore dev'essere Dandy e anche un po' decandente (in questo l'alcool aiuta non poco).

io propongo di bere lo champagne, per apprezzarne tutte le piu' recondite sfumature, con delle oxford brogue di Edward Green.

Per la Borgogna direi qualcosa di piu' pittorico, delle Berluti vintage (ma non quelle che fanno adesso che sono raccapriccianti), colore d'ordinanza Burgundy.

Poi per le degustazioni da Marco solo John Lobb fatte a mano in Cordovan della migliore qualità', già sento i profumi del cuoio sposarsi mirabilmente con quelli di un Rayas o di un bonneau.

La smetto qui, per il pomeriggio sento di aver già scritto troppe minchiate :lol:


Color burgundy solo il cordovan di Alden! 8) :mrgreen:
Alessio
Messaggi: 133
Iscritto il: 03 gen 2008 16:55

Re: Scarpe da degustazione

Messaggioda Alessio » 12 feb 2019 16:48

Le Alden vanno benissimo ma solo con vecchie annate di Opus One e Screaming Eagle.
Timoteo
Messaggi: 2225
Iscritto il: 04 ott 2009 15:57

Re: Scarpe da degustazione

Messaggioda Timoteo » 12 feb 2019 17:01

visto l'argomento, a sinistra le scarpe indossate per una degustazione dall'architetto G. Maccario.

Immagine
Kevmit
Messaggi: 362
Iscritto il: 19 ott 2012 12:16

Re: Scarpe da degustazione

Messaggioda Kevmit » 12 feb 2019 17:29

ovviamente sempre sneakers!!!!


le eleganti le lascio agli agenti immobiliari e ai morti nelle bare :mrgreen:
Avatar utente
picenum
Messaggi: 858
Iscritto il: 10 nov 2011 13:50
Località: Roma

Re: Scarpe da degustazione

Messaggioda picenum » 12 feb 2019 17:32

ah, ecco no Valeria ma la Maccario.
cmq anche queste meritano eh (foto amicaspeck)
Allegati
51321742_10217768283707709_7791879327091523584_n.jpg
51321742_10217768283707709_7791879327091523584_n.jpg (52.67 KiB) Visto 786 volte
Timoteo
Messaggi: 2225
Iscritto il: 04 ott 2009 15:57

Re: Scarpe da degustazione

Messaggioda Timoteo » 12 feb 2019 17:43

picenum ha scritto:ah, ecco no Valeria ma la Maccario.
cmq anche queste meritano eh (foto amicaspeck)


shpione!
Avatar utente
picenum
Messaggi: 858
Iscritto il: 10 nov 2011 13:50
Località: Roma

Re: Scarpe da degustazione

Messaggioda picenum » 12 feb 2019 17:46

Timoteo ha scritto:
picenum ha scritto:ah, ecco no Valeria ma la Maccario.
cmq anche queste meritano eh (foto amicaspeck)


shpione!

dai nel tuo vasto repertorio sono da podio, belle.

Torna a “Vino&Co.: polemiche e opinioni”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Alberto, Mike76, Postino e 13 ospiti