Bevute gennaiesi

Uno spazio per tutti, esperti o meno, appassionati o semplicemente incuriositi dall'affascinante mondo del vino: domande, idee, opinioni...
GabrieleB.
Messaggi: 828
Iscritto il: 02 lug 2012 14:57

Re: Bevute gennaiesi

Messaggioda GabrieleB. » 10 gen 2019 10:27

gbaenergiaeco10 ha scritto:
GabrieleB. ha scritto:Chiuse le feste e risolti(si spera) i problemi di connessione,una panoramica su alcune cose interessanti aperte durante le feste:
Brunello di Montalcino Tiezzi 2007,di stampo classico,in ottima fase espressiva sia al naso,con profumi tipici di alloro,ginepro,frutto scuro,che in bocca,molto fresca,tesa ed equilibrata.Piaciuto.


poggio cerrino o vigna soccorso?

Il base...penso sia Poggio Cerrino
BarbarEdo
Messaggi: 688
Iscritto il: 25 apr 2017 23:11

Re: Bevute gennaiesi

Messaggioda BarbarEdo » 10 gen 2019 10:40

GabrieleB. ha scritto:Hèrzu Ettore Germano 2009 qui gli anni non passano,è in forma strepitosa,idrocarburo,agrume e frutta tropicale.Bocca subito asciutta e minerale,trova poi un bel punto d’equilibrio tra l’acidità e la dolcezza di un leggerissimo residuo che non disturba affatto,anzi completa il sorso.

Concordo... Bevuto un anno fa in una verticale dal 07 al 14, è risultato essere il più apprezzato. Rispetto a qualche anno fa c'è meno interesse per l'herzu, ma resta un bel bere.
Primum bibere deinde philosophari
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 7072
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: Bevute gennaiesi

Messaggioda zampaflex » 10 gen 2019 11:39

Ampiamente perculato dai miei sodali milanesi (consapevolmente, del resto), estendo anche a voi il piacere riportato, con ampia sorpresa peraltro, bevendo un monumento degli anni 90 totalmente démodé come il Vintage Tunina 2014 di Jermann.
Era davvero tantissimo tempo che non lo bevevo, e la curiosità di provarlo in annata fresca e quindi potenzialmente più godibile, oltre a quella di arrotondare una cassa, me l'ha fatto scegliere.
Pettinatissimo, chiaramente, ma anche piuttosto espressivo: l'anima dei due vitigni principali è chiara, il naso è sul frutto giallo con nervatura vegetale forte ma ben integrata e non spiacevole, una volta tanto. Molto fresco e ben svolto, coerente e di buona lunghezza. Facile ma non banale.
E se devo rapportarlo ai molti bianchi friulani assaggiati ultimamente, spesso acerbi per correre dietro alla moda del giorno (fresco e minerale - da terroir caldo come ottenerlo?), questo fa un figurone.
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
BarbarEdo
Messaggi: 688
Iscritto il: 25 apr 2017 23:11

Re: Bevute gennaiesi

Messaggioda BarbarEdo » 10 gen 2019 12:19

Belle giornate a Trieste, purtroppo niente cantine, ma bevute interessanti in giro...

Benvenuti - malvazjia istarska 2017
Muschio, fieno, fiori di campo. Vino rustico, vivo, affiliato e finemente salino. Bevuto su un piatto di fusi, stracciatella e sardoni all'ottimo Nerodiseppia di Trieste.
:D :D :D

Kante - Vitovska 2015
Appena aperto pungente per una piccola riduzione sulfurea, quando si pulisce il naso è cristallino, gessoso, un estratto di roccia.
Bocca direi giustamente magra, sottile, infiltrante e anche qui salata il giusto. Con salmerino affumicato e le sue uova, stesso ristorante di sopra.
:D :D :D :)

Zidarich - Malvasia istriana 2012
La prima tappata, la seconda a posto. Persi (se mai li ha avuti) tutti gli aromi primari, resta un vino affascinante, poco marcato dalla macerazione, con erbe aromatiche mediterranee, idrocarburo e complessità minerale. Al sorso diciamo che fa il suo lavoro, ma mi aspettavo qualcosa di più.
:D :D :)

Castelvecchio - Terrano 2016
Frutta rossa tanto acida quanto matura - se c'è un rosso che mi rimanda all'amarena, è questo. Poi toni vegetali, leggero fumé.
In bocca è un vino a propulsione acida, una gioia del bere. Su tutti i piatti della Trattoria Mara (gioia del mangiare...) ci starebbe bene. Io mi sono "limitato" al salame all'aceto, la zuppa di cereali e un frico spaziale. Piaciuto (tutto) tanto.
:D :D :D :)

Altre bevute recenti che però non mi han detto molto son state: la Ribolla di Collavini, terlaner 16, friulano vigneto storico di Gigante 16.

Città stupenda, tra l'altro. E mangiato da dio.
Primum bibere deinde philosophari
Avatar utente
Alberto
Messaggi: 11163
Iscritto il: 06 giu 2007 13:59
Località: Graticolato Romano (noto anche come Centuriazione)

Re: Bevute gennaiesi

Messaggioda Alberto » 10 gen 2019 13:11

zampaflex ha scritto:Vintage Tunina 2014 di Jermann
...
in annata fresca e quindi potenzialmente più godibile

Vedi che ogni giorno volendo si impara qualcosa? Non sapevo che "fresca", "godibile" e "demmmerda" fossero sinonimi, in lingua italiana... :mrgreen:
Signora Libertà, Signorina Fantasia
così preziosa come il vino
così gratis come la tristezza...

F. De Andrè
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 7072
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: Bevute gennaiesi

Messaggioda zampaflex » 10 gen 2019 14:15

Alberto ha scritto:
zampaflex ha scritto:Vintage Tunina 2014 di Jermann
...
in annata fresca e quindi potenzialmente più godibile

Vedi che ogni giorno volendo si impara qualcosa? Non sapevo che "fresca", "godibile" e "demmmerda" fossero sinonimi, in lingua italiana... :mrgreen:


Se il risultato di una annata "ottimale" è un vino grasso e debordante, alcoolico e stancante, ben venga l'annata demmerda! :mrgreen: :wink:
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
MANUZ
Messaggi: 2232
Iscritto il: 12 ago 2008 17:47

Re: Bevute gennaiesi

Messaggioda MANUZ » 10 gen 2019 19:46

Alberto ha scritto:
zampaflex ha scritto:Vintage Tunina 2014 di Jermann
...
in annata fresca e quindi potenzialmente più godibile

Vedi che ogni giorno volendo si impara qualcosa? Non sapevo che "fresca", "godibile" e "demmmerda" fossero sinonimi, in lingua italiana... :mrgreen:
:lol: :lol:
Avete bisogno di barbatelle?
Sono qui...
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 7072
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: Bevute gennaiesi

Messaggioda zampaflex » 11 gen 2019 13:28

MANUZ ha scritto:
Alberto ha scritto:
zampaflex ha scritto:Vintage Tunina 2014 di Jermann
...
in annata fresca e quindi potenzialmente più godibile

Vedi che ogni giorno volendo si impara qualcosa? Non sapevo che "fresca", "godibile" e "demmmerda" fossero sinonimi, in lingua italiana... :mrgreen:
:lol: :lol:


Invece di ridacchiare, voi due :mrgreen: attivatevi e rispondetemi a questo quesito please: al banco dei premi AIS quest'anno ho voluto assaggiare un bel po' di bianchi friulani e mi è sembrato che molti, troppi fossero crudi, acerbi, non solo per via del recente processo di vinificazione e imbottigliamento (che comunque un effetto ce l'ha, giovani erano e giovani restano), ma come se i produttori si fossero collettivamente spinti alla ricerca di una veste più snella (fresca / minerale, c'est la vogue du jour) perché altrimenti con le temperature degli ultimi anni la maturità fenolica arriva insieme a 14 gradi alcoolici, ma col risultato che la coperta corta ha lasciato scoperto questo lato...anche vini che fini a pochi anni fa erano pieni e gustosi...che ne pensate?
:D
PS: è ovvio che ci sono stati produttori e zone che hanno ottenuto un risultato diverso, ma il campione assaggiato non li comprendeva.
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
fabrizio leone
Messaggi: 638
Iscritto il: 06 giu 2012 15:00
Località: san Colombano al lambro ( MI )

Re: Bevute gennaiesi

Messaggioda fabrizio leone » 13 gen 2019 11:06

Julien Chopin carte noire brut nature:
:D :D
uno champagne 100% meunier
strutturato, bolla fine, un'acidità un po' troppo marcata per il mio gusto.
Penso debba attendere ancora qualche tempo, ho ancora una bottiglia, la aprirò tra un annetto.

M. Chapoutier Saint-Joseph 2014:
:D :D :D
un'interessante scoperta!
Non conosco molto il territorio ma mi è sembrato un vino discreto al naso e al palato; piacevole.

Antonio Panigada vigna La Merla riserva 2010:
:D :D :D
il produttore più interessante di San Colombano.
Le sue riserve sono molto longeve, accattivante!
Naso suadente.
ale1984
Messaggi: 148
Iscritto il: 10 gen 2018 15:40

Re: Bevute gennaiesi

Messaggioda ale1984 » 13 gen 2019 12:00

Sylvie Esmonin - Gevrey Chambertin 2012 :D :D :)
Frutti di bosco scuri, più in confettura, fiori rossi. Sottobosco a profusione, dopo un po’ di tempo nel bicchiere qualche nota di tabacco, tannino levigato e, nel complesso, buona acidità. Seconda bottiglia e stessa impressione: una beva un filo cicciotta per i miei gusti. Peggiora day 2.

Ferrari - Riserva del fondatore Giulio Ferrari 2006 :D :D :D :)
Infanticidio, temo. Tutto in ordine e ottima bevuta, deve smussarsi un po’ l’eccesso agrumato credo... (da Manna a Milano, diritto di tappo, ma soprattutto ‘sticazzi se si mangia bene :shock: :shock: )

Tra tutte le altre, unica degna di nota: Vignalta - Gemola 2013 :D :D :D
gpetrus
Messaggi: 2389
Iscritto il: 21 ott 2009 17:41
Località: Trieste

Re: Bevute gennaiesi

Messaggioda gpetrus » 13 gen 2019 15:38

zampaflex ha scritto:
MANUZ ha scritto:
Alberto ha scritto:
zampaflex ha scritto:Vintage Tunina 2014 di Jermann
...
in annata fresca e quindi potenzialmente più godibile

Vedi che ogni giorno volendo si impara qualcosa? Non sapevo che "fresca", "godibile" e "demmmerda" fossero sinonimi, in lingua italiana... :mrgreen:
:lol: :lol:


Invece di ridacchiare, voi due :mrgreen: attivatevi e rispondetemi a questo quesito please: al banco dei premi AIS quest'anno ho voluto assaggiare un bel po' di bianchi friulani e mi è sembrato che molti, troppi fossero crudi, acerbi, non solo per via del recente processo di vinificazione e imbottigliamento (che comunque un effetto ce l'ha, giovani erano e giovani restano), ma come se i produttori si fossero collettivamente spinti alla ricerca di una veste più snella (fresca / minerale, c'est la vogue du jour) perché altrimenti con le temperature degli ultimi anni la maturità fenolica arriva insieme a 14 gradi alcoolici, ma col risultato che la coperta corta ha lasciato scoperto questo lato...anche vini che fini a pochi anni fa erano pieni e gustosi...che ne pensate?
:D
PS: è ovvio che ci sono stati produttori e zone che hanno ottenuto un risultato diverso, ma il campione assaggiato non li comprendeva.

In effetti è quello che ho notato spesso alle degustazioni . Forse sarebbe il caso di non far assaggiar i bianchi appena ( o da poco ) imbottigliati. Note verdi e crudezza spesso fuorvianti. In taluni casi basta attendere un annetto. Sul fatto della ricerca di snellezza non saprei.....
gbaenergiaeco10
Messaggi: 1424
Iscritto il: 24 feb 2015 20:07

Re: Bevute gennaiesi

Messaggioda gbaenergiaeco10 » 14 gen 2019 12:27

Barolo Brunate Marcarini 2014

mi piacque tanto al tasting in cantina, avevo li un filetto come si deve e non ho resistito..toni vegetali in evidenza, sensazioni di brodo e carne frollata, bocca fresca, con un bell'allungo in chiusura e un retrolfatto floreale, direi di rose appassite..con l'ossigenazione recupera un bel fruttino di amarena che sembrava voler rimanere in sordina..mi è sembrato grande, nonostante l'annata.
Lorenzo
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 7072
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: Bevute gennaiesi

Messaggioda zampaflex » 16 gen 2019 14:04

Domenica sera piccola bevuta nel nuovo ristorante di cui speriamo tanto si parlerà a Milano :wink:

Krug 2002 - giovane ancora e molto, pastoso e agrumato, nocciole e progressione lenta e mostruosa come prevedibile.
Valentini Trebbiano 1990 - naso caleidoscopico, ricco di fini sfumature, a profusione. Bocca adulta, placida non movimentista, anche seduta se vogliamo. Però trascende il tempo.
Poggione Brunello riserva 2004 - parte col fruttone poi lo nasconde, diventa austero e un filo ruvido con gran grip, per me è ancora indietro e ha bisogno di altri anni per integrarsi e complessarsi.
Torres Reserva real 2000 - mou, cacao, sensazione ondivaga di conservazione non impeccabile con note di invecchiamento cattivo, sporco, ma forse è una fase; esce piuttosto bene un bel balsamico. Frutta mista, un po' di erbe e radici. Manca giusto un po' di presenza in bocca, rispetto alla 1997 bevuta due volte è inferiore ma è un bel bordolese che prende dal suo terroir. Ottima tenuta nel bicchiere.
Cappellano barolo 1974 - Cera, vicks, terra per una bocca molto acida e spoglia, dura. L'acidità non rientra col tempo nel bicchiere e pertanto rimane un bel vino a metà.
Maga Barbacarlo 1988 - Spuma fine e vivace, esplode un grandioso naso appena versato. Residuo zuccherino lieve e ciliegia fresca commovente. Grande equilibrio. Splendido. Integrità assoluta.
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
Avatar utente
birrachiara
Messaggi: 3067
Iscritto il: 30 ott 2007 13:19
Località: Roma

Re: Bevute gennaiesi

Messaggioda birrachiara » 16 gen 2019 14:29

Stephane Tissot Vin Jaune 2001.
Non conoscevo la tipologia, spiazzante, un cognac a bassa gradazione con tutti quei sentori di ossidazione, sapido, acido e molto godibile
paolo
L'ottimismo della volontà
Il pessimismo della ragione
Volli, sempre volli, fortissimamente volli
Avatar utente
Ludi
Messaggi: 2701
Iscritto il: 22 lug 2008 10:02
Località: Roma

Re: Bevute gennaiesi

Messaggioda Ludi » 16 gen 2019 16:26

Domenica, a pranzo da nuovo ristorante di Oliver Glowig a Poggio le Volpi:
Kante, Vitovska 2016: ancora molto chiuso, prevalgono decisamente le note minerali per una bocca estremamente affilata. Da riprovare tra un lustro.
Tenuta di Fessina, A'Puddara 2015: certamente più solare, coniuga note dolci che rimandano anche alla frutta tropicale con un'acidità sferzante. Dopo una mezz'ora inizia a sfoderare una notevole ostrica chabliseggiante. Molto piaciuto.
Terra di Lavoro 2015: davvero buonissimo, esplosivo nelle sensazioni di mora, ma con una grande spalla di grafite, incenso, persino ammiccamenti alla ceralacca. Vorrei assaggiarlo tra una decina d'anni.
Avatar utente
Ludi
Messaggi: 2701
Iscritto il: 22 lug 2008 10:02
Località: Roma

Re: Bevute gennaiesi

Messaggioda Ludi » 16 gen 2019 16:27

birrachiara ha scritto:Stephane Tissot Vin Jaune 2001.
Non conoscevo la tipologia, spiazzante, un cognac a bassa gradazione con tutti quei sentori di ossidazione, sapido, acido e molto godibile


prova lo Chateau Chalon di Macle :wink:
alì65
Messaggi: 11283
Iscritto il: 08 giu 2007 15:36
Località: Parma

Re: Bevute gennaiesi

Messaggioda alì65 » 16 gen 2019 16:39

zampaflex ha scritto:Valentini Trebbiano 1990 - naso caleidoscopico, ricco di fini sfumature, a profusione. Bocca adulta, placida non movimentista, anche seduta se vogliamo. Però trascende il tempo.
.


non c'ho capito una mazza, buono o no buono?
futuro incerto...ma w la gnocca!!!
alì65
Messaggi: 11283
Iscritto il: 08 giu 2007 15:36
Località: Parma

Re: Bevute gennaiesi

Messaggioda alì65 » 16 gen 2019 16:41

Ludi ha scritto:Tenuta di Fessina, A'Puddara 2015: certamente più solare, coniuga note dolci che rimandano anche alla frutta tropicale con un'acidità sferzante. Dopo una mezz'ora inizia a sfoderare una notevole ostrica chabliseggiante. Molto piaciuto.


per certi versi lo preferisco a Pietramarina; di Fessina preferisco il bianco ai suoi rossi
futuro incerto...ma w la gnocca!!!
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 7072
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: Bevute gennaiesi

Messaggioda zampaflex » 16 gen 2019 17:28

alì65 ha scritto:
zampaflex ha scritto:Valentini Trebbiano 1990 - naso caleidoscopico, ricco di fini sfumature, a profusione. Bocca adulta, placida non movimentista, anche seduta se vogliamo. Però trascende il tempo.
.


non c'ho capito una mazza, buono o no buono?


Buonissimo al naso, un po' meno in bocca, mancava di forza. E' vero che non è mai il punto forte di questo vino, però questa boccia era un po' troppo seduta; in ogni caso la classe, il nitore, la personalità sono sempre le sue: alto livello.
Un bel 91/100 vista l'età.
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
gbaenergiaeco10
Messaggi: 1424
Iscritto il: 24 feb 2015 20:07

Re: Bevute gennaiesi

Messaggioda gbaenergiaeco10 » 16 gen 2019 17:34

alì65 ha scritto:
zampaflex ha scritto:Valentini Trebbiano 1990 - naso caleidoscopico, ricco di fini sfumature, a profusione. Bocca adulta, placida non movimentista, anche seduta se vogliamo. Però trascende il tempo.
.


non c'ho capito una mazza, buono o no buono?


seguo interessato e aggiungo: ma le vecchie annate tutti sti dindi li vaglono o no?
Lorenzo
BarbarEdo
Messaggi: 688
Iscritto il: 25 apr 2017 23:11

Re: Bevute gennaiesi

Messaggioda BarbarEdo » 16 gen 2019 18:16

Ludi ha scritto:Domenica, a pranzo da nuovo ristorante di Oliver Glowig a Poggio le Volpi:
Kante, Vitovska 2016: ancora molto chiuso, prevalgono decisamente le note minerali per una bocca estremamente affilata. Da riprovare tra un lustro.

Curiosità mia: come ti aspetti che evolva?
Ho bevuto da poco la 2015 e mi ritrovo nelle tue note, ma non ho avuto la sensazione di un vino "in divenire", che tra qualche anno si aprirà, quanto piuttosto di una materia fredda, quasi inorganica, capace di resistere al tempo ma senza grandi sviluppi aromatici, verticale e minerale dalla culla alla tomba...
Primum bibere deinde philosophari
BarbarEdo
Messaggi: 688
Iscritto il: 25 apr 2017 23:11

Re: Bevute gennaiesi

Messaggioda BarbarEdo » 16 gen 2019 18:18

gbaenergiaeco10 ha scritto:
alì65 ha scritto:
zampaflex ha scritto:Valentini Trebbiano 1990 - naso caleidoscopico, ricco di fini sfumature, a profusione. Bocca adulta, placida non movimentista, anche seduta se vogliamo. Però trascende il tempo.
.


non c'ho capito una mazza, buono o no buono?


seguo interessato e aggiungo: ma le vecchie annate tutti sti dindi li vaglono o no?

Nulla di più soggettivo.
Per me, no. Ma è un vino unico, per cui dipende da chi lo beve...
Primum bibere deinde philosophari
BarbarEdo
Messaggi: 688
Iscritto il: 25 apr 2017 23:11

Re: Bevute gennaiesi

Messaggioda BarbarEdo » 16 gen 2019 19:04

Domaine de Flines - Cabernet d’Anjou 2017
Rosé da cabernet franc. Caramella al rabarbaro, spezie dolci e molta freschezza, che senza sarebbe stato sul dolcino (residuo zuccherino voluto)... Piaciuto abbastanza.

Bartolo Mascarello - Barolo 1998
Bottiglia perfetta (culo) colta al suo apice (doppio culo). Veramente sontuoso e aristocratico, profondo, lamponi, liquirizia, noce moscata e tartufo. Avrebbe avuto molto ancora da dire, ma non siamo stati troppo ad aspettare. Fantastico.

Rizzi - Langhe nebbiolo 2016
Versione atipica ma affascinante. Volume minimo, anche i fiori son stati passati all'essiccatore. Tuttavia non manca di forza, anzi. Probabilmente la bassa estrazione aiuta la leggiadria dei profumi: un nebbiolino affascinante, non un vinello. Piaciuto

Domaine de Souch - Jurancon 2011
Moelleux davvero elegante da gros e petit manseng. Nulla prevale, è molto complesso, dal malto d'orzo all'origano, albicocca, zafferano... Sapido e molto, molto fine. Piaciuto molto.
Primum bibere deinde philosophari
Avatar utente
Ludi
Messaggi: 2701
Iscritto il: 22 lug 2008 10:02
Località: Roma

Re: Bevute gennaiesi

Messaggioda Ludi » 16 gen 2019 19:09

BarbarEdo ha scritto:Curiosità mia: come ti aspetti che evolva?
Ho bevuto da poco la 2015 e mi ritrovo nelle tue note, ma non ho avuto la sensazione di un vino "in divenire", che tra qualche anno si aprirà, quanto piuttosto di una materia fredda, quasi inorganica, capace di resistere al tempo ma senza grandi sviluppi aromatici, verticale e minerale dalla culla alla tomba...


i vini di Kante alla lunga esibiscono una controllatissima ossidazione che li arricchisce di profumi "autunnali" senza essere crepuscolari...sottobosco e note fungine, ma anche genziana, per intenderci. Ricordo ancora la bella esperienza con uno Chardonnay 1997, bevuto nel 2012.
Avatar utente
Ludi
Messaggi: 2701
Iscritto il: 22 lug 2008 10:02
Località: Roma

Re: Bevute gennaiesi

Messaggioda Ludi » 16 gen 2019 19:12

alì65 ha scritto:
per certi versi lo preferisco a Pietramarina; di Fessina preferisco il bianco ai suoi rossi


rispetto al Pietramarina l'ho trovato più di stile algidamente borgognone, ed è un complimento non da poco. Non ho però grande esperienza con vecchie annate, come invece per il Pietramarina.

Torna a “Vino&Co.: polemiche e opinioni”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: FERRARI, Luca90, merlotto85, michelep, pie2014, supersonic76, vinnae, zampaflex e 23 ospiti