CHEBBEVIAMO ad Ottobre?

Uno spazio per tutti, esperti o meno, appassionati o semplicemente incuriositi dall'affascinante mondo del vino: domande, idee, opinioni...
Spectator
Messaggi: 3623
Iscritto il: 06 giu 2007 11:36

Re: CHEBBEVIAMO ad Ottobre?

Messaggioda Spectator » 08 ott 2018 12:51

..Chianti cl,2009 Ormanni. IL piu'..bel chianti classico base, bevuto quest'anno.Per niente terziarizzato..floreale, delicatamente fruttato,semplice ma vivido e succulento.Pagato..quanto 2 pacchetti di Marlboro classic!!
Ultima modifica di Spectator il 08 ott 2018 16:50, modificato 1 volta in totale.
gbaenergiaeco10
Messaggi: 1317
Iscritto il: 24 feb 2015 20:07

Re: CHEBBEVIAMO ad Ottobre?

Messaggioda gbaenergiaeco10 » 08 ott 2018 14:35

rosso di montalcino caprili 2016
non male, peccato per l'acidità un po' sopra le righe che dopo un po' stufa

Champagne Albert le brun reserve
bevuta spensierata e goduriosa, consumata con aperitivo di pizzette varie, tartine al salmone, biroches salate con crudo eccetera..sentori di noce e pasta frolla in evidenza, ma anche tanto altro..al palato chiude un po' prestino ma c'è quel finale agrumato che chiama al prossimo bicchiere..

Champagne herbert beaufort reserve le facettes premier cru
in termini di struttura mi è sembrato avesse un'altro passo rispetto al precedente..tanta morbidezza ma anche una freschezza notevole..al naso sentori di miele, albicocca, e pasticceria secca..bolla estremamente fine, chiusura di pompelmo gradevolmente dolcina..bono assai!

Boca le piane 2007
naso di fiori, frutti rossi croccanti e un accenno di tabacco (sigaro)..bocca di grande tensione ed eleganza con un tannino ben integrato e un finale lungo, caldo, lievemente alcolico..l'ultima boccia bevuta risale credo a quasi un anno fa..l'ho ritrovato ancora in forma, probabilmente non ancora al top del suo potenziale..che bella bevuta, utlima bottiglia rimasta purtroppo, sigh :(
Lorenzo
pstrada75
Messaggi: 538
Iscritto il: 13 gen 2011 23:44
Località: Losanna - Svizzera

Re: CHEBBEVIAMO ad Ottobre?

Messaggioda pstrada75 » 08 ott 2018 17:10

Jacques Selosse - Champagne Blanc des Blancs Extra Brut Les Carelles - Sboccatura 2012

Sara' che non abbiamo l'abitudine di aprire bottiglie di questo tipo, sara' il nome "Selosse" per il quale ogni volta in cui devo aprire una delle sue bottiglie l'aspettativa e' sempre alle stelle...mah...questo vino e' stata un'esperienza mistica, qualcosa di assolutamente incredibile.

Una bolla di una finezza incredibile che ti accarezza il palato, al naso una nota di brioche, pane tostato,caramello, quella nota un po' ossidativa che a me fa andare fuori di testa.....

E poi.....in bocca...una lunghezza infinita, un bicchiere chiama l'altro senza possibilita' di frenarsi ed ovviamente la bottiglia finisce troppo presto.....

Abbinato a delle Sardine Ramon Pena su dei crostini con del buonissimo Burro Bordier al Sel Fume'.....cosa si puo' volere piu'dalla vita????
Avatar utente
Kalosartipos
Messaggi: 12540
Iscritto il: 07 giu 2007 13:57
Località: Cremona
Contatta:

Re: CHEBBEVIAMO ad Ottobre?

Messaggioda Kalosartipos » 08 ott 2018 19:50

pstrada75 ha scritto:Jacques Selosse - Champagne Blanc des Blancs Extra Brut Les Carelles - Sboccatura 2012
...cosa si puo' volere piu'dalla vita????

Due bottiglie di Les Carelles..
:mrgreen:
"La vita è breve e bisogna che uno se la beva tutta".
Osvaldo Soriano - "L'ora senz'ombra"
alemusci
Messaggi: 280
Iscritto il: 03 apr 2016 12:24

Re: CHEBBEVIAMO ad Ottobre?

Messaggioda alemusci » 08 ott 2018 20:35

Moscato di scanzo, Biava 2009
Naso declinato prevalentemente su note eteree, ceralacca, smalto, non particolarmente coinvolgente ma piacevole. In bocca è morbido, freschissimo, con un bel grip tannico sulla lingua. Residuo zuccherino delicatissimo con una dolcezza solo suggerita. Bevibilità stratosferica: io, mio padre, due chiacchiere e la bottiglia da 50 è volata via. Senza dubbio uno dei migliori vini dolci italiani (non stucchevoli, of course) mai provati.
vacanze immaginarie nella nuova Cambogia, frantumano l'assalto al cielo di Parigi
Avatar utente
Alberto
Messaggi: 10724
Iscritto il: 06 giu 2007 13:59
Località: Graticolato Romano (noto anche come Centuriazione)

Re: CHEBBEVIAMO ad Ottobre?

Messaggioda Alberto » 08 ott 2018 20:51

Barbera d'Alba Superiore La Sconsolata, Cantina del Glicine, 2015 (14%)
Barbera "nebbiolata" (aggiunta di un 10%-15% di nebbiolo di Neive, in funzione dell'annata, poi un anno di botte media) che, nonostante la gioventù e l'annata, indossa con decisione un vestito severo, finanche cupo: impeccabile il rubino limpidissimo, cui segue un naso che apre con dolcezza di frutto ed un floreale blu acutissimo, ma che ben presto si richiude in sè stesso su toni terrosi, non privi comunque di nobiltà. L'alcol pure esce un po'. Bocca apertamente tannica, scabra, quasi radicosa, c'è materia però. Piuttosto lungo. Interessante, ma poco barbera.
Signora Libertà, Signorina Fantasia
così preziosa come il vino
così gratis come la tristezza...

F. De Andrè
pstrada75
Messaggi: 538
Iscritto il: 13 gen 2011 23:44
Località: Losanna - Svizzera

Re: CHEBBEVIAMO ad Ottobre?

Messaggioda pstrada75 » 09 ott 2018 09:24

Kalosartipos ha scritto:Due bottiglie di Les Carelles..


la seconda riposa ancora in cantina...e per fortuna, se l'avessi portata su avremmo probabilmente seccato anche quella.... :lol:
Ziliovino
Messaggi: 3034
Iscritto il: 10 giu 2007 17:48
Località: (Bg)

Re: CHEBBEVIAMO ad Ottobre?

Messaggioda Ziliovino » 09 ott 2018 11:25

Champagne Extra-Brut - Fallet-Prevostat Finalmente dopo alcune bottiglie non proprio in forma smagliante torniamo ad ottimi livelli: tensione e struttura, frutta e nuances ossidative in sottofondo, cremosità e sapidità, cosa chiedere di più?

Nobile di Montepulciano Nocio dei Boscarelli 2007 - Boscarelli. Sangiovese di razza, elegantissimo, l'annata ricca si sente ma il vino non svacca assolutamente, ottimo da bere oggi. Peccato per il prezzo che oggi invece, quello si, è un po' svaccato...

Malta Cheval Franc 2016 - Marsovin. Souvenir isolano che mi ha spiazzato alquanto (a partire dal nome, un tarocco dello Cheval Blanc, un po' come le scarpe Adibas :-) ): deciso peperone, pepe verde, liquirizia, ciliegia fresca, sorso nervoso e acido, ritorna la liquirizia purissima al sorso... Sicuramente senza conoscerne la provenienza l'avrei piazzato mooolto più a nord, 12,5 gradi. Manca completamente di equilibrio ed è cortino, ma direi bevuta interessante.

Venezia Giulia Kaplja 2014 - Damijan Podversic. Dopo la visita in cantina di un mesetto fa non ho resistito molto, di questo avevano le ultimissime bottiglie e non era in assaggio... Albicocca e frutta secca, tè e rosmarino, poi ancora un poco di propoli e cere, sorso di struttura ma c'è anche una decisa freschezza a bilanciare. Anche questo sullo stile dei vini assaggiati in cantina: aperti, ariosi e comunicativi, dal sorso energico. Nekaj e Malvasia 2014 i preferiti. Era davvero diverso tempo che dei macerati non mi convincevano appieno... In cantina lunga e piacevole chiacchierata con la figlia, si vuole assecondare vigna e natura in tutto e per tutto. Piccolo aneddoto: chiamo per la visita la settimana precedente, mi si dice di confermare telefonicamente DUE giorni prima, così faccio, arriviamo sul posto e non c'è nessuno, dimenticati... Qualche settimana dopo chiamo Nusserhof per concordare una visita, chiamo con un paio di settimane di anticipo, quando arrivo sul posto: mi aspettavano per la settimana precedente... Visto il periodo di vendemmia per entrambi sono ovviamente scusati, anche perchè il problema si è risolto, ma mi chiedevo: esiste qualche precetto di Steiner, oppure è vietato da qualche protocollo BIO l'utilizzo di agende per fissare gli appuntamenti da parte dei produttori? :-)

Terre Siciliane SP68 2015 - Occhipinti. Puzzettoso e scontroso, accenno di carbonica che pizzica al sorso, fatica a scrollarsi di dosso il tutto... quando ce la fa (il giorno seguente) diventa goloso, fresco e sapido, peccato ne fosse rimasto un solo bicchiere.

Rosso di Montalcino 2013 - Fattoi. Si conferma un'ottima riuscita, soprattutto in bocca dove c'è corpo e tensione.

Malta Superior Syrah Bel 2014 - Meridiana. Frutto fresco, spezia pepata e qualche nota verde, sorso fresco, in cerca di equilibrio, fin quasi un po' acerbo.
"Il successo di tavernello invita a riflettere"
(Anonimo, bomboletta spray su muro)

"Il vino non lo scegli... è lui che sceglie te"
alleg
Messaggi: 471
Iscritto il: 10 feb 2014 22:26
Località: Parma/Milano

Re: CHEBBEVIAMO ad Ottobre?

Messaggioda alleg » 09 ott 2018 11:57

Ziliovino ha scritto:Qualche settimana dopo chiamo Nusserhof per concordare una visita, chiamo con un paio di settimane di anticipo, quando arrivo sul posto: mi aspettavano per la settimana precedente...


Ho provato 4 volte ad andare da loro. Non si sono mai fatti trovare in casa nonostante gli appuntamenti telefonici... devo dire che si sono guadagnati una buona dose di antipatia. La visita merita? Prezzi in cantina sensati o più alti che in enoteca? :evil:
Ziliovino
Messaggi: 3034
Iscritto il: 10 giu 2007 17:48
Località: (Bg)

Re: CHEBBEVIAMO ad Ottobre?

Messaggioda Ziliovino » 09 ott 2018 12:11

alleg ha scritto:
Ziliovino ha scritto:Qualche settimana dopo chiamo Nusserhof per concordare una visita, chiamo con un paio di settimane di anticipo, quando arrivo sul posto: mi aspettavano per la settimana precedente...


Ho provato 4 volte ad andare da loro. Non si sono mai fatti trovare in casa nonostante gli appuntamenti telefonici... devo dire che si sono guadagnati una buona dose di antipatia. La visita merita? Prezzi in cantina sensati o più alti che in enoteca? :evil:


io li ho trovati alla prima telefonata, e il giorno della visita stavano vendemmiando, quindi mi è andata bene... visita cordiale, fanno assaggiare tutto. I prezzi credo in linea con le enoteche, ma non saprei di preciso (lagrein 23, tyroldego 30, kretzer 15, blaterle 18)
"Il successo di tavernello invita a riflettere"
(Anonimo, bomboletta spray su muro)

"Il vino non lo scegli... è lui che sceglie te"
Avatar utente
mennella
Messaggi: 255
Iscritto il: 06 giu 2007 13:47

Re: CHEBBEVIAMO ad Ottobre?

Messaggioda mennella » 09 ott 2018 16:47

Confermo l'esperienza di Ziliovino per quianto riguarda Nusserhof, ci sono stato diverse volte (l'ultima lo scorso anno),
ma nel periodo vendemmia, e mi e' bastato chiamare uno-due giorni prima. Heinrich Mayr e' sempre stato gentile
e le prime volte ci ha portato in visita alle vigne.
I prezzi in cantina sono quelli riportati da Ziliovino, a cui aggiungo l'Elda (per me un ottimo vino) che costa 22eu;
peccato che i prezzi siano cresciuti tanto negli ultimi anni.
mavis59 [ agosto 2003 ]
alleg
Messaggi: 471
Iscritto il: 10 feb 2014 22:26
Località: Parma/Milano

Re: CHEBBEVIAMO ad Ottobre?

Messaggioda alleg » 09 ott 2018 17:43

Grazie ad entrambi. Riproverò. Magari sarò più fortunato... Eh si i prezzi sono cresciuti, come quelli di tutti i vini buoni negli ultimi anni. Nel mondo del vino ormai vige l'inflazione argentina :mrgreen:
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 6664
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: CHEBBEVIAMO ad Ottobre?

Messaggioda zampaflex » 09 ott 2018 18:03

Domenica al ristorante con i suoceri, in mezzo ad una carta piuttosto (felicemente) inaspettata, visto il menù, abbiamo scelto di Tiefenbrunner il Feldmarschall 2015.
Godereccio al naso, molto tropicale, un po' troppo morbido in bocca dove non si manifestava un granché di spinta dall'acidità, un po' carente. La temperatura di servizio non ha aiutato, ma non vorrei che sia una annata a gittata corta.
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
Avatar utente
Andyele
Messaggi: 4945
Iscritto il: 06 feb 2009 17:21
Località: Massa

Re: CHEBBEVIAMO ad Ottobre?

Messaggioda Andyele » 09 ott 2018 20:16

alleg ha scritto:
Ziliovino ha scritto:Qualche settimana dopo chiamo Nusserhof per concordare una visita, chiamo con un paio di settimane di anticipo, quando arrivo sul posto: mi aspettavano per la settimana precedente...


La visita merita?


La figlia si :lol:
biodinamico
Messaggi: 739
Iscritto il: 02 ago 2008 12:21

Re: CHEBBEVIAMO ad Ottobre?

Messaggioda biodinamico » 09 ott 2018 22:13

Piccola nebbiolata senza troppe pretese...
Anselma-Langhe nebbiolo 2013
Rubino scarico con riflessi granati,ciliegia,pepe bianco,violetta e leggero tocco di cuoio.Bocca golosa,elegante,tannino fine e grande bevibilitá,ottimo inizio.

Castello di Verduno-Barbaresco Rabajá 2010
Rubino,ciliegia,melograno,violetta e fiori bianchi.Bocca succosa e fragrante,tannino levigato ma ben presente,finale di buona lunghezza su note di piccoli frutti rossi.Azienda di cui sento parlare molto poco,vini sempre corretti in rapporto al prezzo.

Franco Conterno-Barolo Pietrin 2010
Rubino cupo,qui si cambia registro,frutto decisamente più scuro,liquirizia e un fastidioso sentore di legno sporco.Bocca squilibrata e alcolica,non ci siamo :roll:

Oreste Stefano-Barolo 2007
Granato,ciliegia,violetta,fumé,dopo qualche minuto nel bicchiere emergono note di cuoio e terra bagnata.Bocca dura,tannino abbondante e non molto fine che disturba l'equilibrio del vino,assaggiando le ultime annate ho trovato un vino più elegante,con tannini meno "grezzi" rispetto a questa 2007.

Ca d'Gal-Moscato Lumine 2017
Sempre elegante e cremoso,non sbaglia un colpo,ottimo.
Avatar utente
Kalosartipos
Messaggi: 12540
Iscritto il: 07 giu 2007 13:57
Località: Cremona
Contatta:

Re: CHEBBEVIAMO ad Ottobre?

Messaggioda Kalosartipos » 10 ott 2018 10:17

Dell'annata 2010 se ne parlò a lungo sul Forum.. pure se ne bevvero diverse bottiglie.
Poi, abbastanza rapidamente come era comparso, sparì dai radar..
Dopo tre anni dalla vendemmia, ancora in perfetta forma.. a me continua a piacere.
Questa pagata 7 euro in cantina.

Immagine
"La vita è breve e bisogna che uno se la beva tutta".
Osvaldo Soriano - "L'ora senz'ombra"
Bortane
Messaggi: 13
Iscritto il: 04 mar 2014 11:26

Re: CHEBBEVIAMO ad Ottobre?

Messaggioda Bortane » 10 ott 2018 10:32

Franco Conterno-Barolo Pietrin 2010
Rubino cupo,qui si cambia registro,frutto decisamente più scuro,liquirizia e un fastidioso sentore di legno sporco.Bocca squilibrata e alcolica,non ci siamo :roll:

Ne presi una cassa sulla fiducia, ahime'. Aperta la prima bottiglia un paio di anni fa, le restanti 5 restano chiuse in cantina in attesa di pranzo e/o cena con amici/parenti con palato d'asfalto per smaltirle. Altrimenti le caccio via.
ale1984
Messaggi: 67
Iscritto il: 10 gen 2018 15:40

Re: CHEBBEVIAMO ad Ottobre?

Messaggioda ale1984 » 10 ott 2018 11:18

Masone Mannu - Entu 2015 (50% Carignano, 50% Cannonau): :D :D :)
Colore rubino, frutti a bacca scura (mirtilli in prevalenza), spezie dolci, tabacco. Forse legno un filo in evidenza. In bocca prevalgono le morbidezze. Nel complesso un buon vino, da bere ora, non credo abbia troppe cartucce da sparare nel tempo...
ORSO85
Messaggi: 325
Iscritto il: 26 gen 2017 11:04
Contatta:

Re: CHEBBEVIAMO ad Ottobre?

Messaggioda ORSO85 » 10 ott 2018 11:26

BLANQUETTE DE LIMOUX - Brut - Paul Herpe: prima volta per me alle prese con questa tipologia di vino, zona prima d'ora mai provata. Vino particolare al primo sorso, aromatico e fresco una volta assaggiato con più attenzione.
Agrumi, fiori......un leggero sentore di funghi ci è sembrato di percepire, siamo sbalinati noi o può capitare? per me è la prima volta.

MONTE DELMA SATEN: ottimo beva, vino equilibrato e che si beve senza incertezze. Apparentemente senza spigoli o difetti evidenti al mio (modesto) palato. Forse anche troppo "liscio", che potrebbe portare a pensare ad un vino con poco carattere o senza una sua prerogativa. personalmente l'ho apprezzato così e mi è piaciuto.

GIRLAN - PASITHEA ROSA 2015: Buono, aromi di frutti rossi e rosa, sapore persistente in bocca. Forse un pochino troppo dolce per i miei gusti ma io non ho un buon rapporto con i dolci in generale. :)
Chissà con qualche anno sulle spalle come potrebbe evolvere.
http://www.latanadelvino.com
Non spedisco il venerdì per evitare di lasciare il vostro vino in deposito dai corrieri.
Spedisco il giorno successivo alla visualizzazione del pagamento, consegna in 24/48h.
biodinamico
Messaggi: 739
Iscritto il: 02 ago 2008 12:21

Re: CHEBBEVIAMO ad Ottobre?

Messaggioda biodinamico » 10 ott 2018 12:52

Kalosartipos ha scritto:Dell'annata 2010 se ne parlò a lungo sul Forum.. pure se ne bevvero diverse bottiglie.
Poi, abbastanza rapidamente come era comparso, sparì dai radar..
Dopo tre anni dalla vendemmia, ancora in perfetta forma.. a me continua a piacere.
Questa pagata 7 euro in cantina.

Immagine

Volevo giusto contattarlo per andarci in visita il prossimo mese...bene :wink:
Michelasso
Messaggi: 47
Iscritto il: 04 ott 2018 00:29

Re: CHEBBEVIAMO ad Ottobre?

Messaggioda Michelasso » 10 ott 2018 22:12

Ciro Picariello Fiano di Avellino DOP 2017: bel giallo paglierino vivace e cristallino. Al naso sentori di frutta a polpa bianca, agrumi, biancospino. In bocca è fresco e abbastanza sapido, di buona persistenza. Promette una buona evoluzione
Terredora Fiano di Avellino "Ex cinere resurgo" 2014. Anche qui un giallo paglierino vivace e cristallino, però con evidenti sfumature dorate. Al naso delude un po': intenso ma con prevalenza di profumi terziari (nocciole, lieviti, leggere note di idrocarburi e sulfuree); resta nascosto tutto il boquet di frutta e fiori. In bocca è decisamente sapido, anche se mantiene una buona freschezza, notevole persistenza. Forse un po' troppo maturo per i miei gusti.
"Fra le poche cose che so fare con piacere e che ho sicuramente meglio saputo fare, è bere. Ho scritto molto meno della maggior parte degli scrittori, ma ho certamente bevuto di più della maggior parte di coloro che bevono."
(G. Debord)
Luca90
Messaggi: 71
Iscritto il: 10 mag 2018 17:39
Località: Novarese

Re: CHEBBEVIAMO ad Ottobre?

Messaggioda Luca90 » 10 ott 2018 22:46

Kalosartipos ha scritto:Dell'annata 2010 se ne parlò a lungo sul Forum.. pure se ne bevvero diverse bottiglie.
Poi, abbastanza rapidamente come era comparso, sparì dai radar..
Dopo tre anni dalla vendemmia, ancora in perfetta forma.. a me continua a piacere.
Questa pagata 7 euro in cantina.

Immagine


Vai da SIlvio Morando, assaggia il suo anarchico, non te ne pentirai.

Vignale è il massimo per il grignolino a mio parere, e, non ditelo a nessuno, ma si spende pochissimo (non solo per il grignolino)
Alessio
Messaggi: 103
Iscritto il: 03 gen 2008 16:55

Re: CHEBBEVIAMO ad Ottobre?

Messaggioda Alessio » 10 ott 2018 23:59

St Joseph le Passage di Stèphane Ogier 2015.
Buono per davvero, vellutato, bevibilissimo. Ad avercene di boccie così a 20 euro. Naso esplosivo e bocca a continuare e potenziare l’esperienza olfattiva. Ha almeno un lustro davanti ma con la piccola fornitura che ho dubito di riuscire ad aspettare tanto.
vinogodi
Messaggi: 27086
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: CHEBBEVIAMO ad Ottobre?

Messaggioda vinogodi » 11 ott 2018 08:43

...ieri sera all'Angiol d'Or bella riunione conviviale e caciarona , dove ho riabbracciato (sempre con gran gioia) Romanée che mi è venuto a trovare in quel di Parma , nel suo peregrinare. Mangiato molto bene e bevuta divertentissima , con tema "Vini inusuali" . Cosa?
Masseria Jorche Brut Metodo Classico (Bianco d'Alessano) : molto fruttato sulla ... frutta bianca, con mela renetta e fiori a go go . Vino interessantissimo e di grande piacevolezza come introduzione :D :D :D

Champagne :
- Champagne Blanc de Blanc (da uve Pinot Bianco in purezza) Petit Camusat : teso , affilato , fine ed elegante . La facilità di beva e la sua droiture ne fanno un aperitivo coi fiocchi. Sulla complessità ... beh , non siamo a Mesnil sur Oger ... :D :D :D :)
- Champagne Clos de Château de Bligny 6 Cepages : raro esempio di vinificazione di 6 delle 7 uve ammesse nello Champagne (1/6 Chardonnay, 1/6 Pinot Noir, 1/6 Pinot Meunier, 1/6 Petit Meslier, 1/6 Arbane, 1/6 Pinot Blanc) , ha grande tensione , freschissimo , di non grandissima struttura ma di grande bevibilità , nonostante una complessione non certo pachidermica :D :D :D :)
- Champagne "La Vigne de VRigny" Blanc de Noir (Pinot Meunier in purezza) Egy Ouriet : decisamente il più potente e ricco di materia, giallo oro carico , melone bianco , pesca gialla , qualche nota vegetale , ottima persistenza :D :D :D :D

Bianchi :
- Bierzo Aires 2016 (da uve Albarinos) : oro non trascurabile di colore , profumi relativamente intensi ma ben variegati di frutta secca e fiori macerati, bocca di ottima tensione acida, con bella struttura :D :D :D
- Macon Peronne 2016 Ramonet (Chardonnay): giallo pallidissimo ma con esplosione di fiori di campo al naso . Bocca minerale , fresca , acutissima e di bevibilità assassina :D :D :D :)
- Jurancon sec Vintage vielh 2011 Bernard Larrieu (da uve Petit Manseng): mi è piaciuto tantissimo : dall'aspetto da "macerato" per colore giallo oro intenso e concentrato, il naso originalissimo di sambuco e confettura di pesca, la bocca assolutamente avvolgente e di gransissima presa palatale . :D :D :D :D

Rossi:
- Bierzo "Coios" Xose Lois Sebio 2015 (da uve Mencia) : rosso vivo al colore , profumi estremamente fruttati di mirtilli , con note di cuoio e amarando . Bocca potente , rotonda con freschezza sorprendente , anche se relativamente persistente :D :D :D
- Ruilly 2016 Champs Cloux Ramonet : rosso brillante seppur scarico , profumi estremamente fruttati di lamponi e confettura di fragoline di bosco , bocca freschissima , setosa , di bevibilità eccezionale :D :D :D :)
- Schioppettino Bressan 2007 : rosso intenso, quasi cupo . Esplosione di pepe e chiodi di garofano , poi garrigue e liquirizia. Bocca potente e rotonda , di grande persistenza. Impressionante :D :D :D :)

Fuoriprogramma :
- Bourgogne Passetoutgrain Pierre Olivier 1969 : incredibile. Aperto d'amblé per testare un vecchio Borgogna , ha stupito tutti . Rosso granato chiaro con evidenti nuances aranciate, i profumi sono complessi di corteccia, humus, fungo porcino . Bocca setosa, con acidità ancora viva , vellutato , una vera carezza alle papille :D :D :D :D (emozionale anche di più)

Dolci:
- Riesling Auslese 2016 Falkenstein : giallo pallidissimo , dai profumi inebrianti minerali (idrocarburi) e balsamici , bocca di incredibile beva , dal "dolce non dolce" equilibrato da acidità sorprendente. Pulizia estrema. :D :D :D :)
- Vouvray Moelleaux 1996 "Les Monts" Huet : capolavoro enologico , giallo oro carico con riflessi ambrati, profumi di albicocca e confettura di pesche . Bocca agile nella sua potenza , dolce ma non stucchevole , retrogusto noccioloso magnifico :D :D :D :D :)
- Recioto della Valpolicella 2009 Roccolo Grassi : rosso cupo ed intenso, profumi di marasca e ciliegia sotto spirito. Bocca potentissima , dolce ma non stucchevole , di grande persistenza :D :D :D :D
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
Fedevarius
Messaggi: 250
Iscritto il: 24 mag 2016 14:47
Località: Firenze

Re: CHEBBEVIAMO ad Ottobre?

Messaggioda Fedevarius » 11 ott 2018 09:10

biodinamico ha scritto:Franco Conterno-Barolo Pietrin 2010
Rubino cupo,qui si cambia registro,frutto decisamente più scuro,liquirizia e un fastidioso sentore di legno sporco.Bocca squilibrata e alcolica,non ci siamo :roll:


Bortane ha scritto:Ne presi una cassa sulla fiducia, ahime'. Aperta la prima bottiglia un paio di anni fa, le restanti 5 restano chiuse in cantina in attesa di pranzo e/o cena con amici/parenti con palato d'asfalto per smaltirle. Altrimenti le caccio via.


io l'ho bevuto un po' di tempo fa ma non ricordo una roba così tragica... alcol un po' fuori controllo è vero, ma per il resto nessun sentore di legno sporco e tutto sommato boccia piacevole, specie considerando un prezzo di acquisto se ben ricordo intorno ai 15€... lotti diversi o palati diversi? Dovrei averne altre 2, alla prima occasione apro
"E poi se la gente sa, e la gente lo sa che sai suonare, suonare ti tocca per tutta la vita, e ti piace lasciarti ascoltare…"

Torna a “Vino&Co.: polemiche e opinioni”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Baloo1926, BarbarEdo, ESwine, FERRARI, LaSciura, ninetto, stefanor, Vinos, zampaflex, Ziliovino e 29 ospiti