LE BEVUTE DI SETTEMBRE 2018

Uno spazio per tutti, esperti o meno, appassionati o semplicemente incuriositi dall'affascinante mondo del vino: domande, idee, opinioni...
Vinos
Messaggi: 717
Iscritto il: 09 feb 2015 23:26

Re: LE BEVUTE DI SETTEMBRE 2018

Messaggioda Vinos » 18 set 2018 21:54

Raveneau Valmur 2006
Annata debole?
Vino da evitare per alcuni bevitori amatoriali come il sottoscritto,considerata tutta la speculazione che c’è intorno, meglio scegliere un millesimo migliore, dicono...
D’altro canto chi il degustatore lo fa per professione non è proprio d’accordo...
Per meadown uno dei vini migliori dell’annata, semplicemente perfetto scriveva nel 2008.
Raveneau stesso affermava che l’esposizione ariosa del vigneto Valmur in una annata calda come la 2006 permette la produzione di un vino più elegante e meno opulente.
Parker gli affibbia 96 punti....
Dopo tutta questa premessa qual è il mio pensiero? Io sto in mezzo.
Non sarà un 2010( che lascio riposare in cantina ancora qualche anno come è giusto che sia) ma è un gran bel vino,ridondante la quantità di fiori che emana, intenso, suadente, bello il richiamo mieloso, il pane tostato.
In bocca più vicino ai vini della cote de beaune che di chablis, il sale supera l’acido, ma allora cosa manca? La persistenza.
Il valmur di raveneau 2006 è un grand cru di nome ma non di fatto, di solito è un vino infinito, qui manca di spessore e profondità, recupera in eleganza e finezza.... chi lo critica con superficialità, forse dovrebbe riassaggiarlo... per cui grande interpretazione dell’annata, ma non una grande annata... di esempi così ce ne sono tanti, il primo che mi viene in mente è il meursault 2006 di coche dury, o il brunello 2002 di Soldera... ecc...
Ultima modifica di Vinos il 19 set 2018 09:45, modificato 1 volta in totale.
Vinos
Messaggi: 717
Iscritto il: 09 feb 2015 23:26

Re: LE BEVUTE DI SETTEMBRE 2018

Messaggioda Vinos » 18 set 2018 22:43

Vinos ha scritto:Raveneau Valmur 2006
Annata debole?
Vino da evitare per alcuni bevitori amatoriali come il sottoscritto,considerata tutta la speculazione che c’è intorno, meglio scegliere un millesimo migliore, dicono...
D’altro canto chi il degustatore lo fa per professione non è proprio d’accordo...
Per meadown uno dei vini migliori dell’annata, semplicemente perfetto scriveva nel 2008.
Raveneau stesso affermava che l’esposizione ariosa del vigneto Valmur in una annata calda come la 2006 permette la produzione di un vino più elegante e meno opulente.
Parker gli affibbia 96 punti....
Dopo tutta questa premessa qual è il mio pensiero? Io sto in mezzo.
Non sarà un 2010( che lascio riposare in cantina ancora qualche anno come è giusto che sia) ma è un gran bel vino,ridondante la quantità di fiori che emana, intenso, suadente, bello il richiamo mieloso, il pane tostato.
In bocca più vicino ai vini della cote de beaune che di chablis, il sale supera l’acido, ma allora cosa manca? La persistenza.
Il valmur di raveneau 2006 è un grand cru di nome ma non di fatto, di solito è un vino infinito, qui manca di spessore e profondità, recupera in eleganza e finezza.... chi lo critica con superficialità, forse dovrebbe riassaggiarlo... per cui grande interpretazione dell’annata, ma non una grande annata... di esempi così ce ne sono tanti, il primo che mi viene in mente è il meursault 2006 di coche dury, o il brunello 2002 di Soldera... ecc...
BarbarEdo
Messaggi: 393
Iscritto il: 25 apr 2017 23:11

Re: LE BEVUTE DI SETTEMBRE 2018

Messaggioda BarbarEdo » 18 set 2018 22:51

dc87 ha scritto:
BarbarEdo ha scritto:
zampaflex ha scritto:
BarbarEdo ha scritto:
zampaflex ha scritto:
Dal 2009 (ultimo da me provato) al 2016 ce ne corre, avrà messo a punto la ricetta :wink:
Comunque lui è più tradizionale che naturale, ma chissà perché sono i consumatori di vini naturali a prediligerlo.

Come ti era sembrato il boscareto 2009?


Buono, sul frutto ma con amari fini a complessare, ma un po' troppo caldo. Problema, quello dell'alcool, visto anche nella 2007. Annate non ottimali, va bene, ma ad un certo punto devi prendere la mano.

Mi ritrovo in quello che scrivi. Ti chiedevo perché leggendo quanto avevi scritto prima mi sembrava che bocciassi il vino tout court. Bevuto 3-4 anni fa, ne avevo un buon ricordo, nonostante l'alcolicità un po' slegata.
Credo che oggi abbia pratiche "naturali" piuttosto radicali: da quanto ho capito nella Ravera non dà più nulla (nemmeno rame e zolfo), a meno di annate gramissime. Poi a dirla tutta se c'è un suo vino che non amo è proprio il Ravera...


Hai bevuto Ravera 2013?
A me è piaciuto molto... nonostante anch’io preferisca, solitamente, serralunga e boscareto (nonostante siano molto diversi tra loro).

Non ho bevuto il 2013. Ho bevuto il 2008, di cui mi ricordo poco (senza infamia e senza lode), il 2011, sbilanciato sulle dolcezze e dal naso di frutta cotta, e il 2012, francamente bizzarro, con aromi di radici e vegetali poco coerenti. Negli assaggiato del suo boscareto ho trovato, in media, più costanza e compostezza. Più che la vigna penso dipenda da differenze nelle vinificazioni dei cru.
Proverò il '13, comunque.
Primum bibere deinde philosophari
zarlingo
Messaggi: 173
Iscritto il: 22 mar 2015 17:45

Re: LE BEVUTE DI SETTEMBRE 2018

Messaggioda zarlingo » 20 set 2018 00:31

Monprivato G.Mascarello 1990 - grandissima classe! cuoio, cacao e frutta bella matura, direi ammaliante. in bocca vellutato con un tannino ancora presente, ma non prorompente. in grandissima forma e con ancora prospettiva di buon invecchiamento.
un fuoriclasse che ha bisogno di poche giocate per dire chi è, come Roby Baggio al brescia.

Otin Fior Cappellano 2013 - un giovincello bizzoso, ma apprezzabile, con talento e gran futuro.
nota alcolica giustamente alta e un pò sproporzionata, ma dopo un pò di ossigenazione, iniziano a delinearsi i profumi balsamici e speziati al naso.
in bocca ancora tagliente ma notevole.
Cassano con la maglia del Bari che segna all'inter. speriamo che il futuro sia migliore però di quello di fantantoni, e qua le basi ci sono tutte...
Spectator
Messaggi: 3608
Iscritto il: 06 giu 2007 11:36

Re: LE BEVUTE DI SETTEMBRE 2018

Messaggioda Spectator » 20 set 2018 08:46

..50 & 50-2005,Avignonesi/Capannelle. Vino strafamoso..categoria SuperTuscan. Piacione..pacioccone..invitante..fruttato..di buona beva e persistenza. Di solito si usa dire ''tecnicamente ben fatto''!Bottiglia ottimamente conservata ; purtroppo x me, nn vi ho trovato una benche' minima emozione.Come andare..a dormire con una milf presuntuosa..e rifatta da capo a piedi :( :D .
Avatar utente
Alberto
Messaggi: 10658
Iscritto il: 06 giu 2007 13:59
Località: Graticolato Romano (noto anche come Centuriazione)

Re: LE BEVUTE DI SETTEMBRE 2018

Messaggioda Alberto » 21 set 2018 16:31

Mosel Uhlen Riesling, Rheinhard & Beate Knebel, 2015 (12,5%)
Un unico fuder (1000 litri circa) è stato prodotto nel 2015 dalle terrazze del Winninger Uhlen, il "penultimo" Grosse Lage di Mosella (l'ultimo è il Röttgen) prima della sua confluenza nel Reno.
Normalmente Knebel, alla stregua del più noto Heymann-Löwenstein, suddivide le vinificazioni in base alle singole sotto-parcelle (Laubach, Rothlay, Blaufüsserlay), ma data la scarsità si è deciso in questo caso di mettere tutto assieme.
Colore paglierino abbastanza carico, brillantissimo. Parte estroverso, senza esitazioni o titubanze, ed inizia a leggere a voce piena il Manuale del Giovane Riesling: un vino che riconosci tra mille, lieve senza essere sottile, secco senza aver scritto trocken o GG in etichetta, croccante senza essere immaturo, quando le erbe aromatiche hanno così tante sfumature che si perde il conto, ed allungano la persistenza in bocca in maniera straordinaria. Una guglia gotica di un biancore abbacinante, che però non punge, né mette in soggezione il bevitore. S-u-p-e-r.
Abbinato a: pesto, patate e fagiolini (slurp); lingua di maiale con senapi varie (ri-slurp).
Signora Libertà, Signorina Fantasia
così preziosa come il vino
così gratis come la tristezza...

F. De Andrè
Avatar utente
Ludi
Messaggi: 2613
Iscritto il: 22 lug 2008 10:02
Località: Roma

Re: LE BEVUTE DI SETTEMBRE 2018

Messaggioda Ludi » 23 set 2018 08:24

Gallimard, Cuvée Prestige S.A.: buono champagnino preso per pochi spicci dal produttore qualche anno fa. Per il mio gusto dosaggio un po' troppo generoso, ma va giù bene.
F.X. Pichler, Riesling Smaragd Loibner Loiben Berg 2011: davvero fantastico, con quella morbidezza soffusa dei Riesling della Wachau. Straordinario l'equilibrio.
Dezi, Regina del Bosco 2003: una sorpresa. Nonostante l'annata, non solo è vivo, ma ha terziarizzato in maniera elegantissima.
Corps du Loup, Condrieu 2015: per chi come me ama i grandi Condrieu si sente il livello inferiore....profumi meno intensi, bocca leggermente seduta.
Domaine de la Janasse, CdP Vieilles Vignes 2003: indecifrabile. Al momento chiuso su una nota tabaccosa che lascia in secondo piano il frutto e la pasta d'olive. Sarebbe da riassaggiare tra un lustro per capire come si evolve.
Ultima modifica di Ludi il 24 set 2018 08:48, modificato 1 volta in totale.
supersonic76
Messaggi: 474
Iscritto il: 16 gen 2013 18:38
Località: Bologna

Re: LE BEVUTE DI SETTEMBRE 2018

Messaggioda supersonic76 » 23 set 2018 13:15

Barbera d'alba 2016 Sandrone
Abbastanza buono
Ma neanche lontano parente di quel vino O R G A S M A T I C O (cit) che è il Barbera Cascina Francia di Conterno.
Anche se, ad onor del vero,costa quasi la metà.
Profumi intensi di frutti rossi, di lampone quasi sotto spirito.Ma ben poca complessità, poche sorprese.
In bocca è caldo con tannini morbidi.Non sembra certo un vino giovane.Poca freschezza e chiusura molto rapida, senza sussulti come si suol dire.Speravo molto meglio
Memento Audere Semper
Avatar utente
Alberto
Messaggi: 10658
Iscritto il: 06 giu 2007 13:59
Località: Graticolato Romano (noto anche come Centuriazione)

Re: LE BEVUTE DI SETTEMBRE 2018

Messaggioda Alberto » 24 set 2018 13:43

Bella bottiglia disimpegnata (nella beva e nel costo) presa dall'ottimo Alessio/Slovenia:
Vipavska Dolina Zelen, Lepa Vida, 2016 (12%)
Il nome dell'uva dice tutto sul vino che in questo caso ne deriva: verde, verdissimo, sin dai riflessi del colore, con abbondante acidità (esaltata dalla leggerezza del corpo) ed un finale decisamente salino e sorprendentemente persistente. Nel tempo, una nota di camomilla molto delicata. Rinfrescante.
Signora Libertà, Signorina Fantasia
così preziosa come il vino
così gratis come la tristezza...

F. De Andrè
supersonic76
Messaggi: 474
Iscritto il: 16 gen 2013 18:38
Località: Bologna

Re: LE BEVUTE DI SETTEMBRE 2018

Messaggioda supersonic76 » 24 set 2018 15:20

Riesling Herzu 2016 Ettore Germano
Strepitoso.Tanto sono taglienti, acidi ed incazzati i, perlaltro ottimi, fratelli dell'alto adige, quanto questo è equilibrato, morbido.Ma soprattutto elegante e di piacevolezza estrema.Non so se con gli anni possa migliorare (dubito) ma adesso è veramente super.Tra i migliori bianchi bevuti quest'anno
Memento Audere Semper
Avatar utente
Kalosartipos
Messaggi: 12496
Iscritto il: 07 giu 2007 13:57
Località: Cremona
Contatta:

Re: LE BEVUTE DI SETTEMBRE 2018

Messaggioda Kalosartipos » 24 set 2018 15:34

Ultima bottiglia in mio possesso del "bianco sfuso" 2014 di VALENTINI: riconoscibile il timbro del produttore, è veramente ancora giovane ed avrebbe meritato altro tempo di vetro.. il giorno dopo l'apertura era ancora meglio.
Sabato prossimo imbottiglieremo qualche litro di bianco e rosato 2017..

Immagine
"La vita è breve e bisogna che uno se la beva tutta".
Osvaldo Soriano - "L'ora senz'ombra"
BarbarEdo
Messaggi: 393
Iscritto il: 25 apr 2017 23:11

Re: LE BEVUTE DI SETTEMBRE 2018

Messaggioda BarbarEdo » 24 set 2018 15:45

passopisciaro - passobianco 2015 largo, alcolico, su aromi di macedonia matura e banana. Pesante, statico. Tanto mi era piaciuto il rosso, tanto poco ho apprezzato questo. :D :)
G.B. Burlotto - Freisa 2016 Freisa seria, di struttura (14,5°). Lenta ad aprirsi, libera piano note di prugna, radici, china. Dolce e soffice il primo impatto col palato, ritorna nel finale un amarognolo vegetale, senza disturbare troppo. Tannino quasi impercettibile, freschezza non particolarmente accentuata, trova tuttavia un equilibrio fra le parti. :D :D :D
Pietraventosa - ossimoro 2015
Dopo un rosato (est rosa '17) e un primitivo base (allegoria '16) non particolarmente degni di nota, questo assemblaggio di primitivo e aglianico si fa ricordare per i profumi aperti, invitanti di ciliegie nature e un sorso goloso. :D :D :D
Felsina - maestro raro (Cabernet Sauv.) 2008
Un diesel. Quasi nulla, se non un'idea di prugna per la prima mezz'ora, poi esce un bouquet elegantissimo, di fumo, cenere, cuoio e sullo sfondo un frutto rosso vivo. Nulla di vegetale o di attinente al peperone, a parer mio. Lunghissimo. Molto molto piaciuto. :D :D :D :D
Tabarrini - Adarmando (trebbiano spoletino) 2010
Vino che colpisce per l'intensità del naso, molto aperto e maturo, e una bocca, al contrario, tesa, vibrante. Giovanissimo e direi gran rapporto q/p!! :D :D :D :)
Marsella - Fiano d'Avellino 2007 Bevuto a ferragosto la gemella, questa se possibile ancora più buona. Strepitoso! :D :D :D :D :)
Voerzio - Nebbiolo San Francesco Fontanazza 2011
Alcol slegato, insiste sulla marmellata di prugne e non si sposta. Piatto in bocca, tannino sgranato. Proprio no. :(
Primum bibere deinde philosophari
maxer
Messaggi: 1601
Iscritto il: 10 lug 2017 10:38
Località: nordico

Re: LE BEVUTE DI SETTEMBRE 2018

Messaggioda maxer » 24 set 2018 21:59

supersonic76 ha scritto:Riesling Herzu 2016 Ettore Germano
Strepitoso.Tanto sono taglienti, acidi ed incazzati i, perlaltro ottimi, fratelli dell'alto adige, quanto questo è equilibrato, morbido.Ma soprattutto elegante e di piacevolezza estrema.Non so se con gli anni possa migliorare (dubito) ma adesso è veramente super.Tra i migliori bianchi bevuti quest'anno

..... strepitoso .....
..... piacevolezza estrema .....
..... veramente super .....

Eccheè ?

Anche a me piace l' Herzu (passo ogni anno da Germano solo per quello), però non esageriamo, su.
Lascia pure stare gli (ottimi ?!?) altoatesini, sali più a nord, in Deutschland e vedrai che Riesling troverai, quelli sì strepitosi, super ed anche estremi ! :wink:
carpe diem 8)
supersonic76
Messaggi: 474
Iscritto il: 16 gen 2013 18:38
Località: Bologna

Re: LE BEVUTE DI SETTEMBRE 2018

Messaggioda supersonic76 » 24 set 2018 22:11

maxer ha scritto:
supersonic76 ha scritto:Riesling Herzu 2016 Ettore Germano
Strepitoso.Tanto sono taglienti, acidi ed incazzati i, perlaltro ottimi, fratelli dell'alto adige, quanto questo è equilibrato, morbido.Ma soprattutto elegante e di piacevolezza estrema.Non so se con gli anni possa migliorare (dubito) ma adesso è veramente super.Tra i migliori bianchi bevuti quest'anno

..... strepitoso .....
..... piacevolezza estrema .....
..... veramente super .....

Eccheè ?

Anche a me piace l' Herzu (passo ogni anno da Germano solo per quello), però non esageriamo, su.
Lascia pure stare gli altoatesini, sali più a nord, in Deutschland e vedrai che Riesling troverai, quelli sì strepitosi, super ed estremi ! :wink:


Ma io sono un provinciale che gode con poco.
Dammi per favore qualche nome che mi spendo gli ultimi schei prima del giuratissimo (e già traditissimo) risparmio di autunno
Memento Audere Semper
Messner
Messaggi: 461
Iscritto il: 05 lug 2017 12:05
Località: Mantova

Re: LE BEVUTE DI SETTEMBRE 2018

Messaggioda Messner » 24 set 2018 22:35

supersonic76 ha scritto:
maxer ha scritto:
supersonic76 ha scritto:Riesling Herzu 2016 Ettore Germano
Strepitoso.Tanto sono taglienti, acidi ed incazzati i, perlaltro ottimi, fratelli dell'alto adige, quanto questo è equilibrato, morbido.Ma soprattutto elegante e di piacevolezza estrema.Non so se con gli anni possa migliorare (dubito) ma adesso è veramente super.Tra i migliori bianchi bevuti quest'anno

..... strepitoso .....
..... piacevolezza estrema .....
..... veramente super .....

Eccheè ?

Anche a me piace l' Herzu (passo ogni anno da Germano solo per quello), però non esageriamo, su.
Lascia pure stare gli altoatesini, sali più a nord, in Deutschland e vedrai che Riesling troverai, quelli sì strepitosi, super ed estremi ! :wink:


Ma io sono un provinciale che gode con poco.
Dammi per favore qualche nome che mi spendo gli ultimi schei prima del giuratissimo (e già traditissimo) risparmio di autunno



Dr Loosen Urziger Wurzgarten Trocken Reserve
Dr Loosen Erdener Pralat Auslese
Molitor Zeltinger sonnenhur Auslese
Donnhof Hermannshöhle sia GG Trocken che Auslese
Kunstler Holle GG trocken
Kerpen Graacher Domprobst GG Trocken (bazar)
Haag Brauneberger J. Auslese Goldkapsel
Egon Muller si sa, ma costa troppo
maxer
Messaggi: 1601
Iscritto il: 10 lug 2017 10:38
Località: nordico

Re: LE BEVUTE DI SETTEMBRE 2018

Messaggioda maxer » 24 set 2018 22:55

Messner ha scritto:
supersonic76 ha scritto:
maxer ha scritto:
supersonic76 ha scritto:Riesling Herzu 2016 Ettore Germano
Strepitoso.Tanto sono taglienti, acidi ed incazzati i, perlaltro ottimi, fratelli dell'alto adige, quanto questo è equilibrato, morbido.Ma soprattutto elegante e di piacevolezza estrema.Non so se con gli anni possa migliorare (dubito) ma adesso è veramente super.Tra i migliori bianchi bevuti quest'anno

..... strepitoso .....
..... piacevolezza estrema .....
..... veramente super .....

Eccheè ?

Anche a me piace l' Herzu (passo ogni anno da Germano solo per quello), però non esageriamo, su.
Lascia pure stare gli altoatesini, sali più a nord, in Deutschland e vedrai che Riesling troverai, quelli sì strepitosi, super ed estremi ! :wink:


Ma io sono un provinciale che gode con poco.
Dammi per favore qualche nome che mi spendo gli ultimi schei prima del giuratissimo (e già traditissimo) risparmio di autunno



Dr Loosen Urziger Wurzgarten Trocken Reserve
Dr Loosen Erdener Pralat Auslese
Molitor Zeltinger sonnenhur Auslese
Donnhof Hermannshöhle sia GG Trocken che Auslese
Kunstler Holle GG trocken
Kerpen Graacher Domprobst GG Trocken (bazar)
Haag Brauneberger J. Auslese Goldkapsel
Egon Muller si sa, ma costa troppo

Faccio prima darti l' indicazione del nickname di uno dei più esperti capiscitori di Riesling tedeschi del forum, oltretutto correttissimo venditore : è ciclista (Francesco), che potrai contattare in completa fiducia. Lasciati consigliare : con 12/18 €. a bottiglia potrai cominciare a fare le prime conoscenze di buoni e piacevoli Trocken e Kabinett, senza bisogno di spendere un patrimonio.
E il virus del Riesling tedesco entrerà anche in te :D
carpe diem 8)
Messner
Messaggi: 461
Iscritto il: 05 lug 2017 12:05
Località: Mantova

Re: LE BEVUTE DI SETTEMBRE 2018

Messaggioda Messner » 24 set 2018 23:03

maxer ha scritto:
Messner ha scritto:
supersonic76 ha scritto:
maxer ha scritto:
supersonic76 ha scritto:Riesling Herzu 2016 Ettore Germano
Strepitoso.Tanto sono taglienti, acidi ed incazzati i, perlaltro ottimi, fratelli dell'alto adige, quanto questo è equilibrato, morbido.Ma soprattutto elegante e di piacevolezza estrema.Non so se con gli anni possa migliorare (dubito) ma adesso è veramente super.Tra i migliori bianchi bevuti quest'anno

..... strepitoso .....
..... piacevolezza estrema .....
..... veramente super .....

Eccheè ?

Anche a me piace l' Herzu (passo ogni anno da Germano solo per quello), però non esageriamo, su.
Lascia pure stare gli altoatesini, sali più a nord, in Deutschland e vedrai che Riesling troverai, quelli sì strepitosi, super ed estremi ! :wink:


Ma io sono un provinciale che gode con poco.
Dammi per favore qualche nome che mi spendo gli ultimi schei prima del giuratissimo (e già traditissimo) risparmio di autunno



Dr Loosen Urziger Wurzgarten Trocken Reserve
Dr Loosen Erdener Pralat Auslese
Molitor Zeltinger sonnenhur Auslese
Donnhof Hermannshöhle sia GG Trocken che Auslese
Kunstler Holle GG trocken
Kerpen Graacher Domprobst GG Trocken (bazar)
Haag Brauneberger J. Auslese Goldkapsel
Egon Muller si sa, ma costa troppo

Faccio prima darti l' indicazione del nickname di uno dei più esperti capiscitori di Riesling tedeschi del forum, oltretutto correttissimo venditore : è ciclista (Francesco), che potrai contattare in completa fiducia. Lasciati consigliare : con 12/18 €. a bottiglia potrai cominciare a fare le prime conoscenze di buoni e piacevoli Trocken e Kabinett, senza bisogno di spendere un patrimonio.
E il virus del Riesling tedesco entrerà anche in te :D


Non ti piacciono quelli che ho menzionato? :(
A parte qualcuno sono tutti vini abbordabili, di certo non sono entry level
Certo siamo lontani dai 15 euro a bottiglia
maxer
Messaggi: 1601
Iscritto il: 10 lug 2017 10:38
Località: nordico

Re: LE BEVUTE DI SETTEMBRE 2018

Messaggioda maxer » 24 set 2018 23:27

Messner ha scritto:
maxer ha scritto:
Messner ha scritto:Dr Loosen Urziger Wurzgarten Trocken Reserve
Dr Loosen Erdener Pralat Auslese
Molitor Zeltinger sonnenhur Auslese
Donnhof Hermannshöhle sia GG Trocken che Auslese
Kunstler Holle GG trocken
Kerpen Graacher Domprobst GG Trocken (bazar)
Haag Brauneberger J. Auslese Goldkapsel
Egon Muller si sa, ma costa troppo

Faccio prima darti l' indicazione del nickname di uno dei più esperti capiscitori di Riesling tedeschi del forum, oltretutto correttissimo venditore : è ciclista (Francesco), che potrai contattare in completa fiducia. Lasciati consigliare : con 12/18 €. a bottiglia potrai cominciare a fare le prime conoscenze di buoni e piacevoli Trocken e Kabinett, senza bisogno di spendere un patrimonio.
E il virus del Riesling tedesco entrerà anche in te :D

Non ti piacciono quelli che ho menzionato? :(
A parte qualcuno sono tutti vini abbordabili, di certo non sono entry level
Certo siamo lontani dai 15 euro a bottiglia

Non ho dato nessun giudizio negativo sui tuoi Riesling suggeriti, anzi, avendone bevuti molti, li ho considerati consigliabili.
Ho solo pensato che, come ho fatto io, chi si accosta per la prima volta ad una nuova esperienza, lo debba fare per gradi, partendo dalle basi sia per investimento economico che per caratteristiche fondamentali della nuova conoscenza varietale.
Sempre però cercando una qualità media che anche inizialmente, con i vini forniti da Francesco, ho sempre trovato, perdipiù a prezzi correttissimi.
Poi si può sempre salire, se il Riesling tedesco piace come tipologia, se si è curiosi e se si è disposto a spendere di più. :wink:
carpe diem 8)
Avatar utente
Alberto
Messaggi: 10658
Iscritto il: 06 giu 2007 13:59
Località: Graticolato Romano (noto anche come Centuriazione)

Re: LE BEVUTE DI SETTEMBRE 2018

Messaggioda Alberto » 24 set 2018 23:29

Messner ha scritto:
supersonic76 ha scritto:
maxer ha scritto:
supersonic76 ha scritto:Riesling Herzu 2016 Ettore Germano
Strepitoso.Tanto sono taglienti, acidi ed incazzati i, perlaltro ottimi, fratelli dell'alto adige, quanto questo è equilibrato, morbido.Ma soprattutto elegante e di piacevolezza estrema.Non so se con gli anni possa migliorare (dubito) ma adesso è veramente super.Tra i migliori bianchi bevuti quest'anno

..... strepitoso .....
..... piacevolezza estrema .....
..... veramente super .....

Eccheè ?

Anche a me piace l' Herzu (passo ogni anno da Germano solo per quello), però non esageriamo, su.
Lascia pure stare gli altoatesini, sali più a nord, in Deutschland e vedrai che Riesling troverai, quelli sì strepitosi, super ed estremi ! :wink:


Ma io sono un provinciale che gode con poco.
Dammi per favore qualche nome che mi spendo gli ultimi schei prima del giuratissimo (e già traditissimo) risparmio di autunno



Dr Loosen Urziger Wurzgarten Trocken Reserve
Dr Loosen Erdener Pralat Auslese
Molitor Zeltinger sonnenhur Auslese
Donnhof Hermannshöhle sia GG Trocken che Auslese
Kunstler Holle GG trocken
Kerpen Graacher Domprobst GG Trocken (bazar)
Haag Brauneberger J. Auslese Goldkapsel
Egon Muller si sa, ma costa troppo

Un bel mischione...secchi con dolci...
Contando poi che quello che costa meno tra quelli che hai elencato lo paghi almeno due volte l'Herzu. :mrgreen:
Signora Libertà, Signorina Fantasia
così preziosa come il vino
così gratis come la tristezza...

F. De Andrè
Messner
Messaggi: 461
Iscritto il: 05 lug 2017 12:05
Località: Mantova

Re: LE BEVUTE DI SETTEMBRE 2018

Messaggioda Messner » 25 set 2018 08:17

maxer ha scritto:
Messner ha scritto:
maxer ha scritto:
Messner ha scritto:Dr Loosen Urziger Wurzgarten Trocken Reserve
Dr Loosen Erdener Pralat Auslese
Molitor Zeltinger sonnenhur Auslese
Donnhof Hermannshöhle sia GG Trocken che Auslese
Kunstler Holle GG trocken
Kerpen Graacher Domprobst GG Trocken (bazar)
Haag Brauneberger J. Auslese Goldkapsel
Egon Muller si sa, ma costa troppo

Faccio prima darti l' indicazione del nickname di uno dei più esperti capiscitori di Riesling tedeschi del forum, oltretutto correttissimo venditore : è ciclista (Francesco), che potrai contattare in completa fiducia. Lasciati consigliare : con 12/18 €. a bottiglia potrai cominciare a fare le prime conoscenze di buoni e piacevoli Trocken e Kabinett, senza bisogno di spendere un patrimonio.
E il virus del Riesling tedesco entrerà anche in te :D

Non ti piacciono quelli che ho menzionato? :(
A parte qualcuno sono tutti vini abbordabili, di certo non sono entry level
Certo siamo lontani dai 15 euro a bottiglia

Non ho dato nessun giudizio negativo sui tuoi Riesling suggeriti, anzi, avendone bevuti molti, li ho considerati consigliabili.
Ho solo pensato che, come ho fatto io, chi si accosta per la prima volta ad una nuova esperienza, lo debba fare per gradi, partendo dalle basi sia per investimento economico che per caratteristiche fondamentali della nuova conoscenza varietale.
Sempre però cercando una qualità media che anche inizialmente, con i vini forniti da Francesco, ho sempre trovato, perdipiù a prezzi correttissimi.
Poi si può sempre salire, se il Riesling tedesco piace come tipologia, se si è curiosi e se si è disposto a spendere di più. :wink:


Qui hai ragionissima, ho fatto un discorso analogo per il Rodano proprio ieri
Messner
Messaggi: 461
Iscritto il: 05 lug 2017 12:05
Località: Mantova

Re: LE BEVUTE DI SETTEMBRE 2018

Messaggioda Messner » 25 set 2018 08:23

Alberto ha scritto:
Messner ha scritto:
supersonic76 ha scritto:
maxer ha scritto:
supersonic76 ha scritto:Riesling Herzu 2016 Ettore Germano
Strepitoso.Tanto sono taglienti, acidi ed incazzati i, perlaltro ottimi, fratelli dell'alto adige, quanto questo è equilibrato, morbido.Ma soprattutto elegante e di piacevolezza estrema.Non so se con gli anni possa migliorare (dubito) ma adesso è veramente super.Tra i migliori bianchi bevuti quest'anno

..... strepitoso .....
..... piacevolezza estrema .....
..... veramente super .....

Eccheè ?

Anche a me piace l' Herzu (passo ogni anno da Germano solo per quello), però non esageriamo, su.
Lascia pure stare gli altoatesini, sali più a nord, in Deutschland e vedrai che Riesling troverai, quelli sì strepitosi, super ed estremi ! :wink:


Ma io sono un provinciale che gode con poco.
Dammi per favore qualche nome che mi spendo gli ultimi schei prima del giuratissimo (e già traditissimo) risparmio di autunno



Dr Loosen Urziger Wurzgarten Trocken Reserve
Dr Loosen Erdener Pralat Auslese
Molitor Zeltinger sonnenhur Auslese
Donnhof Hermannshöhle sia GG Trocken che Auslese
Kunstler Holle GG trocken
Kerpen Graacher Domprobst GG Trocken (bazar)
Haag Brauneberger J. Auslese Goldkapsel
Egon Muller si sa, ma costa troppo

Un bel mischione...secchi con dolci...
Contando poi che quello che costa meno tra quelli che hai elencato lo paghi almeno due volte l'Herzu. :mrgreen:


Mischione voluto, non esistono solo Riesling secchi o dolci e ce ne sono per qualsivoglia abbinamento, bisogna vedere cosa preferisce una persona. Costano il doppio dell'Herzu alcuni, anche di più, ma non c'è paragone :lol: Fermo restando che l'Herzù è buono e lo bevo spesso, perchè a quel prezzo ti diverti. Ma comunque pertanto buono che sia ci sono entry level in Germania che sono più buoni allo stesso prezzo. Un po' come i classici 25 euro per un Blauburgunder altoatesino e la stessa cifra per un village di Pinot Noir (Chambolle, Vosnè, Gevrey, Morey esclusi, costano mediamente di più)
supersonic76
Messaggi: 474
Iscritto il: 16 gen 2013 18:38
Località: Bologna

Re: LE BEVUTE DI SETTEMBRE 2018

Messaggioda supersonic76 » 25 set 2018 09:34

Alberto ha scritto:
Messner ha scritto:
supersonic76 ha scritto:
maxer ha scritto:
supersonic76 ha scritto:Riesling Herzu 2016 Ettore Germano
Strepitoso.Tanto sono taglienti, acidi ed incazzati i, perlaltro ottimi, fratelli dell'alto adige, quanto questo è equilibrato, morbido.Ma soprattutto elegante e di piacevolezza estrema.Non so se con gli anni possa migliorare (dubito) ma adesso è veramente super.Tra i migliori bianchi bevuti quest'anno

..... strepitoso .....
..... piacevolezza estrema .....
..... veramente super .....

Eccheè ?

Anche a me piace l' Herzu (passo ogni anno da Germano solo per quello), però non esageriamo, su.
Lascia pure stare gli altoatesini, sali più a nord, in Deutschland e vedrai che Riesling troverai, quelli sì strepitosi, super ed estremi ! :wink:


Ma io sono un provinciale che gode con poco.
Dammi per favore qualche nome che mi spendo gli ultimi schei prima del giuratissimo (e già traditissimo) risparmio di autunno



Dr Loosen Urziger Wurzgarten Trocken Reserve
Dr Loosen Erdener Pralat Auslese
Molitor Zeltinger sonnenhur Auslese
Donnhof Hermannshöhle sia GG Trocken che Auslese
Kunstler Holle GG trocken
Kerpen Graacher Domprobst GG Trocken (bazar)
Haag Brauneberger J. Auslese Goldkapsel
Egon Muller si sa, ma costa troppo

Un bel mischione...secchi con dolci...
Contando poi che quello che costa meno tra quelli che hai elencato lo paghi almeno due volte l'Herzu. :mrgreen:


Thanks!
Memento Audere Semper
Avatar utente
Alberto
Messaggi: 10658
Iscritto il: 06 giu 2007 13:59
Località: Graticolato Romano (noto anche come Centuriazione)

Re: LE BEVUTE DI SETTEMBRE 2018

Messaggioda Alberto » 25 set 2018 11:28

Messner ha scritto:
Alberto ha scritto:
Messner ha scritto:
supersonic76 ha scritto:
maxer ha scritto:..... strepitoso .....
..... piacevolezza estrema .....
..... veramente super .....

Eccheè ?

Anche a me piace l' Herzu (passo ogni anno da Germano solo per quello), però non esageriamo, su.
Lascia pure stare gli altoatesini, sali più a nord, in Deutschland e vedrai che Riesling troverai, quelli sì strepitosi, super ed estremi ! :wink:


Ma io sono un provinciale che gode con poco.
Dammi per favore qualche nome che mi spendo gli ultimi schei prima del giuratissimo (e già traditissimo) risparmio di autunno



Dr Loosen Urziger Wurzgarten Trocken Reserve
Dr Loosen Erdener Pralat Auslese
Molitor Zeltinger sonnenhur Auslese
Donnhof Hermannshöhle sia GG Trocken che Auslese
Kunstler Holle GG trocken
Kerpen Graacher Domprobst GG Trocken (bazar)
Haag Brauneberger J. Auslese Goldkapsel
Egon Muller si sa, ma costa troppo

Un bel mischione...secchi con dolci...
Contando poi che quello che costa meno tra quelli che hai elencato lo paghi almeno due volte l'Herzu. :mrgreen:


Mischione voluto, non esistono solo Riesling secchi o dolci e ce ne sono per qualsivoglia abbinamento, bisogna vedere cosa preferisce una persona. Costano il doppio dell'Herzu alcuni, anche di più, ma non c'è paragone :lol: Fermo restando che l'Herzù è buono e lo bevo spesso, perchè a quel prezzo ti diverti. Ma comunque pertanto buono che sia ci sono entry level in Germania che sono più buoni allo stesso prezzo. Un po' come i classici 25 euro per un Blauburgunder altoatesino e la stessa cifra per un village di Pinot Noir (Chambolle, Vosnè, Gevrey, Morey esclusi, costano mediamente di più)

Ma infatti, alla fine diciamo la stessa cosa...volevo solo suggerire che anche su linee più "basse" (hai elencato praticamente tutti "grossi calibri") bevi alla grandissima, qui sul compravendi del forum per fortuna i riesling si trattano (lo dico tanto da compratore quanto da venditore :mrgreen: ) e volendo le occasioni non mancano.
Signora Libertà, Signorina Fantasia
così preziosa come il vino
così gratis come la tristezza...

F. De Andrè
alemusci
Messaggi: 269
Iscritto il: 03 apr 2016 12:24

Re: LE BEVUTE DI SETTEMBRE 2018

Messaggioda alemusci » 25 set 2018 21:51

Manzoni bianco, Vignaiolo fanti 2013
Paglierino ancora brillante. Naso tutto giocato sul frutto e la mineralità sparata. Bocca fresca, tesa ma di corpo e pienezza. Lungo è appagante. Una delle migliori bevute di questa estate. Applausi.
vacanze immaginarie nella nuova Cambogia, frantumano l'assalto al cielo di Parigi
egio
Messaggi: 1131
Iscritto il: 09 set 2009 12:15
Località: Bologna

Re: LE BEVUTE DI SETTEMBRE 2018

Messaggioda egio » 26 set 2018 10:01

alemusci ha scritto:Manzoni bianco, Vignaiolo fanti 2013
Paglierino ancora brillante. Naso tutto giocato sul frutto e la mineralità sparata. Bocca fresca, tesa ma di corpo e pienezza. Lungo è appagante. Una delle migliori bevute di questa estate. Applausi.


Quoto tutto, grande Fanti. Immagino avrai sentito il suo Isidor, stesso vitigno, in cui complessità e struttura si amplificano. Difficile ottenere di più dall'incrocio manzoni.

A poche centinaia di metri, va considerato anche il buon Vindimian, che da un altro vitigno negletto come il Mueller Thurgau riesce a tirar fuori cose mirabolanti, se si ha la pazienza di aspettarle un poco.

E poco più in alto c'è poi il mulino della Emma Clauser, dalle cui vigne escono alcuni dei vini più interessanti della provincia...

Bella zona, insomma.

Torna a “Vino&Co.: polemiche e opinioni”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Ale Lenzi, andrea, boston, landmax, ninetto, puspo, stefanor, vinogodi, Ziliovino e 25 ospiti