Giro per il Collio, Friuli e Slovenia - RESOCONTO

Uno spazio per tutti, esperti o meno, appassionati o semplicemente incuriositi dall'affascinante mondo del vino: domande, idee, opinioni...
MANUZ
Messaggi: 2121
Iscritto il: 12 ago 2008 17:47

Re: Giro per il Collio, Friuli e Slovenia

Messaggioda MANUZ » 13 lug 2018 18:35

Alberto ha scritto:
Luca90 ha scritto:Rispondo qui al tuo messaggio sopra, cosa intendi quando dici "a quale Felluga ti riferisci"? Ovviamente Livio, so che ce n'è anche un altro in zona ma mai bevuto nulla

Marco Felluga, fratello minore di Livio...lui ancora in vita, ultranovantenne.

Non dimenticare Russiz superiore che è sempre di Marco (ora del figlio Roberto ) felluga gran bella azienda come vini
Avete bisogno di barbatelle?
Sono qui...
Slovenia
Messaggi: 2087
Iscritto il: 12 mag 2016 12:14
Località: Trieste

Re: Giro per il Collio, Friuli e Slovenia

Messaggioda Slovenia » 20 lug 2018 16:04

Luca90 ha scritto: Mi han parlato molto bene ad es. di JNK in Slovenia, pochissime bottiglie prodotte

Grazie a tutti!


Ti confermo JNK. Se hai tempo di farti qualche km ti consiglio Lepa Vida e Burja in Vipaska Dolina e Derenda sul Carso Sloveno
Vini dalla Slovenia, Francia ed Austria che importo direttamente.
Emetto fattura.
Spedisco il lunedì o martedì dopo aver ricevuto il bonifico.
Spedizione gratis con 6 bottiglie.
Newsletter: http://www.societadeicavatappiincrociati.com/
Avatar utente
il chiaro
Messaggi: 6195
Iscritto il: 07 giu 2007 00:24

Re: Giro per il Collio, Friuli e Slovenia

Messaggioda il chiaro » 21 lug 2018 21:22

Alberto ha scritto:
Luca90 ha scritto:io da Felluga io non ci voglio andare, è il mio amico che è fissato, spero di riuscire a distoglierlo..

Bisognerebbe però intanto capire di quale Felluga si sta parlando... :mrgreen:


Entrambi evitabili.
Io andrei da Borgo del Tiglio e da Miani
let me put my love into you babe
let me put my love on the line

let me put my love into you babe
let me cut your cake with my knife

Brian Johnson
MANUZ
Messaggi: 2121
Iscritto il: 12 ago 2008 17:47

Re: Giro per il Collio, Friuli e Slovenia

Messaggioda MANUZ » 22 lug 2018 11:56

Da Miani :mrgreen:
Alle 9 di sera però... :lol: :lol:
Sono andato da lui un mese fa alle 5 perché mi ha chiamato che pioveva ed era in cantina.. alle 7 quando siamo usciti dalla cantina ed era bel tempo mi ha detto che sarebbe andato in vigneto fino le 9.. :shock:
Avete bisogno di barbatelle?
Sono qui...
littlewood
Messaggi: 1327
Iscritto il: 04 mag 2010 10:32
Località: Valpollicella

Re: Giro per il Collio, Friuli e Slovenia

Messaggioda littlewood » 22 lug 2018 12:15

:) a
MANUZ ha scritto:Da Miani :mrgreen:
Alle 9 di sera però... :lol: :lol:
Sono andato da lui un mese fa alle 5 perché mi ha chiamato che pioveva ed era in cantina.. alle 7 quando siamo usciti dalla cantina ed era bel tempo mi ha detto che sarebbe andato in vigneto fino le 9.. :shock:

Ecco...mi hai anticipato!
Avatar utente
il chiaro
Messaggi: 6195
Iscritto il: 07 giu 2007 00:24

Re: Giro per il Collio, Friuli e Slovenia

Messaggioda il chiaro » 22 lug 2018 13:34

MANUZ ha scritto:Da Miani :mrgreen:
Alle 9 di sera però... :lol: :lol:
Sono andato da lui un mese fa alle 5 perché mi ha chiamato che pioveva ed era in cantina.. alle 7 quando siamo usciti dalla cantina ed era bel tempo mi ha detto che sarebbe andato in vigneto fino le 9.. :shock:


Beh, vale la pena aspettare imho.
Un mese fa abbiamo assaggiato da quasi tutte le barrique ed è stata una visita molto interessante e costruttiva
let me put my love into you babe

let me put my love on the line



let me put my love into you babe

let me cut your cake with my knife



Brian Johnson
MANUZ
Messaggi: 2121
Iscritto il: 12 ago 2008 17:47

Re: Giro per il Collio, Friuli e Slovenia

Messaggioda MANUZ » 22 lug 2018 15:30

il chiaro ha scritto:
MANUZ ha scritto:Da Miani :mrgreen:
Alle 9 di sera però... :lol: :lol:
Sono andato da lui un mese fa alle 5 perché mi ha chiamato che pioveva ed era in cantina.. alle 7 quando siamo usciti dalla cantina ed era bel tempo mi ha detto che sarebbe andato in vigneto fino le 9.. :shock:


Beh, vale la pena aspettare imho.
Un mese fa abbiamo assaggiato da quasi tutte le barrique ed è stata una visita molto interessante e costruttiva

Ah beh sono d accordissimo!!!! Poi tra L altro ora dovrebbe fare L assemblaggio delle varie barrique e metterle in acciaio prima di imbottigliare .. e si comincia a capire bene come saranno i vari cru..
Avete bisogno di barbatelle?
Sono qui...
Luca90
Messaggi: 50
Iscritto il: 10 mag 2018 17:39
Località: Novarese

Re: Giro per il Collio, Friuli e Slovenia

Messaggioda Luca90 » 26 lug 2018 14:14

Ringraziandovi tutti per i consigli, vi riporto la mia esperienza.

Ala fine abbiamo fatto solo tre giorni ma è stato solo il prima quello dedicato interamente alle visite, egli altri eravamo con altre persone non interessate.

1 giorno:

Partiamo dai laghi e ariviamo a Cormons, pranzetto veloce perché alle due avevamo il primo appuntamento, quindi pronti via si comincia da Picech (grazie a chi me lo a consigliato!).

Produttore piccolissimo, pochi ettari, ci ospita la moglie di Roberto, ci racconta un po' la storia della famiglia e dell'azienda, nata originariamente dai nonni negli anni '20 che lavoravano la terra come mezzadri e solo molto più tardi sono riusciti a riscattarne una parte.
Partiamo con l'assaggio dei tre bianchi base, il friulano 2017, veramente buono con una gradevolissima mandorla amara persistente (e come ci dicono, è così che deve essere il friulano! COn tanto di freccatina ad alti produttori :)), la malvasia 2017 piaciuta molto anche questa, minerale e sapida da matti, persistenza lunghissima e il [b]pinot bianco 2017[/b] onestamente quello che mi è piaciuto meno, un buon bianco ma meno caratteristico e interessante degli altri due.
Dopo i base passiamo all'assaggio dell' athena 2016 sempre friulano ma raccolta tardiva, quache giorno di macerazione e affinamento in tonneaux. Mamma che buono! In assoluto il loro miglior vino, lo producono solo in magnum (scleta a mio avviso discutibile) ma è un perfetto equilibrio tra un bianco e un orange, di cui onestamente non vado matto; vino da dimenticare in cantina, bella evoluzione assicurata. Infine conclusidamo con un rosso il ruben 2015, blend tra merlot e cabernet, molto delicato, elegante, profumo di frutti; anche questo migliorerà col tempo sicuramente.

Seconda tappa, quella che attendevo maggiormente, vignai da Duline!

Ariviamo verso le 4, Lorenzo ci accoglie con garbo, parliamo un po' delle sue e delle nostre ultime bevute, della recente visita di Gaja in cantina, ed arriviamo alla spiegazione della sua filosofia, dell'ispirazione di Fukuoka con tanto di foto delle vigne, dei fiori e delle piante presenti.. che dire.. ammaliato ed entusiasta, credo che conosciate già la sua filosofia di non potatura delle piante, la "chioma integrale " appunto. e se non la conoscete approfonditela!
Anche qui partiamo con gli assaggi.. gentilissimo ci fa assaggiare di tutto mentre chiacchieriamo:
Malvasia 2017, minerale, agrumata, con presenza di erbe aromatiche;
pinot grigio 2017 elegantissimo, anche questo agrumato, con presenza di sentori di frutta a polpa gialla
friulano 2017 fresco, sapido, deciso, con una buona aromaticità

dopo di che passiamo allo
chardonnay 2016 imbottigliato da pochissimo, risulta un po' contratto e non prontissimo, allora Lorenzo ci tira fuori uno
chardonnay 2006 e qui la storia cambia.. ma che buono, sembra uno chardonnay della cote de beaune non scherzo..minerale, agrumato, con sentori .. fantastico

a questo punto pasamo al bianco di punta della casa con il
morus alba 2015 blend tra friulano e sauvignon (che non fa in purezza).. anche questo eccezionale, salvia, frutta tropicale e spezie.. buonissimo

e poi si passa ai rossi

schioppettino 2017 anche questo appena imbottigliato, spezie e liquirizia
refosco 2017 appena imbottigliato come sopra, profumi di mirtilli e more ma alla bocca ancora troppo acerbo
morus nigra 2015 sempre ferosco, molto buono; spezie, mora, ciligia

dopo ci parla anche della sua piccolissima produzione di pinot nero, e quindi

pinot nero 2015 buono al con bellissimi frutti rossi, ma in bocca davvero troppo indietro, e quindi
pinot nero 2012 il naso è più complesso e variegato ma soprattutto la beva è molto più soddisfacente con tannini delicati e setosi, ottima persistenza

Esperienza fantastica, consiglio a tutti una visita

A cena siamo andati all'osmizza di Zidarich bevendo una buona vitovska

2 giorno:

abbiamo fatto altro, siamo andati a Lubjana e sostato all'enoteca di Movia dove ci siamo gustati una sa Ribolla Gialla 2015, molto buona, struturata e fruttata


3 giorno: anche qui eravamo con altre persone e aiamo fatto altro, siamo andati in visita a Cividale e uno del gruppetto agigunto visto che ci ha sentito parlar di vino ha proposto la visita alla cantina di Bastianich li attaccato.. CI siamo andati, l'esatto opposto di DUline, visita impostata e fredda, degustazione a pagamento (15 euri 4 bicchieri, 22 6).

Il friulano base è banalotto, il plus anche peggio in quanto non rappresenta per nulla il terroir, potrebbe anche piacere (a mio avviso troppo dolce e piacione) ma se non lo sai potrebbe essere fatto li come in CAlifornia nessuno lo noterebbe. Un po' meglio il vespa bianco, forse il miglior del lotto, agrumato e secco in bocca, ma sempre con una nota mielata di troppo

I rossi: lo schioppettino sa di pepe nero al naso, alla bocca evanescente; il refosco anche speziato con più presenza di frutto, vagamente vanigliato, in bocca non mi ha lasciato ricordi particolari, ultimo il Calabrone blend di schioppettino refosco e merlot con uve passite, piacionissimo (frutta rossa molto matura e cioccolato), piaciuto tanto ai non bevitori, pochissimo agli altri. Non andateci per lo più vendono le bottiglie a prezzod i enoteca..

Grazie ancora a tutti, scoperto tanti produttori interessanti parlando con Picech, Lorenzo e altri... Ho già voglia di tornare per completare l'opera!

PS: ovviamente son stato generico altrimenti non finivo più, se volete info chiedete senza problemi
Avatar utente
Alberto
Messaggi: 10588
Iscritto il: 06 giu 2007 13:59
Località: Graticolato Romano (noto anche come Centuriazione)

Re: Giro per il Collio, Friuli e Slovenia - RESOCONTO

Messaggioda Alberto » 26 lug 2018 14:44

Luca90 ha scritto:A cena siamo andati all'osmizza di Zidarich bevendo una buona vitovska

Bel resoconto Luca, bravo! :D
Per curiosità, la vitovska che avete bevuto da Zidarich era sfusa o da bottiglia?
Signora Libertà, Signorina Fantasia
così preziosa come il vino
così gratis come la tristezza...

F. De Andrè
gpetrus
Messaggi: 2221
Iscritto il: 21 ott 2009 17:41
Località: Trieste

Re: Giro per il Collio, Friuli e Slovenia - RESOCONTO

Messaggioda gpetrus » 26 lug 2018 14:51

Alberto ha scritto:
Luca90 ha scritto:A cena siamo andati all'osmizza di Zidarich bevendo una buona vitovska

Bel resoconto Luca, bravo! :D
Per curiosità, la vitovska che avete bevuto da Zidarich era sfusa o da bottiglia?

non cambia granche' :wink:
gpetrus
Messaggi: 2221
Iscritto il: 21 ott 2009 17:41
Località: Trieste

Re: Giro per il Collio, Friuli e Slovenia - RESOCONTO

Messaggioda gpetrus » 26 lug 2018 14:55

Lorenzo ( vignai da duline ) lo conosco ormai da quasi 20 anni, e cioe' dai suoi inizi. Oltre alla filosofia , posso confermare tutta la bonta' dei suoi vini, in effetti lo chardonnay di qualche anno ti rimanda alla Borgogna, stile Puligny montrachet.
Per chi vuole approfondire consiglio il libro : "E' un vino paesaggio "
Avatar utente
Alberto
Messaggi: 10588
Iscritto il: 06 giu 2007 13:59
Località: Graticolato Romano (noto anche come Centuriazione)

Re: Giro per il Collio, Friuli e Slovenia - RESOCONTO

Messaggioda Alberto » 26 lug 2018 16:47

gpetrus ha scritto:
Alberto ha scritto:
Luca90 ha scritto:A cena siamo andati all'osmizza di Zidarich bevendo una buona vitovska

Bel resoconto Luca, bravo! :D
Per curiosità, la vitovska che avete bevuto da Zidarich era sfusa o da bottiglia?

non cambia granche' :wink:

Immagino! :wink:
Signora Libertà, Signorina Fantasia
così preziosa come il vino
così gratis come la tristezza...

F. De Andrè
endamb
Messaggi: 131
Iscritto il: 16 lug 2009 00:36
Località: Bruxelles/Roma

Re: Giro per il Collio, Friuli e Slovenia

Messaggioda endamb » 26 lug 2018 21:04

Luca90 ha scritto:Ringraziandovi tutti per i consigli, vi riporto la mia esperienza.

Ala fine abbiamo fatto solo tre giorni ma è stato solo il prima quello dedicato interamente alle visite, egli altri eravamo con altre persone non interessate.

1 giorno:

Partiamo dai laghi e ariviamo a Cormons, pranzetto veloce perché alle due avevamo il primo appuntamento, quindi pronti via si comincia da Picech (grazie a chi me lo a consigliato!).

Produttore piccolissimo, pochi ettari, ci ospita la moglie di Roberto, ci racconta un po' la storia della famiglia e dell'azienda, nata originariamente dai nonni negli anni '20 che lavoravano la terra come mezzadri e solo molto più tardi sono riusciti a riscattarne una parte.
Partiamo con l'assaggio dei tre bianchi base, il friulano 2017, veramente buono con una gradevolissima mandorla amara persistente (e come ci dicono, è così che deve essere il friulano! COn tanto di freccatina ad alti produttori :)), la malvasia 2017 piaciuta molto anche questa, minerale e sapida da matti, persistenza lunghissima e il [b]pinot bianco 2017[/b] onestamente quello che mi è piaciuto meno, un buon bianco ma meno caratteristico e interessante degli altri due.
Dopo i base passiamo all'assaggio dell' athena 2016 sempre friulano ma raccolta tardiva, quache giorno di macerazione e affinamento in tonneaux. Mamma che buono! In assoluto il loro miglior vino, lo producono solo in magnum (scleta a mio avviso discutibile) ma è un perfetto equilibrio tra un bianco e un orange, di cui onestamente non vado matto; vino da dimenticare in cantina, bella evoluzione assicurata. Infine conclusidamo con un rosso il ruben 2015, blend tra merlot e cabernet, molto delicato, elegante, profumo di frutti; anche questo migliorerà col tempo sicuramente.

Seconda tappa, quella che attendevo maggiormente, vignai da Duline!

Ariviamo verso le 4, Lorenzo ci accoglie con garbo, parliamo un po' delle sue e delle nostre ultime bevute, della recente visita di Gaja in cantina, ed arriviamo alla spiegazione della sua filosofia, dell'ispirazione di Fukuoka con tanto di foto delle vigne, dei fiori e delle piante presenti.. che dire.. ammaliato ed entusiasta, credo che conosciate già la sua filosofia di non potatura delle piante, la "chioma integrale " appunto. e se non la conoscete approfonditela!
Anche qui partiamo con gli assaggi.. gentilissimo ci fa assaggiare di tutto mentre chiacchieriamo:
Malvasia 2017, minerale, agrumata, con presenza di erbe aromatiche;
pinot grigio 2017 elegantissimo, anche questo agrumato, con presenza di sentori di frutta a polpa gialla
friulano 2017 fresco, sapido, deciso, con una buona aromaticità

dopo di che passiamo allo
chardonnay 2016 imbottigliato da pochissimo, risulta un po' contratto e non prontissimo, allora Lorenzo ci tira fuori uno
chardonnay 2006 e qui la storia cambia.. ma che buono, sembra uno chardonnay della cote de beaune non scherzo..minerale, agrumato, con sentori .. fantastico

a questo punto pasamo al bianco di punta della casa con il
morus alba 2015 blend tra friulano e sauvignon (che non fa in purezza).. anche questo eccezionale, salvia, frutta tropicale e spezie.. buonissimo

e poi si passa ai rossi

schioppettino 2017 anche questo appena imbottigliato, spezie e liquirizia
refosco 2017 appena imbottigliato come sopra, profumi di mirtilli e more ma alla bocca ancora troppo acerbo
morus nigra 2015 sempre ferosco, molto buono; spezie, mora, ciligia

dopo ci parla anche della sua piccolissima produzione di pinot nero, e quindi

pinot nero 2015 buono al con bellissimi frutti rossi, ma in bocca davvero troppo indietro, e quindi
pinot nero 2012 il naso è più complesso e variegato ma soprattutto la beva è molto più soddisfacente con tannini delicati e setosi, ottima persistenza

Esperienza fantastica, consiglio a tutti una visita

A cena siamo andati all'osmizza di Zidarich bevendo una buona vitovska

2 giorno:

abbiamo fatto altro, siamo andati a Lubjana e sostato all'enoteca di Movia dove ci siamo gustati una sa Ribolla Gialla 2015, molto buona, struturata e fruttata


3 giorno: anche qui eravamo con altre persone e aiamo fatto altro, siamo andati in visita a Cividale e uno del gruppetto agigunto visto che ci ha sentito parlar di vino ha proposto la visita alla cantina di Bastianich li attaccato.. CI siamo andati, l'esatto opposto di DUline, visita impostata e fredda, degustazione a pagamento (15 euri 4 bicchieri, 22 6).

Il friulano base è banalotto, il plus anche peggio in quanto non rappresenta per nulla il terroir, potrebbe anche piacere (a mio avviso troppo dolce e piacione) ma se non lo sai potrebbe essere fatto li come in CAlifornia nessuno lo noterebbe. Un po' meglio il vespa bianco, forse il miglior del lotto, agrumato e secco in bocca, ma sempre con una nota mielata di troppo

I rossi: lo schioppettino sa di pepe nero al naso, alla bocca evanescente; il refosco anche speziato con più presenza di frutto, vagamente vanigliato, in bocca non mi ha lasciato ricordi particolari, ultimo il Calabrone blend di schioppettino refosco e merlot con uve passite, piacionissimo (frutta rossa molto matura e cioccolato), piaciuto tanto ai non bevitori, pochissimo agli altri. Non andateci per lo più vendono le bottiglie a prezzod i enoteca..

Grazie ancora a tutti, scoperto tanti produttori interessanti parlando con Picech, Lorenzo e altri... Ho già voglia di tornare per completare l'opera!

PS: ovviamente son stato generico altrimenti non finivo più, se volete info chiedete senza problemi


Grazie. Vignai da Duline prezzi?
maxer
Messaggi: 1495
Iscritto il: 10 lug 2017 10:38
Località: nordico

Re: Giro per il Collio, Friuli e Slovenia

Messaggioda maxer » 27 lug 2018 01:20

Luca90 ha scritto:Ringraziandovi tutti per i consigli .....

..... 3 giorno: anche qui eravamo con altre persone e abbiamo fatto altro, siamo andati in visita a Cividale e uno del gruppetto aggiunto, visto che ci ha sentito parlar di vino, ha proposto la visita alla cantina di Bastianich, lì attaccato.. CI siamo andati, l'esatto opposto di Duline, visita impostata e fredda, degustazione a pagamento (15 euri 4 bicchieri, 22 6).

Il friulano base è banalotto, il plus anche peggio in quanto non rappresenta per nulla il terroir, potrebbe anche piacere (a mio avviso troppo dolce e piacione) ma se non lo sai potrebbe essere fatto lì come in California e nessuno lo noterebbe. Un po' meglio il vespa bianco, forse il migliore del lotto, agrumato e secco in bocca, ma sempre con una nota mielata di troppo

I rossi: lo schioppettino sa di pepe nero al naso, alla bocca evanescente; il refosco anche speziato con più presenza di frutto, vagamente vanigliato, in bocca non mi ha lasciato ricordi particolari, ultimo il Calabrone blend di schioppettino refosco e merlot con uve passite, piacionissimo (frutta rossa molto matura e cioccolato), piaciuto tanto ai non bevitori, pochissimo agli altri. Non andateci, per lo più vendono le bottiglie a prezzo di enoteca ...

Non ascoltare mai le orribili proposte di "uno del gruppetto aggiunto" : sono sguinzagliati apposta dagli interessati per rovinare le giornate degli eno-appassionati in visita alle cantine :lol:
(però il Bastianich te lo sei in parte meritato : nessuno te lo aveva consigliato sul forum ! 8) )
carpe diem 8)
Francesco M
Messaggi: 203
Iscritto il: 12 apr 2017 12:03

Re: Giro per il Collio, Friuli e Slovenia

Messaggioda Francesco M » 27 lug 2018 12:58

maxer ha scritto:(però il Bastianich te lo sei in parte meritato : nessuno te lo aveva consigliato sul forum ! 8) )


e vorrei vedere!! :wink:

bel resoconto, vignai da duline vorrei visitarla anch'io, i vini che ho bevuto sono stati sempre netti, caratteriali e interessanti
La ragione ha torto

Torna a “Vino&Co.: polemiche e opinioni”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Alberto, BarbarEdo, Biavo, emigrato, Francesco M e 18 ospiti