Giretto in Toscana

Uno spazio per tutti, esperti o meno, appassionati o semplicemente incuriositi dall'affascinante mondo del vino: domande, idee, opinioni...
Dibendf
Messaggi: 13
Iscritto il: 29 giu 2018 14:16

Giretto in Toscana

Messaggioda Dibendf » 29 giu 2018 15:22

Ho appena terminato un bel giretto in Toscana e mi piaceva condividere con voi la mia esperienza
Partenza da Roma e in circa 2 ore arrivati a Montalcino.
Prima tappa d'obbligo Baricci. Tanta gente in cantina. C'era anche un intervista in corso con un giornalista di Hong Kong con uno dei figli. Loro sempre molto carini e gentili. Partiamo con il rosso 2016. Bella annata, sicuramente più pronta ed elegante rispetto alla 2015 assaggiata lo scorso anno. Proseguiamo con il Brunello 2013... buonissimo... sicuramente annata sottovalutata dalla cantina visto che non produrranno la riserva Nello nel 2013... ma questo brunello "base" da sballo. Poi un assaggio della riserva Nello 2012... tanta ciccia, botte più piccola.. sinceramente ho preferito la 13 base. Assaggiato anche la 2014 quasi pronta all'imbottigliamento. Devo dire che promette bene nonostante l'annata complicata. La vendemmia ritardata (in ottobre) ha sicuramente aiutato nel risultato.
Seconda tappa da Tiezzi. Grandissima persona e grande disponibilità... ci ha raccontato un po' tutta la storia della famiglia, mostrato cimeli, discusso sul logo di famiglia... grandissimi vini neanche a dirlo, forse meno pronti al momento rispetto a Baricci... ottimo il rosso 2016, Poggio Cerrino 2013 sicuramente più pronto rispetto al Vigna Soccorso che sicuramente avrà lunga vita... tra gli acquisti ho anche preso uno Chardonnay macerato che non ho assaggiato ma mi ha incuriosito.. disponibile anche il rosato. Prezzi in cantina onestissimi..
Su consiglio di Tiezzi, veloce visita ad una cantina che lui segue personalmente "la Fornacella". I vini mi sono sembrati onesti ma sicuramente meglio riassaggiare con calma.. prezzi in linea con Tiezzi ma la differenza è sembrata netta...
In chiusura la peggiore visita della giornata. Siamo passati da Canalicchio di Franco Pacenti.. classica degustazione a pagamento sullo stile californiano.. vini corretti.. anche qui meglio la 2013 che la 2012... ma il romanticismo è altrove.. mi sembra stia seguendo le orme del suo vicino....
Giornata conclusa onestamente a cena a San Quirico alla trattoria Osenna.. discreto ma mi aspettavo qualcosa di più.. bevuto un Pian delle Querci 2011 un po' penalizzato dall'annata calda..
Seconda giornata in zona Chianti... arriviamo da Buondonno. Notiamo subito che ha sistemato la strada davanti casa visto che in passato avevo avuti problemi a salire.. buona scelta... anche lui persona disponibilissima.. ci ha raccontato un po' la sua storia, il suo trasferimento da Napoli... assaggiato il Chianti 2016, riserva 2015 molto ricca forse un filo di alcool di troppo, il suo bianco macerato.. segnalo il suo Lemme Lemme un igt a base sangiovese proveniente da una specifica vigna.. molto buono.. ha iniziato anche a produrre un Cabernet franc.. ottimo anche il rosato.. qualche acquisto e devo dire che ci ha trattato benissimo...
Veloce capatina da Bucciarelli.. purtroppo nessun nuovo vino disponibile.. solo riserva 2011 e Gandino 2009... da ritornare il prossimo anno
Arrivati a Radda un po' di assaggi al punto vendita di Caparsa... molte annate disponibili sia della riserva che del Doccio...
Dopo pranzo, avendo voglia di trovare qualcosa di nuovo, mi imbatto casualmente nella più piccola cantina del Chianti classico. Suoniamo e ci riceve un anziano signore di 81 anni.. la cantina è molto vicina a Montevertine... i vini mi sono sembrati ben fatti, grande sorpresa... prezzi commoventi... mi sono preso un assaggio di tutte le annate dal 2007 alla 2014... qualcuno di voi conosce la cantina Della Villa?
In chiusura siamo andati a Panzano.. bellissima la collina per me prima visita.. grazie ad un amico che lavora lì abbiamo fatto una interessante visita alle Vecchie Terre Montefili.. posto stupendo.. cantina che esce da momenti difficili legati alla precedente proprietà.. ora di proprietà americana.. vini tutti ben fatti.. buono il Chianti 14 e 15, riserva 13 e Anfiteatro 13.. assaggiato anche il Bruno di Rocca 05.. non so dove porterà questo nuovo corso.. i prezzi sicuramente aumenteranno...
Chiusa la serata a Lamole.. ottimo il ristorante il Ristoro.. bella vista sulla vallata accompagnata da un buon vino di Socci...
Terzo giorno prima di rientrare andiamo a visitare Stefano Amerighi vicino Cortona..alla fine resteremo li quasi 3 ore... bravissima Giulia una delle nuove collaboratrici di Stefano.. bevuto il rosato 100% sangiovese 2017 e la nuova annata 2015... da botte 2016 ed Apice 2016... con il 2016 sembra di essere a Cornas.. a mio avviso sara' una bomba... assaggiato da botte anche il nuovo rosso a base sangiovese sicuramente interessante.. bellissima visita e bellissime persone.. grazie Stefano...
un po' a malincuore si ritorna ma avrò sicuramente da bere nei prossimi anni...
merlotto85
Messaggi: 86
Iscritto il: 07 mar 2017 15:18
Località: Firenze

Re: Giretto in Toscana

Messaggioda merlotto85 » 29 giu 2018 16:13

Com era la nuova annata 2015 di Amerighi ?.....nel 15 non l' ha fatto l' apice.....
Avatar utente
iulo
Messaggi: 773
Iscritto il: 06 giu 2007 11:47
Località: PESARO

Re: Giretto in Toscana

Messaggioda iulo » 29 giu 2018 16:31

Dibendf ha scritto:In chiusura la peggiore visita della giornata. Siamo passati da Canalicchio di Franco Pacenti.. classica degustazione a pagamento sullo stile californiano.. vini corretti.. anche qui meglio la 2013 che la 2012... ma il romanticismo è altrove.. mi sembra stia seguendo le orme del suo vicino....


Ci sono passato anche io a maggio, dopo aver visitato Tiezzi e Fattoi. Certo la cantina non è evocativa come quella di Tiezzi ma a me non ha fatto pagare nulla per avere degustato il Rosso, due Brunelli (2012 e 2013) e la Riserva del 2012.
I vini, che già conoscevo per averne acquistato un po' da Ezio/Mofise, mi sono anche piaciuti. Certo i prezzi, soprattutto delle Riserve, sono un po' più alti (circa del 50% rispetto a quelli del Tiezzi), ma qui direi che è quest'ultimo che rappresenta un'eccezione.
VOLARE NECESSE EST VIVERE NON EST NECESSE
Dibendf
Messaggi: 13
Iscritto il: 29 giu 2018 14:16

Re: Giretto in Toscana

Messaggioda Dibendf » 29 giu 2018 16:33

Onestamente mi è sfuggito se ci sarà un Apice 2015.. sicuramente non l'ho assaggiato.. in vendita c'è la 14 ma solo poche bottiglie
Il base 2015 mi è piaciuto.. annata ricca molto floreale al naso.. la preferisco alla 2014..
Assaggiata anche la 17 da botte nettamente sotto tono
Dibendf
Messaggi: 13
Iscritto il: 29 giu 2018 14:16

Re: Giretto in Toscana

Messaggioda Dibendf » 29 giu 2018 16:38

iulo ha scritto:
Dibendf ha scritto:In chiusura la peggiore visita della giornata. Siamo passati da Canalicchio di Franco Pacenti.. classica degustazione a pagamento sullo stile californiano.. vini corretti.. anche qui meglio la 2013 che la 2012... ma il romanticismo è altrove.. mi sembra stia seguendo le orme del suo vicino....


Ci sono passato anche io a maggio, dopo aver visitato Tiezzi e Fattoi. Certo la cantina non è evocativa come quella di Tiezzi ma a me non ha fatto pagare nulla per avere degustato il Rosso, due Brunelli (2012 e 2013) e la Riserva del 2012.
I vini, che già conoscevo per averne acquistato un po' da Ezio/Mofise, mi sono anche piaciuti. Certo i prezzi, soprattutto delle Riserve, sono un po' più alti (circa del 50% rispetto a quelli del Tiezzi), ma qui direi che è quest'ultimo che rappresenta un'eccezione.


Alla fine non ho pagato neanche io perché ho acquistato.. non mi piace l'approccio della degustazione in terrazza illustrata dalla ragazzetta di turno... 5 bicchieri messi in ordine su una tovaglietta di carta appositamente preparata...
Come è andata da Fattoi?
SommelierSardo
Messaggi: 1116
Iscritto il: 26 mar 2015 20:51
Località: Pisa

Re: Giretto in Toscana

Messaggioda SommelierSardo » 29 giu 2018 16:48

...si parla troppo poco di Fattoi... sicuramente visite per nulla turistiche e molto veraci
merlotto85
Messaggi: 86
Iscritto il: 07 mar 2017 15:18
Località: Firenze

Re: Giretto in Toscana

Messaggioda merlotto85 » 29 giu 2018 16:52

Dibendf ha scritto:Onestamente mi è sfuggito se ci sarà un Apice 2015.. sicuramente non l'ho assaggiato.. in vendita c'è la 14 ma solo poche bottiglie
Il base 2015 mi è piaciuto.. annata ricca molto floreale al naso.. la preferisco alla 2014..
Assaggiata anche la 17 da botte nettamente sotto tono


Grazie del resoconto....
alì65
Messaggi: 10604
Iscritto il: 08 giu 2007 15:36
Località: Parma

Re: Giretto in Toscana

Messaggioda alì65 » 29 giu 2018 18:11

Dibendf ha scritto:Terzo giorno prima di rientrare andiamo a visitare Stefano Amerighi vicino Cortona..alla fine resteremo li quasi 3 ore... bravissima Giulia una delle nuove collaboratrici di Stefano.. bevuto il rosato 100% sangiovese 2017 e la nuova annata 2015... da botte 2016 ed Apice 2016... con il 2016 sembra di essere a Cornas.. a mio avviso sara' una bomba... assaggiato da botte anche il nuovo rosso a base sangiovese sicuramente interessante.. bellissima visita e bellissime persone.. grazie Stefano...
un po' a malincuore si ritorna ma avrò sicuramente da bere nei prossimi anni...


bravo, bel resoconto
mi soffermo sulla visita ad Amerighi ed in particolare sullo scritto evidenziato perchè ho sempre sostenuto che il suo Syrah fosse figlio di terra Toscana e niente c'entrasse con la zona centrale del Rodano
ora la 2016 non l'ho bevuta (e la berrò per mera curiosità) ma la 14 si e non è nemmeno parente con Cornas ma nemmeno con Croze-Hermitage o St-Joseph ecc....è un ottimo Syrah Toscano
berrò la 16 e ne riparleremo, sai quando uscirà?
profilo, perdente sfigato....l'ha detto wineduck.... :mrgreen:
littlewood
Messaggi: 1227
Iscritto il: 04 mag 2010 10:32
Località: Valpollicella

Re: Giretto in Toscana

Messaggioda littlewood » 29 giu 2018 18:22

alì65 ha scritto:
Dibendf ha scritto:Terzo giorno prima di rientrare andiamo a visitare Stefano Amerighi vicino Cortona..alla fine resteremo li quasi 3 ore... bravissima Giulia una delle nuove collaboratrici di Stefano.. bevuto il rosato 100% sangiovese 2017 e la nuova annata 2015... da botte 2016 ed Apice 2016... con il 2016 sembra di essere a Cornas.. a mio avviso sara' una bomba... assaggiato da botte anche il nuovo rosso a base sangiovese sicuramente interessante.. bellissima visita e bellissime persone.. grazie Stefano...
un po' a malincuore si ritorna ma avrò sicuramente da bere nei prossimi anni...


bravo, bel resoconto
mi soffermo sulla visita ad Amerighi ed in particolare sullo scritto evidenziato perchè ho sempre sostenuto che il suo Syrah fosse figlio di terra Toscana e niente c'entrasse con la zona centrale del Rodano
ora la 2016 non l'ho bevuta (e la berrò per mera curiosità) ma la 14 si e non è nemmeno parente con Cornas ma nemmeno con Croze-Hermitage o St-Joseph ecc....è un ottimo Syrah Toscano
berrò la 16 e ne riparleremo, sai quando uscirà?

Amico mio e qua ti sbagli! Son vini quelli di stefano che han bisogno di tempo. Prova ora la 09 e poi mi sai dire...
alì65
Messaggi: 10604
Iscritto il: 08 giu 2007 15:36
Località: Parma

Re: Giretto in Toscana

Messaggioda alì65 » 29 giu 2018 18:25

littlewood ha scritto:
alì65 ha scritto:
Dibendf ha scritto:Terzo giorno prima di rientrare andiamo a visitare Stefano Amerighi vicino Cortona..alla fine resteremo li quasi 3 ore... bravissima Giulia una delle nuove collaboratrici di Stefano.. bevuto il rosato 100% sangiovese 2017 e la nuova annata 2015... da botte 2016 ed Apice 2016... con il 2016 sembra di essere a Cornas.. a mio avviso sara' una bomba... assaggiato da botte anche il nuovo rosso a base sangiovese sicuramente interessante.. bellissima visita e bellissime persone.. grazie Stefano...
un po' a malincuore si ritorna ma avrò sicuramente da bere nei prossimi anni...


bravo, bel resoconto
mi soffermo sulla visita ad Amerighi ed in particolare sullo scritto evidenziato perchè ho sempre sostenuto che il suo Syrah fosse figlio di terra Toscana e niente c'entrasse con la zona centrale del Rodano
ora la 2016 non l'ho bevuta (e la berrò per mera curiosità) ma la 14 si e non è nemmeno parente con Cornas ma nemmeno con Croze-Hermitage o St-Joseph ecc....è un ottimo Syrah Toscano
berrò la 16 e ne riparleremo, sai quando uscirà?

Amico mio e qua ti sbagli! Son vini quelli di stefano che han bisogno di tempo. Prova ora la 09 e poi mi sai dire...


caro Franco, non ho mai preso in numero questi vini e non ho nemmeno un'annata matura da provare, vorrà dire che dovrai farmi ricredere in un qualche modo... :wink:
profilo, perdente sfigato....l'ha detto wineduck.... :mrgreen:
littlewood
Messaggi: 1227
Iscritto il: 04 mag 2010 10:32
Località: Valpollicella

Re: Giretto in Toscana

Messaggioda littlewood » 29 giu 2018 18:28

alì65 ha scritto:
littlewood ha scritto:
alì65 ha scritto:
Dibendf ha scritto:Terzo giorno prima di rientrare andiamo a visitare Stefano Amerighi vicino Cortona..alla fine resteremo li quasi 3 ore... bravissima Giulia una delle nuove collaboratrici di Stefano.. bevuto il rosato 100% sangiovese 2017 e la nuova annata 2015... da botte 2016 ed Apice 2016... con il 2016 sembra di essere a Cornas.. a mio avviso sara' una bomba... assaggiato da botte anche il nuovo rosso a base sangiovese sicuramente interessante.. bellissima visita e bellissime persone.. grazie Stefano...
un po' a malincuore si ritorna ma avrò sicuramente da bere nei prossimi anni...


bravo, bel resoconto
mi soffermo sulla visita ad Amerighi ed in particolare sullo scritto evidenziato perchè ho sempre sostenuto che il suo Syrah fosse figlio di terra Toscana e niente c'entrasse con la zona centrale del Rodano
ora la 2016 non l'ho bevuta (e la berrò per mera curiosità) ma la 14 si e non è nemmeno parente con Cornas ma nemmeno con Croze-Hermitage o St-Joseph ecc....è un ottimo Syrah Toscano
berrò la 16 e ne riparleremo, sai quando uscirà?

Amico mio e qua ti sbagli! Son vini quelli di stefano che han bisogno di tempo. Prova ora la 09 e poi mi sai dire...


caro Franco, non ho mai preso in numero questi vini e non ho nemmeno un'annata matura da provare, vorrà dire che dovrai farmi ricredere in un qualche modo... :wink:

Ecco...il prossimo giro in casa mia una sedia porta scritto alinovi....
Dibendf
Messaggi: 13
Iscritto il: 29 giu 2018 14:16

Re: Giretto in Toscana

Messaggioda Dibendf » 29 giu 2018 20:16

alì65 ha scritto:
Dibendf ha scritto:Terzo giorno prima di rientrare andiamo a visitare Stefano Amerighi vicino Cortona..alla fine resteremo li quasi 3 ore... bravissima Giulia una delle nuove collaboratrici di Stefano.. bevuto il rosato 100% sangiovese 2017 e la nuova annata 2015... da botte 2016 ed Apice 2016... con il 2016 sembra di essere a Cornas.. a mio avviso sara' una bomba... assaggiato da botte anche il nuovo rosso a base sangiovese sicuramente interessante.. bellissima visita e bellissime persone.. grazie Stefano...
un po' a malincuore si ritorna ma avrò sicuramente da bere nei prossimi anni...


bravo, bel resoconto
mi soffermo sulla visita ad Amerighi ed in particolare sullo scritto evidenziato perchè ho sempre sostenuto che il suo Syrah fosse figlio di terra Toscana e niente c'entrasse con la zona centrale del Rodano
ora la 2016 non l'ho bevuta (e la berrò per mera curiosità) ma la 14 si e non è nemmeno parente con Cornas ma nemmeno con Croze-Hermitage o St-Joseph ecc....è un ottimo Syrah Toscano
berrò la 16 e ne riparleremo, sai quando uscirà?


Per quanto riguarda la 16 sembra che al momento non abbia passato neanche la Doc... troppo rodaniana si vede... vedremo...
alì65
Messaggi: 10604
Iscritto il: 08 giu 2007 15:36
Località: Parma

Re: Giretto in Toscana

Messaggioda alì65 » 30 giu 2018 13:49

littlewood ha scritto:
alì65 ha scritto:
littlewood ha scritto:
alì65 ha scritto:
Dibendf ha scritto:Terzo giorno prima di rientrare andiamo a visitare Stefano Amerighi vicino Cortona..alla fine resteremo li quasi 3 ore... bravissima Giulia una delle nuove collaboratrici di Stefano.. bevuto il rosato 100% sangiovese 2017 e la nuova annata 2015... da botte 2016 ed Apice 2016... con il 2016 sembra di essere a Cornas.. a mio avviso sara' una bomba... assaggiato da botte anche il nuovo rosso a base sangiovese sicuramente interessante.. bellissima visita e bellissime persone.. grazie Stefano...
un po' a malincuore si ritorna ma avrò sicuramente da bere nei prossimi anni...


bravo, bel resoconto
mi soffermo sulla visita ad Amerighi ed in particolare sullo scritto evidenziato perchè ho sempre sostenuto che il suo Syrah fosse figlio di terra Toscana e niente c'entrasse con la zona centrale del Rodano
ora la 2016 non l'ho bevuta (e la berrò per mera curiosità) ma la 14 si e non è nemmeno parente con Cornas ma nemmeno con Croze-Hermitage o St-Joseph ecc....è un ottimo Syrah Toscano
berrò la 16 e ne riparleremo, sai quando uscirà?

Amico mio e qua ti sbagli! Son vini quelli di stefano che han bisogno di tempo. Prova ora la 09 e poi mi sai dire...


caro Franco, non ho mai preso in numero questi vini e non ho nemmeno un'annata matura da provare, vorrà dire che dovrai farmi ricredere in un qualche modo... :wink:

Ecco...il prossimo giro in casa mia una sedia porta scritto alinovi....


:wink:
profilo, perdente sfigato....l'ha detto wineduck.... :mrgreen:
Avatar utente
iulo
Messaggi: 773
Iscritto il: 06 giu 2007 11:47
Località: PESARO

Re: Giretto in Toscana

Messaggioda iulo » 30 giu 2018 15:15

Dibendf ha scritto:
iulo ha scritto:
Dibendf ha scritto:In chiusura la peggiore visita della giornata. Siamo passati da Canalicchio di Franco Pacenti.. classica degustazione a pagamento sullo stile californiano.. vini corretti.. anche qui meglio la 2013 che la 2012... ma il romanticismo è altrove.. mi sembra stia seguendo le orme del suo vicino....


Ci sono passato anche io a maggio, dopo aver visitato Tiezzi e Fattoi. Certo la cantina non è evocativa come quella di Tiezzi ma a me non ha fatto pagare nulla per avere degustato il Rosso, due Brunelli (2012 e 2013) e la Riserva del 2012.
I vini, che già conoscevo per averne acquistato un po' da Ezio/Mofise, mi sono anche piaciuti. Certo i prezzi, soprattutto delle Riserve, sono un po' più alti (circa del 50% rispetto a quelli del Tiezzi), ma qui direi che è quest'ultimo che rappresenta un'eccezione.


Alla fine non ho pagato neanche io perché ho acquistato.. non mi piace l'approccio della degustazione in terrazza illustrata dalla ragazzetta di turno... 5 bicchieri messi in ordine su una tovaglietta di carta appositamente preparata...
Come è andata da Fattoi?


Molto bene, sempre un'impostazione tradizionale ma abbastanza diversi da quelli di Canalicchio di Sotto, d'altra parte siamo sul versante sud della collina; qui c'è più materia e i vini devono essere attesi un poco di più. A me è piaciuto molto il BDM 2012, mentre il 2013 mi è sembrato ancora poco comunicativo. Ieri sera ho aperto il Rosso 2016 di Pacenti, tenuto in frigo un'oretta, è stata una bevuta molto piacevole (con ravioli speck e zucchine, straccetti di cavallo e ricotta fresca)-
I prezzi sono a metà strada tra Tiezzi e Pacenti; per me un ottimo q/p.
VOLARE NECESSE EST VIVERE NON EST NECESSE
littlewood
Messaggi: 1227
Iscritto il: 04 mag 2010 10:32
Località: Valpollicella

Re: Giretto in Toscana

Messaggioda littlewood » 30 giu 2018 15:55

Dibendf ha scritto:Ho appena terminato un bel giretto in Toscana e mi piaceva condividere con voi la mia esperienza
Partenza da Roma e in circa 2 ore arrivati a Montalcino.
Prima tappa d'obbligo Baricci. Tanta gente in cantina. C'era anche un intervista in corso con un giornalista di Hong Kong con uno dei figli. Loro sempre molto carini e gentili. Partiamo con il rosso 2016. Bella annata, sicuramente più pronta ed elegante rispetto alla 2015 assaggiata lo scorso anno. Proseguiamo con il Brunello 2013... buonissimo... sicuramente annata sottovalutata dalla cantina visto che non produrranno la riserva Nello nel 2013... ma questo brunello "base" da sballo. Poi un assaggio della riserva Nello 2012... tanta ciccia, botte più piccola.. sinceramente ho preferito la 13 base. Assaggiato anche la 2014 quasi pronta all'imbottigliamento. Devo dire che promette bene nonostante l'annata complicata. La vendemmia ritardata (in ottobre) ha sicuramente aiutato nel risultato.
Seconda tappa da Tiezzi. Grandissima persona e grande disponibilità... ci ha raccontato un po' tutta la storia della famiglia, mostrato cimeli, discusso sul logo di famiglia... grandissimi vini neanche a dirlo, forse meno pronti al momento rispetto a Baricci... ottimo il rosso 2016, Poggio Cerrino 2013 sicuramente più pronto rispetto al Vigna Soccorso che sicuramente avrà lunga vita... tra gli acquisti ho anche preso uno Chardonnay macerato che non ho assaggiato ma mi ha incuriosito.. disponibile anche il rosato. Prezzi in cantina onestissimi..
Su consiglio di Tiezzi, veloce visita ad una cantina che lui segue personalmente "la Fornacella". I vini mi sono sembrati onesti ma sicuramente meglio riassaggiare con calma.. prezzi in linea con Tiezzi ma la differenza è sembrata netta...
In chiusura la peggiore visita della giornata. Siamo passati da Canalicchio di Franco Pacenti.. classica degustazione a pagamento sullo stile californiano.. vini corretti.. anche qui meglio la 2013 che la 2012... ma il romanticismo è altrove.. mi sembra stia seguendo le orme del suo vicino....
Giornata conclusa onestamente a cena a San Quirico alla trattoria Osenna.. discreto ma mi aspettavo qualcosa di più.. bevuto un Pian delle Querci 2011 un po' penalizzato dall'annata calda..
Seconda giornata in zona Chianti... arriviamo da Buondonno. Notiamo subito che ha sistemato la strada davanti casa visto che in passato avevo avuti problemi a salire.. buona scelta... anche lui persona disponibilissima.. ci ha raccontato un po' la sua storia, il suo trasferimento da Napoli... assaggiato il Chianti 2016, riserva 2015 molto ricca forse un filo di alcool di troppo, il suo bianco macerato.. segnalo il suo Lemme Lemme un igt a base sangiovese proveniente da una specifica vigna.. molto buono.. ha iniziato anche a produrre un Cabernet franc.. ottimo anche il rosato.. qualche acquisto e devo dire che ci ha trattato benissimo...
Veloce capatina da Bucciarelli.. purtroppo nessun nuovo vino disponibile.. solo riserva 2011 e Gandino 2009... da ritornare il prossimo anno
Arrivati a Radda un po' di assaggi al punto vendita di Caparsa... molte annate disponibili sia della riserva che del Doccio...
Dopo pranzo, avendo voglia di trovare qualcosa di nuovo, mi imbatto casualmente nella più piccola cantina del Chianti classico. Suoniamo e ci riceve un anziano signore di 81 anni.. la cantina è molto vicina a Montevertine... i vini mi sono sembrati ben fatti, grande sorpresa... prezzi commoventi... mi sono preso un assaggio di tutte le annate dal 2007 alla 2014... qualcuno di voi conosce la cantina Della Villa?
In chiusura siamo andati a Panzano.. bellissima la collina per me prima visita.. grazie ad un amico che lavora lì abbiamo fatto una interessante visita alle Vecchie Terre Montefili.. posto stupendo.. cantina che esce da momenti difficili legati alla precedente proprietà.. ora di proprietà americana.. vini tutti ben fatti.. buono il Chianti 14 e 15, riserva 13 e Anfiteatro 13.. assaggiato anche il Bruno di Rocca 05.. non so dove porterà questo nuovo corso.. i prezzi sicuramente aumenteranno...
Chiusa la serata a Lamole.. ottimo il ristorante il Ristoro.. bella vista sulla vallata accompagnata da un buon vino di Socci...
Terzo giorno prima di rientrare andiamo a visitare Stefano Amerighi vicino Cortona..alla fine resteremo li quasi 3 ore... bravissima Giulia una delle nuove collaboratrici di Stefano.. bevuto il rosato 100% sangiovese 2017 e la nuova annata 2015... da botte 2016 ed Apice 2016... con il 2016 sembra di essere a Cornas.. a mio avviso sara' una bomba... assaggiato da botte anche il nuovo rosso a base sangiovese sicuramente interessante.. bellissima visita e bellissime persone.. grazie Stefano...
un po' a malincuore si ritorna ma avrò sicuramente da bere nei prossimi anni...

Ma con tutto il ben di Dio che c' e' a Montalcino tutti da Tiezzi andate a infilarvi?? La persona nn si discute x carita' ma i vini....costano poco ma valgono quel che costano!
Dibendf
Messaggi: 13
Iscritto il: 29 giu 2018 14:16

Re: Giretto in Toscana

Messaggioda Dibendf » 30 giu 2018 16:34

littlewood ha scritto:
Dibendf ha scritto:Ho appena terminato un bel giretto in Toscana e mi piaceva condividere con voi la mia esperienza
Partenza da Roma e in circa 2 ore arrivati a Montalcino.
Prima tappa d'obbligo Baricci. Tanta gente in cantina. C'era anche un intervista in corso con un giornalista di Hong Kong con uno dei figli. Loro sempre molto carini e gentili. Partiamo con il rosso 2016. Bella annata, sicuramente più pronta ed elegante rispetto alla 2015 assaggiata lo scorso anno. Proseguiamo con il Brunello 2013... buonissimo... sicuramente annata sottovalutata dalla cantina visto che non produrranno la riserva Nello nel 2013... ma questo brunello "base" da sballo. Poi un assaggio della riserva Nello 2012... tanta ciccia, botte più piccola.. sinceramente ho preferito la 13 base. Assaggiato anche la 2014 quasi pronta all'imbottigliamento. Devo dire che promette bene nonostante l'annata complicata. La vendemmia ritardata (in ottobre) ha sicuramente aiutato nel risultato.
Seconda tappa da Tiezzi. Grandissima persona e grande disponibilità... ci ha raccontato un po' tutta la storia della famiglia, mostrato cimeli, discusso sul logo di famiglia... grandissimi vini neanche a dirlo, forse meno pronti al momento rispetto a Baricci... ottimo il rosso 2016, Poggio Cerrino 2013 sicuramente più pronto rispetto al Vigna Soccorso che sicuramente avrà lunga vita... tra gli acquisti ho anche preso uno Chardonnay macerato che non ho assaggiato ma mi ha incuriosito.. disponibile anche il rosato. Prezzi in cantina onestissimi..
Su consiglio di Tiezzi, veloce visita ad una cantina che lui segue personalmente "la Fornacella". I vini mi sono sembrati onesti ma sicuramente meglio riassaggiare con calma.. prezzi in linea con Tiezzi ma la differenza è sembrata netta...
In chiusura la peggiore visita della giornata. Siamo passati da Canalicchio di Franco Pacenti.. classica degustazione a pagamento sullo stile californiano.. vini corretti.. anche qui meglio la 2013 che la 2012... ma il romanticismo è altrove.. mi sembra stia seguendo le orme del suo vicino....
Giornata conclusa onestamente a cena a San Quirico alla trattoria Osenna.. discreto ma mi aspettavo qualcosa di più.. bevuto un Pian delle Querci 2011 un po' penalizzato dall'annata calda..
Seconda giornata in zona Chianti... arriviamo da Buondonno. Notiamo subito che ha sistemato la strada davanti casa visto che in passato avevo avuti problemi a salire.. buona scelta... anche lui persona disponibilissima.. ci ha raccontato un po' la sua storia, il suo trasferimento da Napoli... assaggiato il Chianti 2016, riserva 2015 molto ricca forse un filo di alcool di troppo, il suo bianco macerato.. segnalo il suo Lemme Lemme un igt a base sangiovese proveniente da una specifica vigna.. molto buono.. ha iniziato anche a produrre un Cabernet franc.. ottimo anche il rosato.. qualche acquisto e devo dire che ci ha trattato benissimo...
Veloce capatina da Bucciarelli.. purtroppo nessun nuovo vino disponibile.. solo riserva 2011 e Gandino 2009... da ritornare il prossimo anno
Arrivati a Radda un po' di assaggi al punto vendita di Caparsa... molte annate disponibili sia della riserva che del Doccio...
Dopo pranzo, avendo voglia di trovare qualcosa di nuovo, mi imbatto casualmente nella più piccola cantina del Chianti classico. Suoniamo e ci riceve un anziano signore di 81 anni.. la cantina è molto vicina a Montevertine... i vini mi sono sembrati ben fatti, grande sorpresa... prezzi commoventi... mi sono preso un assaggio di tutte le annate dal 2007 alla 2014... qualcuno di voi conosce la cantina Della Villa?
In chiusura siamo andati a Panzano.. bellissima la collina per me prima visita.. grazie ad un amico che lavora lì abbiamo fatto una interessante visita alle Vecchie Terre Montefili.. posto stupendo.. cantina che esce da momenti difficili legati alla precedente proprietà.. ora di proprietà americana.. vini tutti ben fatti.. buono il Chianti 14 e 15, riserva 13 e Anfiteatro 13.. assaggiato anche il Bruno di Rocca 05.. non so dove porterà questo nuovo corso.. i prezzi sicuramente aumenteranno...
Chiusa la serata a Lamole.. ottimo il ristorante il Ristoro.. bella vista sulla vallata accompagnata da un buon vino di Socci...
Terzo giorno prima di rientrare andiamo a visitare Stefano Amerighi vicino Cortona..alla fine resteremo li quasi 3 ore... bravissima Giulia una delle nuove collaboratrici di Stefano.. bevuto il rosato 100% sangiovese 2017 e la nuova annata 2015... da botte 2016 ed Apice 2016... con il 2016 sembra di essere a Cornas.. a mio avviso sara' una bomba... assaggiato da botte anche il nuovo rosso a base sangiovese sicuramente interessante.. bellissima visita e bellissime persone.. grazie Stefano...
un po' a malincuore si ritorna ma avrò sicuramente da bere nei prossimi anni...

Ma con tutto il ben di Dio che c' e' a Montalcino tutti da Tiezzi andate a infilarvi?? La persona nn si discute x carita' ma i vini....costano poco ma valgono quel che costano!


Per me è stata la prima visita da lui... avevo in piano anche Potazzine e Cupano ma non sono riuscito ad andare...
Comunque non sono d’accordo .. i vini di Tiezzi valgono molto di più di tanti che vendono in cantina almeno al doppio.. che poi ci sia di meglio non si discute senza guardare al prezzo...
littlewood
Messaggi: 1227
Iscritto il: 04 mag 2010 10:32
Località: Valpollicella

Re: Giretto in Toscana

Messaggioda littlewood » 30 giu 2018 19:00

Dibendf ha scritto:
littlewood ha scritto:
Dibendf ha scritto:Ho appena terminato un bel giretto in Toscana e mi piaceva condividere con voi la mia esperienza
Partenza da Roma e in circa 2 ore arrivati a Montalcino.
Prima tappa d'obbligo Baricci. Tanta gente in cantina. C'era anche un intervista in corso con un giornalista di Hong Kong con uno dei figli. Loro sempre molto carini e gentili. Partiamo con il rosso 2016. Bella annata, sicuramente più pronta ed elegante rispetto alla 2015 assaggiata lo scorso anno. Proseguiamo con il Brunello 2013... buonissimo... sicuramente annata sottovalutata dalla cantina visto che non produrranno la riserva Nello nel 2013... ma questo brunello "base" da sballo. Poi un assaggio della riserva Nello 2012... tanta ciccia, botte più piccola.. sinceramente ho preferito la 13 base. Assaggiato anche la 2014 quasi pronta all'imbottigliamento. Devo dire che promette bene nonostante l'annata complicata. La vendemmia ritardata (in ottobre) ha sicuramente aiutato nel risultato.
Seconda tappa da Tiezzi. Grandissima persona e grande disponibilità... ci ha raccontato un po' tutta la storia della famiglia, mostrato cimeli, discusso sul logo di famiglia... grandissimi vini neanche a dirlo, forse meno pronti al momento rispetto a Baricci... ottimo il rosso 2016, Poggio Cerrino 2013 sicuramente più pronto rispetto al Vigna Soccorso che sicuramente avrà lunga vita... tra gli acquisti ho anche preso uno Chardonnay macerato che non ho assaggiato ma mi ha incuriosito.. disponibile anche il rosato. Prezzi in cantina onestissimi..
Su consiglio di Tiezzi, veloce visita ad una cantina che lui segue personalmente "la Fornacella". I vini mi sono sembrati onesti ma sicuramente meglio riassaggiare con calma.. prezzi in linea con Tiezzi ma la differenza è sembrata netta...
In chiusura la peggiore visita della giornata. Siamo passati da Canalicchio di Franco Pacenti.. classica degustazione a pagamento sullo stile californiano.. vini corretti.. anche qui meglio la 2013 che la 2012... ma il romanticismo è altrove.. mi sembra stia seguendo le orme del suo vicino....
Giornata conclusa onestamente a cena a San Quirico alla trattoria Osenna.. discreto ma mi aspettavo qualcosa di più.. bevuto un Pian delle Querci 2011 un po' penalizzato dall'annata calda..
Seconda giornata in zona Chianti... arriviamo da Buondonno. Notiamo subito che ha sistemato la strada davanti casa visto che in passato avevo avuti problemi a salire.. buona scelta... anche lui persona disponibilissima.. ci ha raccontato un po' la sua storia, il suo trasferimento da Napoli... assaggiato il Chianti 2016, riserva 2015 molto ricca forse un filo di alcool di troppo, il suo bianco macerato.. segnalo il suo Lemme Lemme un igt a base sangiovese proveniente da una specifica vigna.. molto buono.. ha iniziato anche a produrre un Cabernet franc.. ottimo anche il rosato.. qualche acquisto e devo dire che ci ha trattato benissimo...
Veloce capatina da Bucciarelli.. purtroppo nessun nuovo vino disponibile.. solo riserva 2011 e Gandino 2009... da ritornare il prossimo anno
Arrivati a Radda un po' di assaggi al punto vendita di Caparsa... molte annate disponibili sia della riserva che del Doccio...
Dopo pranzo, avendo voglia di trovare qualcosa di nuovo, mi imbatto casualmente nella più piccola cantina del Chianti classico. Suoniamo e ci riceve un anziano signore di 81 anni.. la cantina è molto vicina a Montevertine... i vini mi sono sembrati ben fatti, grande sorpresa... prezzi commoventi... mi sono preso un assaggio di tutte le annate dal 2007 alla 2014... qualcuno di voi conosce la cantina Della Villa?
In chiusura siamo andati a Panzano.. bellissima la collina per me prima visita.. grazie ad un amico che lavora lì abbiamo fatto una interessante visita alle Vecchie Terre Montefili.. posto stupendo.. cantina che esce da momenti difficili legati alla precedente proprietà.. ora di proprietà americana.. vini tutti ben fatti.. buono il Chianti 14 e 15, riserva 13 e Anfiteatro 13.. assaggiato anche il Bruno di Rocca 05.. non so dove porterà questo nuovo corso.. i prezzi sicuramente aumenteranno...
Chiusa la serata a Lamole.. ottimo il ristorante il Ristoro.. bella vista sulla vallata accompagnata da un buon vino di Socci...
Terzo giorno prima di rientrare andiamo a visitare Stefano Amerighi vicino Cortona..alla fine resteremo li quasi 3 ore... bravissima Giulia una delle nuove collaboratrici di Stefano.. bevuto il rosato 100% sangiovese 2017 e la nuova annata 2015... da botte 2016 ed Apice 2016... con il 2016 sembra di essere a Cornas.. a mio avviso sara' una bomba... assaggiato da botte anche il nuovo rosso a base sangiovese sicuramente interessante.. bellissima visita e bellissime persone.. grazie Stefano...
un po' a malincuore si ritorna ma avrò sicuramente da bere nei prossimi anni...

Ma con tutto il ben di Dio che c' e' a Montalcino tutti da Tiezzi andate a infilarvi?? La persona nn si discute x carita' ma i vini....costano poco ma valgono quel che costano!


Per me è stata la prima visita da lui... avevo in piano anche Potazzine e Cupano ma non sono riuscito ad andare...
Comunque non sono d’accordo .. i vini di Tiezzi valgono molto di più di tanti che vendono in cantina almeno al doppio.. che poi ci sia di meglio non si discute senza guardare al prezzo...

Bah! Ne' ho in mente almeno 15 di migliori. E poi sinceramente mancano di eleganza e profondita' rustici e un po' sempliciotti. E se devo dirla tutta nn e' che in vigna ho visto grandi cose anzi! Dall' uso del diserbante ad es....
supersonic76
Messaggi: 361
Iscritto il: 16 gen 2013 18:38
Località: Bologna

Re: Giretto in Toscana

Messaggioda supersonic76 » 30 giu 2018 23:00

I vini di Tiezzi valgono molto di più di tanti che vendono in cantina almeno al doppio...


Pienamente d'accordo
Memento Audere Semper
Avatar utente
iulo
Messaggi: 773
Iscritto il: 06 giu 2007 11:47
Località: PESARO

Re: Giretto in Toscana

Messaggioda iulo » 01 lug 2018 14:28

littlewood ha scritto:Ma con tutto il ben di Dio che c' e' a Montalcino tutti da Tiezzi andate a infilarvi?? La persona nn si discute x carita' ma i vini....[url]costano poco ma valgono quel che costano[/url]!


Se è per questo ce ne sono anche (tra tutto il ben di dio) diversi che costano molto e non valgono quel che costano.
Tiezzi sicuramente quello che paghi lo vale tutto e, a mio modesto avviso, anche di più-
VOLARE NECESSE EST VIVERE NON EST NECESSE
Dibendf
Messaggi: 13
Iscritto il: 29 giu 2018 14:16

Re: Giretto in Toscana

Messaggioda Dibendf » 01 lug 2018 15:14

iulo ha scritto:
littlewood ha scritto:Ma con tutto il ben di Dio che c' e' a Montalcino tutti da Tiezzi andate a infilarvi?? La persona nn si discute x carita' ma i vini....[url]costano poco ma valgono quel che costano[/url]!


Se è per questo ce ne sono anche (tra tutto il ben di dio) diversi che costano molto e non valgono quel che costano.
Tiezzi sicuramente quello che paghi lo vale tutto e, a mio modesto avviso, anche di più-[/quot

Signori il Vigna Soccorso 13 costa 22 euro in cantina..
Ci sono quelli onesti e bravini che vendono nella fascia 30-40 euro... ma altri non si regolano più...
littlewood
Messaggi: 1227
Iscritto il: 04 mag 2010 10:32
Località: Valpollicella

Re: Giretto in Toscana

Messaggioda littlewood » 01 lug 2018 18:13

Dibendf ha scritto:
iulo ha scritto:
littlewood ha scritto:Ma con tutto il ben di Dio che c' e' a Montalcino tutti da Tiezzi andate a infilarvi?? La persona nn si discute x carita' ma i vini....[url]costano poco ma valgono quel che costano[/url]!


Se è per questo ce ne sono anche (tra tutto il ben di dio) diversi che costano molto e non valgono quel che costano.
Tiezzi sicuramente quello che paghi lo vale tutto e, a mio modesto avviso, anche di più-[/quot

Signori il Vigna Soccorso 13 costa 22 euro in cantina..
Ci sono quelli onesti e bravini che vendono nella fascia 30-40 euro... ma altri non si regolano più...

Nn ho detto che tutto il resto e' meglio. Tiezzi costa 20 € e vale quei soldi. Scusa ma vuoi forse confrontarlo con baricci?? I vini di francesco sono di un' altra categoria!! Bevuto un vigna soccorso ris 06 poco piu' che decoroso. I vini si giudicano credo anche sul medio periodo
Avatar utente
gianni femminella
Messaggi: 1789
Iscritto il: 26 nov 2010 14:43
Località: Castiglione della Pescaia - Finale Emilia

Re: Giretto in Toscana

Messaggioda gianni femminella » 01 lug 2018 19:45

littlewood ha scritto:
Dibendf ha scritto:
iulo ha scritto:
littlewood ha scritto:





Bevuto un vigna soccorso ris 06 poco piu' che decoroso. I vini si giudicano credo anche sul medio periodo


Bevuta la stessa bottiglia due anni fa con gli amici. Discreta, ma mi aspettavo di più in effetti.
Va anche detto che io in cantina qualche bottiglia di Enzo la tengo sempre volentieri.
Dibendf
Messaggi: 13
Iscritto il: 29 giu 2018 14:16

Re: Giretto in Toscana

Messaggioda Dibendf » 01 lug 2018 20:01

littlewood ha scritto:
Dibendf ha scritto:
iulo ha scritto:
littlewood ha scritto:Ma con tutto il ben di Dio che c' e' a Montalcino tutti da Tiezzi andate a infilarvi?? La persona nn si discute x carita' ma i vini....[url]costano poco ma valgono quel che costano[/url]!


Se è per questo ce ne sono anche (tra tutto il ben di dio) diversi che costano molto e non valgono quel che costano.
Tiezzi sicuramente quello che paghi lo vale tutto e, a mio modesto avviso, anche di più-[/quot

Signori il Vigna Soccorso 13 costa 22 euro in cantina..
Ci sono quelli onesti e bravini che vendono nella fascia 30-40 euro... ma altri non si regolano più...

Nn ho detto che tutto il resto e' meglio. Tiezzi costa 20 € e vale quei soldi. Scusa ma vuoi forse confrontarlo con baricci?? I vini di francesco sono di un' altra categoria!! Bevuto un vigna soccorso ris 06 poco piu' che decoroso. I vini si giudicano credo anche sul medio periodo



Non lo confronto con Baricci perché per me Baricci è un riferimento assoluto...
littlewood
Messaggi: 1227
Iscritto il: 04 mag 2010 10:32
Località: Valpollicella

Re: Giretto in Toscana

Messaggioda littlewood » 01 lug 2018 20:49

Dibendf ha scritto:
littlewood ha scritto:
Dibendf ha scritto:
iulo ha scritto:
littlewood ha scritto:Ma con tutto il ben di Dio che c' e' a Montalcino tutti da Tiezzi andate a infilarvi?? La persona nn si discute x carita' ma i vini....[url]costano poco ma valgono quel che costano[/url]!


Se è per questo ce ne sono anche (tra tutto il ben di dio) diversi che costano molto e non valgono quel che costano.
Tiezzi sicuramente quello che paghi lo vale tutto e, a mio modesto avviso, anche di più-[/quot

Signori il Vigna Soccorso 13 costa 22 euro in cantina..
Ci sono quelli onesti e bravini che vendono nella fascia 30-40 euro... ma altri non si regolano più...

Nn ho detto che tutto il resto e' meglio. Tiezzi costa 20 € e vale quei soldi. Scusa ma vuoi forse confrontarlo con baricci?? I vini di francesco sono di un' altra categoria!! Bevuto un vigna soccorso ris 06 poco piu' che decoroso. I vini si giudicano credo anche sul medio periodo



Non lo confronto con Baricci perché per me Baricci è un riferimento assoluto...

Baricci x me e' nella categoria dei molto buoni. Ma l' eccellenza e' altra....
Dibendf
Messaggi: 13
Iscritto il: 29 giu 2018 14:16

Re: Giretto in Toscana

Messaggioda Dibendf » 01 lug 2018 21:15

littlewood ha scritto:
Dibendf ha scritto:
littlewood ha scritto:
Dibendf ha scritto:
iulo ha scritto:


Se è per questo ce ne sono anche (tra tutto il ben di dio) diversi che costano molto e non valgono quel che costano.
Tiezzi sicuramente quello che paghi lo vale tutto e, a mio modesto avviso, anche di più-[/quot

Signori il Vigna Soccorso 13 costa 22 euro in cantina..
Ci sono quelli onesti e bravini che vendono nella fascia 30-40 euro... ma altri non si regolano più...

Nn ho detto che tutto il resto e' meglio. Tiezzi costa 20 € e vale quei soldi. Scusa ma vuoi forse confrontarlo con baricci?? I vini di francesco sono di un' altra categoria!! Bevuto un vigna soccorso ris 06 poco piu' che decoroso. I vini si giudicano credo anche sul medio periodo



Non lo confronto con Baricci perché per me Baricci è un riferimento assoluto...

Baricci x me e' nella categoria dei molto buoni. Ma l' eccellenza e' altra....


Se per eccellenza intendi Biondi Santi, Soldera e Cerbaiona di qualche anno fa... siamo d'accordo

Torna a “Vino&Co.: polemiche e opinioni”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: BarbarEdo, eliag, Mike76, pai mei, Spectator e 13 ospiti