Rodanata da urlo in Littlewood house

Uno spazio per tutti, esperti o meno, appassionati o semplicemente incuriositi dall'affascinante mondo del vino: domande, idee, opinioni...
Vinos
Messaggi: 665
Iscritto il: 09 feb 2015 23:26

Re: Rodanata da urlo in Littlewood house

Messaggioda Vinos » 24 giu 2018 22:54

davidef ha scritto:
maxer ha scritto:
Vinos ha scritto:A maxer piace scherzare ancora non lo avete capito? Ora non roviniamo con un litigio una serata bellissima,piena di spunti interessanti... altrimenti farà la
fine di altri post in stile beautiful.

:wink: :wink: :wink:



Guarda Vincenzo, se difendi questo personaggio cancellami pure dai tuoi contatti, non scherzo, finiamola pure qua ora su questa discussione



Ma Io non sto difendendo nessuno, maxer scherza sempre e c’è chi si infastidice, chi la prende come un gioco, qui è evidente che ti stai infastidento.
Se addirittura vuoi cancellarmi dai tuoi contatti fai pure, ma mi sembra una cosa molto infantile, stiamo parlando di vino, voglio ricordartelo...
Vinos
Messaggi: 665
Iscritto il: 09 feb 2015 23:26

Re: Rodanata da urlo in Littlewood house

Messaggioda Vinos » 24 giu 2018 22:55

davidef ha scritto:
maxer ha scritto:
davidef ha scritto:
maxer ha scritto:Vincenzo, mi sembra chiaro che non capisci un c...o di vino !
La fonte della Verità si trova come sempre non in noi, poveri umani, bensì nella bocca del noto Olimpof del sapere.
Comunque, vergognati di avere dei gusti così rozzi e meschini. 8)

P.S. : non ho bevuto i due vini in questione, mna ormai da un po' di tempo io mi fido ciecamente solo del giudizio divinof.
Perché non lo fai anche tu :?:
Sii umile (TU), riconosci la superiorità delle altruif papille :!:


Lo sai che sei un poveraccio vero ? Falla riarrotolare dai o diventa felpata.

... apri un post e lì insultami pure ...

1) Io insultarti ? Quando mai ?

2) Leggendoti, mi dà solo un grande fastidio quel tuo porti istintivamente al di sopra di tutti, pontificando come se le persone che ti circondano siano sempre delle merdacce.
Questa, non conoscendoti, è una mia sensazione.

STOP (almeno da parte mia)


Se ti da fastidio mettimi nella lista degli ignorati, è un tuo problema, io discuto di vini quando li conosco e spesso pure a fondo e non do aria alla bocca e spazio alle dita a cazzo solo per far battute o pronazioni

Se sono ad una serata ed un vino straordinario viene a mio (e non solo) avviso letto in modo sbagliato ne discuto eccome con chi avevo seduto davanti perché questo è una parte del sale di questa passione, c'eri? Hai bevuto quel vino? Lo conosci? Conosci me ? Non mi sembra... E allora dacci un taglio ai tuoi interventi inutili o circostanziali al vino in oggetto così magari anche impari qualcosa

Buona serata anche a te



Non c’è una lettura giusta o sbagliata, un vino per te puó essere straordinario per altri no, se continui alla fine passi per presuntuoso veramente... ora chiudiamola qui, posta le tue note e torniano a parlare di vino in modo sereno, senza fare troppe polemiche...
Avatar utente
davidef
Messaggi: 7659
Iscritto il: 06 giu 2007 17:23
Località: Vicenza

Re: Rodanata da urlo in Littlewood house

Messaggioda davidef » 24 giu 2018 23:05

Vinos ha scritto:
littlewood ha scritto:Premesso che ringrazio tutti x essere venuti, dispiaciuto un po' per chi nn e' potuto esserci( aldo sergio e stefano) ma spero ci siano altre occasioni. Riguardo i vini in questione Vincenzo son d' accordo con te se ti riferisci all' Ermite. Vino boteriano eccessivo per certi versi e su molti lati , ma nn posso esserlo x rayas. Oggi ho finito l' ultimo goccio e me lo sono goduto sino in fondo !complesso caleidoscopico nei profumi e sapori ha fatto coppia perfetta coi tortellini in burro! 0 legno 0 pesantezze. Veramente ti invito a riprovarlo con un filo di attenzione in piu'. Poi potra' nn ossere il vino della tua vita e questo ci sta'...


per pesante intendo con poca spinta( acidità) che per me nei bianchi è fondamentale e non era nemmeno troppo sapido(salato) altra caratteristica che cerco nei vini che mi emozionano, e poi non trascuriamo il discorso prezzo per favore.


mi permetto un appunto su questi aspetti che ho estrapolato perchè secondo me sono il succo del non capire questo vino, acidità e mineralità in quel vino erano presenti eccome, ma di brutto, è il modo di esprimersi del vino e della sua materia inteso come uve impiegate che tende a dare un apporto glicerico differente mascherando le sensazioni ad una lettura veloce o non fatta sulle direttrici corrette, se non avesse avuto acidità e mineralità non lo bevevi invece stava su benissimo ed a bicchiere caldo il tratto acido spingeva ancora e la nitidezza olfattiva (sinonimo di vendemmia pure perfetta senza deviazioni pesucaloriche o frutti stracotti) andava pure in questo senso col tratto floreale sopra e iodato sotto.

quello che intendo cercare di farti capire è che non si può leggere uno Chateauneuf du Pape Blanc di grande manico come se fosse un Borgogna, lo stesso errore lo faceva Fabio ed infatti eravate in sintonia piena, questi vini vanno assaggiati avendo ben chiara la direzione delle uve e come si muovono, se ad esempio avessi avuto una quota Roussanne maggioritaria avresti avuto altra impressione ancora, non si può cercare qua l'acidità spesso scissa nelle prime fasi o verde (o da acidificazione ma qua mi fermo... :roll: ) presente in molti vini della sacra Cote (che poi spesso come questa acidità molla tutto ad un tratto si schiantano come gli ultimi 20 anni hanno in molte occasioni dimostrato), qua si va su una materia che a volte sembra trascinarsi anche il grammo di zucchero ad esempio...non sono vini facili e sopratutto non sono vini per tutti e richiedono un attimino di esperienza, quindi ci sta che a te non sia piaciuto ma ci sta pure che non ci sei entrato in sintonia perchè hai sbagliato proprio a leggerlo, questo cercavo di dirti...tutto qua

poi, ovvio, i gusti personali sono gusti personali....
Avatar utente
davidef
Messaggi: 7659
Iscritto il: 06 giu 2007 17:23
Località: Vicenza

Re: Rodanata da urlo in Littlewood house

Messaggioda davidef » 24 giu 2018 23:07

Vinos ha scritto:
davidef ha scritto:
maxer ha scritto:
Vinos ha scritto:A maxer piace scherzare ancora non lo avete capito? Ora non roviniamo con un litigio una serata bellissima,piena di spunti interessanti... altrimenti farà la
fine di altri post in stile beautiful.

:wink: :wink: :wink:



Guarda Vincenzo, se difendi questo personaggio cancellami pure dai tuoi contatti, non scherzo, finiamola pure qua ora su questa discussione



Ma Io non sto difendendo nessuno, maxer scherza sempre e c’è chi si infastidice, chi la prende come un gioco, qui è evidente che ti stai infastidento.
Se addirittura vuoi cancellarmi dai tuoi contatti fai pure, ma mi sembra una cosa molto infantile, stiamo parlando di vino, voglio ricordartelo...


prendo atto che per te scherzava, ora come altre volte, ottimo, buona serata
Vinos
Messaggi: 665
Iscritto il: 09 feb 2015 23:26

Re: Rodanata da urlo in Littlewood house

Messaggioda Vinos » 24 giu 2018 23:18

davidef ha scritto:
Vinos ha scritto:
davidef ha scritto:
maxer ha scritto:
Vinos ha scritto:A maxer piace scherzare ancora non lo avete capito? Ora non roviniamo con un litigio una serata bellissima,piena di spunti interessanti... altrimenti farà la
fine di altri post in stile beautiful.

:wink: :wink: :wink:



Guarda Vincenzo, se difendi questo personaggio cancellami pure dai tuoi contatti, non scherzo, finiamola pure qua ora su questa discussione



Ma Io non sto difendendo nessuno, maxer scherza sempre e c’è chi si infastidice, chi la prende come un gioco, qui è evidente che ti stai infastidento.
Se addirittura vuoi cancellarmi dai tuoi contatti fai pure, ma mi sembra una cosa molto infantile, stiamo parlando di vino, voglio ricordartelo...


prendo atto che per te scherzava, ora come altre volte, ottimo, buona serata


Davide ma sei la stessa persona che a fine serata hai proposto un’altra bevuta con le stesse persone ed adesso ti sei attaccato al mio giudizio su rayas, ed ora addirittura sul fatto che maxer scherza sempre ed io ho cercato di fermare questa discussione cercando di prenderla meno sul serio... io non so se ti stai rendendo conto, non sempre e per forza bisogna finire per litigare, con me questo atteggiamento non funziona.... è la quarta volta che ti scrivo che stiamo parlando di vino e mi sembra irreale che dopo una serata in cui Franco si è mostrato così disponibile con tutti utilizzando proprio il vino come veicolo di unione,tu te la stai prendendo sul personale solo perchè non la penso allo stesso modo....
Avatar utente
davidef
Messaggi: 7659
Iscritto il: 06 giu 2007 17:23
Località: Vicenza

Re: Rodanata da urlo in Littlewood house

Messaggioda davidef » 24 giu 2018 23:27

Vincenzo, su Rayas ho cercato di darti una visione proprio perché si parlava di vino e si discute assieme, discutere può non sembrare ma allarga visione e non è litigare ma approfondire, non fare confusione tra le 2 cose, mica sono il produttore :mrgreen:

sul resto non ho altro da dire, quel tizio per te scherza e va bene così, ne prendo atto, punto, non sto litigando di certo
maxer
Messaggi: 1169
Iscritto il: 10 lug 2017 10:38
Località: nordico

Re: Rodanata da urlo in Littlewood house

Messaggioda maxer » 25 giu 2018 00:04

Mo' non scherzo più !
Tizio , personaggio, poveraccio, aria alla bocca, spazio alle dita a cazzo, pronazioni ...
Ma hai sclerato ? Mi sa proprio di sì.
Credo che alla mia età ormai è sempre più raro sbagliare un' impressione su una persona, anche se non la conosco ma la leggo soltanto.
Anche se per fortuna non ti ho mai frequentato, se non ho bevuto gli ettolitri di vini divini che hai bevuto tu, se non ne ho mai discusso ai tuoi livelli celestiali, ho individuato in te la persona più arrogante e presuntuosa che frequenti questo forum (tra l' altro come "utente nascosto", chissà perché ...). Tu non discuti di vino, imponi i tuoi giudizi, facendo sembrare tutti i tuoi interlocutori degli ignoranti, inesperti, incapaci di capire, pivellini rispetto a te. Hai un "io" debordante e deforme, direi pericoloso per chi ti sta vicino nella vita.
Un consiglio da chi ha più esperienza di te (non sul vino, certo) : cerca di cambiare un po', altrimenti finirai per essere sempre più solo.

E mò riprendo a scherzare, tranquilli :wink:
carpe diem 8)
Avatar utente
davidef
Messaggi: 7659
Iscritto il: 06 giu 2007 17:23
Località: Vicenza

Re: Rodanata da urlo in Littlewood house

Messaggioda davidef » 25 giu 2018 09:51

No Maxer non ho sclerato, solo che se su una discussione di cui si parla di vino e ci si confronta tra chi lo ha bevuto interviene a gamba tesa (per scherzare ovvio, per scherzare...) un utente che non ha nulla da dire e col quale questo schema capita spesso, cosa discussa anche in privato nelle altre occasioni (ma l'utente scherzando è dimentichino...) e usa lo spazio dedicato alla bevuta organizzata da un amico per fare la morale...ecco...mi chiedo...ma questo prezioso utente, che al forum ha dato centinaia di utili contributi, recensioni, indicazioni su viaggi e su cantine e chi più ne ha ne metta, questo indispensabile frequentatore che ama scherzare...per farlo non può aprire una discussione apposita? No...perché ama scherzare...ovvio

Amico mio, io sarò anche antipatico, avrò tutti i difetti di questo mondo ed anche di più, ma parlo di vino...tu fai un'altra attività e onestamente visto come ti comporti (anche alla luce di precedenti messaggi privati) ti ho pesato e quanto detto all'inizio è esattamente ciò che penso di te, e non mi nascondo dietro al "Ma sai scherza"...quindi per favore abbandona questa discussione dove si parla di vino e di bottiglie aperte da un caro amico ed aprì una tua discussione intitolata "i grandi difetti di davidef...incluso il fatto che dal 2002 si collega con la modalità non visibile :mrgreen: ", se invece hai da discutere sui vini della serata benvenuto tra noi ed esponi i tuoi contributi, grazie della comprensione e buona giornata

Se hai problemi, come mi sembra di averti già scritto in privato tempo fa, ti mando mio cellulare e me li spieghi civilmente a voce così magari li capisco, ma non usare le discussioni altrui per scherzare, non è carino
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 6149
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: Rodanata da urlo in Littlewood house

Messaggioda zampaflex » 25 giu 2018 10:55

davidef ha scritto:
Vinos ha scritto:
littlewood ha scritto:Premesso che ringrazio tutti x essere venuti, dispiaciuto un po' per chi nn e' potuto esserci( aldo sergio e stefano) ma spero ci siano altre occasioni. Riguardo i vini in questione Vincenzo son d' accordo con te se ti riferisci all' Ermite. Vino boteriano eccessivo per certi versi e su molti lati , ma nn posso esserlo x rayas. Oggi ho finito l' ultimo goccio e me lo sono goduto sino in fondo !complesso caleidoscopico nei profumi e sapori ha fatto coppia perfetta coi tortellini in burro! 0 legno 0 pesantezze. Veramente ti invito a riprovarlo con un filo di attenzione in piu'. Poi potra' nn ossere il vino della tua vita e questo ci sta'...


per pesante intendo con poca spinta( acidità) che per me nei bianchi è fondamentale e non era nemmeno troppo sapido(salato) altra caratteristica che cerco nei vini che mi emozionano, e poi non trascuriamo il discorso prezzo per favore.


mi permetto un appunto su questi aspetti che ho estrapolato perchè secondo me sono il succo del non capire questo vino, acidità e mineralità in quel vino erano presenti eccome, ma di brutto, è il modo di esprimersi del vino e della sua materia inteso come uve impiegate che tende a dare un apporto glicerico differente mascherando le sensazioni ad una lettura veloce o non fatta sulle direttrici corrette, se non avesse avuto acidità e mineralità non lo bevevi invece stava su benissimo ed a bicchiere caldo il tratto acido spingeva ancora e la nitidezza olfattiva (sinonimo di vendemmia pure perfetta senza deviazioni pesucaloriche o frutti stracotti) andava pure in questo senso col tratto floreale sopra e iodato sotto.

quello che intendo cercare di farti capire è che non si può leggere uno Chateauneuf du Pape Blanc di grande manico come se fosse un Borgogna, lo stesso errore lo faceva Fabio ed infatti eravate in sintonia piena, questi vini vanno assaggiati avendo ben chiara la direzione delle uve e come si muovono, se ad esempio avessi avuto una quota Roussanne maggioritaria avresti avuto altra impressione ancora, non si può cercare qua l'acidità spesso scissa nelle prime fasi o verde (o da acidificazione ma qua mi fermo... :roll: ) presente in molti vini della sacra Cote (che poi spesso come questa acidità molla tutto ad un tratto si schiantano come gli ultimi 20 anni hanno in molte occasioni dimostrato), qua si va su una materia che a volte sembra trascinarsi anche il grammo di zucchero ad esempio...non sono vini facili e sopratutto non sono vini per tutti e richiedono un attimino di esperienza, quindi ci sta che a te non sia piaciuto ma ci sta pure che non ci sei entrato in sintonia perchè hai sbagliato proprio a leggerlo, questo cercavo di dirti...tutto qua

poi, ovvio, i gusti personali sono gusti personali....


Avendo partecipato di recente alla borgognata bianca di Marco e bevuto separatamente due bianchi di due zone molto diverse, ambedue molto buoni, nei giorni scorsi (Il Quartz di Domaine des Ardoisières e il Coume Gineste di Gauby, entrambi 2012), non posso che sostenere il punto di vista di Davide.
E' vero che ci costruiamo quasi tutti un "modello" del nostro vino ideale, e a quello ci atteniamo per giudicare, perché è il modello che richiama istintivamente i nostri gusti; ma è anche vero che, progredendo nel percorso, abbiamo davanti a noi la scelta se restare inchiodati al paradigma oppure provare a contestualizzare il terroir e il vitigno, e restringere la valutazione più personale su annata e mano del produttore.

Poi io non c'ero, il vostro Rayas non l'ho bevuto...non mi dispiacerebbe farlo, da quanto dite :D
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
Vinos
Messaggi: 665
Iscritto il: 09 feb 2015 23:26

Re: Rodanata da urlo in Littlewood house

Messaggioda Vinos » 25 giu 2018 11:24

Non vorrei passasse il concetto sbagliato, apprezzo ogni tipo di vino e non ho un modello, sono uno dei pochi che partecipa a tutte le degustazioni di Marco( ed ogni volta il tema è differente) e non solo, bevo sempre vini differenti( i miei amici di facebook lo sanno benissimo), qui non posto tutto e neanche li... ma se un vino come quello di rayas non mi convince non ci posso fare niente ed e la 150 volta che vi invito a riflettere sul prezzo.
Sul mercatino del forum una bottiglia di rayas bianco, o hermitage blanc di chave, puó restare invenduta anche per mesi, non succede la stessa cosa per ganevat, leflaive,ramonet, valentini, lafon, egon muller, ecc... ci sarà un motivo, forse non sono l’unico al mondo a non correre dietro a rayas blanc...
Avatar utente
davidef
Messaggi: 7659
Iscritto il: 06 giu 2007 17:23
Località: Vicenza

Re: Rodanata da urlo in Littlewood house

Messaggioda davidef » 25 giu 2018 12:07

zampaflex ha scritto:
davidef ha scritto:
Vinos ha scritto:
littlewood ha scritto:Premesso che ringrazio tutti x essere venuti, dispiaciuto un po' per chi nn e' potuto esserci( aldo sergio e stefano) ma spero ci siano altre occasioni. Riguardo i vini in questione Vincenzo son d' accordo con te se ti riferisci all' Ermite. Vino boteriano eccessivo per certi versi e su molti lati , ma nn posso esserlo x rayas. Oggi ho finito l' ultimo goccio e me lo sono goduto sino in fondo !complesso caleidoscopico nei profumi e sapori ha fatto coppia perfetta coi tortellini in burro! 0 legno 0 pesantezze. Veramente ti invito a riprovarlo con un filo di attenzione in piu'. Poi potra' nn ossere il vino della tua vita e questo ci sta'...


per pesante intendo con poca spinta( acidità) che per me nei bianchi è fondamentale e non era nemmeno troppo sapido(salato) altra caratteristica che cerco nei vini che mi emozionano, e poi non trascuriamo il discorso prezzo per favore.


mi permetto un appunto su questi aspetti che ho estrapolato perchè secondo me sono il succo del non capire questo vino, acidità e mineralità in quel vino erano presenti eccome, ma di brutto, è il modo di esprimersi del vino e della sua materia inteso come uve impiegate che tende a dare un apporto glicerico differente mascherando le sensazioni ad una lettura veloce o non fatta sulle direttrici corrette, se non avesse avuto acidità e mineralità non lo bevevi invece stava su benissimo ed a bicchiere caldo il tratto acido spingeva ancora e la nitidezza olfattiva (sinonimo di vendemmia pure perfetta senza deviazioni pesucaloriche o frutti stracotti) andava pure in questo senso col tratto floreale sopra e iodato sotto.

quello che intendo cercare di farti capire è che non si può leggere uno Chateauneuf du Pape Blanc di grande manico come se fosse un Borgogna, lo stesso errore lo faceva Fabio ed infatti eravate in sintonia piena, questi vini vanno assaggiati avendo ben chiara la direzione delle uve e come si muovono, se ad esempio avessi avuto una quota Roussanne maggioritaria avresti avuto altra impressione ancora, non si può cercare qua l'acidità spesso scissa nelle prime fasi o verde (o da acidificazione ma qua mi fermo... :roll: ) presente in molti vini della sacra Cote (che poi spesso come questa acidità molla tutto ad un tratto si schiantano come gli ultimi 20 anni hanno in molte occasioni dimostrato), qua si va su una materia che a volte sembra trascinarsi anche il grammo di zucchero ad esempio...non sono vini facili e sopratutto non sono vini per tutti e richiedono un attimino di esperienza, quindi ci sta che a te non sia piaciuto ma ci sta pure che non ci sei entrato in sintonia perchè hai sbagliato proprio a leggerlo, questo cercavo di dirti...tutto qua

poi, ovvio, i gusti personali sono gusti personali....


Avendo partecipato di recente alla borgognata bianca di Marco e bevuto separatamente due bianchi di due zone molto diverse, ambedue molto buoni, nei giorni scorsi (Il Quartz di Domaine des Ardoisières e il Coume Gineste di Gauby, entrambi 2012), non posso che sostenere il punto di vista di Davide.
E' vero che ci costruiamo quasi tutti un "modello" del nostro vino ideale, e a quello ci atteniamo per giudicare, perché è il modello che richiama istintivamente i nostri gusti; ma è anche vero che, progredendo nel percorso, abbiamo davanti a noi la scelta se restare inchiodati al paradigma oppure provare a contestualizzare il terroir e il vitigno, e restringere la valutazione più personale su annata e mano del produttore.

Poi io non c'ero, il vostro Rayas non l'ho bevuto...non mi dispiacerebbe farlo, da quanto dite :D


Grazie :wink:
Avatar utente
davidef
Messaggi: 7659
Iscritto il: 06 giu 2007 17:23
Località: Vicenza

Re: Rodanata da urlo in Littlewood house

Messaggioda davidef » 25 giu 2018 12:17

Vinos ha scritto:Non vorrei passasse il concetto sbagliato, apprezzo ogni tipo di vino e non ho un modello, sono uno dei pochi che partecipa a tutte le degustazioni di Marco( ed ogni volta il tema è differente) e non solo, bevo sempre vini differenti( i miei amici di facebook lo sanno benissimo), qui non posto tutto e neanche li... ma se un vino come quello di rayas non mi convince non ci posso fare niente ed e la 150 volta che vi invito a riflettere sul prezzo.
Sul mercatino del forum una bottiglia di rayas bianco, o hermitage blanc di chave, puó restare invenduta anche per mesi, non succede la stessa cosa per ganevat, leflaive,ramonet, valentini, lafon, egon muller, ecc... ci sarà un motivo, forse non sono l’unico al mondo a non correre dietro a rayas blanc...


Il mercatino del forum fa girare i vini speculativi, lo sai benissimo, i vini che devono essere bevuti seguono altre strade anche perché chi li beve li compra su altri canali meno speculativi

Io quando vedo usare il compra&vendi come indice di discussione di un vino ho qualche difficoltà a seguire il discorso
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 6149
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: Rodanata da urlo in Littlewood house

Messaggioda zampaflex » 25 giu 2018 12:40

Vinos ha scritto:Non vorrei passasse il concetto sbagliato, apprezzo ogni tipo di vino e non ho un modello, sono uno dei pochi che partecipa a tutte le degustazioni di Marco( ed ogni volta il tema è differente) e non solo, bevo sempre vini differenti( i miei amici di facebook lo sanno benissimo), qui non posto tutto e neanche li... ma se un vino come quello di rayas non mi convince non ci posso fare niente ed e la 150 volta che vi invito a riflettere sul prezzo.
Sul mercatino del forum una bottiglia di rayas bianco, o hermitage blanc di chave, puó restare invenduta anche per mesi, non succede la stessa cosa per ganevat, leflaive,ramonet, valentini, lafon, egon muller, ecc... ci sarà un motivo, forse non sono l’unico al mondo a non correre dietro a rayas blanc...


Dai Vincenzo, organizziamoci una bella orizzontale di bianchi "diversi", o meglio di vini diversamente bianchi :D
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
Vinos
Messaggi: 665
Iscritto il: 09 feb 2015 23:26

Re: Rodanata da urlo in Littlewood house

Messaggioda Vinos » 25 giu 2018 12:59

Luciano se po fà... a settembre/ottobre...
littlewood
Messaggi: 1227
Iscritto il: 04 mag 2010 10:32
Località: Valpollicella

Re: Rodanata da urlo in Littlewood house

Messaggioda littlewood » 25 giu 2018 15:00

Vinos ha scritto:Non vorrei passasse il concetto sbagliato, apprezzo ogni tipo di vino e non ho un modello, sono uno dei pochi che partecipa a tutte le degustazioni di Marco( ed ogni volta il tema è differente) e non solo, bevo sempre vini differenti( i miei amici di facebook lo sanno benissimo), qui non posto tutto e neanche li... ma se un vino come quello di rayas non mi convince non ci posso fare niente ed e la 150 volta che vi invito a riflettere sul prezzo.
Sul mercatino del forum una bottiglia di rayas bianco, o hermitage blanc di chave, puó restare invenduta anche per mesi, non succede la stessa cosa per ganevat, leflaive,ramonet, valentini, lafon, egon muller, ecc... ci sarà un motivo, forse non sono l’unico al mondo a non correre dietro a rayas blanc...

Vincenzo nn inoltrarti in questi confronti che poi ti fai male! Se penso a cosa costa il coche che hai appena bevuto con quello ci compri na' cassa di rayas...e se poi sul forum vanno invenduti meglio! Li prendo io!!!
Vinos
Messaggi: 665
Iscritto il: 09 feb 2015 23:26

Re: Rodanata da urlo in Littlewood house

Messaggioda Vinos » 25 giu 2018 15:49

So cosa regalarti....
Comunque il perrieres di coche l’ho pagato 4 volte penso il prezzo a cui hai comprato rayas, ma era 1000/1500 volte più buono, quindi l’ho pagato poco :-)
Devi essere contento che rayas blanc non lo compro, un concorrente in meno.....sarrebbe il mio sogno che tutto il mondo smettesse di comprare coche dury....
Ps che sia chiaro non compro neanche coche dury.... ormai è fuori dalla mia portata.... aspetto le degustazioni di Marco.... viva la figa... chiudiamo per sempre questa discussione su rayas...
maxer
Messaggi: 1169
Iscritto il: 10 lug 2017 10:38
Località: nordico

Re: Rodanata da urlo in Littlewood house

Messaggioda maxer » 25 giu 2018 16:42

Vinos ha scritto:... aspetto le degustazioni di Marco... viva la figa...

Su queste due cose non si scherza, MAI ! :lol:
carpe diem 8)
Patatasd
Messaggi: 619
Iscritto il: 23 lug 2012 11:17

Re: Rodanata da urlo in Littlewood house

Messaggioda Patatasd » 26 giu 2018 09:34

Per bere Coche Dury vi conviene andare a Canneto sull'Oglio dal Pescatore.
Secondo me allo stesso "prezzo forum" vi bevete la boccia e in più mangiate in un 3 stelle! :roll:

Torna a “Vino&Co.: polemiche e opinioni”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: BarbarEdo, eliag, FilippoR, landmax, lucastoner, Mike76, pai mei, Spectator e 14 ospiti