LE BEVUTE DI GIUGNO 2018

Uno spazio per tutti, esperti o meno, appassionati o semplicemente incuriositi dall'affascinante mondo del vino: domande, idee, opinioni...
Avatar utente
Kalosartipos
Messaggi: 12526
Iscritto il: 07 giu 2007 13:57
Località: Cremona
Contatta:

LE BEVUTE DI GIUGNO 2018

Messaggioda Kalosartipos » 01 giu 2018 07:39

Stasera ci dovrebbe essere qualcosa di interessante.. :mrgreen:
"La vita è breve e bisogna che uno se la beva tutta".
Osvaldo Soriano - "L'ora senz'ombra"
fabrizio leone
Messaggi: 562
Iscritto il: 06 giu 2012 15:00
Località: san Colombano al lambro ( MI )

Re: LE BEVUTE DI GIUGNO 2018

Messaggioda fabrizio leone » 01 giu 2018 07:56

sta sera si parte!!!!!!!!! :lol:
Avatar utente
Kalosartipos
Messaggi: 12526
Iscritto il: 07 giu 2007 13:57
Località: Cremona
Contatta:

Re: LE BEVUTE DI GIUGNO 2018

Messaggioda Kalosartipos » 01 giu 2018 16:41

fabrizio leone ha scritto:sta sera si parte!!!!!!!!! :lol:

Bottiglie refrigerate! :D :wink:
"La vita è breve e bisogna che uno se la beva tutta".
Osvaldo Soriano - "L'ora senz'ombra"
Mike76
Messaggi: 878
Iscritto il: 23 nov 2011 09:53
Località: Pontedera (PI)

Re: LE BEVUTE DI GIUGNO 2018

Messaggioda Mike76 » 01 giu 2018 21:54

Immagine

Una delicata carezza all'anima...
Avatar utente
Kalosartipos
Messaggi: 12526
Iscritto il: 07 giu 2007 13:57
Località: Cremona
Contatta:

Re: LE BEVUTE DI GIUGNO 2018

Messaggioda Kalosartipos » 01 giu 2018 23:31

Che combinazione: pure noi stappato Raveneau.. :D
"La vita è breve e bisogna che uno se la beva tutta".
Osvaldo Soriano - "L'ora senz'ombra"
Avatar utente
Kalosartipos
Messaggi: 12526
Iscritto il: 07 giu 2007 13:57
Località: Cremona
Contatta:

Re: LE BEVUTE DI GIUGNO 2018

Messaggioda Kalosartipos » 02 giu 2018 07:37

Cominciato da questo che, preso singolarmente, sarebbe già una gran bella bottiglia, in fase di apertura e ben godibile..

Immagine
"La vita è breve e bisogna che uno se la beva tutta".
Osvaldo Soriano - "L'ora senz'ombra"
Avatar utente
Kalosartipos
Messaggi: 12526
Iscritto il: 07 giu 2007 13:57
Località: Cremona
Contatta:

Re: LE BEVUTE DI GIUGNO 2018

Messaggioda Kalosartipos » 02 giu 2018 07:39

Poi arriva questo.. e fa piazza pulita :shock: ... giovanissimo, sapido, dritto, minerale, interminabile...

Immagine
"La vita è breve e bisogna che uno se la beva tutta".
Osvaldo Soriano - "L'ora senz'ombra"
Avatar utente
Kalosartipos
Messaggi: 12526
Iscritto il: 07 giu 2007 13:57
Località: Cremona
Contatta:

Re: LE BEVUTE DI GIUGNO 2018

Messaggioda Kalosartipos » 02 giu 2018 07:41

Questa ha parzialmente tradito le attese: tappo spezzato durante l'apertura, già qualche nota ossidativa, ma ancora bevibile senza troppi problemi..

Immagine
"La vita è breve e bisogna che uno se la beva tutta".
Osvaldo Soriano - "L'ora senz'ombra"
Avatar utente
Kalosartipos
Messaggi: 12526
Iscritto il: 07 giu 2007 13:57
Località: Cremona
Contatta:

Re: LE BEVUTE DI GIUGNO 2018

Messaggioda Kalosartipos » 02 giu 2018 07:42

Si era cominciato con una bolla sempre affidabile

Immagine
"La vita è breve e bisogna che uno se la beva tutta".
Osvaldo Soriano - "L'ora senz'ombra"
Avatar utente
Kalosartipos
Messaggi: 12526
Iscritto il: 07 giu 2007 13:57
Località: Cremona
Contatta:

Re: LE BEVUTE DI GIUGNO 2018

Messaggioda Kalosartipos » 02 giu 2018 07:47

E finito con due Riesling, ad accompagnare la degustazione di gorgonzola Angelo Croce..

Col tipo dolce "Panna Verde", abbiamo abbinato un Ürziger Würzgarten Kabinett 2013 di MERKELBACH.. immagine smarrita da Google Foto :evil:

Col tipo "Malghese", più intenso, abbiamo abbinato questo:

Immagine

Immagine
"La vita è breve e bisogna che uno se la beva tutta".
Osvaldo Soriano - "L'ora senz'ombra"
Avatar utente
Ludi
Messaggi: 2631
Iscritto il: 22 lug 2008 10:02
Località: Roma

Re: LE BEVUTE DI GIUGNO 2018

Messaggioda Ludi » 02 giu 2018 08:13

Kalosartipos ha scritto:Stasera ci dovrebbe essere qualcosa di interessante.. :mrgreen:


se ho ben capito il perchè, ieri molti (tra cui io) avrebbero volentieri stappato un Amaro Medicinale Giuliani N.V., seguito da Cremant "on se revoir en cinq ans" 2023.

In realtà, coincidendo la data con il compleanno di mia suocera, mi sono consolato con:
Agrapart, Complantée S.A.: semplicemente magnifico, in delicato bilico tra frutta matura, anche a bacca rossa, note di fumo e selce e sprazzi citrini. Bevuto in un battibaleno.
Karlsmuehle, Selektion Quarzitschiefer 2003: ancora incredibilmente giovane, con note idrocarburiche che a stento contengono la frutta tropicale. Non ha enorme lunghezza, ma tenuto conto che non è un top di gamma ha dato gran soddisfazione.
Domaine Coursodon, St. Joseph L'Olivaie 2006: in piena maturità, è decisamente un piccolo Hermitage, con la pasta d'oliva che dopo aerazione cede il passo alla mora in confettura, con il pepe a far da sfondo. Buono davvero.
Quinta do Vesuvio, Porto Vintage 1998: ideale accompagnamento di un Toscano Originale, con la frutta ancora in primo piano, ma sentori terziari di scatola di sigaro e cassetto della nonna in arrivo.
bisolfito
Messaggi: 228
Iscritto il: 18 dic 2010 19:36
Località: ancona

Re: LE BEVUTE DI GIUGNO 2018

Messaggioda bisolfito » 02 giu 2018 08:56

Kalosartipos ha scritto:E finito con due Riesling, ad accompagnare la degustazione di gorgonzola Angelo Croce..

Col tipo dolce "Panna Verde", abbiamo abbinato un Ürziger Würzgarten Kabinett 2013 di MERKELBACH.. immagine smarrita da Google Foto :evil:

Col tipo "Malghese", più intenso, abbiamo abbinato questo:

Immagine

Immagine



Marco, due note su quest'ultimo vino. Grazie
Avatar utente
Kalosartipos
Messaggi: 12526
Iscritto il: 07 giu 2007 13:57
Località: Cremona
Contatta:

Re: LE BEVUTE DI GIUGNO 2018

Messaggioda Kalosartipos » 02 giu 2018 11:31

bisolfito ha scritto:
Kalosartipos ha scritto:E finito con due Riesling, ad accompagnare la degustazione di gorgonzola Angelo Croce..

Col tipo dolce "Panna Verde", abbiamo abbinato un Ürziger Würzgarten Kabinett 2013 di MERKELBACH.. immagine smarrita da Google Foto :evil:

Col tipo "Malghese", più intenso, abbiamo abbinato questo:

Immagine

Immagine



Marco, due note su quest'ultimo vino. Grazie


Sicuramente un peccato averla stappata ora, ma ero curioso.. considerato che eravamo a fine serata ed era la sesta bottiglia (in quattro), mi sovviene solo frutta gialla e tropicale, con una viva acidità.. se ne hai, aspetta almeno un lustro.
"La vita è breve e bisogna che uno se la beva tutta".
Osvaldo Soriano - "L'ora senz'ombra"
Messner
Messaggi: 498
Iscritto il: 05 lug 2017 12:05
Località: Mantova

Re: LE BEVUTE DI GIUGNO 2018

Messaggioda Messner » 02 giu 2018 12:45

Visto che in queste prime battute sono state elogiate realtà fenomenali ma straniere, ritorniamo un po' nel bel paese
Dolcetto Rivella 2016: si conferma sempre il miglior dolcetto italiano, sfaccettato, fine, elegante e persistente, comincia ora ad acquistare quella nota mandorlata che lo rende irresistibile. L'alternativa al Gamay dei cugini! (ma ho un debole per il Gamay :roll: che purtroppo me lo fa preferire al dolcetto :oops: )
Barbaresco Montestefano 2014: annata molto felice in quel di Barbaresco, ma non dappertutto, attorno a Montestefano ci sono stati diversi cru che hanno beccato acquazzoni e grandinate che hanno rovinato la produzione sia a livello qualitativo che quantitativo. Qui cala leggermente la struttura complice annata mediamente più fresca, ma lo trovo molto elegante; l' equilibrio tra le componenti è già in fase di definizione . Bellissimo vino 18.50/20
Barbaresco Montestefano 2015: non è ancora stato imbottigliato ma lascia presagire una grandissima riuscita, buon equilibrio già ora, come tutti i vini di Teobaldo e praticamente in tutte le annate, non ne sbaglia una. C'è più ciccia, un po' più calore ma il tannino pur essendo da nebbiolo di razza è già molto fine e setoso, conserva una bella spina dorsale acida, sarà grande anche questo, ma non c'era neanche bisogno che lo dicessi. 18.50-18.75/20
alì65
Messaggi: 10904
Iscritto il: 08 giu 2007 15:36
Località: Parma

Re: LE BEVUTE DI GIUGNO 2018

Messaggioda alì65 » 02 giu 2018 15:13

Agrapart Les 7, piaciuto
Tarlant Bam, piciuto di più
Montevertine 99, peccato, sarebbe stato buonissimo
Monsanto Il Poggio 01, più avanti del dovuto, stanchino
Cinciano R.07, sempre una garanzia, bevuta molto appagante
Rodano Viacosta 01, finalmente si riesce a bere
Ciacci Piccolomini VPRosso 90, ottimo ma più maturo delle altre volte
Molinari 96, in grandissima forma
Percarlo 99, grande
Lisini 99, grandissimo
Mastrojanni VSd'Asino 97, grande grande
Salvioni 99, GRANDISSIMO!!!
Saracco Md'Autunno 13, immancabile
Cà d'Gal Moscato 16, piaciutino
Aulin, obbligatorio
solidi vegan, verdure, hamburger Chianina, fiorentina di Piemontese, costata di Piemontese
stamattina è stata dura..
futuro incerto...ma w la gnocca!!!
alemusci
Messaggi: 276
Iscritto il: 03 apr 2016 12:24

Re: LE BEVUTE DI GIUGNO 2018

Messaggioda alemusci » 02 giu 2018 19:58

Valpolicella Superiore, quintarelli 2009: ammetto che è il mio primo quintarelli quindi non ho riferimenti. All’inizio quasi anonimo. Col tempo si lascia un po’ andare concedendo sprazzi di grande eleganza. Mi è sembrato comunque un vino molto tecnico, poco emozionale. A quel prezzo anche no.

Es, Gianfranco fino 2013: Concentratissimo, amarena sparata, che dire se non marmellatoso? Non me lo aspettavo così, visti gli elogi che gli arrivano da più parti. Gli ho preferito di gran lunga lo Jo, da un microvigneto di negramaro a due passi dal mare.

Barbera d’alba, la romualda, Ferdinando principiano 2010: parte pirotecnico, banana (?), vaniglia, liquirizia, spezie e frutto rosso. Poi si siede e non si riprende più. Anche in bocca non mantiene particolari promesse.

Blanc de noirs les maillons, ulysse collin degorg. 2017: Un grandissimo Pinot noir di Borgogna vinificato in bianco e spumantizzato. Bellissimo vino. Amore dal primo all’ultimo sorso.
vacanze immaginarie nella nuova Cambogia, frantumano l'assalto al cielo di Parigi
supersonic76
Messaggi: 499
Iscritto il: 16 gen 2013 18:38
Località: Bologna

Re: LE BEVUTE DI GIUGNO 2018

Messaggioda supersonic76 » 03 giu 2018 12:27

alemusci ha scritto:Valpolicella Superiore, quintarelli 2009: ammetto che è il mio primo quintarelli quindi non ho riferimenti. All’inizio quasi anonimo. Col tempo si lascia un po’ andare concedendo sprazzi di grande eleganza. Mi è sembrato comunque un vino molto tecnico, poco emozionale. A quel prezzo anche no.


Stessa impressione per il 2010.
Solenne delusione
Spero davvero siano soltanto da attendere e non invece che...qualcosa sia cambiato nell'azienda
:|
Memento Audere Semper
Romagna_mia
Messaggi: 695
Iscritto il: 21 nov 2009 21:57

Re: LE BEVUTE DI GIUGNO 2018

Messaggioda Romagna_mia » 03 giu 2018 14:36

Ieri sera a cena con mia moglie da Crippa a piazza duomo bevuto Cappellano Pie Franco 2012 (in carta a 170 eur, alla faccia della speculazione :)) - davvero buono! Resta chiuso per un bel po, con naso e bocca molto sussurrati ma che fanno intravvedere una materia prima potentissima, per poi aprirsi (a meta’ bottiglia) su note di spezie e cuoio. Elegantissimo e molto pulito ed equilibrato. Ovviamente da aspettare per almeno 5-6 anni ancora ma che buono! Piu’ bevo Cappellano e piu’ mi piace
Avatar utente
Ludi
Messaggi: 2631
Iscritto il: 22 lug 2008 10:02
Località: Roma

Re: LE BEVUTE DI GIUGNO 2018

Messaggioda Ludi » 04 giu 2018 09:37

Tenuta di Fessina, Erse 2012: un buon entry level, nulla a che vedere con Musmeci e 'A Puddara, ma affilato quanto basta.
Benanti, Pietramarina 2004: ormai al culmine della sua parabola, ma ancora vitale. Non ha l'idrocarburo che spesso caratterizza questo vino, ma in compenso la salinità e le note fumè danno grande soddisfazione.
Le Vigne di Eli, Feudo di Mezzo 2007: delicato e verticale, con la rosa a farla da padrona. Molto piaciuto.
Chateau de la Maltroye, Chassagne Montrachet 1er cru Grandes Ruchottes 2007: ancora fresco, freschissimo, senza il minimo filo di ossidazione. Può essere ancora atteso qualche anno.
Chateau Simone Rosé 2009: colore, profumi, gusto: predomina nettamente il melograno, con un profilo appagante e molto intrigante.
Nicolas Potel, Chapelle Chambertin 2002: era un po' che non bevevo un grand cru di Borgogna (per i rossi non è la mia zona...). Debbo dire che la speziatura intensa e le note delicatamente animali non deludono, così come non delude la suggestione di goudron e oliva al forno che compare dopo aerazione, quasi ad evocare una parentela con i Syrah che si coltivano un paio di centinaia di km più a sud. Rimane un vino per il mio gusto poco emozionale, ma oggettivamente eccellente.
Messner
Messaggi: 498
Iscritto il: 05 lug 2017 12:05
Località: Mantova

Re: LE BEVUTE DI GIUGNO 2018

Messaggioda Messner » 04 giu 2018 16:53

Barbaresco Rabaja Cortese 2014: freschissimo, tannino ancora scomposto, bel frutto croccante, buono, ma è troppo giovane
Avatar utente
Kalosartipos
Messaggi: 12526
Iscritto il: 07 giu 2007 13:57
Località: Cremona
Contatta:

Re: LE BEVUTE DI GIUGNO 2018

Messaggioda Kalosartipos » 04 giu 2018 17:26

Attenzione: trattasi di Chassagne ROUGE!

Bottiglia che mi era stata regalata qualche anno fa e che mi sono ritrovato in mano riordinando la cantina... Pinot Noir abbastanza leggero, con ancora una discreta dose di rovere percepito.

Immagine
"La vita è breve e bisogna che uno se la beva tutta".
Osvaldo Soriano - "L'ora senz'ombra"
Spectator
Messaggi: 3619
Iscritto il: 06 giu 2007 11:36

Re: LE BEVUTE DI GIUGNO 2018

Messaggioda Spectator » 04 giu 2018 18:17

..Erta di Radda 2015,Erta di Radda.Inizio dalla fine: buono!Uno dei migliori Chianti base assaggiati quest'anno.Dopo il primo bicchiere,trasmette vigoria e gioia di bere!Al palato,tannino in bella vista ma fine,saporito;vino giustamente acido e fresco..molto invogliante;naso di frutta rossa fresca e croccante,amarena nitida, distinta; poi aromi di sottobosco..etc,etc.Boccia..liquidata in meno di 20 minuti..in due :oops: :) .Ps: colore..rosso rubino..molto luminoso.
Avatar utente
sbrega
Messaggi: 3897
Iscritto il: 03 lug 2007 14:53

Re: LE BEVUTE DI GIUGNO 2018

Messaggioda sbrega » 05 giu 2018 12:04

Messner ha scritto:Barbaresco Rabaja Cortese 2014: freschissimo, tannino ancora scomposto, bel frutto croccante, buono, ma è troppo giovane


provato anche io tempo fa... centro bocca carente... carente di frutto... acidità e poco altro
niente a che vedere con le precedenti annate.

Probabilmente una bottiglia un pò così ma mi ha deluso
Non esistono brutte donne... esiste solo poco RUM!

Abbuffino N°1

21 Giugno: IO C'ERO!
21 Giugno BIS: IO C'ERO!
21 Giugno TRIS: IO l'HO ORGANIZZATO
21 Giugno IV: IO C'ERO!
Messner
Messaggi: 498
Iscritto il: 05 lug 2017 12:05
Località: Mantova

Re: LE BEVUTE DI GIUGNO 2018

Messaggioda Messner » 06 giu 2018 20:32

Thierry Germain - Insolite 2014: la più bella interpretazione di Chenin del produttore, con un uso del legno magistrale, che
ingentilisce e non appesantisce, niente a che vedere con il Clos de l'Echelier Blanc e il Clos Romans, fin troppo appesantiti.
Iodato a dismisura, fieno, pera kaiser, agrumeto in fiore, roccia bagnata e tocco fumè irresistibile (come il Fiano con qualche anno alle spalle, soprattutto quello di Summonte: Picariello e Marsella docent). Bella morbidezza e struttura conferita dall'elevage sur lie, acidità a vagonate e PAI molto interessante. Veramente un bel prodottino, anche se Saumur è più conosciuta per il Franc che non per lo Chenin
SommelierSardo
Messaggi: 1161
Iscritto il: 26 mar 2015 20:51
Località: Pisa

Re: LE BEVUTE DI GIUGNO 2018

Messaggioda SommelierSardo » 06 giu 2018 20:47

Spectator ha scritto:..Erta di Radda 2015,Erta di Radda.Inizio dalla fine: buono!Uno dei migliori Chianti base assaggiati quest'anno.Dopo il primo bicchiere,trasmette vigoria e gioia di bere!Al palato,tannino in bella vista ma fine,saporito;vino giustamente acido e fresco..molto invogliante;naso di frutta rossa fresca e croccante,amarena nitida, distinta; poi aromi di sottobosco..etc,etc.Boccia..liquidata in meno di 20 minuti..in due :oops: :) .Ps: colore..rosso rubino..molto luminoso.


...e 2016 è anche più buono!

Torna a “Vino&Co.: polemiche e opinioni”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Bart, maxer, Nitrox e 40 ospiti