Sagrantino Montefalco

Uno spazio per tutti, esperti o meno, appassionati o semplicemente incuriositi dall'affascinante mondo del vino: domande, idee, opinioni...
mccoy
Messaggi: 51
Iscritto il: 18 apr 2018 12:25

Re: Sagrantino Montefalco

Messaggioda mccoy » 30 apr 2018 23:52

maxer ha scritto:Occhio che se inserisci "Coravin" nello spazio di ricerca generale, trovi più di un thread sull' argomento.
P.S. : vino con i funghi (freschi) ? Forse è meglio usarlo per qualche bel brasato di carne (ne mangi carne rossa ? :wink: )


Grazie maxer per il coravin, forse avevo tentato una ricerca ma probabilmente in maniera sbagliata, per cui riproverò.

Purtroppo non posso seguire il tuo suggerimento culinario in quanto, come hai ben intuito, non mangio da decenni carne rossa, che peraltro come ben sai è stata classificata come cancerogena dall'autorevole IARC. Non mangio neanche carne bianca, nè pesce.

Trovo che il vino si abbina molto bene con gli champignon sia freschi sia congelati, al forno e in padella. Il bianco sarebbe forse un utilizzo più ortodosso, ma io bevo solo rosso molto polifenolico...
maxer
Messaggi: 1622
Iscritto il: 10 lug 2017 10:38
Località: nordico

Re: Sagrantino Montefalco

Messaggioda maxer » 01 mag 2018 01:12

mccoy ha scritto:... io bevo solo rosso molto polifenolico ...

... "bevo" ... : parola grossa, suvvia
Meglio forse : "vorrei bere" ... :D

P.S. (un po' lungo): premesso che ognuno, con i suoi vizi e le sue virtù, ha il diritto di condurre liberamente la propria vita come meglio crede, quello che mi da un po' fastidio è la abitudine - mania dei vegetariani - vegani di insegnare come vivere a chi è diverso da loro.
Io non mi sono mai permesso di spingere alcuno a bere alcolici, a cibarsi di pasta o di carne rossa se non gli va: rispetto la sua libertà. Lo stesso atteggiamento però lo esigo da tutti, senza che, ad esempio, mentre sto degustando con due o tre bicchieri di Brunello la mia "famosa " chianina mi venga ricordata la sua cangeroginità , evocando orribili carcinomi mortali o rischi certi di cirrosi. A che pro ? Per diffondere un messaggio messianico ? Per bontà ? Per salvarmi da un terribile destino? Per senso di superiorità "mistico - scientifica" verso un prossimo ignorante ? Per inconscia invidia ? Per velato sadismo ?
A proposito, quando si respira camminando per strada, si deve indossare sempre una maschera antiparticolato ? Quando ci si ciba di verdure di ogni tipo, non si pensa mai di ingollare anche il loro contenuto di nanoparticelle di plastiche dovuto all' innaffiatura con acque sempre più contaminate ? Quando si beve acqua poi, meglio soprassedere ... Quando si usano smartphone, pc o semplici elettrodomestici, quando si passa o peggio si abita sotto un elettrodotto, qualche onda strana ci arriva dentro al cervello, o no ?
Ormai siamo avvolti e circondati da sostanze e situazioni "velenose", che provocano milioni di morti nel mondo.
Si facciano (e vengano opportunamente divulgate) ricerche statistiche serie anche sulla presenza nell' ambiente di centinaia (o migliaia) di queste sostanze e situazioni, anche se potrebbero sicuramente dare fastidio a tanta parte dell' industria e della politica.
Allarghiamo allora il discorso, non riducendolo solo ad un misero e conventuale problema di dieta, più o meno rigorosa.
Frase finale ad effetto :D : ma di qualcosa bisogna pur morire, non ci sono czzi ...
carpe diem 8)
zuppadilatte
Messaggi: 147
Iscritto il: 21 ago 2016 16:00
Località: Liguria

Re: Sagrantino Montefalco

Messaggioda zuppadilatte » 01 mag 2018 01:43

Maxer...ti voglio bene!
maxer
Messaggi: 1622
Iscritto il: 10 lug 2017 10:38
Località: nordico

Re: Sagrantino Montefalco

Messaggioda maxer » 01 mag 2018 01:45

zuppadilatte ha scritto:Maxer...ti voglio bene!

:wink: :D :wink:
carpe diem 8)
Mike76
Messaggi: 870
Iscritto il: 23 nov 2011 09:53
Località: Pontedera (PI)

Re: Sagrantino Montefalco

Messaggioda Mike76 » 01 mag 2018 02:38

Ma come ho fatto a non pensarci prima? Ecco perché non sono mai andato d'accordo col Sagrantino...non l'ho mai provato su un bel piatto di funghi congelati!
maxer
Messaggi: 1622
Iscritto il: 10 lug 2017 10:38
Località: nordico

Re: Sagrantino Montefalco

Messaggioda maxer » 01 mag 2018 09:06

Mike76 ha scritto:Ma come ho fatto a non pensarci prima? Ecco perché non sono mai andato d'accordo col Sagrantino...non l'ho mai provato su un bel piatto di funghi congelati!

Champignon surgelati e Sagrantino : istruzioni per l' uso.

Porre un ettogrammo (non di più, troppi potrebbero provocare fenomeni fastidiosi di reflusso esofageo) di champignon surgelati in una ciotola. Versarvi sopra 25 decilitri di Sagrantino precedentemente riscaldato alla temperatura di 29 gradi Fahrenheit: un po' di alcool evapora e fa meno male. Attendere 32 minuti, allorquando i funghi si saranno scongelati. Recuperare il Sagrantino in un bicchiere di cristallo. Spostare i funghi in una padellina di acciaio e riscaldare a fuoco lento per 12 minuti senza aggiungere sale (fa male all' apparato cardiocircolatorio) ma con 5 gocce di olio extravergine di oliva raccolto a mano (fa bene all' apparato cardiocircolatorio). Nel frattempo avrete apparecchiato l' umile desco con una tovaglia di canapa bianca, una bottiglia di vetro da un litro di acqua bollita e poi raffreddata e il bicchiere di Sagrantino. Spegnere il gas. Versare i funghi in un piatto di colore nero e dalla forma moderna (un po' di estetica aiuta sempre). Una volta impiattati i funghi in modo creativo, degustatarli molto lentamente masticando almeno 11 volte dei piccoli bocconcini, sorseggiando alternativamente acqua e pochi centilitri di Sagrantino (che nel frattempo si sarà riportato alla giusta temperatura).
Durante il pranzetto (o cenetta) ripetersi mentalmente in modo continuativo i seguenti concetti basici: "Ma quanto buoni sono gli champignon surgelati, ma che buono questo Sagrantino, ma senti che naso e bocca di fungo e sottobosco che ha, e poi i polifenoli, quanto mi fanno bene, assomiglia un po' troppo a quello che mi sto bevendo da due settimane però mi piace sempre e questo di oggi ha un gusto diverso, che bella mangiata mi sto facendo, sono sano, sarò sempre sano, alla faccia di tutti quei crapuloni avvinazzati e obesi che sono morti o moriranno a breve di cancri, tumori, ictus, infarti, cirrosi, io sì che sono fra i pochi eletti che hanno capito come si deve vivere per raggiungere l' estasi e la totale felicità ! Se continuo così, raggiungerò sicuramente l' immortalità, giuro. E domani cambio ricetta: champignon freschissimi e Sagrantino."
Sparecchiare e lavare piatto, bicchieri, pentola, ciotola e stoviglie con acqua e aceto.
Uscire e andare a fare una corsettina nel quartiere Tamburi: quanto è bella Taranto !
:mrgreen:
carpe diem 8)
Avatar utente
Ludi
Messaggi: 2617
Iscritto il: 22 lug 2008 10:02
Località: Roma

Re: Sagrantino Montefalco

Messaggioda Ludi » 01 mag 2018 09:23

mccoy ha scritto:
Purtroppo non posso seguire il tuo suggerimento culinario in quanto, come hai ben intuito, non mangio da decenni carne rossa, che peraltro come ben sai è stata classificata come cancerogena dall'autorevole IARC. Non mangio neanche carne bianca, nè pesce.

Trovo che il vino si abbina molto bene con gli champignon sia freschi sia congelati, al forno e in padella. Il bianco sarebbe forse un utilizzo più ortodosso, ma io bevo solo rosso molto polifenolico...


mi dispiace....coraggio!! :( :( :(
mccoy
Messaggi: 51
Iscritto il: 18 apr 2018 12:25

Re: Sagrantino Montefalco

Messaggioda mccoy » 01 mag 2018 09:23

Maxer, grazie per avere posto in evidenza la mia mancata sensibilità e scusa per avere sottolineato alcuni aspetti dei cibi che consumi. Se fosse stato durante un pasto non l'avrei mai fatto, ma qui nel forum, dopo il tuo prompt sulle carni rosse non mi sembrava tanto sconveniente.

Comunque: carni rosse in moderazione, specialmente se abbinate a verdure e altre fibre alimentari e possibilmente non grigliate credo si possano consumare con una relativa tranquillità.

Sul resto che dici, è tutto in parte vero. Gli attuali smartphone però emettono un campo elettromagnetico molto modesto, con un picco all'inizio del collegamento. Ho personalmente eseguito i rilievi con misuratore di campo EM. I cellulari di precedente generazione invece costituivano un campo con valori spesso al di sopra dei valori di soglia.
Ti sei dimenticato poi del riso, che concentra arsenico inorganico e di cui non si parla. Specie quello integrale, cardine dell'alimentazione macrobiotica. Io l'ho eliminato. I funghi, che consumo, possono poi concentrare radiazioni ionizzanti (particelle radioattive). Seriamente, sto pensando di munirmi di contatore geiger, anche se la maggior parte dei funghi in Italia sono di origine nazionale o provengono dalla Spagna.
mccoy
Messaggi: 51
Iscritto il: 18 apr 2018 12:25

Re: Sagrantino Montefalco

Messaggioda mccoy » 01 mag 2018 09:29

maxer ha scritto:
Mike76 ha scritto:Ma come ho fatto a non pensarci prima? Ecco perché non sono mai andato d'accordo col Sagrantino...non l'ho mai provato su un bel piatto di funghi congelati!

Champignon surgelati e Sagrantino : istruzioni per l' uso.

Porre un ettogrammo (non di più, troppi potrebbero provocare fenomeni fastidiosi di reflusso esofageo) di champignon surgelati in una ciotola...


Allora, proprio ieri sera, e senza scherzi, mi sono preparato funghi e sagrantino. Funghi freschi però, dato che avevo tempo. Scagli la prima pietra chi riesce a non mangiare mai congelati. Vi invidio se fate parte di questo gruppo.

400 gr di champignon tagliati a pezzi grandi, con ottimo olio di oliva extravergine, sale e prezzemolo, innaffiati con sagrantino montefalco (non una eccellente qualità) in ampio piatto piano e grigliati al microonde. Volevo mangiarne la metà, li ho fatti fuori tutti. Niente reflusso esofageo.

I funghi congelati, scongelati in padella con olio, aglio, prezzemolo, sale e pepe e abbondante vino, si impregnano del vino e risultano estremamente saporiti. Certo, il sagrantino si abbina benissimo a causa del forte sapore polifenolico.
maxer
Messaggi: 1622
Iscritto il: 10 lug 2017 10:38
Località: nordico

Re: Sagrantino Montefalco

Messaggioda maxer » 01 mag 2018 09:48

Io invece mi strafogo sempre di grossi e strani fungoni con la forma di una piovra, ma buonissimi anche se con un retrogusto amarognolo, che mi fornisce settimanalmente a buon prezzo un amico ucraino pusher di prodotti agricoli biologici nativo di Bernibol, no, di Vannagol, Delbozil, ah ecco, di Cernobyl. Funghi che mangio rigorosamente crudi.
Ultimamente però mia moglie è un po' preoccupata perché di notte emetto strani e continui latrati e mi illumino debolmente a intermittenza.
carpe diem 8)
maxer
Messaggi: 1622
Iscritto il: 10 lug 2017 10:38
Località: nordico

Re: Sagrantino Montefalco

Messaggioda maxer » 01 mag 2018 09:50

S T O P
carpe diem 8)
vinogodi
Messaggi: 26936
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: Sagrantino Montefalco

Messaggioda vinogodi » 02 mag 2018 08:31

mccoy ha scritto:... anche se la maggior parte dei funghi in Italia sono di origine nazionale o provengono dalla Spagna.

...bene . Dopo questa cazzata , purtroppo per tanti che leggono, il rischio di mettere nel "calderone" delle ipotesi di quanto scrivi, si allarga , mentre penso che possano, in generale , essere spunto di ottime riflessioni ... ripeto , non voglio contestare quanto scrivi in generale , anche se frutto di eccessivo allarmismo cautelativo, mi fermo alla frase in citazione... 8)
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
lucastoner
Messaggi: 240
Iscritto il: 20 giu 2009 09:59

Re: Sagrantino Montefalco

Messaggioda lucastoner » 02 mag 2018 13:52

https://www.youtube.com/watch?v=Z950N7jXFNQ
Consiglio questo spezzone di uno dei miei stand up comedian preferiti.....sul fatto che (e parliamo del 1990) Keith Richards sia vivo e vegeto e Fixx , l'inventore del jogging sia stecchito per un infarto....
Nel mentre Keith Richards sta molto meglio di me ancora oggi.... :mrgreen:

Ah....specifico che secondo me sto personaggio è un fake....però , fake o meno , qualche spunto per due risate li butta lì
Ultima modifica di lucastoner il 02 mag 2018 14:20, modificato 1 volta in totale.
Fedevarius
Messaggi: 230
Iscritto il: 24 mag 2016 14:47
Località: Firenze

Re: Sagrantino Montefalco

Messaggioda Fedevarius » 02 mag 2018 13:55

mccoy ha scritto:.... e grigliati al microonde....



un ossimoro...
"E poi se la gente sa, e la gente lo sa che sai suonare, suonare ti tocca per tutta la vita, e ti piace lasciarti ascoltare…"
mccoy
Messaggi: 51
Iscritto il: 18 apr 2018 12:25

Re: Sagrantino Montefalco

Messaggioda mccoy » 03 mag 2018 14:33

maxer ha scritto:I...
Ultimamente però mia moglie è un po' preoccupata perché di notte emetto strani e continui latrati e mi illumino debolmente a intermittenza.


Questa mi ha fatto ridere!
mccoy
Messaggi: 51
Iscritto il: 18 apr 2018 12:25

Re: Sagrantino Montefalco

Messaggioda mccoy » 03 mag 2018 14:38

vinogodi ha scritto:
mccoy ha scritto:... anche se la maggior parte dei funghi in Italia sono di origine nazionale o provengono dalla Spagna.

...bene . Dopo questa cazzata , purtroppo per tanti che leggono, il rischio di mettere nel "calderone" delle ipotesi di quanto scrivi, si allarga , mentre penso che possano, in generale , essere spunto di ottime riflessioni ... ripeto , non voglio contestare quanto scrivi in generale , anche se frutto di eccessivo allarmismo cautelativo, mi fermo alla frase in citazione... 8)


Vinogodi, sono d'accordo che potrei avere scritto una boiata, ma per lo meno dovresti correggermi fornendo relativi dettagli e fonti.
Sono interessato alla provenienza di quello che mangio. I prodotti che acquisto recano generalmente il marchio italiano, sia i freschi (Romagna), sia i congelati (prodotto italiano in genere). Ovviamente il marchio potrebbe non rispecchiare fedelmente la provenienza.
In Italia non ci sono per fortuna centrali nucleari attive, anche se sono ovviamente possibili inquinamenti provenienti da emissioni estere.
Poi, mi risulta che la Spagna sia il principale produttore di funghi in EU.

Correzioni, aggiornamenti ecc. sono benvenuti, ma purtroppo una generica critica non è utile nè a me nè agli altri lettori...
mccoy
Messaggi: 51
Iscritto il: 18 apr 2018 12:25

Re: Sagrantino Montefalco

Messaggioda mccoy » 03 mag 2018 14:41

Fedevarius ha scritto:
mccoy ha scritto:.... e grigliati al microonde....

un ossimoro...


E perchè? Il microonde contiene una funzione 'grill' che imita, tramite emissione di infrarossi, la classica grigliata alle braci. Certo non può imitarla perfettamente tantomeno l'aroma di fumo, però si parla di funzione grill o griglia.
vinogodi
Messaggi: 26936
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: Sagrantino Montefalco

Messaggioda vinogodi » 03 mag 2018 16:23

mccoy ha scritto:
vinogodi ha scritto:
mccoy ha scritto:... anche se la maggior parte dei funghi in Italia sono di origine nazionale o provengono dalla Spagna.

...bene . Dopo questa cazzata , purtroppo per tanti che leggono, il rischio di mettere nel "calderone" delle ipotesi di quanto scrivi, si allarga , mentre penso che possano, in generale , essere spunto di ottime riflessioni ... ripeto , non voglio contestare quanto scrivi in generale , anche se frutto di eccessivo allarmismo cautelativo, mi fermo alla frase in citazione... 8)


Vinogodi, sono d'accordo che potrei avere scritto una boiata, ma per lo meno dovresti correggermi fornendo relativi dettagli e fonti.
Sono interessato alla provenienza di quello che mangio. I prodotti che acquisto recano generalmente il marchio italiano, sia i freschi (Romagna), sia i congelati (prodotto italiano in genere). Ovviamente il marchio potrebbe non rispecchiare fedelmente la provenienza.
In Italia non ci sono per fortuna centrali nucleari attive, anche se sono ovviamente possibili inquinamenti provenienti da emissioni estere.
Poi, mi risulta che la Spagna sia il principale produttore di funghi in EU.

Correzioni, aggiornamenti ecc. sono benvenuti, ma purtroppo una generica critica non è utile nè a me nè agli altri lettori...
...assolutamente corretto . Solitamente suddivido le affermazioni in "argomenti di discussione" , dove esistono ipotesi di confronto dove l'opinione , in quanto opinabile, è oggetto di pura interpretazione personale. esistono poi i fatti documentabili , perché frutto di fatti oggettivi, che scaturiscono il più delle volte da esperienze specifiche personali ( di natura professionale le più attendibili) ma anche di statistiche numeriche di campioni significativi o di indagini di mercato/scientifiche/documentali serie . Venendo a noi:
Fatta la popolazione di funghi 100 :
- Funghi Silvestri 18%
- Funghi Coltivati 82%

Della prima categoria (gruppo Boletaceae soprattutto , ma anche porcinelli quali Boletus Badius e Luteus, Cantharellus Cibarius , Lactarius & C ), da centri di raccolta di prelavorazione per la trasformazione artigianale/industriale :
- Cina/Oriente 50%
- Est Europa (con i Balcani a farla da padroni) 35%
- Spagna 10%
- Italia 5%
Da ciò si esclude la piccolissima quantità , contingentata fortemente, della raccolta individuale boschiva quasi esclusivamente destinata all'utilizzo famigliare e stagionale .


Della seconda categoria ( non solo Agaricus Bisporus , per la maggior parte, ma anche Pholiota Nameko Mutabilis, Volvaria Volvacea , Pleurotus Ostreatus & C) :
- Cina 55%
- Polonia 15%
- Spagna 13%
- Olanda 12%
- Italia 5%
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
maxer
Messaggi: 1622
Iscritto il: 10 lug 2017 10:38
Località: nordico

Re: Sagrantino Montefalco

Messaggioda maxer » 03 mag 2018 17:05

vinogodi ha scritto:Della seconda categoria ( non solo Agaricus Bisporus , per la maggior parte, ma anche Pholiota Nameko Mutabilis, Volvaria Volvacea , Pleurotus Ostreatus & C) :
- Cina 55%
- Polonia 15%
- Spagna 13%
- Olanda 12%
- Italia 5%

So per certo che dal 2015 la Svezia ha raggiunto uno 0,9 % molto promettente nella produzione di Volvaria Volvacea
carpe diem 8)
Messner
Messaggi: 470
Iscritto il: 05 lug 2017 12:05
Località: Mantova

Re: Sagrantino Montefalco

Messaggioda Messner » 03 mag 2018 19:45

Migliori sagrantino Bea, Tabarrini e Antano, alla ribalta il Collenottolo di Tenuta Bellafonte, un sagrantino più docile sin da subito, tannino più levigato e meno scontroso, conservando un ottima eleganza. é un gran bel vino, lo seguo oramai dalla prima uscita ed è migliorato negli ultimi anni, pur essendo stato sin da subito una rivelazione. Non penso abbia la gittata evolutiva dei classici, ma è sicuramente approcciabile dopo 6-7 anni, cosa che non sono affatto la stragrande maggioranza. Per carità, io me lo berrei anche da botte dopo un paio d'anni, così come i barolo, ma il tannino è troppo asciugante, capisco disturbi la beva.
Avatar utente
alexer3b
Messaggi: 10505
Iscritto il: 06 giu 2007 11:45
Località: Roma

Re: Sagrantino Montefalco

Messaggioda alexer3b » 03 mag 2018 19:53

In zona si sta prendendo una giusta direzione per fortuna. Oltre ai citati Tabarrini (Campo alla Cerqua su tutti), Collenottolo di Bellafonte, Antano (anche se troppo spesso in assaggio di guida i vini non escono a fuoco), tra le aziende non citate secondo me stanno facendo molto bene Colle Ciocco e Fratelli Pardi.

Alex
Oggi, in latino...l'ha pijata ar culo. (Romano ad honorem 08-10-2008)

... a Nossiter (come ai suoi compaesani) bisognerebbe spiegare che quando avrà capito l’importanza di usare il bidet sarà sempre troppo tardi… :lol: (anonimo 07-02-2012)
mccoy
Messaggi: 51
Iscritto il: 18 apr 2018 12:25

Re: Sagrantino Montefalco

Messaggioda mccoy » 03 mag 2018 23:47

Della seconda categoria ( non solo Agaricus Bisporus , per la maggior parte, ma anche Pholiota Nameko Mutabilis, Volvaria Volvacea , Pleurotus Ostreatus & C) :
- Cina 55%
- Polonia 15%
- Spagna 13%
- Olanda 12%
- Italia 5%


Grazie per i dati, la categoria coltivati ovviamente è la più comunemente reperibile. Le conclusioni che ne traggo è che, se non è indicata chiaramente la provenienza, è meglio non acquistare. Cina: no comment, tutto può essere possibile. Polonia: troppo vicino a potenziali fonti di inquinamento radioattivo. Spagna, Olanda, Italia: OK.

Ma ripeto, sperando che il marchio 'prodotto italiano' non sia una frode, o le cassette 'Funghi di Romagna' non ospitino funghi polacchi passati per Rimini, mi sto oreintando decisamente per il prodotto domestico.
vinogodi
Messaggi: 26936
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: Sagrantino Montefalco

Messaggioda vinogodi » 04 mag 2018 09:49

mccoy ha scritto: Spagna, Olanda, Italia: OK.

...sull'Olanda ho i miei dubbi di carattere personale, perché hanno una legislazione assai meno restrittiva della nostra , relativa soprattutto alla famiglia degli champignons (Agaricus) di cui sono fra i produttori ( e/ma , soprattutto, trasformatori) , sia nella formazione dei compost di coltivazione , sia nella trasformazione , con possibilità di aumentare a dismisura la produttività in termini di resa con le pratiche (ammesse) di impregnazione di amidi e acqua , oltre che di soluzioni acide per mantenere inalterato il colore dopo trattamento termico stabilizzante ....
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
marcolanc
Messaggi: 623
Iscritto il: 19 nov 2007 17:40

Re: Sagrantino Montefalco

Messaggioda marcolanc » 04 mag 2018 12:00

Scusate se proseguo l’OT, ma, probabilmente a causa della mia incompetenza in materia, ci sono alcuni punti del discorso sui funghi che non capisco.
Al di là del fatto che non mi è chiaro il motivo per cui i funghi di nazioni che hanno centrali nucleari dovrebbero essere più pericolosi di quelli che non ne hanno (a meno che non ci si riferisca ai funghi di Chernobyl, specialità che però al mercato non mi è ancora capitato di vedere), se bisogna scegliere la provenienza in base a questa discriminante, perché non dovremmo evitare anche i funghi spagnoli, visto che mi risulta abbiano un bel numero di centrali nucleari attive? Ma non mi fiderei troppo neanche di tutte quelle nazioni che, come l’Italia, le hanno dismesse recentemente (intendo in tempi inferiori a qualche centinaia di milioni di anni, tempo di dimezzamento dell’Uranio).
Credo che se si ha la fobia della contaminazione nucleare sia meglio cercare altrove. E per altrove intendo Marte o qualcosa di simile, anche perché le radiazioni non hanno bisogno di un passaporto per sconfinare tra nazioni e le centrali nucleari francesi di Marcoule, St. Alban o Cruas (tutte poco a nord di Marsiglia), come pure quella slovena di Krsko (a poco più di 100km dal confine con l’Italia) sono praticamente nel nostro territorio.
maxer
Messaggi: 1622
Iscritto il: 10 lug 2017 10:38
Località: nordico

Re: Sagrantino Montefalco

Messaggioda maxer » 04 mag 2018 12:16

Marte ??? :shock: :shock: :shock:
E i raggi solari, senza atmosfera di schermo protettiva ? ? ?
Ahhhhhhhhhhhh :!: :!: :!:
carpe diem 8)

Torna a “Vino&Co.: polemiche e opinioni”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Alberto, quellocheaspetta e 19 ospiti