Da dove iniziare (francia)

Uno spazio per tutti, esperti o meno, appassionati o semplicemente incuriositi dall'affascinante mondo del vino: domande, idee, opinioni...
lucastoner
Messaggi: 98
Iscritto il: 20 giu 2009 09:59

Da dove iniziare (francia)

Messaggioda lucastoner » 03 gen 2018 07:59

Buongiorno signori.
Non sapevo se aprire il 3d in "richieste"...ma credo sia più generico e più adatto a questa sezione...

Vorrei cominciare ad affacciarmi ai rossi francesi, nello specifico iniziare ad assaggiare qualcosa di "pronto" e allo stesso tempo iniziare a comprare qualche bottiglia da tenere in cantina per un po' di anni.
Consigli a riguardo?
Sia per quanto riguarda i produttori "abbordabili", che per le annate e per le tipologie di vino ovviamente.

Grazie :mrgreen:
Avatar utente
Ludi
Messaggi: 2439
Iscritto il: 22 lug 2008 10:02
Località: Roma

Re: Da dove iniziare (francia)

Messaggioda Ludi » 03 gen 2018 08:59

Ciao,
domanda cui è un po' difficile dare una risposta. La Francia è un mondo, ed è veramente complicato, senza conoscere nello specifico i tuoi gusti, esserti d'aiuto.
Dacci qualche indicazione in più. Ad esempio, tra i vini italiani, quali zone prediligi?
MANUZ
Messaggi: 2020
Iscritto il: 12 ago 2008 17:47

Re: Da dove iniziare (francia)

Messaggioda MANUZ » 03 gen 2018 09:10

se posso darti un consiglio...
non avvicinarti proprio alla francia..
lo sto facendo da poco io e il male è tanto...moglie incazzata perennemente..amici che mi prendono x matto..portafogli e conto in banca che urlano come fossero la dea verde dell'assenzio e che mi ridacchiano alle spalle..

è un demone la francia...soprattutto in alcune zone..si è vero (parlo per i bianchi della borgogna nel mio caso) bianchi dal colore brillante..profumi inrensi,caleidoscopici, che vanno dalla frutta matura ed esotica, al burro, a quel naso che quando lo senti dici..ecco il bianco dove vorrei annegarmi...rinchiudetemi dentro una barrique piena di montrachet e lasciatemi li che appena finita esco da solo...basta non voglio più parlarne... che già ieri sera mentre ero a letto con la moglie lei mi parlava e io smanettavo sull'ipad alla ricerca di qualche ramonet da mettere via....e giu incazzature.. :cry: :cry:


quindi hai capito o devo spiegartelo meglio :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:

ps se qualcuno ha qualche ramontet che gli avanza mi contatti pure.. :mrgreen:
Avete bisogno di barbatelle?
Sono qui...
Avatar utente
Kalosartipos
Messaggi: 11922
Iscritto il: 07 giu 2007 13:57
Località: Cremona
Contatta:

Re: Da dove iniziare (francia)

Messaggioda Kalosartipos » 03 gen 2018 09:24

Primo passo è rivolgersi alla propria banca, chiedendo autorizzazione ad uno scoperto di c/c..
"La vita è breve e bisogna che uno se la beva tutta".
Osvaldo Soriano - "L'ora senz'ombra"
lucastoner
Messaggi: 98
Iscritto il: 20 giu 2009 09:59

Re: Da dove iniziare (francia)

Messaggioda lucastoner » 03 gen 2018 09:31

@MANUZ
Non so perchè, ma lo sospettavo :D

@Ludi
Nella poca esperienza che mi son fatto in questi anni di avvicinamento ho sviluppato un amore prevalentemente per tutta la zona alto atesina (pinot nero su tutti) e poi , suppongo sia piuttosto "banale", ma apprezzo le caratteristiche di Bolgheri e dintorni.
Ma l'idea di iniziare a conoscere qualcosa relativo alla francia, era anche per allontanarmi dalla mia comfort zone, fatta di gusti rotondi...rassicuranti...conosciuti etcetc.

@Kalosartipos
E mò sei già il secondo con sto avvertimento..... :shock:
alleg
Messaggi: 386
Iscritto il: 10 feb 2014 22:26
Località: Parma/Milano

Re: Da dove iniziare (francia)

Messaggioda alleg » 03 gen 2018 10:46

Francia è un MOLTO generica come indicazione considerando il fatto che ci sono più zone vinicole e denominazioni che in Italia!

Vuoi concentrazione? Sud ovest. Vuoi finezza? Ti direi Beaujolais (non i Nouveau). Bianchi? Loira. Qui si trovano cose interessanti senza dover contattare il direttore di banca.

N.B. Ho detto interessanti, solo raramente eccezionali.
littlewood
Messaggi: 1000
Iscritto il: 04 mag 2010 10:32
Località: Valpollicella

Re: Da dove iniziare (francia)

Messaggioda littlewood » 03 gen 2018 11:04

Direi dove star lontano. Sicuramente dalla borgogna. Ti sveni di sicuro come e' altrettanto sicuro che prederai inculate colossali! X i rossi io mi orienterei al rodano/ linguadoc roussillion! X i bianchi sicuramente loira e alsazia. Checche' se ne dica ci sono delle vere perle a prezzi umani. Ti direi anche la jura anche se qui la reperibilita' e' un po' complicata....
vinogodi
Messaggi: 25784
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: Da dove iniziare (francia)

Messaggioda vinogodi » 03 gen 2018 11:07

littlewood ha scritto:Direi dove star lontano. Sicuramente dalla borgogna. Ti sveni di sicuro come e' altrettanto sicuro che prederai inculate colossali! X i rossi io mi orienterei al rodano/ linguadoc roussillion! X i bianchi sicuramente loira e alsazia. Checche' se ne dica ci sono delle vere perle a prezzi umani. Ti direi anche la jura anche se qui la reperibilita' e' un po' complicata....
...quoto "quasi" in toto...perché aggiungerei Bordeaux (salvo Premiers e qualche deuxieme , si trova robba davvero buona a prezzi da ... Bolgheri 8)
PS: Borgogna non disdegnerei, se vuoi grandi Pinot Noir o Chardonnay comunque inimitabili a prezzi "quasi" ok , anzi ... chiaramente aree limitrofe a quelle monstre non avvicinabili ... 8)
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
littlewood
Messaggi: 1000
Iscritto il: 04 mag 2010 10:32
Località: Valpollicella

Re: Da dove iniziare (francia)

Messaggioda littlewood » 03 gen 2018 11:15

Giusto marco! Avevo saltato bordeaux dove trovi ottimi vini ( il primo che mi viene in mente Sociando) a prezzi un quarto di un sassicaia.
lucastoner
Messaggi: 98
Iscritto il: 20 giu 2009 09:59

Re: Da dove iniziare (francia)

Messaggioda lucastoner » 03 gen 2018 11:39

Ecco, direi che state centrando la questione...ovvero: non affrontare ,sia per costi, sia per mia carenza di competenza, i mostri sacri, e puntare a zone e produttori da bordeaux in giù.
Mi chiedevo se bottiglie di denominazioni bordeaux (medòc , saint estephe)che trovi sui siti a 30/40€ , valgan la pena o convenga salire comunque di livello anche solo per iniziare.
Mike76
Messaggi: 803
Iscritto il: 23 nov 2011 09:53
Località: Pontedera (PI)

Re: Da dove iniziare (francia)

Messaggioda Mike76 » 03 gen 2018 11:50

Vabbè, dai...se hai già la curiosità su Bordeux e Borgogna, sarà inevitabile farsi un po' male...potete indirizzarlo anche in Jura o in Roussillon, ma tanto lì andrà a cascare prima o poi.
Su bordeaux dovresti cascar bene...allarga un pochino la fascia da 30-40 fino a 50-60 e prendi cose buonissime. Prediligi qualcosa con qualche anno sulle spallle (una decina) se lo trovi, rispetto a roba cara e giovane, che ha bisogno di tempo.
Per la borgogna bianca, se rimani in Chablis (e per ora te lo consiglio), c'è roba buona anche sotto i 20 €. Chiaramente dopo ti verrà voglia di salire, ma rimanendo in Chablis non dovresti farti troppo male.
Dai un'occhiata su Vinatis...
littlewood
Messaggi: 1000
Iscritto il: 04 mag 2010 10:32
Località: Valpollicella

Re: Da dove iniziare (francia)

Messaggioda littlewood » 03 gen 2018 12:32

Mike76 ha scritto:Vabbè, dai...se hai già la curiosità su Bordeux e Borgogna, sarà inevitabile farsi un po' male...potete indirizzarlo anche in Jura o in Roussillon, ma tanto lì andrà a cascare prima o poi.
Su bordeaux dovresti cascar bene...allarga un pochino la fascia da 30-40 fino a 50-60 e prendi cose buonissime. Prediligi qualcosa con qualche anno sulle spallle (una decina) se lo trovi, rispetto a roba cara e giovane, che ha bisogno di tempo.
Per la borgogna bianca, se rimani in Chablis (e per ora te lo consiglio), c'è roba buona anche sotto i 20 €. Chiaramente dopo ti verrà voglia di salire, ma rimanendo in Chablis non dovresti farti troppo male.
Dai un'occhiata su Vinatis...

E no amico mio! Mica x forza in borgogna bisogna finire! Io ho 5000 bt e la borgogna e' lo 0,01%! Si puo' sopravvivere benissimo senza sai... :D
vinogodi
Messaggi: 25784
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: Da dove iniziare (francia)

Messaggioda vinogodi » 03 gen 2018 13:05

littlewood ha scritto:
Mike76 ha scritto:Vabbè, dai...se hai già la curiosità su Bordeux e Borgogna, sarà inevitabile farsi un po' male...potete indirizzarlo anche in Jura o in Roussillon, ma tanto lì andrà a cascare prima o poi.
Su bordeaux dovresti cascar bene...allarga un pochino la fascia da 30-40 fino a 50-60 e prendi cose buonissime. Prediligi qualcosa con qualche anno sulle spallle (una decina) se lo trovi, rispetto a roba cara e giovane, che ha bisogno di tempo.
Per la borgogna bianca, se rimani in Chablis (e per ora te lo consiglio), c'è roba buona anche sotto i 20 €. Chiaramente dopo ti verrà voglia di salire, ma rimanendo in Chablis non dovresti farti troppo male.
Dai un'occhiata su Vinatis...

E no amico mio! Mica x forza in borgogna bisogna finire! Io ho 5000 bt e la borgogna e' lo 0,01%! Si puo' sopravvivere benissimo senza sai... :D
... però devi convenire che se si parla di Chardonnay , al mondo , al prezzo di Chablis , Auxey Duresse, Pernand Vergelesses ( i premiers Clos Berthet, Sous Frétille e Le Clos du village sono normalmente deliziosi) , Macon Verzé .... c'è pochino assai ... e salvo l'Auxey Duresse di Domaine D'Auvenay , i prezzi sono quelli di Chardonnay friulani oppure piemontesi oppure trento-altoatesini...
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
littlewood
Messaggi: 1000
Iscritto il: 04 mag 2010 10:32
Località: Valpollicella

Re: Da dove iniziare (francia)

Messaggioda littlewood » 03 gen 2018 13:15

vinogodi ha scritto:
littlewood ha scritto:
Mike76 ha scritto:Vabbè, dai...se hai già la curiosità su Bordeux e Borgogna, sarà inevitabile farsi un po' male...potete indirizzarlo anche in Jura o in Roussillon, ma tanto lì andrà a cascare prima o poi.
Su bordeaux dovresti cascar bene...allarga un pochino la fascia da 30-40 fino a 50-60 e prendi cose buonissime. Prediligi qualcosa con qualche anno sulle spallle (una decina) se lo trovi, rispetto a roba cara e giovane, che ha bisogno di tempo.
Per la borgogna bianca, se rimani in Chablis (e per ora te lo consiglio), c'è roba buona anche sotto i 20 €. Chiaramente dopo ti verrà voglia di salire, ma rimanendo in Chablis non dovresti farti troppo male.
Dai un'occhiata su Vinatis...

E no amico mio! Mica x forza in borgogna bisogna finire! Io ho 5000 bt e la borgogna e' lo 0,01%! Si puo' sopravvivere benissimo senza sai... :D
... però devi convenire che se si parla di Chardonnay , al mondo , al prezzo di Chablis , Auxey Duresse, Pernand Vergelesses ( i premiers Clos Berthet, Sous Frétille e Le Clos du village sono normalmente deliziosi) , Macon Verzé .... c'è pochino assai ... e salvo l'Auxey Duresse di Domaine D'Auvenay , i prezzi sono quelli di Chardonnay friulani oppure piemontesi oppure trento-altoatesini...

Certo! Vini buoni anche molto buoni..ma se cerchi un po' di emozione...hai! hai!!
marcolanc
Messaggi: 503
Iscritto il: 19 nov 2007 17:40

Re: Da dove iniziare (francia)

Messaggioda marcolanc » 03 gen 2018 14:13

C’è stato un periodo in cui, preso dalla malattia per la Borgogna, non compravo praticamente altro. Sinceramente, non ho mai approfondito Bordeaux, a parte qualche sporadica bevuta di grandi nomi, mentre non è mai scoccata la scintilla per i vini del sud della Francia, pur avendoci provato, per cui ho continuato a spendere tanto (almeno per le mie tasche) sempre e solo in Borgogna (oltre ovviamente allo Champagne). Non che sia “guarito” (mi sono arrivate 9 bottiglie di vini di Borgogna anche pochi minuti fa...), ma ammetto che, soprattutto per quanto riguarda i rossi, sono tornato a comprare molto in Italia. E mi rendo conto che:
1)ci sono tantissimi produttori e tantissime denominazioni da scoprire ogni giorno, dalla Val d’Aosta alla Sicilia, passando praticamente per tutte le regioni italiane e spendendo molto spesso infinitamente meno di quanto si spenda in Francia;
2)per quanto riguarda i rossi, sulla fascia di prezzo 10/30 (ma direi anche 40) euro, è molto difficile trovare (almeno comprando dall’Italia) vini borgognoni all’altezza dei nostri.
Sono convinto che loro abbiano più eccellenze di noi, che paghi una fortuna (ci si scandalizza del migliaio di euro per Monfortino 2010, ma quanti vini ci sono in Francia ben oltre quella valutazione?), ma sui “pesi medi” rossi abbiamo tantissimo da dire. Sui bianchi, purtroppo, a mio avviso non ce n’è: certo, non posso bere Ramonet tutti i giorni, per cui mi rifugio anche in qualche fiano, verdicchio e via dicendo (compresi i misconosciuti bianchi romagnoli), ma, volendo alzare un pochino l’asticella, oltre confine si trovano cose fantastiche, che io in Italia non ho mai trovato.

Concludendo, trovo logico che ciascuno provi un po’ tutto quello da cui è attirato (tra l’altro, la Borgogna per me va ben al di là di quanto si trova nel bicchiere e la recente opera enciclopedica di Armando Castagno lo spiega molto bene, per cui se ci si avvicina seriamente è molto facile innamorarsene incurabilmente), ma resto dell’idea che, a causa di una speculazione mondiale, sia diventata una zona in cui ci si comincia a divertire quasi unicamente (e purtroppo non sempre) spendendo un bel po’ di soldi. Nel caso si sia decisi ad affrontare la (bellissima) fatica, io partirei proprio dal libro di Castagno: non si potrà bere (e dubito che sia piacevole anche da mangiare), ma racconta molto bene la Côte d’Or, compresa un’ampia sezione sulle annate (che in una zona tanto settentrionale spesso sono determinanti) e dà tante dritte anche sui produttori da provare. Poi passerei a qualche serata sul tema, condotta da chi conosce bene l’argomento: lo stesso Castagno ne fa per tutta Italia, ma ci sono tanti altri in giro (per esempio, dalle mie parti, in Romagna, ho seguito con piacere diverse serate di Falcone). Infine, dopo essermi fatto un’idea più chiara, arriverei all’acquisto un po’ più mirato di bottiglie.

NB: non sono un P.R. di Castagno o di Falcone... :D
littlewood
Messaggi: 1000
Iscritto il: 04 mag 2010 10:32
Località: Valpollicella

Re: Da dove iniziare (francia)

Messaggioda littlewood » 03 gen 2018 14:22

Io direi che un' altro grande straordinario conoscitore della Terra Promessa ( x voi.....) e' Filippo Volpi in quel di arezzo
Avatar utente
andrea
Messaggi: 7746
Iscritto il: 06 giu 2007 11:38
Località: Bassa Brianza

Re: Da dove iniziare (francia)

Messaggioda andrea » 03 gen 2018 14:24

Ecco, il miglior consiglio che chiunque ti possa dare è non cominciare comprando vini ma bevendoli. Si conosce anche un sacco di gente!
Ti amo Licia!!!
mangè mangè nu sèi chi ve mangià

Spedisco entro 5 giorni lavorativi, sempre che riesca a trovare i vini nel casino della mia cantina
Messner
Messaggi: 196
Iscritto il: 05 lug 2017 12:05
Località: Mantova

Re: Da dove iniziare (francia)

Messaggioda Messner » 03 gen 2018 15:18

Una zona molto interessante in francia che salva il portafoglio è il Beaujolais, ovviamente parlando di Cru, i nouveau non sono così interessanti (Morgon e Moulin a Vent su tutti, sono indubbiamente i più longevi ed eleganti, diciamo più vicini al cugino Pinot Noir, ma sono interessanti anche i cru Fleurie e Chenas). Per citare qualche nome Louis Claude Desvignes, Daniel Bouland, Paul Janin e Jean Marc Burgaud

La Loira è eccezionale per i bianchi, Sauvignon Blanc e Chenin trovano la loro massima espressione in questa zona.
Alphonse Mellot e Vincent Pinard ottimi produttori di Sauvignon, Domaine de Belliviere fa Chenin molto buoni, da provare anche gli Chenin di Thierry Germain, anche se vengono fatti in una zona in cui l'uva che si esprime al meglio è il Franc, sto parlando di Saumur Champigny. Da provare di conseguenza anche le sue selezioni di Cabernet Franc però con qualche anno sulle spalle, da giovani sono troppo chiusi e indecifrabili.

Nel Rodano ci sono prodotti molto interessanti sia a Nord che a Sud, mi sento di consigliare Vincent Paris per i Cornas e Yahn Chave per il Crozes Hermitage (Hermitage e Cote Rotie lasciamoli stare che costano troppo)

Languedoc-Roussilon è pieno di produttori interessanti, c'è un thread abbastanza recente in cui si citano moltissimi produttori di valore
lucastoner
Messaggi: 98
Iscritto il: 20 giu 2009 09:59

Re: Da dove iniziare (francia)

Messaggioda lucastoner » 03 gen 2018 15:40

........li mort...ehm...acciderbolina.....
Ho già abbastanza materiale per avviare le pratiche del divorzio :twisted:
Mike76
Messaggi: 803
Iscritto il: 23 nov 2011 09:53
Località: Pontedera (PI)

Re: Da dove iniziare (francia)

Messaggioda Mike76 » 03 gen 2018 16:25

littlewood ha scritto:E no amico mio! Mica x forza in borgogna bisogna finire! Io ho 5000 bt e la borgogna e' lo 0,01%! Si puo' sopravvivere benissimo senza sai... :D


Se per questo si sopravvive anche senza fica, ma alla lunga ci si imbruttisce...
Tornando alla borgogna, mica ho consigliato Montrachet (anche perché per consigliarne bisogna berne, quindi qui meglio rivolgersi altrove), ma solo degli onesti Chablis, che per bere dello Chardonnay senza svenarsi sono l'ideale.
Anche nella Liora si beve benissimo con cifre giuste, sempre parlando di bianchi.
Per i rossi guarderei altrove, sicuramente non in borgogna. Rodano e bordeaux in primis, ma qui va a gusti.
littlewood
Messaggi: 1000
Iscritto il: 04 mag 2010 10:32
Località: Valpollicella

Re: Da dove iniziare (francia)

Messaggioda littlewood » 03 gen 2018 16:49

Mike76 ha scritto:
littlewood ha scritto:E no amico mio! Mica x forza in borgogna bisogna finire! Io ho 5000 bt e la borgogna e' lo 0,01%! Si puo' sopravvivere benissimo senza sai... :D


Se per questo si sopravvive anche senza fica, ma alla lunga ci si imbruttisce...
Tornando alla borgogna, mica ho consigliato Montrachet (anche perché per consigliarne bisogna berne, quindi qui meglio rivolgersi altrove), ma solo degli onesti Chablis, che per bere dello Chardonnay senza svenarsi sono l'ideale.
Anche nella Liora si beve benissimo con cifre giuste, sempre parlando di bianchi.
Per i rossi guarderei altrove, sicuramente non in borgogna. Rodano e bordeaux in primis, ma qui va a gusti.

E no! Senza quella propio no! :lol:
lucastoner
Messaggi: 98
Iscritto il: 20 giu 2009 09:59

Re: Da dove iniziare (francia)

Messaggioda lucastoner » 03 gen 2018 18:29

Ho dato un'occhiata a Vinatis , è c'è davvero un bel range tra cui scegliere.
A breve faccio i primi acquisti per iniziar a ber qualcosa e vediam cosa ne salta fuori.
markov
Messaggi: 153
Iscritto il: 16 ott 2009 00:34
Località: Padova

Re: Da dove iniziare (francia)

Messaggioda markov » 03 gen 2018 20:44

Per Bordeaux puoi vedere qui:

viewtopic.php?f=13&t=165516

qui per la Borgogna:

viewtopic.php?f=13&t=178362
Avatar utente
Ludi
Messaggi: 2439
Iscritto il: 22 lug 2008 10:02
Località: Roma

Re: Da dove iniziare (francia)

Messaggioda Ludi » 03 gen 2018 22:48

lucastoner ha scritto:
@Ludi
Nella poca esperienza che mi son fatto in questi anni di avvicinamento ho sviluppato un amore prevalentemente per tutta la zona alto atesina (pinot nero su tutti) e poi , suppongo sia piuttosto "banale", ma apprezzo le caratteristiche di Bolgheri e dintorni.
Ma l'idea di iniziare a conoscere qualcosa relativo alla francia, era anche per allontanarmi dalla mia comfort zone, fatta di gusti rotondi...rassicuranti...conosciuti etcetc.



se ti piace il PN, sin troppo facile indirizzarti alla Borgogna, e sin troppo scontato dirti che ti sveneresti. Per Bolgheri, stesso discorso con Bordeaux....
Ti do quindi consigli un po' diversi: cerca di indagare su zone "minori". Il Jura può essere (mutatis mutandis) una alternativa interessante alla Borgogna, il Sud Ovest a Bordeaux. Vini che per me hanno in generale un eccellente rapporto qualità prezzo sono poi gli Alsaziani: spesso sublimi, ma tranne alcuni casi eclatanti (tipo Clos St. Hune) non eccessivamente cari. Stesso discorso per la Loira, se almeno inizialmente ti tieni lontano da Clos Rougeard, da Vatan e da Dagueneau. Parti da qui, sii curioso e di mente aperta, e vedrai che avrai gran belle soddisfazioni.
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 5775
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: Da dove iniziare (francia)

Messaggioda zampaflex » 03 gen 2018 22:57

Mike76 ha scritto:
littlewood ha scritto:E no amico mio! Mica x forza in borgogna bisogna finire! Io ho 5000 bt e la borgogna e' lo 0,01%! Si puo' sopravvivere benissimo senza sai... :D


Se per questo si sopravvive anche senza fica, ma alla lunga ci si imbruttisce...
Tornando alla borgogna, mica ho consigliato Montrachet (anche perché per consigliarne bisogna berne, quindi qui meglio rivolgersi altrove), ma solo degli onesti Chablis, che per bere dello Chardonnay senza svenarsi sono l'ideale.
Anche nella Liora si beve benissimo con cifre giuste, sempre parlando di bianchi.
Per i rossi guarderei altrove, sicuramente non in borgogna. Rodano e bordeaux in primis, ma qui va a gusti.

Per bere chardonnay escludendo la borgogna principale , piuttosto che chablis allora vado in jura.
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita

Torna a “Vino&Co.: polemiche e opinioni”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 6 ospiti