rossi in frigo

Uno spazio per tutti, esperti o meno, appassionati o semplicemente incuriositi dall'affascinante mondo del vino: domande, idee, opinioni...
merlotto85
Messaggi: 32
Iscritto il: 07 mar 2017 15:18
Località: Firenze

rossi in frigo

Messaggioda merlotto85 » 11 ott 2017 10:25

volevo chiedere ai più esperti , una volta aperta una bottiglia di rosso , es un barolo o un barbaresco , quindi vini con gradazioni alcoliche piu alte, è meglio conservarle in frigo o in una cantinetta a 15-16 gradi, max due giorni , comporta delle differenze ?
landmax
Messaggi: 757
Iscritto il: 13 set 2013 17:49

Re: rossi in frigo

Messaggioda landmax » 11 ott 2017 10:35

merlotto85 ha scritto:volevo chiedere ai più esperti , una volta aperta una bottiglia di rosso , es un barolo o un barbaresco , quindi vini con gradazioni alcoliche piu alte, è meglio conservarle in frigo o in una cantinetta a 15-16 gradi, max due giorni , comporta delle differenze ?


Se ne hai la possibilità, cantinetta a 15-16 gradi tutta la vita.

Poi se parliamo di un paio di giorni forse non rovini irrimediabilmente il vino neppure tenendolo in frigo, ma io eviterei (piuttosto tienilo a temperatura ambiente max 20/22° e gli dai una "rinfrescata" per 15/20 minuti in frigo prima di berlo).
gpetrus
Messaggi: 2027
Iscritto il: 21 ott 2009 17:41
Località: Trieste

Re: rossi in frigo

Messaggioda gpetrus » 11 ott 2017 10:52

merlotto85 ha scritto:volevo chiedere ai più esperti , una volta aperta una bottiglia di rosso , es un barolo o un barbaresco , quindi vini con gradazioni alcoliche piu alte, è meglio conservarle in frigo o in una cantinetta a 15-16 gradi, max due giorni , comporta delle differenze ?

in questo periodo anche se lo tieni in casa aperto x 1-2 gg non succede nulla , a meno che tu non abbia una casa con 25 gradi fissi :D
vinogodi
Messaggi: 25466
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: rossi in frigo

Messaggioda vinogodi » 11 ott 2017 11:16

...una volta aperta una bottiglia e non finita? C'è solo una maniera: metterla , e conservarla, a -18° ... 8)
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
merlotto85
Messaggi: 32
Iscritto il: 07 mar 2017 15:18
Località: Firenze

Re: rossi in frigo

Messaggioda merlotto85 » 11 ott 2017 11:31

landmax ha scritto:
merlotto85 ha scritto:volevo chiedere ai più esperti , una volta aperta una bottiglia di rosso , es un barolo o un barbaresco , quindi vini con gradazioni alcoliche piu alte, è meglio conservarle in frigo o in una cantinetta a 15-16 gradi, max due giorni , comporta delle differenze ?


Se ne hai la possibilità, cantinetta a 15-16 gradi tutta la vita.

Poi se parliamo di un paio di giorni forse non rovini irrimediabilmente il vino neppure tenendolo in frigo, ma io eviterei (piuttosto tienilo a temperatura ambiente max 20/22° e gli dai una "rinfrescata" per 15/20 minuti in frigo prima di berlo).


grazie del consiglio , io ho sempre rimesso le bott nella cantinetta, ma ultimamente avevo notato che una bott aveva perso, rispetto ad una messa in frigo, ma forse nn c entra nulla , magari era il vino
maxer
Messaggi: 148
Iscritto il: 10 lug 2017 10:38
Località: nordico

Re: rossi in frigo

Messaggioda maxer » 11 ott 2017 12:20

Dipende dal vino contenuto.
Mia moglie assaggia una quantità quasi da degustazione, per cui se apro una bottiglia con lei e non volendomela ogni volta bermela tutta io ( :shock: ) preferisco lasciarla in un locale buio e a temperatura piuttosto bassina e poi finirla al pasto successivo o al massimo entro un giorno.
Spesso il vino mantiene abbastanza le sue caratteristiche. E poi più è un vino "vivo" e meglio è.
carpe diem 8)
gbaenergiaeco10
Messaggi: 999
Iscritto il: 24 feb 2015 20:07

Re: rossi in frigo

Messaggioda gbaenergiaeco10 » 11 ott 2017 14:43

maxer ha scritto:Dipende dal vino contenuto.


concordo..mi ricordo di aver assaggiato questa primavera in cantina da rivella una 2009 che era aperta da una settimana e l'ho trovata stratosferica..di certo per un vino meno strutturato la tenuta non sarà mai questa..

io dopo averle stappate le lascio in taverna, temperatura dai 10 ai 22 gradi a seconda della stagione..d'estate invece le metto in frigo..però considera che con le alte temperature difficilmente si stappano baroli e barbareschi..un lambrusco, un chianti neonato, una barbera fruttona sono vini che si possono godere anche da freschi
Lorenzo
maxer
Messaggi: 148
Iscritto il: 10 lug 2017 10:38
Località: nordico

Re: rossi in frigo

Messaggioda maxer » 11 ott 2017 15:19

E, guarda caso, Teobaldo fa SOLO vini "vivi" !
carpe diem 8)
Avatar utente
FiloBianco
Messaggi: 391
Iscritto il: 18 giu 2007 21:39
Località: Pescheria Claudio, Milano

Re: rossi in frigo

Messaggioda FiloBianco » 11 ott 2017 15:27

E' una questione di chimica di base. Senza coinvolgere enologi non e' difficile capire come processi di ossidazione (e conseguente acetificazione) si sviluppino molto piu' velocemente a temperature maggiori. Aggiungo che la funzione non e' lineare ma convessa e accelerata dalla presenza di ossigeno in bottiglia.

La tua domanda equivale sostanzialmente a chiedere se si conservano meglio i vini a 5 gradi o 20 gradi (dico chiusi e in cantina). Ci sono mille papers sull'argomento ma per farla facile:

http://www.wineperspective.com/how-temp ... ine-aging/

The first two columns in the Table show the temperature change, and the third and fourth columns show the increase in the rate of aging associated with each temperature change based on LOW and HIGH energy barriers. For example, the first row shows a temperature change of 55°F to 59°F with a calculated increase in the rate of aging of 1.2 times assuming a LOW energy barrier and an increase of 1.5 times assuming a HIGH energy barrier. One can conclude from these calculations that the increase in the rate of aging for a temperature change of 55°F to 59°F is between 1.2 and 1.5 times. This means that if your cellar is at 59°F instead of 55°F, your wine ages 1.2 to 1.5 times faster than if it were at 55°F.

As the data in the Table show, going from 55°F to 73°F, an increase in temperature of 18°F(10°C), doubles the rate of a reaction if it has a LOW energy barrier. If the reaction has a HIGH energy barrier, the rate of the reaction increases by a factor of eight for this temperature difference. Translated, this means if your cellar is at 73°F instead of 55°F, your wine ages 2.1 to 8.0 times faster than if it were at 55°F. Thus, 3 years at 73°F is equivalent to between 6.3 and 24 years of aging at 55°F. These differences are very significant.

It gets worse as the temperature difference increases. As seen in the TABLE, a change from 55°F to 91°F increases the rate 56 times for reactions with HIGH energy barriers and 4.1 times for reactions with LOW energy barriers. So if your storage is at 91°F instead of 55°F, your wine ages 4.1 to 56 times faster than if it were stored at 55°F. One month of aging at 91°F is equivalent to between 4 months and 18 years of aging at 55°F. As stated earlier, the “true” situation probably closer to the 18 year end of the range. These calculations show that higher temperatures markedly speed up the aging process and result in maturation of a wine over a very short time.
"Il "cavaliere Jedi" del provincialismo: Obi-Wan-Gnurànt." D. Cernilli
DipWSET, MW Wannabe
ITB = In two businesses. I have a conflict of interest when discussing Barolo/Barbaresco and Prosecco
maxer
Messaggi: 148
Iscritto il: 10 lug 2017 10:38
Località: nordico

Re: rossi in frigo

Messaggioda maxer » 11 ott 2017 15:54

Non so l'inglese ! :oops: :mrgreen: :oops:
67 anni buttati ...
carpe diem 8)
gbaenergiaeco10
Messaggi: 999
Iscritto il: 24 feb 2015 20:07

Re: rossi in frigo

Messaggioda gbaenergiaeco10 » 11 ott 2017 16:08

maxer ha scritto:Non so l'inglese ! :oops: :mrgreen: :oops:
67 anni buttati ...


67?? speriamo di arrivarci a quell'età, qua si rischia la cirrosi epatica a 31 :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:
Lorenzo
mikmanc
Messaggi: 49
Iscritto il: 01 nov 2016 17:22

Re: rossi in frigo

Messaggioda mikmanc » 11 ott 2017 16:10

comunque riguardo la conservazione del vino aperto, dal lavoro sopra si conlude che "As a final thought, and in keeping with the discussion above, be sure to store your opened bottle of wine in the refrigerator.", ovvero "una volta aperta, mettete la bottiglia in frigo. certo poi si legge pure che "Red wine can be poured in a glass and allowed to slowly warm before consumption or put in a microwave oven for 15-20 seconds.". Questa non la traduco che magari a qualcuno prende un colpo :D
gbaenergiaeco10
Messaggi: 999
Iscritto il: 24 feb 2015 20:07

Re: rossi in frigo

Messaggioda gbaenergiaeco10 » 11 ott 2017 16:20

mikmanc ha scritto:comunque riguardo la conservazione del vino aperto, dal lavoro sopra si conlude che "As a final thought, and in keeping with the discussion above, be sure to store your opened bottle of wine in the refrigerator.", ovvero "una volta aperta, mettete la bottiglia in frigo. certo poi si legge pure che "Red wine can be poured in a glass and allowed to slowly warm before consumption or put in a microwave oven for 15-20 seconds.". Questa non la traduco che magari a qualcuno prende un colpo :D


basta la parola microwave a far venire un infarto :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:
Lorenzo
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 5504
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: rossi in frigo

Messaggioda zampaflex » 11 ott 2017 16:21

FiloBianco ha scritto:E' una questione di chimica di base. Senza coinvolgere enologi non e' difficile capire come processi di ossidazione (e conseguente acetificazione) si sviluppino molto piu' velocemente a temperature maggiori. Aggiungo che la funzione non e' lineare ma convessa e accelerata dalla presenza di ossigeno in bottiglia.

La tua domanda equivale sostanzialmente a chiedere se si conservano meglio i vini a 5 gradi o 20 gradi (dico chiusi e in cantina). Ci sono mille papers sull'argomento ma per farla facile:

http://www.wineperspective.com/how-temp ... ine-aging/

The first two columns in the Table show the temperature change, and the third and fourth columns show the increase in the rate of aging associated with each temperature change based on LOW and HIGH energy barriers. For example, the first row shows a temperature change of 55°F to 59°F with a calculated increase in the rate of aging of 1.2 times assuming a LOW energy barrier and an increase of 1.5 times assuming a HIGH energy barrier. One can conclude from these calculations that the increase in the rate of aging for a temperature change of 55°F to 59°F is between 1.2 and 1.5 times. This means that if your cellar is at 59°F instead of 55°F, your wine ages 1.2 to 1.5 times faster than if it were at 55°F.

As the data in the Table show, going from 55°F to 73°F, an increase in temperature of 18°F(10°C), doubles the rate of a reaction if it has a LOW energy barrier. If the reaction has a HIGH energy barrier, the rate of the reaction increases by a factor of eight for this temperature difference. Translated, this means if your cellar is at 73°F instead of 55°F, your wine ages 2.1 to 8.0 times faster than if it were at 55°F. Thus, 3 years at 73°F is equivalent to between 6.3 and 24 years of aging at 55°F. These differences are very significant.

It gets worse as the temperature difference increases. As seen in the TABLE, a change from 55°F to 91°F increases the rate 56 times for reactions with HIGH energy barriers and 4.1 times for reactions with LOW energy barriers. So if your storage is at 91°F instead of 55°F, your wine ages 4.1 to 56 times faster than if it were stored at 55°F. One month of aging at 91°F is equivalent to between 4 months and 18 years of aging at 55°F. As stated earlier, the “true” situation probably closer to the 18 year end of the range. These calculations show that higher temperatures markedly speed up the aging process and result in maturation of a wine over a very short time.


Insomma, la maturazione segue una curva esponenziale al crescere della temperatura...
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
miccel
Messaggi: 488
Iscritto il: 10 mar 2014 20:29

Re: rossi in frigo

Messaggioda miccel » 11 ott 2017 16:43

FiloBianco ha scritto:E' una questione di chimica di base. Senza coinvolgere enologi non e' difficile capire come processi di ossidazione (e conseguente acetificazione) si sviluppino molto piu' velocemente a temperature maggiori. Aggiungo che la funzione non e' lineare ma convessa e accelerata dalla presenza di ossigeno in bottiglia.

La tua domanda equivale sostanzialmente a chiedere se si conservano meglio i vini a 5 gradi o 20 gradi (dico chiusi e in cantina). Ci sono mille papers sull'argomento ma per farla facile:

http://www.wineperspective.com/how-temp ... ine-aging/

The first two columns in the Table show the temperature change, and the third and fourth columns show the increase in the rate of aging associated with each temperature change based on LOW and HIGH energy barriers. For example, the first row shows a temperature change of 55°F to 59°F with a calculated increase in the rate of aging of 1.2 times assuming a LOW energy barrier and an increase of 1.5 times assuming a HIGH energy barrier. One can conclude from these calculations that the increase in the rate of aging for a temperature change of 55°F to 59°F is between 1.2 and 1.5 times. This means that if your cellar is at 59°F instead of 55°F, your wine ages 1.2 to 1.5 times faster than if it were at 55°F.

As the data in the Table show, going from 55°F to 73°F, an increase in temperature of 18°F(10°C), doubles the rate of a reaction if it has a LOW energy barrier. If the reaction has a HIGH energy barrier, the rate of the reaction increases by a factor of eight for this temperature difference. Translated, this means if your cellar is at 73°F instead of 55°F, your wine ages 2.1 to 8.0 times faster than if it were at 55°F. Thus, 3 years at 73°F is equivalent to between 6.3 and 24 years of aging at 55°F. These differences are very significant.

It gets worse as the temperature difference increases. As seen in the TABLE, a change from 55°F to 91°F increases the rate 56 times for reactions with HIGH energy barriers and 4.1 times for reactions with LOW energy barriers. So if your storage is at 91°F instead of 55°F, your wine ages 4.1 to 56 times faster than if it were stored at 55°F. One month of aging at 91°F is equivalent to between 4 months and 18 years of aging at 55°F. As stated earlier, the “true” situation probably closer to the 18 year end of the range. These calculations show that higher temperatures markedly speed up the aging process and result in maturation of a wine over a very short time.

Molto interessante, ma non ho capito la variabile energy barrier low/high. Forse un mio limite con l'inglese. Da cosa dipenderebbe?
maxer
Messaggi: 148
Iscritto il: 10 lug 2017 10:38
Località: nordico

Re: rossi in frigo

Messaggioda maxer » 11 ott 2017 18:57

Questa la so !
"barriera di bassa/alta energia"
:lol: :mrgreen: :lol:
Chiarissimo no ?
carpe diem 8)
maxer
Messaggi: 148
Iscritto il: 10 lug 2017 10:38
Località: nordico

Re: rossi in frigo

Messaggioda maxer » 11 ott 2017 19:09

maxer ha scritto:Questa la so !
"barriera di bassa/alta energia"
:lol: :mrgreen: :lol:
Chiarissimo no ?

A proposito, ho una bottiglia di Barolo Rinaldi 2013 aperta a pranzo. Ho capito che? prima di finirla, la devo mettere in un microwave per 15/20 secondi. In orizzontale o in verticale ?
:lol: :mrgreen: :lol:
carpe diem 8)
Nitrox
Messaggi: 163
Iscritto il: 21 mar 2014 21:45

Re: rossi in frigo

Messaggioda Nitrox » 11 ott 2017 21:09

maxer ha scritto:
maxer ha scritto:Questa la so !
"barriera di bassa/alta energia"
:lol: :mrgreen: :lol:
Chiarissimo no ?

A proposito, ho una bottiglia di Barolo Rinaldi 2013 aperta a pranzo. Ho capito che? prima di finirla, la devo mettere in un microwave per 15/20 secondi. In orizzontale o in verticale ?
:lol: :mrgreen: :lol:


Ecco ad esempio non aprirei mai un Barolo del 2013 !! Qui l’errore è di base .
Alessio
Messaggi: 62
Iscritto il: 03 gen 2008 16:55

Re: rossi in frigo

Messaggioda Alessio » 12 ott 2017 09:59

Io il Bicchiere di Barolo lo scaldo solo al barbecue! Su certe regole non transigo!
SommelierSardo
Messaggi: 1012
Iscritto il: 26 mar 2015 20:51
Località: Pisa

Re: rossi in frigo

Messaggioda SommelierSardo » 12 ott 2017 16:18

maxer ha scritto:
maxer ha scritto:Questa la so !
"barriera di bassa/alta energia"
:lol: :mrgreen: :lol:
Chiarissimo no ?

A proposito, ho una bottiglia di Barolo Rinaldi 2013 aperta a pranzo. Ho capito che? prima di finirla, la devo mettere in un microwave per 15/20 secondi. In orizzontale o in verticale ?
:lol: :mrgreen: :lol:


...vendila sul Compra & Vendi... anche ammezzata qualcuno te la compra! :roll: :mrgreen:

Torna a “Vino&Co.: polemiche e opinioni”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: agamennone, george7179, maxer, symbolic, Travolta, Ziliovino e 26 ospiti