Presentazione Guida Doctor Wine - Milano

Uno spazio per tutti, esperti o meno, appassionati o semplicemente incuriositi dall'affascinante mondo del vino: domande, idee, opinioni...
alleg
Messaggi: 465
Iscritto il: 10 feb 2014 22:26
Località: Parma/Milano

Re: Presentazione Guida Doctor Wine - Milano

Messaggioda alleg » 02 ott 2017 14:31

emigrato ha scritto:
gp ha scritto:
alleg ha scritto:Planeta... Babba bia che legnaia...
(...)
Querciabella: buon chianti, per il batar vale il discorso Planeta....

Tra i 297 facci(o)ni della guida, c'è una piccola quota di premi davvero retrò, assegnata a "must" degli anni '90 che ormai la maggioranza della critica ha rinnegato, senza aspettare che il gallo cantasse...

ma anche Querciabella?
Ho provato solo il chianti 2014 ma mi era piaciuto molto, poi naturalmente non so il resto della gamma.


Chianti piaciuto, Camartina non ci ho capito molto... Batar cedro e vaniglia a palla
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 6553
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: Presentazione Guida Doctor Wine - Milano

Messaggioda zampaflex » 02 ott 2017 14:36

gbaenergiaeco10 ha scritto:Skerk, Malvasia e ograde, vini che mi convincono sempre, spettacoloso il naso di fiori e lavanda dell'ograde..vini precoci in chiusura, ma grande beva e coerenza


Dopo avere provato i suoi vini ad almeno tre manifestazioni, e bevuti poi con calma più avanti, mi pare di potere affermare che una volta in bottiglia partono sparati e poi, col tempo, si siedono e si affievoliscono. Peccato perché Sandi ha una mano molto felice, e vorrei essere smentito.
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
gp
Messaggi: 2636
Iscritto il: 22 apr 2008 11:39

Re: Presentazione Guida Doctor Wine - Milano

Messaggioda gp » 02 ott 2017 14:37

alleg ha scritto:
emigrato ha scritto:
gp ha scritto:
alleg ha scritto:Planeta... Babba bia che legnaia...
(...)
Querciabella: buon chianti, per il batar vale il discorso Planeta....

Tra i 297 facci(o)ni della guida, c'è una piccola quota di premi davvero retrò, assegnata a "must" degli anni '90 che ormai la maggioranza della critica ha rinnegato, senza aspettare che il gallo cantasse...

ma anche Querciabella?
Ho provato solo il chianti 2014 ma mi era piaciuto molto, poi naturalmente non so il resto della gamma.


Chianti piaciuto, Camartina non ci ho capito molto... Batar cedro e vaniglia a palla

Infatti, il mio riferimento era chiaramente al Batàr, sorta di Supertuscan in bianco.
gp
Avatar utente
Alberto
Messaggi: 10663
Iscritto il: 06 giu 2007 13:59
Località: Graticolato Romano (noto anche come Centuriazione)

Re: Presentazione Guida Doctor Wine - Milano

Messaggioda Alberto » 02 ott 2017 15:15

alleg ha scritto:Zidarchic

Quelli con l'etichetta disegnata da Chiara Ferragni? :wink: :mrgreen:
Signora Libertà, Signorina Fantasia
così preziosa come il vino
così gratis come la tristezza...

F. De Andrè
giandriolo
Messaggi: 178
Iscritto il: 22 feb 2016 19:07
Località: Triveneto

Re: Presentazione Guida Doctor Wine - Milano

Messaggioda giandriolo » 02 ott 2017 16:06

zampaflex ha scritto:
gbaenergiaeco10 ha scritto:Skerk, Malvasia e ograde, vini che mi convincono sempre, spettacoloso il naso di fiori e lavanda dell'ograde..vini precoci in chiusura, ma grande beva e coerenza


Dopo avere provato i suoi vini ad almeno tre manifestazioni, e bevuti poi con calma più avanti, mi pare di potere affermare che una volta in bottiglia partono sparati e poi, col tempo, si siedono e si affievoliscono. Peccato perché Sandi ha una mano molto felice, e vorrei essere smentito.


Bevuto di recente Ograde 2012, comprato all'uscita.
Sarò forse di parte, l'impressione era che fosse tutt'altro che seduto o affievolito, l'ho trovato straripante, una spremuta di agrumi e fiori, tanto da farmi pensare di aver aspettato troppo poco.
Diverso con annate 2013 - 2014, soprattutto quest'ultima, molto deludente per quanto mi riguarda, come molti altri in regione (vedi Kante).
Ho provato un po' di 2015 in giro e conto di fare scorta :mrgreen:
Wine improves with age. The older I get, the better I like it.
alleg
Messaggi: 465
Iscritto il: 10 feb 2014 22:26
Località: Parma/Milano

Re: Presentazione Guida Doctor Wine - Milano

Messaggioda alleg » 02 ott 2017 16:08

Alberto ha scritto:
alleg ha scritto:Zidarchic

Quelli con l'etichetta disegnata da Chiara Ferragni? :wink: :mrgreen:

Corretto, ero un po' di corsa
Avatar utente
Raido
Messaggi: 91
Iscritto il: 29 nov 2016 15:19
Località: Torino

Re: Presentazione Guida Doctor Wine - Milano

Messaggioda Raido » 04 ott 2017 12:21

Riporto una curiosità.
Ho confrontato i voti in centesimi che ho dato, a caldo, ai vini che ho assaggiato alla degustazione con quelli della guida di DW.
Mi immaginavo che il niubbo di turno (io) desse voti irrealmente o entusiaticamente alti mentre la guida, ragionata, ponderata, fosse un po' piu' rigorosa. L'esatto contrario... i miei 86-88 corrispondono a 90-91 in guida e i miei 90-92 a 94-96 :shock: :)
Avatar utente
RussianMind
Messaggi: 66
Iscritto il: 03 ago 2018 12:13

Re: Presentazione Guida Doctor Wine - Milano

Messaggioda RussianMind » 20 set 2018 12:02

Ripesco per dire:


Immagine

la guida essenziale di Cernilli Dr Wine

E' proprio vero che l'essenziale è invisibile agli occhi, perché non c'è
gp
Messaggi: 2636
Iscritto il: 22 apr 2008 11:39

Re: Presentazione Guida Doctor Wine - Milano

Messaggioda gp » 20 set 2018 12:49

RussianMind ha scritto:la guida essenziale di Cernilli Dr Wine

E' proprio vero che l'essenziale è invisibile agli occhi, perché non c'è

Qualche volta less is more, ma il più delle volte less is less (si chiama tautologia).
Questa guida è un esempio emblematico del secondo tipo.
gp
Avatar utente
RussianMind
Messaggi: 66
Iscritto il: 03 ago 2018 12:13

Re: Presentazione Guida Doctor Wine - Milano

Messaggioda RussianMind » 20 set 2018 12:53

Però c'è D'Alema
vinogodi
Messaggi: 26916
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: Presentazione Guida Doctor Wine - Milano

Messaggioda vinogodi » 20 set 2018 13:00

RussianMind ha scritto:Ripesco per dire:


Immagine

la guida essenziale di Cernilli Dr Wine

E' proprio vero che l'essenziale è invisibile agli occhi, perché non c'è
non è l' elenco dei vini in guida ma chibha aderito al banco d' assaggio a Milano.
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
Avatar utente
RussianMind
Messaggi: 66
Iscritto il: 03 ago 2018 12:13

Re: Presentazione Guida Doctor Wine - Milano

Messaggioda RussianMind » 20 set 2018 13:05

non è l' elenco dei vini in guida ma chibha aderito al banco d' assaggio a Milano.

eh ma non è che ti invitano se non sei in guida... per il banco d'assaggio devi avere un punteggio alto
billo
Messaggi: 140
Iscritto il: 17 apr 2009 09:21

Re: Presentazione Guida Doctor Wine - Milano

Messaggioda billo » 13 ott 2018 11:38

da alleg » 27 set 2017 16:27
Qualcuno, oltre ai collaboratori della guida stessa, partecipa alla degustazione?

Io :)

Ciao
Alessandro
billo
Messaggi: 140
Iscritto il: 17 apr 2009 09:21

Re: Presentazione Guida Doctor Wine - Milano

Messaggioda billo » 13 ott 2018 11:39

da alleg » 27 set 2017 16:27
Qualcuno, oltre ai collaboratori della guida stessa, partecipa alla degustazione?

Io :)

Ciao
Alessandro
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 6553
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: Presentazione Guida Doctor Wine - Milano

Messaggioda zampaflex » 13 ott 2018 12:38

Ci sarò anche io, un po' di bocce interessanti le intravedo chiaramente, a scorrere l'elenco.
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
Avatar utente
Chrüterchraft
Messaggi: 151
Iscritto il: 15 set 2015 19:39
Località: Bottmingen

Re: Presentazione Guida Doctor Wine - Milano

Messaggioda Chrüterchraft » 13 ott 2018 12:53

PER CARITA'!!!
"PIÚ BUIO CHE A MEZZANOTTE NON VIENE" -XMAS- T.®
pipinello
Messaggi: 497
Iscritto il: 28 apr 2009 16:27

Re: Presentazione Guida Doctor Wine - Milano

Messaggioda pipinello » 13 ott 2018 13:01

Ci sono nomi interessanti ed altri francamente imbarazzanti (se parliamo di qualità top, se parliamo di fatturati è un altro paio di maniche).
Avatar utente
Chrüterchraft
Messaggi: 151
Iscritto il: 15 set 2015 19:39
Località: Bottmingen

Re: Presentazione Guida Doctor Wine - Milano

Messaggioda Chrüterchraft » 14 ott 2018 09:58

IL TRICHECO NON HA FATTO UN GRAN BENE AL VINO !
"PIÚ BUIO CHE A MEZZANOTTE NON VIENE" -XMAS- T.®
Avatar utente
tenente Drogo 2
Messaggi: 450
Iscritto il: 24 nov 2017 18:03

Re: Presentazione Guida Doctor Wine - Milano

Messaggioda tenente Drogo 2 » 14 ott 2018 18:29

[list=][/list]
Chrüterchraft ha scritto:PER CARITA'!!!


se ne farà una ragione
I comunisti mi trattavano da fascista, i fascisti da comunista.
Tutto questo ha aiutato il film.
(Sam Fuller, a proposito di "The Steel Helmet")
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 6553
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: Presentazione Guida Doctor Wine - Milano

Messaggioda zampaflex » 15 ott 2018 23:04

Piccola lista dei vini che mi sono piaciuti dal piuttosto in su

Cuomo - Fiorduva 2016 boono
Montevetrano 2016 già abbastanza agile, bella presenza
Lini 910 - Metodo Classico Rosso 2006 slurp, grande agilità e complessità #KudosToVinogodi (hashtag obbligatorio :D )
Ca' del Bosco - Annamaria Clementi 2008 devo ammettere che la prima metà del passaggio in bocca vale una sufficienza piena, peccato il finale sbracante sul miele. Potrebbe migliorare con altri anni in bottiglia? Boh. Per ora, costa tanto.
Tenuta di Fiorano - sia il Bianco 2016 che il Rosso 2013, aiutati forse anche dalle annate, mi sono sembrati ottimi vini.
Negri - Sforzato 5 stelle 2015 beh, la quantità c'era, la qualità anche, ma il tutto si ferma a qualche passo dall'optimum e non dà l'impressione di poterci mai arrivare. Anche qui, ragionare sul costo (65) che peraltro rispetto alla riserva Castel Chiuro 2009 (65, abnorme), sembra ancora ragionevole.
Bucci - Villa Bucci riserva 2016 bono assai, comprare
Felici - Cantico della Figura 2015 come già detto, mi sembrava gli mancasse qualcosa. Mi ricordo un 2010 spaziale, questo non lo era. Prendere sulla fiducia.
Garofoli - Podium 2016 e Serra Fiorese 2014. Comprare, eccome! E anche il Grosso Agontano non era niente male.
Ca' Viola - Barolo Sottocastello 2013 mi è piaciuto abbastanza, devo dire.
Castello di Gabiano - Rumino 2015 mix di grignolino e barbera, annata ottima, il risultato è un vino divertente ma con qualche carta da giocarsi. Uno dei motivi per cui si va a queste manifestazioni, c'è la possibilità di pescare un jolly a rischio zero.
Cogno - Barolo Ravera 2014 non da strapparsi i capelli ma piuttosto buono per l'annata.
Negro - Roero Sudisfà 2015 e così colmo anche questa lacuna, avendo sempre girato al largo dal Roero. Buono, solare, non profondo ma con una sua ragione d'essere
Olim Bauda - Barbera La Villa 2017 e Nizza 2015 due bei vini, diversi nello stile (fruttato contro eleganza) e piacevoli entrambi.
Lessona - San Sebastiano allo Zoppo 2010 dei tre presenti il meno accreditato ma il vincitore per chiarezza di esposizione.
Chiaromonte - riserva 2013 da vigne prefillosseriche, un pazzesco bombardone che espone 17,5° ma li nasconde tutti. Chapeau.
Setteponti - Vigne dell'Impero 2015 non ho voluto assaggiare Oreno, e sono stato attratto da questa etichetta. Vigne di Sangio di 80 anni, che entravano prima nel blend (ora Oreno è solo bituriche). Bel vino, davvero.
Caprili - BdM riserva Adalberto 2012 ecco, potrebbe essere uno dei pochi 12 riserva a salvarsi.
Casanova di Neri - Tenuta Nuova 2013 da non disprezzare. Cerretalto non provato perché la calca mi dava fastidio.
Macchiole - Paleo 2015 di sicuro avvenire, ora è ancora nella fase frutto vanigliato.
Rocca delle Macie - CC GS Sergio Zingarelli 2014 buono, ma un po' di diluizione la reca.
Volpaia - CCR Coltassala 2015 decisamente più pimpante
Monte del Frà - non so che diavolo ho provato della linea Lena di Mezzo, non ho segnato bene, ma so che era 2013 ed era buono.
Ultima modifica di zampaflex il 16 ott 2018 09:03, modificato 1 volta in totale.
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
Avatar utente
Alberto
Messaggi: 10663
Iscritto il: 06 giu 2007 13:59
Località: Graticolato Romano (noto anche come Centuriazione)

Re: Presentazione Guida Doctor Wine - Milano

Messaggioda Alberto » 16 ott 2018 07:21

zampaflex ha scritto:Setteponti - Vigne dell'Impero 2015 non ho voluto assaggiare Orma, e sono stato attratto da questa etichetta. Vigne di Sangio di 80 anni, che entravano prima nel blend (ora Orma è solo bituriche). Bel vino, davvero.

Mi sa che è Oreno, LuciEno. :wink:
Signora Libertà, Signorina Fantasia
così preziosa come il vino
così gratis come la tristezza...

F. De Andrè
maxer
Messaggi: 1604
Iscritto il: 10 lug 2017 10:38
Località: nordico

Re: Presentazione Guida Doctor Wine - Milano

Messaggioda maxer » 16 ott 2018 07:49

Alberto ha scritto:
zampaflex ha scritto:Setteponti - Vigne dell'Impero 2015 non ho voluto assaggiare Orma, e sono stato attratto da questa etichetta. Vigne di Sangio di 80 anni, che entravano prima nel blend (ora Orma è solo bituriche). Bel vino, davvero.

Mi sa che è Oreno, LuciEno. :wink:

Alberto, il correttore di boccia ..... :wink:
carpe diem 8)
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 6553
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: Presentazione Guida Doctor Wine - Milano

Messaggioda zampaflex » 16 ott 2018 09:02

Alberto ha scritto:
zampaflex ha scritto:Setteponti - Vigne dell'Impero 2015 non ho voluto assaggiare Orma, e sono stato attratto da questa etichetta. Vigne di Sangio di 80 anni, che entravano prima nel blend (ora Orma è solo bituriche). Bel vino, davvero.

Mi sa che è Oreno, LuciEno. :wink:


Posso sempre contare sul mio fedele proto :D
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
Avatar utente
Raido
Messaggi: 91
Iscritto il: 29 nov 2016 15:19
Località: Torino

Re: Presentazione Guida Doctor Wine - Milano

Messaggioda Raido » 16 ott 2018 12:16

zampaflex ha scritto:Piccola lista dei vini che mi sono piaciuti dal piuttosto in su

Casanova di Neri - Tenuta Nuova 2013 da non disprezzare. Cerretalto non provato perché la calca mi dava fastidio.


Ho avuto modo di assaggiare il Cerretalto in un momento di zero calca, bel frutto, tannino elegante ma bello sgargiante. Poi ho buttato un occhio al prezzo (da guida) che sarebbe quasi il doppio del Sassicaia, elamadonna! :D
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 6553
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: Presentazione Guida Doctor Wine - Milano

Messaggioda zampaflex » 16 ott 2018 12:46

Raido ha scritto:
zampaflex ha scritto:Piccola lista dei vini che mi sono piaciuti dal piuttosto in su

Casanova di Neri - Tenuta Nuova 2013 da non disprezzare. Cerretalto non provato perché la calca mi dava fastidio.


Ho avuto modo di assaggiare il Cerretalto in un momento di zero calca, bel frutto, tannino elegante ma bello sgargiante. Poi ho buttato un occhio al prezzo (da guida) che sarebbe quasi il doppio del Sassicaia, elamadonna! :D


Brunello + barrique tendenzialmente mi fa ribrezzo, e in passato la mano era pesante. Poi il costo...magari me lo ritrovo alla presentazione AIS di sabato.
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita

Torna a “Vino&Co.: polemiche e opinioni”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: littlewood, Mike76, vinnae e 28 ospiti