LANGA QUASI TOP

Uno spazio per tutti, esperti o meno, appassionati o semplicemente incuriositi dall'affascinante mondo del vino: domande, idee, opinioni...
Avatar utente
arnaldo
Messaggi: 8154
Iscritto il: 07 giu 2007 08:21
Località: Bassano del Grappa

Re: LANGA QUASI TOP

Messaggioda arnaldo » 15 set 2017 22:03

Sei un sadicone!!!
follow my tasting notes and pics on http://instagram.com/ARNALDO2262/
paolo7505
Messaggi: 1596
Iscritto il: 14 giu 2007 12:33
Località: parma

Re: LANGA QUASI TOP

Messaggioda paolo7505 » 15 set 2017 22:09

davidef ha scritto:
Palma ha scritto:
davidef ha scritto:Bene, stanno uscendo idee anche fuori dall'abituale seminato su cui riflettere

Su Cavallotto concordo, in flessione

Sandrone son curioso di risentirlo perché è una vita che non bevo cose sue recenti

Voerzio nessuno lo bada più? Clerico ?

Come vedete i vini nuovi di Conterno Fantino?

La lsita degli orrori' :mrgreen:
Mettili assieme I Gaja questi, quando vuoi fare dispetto a qualcuno :lol:


non fare il Somaro :mrgreen: , sai che abbiamo sempre un appuntamento per uno dei Cru di Gaja 1998 :mrgreen:


Ma proprio un 1998?? :?
Ma che ti ha fatto di male povero Fabrizio... :lol:
Quindici contro quindici, e una palla ovale. Non c'è bisogno d'altro, neanche dell'arbitro.

Ci arrabbiamo se vinciamo senza stile. E non prendiamo neppure in considerazione l'eventualità di perdere.
Josh Kronfeld (All Black)
ZEL WINE
Messaggi: 6336
Iscritto il: 06 giu 2007 16:36

Re: LANGA QUASI TOP

Messaggioda ZEL WINE » 15 set 2017 22:15

davidef ha scritto:
ZEL WINE ha scritto:
arnaldo ha scritto:
gpetrus ha scritto:Voerzio, ormai completamente fuori prezzo. Negli ultimi anni ha introdotto nell'affinamento un mix tra barrique e botte grande abbandonando le sole barrique nuove. È rimasto però quel tannino troppo aggressivo che si placa, in parte, dopo almeno 20 anni. Insomma mi bevo, con calma, quelle che ho in cantina (fino al 2006) e poi finita lì... Se penso che costa forse più di un Cascina Francia...


Voerzio fa dei vini meravigliosi che si avvicinano ai 200 euro ormai......ed è questa l' unica pecca.....ma sui vini non si discute...sono molto buoni.......


Quali sono?


Ce ne sono tranquillo, sia del periodo preconcentrazione (i 1993 fantastici) e pure del periodo recente, mai avuto delusioni eccetto un 2004 stranamente stanco ma una bottiglia non fa testo

Dai, non facciamo il discorso solo ConternoGiacosaRoagna

Io sono tranquillo che non ci sono
fama di loro il mondo esser non lassa;
misericordia e giustizia li sdegna:
non ragioniam di lor, ma guarda e passa.
Avatar utente
davidef
Messaggi: 7456
Iscritto il: 06 giu 2007 17:23
Località: Vicenza

Re: LANGA QUASI TOP

Messaggioda davidef » 15 set 2017 22:43

ZEL WINE ha scritto:
davidef ha scritto:
ZEL WINE ha scritto:
arnaldo ha scritto:
gpetrus ha scritto:Voerzio, ormai completamente fuori prezzo. Negli ultimi anni ha introdotto nell'affinamento un mix tra barrique e botte grande abbandonando le sole barrique nuove. È rimasto però quel tannino troppo aggressivo che si placa, in parte, dopo almeno 20 anni. Insomma mi bevo, con calma, quelle che ho in cantina (fino al 2006) e poi finita lì... Se penso che costa forse più di un Cascina Francia...


Voerzio fa dei vini meravigliosi che si avvicinano ai 200 euro ormai......ed è questa l' unica pecca.....ma sui vini non si discute...sono molto buoni.......


Quali sono?


Ce ne sono tranquillo, sia del periodo preconcentrazione (i 1993 fantastici) e pure del periodo recente, mai avuto delusioni eccetto un 2004 stranamente stanco ma una bottiglia non fa testo

Dai, non facciamo il discorso solo ConternoGiacosaRoagna

Io sono tranquillo che non ci sono


Va bene, io sono tranquillo che ci sono :mrgreen:

Come si fa ? :mrgreen:
Avatar utente
davidef
Messaggi: 7456
Iscritto il: 06 giu 2007 17:23
Località: Vicenza

Re: LANGA QUASI TOP

Messaggioda davidef » 15 set 2017 22:43

paolo7505 ha scritto:
davidef ha scritto:
Palma ha scritto:
davidef ha scritto:Bene, stanno uscendo idee anche fuori dall'abituale seminato su cui riflettere

Su Cavallotto concordo, in flessione

Sandrone son curioso di risentirlo perché è una vita che non bevo cose sue recenti

Voerzio nessuno lo bada più? Clerico ?

Come vedete i vini nuovi di Conterno Fantino?

La lsita degli orrori' :mrgreen:
Mettili assieme I Gaja questi, quando vuoi fare dispetto a qualcuno :lol:


non fare il Somaro :mrgreen: , sai che abbiamo sempre un appuntamento per uno dei Cru di Gaja 1998 :mrgreen:


Ma proprio un 1998?? :?
Ma che ti ha fatto di male povero Fabrizio... :lol:


Vecchio discorso :mrgreen:
Avatar utente
vinotec
Messaggi: 24912
Iscritto il: 09 giu 2007 14:19
Località: BRISIGHELLA
Contatta:

Re: LANGA QUASI TOP

Messaggioda vinotec » 16 set 2017 05:55

davidef ha scritto:
paolo7505 ha scritto:
davidef ha scritto:
Palma ha scritto:
davidef ha scritto:Bene, stanno uscendo idee anche fuori dall'abituale seminato su cui riflettere

Su Cavallotto concordo, in flessione

Sandrone son curioso di risentirlo perché è una vita che non bevo cose sue recenti

Voerzio nessuno lo bada più? Clerico ?

Come vedete i vini nuovi di Conterno Fantino?

La lsita degli orrori' :mrgreen:
Mettili assieme I Gaja questi, quando vuoi fare dispetto a qualcuno :lol:


non fare il Somaro :mrgreen: , sai che abbiamo sempre un appuntamento per uno dei Cru di Gaja 1998 :mrgreen:


Ma proprio un 1998?? :?
Ma che ti ha fatto di male povero Fabrizio... :lol:


Vecchio discorso :mrgreen:

...il 98 non mi sembrava una pessima annata per i sorì di Gaja... :roll:
UBI MAIOR, MINOR CESSAT !
Avatar utente
davidef
Messaggi: 7456
Iscritto il: 06 giu 2007 17:23
Località: Vicenza

Re: LANGA QUASI TOP

Messaggioda davidef » 16 set 2017 09:54

vinotec ha scritto:
davidef ha scritto:
paolo7505 ha scritto:
davidef ha scritto:
Palma ha scritto:La lsita degli orrori' :mrgreen:
Mettili assieme I Gaja questi, quando vuoi fare dispetto a qualcuno :lol:


non fare il Somaro :mrgreen: , sai che abbiamo sempre un appuntamento per uno dei Cru di Gaja 1998 :mrgreen:


Ma proprio un 1998?? :?
Ma che ti ha fatto di male povero Fabrizio... :lol:


Vecchio discorso :mrgreen:

...il 98 non mi sembrava una pessima annata per i sorì di Gaja... :roll:


Manco a me , infatti mi ero ripromesso di stapparne una assieme per capire cosa non piacesse :)
gbaenergiaeco10
Messaggi: 1003
Iscritto il: 24 feb 2015 20:07

Re: LANGA QUASI TOP

Messaggioda gbaenergiaeco10 » 16 set 2017 14:17

Ragazzi ma di boasso che ne pensate? Ho bevuto giusto adesso il suo margheria 11..non mi è sembrato tanto banale..
Lorenzo
paolo7505
Messaggi: 1596
Iscritto il: 14 giu 2007 12:33
Località: parma

Re: LANGA QUASI TOP

Messaggioda paolo7505 » 17 set 2017 14:01

davidef ha scritto:
vinotec ha scritto:...il 98 non mi sembrava una pessima annata per i sorì di Gaja... :roll:


Manco a me , infatti mi ero ripromesso di stapparne una assieme per capire cosa non piacesse :)


Non ho feeling in generale con l'annata, ma i Sori in particolare, tutti quelli che ho bevuto ( pochi a dir la verità perché li ho smollati alla svelta) li ho trovati di rara tristezza! :wink:
Quindici contro quindici, e una palla ovale. Non c'è bisogno d'altro, neanche dell'arbitro.



Ci arrabbiamo se vinciamo senza stile. E non prendiamo neppure in considerazione l'eventualità di perdere.

Josh Kronfeld (All Black)
Avatar utente
Wineduck
Messaggi: 3762
Iscritto il: 06 giu 2007 15:16

Re: LANGA QUASI TOP

Messaggioda Wineduck » 18 set 2017 19:44

paolo7505 ha scritto:
davidef ha scritto:
vinotec ha scritto:...il 98 non mi sembrava una pessima annata per i sorì di Gaja... :roll:


Manco a me , infatti mi ero ripromesso di stapparne una assieme per capire cosa non piacesse :)


Non ho feeling in generale con l'annata, ma i Sori in particolare, tutti quelli che ho bevuto ( pochi a dir la verità perché li ho smollati alla svelta) li ho trovati di rara tristezza! :wink:


Ma vah! Che memoria corta che hai!
Era ottobre 2010 eravamo da Amerigo e davanti ai miei Sorì '89 e '90 hai sobbalzato come tutti noi!
Ho i testimoni! :mrgreen:

I "vini tristi" di AVuerriana memoria sono altri! Gaja rimane un gigante di quel territorio, compreso pochissimo dagli enofighetti ma molto dal suo pubblico che è cresciuto negli anni, non certo diminuito. Sicuramente è stato colui che trasformato in oro un territorio che altrimenti sarebbe rimasto con le pezze al culo per altre 3 generazioni.
E' un illuminato che sa leggere i tempi come nessun altro. Mi dicono infatti che ad oggi non c'è più nemmeno una barrique nella sua cantina perchè il clima caldo genera uve completamente diverse da quelle di 30 anni or sono. Lui si è adeguato come si sono adeguati nella direzione della pulizia, della selezione degli acini, delle botti nuove, delle fermentazioni più corte e dei lieviti selezionati i così detti "tradizionalisti"...che ormai sono tradizionalisti tanto quanto io sono un capellone che si acconcia tutti i giorni con fogge diverse! :lol:
Ma piantimola con 'sti schemi unti e bisunti! Il mondo è cambiato e sono gli sciocchi rimpiangono quello di una volta!
"Ciò che conta non è il semplice fatto di aver vissuto ma il cambiamento che siamo stati in grado di imprimere alla vita degli altri" N. Mandela

follow my tasting notes and pics on http://instagram.com/wineleaner/
paperofranco
Messaggi: 5889
Iscritto il: 20 gen 2010 19:16
Località: Poggibonsi

Re: LANGA QUASI TOP

Messaggioda paperofranco » 18 set 2017 19:53

davidef ha scritto:giusto per rifare il punto al netto di una serie di aspetti, al netto di questi nomi che proprio evitiamo di considerare

Giacomo Conterno
Gaja
Giacosa
Mascarello Bartolo
Rinaldi
Roagna (solo il Crichet Pajè, gli altri mettiamoli tra i papabili)

oggi, secondo Voi, in Langa nelle denominazioni Barolo e Barbaresco, quali sono le 5 aziende per denominazione sul mercato in questo momento assolutamente da mettere via senza contare aspetti come il rapporto q/p e cose similari, parliamo [u]solo sotto il profilo emozionale e qualitativo.[/u]

5+5 nomi e se possibile perchè

grazie


....non ho letto tutto, ma mi sembra che nessuno abbia parlato di stili, come se non vi fosse più alcuna differenza fra "classici" e "moderni", giusto per esemplificare al massimo. E invece la differenza c'è sempre, eccome, seppure gli estremi si siano un po' avvicinati nel corso del tempo. Quindi, io mi domando, perché non dichiarare apertamente le proprie preferenze, e partire da lì per qualsiasi ragionamento, invece di vendersi come valutatori al di sopra dei gusti e delle parti, che fa anche abbastanza ridere le palle? Se uno adora i vini di Voerzio, Clerico e Altare non può allo stesso modo adorare i vini di Conterno, Mascarello, Accomasso, e viceversa, non c'è nulla da fare, sennò ci si prende di per il culo, ma se vi fa piacere continuiamo pure. Come tutti gli improvvisi estimatori di Burlotto, spuntati come funghi negli ultimi tempi, ora che ce ne sono veramente troppi è partita anche la gara a chi lo conosce da più tempo, tanto per non farsi mancare nulla, ma per piacere.

Comunque, fatta la premessa, ecco il mio piccolo contributo:

non ho moltissimi assaggi di nomi nuovi, ma trovo Interessanti e da seguire Principiano, dal 2010 in avanti, l'ultima delle sue svolte stilistiche, e Cascina Fontana, entrambi nel solco di uno stile classico, più ortodosso quello di Cascina Fontana, più originale quello di Principiano.
gpetrus
Messaggi: 2030
Iscritto il: 21 ott 2009 17:41
Località: Trieste

Re: LANGA QUASI TOP

Messaggioda gpetrus » 18 set 2017 20:29

X paperofranco :
Non ho riletto tutte le risposte, ma direi che dai nomi che uno ha messo, guarda i miei p.es., si capisce piuttosto bene a che " corrente " appartiene :mrgreen:
Avatar utente
videodrome
Messaggi: 3078
Iscritto il: 14 apr 2008 19:25
Località: Mantova

Re: LANGA QUASI TOP

Messaggioda videodrome » 18 set 2017 21:47

Wineduck ha scritto:
paolo7505 ha scritto:
davidef ha scritto:
vinotec ha scritto:...il 98 non mi sembrava una pessima annata per i sorì di Gaja... :roll:


Manco a me , infatti mi ero ripromesso di stapparne una assieme per capire cosa non piacesse :)


Non ho feeling in generale con l'annata, ma i Sori in particolare, tutti quelli che ho bevuto ( pochi a dir la verità perché li ho smollati alla svelta) li ho trovati di rara tristezza! :wink:

. ....Lui si è adeguato

Eh si, Alessandro, il personaggio si sa adeguare bene ai tempi che cambiano. Anche recentemente quando ha deciso di far rientrare i sorí a partire dall'annata 2013 nella doc barbaresco. Una decisione che trovo abbastanza opportunistica e ben poco coerente.
paolo7505
Messaggi: 1596
Iscritto il: 14 giu 2007 12:33
Località: parma

Re: LANGA QUASI TOP

Messaggioda paolo7505 » 18 set 2017 22:11

Wineduck ha scritto:
paolo7505 ha scritto:
davidef ha scritto:
vinotec ha scritto:...il 98 non mi sembrava una pessima annata per i sorì di Gaja... :roll:


Manco a me , infatti mi ero ripromesso di stapparne una assieme per capire cosa non piacesse :)


Non ho feeling in generale con l'annata, ma i Sori in particolare, tutti quelli che ho bevuto ( pochi a dir la verità perché li ho smollati alla svelta) li ho trovati di rara tristezza! :wink:


Ma vah! Che memoria corta che hai!
Era ottobre 2010 eravamo da Amerigo e davanti ai miei Sorì '89 e '90 hai sobbalzato come tutti noi!
Ho i testimoni! :mrgreen:

I "vini tristi" di AVuerriana memoria sono altri! Gaja rimane un gigante di quel territorio, compreso pochissimo dagli enofighetti ma molto dal suo pubblico che è cresciuto negli anni, non certo diminuito. Sicuramente è stato colui che trasformato in oro un territorio che altrimenti sarebbe rimasto con le pezze al culo per altre 3 generazioni.
E' un illuminato che sa leggere i tempi come nessun altro. Mi dicono infatti che ad oggi non c'è più nemmeno una barrique nella sua cantina perchè il clima caldo genera uve completamente diverse da quelle di 30 anni or sono. Lui si è adeguato come si sono adeguati nella direzione della pulizia, della selezione degli acini, delle botti nuove, delle fermentazioni più corte e dei lieviti selezionati i così detti "tradizionalisti"...che ormai sono tradizionalisti tanto quanto io sono un capellone che si acconcia tutti i giorni con fogge diverse! :lol:
Ma piantimola con 'sti schemi unti e bisunti! Il mondo è cambiato e sono gli sciocchi rimpiangono quello di una volta!


Ale ma è una risposta al mio post? :shock:
Mi sa che avevi così voglia di partire con la filippica che non hai notato che io stavo commentando i Sori 98, non i Sori in generale. :lol:
89 e 90 sono comunque assolutamente di un altro pianeta rispetto ai 98, non sembrano veramente lo stesso vino.
E comunque, fino almeno a 3 anni fa, Gaja in cantina la barricaia l'aveva ancora bella intonsa, poi non sono più stato! :wink:
Quindici contro quindici, e una palla ovale. Non c'è bisogno d'altro, neanche dell'arbitro.



Ci arrabbiamo se vinciamo senza stile. E non prendiamo neppure in considerazione l'eventualità di perdere.

Josh Kronfeld (All Black)
Avatar utente
davidef
Messaggi: 7456
Iscritto il: 06 giu 2007 17:23
Località: Vicenza

Re: LANGA QUASI TOP

Messaggioda davidef » 18 set 2017 23:27

paolo7505 ha scritto:
davidef ha scritto:
vinotec ha scritto:...il 98 non mi sembrava una pessima annata per i sorì di Gaja... :roll:


Manco a me , infatti mi ero ripromesso di stapparne una assieme per capire cosa non piacesse :)


Non ho feeling in generale con l'annata, ma i Sori in particolare, tutti quelli che ho bevuto ( pochi a dir la verità perché li ho smollati alla svelta) li ho trovati di rara tristezza! :wink:



Paolone, io ti voglio bene , ma a me i 1998 son piaciuti e sono arciconvinto che oggi ma meglio ancora tra qualche anno questi vinacci di rara tristezza faranno felice qualcuno

Un esempio in tal senso, la 1993, altra annata bollata troppo spesso come triste, vini magnifici oggi

Poi quando vuoi assieme a Palma vieni anche te per la 1998 , alla peggio si strappa altro dai :mrgreen:
Avatar utente
davidef
Messaggi: 7456
Iscritto il: 06 giu 2007 17:23
Località: Vicenza

Re: LANGA QUASI TOP

Messaggioda davidef » 18 set 2017 23:33

Devo dire che questa discussione qualche spunto lo offre e pure in modo pacato ma ragionato

Quando chiedevo i vostri top 5+5 non cercavo nomi nuovi per forza ma capire cosa oggi per voi è imprescindibile mettere in cantina, senza pensiero al portafoglio oppure si se credete, ma sopratutto in base al vostro piacere di bere e ad una idea qualitativa di quello che le due denominazioni possano portare in palmo di mano, ovviamente leggendo le liste escono anche i gusti ma va bene così tanto io navigo da una sponda all'altra senza problemi, quindi bene così 8)

Qualcuno ha preferito la battuta al discorso articolato ma non sarebbe il forum senza questa dinamica :mrgreen:
Avatar utente
agamennone
Messaggi: 289
Iscritto il: 06 mar 2014 17:32

Re: LANGA QUASI TOP

Messaggioda agamennone » 19 set 2017 00:07

Barolo:
1)Brezza su tutti per l'elevata qualità da anni
2)Cascina Fontana per la continua crescita
3)Burlotto ormai è esploso
4)Principano per aver rinnegato scelte avventate
5)Cappellano per il carattere classico dei suoi vini

Barbaresco:
1) Rivella se non si ha fretta di stappare
2) Roccalini se si vogliono vini più pronti
3) Castello di Neive per l'eleganza
4)Cortese idem per Rivella
5) Rizzi per l'interessante eterogeneità dei cru proposti
"Una sola cosa mi meraviglia più della stupidità con la quale la maggior parte degli uomini vive la sua vita: l'intelligenza che c'è in questa stupidità." (F.Pessoa)
dc87
Messaggi: 271
Iscritto il: 28 feb 2012 16:47

Re: LANGA QUASI TOP

Messaggioda dc87 » 19 set 2017 08:18

paolo7505 ha scritto:
Wineduck ha scritto:
paolo7505 ha scritto:
davidef ha scritto:
vinotec ha scritto:...il 98 non mi sembrava una pessima annata per i sorì di Gaja... :roll:


Manco a me , infatti mi ero ripromesso di stapparne una assieme per capire cosa non piacesse :)


Non ho feeling in generale con l'annata, ma i Sori in particolare, tutti quelli che ho bevuto ( pochi a dir la verità perché li ho smollati alla svelta) li ho trovati di rara tristezza! :wink:


Ma vah! Che memoria corta che hai!
Era ottobre 2010 eravamo da Amerigo e davanti ai miei Sorì '89 e '90 hai sobbalzato come tutti noi!
Ho i testimoni! :mrgreen:

I "vini tristi" di AVuerriana memoria sono altri! Gaja rimane un gigante di quel territorio, compreso pochissimo dagli enofighetti ma molto dal suo pubblico che è cresciuto negli anni, non certo diminuito. Sicuramente è stato colui che trasformato in oro un territorio che altrimenti sarebbe rimasto con le pezze al culo per altre 3 generazioni.
E' un illuminato che sa leggere i tempi come nessun altro. Mi dicono infatti che ad oggi non c'è più nemmeno una barrique nella sua cantina perchè il clima caldo genera uve completamente diverse da quelle di 30 anni or sono. Lui si è adeguato come si sono adeguati nella direzione della pulizia, della selezione degli acini, delle botti nuove, delle fermentazioni più corte e dei lieviti selezionati i così detti "tradizionalisti"...che ormai sono tradizionalisti tanto quanto io sono un capellone che si acconcia tutti i giorni con fogge diverse! :lol:
Ma piantimola con 'sti schemi unti e bisunti! Il mondo è cambiato e sono gli sciocchi rimpiangono quello di una volta!


Ale ma è una risposta al mio post? :shock:
Mi sa che avevi così voglia di partire con la filippica che non hai notato che io stavo commentando i Sori 98, non i Sori in generale. :lol:
89 e 90 sono comunque assolutamente di un altro pianeta rispetto ai 98, non sembrano veramente lo stesso vino.
E comunque, fino almeno a 3 anni fa, Gaja in cantina la barricaia l'aveva ancora bella intonsa, poi non sono più stato! :wink:


Barricaia bella intonsa pure un anno fa.
Avatar utente
l'oste
Messaggi: 11914
Iscritto il: 06 giu 2007 14:41
Località: campagna

Re: LANGA QUASI TOP

Messaggioda l'oste » 20 set 2017 01:05

Concordo con paperofranco che i nomi usciti sono tanti ma gli stili sono spesso molto diversi, più sui barolo forse. Mi viene da pensare che oltre allo "stile generale" a cui credo ci si riferisca (dimensione e età botti, tempi macerazioni, uso di tecniche moderniste come rotomaceratori, tannini gallici, ecc ecc), ovvero il sempre classico "trad versus mods", ci siano differenze anche tra gli stessi "tradizionalisti" così come, forse anche di più, nei "modernisti".
E' il nebbiolo, che oltre alle differenti sottovarietà, lampia, michet soprattutto, cambia a seconda del territorio, dei suoli. Riesce a leggere il terroir ed essere differente anche a pochi km di distanza, eppure sempre con una costante aromatico-gustativa che lo fa riconoscere.

Attenendomi al titolo penso che quasi top siano Rizzi, Gresy, Albino Rocca e Cortese per i Barbaresco
Per i barolo i cru di Burlotto (concordo anche qui, grande manico ma diventato ormai di moda), di Brovia, Accomasso, Massolino e Brezza.

Da seguire anche se alcuni davvero piccoli e spesso le qualità dei vini sono legati all'annata (ma costano ancora il giusto e magari tra cinque anni saranno cresciuti fino al quasitop), i F.lli Adriano, F.lli Alessandria, Francesco Versio, Simone Scaletta, Aldo Bianco, Bondonio, Orlando Abrigo, Dante Rivetti.
Non importa chi sarà l'ultimo a spegnere la luce. E' già buio.


Iir Boon Gesùuu/ ciii/ fuuur/ mini
gpetrus
Messaggi: 2030
Iscritto il: 21 ott 2009 17:41
Località: Trieste

Re: LANGA QUASI TOP

Messaggioda gpetrus » 20 set 2017 06:59

l'oste ha scritto:Concordo con paperofranco che i nomi usciti sono tanti ma gli stili sono spesso molto diversi, più sui barolo forse. Mi viene da pensare che oltre allo "stile generale" a cui credo ci si riferisca (dimensione e età botti, tempi macerazioni, uso di tecniche moderniste come rotomaceratori, tannini gallici, ecc ecc), ovvero il sempre classico "trad versus mods", ci siano differenze anche tra gli stessi "tradizionalisti" così come, forse anche di più, nei "modernisti".
E' il nebbiolo, che oltre alle differenti sottovarietà, lampia, michet soprattutto, cambia a seconda del territorio, dei suoli. Riesce a leggere il terroir ed essere differente anche a pochi km di distanza, eppure sempre con una costante aromatico-gustativa che lo fa riconoscere.

Attenendomi al titolo penso che quasi top siano Rizzi, Gresy, Albino Rocca e Cortese per i Barbaresco
Per i barolo i cru di Burlotto (concordo anche qui, grande manico ma diventato ormai di moda), di Brovia, Accomasso, Massolino e Brezza.

Da seguire anche se alcuni davvero piccoli e spesso le qualità dei vini sono legati all'annata (ma costano ancora il giusto e magari tra cinque anni saranno cresciuti fino al quasitop), i F.lli Adriano, F.lli Alessandria, Francesco Versio, Simone Scaletta, Aldo Bianco, Bondonio, Orlando Abrigo, Dante Rivetti.

Aldo Bianco ? Chi ha preso in mano le redini da quando lui é passato a miglior vita ?
egio
Messaggi: 1058
Iscritto il: 09 set 2009 12:15
Località: Bologna

Re: LANGA QUASI TOP

Messaggioda egio » 20 set 2017 07:50

Mi dispiace per il buon Aldo Bianco, non sapevo ci avesse lasciato; pensavo avesse solamente smesso/ceduto. Berrò, quando sarà, con animo "dedicato" l'ultima bottiglia del suo 2010, davvero una buona riuscita.
gpetrus
Messaggi: 2030
Iscritto il: 21 ott 2009 17:41
Località: Trieste

Re: LANGA QUASI TOP

Messaggioda gpetrus » 20 set 2017 08:31

egio ha scritto:Mi dispiace per il buon Aldo Bianco, non sapevo ci avesse lasciato; pensavo avesse solamente smesso/ceduto. Berrò, quando sarà, con animo "dedicato" l'ultima bottiglia del suo 2010, davvero una buona riuscita.

e' gia' da 3 anni se non sbaglio ..personaggio d'altri tempi ......immagino poi che le sue vigne di Rabaja - Trifolera siano state vendute ...ma non so a chi
Avatar utente
l'oste
Messaggi: 11914
Iscritto il: 06 giu 2007 14:41
Località: campagna

Re: LANGA QUASI TOP

Messaggioda l'oste » 21 set 2017 01:22

gpetrus ha scritto:
egio ha scritto:Mi dispiace per il buon Aldo Bianco, non sapevo ci avesse lasciato; pensavo avesse solamente smesso/ceduto. Berrò, quando sarà, con animo "dedicato" l'ultima bottiglia del suo 2010, davvero una buona riuscita.

e' gia' da 3 anni se non sbaglio ..personaggio d'altri tempi ......immagino poi che le sue vigne di Rabaja - Trifolera siano state vendute ...ma non so a chi

Non sono cosi "sul pezzo", non lo sapevo, mi spiace molto, ho ancora qualche sua 2010 che ora berro' con un pensiero ed un'emozione speciali. Sarebbe interessante sapere se gli eredi hanno venduto e a chi.
Non importa chi sarà l'ultimo a spegnere la luce. E' già buio.


Iir Boon Gesùuu/ ciii/ fuuur/ mini
Wraith
Messaggi: 121
Iscritto il: 29 ago 2016 15:26

Re: LANGA QUASI TOP

Messaggioda Wraith » 10 ott 2017 17:06

i 2013 di Massolino (Margheria e Parafada) come sono che non li ho ancora testati?
vinogodi
Messaggi: 25476
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: LANGA QUASI TOP

Messaggioda vinogodi » 10 ott 2017 18:13

Wraith ha scritto:i 2013 di Massolino (Margheria e Parafada) come sono che non li ho ancora testati?
...ottimi...
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar

Torna a “Vino&Co.: polemiche e opinioni”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 19 ospiti