LANGA QUASI TOP

Uno spazio per tutti, esperti o meno, appassionati o semplicemente incuriositi dall'affascinante mondo del vino: domande, idee, opinioni...
Avatar utente
davidef
Messaggi: 7456
Iscritto il: 06 giu 2007 17:23
Località: Vicenza

LANGA QUASI TOP

Messaggioda davidef » 13 set 2017 17:17

giusto per rifare il punto al netto di una serie di aspetti, al netto di questi nomi che proprio evitiamo di considerare

Giacomo Conterno
Gaja
Giacosa
Mascarello Bartolo
Rinaldi
Roagna (solo il Crichet Pajè, gli altri mettiamoli tra i papabili)

oggi, secondo Voi, in Langa nelle denominazioni Barolo e Barbaresco, quali sono le 5 aziende per denominazione sul mercato in questo momento assolutamente da mettere via senza contare aspetti come il rapporto q/p e cose similari, parliamo solo sotto il profilo emozionale e qualitativo.

5+5 nomi e se possibile perchè

grazie
Avatar utente
Andyele
Messaggi: 4618
Iscritto il: 06 feb 2009 17:21
Località: Massa

Re: LANGA QUASI TOP

Messaggioda Andyele » 13 set 2017 17:21

davidef ha scritto:giusto per rifare il punto al netto di una serie di aspetti, al netto di questi nomi che proprio evitiamo di considerare

Giacomo Conterno
Gaja
Giacosa
Mascarello Bartolo
Rinaldi
Roagna (solo il Crichet Pajè, gli altri mettiamoli tra i papabili)



Nella listina sopra ci andrebbe messo anche Giuseppe Mascarello, imho.
ZEL WINE
Messaggi: 6329
Iscritto il: 06 giu 2007 16:36

Re: LANGA QUASI TOP

Messaggioda ZEL WINE » 13 set 2017 17:31

ma e' il Rinaldi che fino a pochi anni fa non lo voleva nn neppure a 30euro, che fallava 4btg su sette se andava bene? parliamo di lui medesimo??
Ora che la speculazione l'ha portato a quadruplicare il prezzo fc e' nei mostri sacri :mrgreen:
fama di loro il mondo esser non lassa;
misericordia e giustizia li sdegna:
non ragioniam di lor, ma guarda e passa.
Avatar utente
davidef
Messaggi: 7456
Iscritto il: 06 giu 2007 17:23
Località: Vicenza

Re: LANGA QUASI TOP

Messaggioda davidef » 13 set 2017 17:32

Andyele ha scritto:
davidef ha scritto:giusto per rifare il punto al netto di una serie di aspetti, al netto di questi nomi che proprio evitiamo di considerare

Giacomo Conterno
Gaja
Giacosa
Mascarello Bartolo
Rinaldi
Roagna (solo il Crichet Pajè, gli altri mettiamoli tra i papabili)



Nella listina sopra ci andrebbe messo anche Giuseppe Mascarello, imho.


no, ho escluso specificatamente quei nomi, gli altri sono tutti validi e ben accetti

però mettiamo giù una lista e non il nome singolo di chi ci può stare o chi manca, dai su 8)
Avatar utente
davidef
Messaggi: 7456
Iscritto il: 06 giu 2007 17:23
Località: Vicenza

Re: LANGA QUASI TOP

Messaggioda davidef » 13 set 2017 17:33

ZEL WINE ha scritto:ma e' il Rinaldi che fino a pochi anni fa non lo voleva nn neppure a 30euro, che fallava 4btg su sette se andava bene? parliamo di lui medesimo??
Ora che la speculazione l'ha portato a quadruplicare il prezzo fc e' nei mostri sacri :mrgreen:


io non compro Rinaldi, lo ho escluso per i motivi che citi
gbaenergiaeco10
Messaggi: 999
Iscritto il: 24 feb 2015 20:07

Re: LANGA QUASI TOP

Messaggioda gbaenergiaeco10 » 13 set 2017 17:54

davidef ha scritto:giusto per rifare il punto al netto di una serie di aspetti, al netto di questi nomi che proprio evitiamo di considerare

Giacomo Conterno
Gaja
Giacosa
Mascarello Bartolo
Rinaldi
Roagna (solo il Crichet Pajè, gli altri mettiamoli tra i papabili)

oggi, secondo Voi, in Langa nelle denominazioni Barolo e Barbaresco, quali sono le 5 aziende per denominazione sul mercato in questo momento assolutamente da mettere via senza contare aspetti come il rapporto q/p e cose similari, parliamo solo sotto il profilo emozionale e qualitativo.

5+5 nomi e se possibile perchè

grazie


barolo:
accomasso
canonica
burlotto
cascina fontana (più per gusto personale che per un ragionamento oggettivo, vini che mi piacciono molto)
Altare/Elvio Cogno (gusto personale...però l'è dura qui ne metterei una decina..per affinità stilistiche soprattutto f. principiano...)

Barbaresco:
rivella
piero busso
walter musso
francesco versio
cortese? (magari se non lo metto mi linciano, ma non ho un gran feeling qui)
Lorenzo
Avatar utente
venicka
Messaggi: 293
Iscritto il: 01 nov 2016 14:14

Re: LANGA QUASI TOP

Messaggioda venicka » 13 set 2017 22:09

Boh, per me con tutta la simpatia e il romanticismo di questo mondo ma proprio vedere il citrico e bartolo mascarello tra i cosiddetti top e mauro mascarello no non esiste.
Punto.
Intanto sistemerei questa cosa, poi si pensa al resto.

MONPRIVATO UBER ALLES
Avatar utente
Andyele
Messaggi: 4618
Iscritto il: 06 feb 2009 17:21
Località: Massa

Re: LANGA QUASI TOP

Messaggioda Andyele » 13 set 2017 22:23

venicka ha scritto:Boh, per me con tutta la simpatia e il romanticismo di questo mondo ma proprio vedere il citrico e bartolo mascarello tra i cosiddetti top e mauro mascarello no non esiste.
Punto.
Intanto sistemerei questa cosa, poi si pensa al resto.

MONPRIVATO UBER ALLES


Quoto :lol:
È' quello che ho provato a dirgli anche io.
Avatar utente
george7179
Messaggi: 1452
Iscritto il: 05 feb 2011 21:32
Località: Reggio Emilia

Re: LANGA QUASI TOP

Messaggioda george7179 » 13 set 2017 22:26

Io, a mio gusto, ed in base alle bevute degli ultimi due anni, ti direi (solo Barolo):

Aldo Conterno
Sandrone
Cappellano
Burlotto
Giovanni Rosso

Scambiando pero prima nella top five i due Mascarello come dicono Andrea e Venicka... ed eliminando Rinaldi...
#23# "The best there ever was, the best there ever will be" #23#
Avatar utente
davidef
Messaggi: 7456
Iscritto il: 06 giu 2007 17:23
Località: Vicenza

Re: LANGA QUASI TOP

Messaggioda davidef » 13 set 2017 22:44

Andyele ha scritto:
venicka ha scritto:Boh, per me con tutta la simpatia e il romanticismo di questo mondo ma proprio vedere il citrico e bartolo mascarello tra i cosiddetti top e mauro mascarello no non esiste.
Punto.
Intanto sistemerei questa cosa, poi si pensa al resto.

MONPRIVATO UBER ALLES


Quoto :lol:
È' quello che ho provato a dirgli anche io.


Secondo me siete poco perspicaci :mrgreen:

Io non ho detto che quei nomi erano il top, ho detto i nomi che non volevo vedere ripetere, ma seriamente pensare che io mi metta in processione da Rinaldi per un cartoncino per poi rivenderlo a 100€ tipo qualche starnazzatore ? Dai suvvia... :lol:

Lo facciamo questo punto o ci facciamo le tesi sui misteri dei nomi esclusi ? 8)
Avatar utente
davidef
Messaggi: 7456
Iscritto il: 06 giu 2007 17:23
Località: Vicenza

Re: LANGA QUASI TOP

Messaggioda davidef » 13 set 2017 22:45

george7179 ha scritto:Io, a mio gusto, ed in base alle bevute degli ultimi due anni, ti direi (solo Barolo):

Aldo Conterno
Sandrone
Cappellano
Burlotto
Giovanni Rosso

Scambiando pero prima nella top five i due Mascarello come dicono Andrea e Venicka... ed eliminando Rinaldi...



Grazie :wink:

Giovanni Rosso lo vedi così in crescita ?
eternauta67
Messaggi: 29
Iscritto il: 07 nov 2011 17:54

Re: LANGA QUASI TOP

Messaggioda eternauta67 » 13 set 2017 22:52

Barolo:
Mascarello (invertendo però Mauro con Maria Teresa)
Burlotto
Brovia
Vajra
Poderi Colla (o in alternativa visto che è un caro amico e ha vigne nella stessa zona Fantino Alessandro)

Barbaresco (più difficile)
Ceretto
Cisa Asinari
Cortese
Bianco
Rizzi/Castello di Neive
BarbarEdo
Messaggi: 69
Iscritto il: 25 apr 2017 23:11

Re: LANGA QUASI TOP

Messaggioda BarbarEdo » 13 set 2017 22:59

Tra i barbaresco incontrati finora:
Cortese: nitido, luminoso, minerale. Barbaresco declinato in sottrazione.
Marchesi di Gresy : buona costanza nelle annate recenti, complesso. Sempre un bere impegnativo, a mio avviso.
Sottimano: elegante, maggior struttura rispetto ai precedenti. Il Pajore e la Riserva per me grandissimi.

Leggermente sotto questi tre, sullo stesso piano pur nelle diversità, Rizzi, Rivella Serafino, Albino Rocca e Piero Busso. Quest'ultimo con qualche delusione (vedi Albesani Borgese 2011, cotto e dal tannino verde).
Dovessi sceglierne uno da "mettere via", il Ronchi di Albino Rocca.
Sui barbaresco di Roagna non mi esprimo, mai avuto il piacere di assaggiarli, ma da quanto leggo il Paje vecchie viti, l'Asili VV o il Montefico sono grandissimi vini...

Sui baroli lascio la parola ai più esperti.
Avatar utente
davidef
Messaggi: 7456
Iscritto il: 06 giu 2007 17:23
Località: Vicenza

Re: LANGA QUASI TOP

Messaggioda davidef » 13 set 2017 23:22

eternauta67 ha scritto:Barolo:
Mascarello (invertendo però Mauro con Maria Teresa)
Burlotto
Brovia
Vajra
Poderi Colla (o in alternativa visto che è un caro amico e ha vigne nella stessa zona Fantino Alessandro)

Barbaresco (più difficile)
Ceretto
Cisa Asinari
Cortese
Bianco
Rizzi/Castello di Neive


Ceretto lo vedi in ripresa stabile ? Mi dicono gran bene delle ultime 2 uscite

Sui Barolo Brovia gran manico
Avatar utente
davidef
Messaggi: 7456
Iscritto il: 06 giu 2007 17:23
Località: Vicenza

Re: LANGA QUASI TOP

Messaggioda davidef » 13 set 2017 23:23

BarbarEdo ha scritto:Tra i barbaresco incontrati finora:
Cortese: nitido, luminoso, minerale. Barbaresco declinato in sottrazione.
Marchesi di Gresy : buona costanza nelle annate recenti, complesso. Sempre un bere impegnativo, a mio avviso.
Sottimano: elegante, maggior struttura rispetto ai precedenti. Il Pajore e la Riserva per me grandissimi.

Leggermente sotto questi tre, sullo stesso piano pur nelle diversità, Rizzi, Rivella Serafino, Albino Rocca e Piero Busso. Quest'ultimo con qualche delusione (vedi Albesani Borgese 2011, cotto e dal tannino verde).
Dovessi sceglierne uno da "mettere via", il Ronchi di Albino Rocca.
Sui barbaresco di Roagna non mi esprimo, mai avuto il piacere di assaggiarli, ma da quanto leggo il Paje vecchie viti, l'Asili VV o il Montefico sono grandissimi vini...

Sui baroli lascio la parola ai più esperti.


Il Barbaresco Angelo di Albino Rocca lo hai sentito di recente ?
gbaenergiaeco10
Messaggi: 999
Iscritto il: 24 feb 2015 20:07

Re: LANGA QUASI TOP

Messaggioda gbaenergiaeco10 » 13 set 2017 23:43

Ragazzi ma veramente mi lasciate fuori Accomasso e canonica?
Lorenzo
BarbarEdo
Messaggi: 69
Iscritto il: 25 apr 2017 23:11

Re: LANGA QUASI TOP

Messaggioda BarbarEdo » 14 set 2017 00:07

davidef ha scritto:
BarbarEdo ha scritto:Tra i barbaresco incontrati finora:
Cortese: nitido, luminoso, minerale. Barbaresco declinato in sottrazione.
Marchesi di Gresy : buona costanza nelle annate recenti, complesso. Sempre un bere impegnativo, a mio avviso.
Sottimano: elegante, maggior struttura rispetto ai precedenti. Il Pajore e la Riserva per me grandissimi.

Leggermente sotto questi tre, sullo stesso piano pur nelle diversità, Rizzi, Rivella Serafino, Albino Rocca e Piero Busso. Quest'ultimo con qualche delusione (vedi Albesani Borgese 2011, cotto e dal tannino verde).
Dovessi sceglierne uno da "mettere via", il Ronchi di Albino Rocca.
Sui barbaresco di Roagna non mi esprimo, mai avuto il piacere di assaggiarli, ma da quanto leggo il Paje vecchie viti, l'Asili VV o il Montefico sono grandissimi vini...

Sui baroli lascio la parola ai più esperti.


Il Barbaresco Angelo di Albino Rocca lo hai sentito di recente ?

Mai provato, so che è prodotto solo dall'annata 2013. Tu sai dirmi qualcosa? Di lui ho bevuto Ronchi '13 : buono, '12: buonino, '11 buono, Riserva Ronchi '11 buonerrimo, Montersino '12 molto buono, ovello vigna Loreto '12 molto buono, naso particolare. Stile estrattivo senza eccessi, pulito, personale. A me piace. Ciao
Avatar utente
davidef
Messaggi: 7456
Iscritto il: 06 giu 2007 17:23
Località: Vicenza

Re: LANGA QUASI TOP

Messaggioda davidef » 14 set 2017 00:17

BarbarEdo ha scritto:
davidef ha scritto:
BarbarEdo ha scritto:Tra i barbaresco incontrati finora:
Cortese: nitido, luminoso, minerale. Barbaresco declinato in sottrazione.
Marchesi di Gresy : buona costanza nelle annate recenti, complesso. Sempre un bere impegnativo, a mio avviso.
Sottimano: elegante, maggior struttura rispetto ai precedenti. Il Pajore e la Riserva per me grandissimi.

Leggermente sotto questi tre, sullo stesso piano pur nelle diversità, Rizzi, Rivella Serafino, Albino Rocca e Piero Busso. Quest'ultimo con qualche delusione (vedi Albesani Borgese 2011, cotto e dal tannino verde).
Dovessi sceglierne uno da "mettere via", il Ronchi di Albino Rocca.
Sui barbaresco di Roagna non mi esprimo, mai avuto il piacere di assaggiarli, ma da quanto leggo il Paje vecchie viti, l'Asili VV o il Montefico sono grandissimi vini...

Sui baroli lascio la parola ai più esperti.


Il Barbaresco Angelo di Albino Rocca lo hai sentito di recente ?

Mai provato, so che è prodotto solo dall'annata 2013. Tu sai dirmi qualcosa? Di lui ho bevuto Ronchi '13 : buono, '12: buonino, '11 buono, Riserva Ronchi '11 buonerrimo, Montersino '12 molto buono, ovello vigna Loreto '12 molto buono, naso particolare. Stile estrattivo senza eccessi, pulito, personale. A me piace. Ciao


Bevuto e comprato senza indugi, vino superiore elegantissimo e di impronta classica , mi è piaciuto molto
Avatar utente
george7179
Messaggi: 1452
Iscritto il: 05 feb 2011 21:32
Località: Reggio Emilia

Re: LANGA QUASI TOP

Messaggioda george7179 » 14 set 2017 08:00

davidef ha scritto:
george7179 ha scritto:
Giovanni Rosso lo vedi così in crescita ?

Ho bevuto ieri sera un Cerretta 2008 che avevo comprato (in cantina) in esemplare unico e messo da parte, ed è stata una gran bella bevuta sia per potenza che per complessità, più che altro mi ha stupito il fatto che fosse già assolutamente pronto, con colore già tendente al mattone... me lo aspettavo più giovane, però buonissimo. Il Vigna Rionda 2013, già adesso, è un vino fantastico, è giovanissimo ma si sente una materia che quando si distenderà darà grandi soddisfazioni, ovvio che qui si parla di cifre ormai assurde... Se ti capita, fai una visita in cantina, nuovissima, sono molto gustosi e fanno assaggiare praticamente tutto, però dalle botti perché vino non ne hanno...
#23# "The best there ever was, the best there ever will be" #23#
gpetrus
Messaggi: 2027
Iscritto il: 21 ott 2009 17:41
Località: Trieste

Re: LANGA QUASI TOP

Messaggioda gpetrus » 14 set 2017 08:21

Burlotto
Brovia
Massolino
Roddolo
G. Mascarello
Principiano
ho messo uno in piu' :mrgreen:

Rivella
Roccalini
Gresy
Cortese
Castello di Neive
vinogodi
Messaggi: 25466
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: LANGA QUASI TOP

Messaggioda vinogodi » 14 set 2017 08:52

...rispettando i gusti personali e alcuni nomi, bravissimi , di terza fascia citati che , comunque , apprezzo :
BAROLO:
- Giuseppe Mascarello (che metto fra i top)
- Burlotto
- Cappellano (e che diamine : il suo Piè Franco è fra i primi 5 Barolo...)
- Aldo Conterno
- Massolino ( alternative : Ultimi CEretto e Cogno : stanno crescendo dabbestia)

BARBARESO :
- Serafino (Teobaldo) Rivella : poesia del Nebbiolo
- Sottimano
- Cisa Asinari
- Rizzi : continua a piacermi a prezzi commoventi per la qualità che produce.
- Metterei Produttori, ma solo i cru . Il suo base rimane un vino modesto, come Barbaresco (a livello di tanti Nebbiolo base di Langa)
Ultima modifica di vinogodi il 14 set 2017 09:34, modificato 1 volta in totale.
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 5504
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: LANGA QUASI TOP

Messaggioda zampaflex » 14 set 2017 09:26

davidef ha scritto:Ceretto lo vedi in ripresa stabile ? Mi dicono gran bene delle ultime 2 uscite

Sui Barolo Brovia gran manico


Ceretto sta convertendo al biodinamico, immagino che tu lo sappia di già, ma sta anche lavorando sui protocolli di vinificazione. Provato il Bricco Rocche (2011? 2012?) l'anno scorso, purtroppamente affetto da TCA, ma sotto si sentiva una gran bella bestia. In ascesa verticale rispetto alla banalità precedente, con prezzi ahinoi pure...

Su Brovia, sono d'accordo!
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
eternauta67
Messaggi: 29
Iscritto il: 07 nov 2011 17:54

Re: LANGA QUASI TOP

Messaggioda eternauta67 » 14 set 2017 10:13

davidef ha scritto:
eternauta67 ha scritto:Barolo:
Mascarello (invertendo però Mauro con Maria Teresa)
Burlotto
Brovia
Vajra
Poderi Colla (o in alternativa visto che è un caro amico e ha vigne nella stessa zona Fantino Alessandro)

Barbaresco (più difficile)
Ceretto
Cisa Asinari
Cortese
Bianco
Rizzi/Castello di Neive


Ceretto lo vedi in ripresa stabile ? Mi dicono gran bene delle ultime 2 uscite

Sui Barolo Brovia gran manico


Ceretto molto buoni secondo me, in continua ascesa come i loro prezzi ahimè.
Sui Barolo chiaramente si potevano aggiungere altri nomi, sicuramente Massolino (specie per il Vigna Rionda9 e principiano (molto buono il Barolo base e grande il Boscareto, un po' sotto Germano. Purtroppo in discesa qualitativa Cavallotto.
Rivella piace anche a me però trovo che negli 4-5 anni Bianco stia lavorando molto bene, con una offerta più ampia.

Ciao
gaglioppo78
Messaggi: 228
Iscritto il: 14 feb 2009 16:15

Re: LANGA QUASI TOP

Messaggioda gaglioppo78 » 14 set 2017 10:42

Barolo:
- Fenocchio (per una costanza qualitativà incredibile)
- Brovia (alcune punte assolute di eccellenza)
- Palladino (Ornato gran vino)
- Burlotto
- Marcarini

Barbaresco:
- Cortese (le Riserve sono grandi bevute)
- Rizzi (Pajore soprattutto)
- Rivella (quello del Montestefano)
Francesco M
Messaggi: 76
Iscritto il: 12 apr 2017 12:03

Re: LANGA QUASI TOP

Messaggioda Francesco M » 14 set 2017 10:50

eternauta67 ha scritto:
davidef ha scritto:
eternauta67 ha scritto:Barolo:
Mascarello (invertendo però Mauro con Maria Teresa)
Burlotto
Brovia
Vajra
Poderi Colla (o in alternativa visto che è un caro amico e ha vigne nella stessa zona Fantino Alessandro)

Barbaresco (più difficile)
Ceretto
Cisa Asinari
Cortese
Bianco
Rizzi/Castello di Neive


Ceretto lo vedi in ripresa stabile ? Mi dicono gran bene delle ultime 2 uscite

Sui Barolo Brovia gran manico


Purtroppo in discesa qualitativa Cavallotto.


Ciao


eh, proprio di Cavallotto volevo chiedervi, è così in calo?
La ragione ha torto

Torna a “Vino&Co.: polemiche e opinioni”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: agamennone, maxer, symbolic, Travolta, Ziliovino e 30 ospiti