Tre Bicchieri 2018. Sicilia

Uno spazio per tutti, esperti o meno, appassionati o semplicemente incuriositi dall'affascinante mondo del vino: domande, idee, opinioni...
alì65
Messaggi: 9805
Iscritto il: 08 giu 2007 15:36
Località: Parma

Re: Tre Bicchieri 2018. Sicilia

Messaggioda alì65 » 08 set 2017 20:02

mi confortano i pareri di Giuliano e Filippo, mi sembrava d'essere l'unico pirla a cui non sono piaciuti (piaciuto è un eufemismo) i vini di Cornelissen...
il futuro è ..... foodes.it!!!
Avatar utente
beluga
Messaggi: 8033
Iscritto il: 07 giu 2007 11:21
Località: roma

Re: Tre Bicchieri 2018. Sicilia

Messaggioda beluga » 08 set 2017 21:46

Bevuto tutta l'estate l'Etna base rosso e bianco di Tornatore.
Costa poco ed è piacevole, ma con i tre bicchieri c'entra poco. Volendo premiare l'azienda il Pietrarizzo rosso è di un altro livello, bevuti vicini oscura completamente il base e costa pochi euro in più.
Me ne importo
landmax
Messaggi: 726
Iscritto il: 13 set 2013 17:49

Re: Tre Bicchieri 2018. Sicilia

Messaggioda landmax » 11 set 2017 14:38

Ludi ha scritto:
alì65 ha scritto:ma li avete assaggiati in zona? da lui?
avete provato a farveli spedire?
io provai ed erano una vera m...a!!!!
mai speso soldi così inutilmente


assaggiati da lui un anno fa. Non mi hanno impressionato. Il personaggio poi è quello che è....


Lasciando da parte la simpatia/antipatia del personaggio (che credo non debba influire sulla valutazione dei suoi vini), mi interesserebbe capire, Giuliano, se i vini che hai assaggiato l'anno scorso erano quelli dell'annata 2014 e, se sì, per quale motivo non ti hanno impressionato. A me, al contrario, i diversi cru hanno impressionato moltissimo - parlo sempre dell'annata 2014 - e non riesco davvero a capire come vini così profondamente territoriali e "trasparenti" (nel senso più nobile del termine) possano non averti colpito. Certo, non c'è nulla di "imposto" o di ostentato nei suoi vini (sono vini sans signature, direbbero quelli).

Delle annate pregresse non ho assaggiato nulla, ma stento davvero a capire come l'annata 2014 (grande annata tra l'altro sull'Etna) possa non rimanere impressa nella memoria di un degustatore attento.
Avatar utente
Ludi
Messaggi: 2369
Iscritto il: 22 lug 2008 10:02
Località: Roma

Re: Tre Bicchieri 2018. Sicilia

Messaggioda Ludi » 11 set 2017 15:24

landmax ha scritto:
Lasciando da parte la simpatia/antipatia del personaggio (che credo non debba influire sulla valutazione dei suoi vini), mi interesserebbe capire, Giuliano, se i vini che hai assaggiato l'anno scorso erano quelli dell'annata 2014 e, se sì, per quale motivo non ti hanno impressionato. A me, al contrario, i diversi cru hanno impressionato moltissimo - parlo sempre dell'annata 2014 - e non riesco davvero a capire come vini così profondamente territoriali e "trasparenti" (nel senso più nobile del termine) possano non averti colpito. Certo, non c'è nulla di "imposto" o di ostentato nei suoi vini (sono vini sans signature, direbbero quelli).

Delle annate pregresse non ho assaggiato nulla, ma stento davvero a capire come l'annata 2014 (grande annata tra l'altro sull'Etna) possa non rimanere impressa nella memoria di un degustatore attento.


confermo, mi fece degustare la 2014.
Il Contadino lo trovai un vino abbastanza anonimo e non gradevolissimo. Il Munjibel Rosso e Bianco buoni, ma nulla a che vedere, tanto per dire, con il Feudo di Mezzo di Girolamo Russo (quello si un vino della madonna....). I Munjibel da contrada buoni, ma ancora una volta non irresistibili rispetto alle potenzialità dell'annata in Etna.
La mia impressione generale è stata quella di un personaggio furbetto. Mi colpì la sua affermazione in base alla quale, visto che Franchetti aveva messo quei prezzi, doveva aumentare quello del Magma perchè il vino più caro dell'Etna doveva essere Cornelissen (sic). I vini possono essere interessanti, anche molto interessanti, ma non mi emozionano. Se voglio l'emozione unita alla naturalità, vado da Salvo Foti tutta la vita....
gbaenergiaeco10
Messaggi: 948
Iscritto il: 24 feb 2015 20:07

Re: Tre Bicchieri 2018. Sicilia

Messaggioda gbaenergiaeco10 » 11 set 2017 15:50

Ludi ha scritto:
landmax ha scritto:
Lasciando da parte la simpatia/antipatia del personaggio (che credo non debba influire sulla valutazione dei suoi vini), mi interesserebbe capire, Giuliano, se i vini che hai assaggiato l'anno scorso erano quelli dell'annata 2014 e, se sì, per quale motivo non ti hanno impressionato. A me, al contrario, i diversi cru hanno impressionato moltissimo - parlo sempre dell'annata 2014 - e non riesco davvero a capire come vini così profondamente territoriali e "trasparenti" (nel senso più nobile del termine) possano non averti colpito. Certo, non c'è nulla di "imposto" o di ostentato nei suoi vini (sono vini sans signature, direbbero quelli).

Delle annate pregresse non ho assaggiato nulla, ma stento davvero a capire come l'annata 2014 (grande annata tra l'altro sull'Etna) possa non rimanere impressa nella memoria di un degustatore attento.


Mi colpì la sua affermazione in base alla quale, visto che Franchetti aveva messo quei prezzi, doveva aumentare quello del Magma perchè il vino più caro dell'Etna doveva essere Cornelissen (sic).


? ma ce la fa? cos'è la gara a chi ce l'ha grosso?..spero ci fosse un contesto scherzoso e ilare perchè detta così fa davvero pena..
Lorenzo
landmax
Messaggi: 726
Iscritto il: 13 set 2013 17:49

Re: Tre Bicchieri 2018. Sicilia

Messaggioda landmax » 11 set 2017 15:54

Ludi ha scritto:
landmax ha scritto:
Lasciando da parte la simpatia/antipatia del personaggio (che credo non debba influire sulla valutazione dei suoi vini), mi interesserebbe capire, Giuliano, se i vini che hai assaggiato l'anno scorso erano quelli dell'annata 2014 e, se sì, per quale motivo non ti hanno impressionato. A me, al contrario, i diversi cru hanno impressionato moltissimo - parlo sempre dell'annata 2014 - e non riesco davvero a capire come vini così profondamente territoriali e "trasparenti" (nel senso più nobile del termine) possano non averti colpito. Certo, non c'è nulla di "imposto" o di ostentato nei suoi vini (sono vini sans signature, direbbero quelli).

Delle annate pregresse non ho assaggiato nulla, ma stento davvero a capire come l'annata 2014 (grande annata tra l'altro sull'Etna) possa non rimanere impressa nella memoria di un degustatore attento.


confermo, mi fece degustare la 2014.
Il Contadino lo trovai un vino abbastanza anonimo e non gradevolissimo. Il Munjibel Rosso e Bianco buoni, ma nulla a che vedere, tanto per dire, con il Feudo di Mezzo di Girolamo Russo (quello si un vino della madonna....). I Munjibel da contrada buoni, ma ancora una volta non irresistibili rispetto alle potenzialità dell'annata in Etna.
La mia impressione generale è stata quella di un personaggio furbetto. Mi colpì la sua affermazione in base alla quale, visto che Franchetti aveva messo quei prezzi, doveva aumentare quello del Magma perchè il vino più caro dell'Etna doveva essere Cornelissen (sic). I vini possono essere interessanti, anche molto interessanti, ma non mi emozionano. Se voglio l'emozione unita alla naturalità, vado da Salvo Foti tutta la vita....


Grazie, Giuliano. Non discuto della grandezza degli altri che mi hai citato (Salvo Foti su tutti) e l'emozione è categoria sfuggente e estremamente soggettiva. Concordo pure sul fatto che Munjibel Rosso e Bianco siano vini ben fatti, ma nulla di più. Dissento invece radicalmente sui cru, alcuni dei quali raggiungono vette notevolissime in quest'annata (Vigne Alte, Magma e Monte Colla in particolare). Che poi il personaggio sia antipatico o megalomane non lo dubito, ma per me non dovrebbe influire sulla valutazione dei suoi vini, che a mio umilissimo parere stanno ai vertici (insieme ad altri, eh) di ciò che si produce oggi sull'Etna.
Avatar utente
pippuz
Messaggi: 19781
Iscritto il: 06 giu 2007 11:05
Località: MilanoMilano

Re: Tre Bicchieri 2018. Sicilia

Messaggioda pippuz » 11 set 2017 16:09

Ero rimasto a Contadino, Mujebel (rosso e bianco) e Magma.

Se adesso ha fatto 25 cru ognuno con 2-3 sottocru come stanno facendo spesso in tanti sull'Etna (e non solo) lascio perdere proprio
Ultima modifica di pippuz il 12 set 2017 08:53, modificato 1 volta in totale.
over the mountain watching the watcher
breaking the darkness waking the grapevine
one inch of love is one inch of shadow
love is the shadow that ripens the wine
Avatar utente
andrea
Messaggi: 7660
Iscritto il: 06 giu 2007 11:38
Località: Bassa Brianza

Re: Tre Bicchieri 2018. Sicilia

Messaggioda andrea » 11 set 2017 16:58

pippuz ha scritto:Ero rimasto a Contadino, Mujebel (rosso e bianco) e Magma.

Se adesso ha fatto 25 cru ognuno con 2-3 sottocru come stanno facendo spesso in tanti sull'Etna lascio perdere proprio

https://www.frankcornelissen.it/la-produzione/
Ti amo Licia!!!
mangè mangè nu sèi chi ve mangià

Spedisco entro 5 giorni lavorativi, sempre che riesca a trovare i vini nel casino della mia cantina
Avatar utente
Ludi
Messaggi: 2369
Iscritto il: 22 lug 2008 10:02
Località: Roma

Re: Tre Bicchieri 2018. Sicilia

Messaggioda Ludi » 11 set 2017 17:45

landmax ha scritto:
Che poi il personaggio sia antipatico o megalomane non lo dubito, ma per me non dovrebbe influire sulla valutazione dei suoi vini.


assolutamente vero, altrimenti eviterei come la peste molti produttori i cui vini invece amo tanto.... :lol:

Torna a “Vino&Co.: polemiche e opinioni”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: boston, eriktrippa, gabresso, Horace, Marcus, pippo65, Riccalex, supersonic76, vinogodi e 50 ospiti