TANNICO, CALL ME WINE, ETC.PARERI?

Uno spazio per tutti, esperti o meno, appassionati o semplicemente incuriositi dall'affascinante mondo del vino: domande, idee, opinioni...
alemusci
Messaggi: 155
Iscritto il: 03 apr 2016 12:24

Re: TANNICO, CALL ME WINE, ETC.PARERI?

Messaggioda alemusci » 04 set 2017 14:12

gbaenergiaeco10 ha scritto:
george7179 ha scritto:
alemusci ha scritto:
venicka ha scritto:io mi trovo benissimo con tutto ciò che mi permette di comprare vino senza entrare in un'enoteca e sentirmi il venditore arrogante pseudo esperto di turno che cerca di appiopparmi la qualunque spacciandomi bocce lasciate anni sotto il sole per chissà quale capolavoro enologico ergo diciamo che forse non faccio proprio testo, comunque callmewine per me ottimo per rapidità e assistenza, tannico ocio che vendono sia vini disponibili in magazzino sia vini che loro devono ordinare e dopo poi te li spediscono, se uno è distratto (io per esempio lo sono) rischia diciamo semi-inculate.
I prezzi a me fotte sega, il poter comprare vino semplicemente cliccando su aggiungi al carrello e paga con paypal senza doversi sorbire venditori e sedicenti esperti vari per me giustificherebbe qualunque sovraprezzo, viva internet abbasso l'umanità :mrgreen:


Sarò un po' OT ma io il vino lo compro SOLO direttamente dal produttore... ogni volta che faccio una vacanza, mi sposto per lavoro etc, seleziono un po' di cantine e faccio scorta. È un'altra cosa, sarò retorico ma il vino, secondo me, lo capisci molto di più quando vedi chi lo fa e dove lo fa...

Anche io l'ultima volta che sono stato in Piemonte per lavoro ho suonato il campanello di Gaja... ma una pernacchia giunta dall'altro capo del citofono mi ha fatto capire che forse il vino esaurito... :roll:


infattamente va non è sempre una cosa così agevole rivolgersi direttamente al produttore


I produttori spennacchioni o che se la tirano, per me, ma è soggettivo, i loro vini se li possono tranquillamente tenere. Quando sono stato da Lino maga o da de bartoli che non sono proprio dei signori nessuno ho potuto parlare con loro (de Bartoli figlio ovviamente) comprare i loro vini degustare chiacchierare etc. E mi sono portato a casa molto di più di una semplice bottiglia
vacanze immaginarie nella nuova Cambogia, frantumano l'assalto al cielo di Parigi
Avatar utente
venicka
Messaggi: 281
Iscritto il: 01 nov 2016 14:14

Re: TANNICO, CALL ME WINE, ETC.PARERI?

Messaggioda venicka » 04 set 2017 14:36

alemusci ha scritto:
Sarò un po' OT ma io il vino lo compro SOLO direttamente dal produttore... ogni volta che faccio una vacanza, mi sposto per lavoro etc, seleziono un po' di cantine e faccio scorta. È un'altra cosa, sarò retorico ma il vino, secondo me, lo capisci molto di più quando vedi chi lo fa e dove lo fa...


Non non sei ot né retorico, semplicemente diverso da me, tutto qui.
Io non ho macchina e non sono un tipo proprio campagnolo ergo visite in cantina ne faccio davvero poche, così i vini devo procurarmeli in altri modi.
Sul capire meglio un vino dopo una visita, boh, io ho un approccio molto romantico e molto poco razionale al vino ergo di capire me ne frega poco in linea di massima, mi interessa emozionarmi, e per farlo non è necessario conoscere il produttore o aver visitato la vigna.
Poi oh, a me di passare una serata a chiaccherare con quella giocondona della vecchia satanica non mi passerebbe mai per la testa, di bermi ogni sua boccia senza ritegno invece avoja :mrgreen:
ZEL WINE
Messaggi: 6279
Iscritto il: 06 giu 2007 16:36

Re: TANNICO, CALL ME WINE, ETC.PARERI?

Messaggioda ZEL WINE » 04 set 2017 14:43

alemusci ha scritto:
venicka ha scritto:io mi trovo benissimo con tutto ciò che mi permette di comprare vino senza entrare in un'enoteca e sentirmi il venditore arrogante pseudo esperto di turno che cerca di appiopparmi la qualunque spacciandomi bocce lasciate anni sotto il sole per chissà quale capolavoro enologico ergo diciamo che forse non faccio proprio testo, comunque callmewine per me ottimo per rapidità e assistenza, tannico ocio che vendono sia vini disponibili in magazzino sia vini che loro devono ordinare e dopo poi te li spediscono, se uno è distratto (io per esempio lo sono) rischia diciamo semi-inculate.
I prezzi a me fotte sega, il poter comprare vino semplicemente cliccando su aggiungi al carrello e paga con paypal senza doversi sorbire venditori e sedicenti esperti vari per me giustificherebbe qualunque sovraprezzo, viva internet abbasso l'umanità :mrgreen:


Sarò un po' OT ma io il vino lo compro SOLO direttamente dal produttore... ogni volta che faccio una vacanza, mi sposto per lavoro etc, seleziono un po' di cantine e faccio scorta. È un'altra cosa, sarò retorico ma il vino, secondo me, lo capisci molto di più quando vedi chi lo fa e dove lo fa...


pensiero molto complicato
fama di loro il mondo esser non lassa;
misericordia e giustizia li sdegna:
non ragioniam di lor, ma guarda e passa.
Avatar utente
george7179
Messaggi: 1400
Iscritto il: 05 feb 2011 21:32
Località: Reggio Emilia

Re: TANNICO, CALL ME WINE, ETC.PARERI?

Messaggioda george7179 » 04 set 2017 14:45

alemusci ha scritto:
gbaenergiaeco10 ha scritto:
george7179 ha scritto:
alemusci ha scritto:
venicka ha scritto:io mi trovo benissimo con tutto ciò che mi permette di comprare vino senza entrare in un'enoteca e sentirmi il venditore arrogante pseudo esperto di turno che cerca di appiopparmi la qualunque spacciandomi bocce lasciate anni sotto il sole per chissà quale capolavoro enologico ergo diciamo che forse non faccio proprio testo, comunque callmewine per me ottimo per rapidità e assistenza, tannico ocio che vendono sia vini disponibili in magazzino sia vini che loro devono ordinare e dopo poi te li spediscono, se uno è distratto (io per esempio lo sono) rischia diciamo semi-inculate.
I prezzi a me fotte sega, il poter comprare vino semplicemente cliccando su aggiungi al carrello e paga con paypal senza doversi sorbire venditori e sedicenti esperti vari per me giustificherebbe qualunque sovraprezzo, viva internet abbasso l'umanità :mrgreen:


Sarò un po' OT ma io il vino lo compro SOLO direttamente dal produttore... ogni volta che faccio una vacanza, mi sposto per lavoro etc, seleziono un po' di cantine e faccio scorta. È un'altra cosa, sarò retorico ma il vino, secondo me, lo capisci molto di più quando vedi chi lo fa e dove lo fa...

Anche io l'ultima volta che sono stato in Piemonte per lavoro ho suonato il campanello di Gaja... ma una pernacchia giunta dall'altro capo del citofono mi ha fatto capire che forse il vino esaurito... :roll:


infattamente va non è sempre una cosa così agevole rivolgersi direttamente al produttore


I produttori spennacchioni o che se la tirano, per me, ma è soggettivo, i loro vini se li possono tranquillamente tenere. Quando sono stato da Lino maga o da de bartoli che non sono proprio dei signori nessuno ho potuto parlare con loro (de Bartoli figlio ovviamente) comprare i loro vini degustare chiacchierare etc. E mi sono portato a casa molto di più di una semplice bottiglia

Non è solo questione di produttori che se la tirano... c'è chi non viaggia per lavoro, chi quelle poche vacanze che fa preferisce passarle in relax con la famiglia, chi va in luoghi dove di cantine non ce ne sono, o non interessano, e chi, suo malgrado, è appassionato di vini i cui produttori sono molto lontani o, per ragioni loro, non hanno neanche in nota i privati, oppure vendono ai quest'ultimi a prezzi più alti che l'enoteca sotto casa...
Anche io provo sempre a contattare la cantina, peccato che la percentuale di successi nell'acquisto diretto, includendo anche un prezzo competitivo, si aggiri intorno al 20% dei vini acquistati... :(
#23# "The best there ever was, the best there ever will be" #23#
alemusci
Messaggi: 155
Iscritto il: 03 apr 2016 12:24

Re: TANNICO, CALL ME WINE, ETC.PARERI?

Messaggioda alemusci » 04 set 2017 15:40

venicka ha scritto:
alemusci ha scritto:
Sarò un po' OT ma io il vino lo compro SOLO direttamente dal produttore... ogni volta che faccio una vacanza, mi sposto per lavoro etc, seleziono un po' di cantine e faccio scorta. È un'altra cosa, sarò retorico ma il vino, secondo me, lo capisci molto di più quando vedi chi lo fa e dove lo fa...


Non non sei ot né retorico, semplicemente diverso da me, tutto qui.
Io non ho macchina e non sono un tipo proprio campagnolo ergo visite in cantina ne faccio davvero poche, così i vini devo procurarmeli in altri modi.
Sul capire meglio un vino dopo una visita, boh, io ho un approccio molto romantico e molto poco razionale al vino ergo di capire me ne frega poco in linea di massima, mi interessa emozionarmi, e per farlo non è necessario conoscere il produttore o aver visitato la vigna.
Poi oh, a me di passare una serata a chiaccherare con quella giocondona della vecchia satanica non mi passerebbe mai per la testa, di bermi ogni sua boccia senza ritegno invece avoja :mrgreen:


Si infatti oltre a tante piacevoli esperienze sono incappato in tante di quelle situazioni assurde che non sto neanche a raccontare... per comprare magari anche delle ciofeche... però il bello è anche quello alla fine. Cioè l'emozione è anche prendere la bottiglia dalla cantina, ricordarsi dove come e quando l'hai presa, che strano o interessante o scorbutico personaggio fosse quello che te l'ha venduta etc... in questo senso dico "viva le persone, viva le esperienze vere". D'altra parte capita sempre anche a me di finire in enoteche dove personaggi bolsi e/o pieni di se e/o incompetenti e/o semplicemente ladri ti ammorbano l'esistenza...
vacanze immaginarie nella nuova Cambogia, frantumano l'assalto al cielo di Parigi
vinogodi
Messaggi: 25355
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: TANNICO, CALL ME WINE, ETC.PARERI?

Messaggioda vinogodi » 04 set 2017 16:53

...il problema vero? Rimane culturale . Muoversi "verso" l'enoteca è uno sforzo, seppur minimo . Cliccare da casa è meno faticoso decisamente , e da quel senso di onnipotenza incontestabile , non si discute l'acquisto. il confronto personale può essere scomodo o mettere a disagio, in caso di incompetenza (da entrambe le parti) per cui può dar fastidio. Ecco che un click ti risolve anche i problemi relazionali o comunicativi. I miei figli comprano anche l'abbigliamento , on line . E fai prima ficcarglielo in culo che in testa che fra spese occulte e commissioni, trasporti, fallanze, contestazioni , scazzi infiniti (3 volte su 10) non sempre è quell'affare che sembra .
PS: ma come si fa ad avere paura "dell'arroganza" di un enotecario? Quando entro io vedo una fibrillazione "quasi" divertente , sia quando mi conoscono , sia quando ... mi conoscono dopo poco , se si azzardano a tenere un certo tono ... quindi , dove sta il problema "dell'enotecario"?
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
Avatar utente
davidef
Messaggi: 7396
Iscritto il: 06 giu 2007 17:23
Località: Vicenza

Re: TANNICO, CALL ME WINE, ETC.PARERI?

Messaggioda davidef » 04 set 2017 17:07

Io penso che i portali di acquisto on-line italiani siano tendenzialmente un disincentivo culturale verso il mondo del vino e il suo annesso, vero si risparmia tempo (tutti imprenditori) ma si perde il bagaglio enorme dato dal contatto fisico con le persone, le bottiglie , i produttori e l'indotto

Posso capire l'acquisto occasionale, però chi ne fa uso massivo non ha un buon rapporto con questa passione
gbaenergiaeco10
Messaggi: 948
Iscritto il: 24 feb 2015 20:07

Re: TANNICO, CALL ME WINE, ETC.PARERI?

Messaggioda gbaenergiaeco10 » 04 set 2017 17:20

vinogodi ha scritto:...il problema vero? Rimane culturale . Muoversi "verso" l'enoteca è uno sforzo, seppur minimo . Cliccare da casa è meno faticoso decisamente , e da quel senso di onnipotenza incontestabile , non si discute l'acquisto. il confronto personale può essere scomodo o mettere a disagio, in caso di incompetenza (da entrambe le parti) per cui può dar fastidio. Ecco che un click ti risolve anche i problemi relazionali o comunicativi. I miei figli comprano anche l'abbigliamento , on line . E fai prima ficcarglielo in culo che in testa che fra spese occulte e commissioni, trasporti, fallanze, contestazioni , scazzi infiniti (3 volte su 10) non sempre è quell'affare che sembra .
PS: ma come si fa ad avere paura "dell'arroganza" di un enotecario? Quando entro io vedo una fibrillazione "quasi" divertente , sia quando mi conoscono , sia quando ... mi conoscono dopo poco , se si azzardano a tenere un certo tono ... quindi , dove sta il problema "dell'enotecario"?


beh, ma il problema dell'enotecario è anche che per trovarne di seri bisogna cercarli col lanternino..spesso quello vicino casa vende due cazzate conservate male e prezzate peggio..io preferisco farmi qualche chilometrino in più e andare a comprare da persone serie piuttosto che combattere con gente che cerca di appiopparmi bottiglie marce e invendute..chiarò è che se l'enoteca in cui ti trovi bene non è proprio sotto casa il reperimento on line diventa a volte una valida soluzione..cmq tendenzialmente concordo..il contatto con il venditore o con il produttore, soprattutto per chi ha iniziato da poco, è spesso formativo e interessante
Lorenzo
gbaenergiaeco10
Messaggi: 948
Iscritto il: 24 feb 2015 20:07

Re: TANNICO, CALL ME WINE, ETC.PARERI?

Messaggioda gbaenergiaeco10 » 04 set 2017 17:36

davidef ha scritto:Io penso che i portali di acquisto on-line italiani siano tendenzialmente un disincentivo culturale verso il mondo del vino e il suo annesso, vero si risparmia tempo (tutti imprenditori) ma si perde il bagaglio enorme dato dal contatto fisico con le persone, le bottiglie , i produttori e l'indotto

Posso capire l'acquisto occasionale, però chi ne fa uso massivo non ha un buon rapporto con questa passione


addirittura un disincentivo culturale? senti parlare bene di un vino, lo vuoi provare, giri le enoteche della città e non lo trovi, che fai? col tempo ci rinunci..io credo che il giusto approccio sia la via di mezzo..non abusarne, ma utilizzare lo strumento come ultima ratio..e il risultato sarà che quel vino (che non trovavi, che l'enotecaro aveva finito, che dal produttore non si può acquistare direttamente) con un click ce l'hai in tavola..e questo per me è un incentivo culturale che contribuisce a rendere più
salda la passione per il vino..o quanto meno a viverla con più serenità
Lorenzo
Avatar utente
davidef
Messaggi: 7396
Iscritto il: 06 giu 2007 17:23
Località: Vicenza

Re: TANNICO, CALL ME WINE, ETC.PARERI?

Messaggioda davidef » 04 set 2017 17:45

gbaenergiaeco10 ha scritto:
davidef ha scritto:Io penso che i portali di acquisto on-line italiani siano tendenzialmente un disincentivo culturale verso il mondo del vino e il suo annesso, vero si risparmia tempo (tutti imprenditori) ma si perde il bagaglio enorme dato dal contatto fisico con le persone, le bottiglie , i produttori e l'indotto

Posso capire l'acquisto occasionale, però chi ne fa uso massivo non ha un buon rapporto con questa passione


addirittura un disincentivo culturale? senti parlare bene di un vino, lo vuoi provare, giri le enoteche della città e non lo trovi, che fai? col tempo ci rinunci..io credo che il giusto approccio sia la via di mezzo..non abusarne, ma utilizzare lo strumento come ultima ratio..e il risultato sarà che quel vino (che non trovavi, che l'enotecaro aveva finito, che dal produttore non si può acquistare direttamente) con un click ce l'hai in tavola..e questo per me è un incentivo culturale che contribuisce a rendere più
salda la passione per il vino..o quanto meno a viverla con più serenità



Forse non hai letto bene , ricapitolo:

"Posso capire l'acquisto occasionale, però chi ne fa uso massivo non ha un buon rapporto con questa passione"

Direi che il tuo esempio sta nell'acquisto occasionale

Conosco gente che setaccia il web alla ricerca della bottiglia sperduta o a 3€ in meno ma che non si sposta a visitare un produttore esempio, tutto con la giusta moderazione fa bene fino a che non impigrisce
alì65
Messaggi: 9811
Iscritto il: 08 giu 2007 15:36
Località: Parma

Re: TANNICO, CALL ME WINE, ETC.PARERI?

Messaggioda alì65 » 04 set 2017 19:42

io ho perso quella poesia nella visita al produttore tranne che da quelli diventati amici (ma li non vai per il vino)
troppo sbattimento, visite che te le fanno cadere dalla ionosfera, sempre meno le cantine disposte al dialogo con l'appassionato
ho fatto il mio bagaglio negli anni e me lo faccio bastare
il giro in Rodano costa un botto, le bt reperibili sono sempre meno (in loco) e a volte costano più dell'enoteca
ci sono siti che evitano giri costosi in Francia e con soli 17€ le consegnano a casa
capisco l'enoteca fornita, capisco la simpatia per l'enotecaro (il nostro bodgher è proprio una sagoma e ci vado sempre volentieri, è molto bravo, competente e molto preparato.....ha una pecca, è maschio!! :D ) ma la comodità di poter selezionare vini anche non comuni da vari siti è esageratamente comodo
poi, per carità, partirei subito domani per un gir in giro enoico ma servono soldi e tanti ed è una cosa che, al momento, non mi riguarda
è un mondo difficile....futuro incerto...
vinogodi
Messaggi: 25355
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: TANNICO, CALL ME WINE, ETC.PARERI?

Messaggioda vinogodi » 04 set 2017 20:18

... il discorso "è più comodo" è il vero refrain incontestabile. Come l'ipermercato rispetto alla bottega oppure la grossa impresa straorganizzata rispetto all'artigiano . Forse è una questione di carattere o un limite tutto mio, membro di una tribù ormai in via di estinzione ma che teniamo duro. Preferisco la bottega al supermercato ( quando vado da Mario, Bodgher, mi sento come a casa...), l'enoteca amica rispetto all'asettico acquisto on line , il falegname che mi fa il mobile come cazzo voglio io rispetto all'IKEA che me lo da smontato da montare, uguale a 100.000 altri e che devo adattare io la casa a quei mobili e non il mobile all' ... "immobile" come sarebbe giusto che sia . Ma noi Mohicani resistiamo ... 8)
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
Iwan56
Messaggi: 1370
Iscritto il: 13 nov 2010 00:14

Re: TANNICO, CALL ME WINE, ETC.PARERI?

Messaggioda Iwan56 » 04 set 2017 20:47

Acquisto prevalentemente in Francia (Millesimes Sa, Vins Grand crus, Vin e terroir e qualche altro sito) e mi trovo benissimo, molto professionali, spedizioni velocissime, nessun disguido e bottiglie ricevute sempre perfette.
Da noi, valuto positivamente la "vinoteca al Chianti". Sempre disponibili e cortesi. Prezzi buoni.
Molta scelta su Winetip, ma prezzi Altini.
Avatar utente
davidef
Messaggi: 7396
Iscritto il: 06 giu 2007 17:23
Località: Vicenza

Re: TANNICO, CALL ME WINE, ETC.PARERI?

Messaggioda davidef » 04 set 2017 23:45

alì65 ha scritto:io ho perso quella poesia nella visita al produttore tranne che da quelli diventati amici (ma li non vai per il vino)
troppo sbattimento, visite che te le fanno cadere dalla ionosfera, sempre meno le cantine disposte al dialogo con l'appassionato
ho fatto il mio bagaglio negli anni e me lo faccio bastare
il giro in Rodano costa un botto, le bt reperibili sono sempre meno (in loco) e a volte costano più dell'enoteca
ci sono siti che evitano giri costosi in Francia e con soli 17€ le consegnano a casa
capisco l'enoteca fornita, capisco la simpatia per l'enotecaro (il nostro bodgher è proprio una sagoma e ci vado sempre volentieri, è molto bravo, competente e molto preparato.....ha una pecca, è maschio!! :D ) ma la comodità di poter selezionare vini anche non comuni da vari siti è esageratamente comodo
poi, per carità, partirei subito domani per un gir in giro enoico ma servono soldi e tanti ed è una cosa che, al momento, non mi riguarda


Ci può stare come discorso, tu sai che io invece in questi anni ho preferito insistere sulla strada delle visite in Francia perché amo quei vini e grazie alle relazioni riesci poi a portare a casa quello che cerchi, bene o male, se non facessi questo probabilmente dovrei rivedere drasticamente alcuni ingressi
alì65
Messaggi: 9811
Iscritto il: 08 giu 2007 15:36
Località: Parma

Re: TANNICO, CALL ME WINE, ETC.PARERI?

Messaggioda alì65 » 05 set 2017 08:15

davidef ha scritto:
alì65 ha scritto:io ho perso quella poesia nella visita al produttore tranne che da quelli diventati amici (ma li non vai per il vino)
troppo sbattimento, visite che te le fanno cadere dalla ionosfera, sempre meno le cantine disposte al dialogo con l'appassionato
ho fatto il mio bagaglio negli anni e me lo faccio bastare
il giro in Rodano costa un botto, le bt reperibili sono sempre meno (in loco) e a volte costano più dell'enoteca
ci sono siti che evitano giri costosi in Francia e con soli 17€ le consegnano a casa
capisco l'enoteca fornita, capisco la simpatia per l'enotecaro (il nostro bodgher è proprio una sagoma e ci vado sempre volentieri, è molto bravo, competente e molto preparato.....ha una pecca, è maschio!! :D ) ma la comodità di poter selezionare vini anche non comuni da vari siti è esageratamente comodo
poi, per carità, partirei subito domani per un gir in giro enoico ma servono soldi e tanti ed è una cosa che, al momento, non mi riguarda


Ci può stare come discorso, tu sai che io invece in questi anni ho preferito insistere sulla strada delle visite in Francia perché amo quei vini e grazie alle relazioni riesci poi a portare a casa quello che cerchi, bene o male, se non facessi questo probabilmente dovrei rivedere drasticamente alcuni ingressi


lo so ma un conto è partire da Parma per puro edonismo, altro è essere in Francia per lavoro e "corrompere" il navigatore... :wink:
è un mondo difficile....futuro incerto...
Avatar utente
davidef
Messaggi: 7396
Iscritto il: 06 giu 2007 17:23
Località: Vicenza

Re: TANNICO, CALL ME WINE, ETC.PARERI?

Messaggioda davidef » 05 set 2017 08:43

alì65 ha scritto:
davidef ha scritto:
alì65 ha scritto:io ho perso quella poesia nella visita al produttore tranne che da quelli diventati amici (ma li non vai per il vino)
troppo sbattimento, visite che te le fanno cadere dalla ionosfera, sempre meno le cantine disposte al dialogo con l'appassionato
ho fatto il mio bagaglio negli anni e me lo faccio bastare
il giro in Rodano costa un botto, le bt reperibili sono sempre meno (in loco) e a volte costano più dell'enoteca
ci sono siti che evitano giri costosi in Francia e con soli 17€ le consegnano a casa
capisco l'enoteca fornita, capisco la simpatia per l'enotecaro (il nostro bodgher è proprio una sagoma e ci vado sempre volentieri, è molto bravo, competente e molto preparato.....ha una pecca, è maschio!! :D ) ma la comodità di poter selezionare vini anche non comuni da vari siti è esageratamente comodo
poi, per carità, partirei subito domani per un gir in giro enoico ma servono soldi e tanti ed è una cosa che, al momento, non mi riguarda


Ci può stare come discorso, tu sai che io invece in questi anni ho preferito insistere sulla strada delle visite in Francia perché amo quei vini e grazie alle relazioni riesci poi a portare a casa quello che cerchi, bene o male, se non facessi questo probabilmente dovrei rivedere drasticamente alcuni ingressi


lo so ma un conto è partire da Parma per puro edonismo, altro è essere in Francia per lavoro e "corrompere" il navigatore... :wink:


Pensati che son stato in Borgogna a luglio andando apposta un un venerdì e sabato e torno li vicino apposta verso fine ottobre, il navigatore ahimè ormai è sordo

Il punto è che quando io passo il Frejus o gli altri trafori mi sento proprio bene, ormai poi concentro in 3 momenti anno grossomodo tutto ma alla fine se non ho motiv o di lavoro piglio auto e ci vado lo stesso, in alcuni comuni i vecchietti mi chiamano per nome ormai :mrgreen:
alì65
Messaggi: 9811
Iscritto il: 08 giu 2007 15:36
Località: Parma

Re: TANNICO, CALL ME WINE, ETC.PARERI?

Messaggioda alì65 » 05 set 2017 08:58

davidef ha scritto:
Il punto è che quando io passo il Frejus o gli altri trafori mi sento proprio bene, ormai poi concentro in 3 momenti anno grossomodo tutto ma alla fine se non ho motiv o di lavoro piglio auto e ci vado lo stesso, in alcuni comuni i vecchietti mi chiamano per nome ormai :mrgreen:


hai spaccato le balle anche a loro?? :mrgreen: :mrgreen:

beato a te che riesci... :cry:
è un mondo difficile....futuro incerto...
maxer
Messaggi: 90
Iscritto il: 10 lug 2017 10:38
Località: nordico

Re: TANNICO, CALL ME WINE, ETC.PARERI?

Messaggioda maxer » 05 set 2017 23:36

Non ho MAI acquistato in enoteca
Non ho MAI acquistato in internet
Ho SEMPRE acquistato in AZIENDA o, qualche volta, tramite AMICI che acquistavano in azienda (vedi G.d.A. Riesling tedesco).
Il tutto per qualche migliaia di bottiglie (calmi, ho la mia veneranda età ...). Certo, vino italiano, non sono mai andato un cantine francesi o tedesche.
Le migliori bottiglie francesi ho avuto e ho la "fortuna" di degustarle grazie a Marco, assieme ai vini storici italici.
Ma la gioia e l'esperienza di vita che ho provato nel visitare e nel tempo diventare amico di tanti vignaioli, che mi hanno trasferito la loro passione per la terra, la vigna e il vino vero (Lino Maga, Beppe Rinaldi, Eugenio Rosi, Elisabetta Foradori, Elisabetta Dalzocchio, Luigi Maffini, Loris Follador e tanti altri, tutti con la loro impronta di grandi persone ) è impagabile e ha contribuito anche ad affinare le mie conoscenze enoiche.
Non c'è enotecaro furbastro o presuntuoso o anche bravo (pochi), non c'è pigrizia da internet che tengano. Certo, ci vuole tempo e qualche soldino (non troppi se si sa scegliere), ma se si va nel periodo giusto e su appuntamento, le bottiglie si trovano. E poi ovviamente si bevono insieme agli amici che magari non possono viaggiare troppo.
carpe diem 8)
Avatar utente
davidef
Messaggi: 7396
Iscritto il: 06 giu 2007 17:23
Località: Vicenza

Re: TANNICO, CALL ME WINE, ETC.PARERI?

Messaggioda davidef » 06 set 2017 08:17

maxer ha scritto:Non ho MAI acquistato in enoteca
Non ho MAI acquistato in internet
Ho SEMPRE acquistato in AZIENDA o, qualche volta, tramite AMICI che acquistavano in azienda (vedi G.d.A. Riesling tedesco).
Il tutto per qualche migliaia di bottiglie (calmi, ho la mia veneranda età ...). Certo, vino italiano, non sono mai andato un cantine francesi o tedesche.
Le migliori bottiglie francesi ho avuto e ho la "fortuna" di degustarle grazie a Marco, assieme ai vini storici italici.
Ma la gioia e l'esperienza di vita che ho provato nel visitare e nel tempo diventare amico di tanti vignaioli, che mi hanno trasferito la loro passione per la terra, la vigna e il vino vero (Lino Maga, Beppe Rinaldi, Eugenio Rosi, Elisabetta Foradori, Elisabetta Dalzocchio, Luigi Maffini, Loris Follador e tanti altri, tutti con la loro impronta di grandi persone ) è impagabile e ha contribuito anche ad affinare le mie conoscenze enoiche.
Non c'è enotecaro furbastro o presuntuoso o anche bravo (pochi), non c'è pigrizia da internet che tengano. Certo, ci vuole tempo e qualche soldino (non troppi se si sa scegliere), ma se si va nel periodo giusto e su appuntamento, le bottiglie si trovano. E poi ovviamente si bevono insieme agli amici che magari non possono viaggiare troppo.


Questo lo puoi fare solo su un orizzonte ben definito di bottiglie e produttori

Io giro molto ma oltre il 40/45 % di acquisti diretti non riesco proprio a fare ed è comunque moltissimo, i produttori che citi hanno tutti una specifica impronta ma se "sali" o spazi il discorso si modifica assai
maxer
Messaggi: 90
Iscritto il: 10 lug 2017 10:38
Località: nordico

Re: TANNICO, CALL ME WINE, ETC.PARERI?

Messaggioda maxer » 06 set 2017 10:16

D'accordo al 100 %.
Sempre che io voglia (o possa) salire ...
Per lo spaziare, per ora mi "accontento": ho bevuto ottimi vini di ogni regione italica.e per quanto riguarda Francia e Germania, ci pensano Marco :wink: e Francesco :wink:
Ma circa l'80 % dei miei vini contengono anche storie, esperienze vissute, vigne visitate, profumi di botti, ricordi di paesaggi e soprattutto amicizie con persone indimenticabili.
Sarò anche un indomabile romantico, ma a me và bene così ... :D
carpe diem 8)
vinogodi
Messaggi: 25355
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: TANNICO, CALL ME WINE, ETC.PARERI?

Messaggioda vinogodi » 06 set 2017 10:40

maxer ha scritto:D'accordo al 100 %.
Sempre che io voglia (o possa) salire ...
Per lo spaziare, per ora mi "accontento": ho bevuto ottimi vini di ogni regione italica.e per quanto riguarda Francia e Germania, ci pensano Marco :wink: e Francesco :wink:
Ma circa l'80 % dei miei vini contengono anche storie, esperienze vissute, vigne visitate, profumi di botti, ricordi di paesaggi e soprattutto amicizie con persone indimenticabili.
Sarò anche un indomabile romantico, ma a me và bene così ... :D
... anche a me ... forse perché non siamo più ragazzini o perché la nostra cultura non si è formata con il web?
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
Avatar utente
davidef
Messaggi: 7396
Iscritto il: 06 giu 2007 17:23
Località: Vicenza

Re: TANNICO, CALL ME WINE, ETC.PARERI?

Messaggioda davidef » 06 set 2017 10:49

maxer ha scritto:D'accordo al 100 %.
Sempre che io voglia (o possa) salire ...
Per lo spaziare, per ora mi "accontento": ho bevuto ottimi vini di ogni regione italica.e per quanto riguarda Francia e Germania, ci pensano Marco :wink: e Francesco :wink:
Ma circa l'80 % dei miei vini contengono anche storie, esperienze vissute, vigne visitate, profumi di botti, ricordi di paesaggi e soprattutto amicizie con persone indimenticabili.
Sarò anche un indomabile romantico, ma a me và bene così ... :D


È un aspetto molto bello altroché, pure per me è fondamentale non credere infatti ogni anno investo tempo e soldi per stare nelle aree che mi interessano e quelle son sempre le bottiglie migliori 8)
alemusci
Messaggi: 155
Iscritto il: 03 apr 2016 12:24

Re: TANNICO, CALL ME WINE, ETC.PARERI?

Messaggioda alemusci » 06 set 2017 11:16

maxer ha scritto:D'accordo al 100 %.
Sempre che io voglia (o possa) salire ...
Per lo spaziare, per ora mi "accontento": ho bevuto ottimi vini di ogni regione italica.e per quanto riguarda Francia e Germania, ci pensano Marco :wink: e Francesco :wink:
Ma circa l'80 % dei miei vini contengono anche storie, esperienze vissute, vigne visitate, profumi di botti, ricordi di paesaggi e soprattutto amicizie con persone indimenticabili.
Sarò anche un indomabile romantico, ma a me và bene così ... :D


È verissimo... e poi c'è anche un altro aspetto. Metti una domenica grigia, triste e piovosa di Milano. O una sera qualsiasi, stanco e svuotato, dopo un'intensa giornata di lavoro. Scendi in cantina e già la galleria dei ricordi mentre scegli la bottiglia ti tira su di morale. Poi, scegli. Torni su. Tua moglie guarda la bottiglia che hai in mano e ti chiede: E questa dove e quando l'abbiamo presa? Forse a Pasqua di 2 anni fa quando abbiamo fatto quel bellissimo giro? O l'autunno scorso con Mario e Michela? La giornata si colora d'improvviso, l'umore si risolleva nel ricordare le esperienze forse più affascinanti di tutte: i viaggi. L'emozione, la poesia. E la bottiglia è ancora chiusa... :mrgreen:
vacanze immaginarie nella nuova Cambogia, frantumano l'assalto al cielo di Parigi
Avatar utente
george7179
Messaggi: 1400
Iscritto il: 05 feb 2011 21:32
Località: Reggio Emilia

Re: TANNICO, CALL ME WINE, ETC.PARERI?

Messaggioda george7179 » 06 set 2017 11:34

Cavoli ma voi siete dei romanticoni... :mrgreen:
Mia moglie di solito, quando vede la bottiglia, mi dice: "cosa aspetti ad aprirla?" :lol:
#23# "The best there ever was, the best there ever will be" #23#
Avatar utente
FiloBianco
Messaggi: 386
Iscritto il: 18 giu 2007 21:39
Località: Pescheria Claudio, Milano

Re: TANNICO, CALL ME WINE, ETC.PARERI?

Messaggioda FiloBianco » 06 set 2017 11:54

In Tannico se cerchi qualcosa e ti escono piu' bottiglie NON puoi ordinare per prezzo. In pratica scelgono loro l'ordine da mostrarti. Mi e' pure stato confermato dall'Help Desk (ovviamente Italian Style in 48 ore). Non ho mai visto una cosa del genere in nessun sito del mondo.

Sito cancellato istantaneamente.
Uain Faighet, Vain Fiket, Fighet du Domain, Fighettos de Bodegas
Il "cavaliere Jedi" del provincialismo: Obi-Wan-Gnurànt. D. Cernilli

Torna a “Vino&Co.: polemiche e opinioni”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Brodsky, cruyff1974, eutopia, flavmeister, landmax, MaurizioP, ninetto, zampaflex e 51 ospiti