vini ammine biogene free

Uno spazio per tutti, esperti o meno, appassionati o semplicemente incuriositi dall'affascinante mondo del vino: domande, idee, opinioni...
Avatar utente
bruber73
Messaggi: 582
Iscritto il: 01 nov 2008 16:58
Località: Bolzano

vini ammine biogene free

Messaggioda bruber73 » 22 gen 2017 19:53

Più che SO2 free, naturali, biologici o biodinamici, il livello di ammine nel vino potrebbe avere molta più rilevanza per quanto riguarda gli effetti negativi per la salute. So solo che alcune cantine hanno iniziato a misurare in laboratorio il livello di ammine nel vino, avete qualche info?
Ultima modifica di bruber73 il 23 gen 2017 07:57, modificato 1 volta in totale.
vinogodi
Messaggi: 27980
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: vini ammine biogene free

Messaggioda vinogodi » 22 gen 2017 20:47

...nel vino il problema è trascurabile. Paradossalmente , più il vino è esente da "cure tecniche in cantina" e più è a rischio, perchè il problema delle amine biogene è dato soprattutto da decarbossilazione di aminoacidi da parte di batteri in fermentazioni poco "sotto controllo" o a fermentazioni anomale , il più delle volte veicolate spontaneamente ; ma le amine biogene si formano anche nelle fermentazioni da liviti deputati , seppur in minima quantità. Appunto, paradossalmente, la chiarifica "tecnica" ne riduce fortemente la presenza in soluzione, anche se va contro il dettame dei superbiobio... è da una vita che ripeto che il vino è un "prodigio tecnico dell'uomo" e non un fenomeno spontaneo che porterebbe all'aceto , perchè la fermentazione alcoolica è solo il primo stadio del processo biologico prima dell'intervento sull'etanolo degli acetobatteri per la trasformazione di quest'ultimo in acido acetico in maniera naturale e fisiologica. Essendo io un assertore inde(fesso) e talebano dell'agricoltura sostenibile (esente da cicli di luna , corniletame , esoterismo e orpellerie da maghi Otelma d'accatto), direi che l'attenzione debba essere spostata soprattutto in vigna e che l'igiene e la tecnologia avanzata in cantina siano davvero indispensabili per ottenere vini corretti e di qualità ... 8) e sani, perchè già il fatto che siano soluzioni idroalcooliche con il 13-14% di alcool , comporta di usufruirne con estrema cautela, altrochè la cazzata del pericolo delle amine biogene..
PS: allora smetteremmo di mangiare tutto il pesce sia "fresco" che conservato: le istamine a valori decine di volte più alte del vino si trovano in tutti i prodotti ittici .
PPS: su altre amine biogene , tipiche del metabolismo dei microorganismi specificatamente proteolitci di degradazione naturale (mai sentito parlare di cadaverine e putrescine?) , poi, non ne parliamo ...
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
Avatar utente
bruber73
Messaggi: 582
Iscritto il: 01 nov 2008 16:58
Località: Bolzano

Re: vini ammine biogene free

Messaggioda bruber73 » 23 gen 2017 08:15

Ti ringrazio per la risposta estremamente competente. Ancora una domanda, anche in caso di fermentazione malolattica i livelli di istamina, putrescina ecc rimangono a livelli trascurabili?
vinogodi
Messaggi: 27980
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: vini ammine biogene free

Messaggioda vinogodi » 23 gen 2017 10:03

bruber73 ha scritto:Ti ringrazio per la risposta estremamente competente. Ancora una domanda, anche in caso di fermentazione malolattica i livelli di istamina, putrescina ecc rimangono a livelli trascurabili?
...il mio problema è sempre quello , su questi argomenti, di semplificare al massimo mantenendo il livello "capiscitorio" , soprattutto perché sono argomenti pesantucci , rispetto a qualche descrizione sensoriale.
La fermentazione normale (spontanea o indotta) processata dai saccaromiceti (lieviti deputati alla fermentazione) produce pochissime amine biogene , perché l'attività proteolitica in questi microorganismi è scarsissima. La maggior parte delle amine biogene vengono prodotte durante la fermentazione secondaria relativa (come hai accennato la malolattica) , soprattutto, da batteri lattici , sia omo che eterofermentanti. Anzi , proprio dagli omofermentanti, come il Pediococcus Cocchi (ma anche tanti altri nella popolazione specifica) se ne creano un tot , anche se difficilmente e scarsamente quantitativa perché sono tutti microorganismi con grandissime esigenze nutrizionali per svolgere il loro compito di degradare gli amminoacidi , cosa che nel vino non è che ci possano sguazzare allegramente. Fondamentale, quindi, tenere sotto controllo questa fase (in termini di controllo selettivo dei microorganismi della fermentazione secondaria) per limitare la formazione di queste sostanze indesiderate . Quindi:
- Microorganismi a innesco selezionati e controllo del pH della massa
- Eventuali chiarifiche "pulenti" (bentonite? L'unica che mi viene in mente) in caso di accertato e non controllato sviluppo di questa fase .
- Verifica analitica finale per una valutazione del corretto succedersi delle fasi di cantina , dove l'azione correttiva diventa mirata in caso di sostanza specifica accertata
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
Patatasd
Messaggi: 652
Iscritto il: 23 lug 2012 11:17

Re: vini ammine biogene free

Messaggioda Patatasd » 23 gen 2017 11:37

Trovo alquanto bizzarro paragonare i cicli lunari a degli esoterismi da maghi otelma.
vinogodi
Messaggi: 27980
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: vini ammine biogene free

Messaggioda vinogodi » 23 gen 2017 12:24

Patatasd ha scritto:Trovo alquanto bizzarro paragonare i cicli lunari a degli esoterismi da maghi otelma.
...vero ... è sull'influenza esagerata di questa variabile , che ho forti dubbi accresciuti dal preconcetto che gli aruspici e profeti che sparacchiano oroscopi e futuristiche visioni, danno delle fasi lunari interpretazioni talmente prioritarie e condizionanti da rendermela quasi antipatica...
PS: conosco pure io le influenze sulle maree , cicli mestruali e umore , però ... 8)
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
vinogodi
Messaggi: 27980
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: vini ammine biogene free

Messaggioda vinogodi » 23 gen 2017 14:12

Patatasd ha scritto:https://scholar.google.com/scholar?q=lunar+cycle+human+behaviour
...ah beh , allora ... vorrei dare pure io un contributo , scientifico, all'interessantissimo argomento delle fasi lunari:

Le 4 fasi della luna: nuova, crescente, piena, calante
Quando la luna è fra terra e sole, noi non la vediamo: ci mostra la sua faccia scura. E’ luna nuova.
Poi la parte luminosa compare e aumenta (luna crescente) fino ad arrivare alla luna piena. Poi decresce (luna calante) fino a tornare alla fase di luna nuova.
A ogni fase della luna corrisponde nella natura un diverso stato energetico.
Così come la luna ha 4 fasi nell’arco del mese, anche il ciclo femminile presenta 4 fasi:
ciclo mestruale, pre-ovulazione, ovulazione, fase pre-mestruale. Diversi studi sulle tradizioni dei popoli evidenziano che il mestruo tende a manifestarsi sempre verso una fase lunare precisa: luna piena o luna nuova.

Luna nuova: questa breve fase è un momento di passaggio e grande trasformazione, caratterizzato da una forte energia rinnovatrice. Ad esempio, chi digiuna in luna nuova, previene molte malattie poiché il corpo ha una maggiore capacità di disintossicarsi; è il giorno più propizio per liberarsi dalle cattive abitudini; alberi malati, dopo la potatura (che deve avvenire in luna calante), possono guarire.
Lo stesso tipo di energie della luna nuova si possono ritrovare nella donna nei giorni di flusso mestruale: sono giorni di rilascio di energie e trasformazione, in cui l’energia fisica e quella mentale sono al minimo, affiorano le emozioni e l’estrema sensibilità che caratterizza questi gg può rendere il mondo esterno troppo pesante da affrontare. Biologicamente, l’ovulo non fecondato è stato rilasciato e ora viene espulso dal corpo.
La forte energia rinnovatrice che si sprigiona in questa fase agisce con le caratteristiche della costellazione che la luna sta attraversando, dando un forte e costruttivo slancio vitale ai nativi di quel particolare segno e alla parte del corpo che è associata a quel segno.

Luna crescente: questa fase è un momento di potenziamento e rigenerazione: il corpo accumula forza ed energia. E’ un buon periodo per fare progetti, prendere iniziativa, socializzare. Si ingrassa più facilmente, le ferite tardano a guarire, ciò che viene somministrato al corpo per la rigenerazione e il rafforzamento funziona doppiamente; sono giorni giusti anche per i massaggi rigenerativi e rinforzanti. La biancheria, con la stessa quantità di detersivo, non si pulisce come in luna calante. In luna crescente e luna piena nascono più bambini.
La terra si comporta al contrario: tutto fluisce, cresce, prolifica; i succhi risalgono, predomina la crescita in superficie. Per questo, le piante e verdure che crescono in superficie vanno piantate o seminate in luna crescente, con l’eccezione delle verdure a foglia (insalate, spinaci, cavolo bianco e rosso) che vanno piantate in calante. Sono i giorni giusti per rinvasare e trapiantare, innestare alberi da frutto.
Lo stesso tipo di energie della luna crescente si ritrovano nella fase che segue le mestruazioni: l’energia è più dinamica, è creativa, si è sessualmente più disposti, ci si sente più attraenti.

Luna piena: la luna si trova dietro la terra; uomini, animali, piante percepiscono chiaramente una forza che corrisponde al cambiamento di direzione degli impulsi della luna da crescente a calante. Questa fase è un momento di massima potenzialità dell’energia vitale.
I sonnambuli si muovono nel sonno, le ferite sanguinano di più, si registra un aumento di incidenti e violenza, nascono più bambini. In giardino, le erbe medicinali colte in luna piena sprigionano maggiori forze, gli alberi ora potati potrebbero morire, la concimazione è più efficace.
Lo stesso tipo di energie della luna piena si ritrova nella fase dell’ovulazione: fertilità, pienezza di energia sia fisica che emotiva.

Luna calante: questa fase è un momento di consolidamento, bisogna lasciarsi alle spalle quanto acquisito per avanzare; è un buon periodo per rompere le relazioni e i contratti d’affari, disintossicarsi e depurarsi. Il corpo dispensa energia; si tende a non ingrassare anche se si mangia di più, le operazioni riescono meglio, le faccende di casa pure, in particolare quelle che hanno a che fare con il pulire, il lavare, lo sciacquare. E’ il momento giusto per dipingere e laccare (i colori si asciugano meglio), nonché per effettuare tagli ritardanti dei capelli (compresa la depilazione) e per i massaggi rilassanti e disintossicanti.
Al contrario, nel mondo vegetale i succhi si ritirano verso la radice, la terra è più ricettiva: per questo vanno piantate o seminate in luna calante le verdure che crescono sotto terra. Sono i giorni giusti per effettuare i trattamenti contro i parassiti e contro le erbacce; anche le potature sono favorite; se una pianta o albero non cresce più o è malato, in luna calante si taglia la cima (meglio se verso la luna nuova). Le verdure a foglia (insalate, spinaci, cavolo bianco e rosso) vanno piantate in questa fase.
Lo stesso tipo di energie della luna calante si ritrovano nella fase che segue l’ovulazione, in cui l’ovulo è stato rilasciato ma non fecondato; è un fase caratterizzata da un enorme rilascio di energia all’interno di sé, che se non viene positivamente incanalata può anche sfociare in una crescente irrequietezza, distruttività, rabbia e frustrazione.

Abbiamo associato le energie delle 4 fasi del ciclo lunare alle energie che caratterizzano le 4 fasi del ciclo mestruale: i 2 cicli possono essere:
- allineati, quando cioè la mestruazione avviene in luna nuova. In questo caso l’influenza lunare è analoga a quella del ciclo mestruale, quindi durante tutto il ciclo si ha un effetto di amplificazione: massima fertilità, massima vulnerabilità, massima introspezione
- in opposizione, quando cioè la mestruazione avviene in luna piena. In questo caso l’influenza lunare è di tipo opposto rispetto alle energie del ciclo mestruale, quindi durante tutto il ciclo si ha un effetto di compensazione (equilibrio) oppure di contrasto (instabilità emotiva elevata).
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
Avatar utente
Wineduck
Messaggi: 4134
Iscritto il: 06 giu 2007 15:16

Re: vini ammine biogene free

Messaggioda Wineduck » 23 gen 2017 15:01

vinogodi ha scritto:
Patatasd ha scritto:https://scholar.google.com/scholar?q=lunar+cycle+human+behaviour
...ah beh , allora ... vorrei dare pure io un contributo , scientifico, all'interessantissimo argomento delle fasi lunari:

Le 4 fasi della luna: nuova, crescente, piena, calante
Quando la luna è fra terra e sole, noi non la vediamo: ci mostra la sua faccia scura. E’ luna nuova.
Poi la parte luminosa compare e aumenta (luna crescente) fino ad arrivare alla luna piena. Poi decresce (luna calante) fino a tornare alla fase di luna nuova.
A ogni fase della luna corrisponde nella natura un diverso stato energetico.
Così come la luna ha 4 fasi nell’arco del mese, anche il ciclo femminile presenta 4 fasi:
ciclo mestruale, pre-ovulazione, ovulazione, fase pre-mestruale. Diversi studi sulle tradizioni dei popoli evidenziano che il mestruo tende a manifestarsi sempre verso una fase lunare precisa: luna piena o luna nuova.

Luna nuova: questa breve fase è un momento di passaggio e grande trasformazione, caratterizzato da una forte energia rinnovatrice. Ad esempio, chi digiuna in luna nuova, previene molte malattie poiché il corpo ha una maggiore capacità di disintossicarsi; è il giorno più propizio per liberarsi dalle cattive abitudini; alberi malati, dopo la potatura (che deve avvenire in luna calante), possono guarire.
Lo stesso tipo di energie della luna nuova si possono ritrovare nella donna nei giorni di flusso mestruale: sono giorni di rilascio di energie e trasformazione, in cui l’energia fisica e quella mentale sono al minimo, affiorano le emozioni e l’estrema sensibilità che caratterizza questi gg può rendere il mondo esterno troppo pesante da affrontare. Biologicamente, l’ovulo non fecondato è stato rilasciato e ora viene espulso dal corpo.
La forte energia rinnovatrice che si sprigiona in questa fase agisce con le caratteristiche della costellazione che la luna sta attraversando, dando un forte e costruttivo slancio vitale ai nativi di quel particolare segno e alla parte del corpo che è associata a quel segno.

Luna crescente: questa fase è un momento di potenziamento e rigenerazione: il corpo accumula forza ed energia. E’ un buon periodo per fare progetti, prendere iniziativa, socializzare. Si ingrassa più facilmente, le ferite tardano a guarire, ciò che viene somministrato al corpo per la rigenerazione e il rafforzamento funziona doppiamente; sono giorni giusti anche per i massaggi rigenerativi e rinforzanti. La biancheria, con la stessa quantità di detersivo, non si pulisce come in luna calante. In luna crescente e luna piena nascono più bambini.
La terra si comporta al contrario: tutto fluisce, cresce, prolifica; i succhi risalgono, predomina la crescita in superficie. Per questo, le piante e verdure che crescono in superficie vanno piantate o seminate in luna crescente, con l’eccezione delle verdure a foglia (insalate, spinaci, cavolo bianco e rosso) che vanno piantate in calante. Sono i giorni giusti per rinvasare e trapiantare, innestare alberi da frutto.
Lo stesso tipo di energie della luna crescente si ritrovano nella fase che segue le mestruazioni: l’energia è più dinamica, è creativa, si è sessualmente più disposti, ci si sente più attraenti.

Luna piena: la luna si trova dietro la terra; uomini, animali, piante percepiscono chiaramente una forza che corrisponde al cambiamento di direzione degli impulsi della luna da crescente a calante. Questa fase è un momento di massima potenzialità dell’energia vitale.
I sonnambuli si muovono nel sonno, le ferite sanguinano di più, si registra un aumento di incidenti e violenza, nascono più bambini. In giardino, le erbe medicinali colte in luna piena sprigionano maggiori forze, gli alberi ora potati potrebbero morire, la concimazione è più efficace.
Lo stesso tipo di energie della luna piena si ritrova nella fase dell’ovulazione: fertilità, pienezza di energia sia fisica che emotiva.

Luna calante: questa fase è un momento di consolidamento, bisogna lasciarsi alle spalle quanto acquisito per avanzare; è un buon periodo per rompere le relazioni e i contratti d’affari, disintossicarsi e depurarsi. Il corpo dispensa energia; si tende a non ingrassare anche se si mangia di più, le operazioni riescono meglio, le faccende di casa pure, in particolare quelle che hanno a che fare con il pulire, il lavare, lo sciacquare. E’ il momento giusto per dipingere e laccare (i colori si asciugano meglio), nonché per effettuare tagli ritardanti dei capelli (compresa la depilazione) e per i massaggi rilassanti e disintossicanti.
Al contrario, nel mondo vegetale i succhi si ritirano verso la radice, la terra è più ricettiva: per questo vanno piantate o seminate in luna calante le verdure che crescono sotto terra. Sono i giorni giusti per effettuare i trattamenti contro i parassiti e contro le erbacce; anche le potature sono favorite; se una pianta o albero non cresce più o è malato, in luna calante si taglia la cima (meglio se verso la luna nuova). Le verdure a foglia (insalate, spinaci, cavolo bianco e rosso) vanno piantate in questa fase.
Lo stesso tipo di energie della luna calante si ritrovano nella fase che segue l’ovulazione, in cui l’ovulo è stato rilasciato ma non fecondato; è un fase caratterizzata da un enorme rilascio di energia all’interno di sé, che se non viene positivamente incanalata può anche sfociare in una crescente irrequietezza, distruttività, rabbia e frustrazione.

Abbiamo associato le energie delle 4 fasi del ciclo lunare alle energie che caratterizzano le 4 fasi del ciclo mestruale: i 2 cicli possono essere:
- allineati, quando cioè la mestruazione avviene in luna nuova. In questo caso l’influenza lunare è analoga a quella del ciclo mestruale, quindi durante tutto il ciclo si ha un effetto di amplificazione: massima fertilità, massima vulnerabilità, massima introspezione
- in opposizione, quando cioè la mestruazione avviene in luna piena. In questo caso l’influenza lunare è di tipo opposto rispetto alle energie del ciclo mestruale, quindi durante tutto il ciclo si ha un effetto di compensazione (equilibrio) oppure di contrasto (instabilità emotiva elevata).


:lol: :lol: :lol: :lol: ...interessantissimo... :lol: :lol: :lol: :lol:
"People call me rude, I wish we all were nude, I wish there was no black and white, I wish there were no rules" [Controversy]

follow my tasting notes and pics on http://instagram.com/wineleaner/
vinogodi
Messaggi: 27980
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: vini ammine biogene free

Messaggioda vinogodi » 23 gen 2017 15:26

...per interesse personale , si può approfondire l'argomento in :"Dalla Luna alla Terra . Mitologia e realtà degli influssi lunari\".
Posso esibire anche alcuni trattati, studi e pubblicazioni sull'influenza della luna sulle prestazioni sessuali maschili , tanto per sapersi regolare quando trombare con la collega o amante per non fare figure del ... cazzo.... :lol:
PS: con la moglie , invece ... :mrgreen:
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
Avatar utente
bruber73
Messaggi: 582
Iscritto il: 01 nov 2008 16:58
Località: Bolzano

Re: vini ammine biogene free

Messaggioda bruber73 » 23 gen 2017 17:10

Caspita anche partendo da un trattato di biochimica e microbiologia siamo finiti a parlare di trombate... :mrgreen:
Comunque grazie ancora a Vinogodi per la risposta.
vinogodi
Messaggi: 27980
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: vini ammine biogene free

Messaggioda vinogodi » 24 gen 2017 13:00

bruber73 ha scritto:Caspita anche partendo da un trattato di biochimica e microbiologia siamo finiti a parlare di trombate... :mrgreen:
Comunque grazie ancora a Vinogodi per la risposta.
...eddechè : siam qui per chiaccherare... 8)
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar

Torna a “Vino&Co.: polemiche e opinioni”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti