Tre Bicchieri 2016. Marche

Uno spazio per tutti, esperti o meno, appassionati o semplicemente incuriositi dall'affascinante mondo del vino: domande, idee, opinioni...
gambero_parlante
Site Admin
Messaggi: 1019
Iscritto il: 18 mag 2007 17:13

Tre Bicchieri 2016. Marche

Messaggioda gambero_parlante » 30 set 2015 17:33

Castelli di Jesi Verdicchio Cl. Villa Bucci Ris. ’13 - Bucci
Il Pollenza ’12 - Il Pollenza
Kupra ’12 - Oasi degli Angeli
Offida Pecorino Artemisia ’14 - Tenuta Spinelli
Offida Pecorino Donna Orgilla ’14 - Fiorano
Piceno Morellone ’10 - Le Caniette
Rosso Piceno Sup. Roccaviva ’12 - Terre Cortesi Moncaro
Rosso Piceno Sup. Roggio del Filare ’12 - Velenosi
Teodoro ’12 - Muròla
Verdicchio dei Castelli di Jesi Cl. Il Cantico della Figura Ris. ’12 - Andrea Felici
Verdicchio dei Castelli di Jesi Cl. Stefano Antonucci Ris. ’13 - Santa Barbara
Verdicchio dei Castelli di Jesi Cl. Sup. Grancasale ’13 - CasalFarneto
Verdicchio dei Castelli di Jesi Cl. Sup. Il Priore ’13 - Sparapani - Frati Bianchi
Verdicchio dei Castelli di Jesi Cl. Sup. Misco ’14 - Tenuta di Tavignano
Verdicchio dei Castelli di Jesi Cl. Sup. Podium ’13 - Gioacchino Garofoli
Verdicchio dei Castelli di Jesi Cl. Sup. Qudì ’13 - Roberto Venturi
Verdicchio dei Castelli di Jesi Cl. Sup. Vecchie Vigne ’13 - Umani Ronchi
Verdicchio di Matelica Cambrugiano Ris. ’12 - Belisario
Verdicchio di Matelica Collestefano ’14 - Collestefano
Gambero Rosso
gp
Messaggi: 2659
Iscritto il: 22 apr 2008 11:39

Re: Tre Bicchieri 2016. Marche

Messaggioda gp » 30 set 2015 17:48

(tanto per: da qualche anno esiste la Docg
Castelli di Jesi Verdicchio Cl. Ris.
che ha sostituito la tipologia Riserva della doc
Verdicchio dei Castelli di Jesi.
Ergo, delle tre riserve premiate la prima è scritta giusta e le altre due sbagliate)
gp
Avatar utente
yotamoteuchi
Messaggi: 215
Iscritto il: 29 apr 2015 16:14
Località: Grosseto

Re: Tre Bicchieri 2016. Marche

Messaggioda yotamoteuchi » 01 ott 2015 09:27

Ma non ero un po' (parecchio) sottotono il Collestefano nell'annata 2014? Sbaglio?
M. de Hades
Messaggi: 6881
Iscritto il: 06 giu 2007 11:37

Re: Tre Bicchieri 2016. Marche

Messaggioda M. de Hades » 01 ott 2015 09:42

Neanche un vino del "mitico" garagista marchigiano. :evil:
Secondo me il responsabile regionale non è uno molto in gamba. :? :roll:

A meno che, seppur sotto mentite spoglie, i vini assaggiati dalla commissione fossero tutti suoi.... :roll:
Avatar utente
Francvino
Messaggi: 4742
Iscritto il: 06 giu 2007 11:26

Re: Tre Bicchieri 2016. Marche

Messaggioda Francvino » 01 ott 2015 10:49

gp ha scritto:(tanto per: da qualche anno esiste la Docg
Castelli di Jesi Verdicchio Cl. Ris.
che ha sostituito la tipologia Riserva della doc
Verdicchio dei Castelli di Jesi.
Ergo, delle tre riserve premiate la prima è scritta giusta e le altre due sbagliate)



in guida usciranno con la denominazione corretta che è:

Castelli di Jesi Verdicchio Cl. Il Cantico della Figura Ris.'12 Andrea Felici
Verdicchio dei Castelli di Jesi Cl.Sup. Stefano Antonucci '13 Santa Barbara

(non impazzire: semplicemente Santa Barbara ha "declassato" il suo Stefano Antonucci rispetto al recente passato).
La tradizione è la custodia del fuoco, non l'adorazione della cenere. [Gustav Mahler]
Avatar utente
Francvino
Messaggi: 4742
Iscritto il: 06 giu 2007 11:26

Re: Tre Bicchieri 2016. Marche

Messaggioda Francvino » 01 ott 2015 10:49

M. de Hades ha scritto:Neanche un vino del "mitico" garagista marchigiano. :evil:
Secondo me il responsabile regionale non è uno molto in gamba. :? :roll:

A meno che, seppur sotto mentite spoglie, i vini assaggiati dalla commissione fossero tutti suoi.... :roll:


temo più la seconda ipotesi. Quanto meno si va per esclusione.
:lol: :lol: :lol:
La tradizione è la custodia del fuoco, non l'adorazione della cenere. [Gustav Mahler]
Nebbiolino
Messaggi: 6729
Iscritto il: 06 feb 2008 21:53

Re: Tre Bicchieri 2016. Marche

Messaggioda Nebbiolino » 01 ott 2015 11:40

yotamoteuchi ha scritto:Ma non ero un po' (parecchio) sottotono il Collestefano nell'annata 2014? Sbaglio?


A me è piaciuto parecchio. Molta acidità, molta mineralità, naso fine. Certo, indubbiamente figlio dell'annata.

Comunque, per quanto riguarda acidità e finezza (quasi magrezza), faccio presente che quando si ritrovano queste caratteristiche in qualche cacata di chablis, è tutto un profluvio di lodi e apprezzamenti. :D
vinogodi
Messaggi: 27498
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: Tre Bicchieri 2016. Marche

Messaggioda vinogodi » 01 ott 2015 12:01

Nebbiolino ha scritto:... faccio presente che quando si ritrovano queste caratteristiche in qualche cacata di chablis... :D
:lol: :lol: :lol: ... quel che si suol dire , con molto tatto, che una tipologia lascia dubbiosi... :lol:
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
Avatar utente
picenum
Messaggi: 857
Iscritto il: 10 nov 2011 13:50
Località: Roma

Re: Tre Bicchieri 2016. Marche

Messaggioda picenum » 01 ott 2015 13:48

Nebbiolino ha scritto:A me è piaciuto parecchio. Molta acidità, molta mineralità, naso fine. Certo, indubbiamente figlio dell'annata.
:D


anche a me
Nebbiolino
Messaggi: 6729
Iscritto il: 06 feb 2008 21:53

Re: Tre Bicchieri 2016. Marche

Messaggioda Nebbiolino » 01 ott 2015 15:37

vinogodi ha scritto:
Nebbiolino ha scritto:... faccio presente che quando si ritrovano queste caratteristiche in qualche cacata di chablis... :D
:lol: :lol: :lol: ... quel che si suol dire , con molto tatto, che una tipologia lascia dubbiosi... :lol:


Capiamoci, ce ne sono di buoni e pure di grandi... Ma i base, per non dire i petit, sono il più delle volte vini inesistenti con acidità da sgorgante idraulico.
A prezzi tutt'altro che popolari.
miccel
Messaggi: 525
Iscritto il: 10 mar 2014 20:29

Re: Tre Bicchieri 2016. Marche

Messaggioda miccel » 01 ott 2015 19:02

Lode e gloria al Collestefano e a tanti altri Verdicchi che sono ottimi ed hanno prezzi giustissimi.
Però non prendiamocela proprio con gli chablis :o , perché alcuni premier cru hanno rapporti qualità/prezzo eccellenti.
Aggiungo: ciò non toglie ovviamente, come scriveva Nebbiolino, che ci siano delle cacate acide che si riescono a vendere solo perché hanno quel nome. Ma le fregature vere si prendono, secondo me, in cote de beaune.
vinogodi
Messaggi: 27498
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: Tre Bicchieri 2016. Marche

Messaggioda vinogodi » 01 ott 2015 22:50

miccel ha scritto:Lode e gloria al Collestefano e a tanti altri Verdicchi che sono ottimi ed hanno prezzi giustissimi.
Però non prendiamocela proprio con gli chablis :o , perché alcuni premier cru hanno rapporti qualità/prezzo eccellenti.
Aggiungo: ciò non toglie ovviamente, come scriveva Nebbiolino, che ci siano delle cacate acide che si riescono a vendere solo perché hanno quel nome. Ma le fregature vere si prendono, secondo me, in cote de beaune.
...salvato in corner... 8)
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
gp
Messaggi: 2659
Iscritto il: 22 apr 2008 11:39

Re: Tre Bicchieri 2016. Marche

Messaggioda gp » 02 ott 2015 17:55

Francvino ha scritto:
gp ha scritto:(tanto per: da qualche anno esiste la Docg
Castelli di Jesi Verdicchio Cl. Ris.
che ha sostituito la tipologia Riserva della doc
Verdicchio dei Castelli di Jesi.
Ergo, delle tre riserve premiate la prima è scritta giusta e le altre due sbagliate)


in guida usciranno con la denominazione corretta che è:

Castelli di Jesi Verdicchio Cl. Il Cantico della Figura Ris.'12 Andrea Felici
Verdicchio dei Castelli di Jesi Cl.Sup. Stefano Antonucci '13 Santa Barbara

(non impazzire: semplicemente Santa Barbara ha "declassato" il suo Stefano Antonucci rispetto al recente passato).


Urca, che rebus!

Allora le riserve di Verdicchio jesino premiate quest'anno hanno toccato il minimo storico: solo due, in ulteriore discesa rispetto alle tre dell'anno scorso. Nell'edizione precedente (la guida 2014) c'era stato invece il massimo storico con 8 riserve, grazie soprattutto all'onda lunga della mitica annata 2010.

Grande la flessibilità dell'offerta produttiva jesina, ma anche l'abilità della "cucina dei YYY marchigiani" :wink: , nell'assicurare un livello costante di premi al Verdicchio jesino miscelando accuratamente le annate. Ogni annata fornisce infatti quattro ingredienti principali: vini d'annata, selezioni (in uscita l'anno successivo), "riserve precoci" (in uscita più o meno insieme con le selezioni), "riserve tardive" (in uscita l'anno ancora successivo). Le annate buone o ottime come la 2010 e la 2013 possono essere sfruttate fino all'ultimo per supportare le annate più scarse come la 2011, la 2012 (la migliore di questo terzetto) e prevedibilmente la 2014.

Nell'edizione 2014 della guida citata prima, per esempio, era stato premiato un "annata" 2012, nessuna selezione 2011, una "riserva precoce" 2011 e ben 6 "riserve tardive" 2010 (oltre a una riserva 2008).
Quest'anno è quasi il contrario, a parità di YYY che sono sempre 9: un "annata" 2014, ben 6 selezioni 2013, una "riserva precoce" 2013 e una sola "riserva tardiva" 2012.
Chapeau! :D
gp
Avatar utente
Alberto
Messaggi: 10948
Iscritto il: 06 giu 2007 13:59
Località: Graticolato Romano (noto anche come Centuriazione)

Re: Tre Bicchieri 2016. Marche

Messaggioda Alberto » 02 ott 2015 18:18

gp ha scritto:grazie soprattutto all'onda lunga della mitica annata 2010.

Poi così mitica davvero?
Ho appena bevuto Cuprese 2010: lo so che non è certamente il campione dei tempi d'oro, e però davvero poco focus nel frutto, poca spalla ed alla fine nemmeno tanta acidità; insomma come cantava il buon Silvestri: "Banalità...banalità..."... :roll:
Signora Libertà, Signorina Fantasia
così preziosa come il vino
così gratis come la tristezza...

F. De Andrè
Avatar utente
Alberto
Messaggi: 10948
Iscritto il: 06 giu 2007 13:59
Località: Graticolato Romano (noto anche come Centuriazione)

Re: Tre Bicchieri 2016. Marche

Messaggioda Alberto » 02 ott 2015 18:28

gp ha scritto:Credo che il Cuprese sia cambiato soprattutto nel senso di perdere del tutto la gittata mitica che aveva un tempo, quindi berlo adesso a 5 anni dalla vendemmia è come berlo allora a 25: non ce la può fare. Ma ti diranno meglio altri che lo assaggiano più spesso, io ho un solo assaggio molto deludente di un paio di anni fa.

Ma mica ho detto che era evoluto (non mi pareva proprio), solo che era un vino banale, anzi banalissimo.
Signora Libertà, Signorina Fantasia
così preziosa come il vino
così gratis come la tristezza...

F. De Andrè
gp
Messaggi: 2659
Iscritto il: 22 apr 2008 11:39

Re: Tre Bicchieri 2016. Marche

Messaggioda gp » 02 ott 2015 18:39

Credo che il Cuprese sia cambiato soprattutto nel senso di perdere del tutto la gittata mitica che aveva un tempo, quindi berlo adesso a 5 anni dalla vendemmia è come berlo allora a 25: non ce la può fare. Ma ti diranno meglio altri che lo assaggiano più spesso, io ho un solo assaggio molto deludente di un paio di anni fa.
gp
cesmic
Messaggi: 3910
Iscritto il: 06 giu 2007 11:15
Località: Ho deciso di dare a de Hades la "paghetta" di 1 euro al giorno per fare: "up"..

Re: Tre Bicchieri 2016. Marche

Messaggioda cesmic » 03 ott 2015 08:55

Alberto ha scritto:
gp ha scritto:grazie soprattutto all'onda lunga della mitica annata 2010.

Poi così mitica davvero?
Ho appena bevuto Cuprese 2010: lo so che non è certamente il campione dei tempi d'oro, e però davvero poco focus nel frutto, poca spalla ed alla fine nemmeno tanta acidità; insomma come cantava il buon Silvestri: "Banalità...banalità..."... :roll:

Era così anche all'uscita. Forse l'unica etichetta di verdicchio in cui la 10 era meno interessante della 09 e dell'11. Da non prendere assolutamente come esempio dell'annata. A proposito: anche Cuprese 13 è risultato, a mio modo di vedere, assai deludente....
E poi, che barbarie, brodo vegetale ad un bambino dell'asilo... vuoi mettere con un paio di tubi di Pringles??? (Un amico)
Avatar utente
Francvino
Messaggi: 4742
Iscritto il: 06 giu 2007 11:26

Re: Tre Bicchieri 2016. Marche

Messaggioda Francvino » 03 ott 2015 12:24

gp ha scritto:
Urca, che rebus!

Allora le riserve di Verdicchio jesino premiate quest'anno hanno toccato il minimo storico: solo due, in ulteriore discesa rispetto alle tre dell'anno scorso. Nell'edizione precedente (la guida 2014) c'era stato invece il massimo storico con 8 riserve, grazie soprattutto all'onda lunga della mitica annata 2010.

Grande la flessibilità dell'offerta produttiva jesina, ma anche l'abilità della "cucina dei YYY marchigiani" :wink: , nell'assicurare un livello costante di premi al Verdicchio jesino miscelando accuratamente le annate. Ogni annata fornisce infatti quattro ingredienti principali: vini d'annata, selezioni (in uscita l'anno successivo), "riserve precoci" (in uscita più o meno insieme con le selezioni), "riserve tardive" (in uscita l'anno ancora successivo). Le annate buone o ottime come la 2010 e la 2013 possono essere sfruttate fino all'ultimo per supportare le annate più scarse come la 2011, la 2012 (la migliore di questo terzetto) e prevedibilmente la 2014.

Nell'edizione 2014 della guida citata prima, per esempio, era stato premiato un "annata" 2012, nessuna selezione 2011, una "riserva precoce" 2011 e ben 6 "riserve tardive" 2010 (oltre a una riserva 2008).
Quest'anno è quasi il contrario, a parità di YYY che sono sempre 9: un "annata" 2014, ben 6 selezioni 2013, una "riserva precoce" 2013 e una sola "riserva tardiva" 2012.
Chapeau! :D


Gp, è molto più semplice di come la vedi tu: semplicemente si premia il Verdicchio che si ritiene migliore. Il fatto che i migliori provengano dalle annate considerate migliori è pura casualità. :D

Piuttosto dovresti chiederti perché le altre guide premiano in barba all'annata. Sarebbe un bel ragionamento.
La tradizione è la custodia del fuoco, non l'adorazione della cenere. [Gustav Mahler]
gp
Messaggi: 2659
Iscritto il: 22 apr 2008 11:39

Re: Tre Bicchieri 2016. Marche

Messaggioda gp » 03 ott 2015 12:26

Infatti, come ho scritto, la costanza dei YYY al Verdicchio jesino nelle diverse edizioni della guida è il "prodotto congiunto" della flessibilità dell'offerta produttiva jesina e dell'abilità della "cucina dei YYY marchigiani". Senza la prima (che manca per esempio nei bianchi irpini) non potrebbe esserci, ma senza l'effetto stabilizzante dela seconda ci sarebbero probabilmente più oscillazioni da un anno all'altro.

Il meccanismo che ho cercato di smontare non è particolarmente complicato, se non per il fatto che richiede più dei famigerati 140 caratteri per essere descritto. Anzi, lo si potrebbe considerare un geniale uovo di colombo. :wink:
gp
Avatar utente
Francvino
Messaggi: 4742
Iscritto il: 06 giu 2007 11:26

Re: Tre Bicchieri 2016. Marche

Messaggioda Francvino » 03 ott 2015 12:48

gp ha scritto:Infatti, come ho scritto, la costanza dei YYY al Verdicchio jesino nelle diverse edizioni della guida è il "prodotto congiunto" della flessibilità dell'offerta produttiva jesina e dell'abilità della "cucina dei YYY marchigiani". Senza la prima (che manca per esempio nei bianchi irpini) non potrebbe esserci, ma senza l'effetto stabilizzante dela seconda ci sarebbero probabilmente più oscillazioni da un anno all'altro.

Il meccanismo che ho cercato di smontare non è particolarmente complicato, se non per il fatto che richiede più dei famigerati 140 caratteri per essere descritto. Anzi, lo si potrebbe considerare un geniale uovo di colombo. :wink:


è innegabile che sia così ma lo vedo come un pregio del Verdicchio e non come un modo per stabilizzare i premi nelle guide.
Questo come cultivar.
L'oscillazione, come hai fatto notare, la trovi all'interno della denominazione: quest'anno meno Riserve e più Superiore 2013 che oggettivamente sono più buoni grazie a un millesimo splendido.
Considera che buona parte delle Riserve 13 usciranno l'anno prossimo.
La tradizione è la custodia del fuoco, non l'adorazione della cenere. [Gustav Mahler]
gp
Messaggi: 2659
Iscritto il: 22 apr 2008 11:39

Re: Tre Bicchieri 2016. Marche

Messaggioda gp » 03 ott 2015 19:51

D'accordo, con la chiosa che non è solo cultivar, ma cultivar+denominazione (Jesi). In termini di YYY, Matelica infatti "balla" molo di più da un'edizione all'altra della guida.
Riguardo alle Riserve 2013 che usciranno l'anno prossimo (quelle che ho chiamato "tardive"), attenzione che rispetto all'edizione 2014 non c'è più Villa Bucci, che in seguito al salto dell'annata 2011 è tornata a essere "precoce" -- infatti la 2013 viene premiata quest'anno. Se la mia intuizione è giusta, potrebbe venir fuori qualche sostituto per mantenere costanti i YYY jesini :D
gp
ZEL WINE
Messaggi: 6921
Iscritto il: 06 giu 2007 16:36

Re: Tre Bicchieri 2016. Marche

Messaggioda ZEL WINE » 04 ott 2015 01:31

Mamma mia che caga cazzo
fama di loro il mondo esser non lassa;
misericordia e giustizia li sdegna:
non ragioniam di lor, ma guarda e passa.
gp
Messaggi: 2659
Iscritto il: 22 apr 2008 11:39

Re: Tre Bicchieri 2016. Marche

Messaggioda gp » 04 ott 2015 18:19

Francvino ha scritto:Piuttosto dovresti chiederti perché le altre guide premiano in barba all'annata. Sarebbe un bel ragionamento.

Quest'anno invece L'Espresso ha premiato quattro 2013, considerando anche Gli Eremi, anche se è Igt. Anche i quattro dell'anno scorso erano in prevalenza 2013 (più un 2012, il Riserva Villa Bucci).
Sono esattamente le stesse aziende dell'anno scorso, per cui in questo caso per par condicio è giusto parlare di "club delle cinque bottiglie".
gp
Avatar utente
gianni femminella
Messaggi: 1891
Iscritto il: 26 nov 2010 14:43
Località: Castiglione della Pescaia - Finale Emilia

Re: Tre Bicchieri 2016. Marche

Messaggioda gianni femminella » 04 ott 2015 18:34

vinogodi ha scritto:
miccel ha scritto:Lode e gloria al Collestefano e a tanti altri Verdicchi che sono ottimi ed hanno prezzi giustissimi.
Però non prendiamocela proprio con gli chablis :o , perché alcuni premier cru hanno rapporti qualità/prezzo eccellenti.
Aggiungo: ciò non toglie ovviamente, come scriveva Nebbiolino, che ci siano delle cacate acide che si riescono a vendere solo perché hanno quel nome. Ma le fregature vere si prendono, secondo me, in cote de beaune.
...salvato in corner... 8)


Mi chiedo da cosa si sia salvato. Fustigazione? Gogna? Letto di chiodi? Solletico alle piante dei piedi?
Alla stessa tavola non tutti bevono lo stesso vino
Avatar utente
gianni femminella
Messaggi: 1891
Iscritto il: 26 nov 2010 14:43
Località: Castiglione della Pescaia - Finale Emilia

Re: Tre Bicchieri 2016. Marche

Messaggioda gianni femminella » 04 ott 2015 18:38

Parlando più seriamente.
Una valutazione dei vini premiati? Non ho bevuto i millesimi in questione, però ho assaggiato svariati vini delle aziende premiate. Per quanto possa giudicare è una lista che non mi sembra malvagia.
Alla stessa tavola non tutti bevono lo stesso vino

Torna a “Vino&Co.: polemiche e opinioni”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: alemusci, ercolino, lucastoner, spatangide, stefanor e 25 ospiti