Tre Bicchieri 2016. Abruzzo

Uno spazio per tutti, esperti o meno, appassionati o semplicemente incuriositi dall'affascinante mondo del vino: domande, idee, opinioni...
gambero_parlante
Site Admin
Messaggi: 1021
Iscritto il: 18 mag 2007 17:13

Tre Bicchieri 2016. Abruzzo

Messaggioda gambero_parlante » 23 set 2015 16:39

Abruzzo Pecorino ’14 - Tenuta I Fauri
Montepulciano d’Abruzzo ’13 - Tiberio
Montepulciano d’Abruzzo Cerasuolo Le Cince ’14 - Nicoletta De Fermo
Montepulciano d’Abruzzo Colline Teramane Adrano ’12 - Villa Medoro
Montepulciano d’Abruzzo Colline Teramane Pieluni Ris. ’10 - Dino Illuminati
Montepulciano d’Abruzzo M Ris. ’11 -Cantina Tollo
Montepulciano d’Abruzzo Malandrino ’13 - Luigi Cataldi Madonna
Montepulciano d’Abruzzo Marina Cvetic ’13 - Masciarelli
Montepulciano d’Abruzzo Nativae ’14 - Tenuta Ulisse
Montepulciano d’Abruzzo Podere Castorani Ris. ’10 - Castorani
Montepulciano d’Abruzzo S. Clemente Ris. ’12 - Ciccio Zaccagnini
Montepulciano d’Abruzzo Spelt Ris. ’11 - La Valentina
Trebbiano d’Abruzzo ’12 - Valentini
Trebbiano d’Abruzzo V. di Capestrano ’13 - Valle Reale
Gambero Rosso
bpdino
Messaggi: 1779
Iscritto il: 06 giu 2007 11:04
Località: Roma

Re: Tre Bicchieri 2016. Abruzzo

Messaggioda bpdino » 23 set 2015 16:48

gambero_parlante ha scritto:Trebbiano d’Abruzzo ’12 - Valentini


Che palle, sempre i soliti nomi :mrgreen:
Bernardo
e-mail: bernardo.pancione@gmail.com
Utente "vecchio" Forum dal 20.Feb.2003
Avatar utente
benux
Messaggi: 594
Iscritto il: 21 apr 2010 12:50

Re: Tre Bicchieri 2016. Abruzzo

Messaggioda benux » 23 set 2015 17:21

bpdino ha scritto:
gambero_parlante ha scritto:Trebbiano d’Abruzzo ’12 - Valentini


Che palle, sempre i soliti nomi :mrgreen:



eppure quest'anno avevo sentito dire che sarebbe finalmente riuscito un rosso :shock:
gp
Messaggi: 2662
Iscritto il: 22 apr 2008 11:39

Re: Tre Bicchieri 2016. Abruzzo

Messaggioda gp » 23 set 2015 17:29

Ecco un caso esemplare di "club dei tre bicchieri".

Le 14 aziende tribicchierate erano tutte presenti l'anno scorso (in più c'era Torre dei Beati, l'unica che ha scontato l'ansia di innovazione della guida).
Sette vini sono esattamente gli stessi, a parte ovviamente l'annata. Altri quattro hanno... cambiato colore, mostrando una notevole versatilità dei produttori e/o dei critici (Cantina Tollo, Tenuta Ulisse e Tiberio sono passati dal bianco al rosso, De Fermo dal rosso al rosa, con il primo Cerasuolo premiato dopo il 2006 di Valentini 7 anni fa). Nei tre casi rimanenti, è stato premiato un Montepulciano diverso da quello dell'anno scorso, ma curiosamente sempre della stessa annata -- evidentemente, un fratello maggiore di quello premiato nell'edizione 2015.

Naturalmente, può darsi che questo apparente eccesso di cencellismo sia casuale e non voluto, e corrisponda a una effettiva stazionarietà delle aziende e dei vini di vertice rispetto all'anno scorso, almeno rispetto a una determinata prospettiva critica. Quando usciranno le anticipazioni delle altre guide si potrà fare qualche confronto in termini di conferme e novità rispetto all'edizione precedente.
gp
darmagi90
Messaggi: 908
Iscritto il: 06 giu 2007 11:02
Località: Emilia Centrale
Contatta:

Re: Tre Bicchieri 2016. Abruzzo

Messaggioda darmagi90 » 23 set 2015 17:42

Premessa doverosa:
quello che segue non è e non deve essere inteso come un intervento in difesa della guida.
Anche io, soprattutto confrontando le diverse Regioni, ho forti dubbi e perplessità di varia natura.

Quanto al resto, provo a dare una chiave di lettura un po' differente.

Fare vino non è una cosa che si impara in pochi mesi, una vendemmia all'anno e ogni anno diversa.
Se un produttore ha acquisito la sensibilità e l'esperienza per intepretare al meglio le proprie uve conseguendo risultati di vertice, è improbabile che da un anno all'altro perda tutto il proprio patrimonio di sapere e di saper fare.
Certo, da un'annata sfigata potrebbe non venir fuori il vino da 3 bicchieri.
Proprio per questo, molti produttori non producono le riserve o comunque le loro etichette di punta in tutte le annate.

La stessa cosa può disri a proposito di una certa trasversalità nei risultati rispetto al vitigno o alla vinificazione.

Valentini, tanto per fare un nome nuovo e sconosciuto, il manico lo esprime sia nel Trebbiano, sia nel Montepulciao e quest'ultimo sia nella versione rossa sia nel cerasuolo.

Magari ci può anche stare che un'azienda, col fatto che le uscite di una determinata vendemmia avvengono in anni diversi a seconda della tipologia di prodotto, possa adottare delle strategie per cercare di ottenere il massimo riconoscimento tutti gli anni.
O comunque di perderne meno che può.
In questo non ci vedo ancora nulla di disdicevole.
Tuttavia, nutro seri dubbi sul fatto che un'azienda ritardi l'uscita di un vino al solo scopo di farlo rientrare nella valutazione dell'edizione successiva della guida.

Poi non so se ci siano nomi mai o quasi mai premiati che quest'anno avrebbero meritato.

Però non è che mi stupisca se alla fine quelli bravi lo sono più o meno sistematicamente.
Ci sono vendemmie che riescono meglio ed altre peggio, per tutti, ma se il manico ce l'hai non lo perdi da un'anno all'altro, così come da un anno all'altro non lo acquisisci.
"E' un modo comodo di vivere quello di credersi grandi di una grandezza latente"
Italo Svevo - La coscienza di Zeno

"L'acqua galleggia!"
Parmesan Artist

http://www.oasilamartina.it
https://it-it.facebook.com/oasi.lamartina/
gp
Messaggi: 2662
Iscritto il: 22 apr 2008 11:39

Re: Tre Bicchieri 2016. Abruzzo

Messaggioda gp » 23 set 2015 18:50

Il discorso che fai è generale, e su quello sono più o meno d'accordo. In questo caso, in cui c'è il 100% delle conferme rispetto all'anno scorso -- in termini di aziende premiate quest'anno -- la vedo un po' più dura.
Come ho detto non è impossibile che tutte queste conferme siano state semplicemente trovate senza essere cercate, ma certo è alquanto improbabile. Poi si può anche dire che è difficile innovare allo stesso modo tutti gli anni, e che per esempio dopo la scoperta (almeno in termini di YYY) di De Fermo, Tenuta Ulisse e del S. Clemente di Zaccagnini avvenuta l'anno scorso era fisiologico attendersi più conferme che innovazioni.

Comunque la regola non scritta "un solo YYY per azienda", che in molti abbiamo contestato qui sul forum in passato, peggiora sicuramente il quadro, perché senza quella si potrebbe avere più movimento in termini di vini anche a parità di aziende. Invece così è tutto doppiamente ingessato.
gp
Avatar utente
Cristianmark
Messaggi: 1157
Iscritto il: 28 feb 2013 22:55

Re: Tre Bicchieri 2016. Abruzzo

Messaggioda Cristianmark » 23 set 2015 18:57

gp ha scritto: mostrando una notevole versatilità dei produttori e/o dei critici


indipendentemente dalle cantine e dopo aver letto la disputa sangiorgi gr mi viene sempre piu' da
:lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol:
Avatar utente
COOMBE
Messaggi: 3649
Iscritto il: 06 giu 2007 12:16

Re: Tre Bicchieri 2016. Abruzzo

Messaggioda COOMBE » 23 set 2015 19:07

cavolo vi ritrovo come v'avevo lasciato 5 anni fa! :lol: :lol: :lol:
"stiamo bene nella misura in cui le nostre idee sono umane" Kilgore Trout aka Kurt Vonnegut
Avatar utente
Francvino
Messaggi: 4742
Iscritto il: 06 giu 2007 11:26

Re: Tre Bicchieri 2016. Abruzzo

Messaggioda Francvino » 23 set 2015 21:52

COOMBE ha scritto:cavolo vi ritrovo come v'avevo lasciato 5 anni fa! :lol: :lol: :lol:


Sugli argomenti hai ragione.
Sui nuovi commentatori sei ingiusto: alcuni fanno scompisciare come non mai.
La tradizione è la custodia del fuoco, non l'adorazione della cenere. [Gustav Mahler]
darmagi90
Messaggi: 908
Iscritto il: 06 giu 2007 11:02
Località: Emilia Centrale
Contatta:

Re: Tre Bicchieri 2016. Abruzzo

Messaggioda darmagi90 » 24 set 2015 09:40

gp ha scritto:Comunque la regola non scritta "un solo YYY per azienda", che in molti abbiamo contestato qui sul forum in passato, peggiora sicuramente il quadro, perché senza quella si potrebbe avere più movimento in termini di vini anche a parità di aziende. Invece così è tutto doppiamente ingessato.


Sono stradaccordo!

La regola di un solo YYY per azienda anche secondo me è una sciocchezza colossale.
Ricordo gli anni in cui Gaja aveva più bicchieri in guida di un grossista di cristalleria...
:mrgreen:

In effetti, non capisco perché non attribuire il giusto valore ad un vino, solo perché il produttore ne fa altri altrettanto buoni.
Anche perché è chiaro che, qualora un'azienda proponga diverse etichette meritevoli dei YYY, l'editore si porrà il problema di quale criterio adottare per scegliere il vino, fra quelli tutti ugualmente meritevoli, da premiare nella guida e quale o quali no.

Aggiungo che, leggendo un po' superficialmente questa lista, qualcuno potrebbe pensare che l'ottimo Cerasuolo '14 Le Cince di Nictoletta De Fermo sia un vino della Madonna, mentre gli altri cerasuoli niente di più che buoni.

Quanto alla scarsità di nomi nuovi, vorrei ricordare che i redattori della guida hanno sempre adottato molta cautela nell'assegnare i YYY per la prima volta ad una azienda.
Ho sempre avuto l'impressione che si attendesse la conferma di una certa costanza qualitativa in diverse annate.
Anche questa, se fosse vera, è un'impostazione che non condivido.
Se un vino merita i YYY, io li vorrei vedere nella guida.
Allo stesso modo, se un vino anche blasonato non fosse all'altezza delle aspettative, lo vorrei vedere con i YY, magari rossi.
"E' un modo comodo di vivere quello di credersi grandi di una grandezza latente"
Italo Svevo - La coscienza di Zeno

"L'acqua galleggia!"
Parmesan Artist

http://www.oasilamartina.it
https://it-it.facebook.com/oasi.lamartina/
vinogodi
Messaggi: 27782
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: Tre Bicchieri 2016. Abruzzo

Messaggioda vinogodi » 24 set 2015 10:12

darmagi90 ha scritto:Sono stradaccordo!

La regola di un solo YYY per azienda anche secondo me è una sciocchezza colossale.
Ricordo gli anni in cui Gaja aveva più bicchieri in guida di un grossista di cristalleria...
:mrgreen:

... mò ti banno ...
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
darmagi90
Messaggi: 908
Iscritto il: 06 giu 2007 11:02
Località: Emilia Centrale
Contatta:

Re: Tre Bicchieri 2016. Abruzzo

Messaggioda darmagi90 » 24 set 2015 10:30

vinogodi ha scritto:
darmagi90 ha scritto:Sono stradaccordo!

La regola di un solo YYY per azienda anche secondo me è una sciocchezza colossale.
Ricordo gli anni in cui Gaja aveva più bicchieri in guida di un grossista di cristalleria...
:mrgreen:

... mò ti banno ...


Perché mai?
I tre o quattro vini di Gaja con YYY a fine anni '90 c'erano veramente.
Poi l'impostazione è cambiata.
"E' un modo comodo di vivere quello di credersi grandi di una grandezza latente"
Italo Svevo - La coscienza di Zeno

"L'acqua galleggia!"
Parmesan Artist

http://www.oasilamartina.it
https://it-it.facebook.com/oasi.lamartina/
vinogodi
Messaggi: 27782
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: Tre Bicchieri 2016. Abruzzo

Messaggioda vinogodi » 24 set 2015 10:55

...
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
gp
Messaggi: 2662
Iscritto il: 22 apr 2008 11:39

Re: Tre Bicchieri 2016. Abruzzo

Messaggioda gp » 24 set 2015 12:42

darmagi90 ha scritto:I tre o quattro vini di Gaja con YYY a fine anni '90 c'erano veramente.
Poi l'impostazione è cambiata.

Vero, l'ultima volta nell'edizione 2000 uscita a fine 1999: quattro YYY a Gaja (e tre ai bianchi della linea St. Valentin di S. Michele Appiano, nonché zero a Giacosa: che tempi... :| ).
Poi dall'edizione 2001 alla 2012 l'umile artigiano piemontese è stato fisso a quota due, finché dalla 2013 si è dovuto piegare anche lui al "comma 22", la regola non scritta che recita: un solo YYY per azienda, salvo una o due eccezioni (che confermano la regola).
gp

Torna a “Vino&Co.: polemiche e opinioni”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: vinogodi e 14 ospiti