ribolla anfora gravner

Uno spazio per tutti, esperti o meno, appassionati o semplicemente incuriositi dall'affascinante mondo del vino: domande, idee, opinioni...
gciceri
Messaggi: 34
Iscritto il: 12 nov 2013 10:33

ribolla anfora gravner

Messaggioda gciceri » 17 dic 2014 12:38

ciao,
vorrei stappare domenica una ribolla gialla anfora 2004 gravner.
che ne dite/pareri?
vinogodi
Messaggi: 26528
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: ribolla anfora gravner

Messaggioda vinogodi » 17 dic 2014 12:58

...ritorniamo al vecchio ritornello: è un grande vino ma può non piacere... e fra gli amici il cui palato è tarato principalmente sulle pulizie ed eleganza (e complessità) della bianca Borgogna o minerale Loira, qualche alzata di ciglio la predispone.
La personalità è indubbia, ma gli strabismi, per i canoni consueti, che la caratterizzano , già dal colore, alle note molto originali e particolari olfattive,ad un palato che ricorda quasi più un rosso che un bianco, possono farla adorare oppure schifare. Non è un vino essenzialmente universale . Direi che a 10 anni ha raggiunto la giusta maturità, se ben conservato. Io l'ho bevuto di recente ed era molto attizzante,ma il mio vicino di bevuta faceva alcune smorfie di facile interpretazione e di soppiatto ha versato il contenuto del bicchiere nel contenitore "universale" delle rimanenze (...sputacchiera?...). Io l'ho bevuto tutto e con un pezzo di castelmagno l'ho gustato in maniera notevole...
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
littlewood
Messaggi: 1228
Iscritto il: 04 mag 2010 10:32
Località: Valpollicella

Re: ribolla anfora gravner

Messaggioda littlewood » 17 dic 2014 13:56

Io la giro in maniera diversa. Fatto salvo il rispetto per i gusti di tutti ma si puo' in un mondo dove uno dei must della nostra passione dovrebbe essere la curiosita' a 360 gradi bere una sola tipologia di vino (es borgogna) senza cercare di capire anche di mondi diversi? secondo me e' uno spreco indicibile!!! e i vini di Gravner come di tanti altri bravissimi produttori di quella zona sono un mondo che vale eccome esplorare in tutte le sue sfaccettature senza correre dietro solo all'araba fenice francofona! :lol:
vinogodi
Messaggi: 26528
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: ribolla anfora gravner

Messaggioda vinogodi » 17 dic 2014 14:17

littlewood ha scritto:Io la giro in maniera diversa. Fatto salvo il rispetto per i gusti di tutti ma si puo' in un mondo dove uno dei must della nostra passione dovrebbe essere la curiosita' a 360 gradi bere una sola tipologia di vino (es borgogna) senza cercare di capire anche di mondi diversi? secondo me e' uno spreco indicibile!!! e i vini di Gravner come di tanti altri bravissimi produttori di quella zona sono un mondo che vale eccome esplorare in tutte le sue sfaccettature senza correre dietro solo all'araba fenice francofona! :lol:

...se hai letto bene quanto ho scritto sono concorde. Visto che è stato chiesto un parere come se non si conoscesse la tipologia, mi sembra giusto , oltre alla visione e gusto personale nell'approcciare il mondo del vino in generale, mettere al corrente delle caratteristiche del vino che possono ingenerare qualche perplessità al neofita o a chi si aspetta uno spartito , direi, classico, dove il riferimento assoluto nei vini bianchi, che piaccia oppure no, rimangono le aree "francofone" di cui si parlava. Nel periglioso cammino della condivisione delle bevute, quando si parla di certa tipologia di vino, foss'anche prodotta da quello che è considerato un maestro o capofila, indipendentemente dal preconcetto acquisito, lo stabilire identità con canoni piu' "precostituiti" rimane un obbligo, proprio per non ingenerare equivoci. ma questo vale per tutta l'area della "biosfera bio-bio" nei rossi e nei "macerati" o "anforati" nei bianchi , aree molte volte che coincidono. Sta di fatto che mi sembrava solo doverosa "l'avvertenza per l'uso" , indipendentemente dal mio gusto personale che li apprezza...
PS: il piccato riferimento ai "francofoni" mostra solo qualche preconcetto di base da parte di chi scrive, abbastanza lungi dalla realtà delle cose: sono nazionalista convinto e quando posso la mia attenzione e sincera ammirazione cerco di dedicarla al prodotto nazionale ... però ... 8)
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
gpetrus
Messaggi: 2182
Iscritto il: 21 ott 2009 17:41
Località: Trieste

Re: ribolla anfora gravner

Messaggioda gpetrus » 17 dic 2014 14:36

gciceri ha scritto:ciao,
vorrei stappare domenica una ribolla gialla anfora 2004 gravner.
che ne dite/pareri?


e stappala ....poi ci dirai che ne pensi :D
vino difficile soprattutto per le donne ,almeno nella nostra conbriccola di bevitori .
Gravner e Radikon sono sempre piuttosto apprezzati ,trattasi di esperienza sensoriale unica, secondo me e' un punto di arrivo per quanto riguarda i bianchi ( o meglio gli "orange ") non un punto di partenza........
landmax
Messaggi: 881
Iscritto il: 13 set 2013 17:49

Re: ribolla anfora gravner

Messaggioda landmax » 17 dic 2014 15:40

gciceri ha scritto:ciao,
vorrei stappare domenica una ribolla gialla anfora 2004 gravner.
che ne dite/pareri?


Potresti anche aspettare ancora, se ben conservata, ma di certo se la apri adesso non rischi l'effetto "scollinamento" (che però probabilmente arriverà tra molto tempo).
Se ti piace la tipologia (ribolla stile macerativo) consiglio caldamente la rébula di Movia (Slovenia) che IMHO dà due giri a quella Gravner, purchè bevuta non prima di 10/15 anni (trattasi di vino che sfida agevolmente i 40 anni).
danyraffy
Messaggi: 565
Iscritto il: 20 dic 2011 18:57

Re: ribolla anfora gravner

Messaggioda danyraffy » 17 dic 2014 15:54

rispetto a quanto già scritto sopra, su cui non posso che concordare, due consigli sull'abbinamento: non pensare di trovare il solito bianco da abbinare ad un branzino o a uno spaghettino alle vongole/frittura di pece... sarebbe come passarci sopra con un carroarmato.... devi salire di tono anche con i piatti: baccalà, cozze e fagioli o impepata per rimanere sui prodotti ittici, una bella terrina "condita" a base di carne, coniglio alla ligure per quanto riguarda la sfera di terra.....
gciceri
Messaggi: 34
Iscritto il: 12 nov 2013 10:33

Re: ribolla anfora gravner

Messaggioda gciceri » 18 dic 2014 11:04

grazie mille a tutti per i consigli
so che si tratta di un vino particolare, l'ho già bevuto una vita fa ma allora più che il vino mi interessava l'alcol per cui speriamo in una bella scoperta.
vi farò sapere

è abbinata ad un bel coniglio

una info quale può essere il costo qui sul forum?
e quella di movia consigliata da landmax ha un costo simile?
landmax
Messaggi: 881
Iscritto il: 13 set 2013 17:49

Re: ribolla anfora gravner

Messaggioda landmax » 18 dic 2014 12:13

La rebula di Movia costa decisamente meno di quella di Gravner, se non è aumentata di recente dovrebbe stare sui 20 euro. :wink:
paperofranco
Messaggi: 5950
Iscritto il: 20 gen 2010 19:16
Località: Poggibonsi

Re: ribolla anfora gravner

Messaggioda paperofranco » 18 dic 2014 12:55

vinogodi ha scritto:...ritorniamo al vecchio ritornello: è un grande vino ma può non piacere... e fra gli amici il cui palato è tarato principalmente sulle pulizie ed eleganza (e complessità) della bianca Borgogna o minerale Loira, qualche alzata di ciglio la predispone.
La personalità è indubbia, ma gli strabismi, per i canoni consueti, che la caratterizzano , già dal colore, alle note molto originali e particolari olfattive,ad un palato che ricorda quasi più un rosso che un bianco, possono farla adorare oppure schifare. Non è un vino essenzialmente universale . Direi che a 10 anni ha raggiunto la giusta maturità, se ben conservato. Io l'ho bevuto di recente ed era molto attizzante,ma il mio vicino di bevuta faceva alcune smorfie di facile interpretazione e di soppiatto ha versato il contenuto del bicchiere nel contenitore "universale" delle rimanenze (...sputacchiera?...). Io l'ho bevuto tutto e con un pezzo di castelmagno l'ho gustato in maniera notevole...


Stavolta ti quoto alla virgola e mi schiero con te fra quelli che l'apprezzano. Come hai giustamente sottolineato è un vino che può dividere, ma senza dubbio non potrà lasciare indifferenti, per la sua forte personalità. Per me ha anche il dono della bevibilità, cosa che non sempre ho riscontrato nei "discepoli" di Gravner. Che il maestro sia ancora insuperato?
littlewood
Messaggi: 1228
Iscritto il: 04 mag 2010 10:32
Località: Valpollicella

Re: ribolla anfora gravner

Messaggioda littlewood » 18 dic 2014 13:54

forse sono stato un po' frainteso .Certo che si che in francia troviamo fra i piu' grandi vini bianchi del mondo (e non solo borgogna ma soprattutto per me loira e alsazia) ma secondo me sono abbastanza certo che i piu' buoni vini del mondo in quella specifica categoria che per usare un'espressione molto di moda del mondo di mezzo dei vini macerati che di bianco (e non sempre! :P ) hanno solo il colore nascono nel nostro paese per la lunghissima tradizione che c'e' soprattutto nella zona del nord est est! e non solo gravner che certo e' il maestro ma zidarich,skerlj,podversic, skerk, ronco severo e altri che colpevolmente dimentico che gli amici furlani mi scuseranno! Secondo me se questi vini li pensiamo come vini bianchi commettiamo un grosso errore tecnico .Provengono solamente da vitigni a bacca bianca,ma come hanno scritto altri amici vanno trattati ,abbinati e serviti sia come temperatura che come stappatura come vini rossi .Per cui penso che un confronto con uno chardonnay borgognone sia improponibile! e come chiedere se mi piace piu' mora o bionda! (rossa! :twisted: )
giomtb
Messaggi: 24
Iscritto il: 19 ago 2014 08:45

Re: ribolla anfora gravner

Messaggioda giomtb » 05 gen 2015 20:01

Sia la Ribolla che il Breg sono bianchi "non bianchi"... per vostra esperienza qual è la temperatura di servizio ideale?
gpetrus
Messaggi: 2182
Iscritto il: 21 ott 2009 17:41
Località: Trieste

Re: ribolla anfora gravner

Messaggioda gpetrus » 05 gen 2015 20:08

direi 16-18 gradi ....comunque servili anche un pelino piu' freddi, tanto poi si scaldano nel calice :D

Torna a “Vino&Co.: polemiche e opinioni”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 13 ospiti