Suggerimento Chianti

Uno spazio per tutti, esperti o meno, appassionati o semplicemente incuriositi dall'affascinante mondo del vino: domande, idee, opinioni...
markov
Messaggi: 181
Iscritto il: 16 ott 2009 00:34
Località: Padova

Suggerimento Chianti

Messaggioda markov » 09 ago 2014 18:57

Mi suggerite 4/5 Chianti che ben rappresentano le diverse anime di questo vino?

grazie

alessandro
gottino
Messaggi: 717
Iscritto il: 26 giu 2009 01:04

Re: Suggerimento Chianti

Messaggioda gottino » 09 ago 2014 20:18

Avatar utente
Wineduck
Messaggi: 4018
Iscritto il: 06 giu 2007 15:16

Re: Suggerimento Chianti

Messaggioda Wineduck » 10 ago 2014 12:29

I miei preferiti:
Chianti colli senesi: Pàcina
Chianti classico a Gaiole: San Giusto a Rentennano, Riecine, Coltibuono, Ama
Chianti classico a Castellina: Bucciarelli, Villa Rosa, Lilliano
Chianti classico a Panzano (Greve): Fontodi, Cinciole
Chianti classico a Radda: Caparsa, Val delle Corti, Monteraponi
Chianti classico a Barberino Val d'Elsa: Castello di Monsanto, Isole e Olena
Chianti classico a Castelnuovo Berardenga: Castell'in Villa, Felsina
Chianti classico a Lamole (Greve): I Fabbri, Castellinuzza e Piuca

Forse ho dimenticato qualcosa ma il gruppone c'è. Eventualmente integro in seguito.
"People call me rude, I wish we all were nude, I wish there was no black and white, I wish there were no rules" [Controversy]

follow my tasting notes and pics on http://instagram.com/wineleaner/
paperofranco
Messaggi: 5958
Iscritto il: 20 gen 2010 19:16
Località: Poggibonsi

Re: Suggerimento Chianti

Messaggioda paperofranco » 10 ago 2014 13:05

Wineduck ha scritto:I miei preferiti:
Chianti colli senesi: Pàcina
Chianti classico a Gaiole: San Giusto a Rentennano, Riecine, Coltibuono, Ama
Chianti classico a Castellina: Bucciarelli, Villa Rosa, Lilliano
Chianti classico a Panzano (Greve): Fontodi, Cinciole
Chianti classico a Radda: Caparsa, Val delle Corti, Monteraponi
Chianti classico a Barberino Val d'Elsa: Castello di Monsanto, Isole e Olena
Chianti classico a Castelnuovo Berardenga: Castell'in Villa, Felsina
Chianti classico a Lamole (Greve): I Fabbri, Castellinuzza e Piuca

Forse ho dimenticato qualcosa ma il gruppone c'è. Eventualmente integro in seguito.


Mi sembra che tu non beva male. :D
Avatar utente
Wineduck
Messaggi: 4018
Iscritto il: 06 giu 2007 15:16

Re: Suggerimento Chianti

Messaggioda Wineduck » 10 ago 2014 18:14

paperofranco ha scritto:
Mi sembra che tu non beva male. :D


Pensa che una volta qui dentro, tanti anni fa, qualcuno mi chiamava il Papa del Sangiovese... :P
Poi sei arrivato tu e mi hanno retrocesso a ... chierichetto :lol:
"People call me rude, I wish we all were nude, I wish there was no black and white, I wish there were no rules" [Controversy]

follow my tasting notes and pics on http://instagram.com/wineleaner/
paperofranco
Messaggi: 5958
Iscritto il: 20 gen 2010 19:16
Località: Poggibonsi

Re: Suggerimento Chianti

Messaggioda paperofranco » 10 ago 2014 20:52

Wineduck ha scritto:
paperofranco ha scritto:
Mi sembra che tu non beva male. :D


Pensa che una volta qui dentro, tanti anni fa, qualcuno mi chiamava il Papa del Sangiovese... :P
Poi sei arrivato tu e mi hanno retrocesso a ... chierichetto :lol:


Non è vero, e avrebbero fatto male, perché hai molta più esperienza di me; forse me la posso giocare se si guarda alle damigiane bevute :D .

ps.
Stasera avevo voglia di rosso e ho aperto un cc ris 2008 di Bucciarelli.
Veste rubino brillante, piuttosto fitto, senza particolari cedimenti all'unghia. Al naso, una nota cerosa frena leggermente l'apertura del profumo, giocato principalmente su una traccia minerale/catramosa e poi sanguigna. In bocca è "tutto sapore", sincero e diretto, senza fronzoli, quasi brutale, e per questo mi piace molto. Un chianti da uomini, da abbinare a qualsiasi ciccia, meglio se non il pettino di pollo.
bartg90
Messaggi: 17
Iscritto il: 24 dic 2013 09:21

Re: Suggerimento Chianti

Messaggioda bartg90 » 11 ago 2014 07:58

Personalmente trovo che molte delle aziende siano da vedere, ma un suggerimento particolare lo faccio per le seguenti aziende:

FONTODI
RIECINE
SAN GIUSTO A RENTENNANO

Altre aziende molto belle, dove la PASSIONE non manca e le persone son da conoscere ed i vini son buoni:

CINCIOLE
IL PALAZZINO

Rispetto ad un post precedente: Pacina.... Azienda molto bella, storia e persone interessanti, vini ( per il mio gusto ) da rivedere. Visto che però sono produttori e prodotti naturali son molto chiaccherati... detto ciò, provate!


Assolutamente posti dove mangiare: Le Panzanelle a Lucarelli, il Ristoro di Lamole e , se vi piace la "ciccia" il Cecchini a Panzano.
Le Panzanelle , il venerdì sera, hanno pesce fresco!

Radda, Panzano e la sua conca d'oro, greve, gaiole son tutti bei paesi da vedere!!

Attenzione a caprioli e cinghiali lungo le strade: la mia auto docet!!

Buon Chianti e buone vacanze!!

MB
Avatar utente
il chiaro
Messaggi: 6197
Iscritto il: 07 giu 2007 00:24

Re: Suggerimento Chianti

Messaggioda il chiaro » 11 ago 2014 08:50

Io all'elenco aggiungerei podere le boncie di Giovanna Morganti e Ormanni e Castello di Cacchiano.
Cosi mi sembra non manchi più nessuno, solo non si vedono i due elefanti (antinori e ricasoli :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: )
let me put my love into you babe
let me put my love on the line

let me put my love into you babe
let me cut your cake with my knife

Brian Johnson
paperofranco
Messaggi: 5958
Iscritto il: 20 gen 2010 19:16
Località: Poggibonsi

Re: Suggerimento Chianti

Messaggioda paperofranco » 11 ago 2014 09:21

bartg90 ha scritto:Personalmente trovo che molte delle aziende siano da vedere, ma un suggerimento particolare lo faccio per le seguenti aziende:

FONTODI
RIECINE
SAN GIUSTO A RENTENNANO

Altre aziende molto belle, dove la PASSIONE non manca e le persone son da conoscere ed i vini son buoni:

CINCIOLE
IL PALAZZINO

Rispetto ad un post precedente: Pacina.... Azienda molto bella, storia e persone interessanti, vini ( per il mio gusto ) da rivedere. Visto che però sono produttori e prodotti naturali son molto chiaccherati... detto ciò, provate!


Assolutamente posti dove mangiare: Le Panzanelle a Lucarelli, il Ristoro di Lamole e , se vi piace la "ciccia" il Cecchini a Panzano.
Le Panzanelle , il venerdì sera, hanno pesce fresco!

Radda, Panzano e la sua conca d'oro, greve, gaiole son tutti bei paesi da vedere!!

Attenzione a caprioli e cinghiali lungo le strade: la mia auto docet!!


Buon Chianti e buone vacanze!!

MB


Se vi piace la ciccia, assolutamente da evitare è il Cecchini a Panzano: un inculatore senza ritegno.
paperofranco
Messaggi: 5958
Iscritto il: 20 gen 2010 19:16
Località: Poggibonsi

Re: Suggerimento Chianti

Messaggioda paperofranco » 11 ago 2014 09:23

il chiaro ha scritto:Io all'elenco aggiungerei podere le boncie di Giovanna Morganti e Ormanni e Castello di Cacchiano.
Cosi mi sembra non manchi più nessuno, solo non si vedono i due elefanti (antinori e ricasoli :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: )


Quoto le aggiunte, e per quanto riguarda Monti in Chianti ci metterei pure Rocca di Montegrossi, che mi sembra stiano lavorando molto bene. Il vigneto San Marcellino è un vero cru.
miccel
Messaggi: 522
Iscritto il: 10 mar 2014 20:29

Re: Suggerimento Chianti

Messaggioda miccel » 11 ago 2014 11:28

paperofranco ha scritto:
il chiaro ha scritto:Io all'elenco aggiungerei podere le boncie di Giovanna Morganti e Ormanni e Castello di Cacchiano.
Cosi mi sembra non manchi più nessuno, solo non si vedono i due elefanti (antinori e ricasoli :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: )


Quoto le aggiunte, e per quanto riguarda Monti in Chianti ci metterei pure Rocca di Montegrossi, che mi sembra stiano lavorando molto bene. Il vigneto San Marcellino è un vero cru.

Quoto il san marcellino. Si rischiava di lasciare il leocorno :D
gp
Messaggi: 2659
Iscritto il: 22 apr 2008 11:39

Re: Suggerimento Chianti

Messaggioda gp » 11 ago 2014 11:43

Concordo sostanzialmente con i nomi fatti fin qui.
Alcune qualificazioni personali: Ama (Gaiole) non lo seguo da qualche anno, dopo l'ultima tornata di assaggi del suo costoso Chianti Classico (credo fosse la 2006), che aveva mostrato limiti strutturali e una preoccupante variabilità da lotto a lotto. Nel frattempo, i suoi vini si sono moltiplicati e ristrutturati: è stato introdotto un C.Cl base dal prezzo non veniale, di cui non mi parlano bene (eufemismo), mentre il precedente C.Cl è diventato prima Riserva (2008), poi Gran Selezione col nome di S. Lorenzo (dal 2010), con conseguente ritocco del prezzo... Fate vobis :roll:

A Castellina aggiungerei Buondonno, anche se lo seguo da poche annate. Aggiungerei anche San Donatino, anche se la continuità non è il suo forte. Al contrario, temo che Villa Rosa sia più che altro una gloria del passato, come è stato detto nel thread sul Chianti [Classico]. Nessuno ha citato Castellare di Castellina (Panerai), tutti gli anni uno dei primi a uscire sugli scaffali con la nuova annata delle sue 100.000 bottiglie: concordo con questo aureo silenzio (tanto poi ci pensa qualche guida a compensare :wink: ).

A Lamole (fraz. di Greve), confermati I Fabbri, sarei più per Podere Castellinuzza che per Castellinuzza e Piuca, ma si potrebbe considerare una questione di lana caprina... :D

Di Rocca di Montegrossi (Gaiole, fraz. Monti in Chianti) si corre subito a parlare del cru San Marcellino, ma l'ultimo assaggio del C.Cl base qualche anno fa mi aveva convinto molto poco. Sempre nella stessa zona è stato citato Il Palazzino, sicuramente brave persone e con un'interessante logica di imbottigliamento per singolo cru, ma qui direi che la discontinuità è veramente preoccupante.

A Barberino, Isole e Olena negli ultimi anni fa C.Cl sempre molto alcolici, e per quanto la quota di Syrah che ci mettono sia ridotta, viene da chiedersi se non se ne potrebbe fare a meno. Il problema dell'alcol c'è a mio avviso anche nelle ultime annate del classico Castello di Cacchiano (ancora Gaiole, fraz. Monti in Chianti), che come ho scritto nell'altro thread con l'annata 2009 ha toccato la vetta ilcinese dei 15° in etichetta :shock: (ma naturalmente, me lo dico da solo, "non si sentono", "l'importante in un vino è l'equilibrio, basta che ci sia abbastanza acidità e l'alcol non c'è più, non c'è più...", eccetera :wink: ).
gp
memmo5005
Messaggi: 387
Iscritto il: 23 nov 2011 15:57
Località: Arezzo

Re: Suggerimento Chianti

Messaggioda memmo5005 » 11 ago 2014 12:31

MB[/quote]

Se vi piace la ciccia, assolutamente da evitare è il Cecchini a Panzano: un inculatore senza ritegno.[/quote]


Concordo pienamente, visto che c'ero anche io!!!!

Cecchini posto per turisti che si fanno infinocchiare dagli applausi alla ciccia :shock:
Mamma mia ancora mi girano!!!! :evil:
Se il cibo è la prosa di una festa...il vino è la sua poesia.
Avatar utente
de magistris
Messaggi: 4495
Iscritto il: 14 lug 2007 13:33

Re: Suggerimento Chianti

Messaggioda de magistris » 11 ago 2014 12:35

gp ha scritto:
Nessuno ha citato Castellare di Castellina (Panerai), tutti gli anni uno dei primi a uscire sugli scaffali con la nuova annata delle sue 100.000 bottiglie: concordo con questo aureo silenzio (tanto poi ci pensa qualche guida a compensare :wink: ).


strano ragionamento il tuo: nessuno lo ha citato, concordi col "silenzio" però poi lo nomini tu, col "rischio" che qualcuno si faccia prendere dalla curiosità e lo vada a provare.. :D

ps capisco che è molto divertente giocare con le allusioni, in verità non particolarmente originali, ma di tutto il gruppo Panerai, quello verso cui ci sono guide - una in particolare - impegnate a compensare i silenzi altrui, Castellare mi sembra il bersaglio scelto peggio.
Possono non piacere, ma sono vini tutt'altro che caricaturali nel panorama della zona, ovviamente IMHO. Riusciresti a berla perfino tu qualche annata de I Sodi di San Niccolò, per esempio, guarda un po' che ti dico.. :D (però prima sostituirei l'etichetta, così non ci sarebbero ripercussioni sulle tue certezze più consolidate). Sempre IMHO.
Paolo De Cristofaro

http://www.tipicamente.it/

Ci si può divertire anche senza alcool. Ma perché correre il rischio? (Roy Hodgson)

Auspico una guida che non metta i vini DRC al vertice. Sarà la migliore. (Edoardo Francvino)
gp
Messaggi: 2659
Iscritto il: 22 apr 2008 11:39

Re: Suggerimento Chianti

Messaggioda gp » 11 ago 2014 16:59

Guarda, in parte c'è un equivoco. Io ho scritto pensando ai Chianti Classico, come d'altronde richiesto nel primo intervento del thread, e anzi proprio ai Chianti Classico tout court e non alle rispettive riserve, o selezioni con tempi di affinamento da riserva, a seconda delle aziende (vedi Rocca di Montegrossi).

Anche volendo includere nel ragionamento quelli che sono stati chiamati in blocco Supertuscan, che frequento molto poco, personalmente considererei un biglietto da visita prioritario la cura che viene messa nel realizzare il Chianti Classico base. Nel caso di Castellare di Castellina, i miei assaggi passati mi hanno consegnato l'immagine di un vino che da un'annata all'altra sembra fatto da un produttore diverso, un anno più sul Sangiovese e un altro con netti richiami bordolesi (in particolare 2009 e 2010, se ben ricordo). Dopodichè se qualcun altro ha impressioni diverse e si è semplicemente dimenticato di farne il nome, ben venga! :D

La sostituzione dell'etichetta con me non serve, come sai tutte le volte che è possibile assaggio alla cieca...
gp
bartg90
Messaggi: 17
Iscritto il: 24 dic 2013 09:21

Re: Suggerimento Chianti

Messaggioda bartg90 » 11 ago 2014 19:31

SU COSA SIETE STATI FREGATI?


paperofranco ha scritto:
bartg90 ha scritto:Personalmente trovo che molte delle aziende siano da vedere, ma un suggerimento particolare lo faccio per le seguenti aziende:

FONTODI
RIECINE
SAN GIUSTO A RENTENNANO

Altre aziende molto belle, dove la PASSIONE non manca e le persone son da conoscere ed i vini son buoni:

CINCIOLE
IL PALAZZINO

Rispetto ad un post precedente: Pacina.... Azienda molto bella, storia e persone interessanti, vini ( per il mio gusto ) da rivedere. Visto che però sono produttori e prodotti naturali son molto chiaccherati... detto ciò, provate!


Assolutamente posti dove mangiare: Le Panzanelle a Lucarelli, il Ristoro di Lamole e , se vi piace la "ciccia" il Cecchini a Panzano.
Le Panzanelle , il venerdì sera, hanno pesce fresco!

Radda, Panzano e la sua conca d'oro, greve, gaiole son tutti bei paesi da vedere!!

Attenzione a caprioli e cinghiali lungo le strade: la mia auto docet!!


Buon Chianti e buone vacanze!!

MB


Se vi piace la ciccia, assolutamente da evitare è il Cecchini a Panzano: un inculatore senza ritegno.
MB
paperofranco
Messaggi: 5958
Iscritto il: 20 gen 2010 19:16
Località: Poggibonsi

Re: Suggerimento Chianti

Messaggioda paperofranco » 11 ago 2014 20:46

bartg90 ha scritto:SU COSA SIETE STATI FREGATI?


paperofranco ha scritto:
bartg90 ha scritto:Personalmente trovo che molte delle aziende siano da vedere, ma un suggerimento particolare lo faccio per le seguenti aziende:

FONTODI
RIECINE
SAN GIUSTO A RENTENNANO

Altre aziende molto belle, dove la PASSIONE non manca e le persone son da conoscere ed i vini son buoni:

CINCIOLE
IL PALAZZINO

Rispetto ad un post precedente: Pacina.... Azienda molto bella, storia e persone interessanti, vini ( per il mio gusto ) da rivedere. Visto che però sono produttori e prodotti naturali son molto chiaccherati... detto ciò, provate!


Assolutamente posti dove mangiare: Le Panzanelle a Lucarelli, il Ristoro di Lamole e , se vi piace la "ciccia" il Cecchini a Panzano.
Le Panzanelle , il venerdì sera, hanno pesce fresco!

Radda, Panzano e la sua conca d'oro, greve, gaiole son tutti bei paesi da vedere!!

Attenzione a caprioli e cinghiali lungo le strade: la mia auto docet!!


Buon Chianti e buone vacanze!!

MB


Se vi piace la ciccia, assolutamente da evitare è il Cecchini a Panzano: un inculatore senza ritegno.


In sintesi:
qualità dozzinale di tutta la carne servita;
cottura mediocre;
quantità omeopatiche anche per mangiatorini all'acqua di rose;
incredibile scortesia di uno dei camerieri, roba da fare una cazzottaia di quelle che si va sul giornale;
quindi, prezzo assurdo.
paperofranco
Messaggi: 5958
Iscritto il: 20 gen 2010 19:16
Località: Poggibonsi

Re: Suggerimento Chianti

Messaggioda paperofranco » 11 ago 2014 20:51

gp ha scritto:Guarda, in parte c'è un equivoco. Io ho scritto pensando ai Chianti Classico, come d'altronde richiesto nel primo intervento del thread, e anzi proprio ai Chianti Classico tout court e non alle rispettive riserve, o selezioni con tempi di affinamento da riserva, a seconda delle aziende (vedi Rocca di Montegrossi).

Anche volendo includere nel ragionamento quelli che sono stati chiamati in blocco Supertuscan, che frequento molto poco, personalmente considererei un biglietto da visita prioritario la cura che viene messa nel realizzare il Chianti Classico base. Nel caso di Castellare di Castellina, i miei assaggi passati mi hanno consegnato l'immagine di un vino che da un'annata all'altra sembra fatto da un produttore diverso, un anno più sul Sangiovese e un altro con netti richiami bordolesi (in particolare 2009 e 2010, se ben ricordo). Dopodichè se qualcun altro ha impressioni diverse e si è semplicemente dimenticato di farne il nome, ben venga! :D

La sostituzione dell'etichetta con me non serve, come sai tutte le volte che è possibile assaggio alla cieca...


Scusami gp, ti posso fare una domanda? So che sembrerò supponente, ma ti giuro che non è così. Leggendo i tuoi interventi, mi sembra sempre che ti riferisca ad assaggi, e mai a "bevute". Credo di capire che tu sia uno del settore e che ti capiti di degustare tanti vini forse non per piacere e basta, quindi il tuo giudizio, anche in base a singoli assaggi è sicuramente attendibile. Però mi rimane questo dubbio, se è un tuo modo di scrivere oppure se non ti capita mai di scolarti una boccia.
Avatar utente
gianni femminella
Messaggi: 1874
Iscritto il: 26 nov 2010 14:43
Località: Castiglione della Pescaia - Finale Emilia

Re: Suggerimento Chianti

Messaggioda gianni femminella » 11 ago 2014 21:20

paperofranco ha scritto:
gp ha scritto:Guarda, in parte c'è un equivoco. Io ho scritto pensando ai Chianti Classico, come d'altronde richiesto nel primo intervento del thread, e anzi proprio ai Chianti Classico tout court e non alle rispettive riserve, o selezioni con tempi di affinamento da riserva, a seconda delle aziende (vedi Rocca di Montegrossi).

Anche volendo includere nel ragionamento quelli che sono stati chiamati in blocco Supertuscan, che frequento molto poco, personalmente considererei un biglietto da visita prioritario la cura che viene messa nel realizzare il Chianti Classico base. Nel caso di Castellare di Castellina, i miei assaggi passati mi hanno consegnato l'immagine di un vino che da un'annata all'altra sembra fatto da un produttore diverso, un anno più sul Sangiovese e un altro con netti richiami bordolesi (in particolare 2009 e 2010, se ben ricordo). Dopodichè se qualcun altro ha impressioni diverse e si è semplicemente dimenticato di farne il nome, ben venga! :D

La sostituzione dell'etichetta con me non serve, come sai tutte le volte che è possibile assaggio alla cieca...


Scusami gp, ti posso fare una domanda? ... Però mi rimane questo dubbio, se è un tuo modo di scrivere oppure se non ti capita mai di scolarti una boccia.


Scusa GP, con rispetto parlando, e anzi, colgo l'occasione per ringraziarti dei tuoi preziosi interventi, quella di Franco è una delle più belle domande degli ultimi tempi ( sicuramente casuale vista la bassezza intellettual-enoica dell'elemento paperofranco :mrgreen: ). Credo che il tuo approccio al vino sia estremamente serio e preciso, quindi a maggior ragione comprendo lo spirito con cui l'irriverente amico Franco ha posto la domanda.
Alla stessa tavola non tutti bevono lo stesso vino
alì65
Messaggi: 11045
Iscritto il: 08 giu 2007 15:36
Località: Parma

Re: Suggerimento Chianti

Messaggioda alì65 » 11 ago 2014 21:26

gianni femminella ha scritto:
paperofranco ha scritto:
gp ha scritto:Guarda, in parte c'è un equivoco. Io ho scritto pensando ai Chianti Classico, come d'altronde richiesto nel primo intervento del thread, e anzi proprio ai Chianti Classico tout court e non alle rispettive riserve, o selezioni con tempi di affinamento da riserva, a seconda delle aziende (vedi Rocca di Montegrossi).

Anche volendo includere nel ragionamento quelli che sono stati chiamati in blocco Supertuscan, che frequento molto poco, personalmente considererei un biglietto da visita prioritario la cura che viene messa nel realizzare il Chianti Classico base. Nel caso di Castellare di Castellina, i miei assaggi passati mi hanno consegnato l'immagine di un vino che da un'annata all'altra sembra fatto da un produttore diverso, un anno più sul Sangiovese e un altro con netti richiami bordolesi (in particolare 2009 e 2010, se ben ricordo). Dopodichè se qualcun altro ha impressioni diverse e si è semplicemente dimenticato di farne il nome, ben venga! :D

La sostituzione dell'etichetta con me non serve, come sai tutte le volte che è possibile assaggio alla cieca...


Scusami gp, ti posso fare una domanda? ... Però mi rimane questo dubbio, se è un tuo modo di scrivere oppure se non ti capita mai di scolarti una boccia.


Scusa GP, con rispetto parlando, e anzi, colgo l'occasione per ringraziarti dei tuoi preziosi interventi, quella di Franco è una delle più belle domande degli ultimi tempi ( sicuramente casuale vista la bassezza intellettual-enoica dell'elemento paperofranco :mrgreen: ). Credo che il tuo approccio al vino sia estremamente serio e preciso, quindi a maggior ragione comprendo lo spirito con cui l'irriverente amico Franco ha posto la domanda.


quoto il Gianni e il Franco, gp ti sei mai preso una sbronza senza analizzare quello che hai bevuto!!!
futuro incerto...ma w la gnocca!!!
Avatar utente
Wineduck
Messaggi: 4018
Iscritto il: 06 giu 2007 15:16

Re: Suggerimento Chianti

Messaggioda Wineduck » 11 ago 2014 21:32

Papero ma che domande fai? Bere un'intera bottiglia di un unico vino? Con il rischio che qualcuno pensi che gp abbia delle preferenze e che magari abbia accettato un regalo da quel capitalista del proprietario? :shock: Con il rischio che qualche operaio agricolo venga sottopagato e maltrattato in cambio del suo denaro? :shock: Con il rischio magari di contribuire sempre con il suo denaro alla formazione del profitto, la più pericolosa manifestazione di Satana sulla terra? Profitto che successivamente verrebbe sicuramente reinvestito in rendite finanziarie certamente manovrate dai malefici componenti del club Bilderberg? No! Mai! :?
Meglio partecipare a tutte le degustazioni gratuite organizzate dai produttori che in questo modo condividono il naturale frutto del territorio con la comunità, restituendo a molti ciò che di tutti...la spremuta di uva che è frutto della terra che appartiene a tutti noi è che non può essere mercificata.


:mrgreen:
"People call me rude, I wish we all were nude, I wish there was no black and white, I wish there were no rules" [Controversy]

follow my tasting notes and pics on http://instagram.com/wineleaner/
gp
Messaggi: 2659
Iscritto il: 22 apr 2008 11:39

Re: Suggerimento Chianti

Messaggioda gp » 12 ago 2014 11:12

paperofranco ha scritto:Scusami gp, ti posso fare una domanda? So che sembrerò supponente, ma ti giuro che non è così. Leggendo i tuoi interventi, mi sembra sempre che ti riferisca ad assaggi, e mai a "bevute". Credo di capire che tu sia uno del settore e che ti capiti di degustare tanti vini forse non per piacere e basta, quindi il tuo giudizio, anche in base a singoli assaggi è sicuramente attendibile. Però mi rimane questo dubbio, se è un tuo modo di scrivere oppure se non ti capita mai di scolarti una boccia.

Domanda molto interessante (e zero supponente!), concordo con Stefano Z.
La risposta non è immediata: molto più bevute che assaggi, tanto più se per assaggi si intende maratone "mastica e sputa" che non faccio mai. In genere seguo i vini sull'arco di due serate (salvo bocciatura secca, o più raramente "bottiglia bucata"), quasi sempre in comparazione con 1-2 pari tipologia, sempre iniziando alla cieca, qualche volta proseguendo alla cieca. Può capitare che in questo processo le bottiglie particolarmente buone, o a volte (assai meno piacevolmente) quelle che mi danno più filo da torcere, finiscano, ma di solito no. Poi naturalmente ognittanto qualche bevuta con amici capita pure, ma non va a finire come dice Alì65...
Negli assaggi sistematici prendo appunti, (ovviamente) senza usare schedine enalotto o simili, quindi a rigore si tratta di quelle che altri definiscono "degustazioni". E' un termine che non mi piace, quindi parlo di "assaggi", però a volte capita anche di dire "ho bevuto il vino tale" proprio per distinguerli dagli assaggi "mastica e sputa", che salvo casi di forza maggiore veramente inevitabili considero un metodo inadeguato per capire un vino, e uno dei motivi principali per cui alcuni (in certe epoche molti) vini imbevibili prendono votoni pazzeschi.

Detto questo per rispondere alla domanda, scrivendo poi qui sul forum vado in genere a memoria, quindi le descrizioni che do di vini che non ho assaggiato di recente sono quasi sempre più succinte di quello che vorrei, e a volte nulle, dato che mi è rimasto in mente il giudizio che ho formato su quel vino e non la sua motivazione dettagliata (a volte nemmeno quella sintetica :oops: ). Quindi possono sembrare frutto di assaggi volanti, ma in genere non è così.
Resta chiaro evidentemente che qualche topica si può prendere anche su assaggi sistematici come quelli che cerco di fare, e soprattutto che i giudizi dipendono dai criteri che si seguono: per dire, se apprezzassi il "lussuoso boisè" o i "vini masticabili" molti miei giudizi cambierebbero di segno. Quindi astenersi follower... :wink:
gp
markov
Messaggi: 181
Iscritto il: 16 ott 2009 00:34
Località: Padova

Re: Suggerimento Chianti

Messaggioda markov » 12 ago 2014 20:23

Grazie e tutti per le info!

alessandro

Torna a “Vino&Co.: polemiche e opinioni”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 19 ospiti