Chianti

Uno spazio per tutti, esperti o meno, appassionati o semplicemente incuriositi dall'affascinante mondo del vino: domande, idee, opinioni...
Avatar utente
emigrato
Messaggi: 320
Iscritto il: 12 apr 2014 10:28
Località: Gdansk (Polonia)

Re: Chianti

Messaggioda emigrato » 10 ott 2017 09:45

Ziliovino ha scritto:
paperofranco ha scritto:Assolutamente si. ............non è un chiantino eh, .....
Il base 15 molto buono ma anche bello caldo, viacosta 13 non è la vecchia vigna. ......comunque da provare.


Ovvero?
io ho acquistato qui sul forum il Viacosta 2010 e mi hanno spedito il 2013 :roll: se non sbaglio riporta 15 gradi in etichetta.

Che l'ultima annata con la Vigna Viacosta e' la 2007, dal 2010 e' una selezione delle uve migliori invecchiata piu' a lungo, se non sbaglio 24-36 mesi.

Dopo un iniziale sbalordimento sul q/p del base che in azienda aveva stupito purtroppo delle 6 prese entrambe le 2 aperte per ora non erano a posto e ho paura che possa essere un lotto tutto cosi...mentre i Viacosta sempre ottimi.
miccel
Messaggi: 494
Iscritto il: 10 mar 2014 20:29

Re: Chianti

Messaggioda miccel » 17 ott 2017 14:36

Annate nel chianti classico. Io ho assaggi troppo “spot” per poter valutare.
Qual è stata la migliore delle ultime annate?
Forse la 2013? Considerando che la 2015 forse è ancora presto per giudicarla, e che la 2010 non è sempre quella meraviglia che è (o dovrebbe essere) stata a Montalcino.
Ci sarebbe anche da contestualizzare nelle diverse zone, chiaramente…
gp
Messaggi: 2548
Iscritto il: 22 apr 2008 11:39

Re: Chianti

Messaggioda gp » 17 ott 2017 14:41

miccel ha scritto:Annate nel chianti classico. Io ho assaggi troppo “spot” per poter valutare.
Qual è stata la migliore delle ultime annate?
Forse la 2013? Considerando che la 2015 forse è ancora presto per giudicarla, e che la 2010 non è sempre quella meraviglia che è (o dovrebbe essere) stata a Montalcino.
Ci sarebbe anche da contestualizzare nelle diverse zone, chiaramente…

Secondo me anche la 2013 "non è sempre quella meraviglia" che ci si aspettava, così come la 2014 non è sempre quel disastro.
Rispetto al 2013, chi ha più esperienza della denominazione potrebbe forse dire se si tratta di una fase sgraziata da cui i vini usciranno migliori.
gp
Avatar utente
Wineduck
Messaggi: 3811
Iscritto il: 06 giu 2007 15:16

Re: Chianti

Messaggioda Wineduck » 17 ott 2017 14:44

miccel ha scritto:Annate nel chianti classico. Io ho assaggi troppo “spot” per poter valutare.
Qual è stata la migliore delle ultime annate?
Forse la 2013? Considerando che la 2015 forse è ancora presto per giudicarla, e che la 2010 non è sempre quella meraviglia che è (o dovrebbe essere) stata a Montalcino.
Ci sarebbe anche da contestualizzare nelle diverse zone, chiaramente…


IMHO of course:

1) 2016
2) 2010
3) 2013
.
.
.
..)2015
..)2014
"Ciò che conta non è il semplice fatto di aver vissuto ma il cambiamento che siamo stati in grado di imprimere alla vita degli altri" N. Mandela

follow my tasting notes and pics on http://instagram.com/wineleaner/
Avatar utente
Cristianmark
Messaggi: 1090
Iscritto il: 28 feb 2013 22:55

Re: Chianti

Messaggioda Cristianmark » 17 ott 2017 14:55

2009 a radda ?
miccel
Messaggi: 494
Iscritto il: 10 mar 2014 20:29

Re: Chianti

Messaggioda miccel » 17 ott 2017 15:30

Wineduck ha scritto:
miccel ha scritto:Annate nel chianti classico. Io ho assaggi troppo “spot” per poter valutare.
Qual è stata la migliore delle ultime annate?
Forse la 2013? Considerando che la 2015 forse è ancora presto per giudicarla, e che la 2010 non è sempre quella meraviglia che è (o dovrebbe essere) stata a Montalcino.
Ci sarebbe anche da contestualizzare nelle diverse zone, chiaramente…


IMHO of course:

1) 2016
2) 2010
3) 2013
.
.
.
..)2015
..)2014

Giudizio negativo sulla 2015, vedo...
gp
Messaggi: 2548
Iscritto il: 22 apr 2008 11:39

Re: Chianti

Messaggioda gp » 17 ott 2017 15:53

miccel ha scritto:
Wineduck ha scritto:
miccel ha scritto:Annate nel chianti classico. Io ho assaggi troppo “spot” per poter valutare.
Qual è stata la migliore delle ultime annate?
Forse la 2013? Considerando che la 2015 forse è ancora presto per giudicarla, e che la 2010 non è sempre quella meraviglia che è (o dovrebbe essere) stata a Montalcino.
Ci sarebbe anche da contestualizzare nelle diverse zone, chiaramente…


IMHO of course:

1) 2016
2) 2010
3) 2013
.
.
.
..)2015
..)2014

Giudizio negativo sulla 2015, vedo...

Questa è l'opinione di Macchi & Co. sulla 2015:
Winesurf ha scritto:Vi ricordate cosa si diceva a settembre-ottobre 2015? A bassa voce, dopo mesi di secco, di (gran) caldo e soprattutto dopo due annate fresche e fredde-piovose, si parlava di grande annata.

Se ne è parlato per un po’ poi qualcuno ha cominciato a mostrare qualche preoccupazione per le fermentazioni che non erano partite o che stentavano, per una maturità forse eccessiva delle uve portate in cantina…insomma la grande annata si è velocemente ridimensionata in una buona ma calda, con tutti i problemi delle annate calde.

La riprova l’abbiamo avuta con il nostro assaggio: i 2015 hanno mostrato nasi immediati e piacevoli, con belle note fruttate, molto intense. Fino a qui tutto bene quindi, ma i problemi li abbiamo trovati al palato, dove ci sono stati un buon numero di vini che univano freschezza a equilibrio, ma molti di più che mostravano una cedevolezza di base dovuta ad acidità da…annata calda.

L’annata calda ha colpito in maniera semplice, chiara e selettiva, privilegiando i vini nati da vigneti posti ad una certa altezza e “affossando” quelli nati in zone più basse.

Effettuando l’assaggio in maniera palese (per questo non vi parleremo delle singole cantine) e conoscendo un po’ il territorio chiantigiano, ci trovavamo regolarmente a lodare vini da vigneti alti (diciamo sopra ai 300- 350 metri) che mostravano croccante freschezza, tannini vivi ma non amari, bella lunghezza e spesso finezza generale, mentre quelli provenienti da più in basso avevano si un bel naso ma spesso mostravano una rotondità anche piacevole ma fondamentalmente un po’ troppo semplice e senza adeguata persistenza.

Quindi il 2015 è un annata dove il vigneto ha detto la sua in maniera forte e chiara, presentando vini comunque buoni ma prediligendo quelli nati nelle “alture chiantigiane”.
gp
miccel
Messaggi: 494
Iscritto il: 10 mar 2014 20:29

Re: Chianti

Messaggioda miccel » 17 ott 2017 16:09

Tento una semplificazione, allora: continuo a provare le 2013, scendo in basso per le 2014, salgo in alto per le 2015 e aspetto con trepidazione le 2016.
Eh?
Fedevarius
Messaggi: 96
Iscritto il: 24 mag 2016 14:47
Località: Firenze

Re: Chianti

Messaggioda Fedevarius » 17 ott 2017 16:19

e la 2012?? meglio della '15 e peggio (in generale) della '13?
"E poi se la gente sa, e la gente lo sa che sai suonare, suonare ti tocca per tutta la vita, e ti piace lasciarti ascoltare…"
gp
Messaggi: 2548
Iscritto il: 22 apr 2008 11:39

Re: Chianti

Messaggioda gp » 17 ott 2017 16:34

Fedevarius ha scritto:e la 2012?? meglio della '15 e peggio (in generale) della '13?

Secondo Lavinium, meglio di 2010 e 2013 e alla pari con i 2015 (4 e mezzo contro 4).
Ovviamente annate calde e piene come la 2015 dividono i giudizi.
gp
Avatar utente
emigrato
Messaggi: 320
Iscritto il: 12 apr 2014 10:28
Località: Gdansk (Polonia)

Re: Chianti

Messaggioda emigrato » 29 ott 2017 19:56

Evento Gambero Rosso a Varsavia, purtroppo non c'era granché..a parte Lilliano e Castello di Radda.

Strana scelta è in controtendenza di Lilliano di sostituire il 10% di canaiolo col Merlot sul base 2015, il responsabile si è giustificato sul "aumentare le vendite all'estero" ma a me non è piaciuto per niente..molto buona invece la riserva 2014 mentre ho trovato non molto espressivo il gran selezione stessa annata che sarebbe anche tre bicchieri.

Il Castello di Radda che era qui tramite importatore purtroppo non aveva il base 2015 mentre mi è piaciuta molto la riserva 2013. Invece la gran selezione per me era mooooolto marcata dalla botte, al momento totalmente fuori dai miei gusti...poi magari che qui piaccia che anche caso.
paperofranco
Messaggi: 5910
Iscritto il: 20 gen 2010 19:16
Località: Poggibonsi

Re: Chianti

Messaggioda paperofranco » 29 ott 2017 20:25

miccel ha scritto:Tento una semplificazione, allora: continuo a provare le 2013, scendo in basso per le 2014, salgo in alto per le 2015 e aspetto con trepidazione le 2016.
Eh?


Mi sembra giocata bene :D
paperofranco
Messaggi: 5910
Iscritto il: 20 gen 2010 19:16
Località: Poggibonsi

Re: Chianti

Messaggioda paperofranco » 29 ott 2017 20:27

Fedevarius ha scritto:e la 2012?? meglio della '15 e peggio (in generale) della '13?


Per me [u]in generale[/u] è peggio di entrambe.
gp
Messaggi: 2548
Iscritto il: 22 apr 2008 11:39

Re: Chianti

Messaggioda gp » 30 ott 2017 12:28

emigrato ha scritto:Strana scelta è in controtendenza di Lilliano di sostituire il 10% di canaiolo col Merlot sul base 2015, il responsabile si è giustificato sul "aumentare le vendite all'estero" ma a me non è piaciuto per niente..molto buona invece la riserva 2014 mentre ho trovato non molto espressivo il gran selezione stessa annata che sarebbe anche tre bicchieri.

Lilliano è qualche anno che fa scelte strane, tipo quella di produrre un Gran Selezione, che non ci si sarebbe aspettati da un tradizionalista. C'è stato forse un cambio di gestione?

Aperto proprio ieri il suo Chianti Classico 2014: più arcigno che austero, con zero fiori e zero frutti, nette note vegetali-selvatiche di bosso e bacca d'alloro, marcatura amarognola. Forse l'annata qui ha fatto danno, anche se dalla gradazione non traspare (14° in etichetta).
gp
Avatar utente
emigrato
Messaggi: 320
Iscritto il: 12 apr 2014 10:28
Località: Gdansk (Polonia)

Re: Chianti

Messaggioda emigrato » 30 ott 2017 14:20

gp ha scritto:
emigrato ha scritto:Strana scelta è in controtendenza di Lilliano di sostituire il 10% di canaiolo col Merlot sul base 2015, il responsabile si è giustificato sul "aumentare le vendite all'estero" ma a me non è piaciuto per niente..molto buona invece la riserva 2014 mentre ho trovato non molto espressivo il gran selezione stessa annata che sarebbe anche tre bicchieri.

Lilliano è qualche anno che fa scelte strane, tipo quella di produrre un Gran Selezione, che non ci si sarebbe aspettati da un tradizionalista. C'è stato forse un cambio di gestione?

Aperto proprio ieri il suo Chianti Classico 2014: più arcigno che austero, con zero fiori e zero frutti, nette note vegetali-selvatiche di bosso e bacca d'alloro, marcatura amarognola. Forse l'annata qui ha fatto danno, anche se dalla gradazione non traspare (14° in etichetta).

Se non sbaglio ho parlato con uno dei proprietari, e mi ha messo un "non condivido" sulla scelta di mettere il merlot...di certo non e' una bella linea cmq..
gbaenergiaeco10
Messaggi: 1035
Iscritto il: 24 feb 2015 20:07

Re: Chianti

Messaggioda gbaenergiaeco10 » 06 nov 2017 22:19

Recenti bevute di un fine settimana fiorentino..non ho segnato nulla, vado a memoria

Val delle corti 14: per la mia misera esperienza forse la versione più elegante di Sangiovese chiantigiano che abbia mai bevuto..molto classico, dal naso floreale, alla chiusura leggermente ferrosa, passando per un corredo di frutti rossi molto variegato :D :D :D :D

Monsanto riserva 13: ogni volta che inciampo nei vini di Monsanto mi ricordo il motivo per cui amo il Chianti..piaccione si, ma da scolarsi la bottiglia..dal fruttino scuro maturo, ai profumi mediterranei (speziati) più disparati..alloro e maggiorana su tutti..bocca morbida, forse un po' Cortina ma molto equilibrata :D :D :D :D

Doccio a Matteo 2007: bevuto con una Fiorentina di quelle giuste..si è comportato egregiamente..un piccolo peso massimo..tannino ancora in evidenza, grande progressione al naso, si parte con i fiori secchi, si passa dal cuoio per finire come da manuale su terziari di caffè piuttosto marcati..il connubio con la Fiorentina lo esalta e allo stesso tempo lo tiene a bada..quando si dice "stato di grazia".. :D :D :D :D

Grazie Gianni per le splendide bottiglie, spero di rivederti presto
Lorenzo
miccel
Messaggi: 494
Iscritto il: 10 mar 2014 20:29

Re: Chianti

Messaggioda miccel » 11 nov 2017 12:56

paperofranco ha scritto:Qualche boccia chiantigiana della settimana passata.

Chianti Classico "Viacosta" 2010 Fattoria di Rodano.
Rustico e un po' ombroso, come è nello stile della casa. Però mi convince meno del base 2012 bevuto poco tempo fa. Arruffato nei profumi e un po' troppo scontroso nella parte tannica, che ha una coda appena amara. Forse il tempo potrebbe ravversarlo. Rimandato.
.

Direi proprio di sì... l'ho bevuto ieri sera con una buona bistecca ed è stato veramente un godimento! Rustico sì, e anche con la codina amara che dici tu, che però è "diventata" piacevole, e i tannini ben presenti ancora ma giusti, probabilmente si sono un po' addomesticati nel frattempo.
Buono, gustoso, e già sostanzialmente pronto, anche il 5 delle Boncie annata 2015, ovviamente più "facile" rispetto al Viacosta, ma comunque non un vinello.
paperofranco
Messaggi: 5910
Iscritto il: 20 gen 2010 19:16
Località: Poggibonsi

Re: Chianti

Messaggioda paperofranco » 12 nov 2017 18:43

miccel ha scritto:
paperofranco ha scritto:Qualche boccia chiantigiana della settimana passata.

Chianti Classico "Viacosta" 2010 Fattoria di Rodano.
Rustico e un po' ombroso, come è nello stile della casa. Però mi convince meno del base 2012 bevuto poco tempo fa. Arruffato nei profumi e un po' troppo scontroso nella parte tannica, che ha una coda appena amara. Forse il tempo potrebbe ravversarlo. Rimandato.
.

Direi proprio di sì... l'ho bevuto ieri sera con una buona bistecca ed è stato veramente un godimento! Rustico sì, e anche con la codina amara che dici tu, che però è "diventata" piacevole, e i tannini ben presenti ancora ma giusti, probabilmente si sono un po' addomesticati nel frattempo.
Buono, gustoso, e già sostanzialmente pronto, anche il 5 delle Boncie annata 2015, ovviamente più "facile" rispetto al Viacosta, ma comunque non un vinello.


Sono contento, è un'azienda che mi piace molto, aspetto il classico 2016, che sono sicuro sarà buonissimo. Il 5 delle Boncie annata 2015, lo avevo già messo nel mirino degli acquisti, appena arriva al mio enotecario lo prendo di certo. Intanto, sempre annata 2015, su Radda segnalo l'ottima riuscita del 2e 2 dell'Erta, per me molto meglio del classico, quest'ultimo ancora troppo segnato dal legno.
paperofranco
Messaggi: 5910
Iscritto il: 20 gen 2010 19:16
Località: Poggibonsi

Re: Chianti

Messaggioda paperofranco » 12 nov 2017 18:43

miccel ha scritto:
paperofranco ha scritto:Qualche boccia chiantigiana della settimana passata.

Chianti Classico "Viacosta" 2010 Fattoria di Rodano.
Rustico e un po' ombroso, come è nello stile della casa. Però mi convince meno del base 2012 bevuto poco tempo fa. Arruffato nei profumi e un po' troppo scontroso nella parte tannica, che ha una coda appena amara. Forse il tempo potrebbe ravversarlo. Rimandato.
.

Direi proprio di sì... l'ho bevuto ieri sera con una buona bistecca ed è stato veramente un godimento! Rustico sì, e anche con la codina amara che dici tu, che però è "diventata" piacevole, e i tannini ben presenti ancora ma giusti, probabilmente si sono un po' addomesticati nel frattempo.
Buono, gustoso, e già sostanzialmente pronto, anche il 5 delle Boncie annata 2015, ovviamente più "facile" rispetto al Viacosta, ma comunque non un vinello.
gbaenergiaeco10
Messaggi: 1035
Iscritto il: 24 feb 2015 20:07

Re: Chianti

Messaggioda gbaenergiaeco10 » 13 nov 2017 12:24

Castellinzza di cinuzzi 2008 riserva
Riassaggiato a distanza di un annetto emmezzo circa..Naso giocato su speziature pestate, oleose, d'impatto..sopraggiungono a tratti sentori di ciliegia scura e sottobosco..bocca esile, un tannino accennato aggiunge quel carattere che si era avvertito al naso..c'è ancora una bella spinta acida che allunga la chiusura donando più retrolfazione che persistenza..senz'altro una bottiglia che i suoi tempi migliori li ha già visti..ma ancora perfettamente godibile imo
Boh, nonostante le critiche per me rimane una delle migliori bevute chiantigiane q/p
Lorenzo
gbaenergiaeco10
Messaggi: 1035
Iscritto il: 24 feb 2015 20:07

Re: Chianti

Messaggioda gbaenergiaeco10 » 16 nov 2017 12:23

bucciarelli gandino 2009
un po di legnetto e un naso che mi è parso già impostato su note mature, a mio gusto personale assai ammaliante, e coerente con quanto ritrovato al palato..se da un lato l'acidità è sferzante, e pungente, dall'altro si avverte una materia di grande concentrazione (almeno per la tipologia), che riporta a sensazioni più morbide e rotonde.....azzo se mi è piaciuto.....stasera secondo round :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:
Lorenzo
Avatar utente
emigrato
Messaggi: 320
Iscritto il: 12 apr 2014 10:28
Località: Gdansk (Polonia)

Re: Chianti

Messaggioda emigrato » 16 nov 2017 13:51

gbaenergiaeco10 ha scritto:bucciarelli gandino 2009
un po di legnetto e un naso che mi è parso già impostato su note mature, a mio gusto personale assai ammaliante, e coerente con quanto ritrovato al palato..se da un lato l'acidità è sferzante, e pungente, dall'altro si avverte una materia di grande concentrazione (almeno per la tipologia), che riporta a sensazioni più morbide e rotonde.....azzo se mi è piaciuto.....stasera secondo round :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:

Parlandone con lui in pratica e' un Chianti Classico che la commissione gli ha bocciato, affina in botti molto vecchie di castagno, in cantina mi era piaciuto molto ma sto aspettando un attimo per aprire le due bocce che ho.
gbaenergiaeco10
Messaggi: 1035
Iscritto il: 24 feb 2015 20:07

Re: Chianti

Messaggioda gbaenergiaeco10 » 16 nov 2017 15:35

emigrato ha scritto:
gbaenergiaeco10 ha scritto:bucciarelli gandino 2009
un po di legnetto e un naso che mi è parso già impostato su note mature, a mio gusto personale assai ammaliante, e coerente con quanto ritrovato al palato..se da un lato l'acidità è sferzante, e pungente, dall'altro si avverte una materia di grande concentrazione (almeno per la tipologia), che riporta a sensazioni più morbide e rotonde.....azzo se mi è piaciuto.....stasera secondo round :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:

Parlandone con lui in pratica e' un Chianti Classico che la commissione gli ha bocciato, affina in botti molto vecchie di castagno, in cantina mi era piaciuto molto ma sto aspettando un attimo per aprire le due bocce che ho.


devo dire che mi ha proprio spiazzato, sapevo delle botti di castagno (me lo disse il gianni quando l'ho comprato da lui un paio di settimane fa)..probabilmente non una bevuta classica, e si ci si aspetta questo è sicuramente meglio bere altro, ma a volte è anche bello trovarsi davanti qualcosa che spiazza..territoriale, non territoriale, a un certo punto chi se ne frega..il vino è anche interpretazione diamine..e poi ormai sembra che un vino che non rispecchi a pieno il territorio sia in automatico fatto per il mercato, per i francesi, per gli americani..ma chi l'ha detto?
Lorenzo
Mike76
Messaggi: 781
Iscritto il: 23 nov 2011 09:53
Località: Pontedera (PI)

Re: Chianti

Messaggioda Mike76 » 23 nov 2017 00:36

Immagine

Cantalici - Chianti Classico Baruffo Riserva 2011
Buono questo bel Chianti "familiare" di Gaiole...
Bello vivo, carne al sangue e sale, poi frutti rossi e un pelo di spezia.
Giovane più in bocca che alla vista, ha ancora vita davanti ma così è già perfetto.
In due si secca la bottiglia al volo. Piaciuto.
maxer
Messaggi: 501
Iscritto il: 10 lug 2017 10:38
Località: nordico

Re: Chianti

Messaggioda maxer » 23 nov 2017 02:35

Mike76 ha scritto:Immagine

Cantalici - Chianti Classico Baruffo Riserva 2011
Buono questo bel Chianti "familiare" di Gaiole...
Bello vivo, carne al sangue e sale, poi frutti rossi e un pelo di spezia.
Giovane più in bocca che alla vista, ha ancora vita davanti ma così è già perfetto.
In due si secca la bottiglia al volo. Piaciuto.

Questa foto è venuta meno bene dell'altra con il Barolo ... ( :P )
Scherzo.
carpe diem 8)

Torna a “Vino&Co.: polemiche e opinioni”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Biavo, Candidoshark e 21 ospiti