Strana "polverina" su capsula!

Uno spazio per tutti, esperti o meno, appassionati o semplicemente incuriositi dall'affascinante mondo del vino: domande, idee, opinioni...
vinogodi
Messaggi: 25784
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: Strana "polverina" su capsula!

Messaggioda vinogodi » 10 gen 2018 17:45

Messner ha scritto:
vinogodi ha scritto:
Messner ha scritto:
vinogodi ha scritto:
Messner ha scritto:... Indicativamente le muffe si sviluppano tra i 15 e i 30 ....
...fuochino... :wink:
PS: comunque bell'intervento , si vede che i soldi per farti studiare sono serviti a qualcosa :lol: ... bravo...


Ho detto indicativamente, infatti non sono un biologo, non sono molto ferrato sull'argomento :lol:
Grazie comunque per l'elogio!
...tranquillo, non volevo fare le pulci, anzi, mi congratulo per uno dei più begli interventi che ho letto da tempo, mix fra approfondimento scientifico e condivisione della conoscenza personale ... dopo due righe avevo messo la sigla di Quark come sottofondo per rendermi la lettura ancora più piacevole...
PS: le muffe in generale , ma le asperigillaceae in particolare , brillano per la loro psicotrofia che, in alcuni casi , sfocia nella psicrofilia pura su determinati substrati acidi , da esperienze personali non solo empiriche , ma di studi specifici sulla psicrofilia alla Stazione Sperimentale delle Conserve Alimentari non sempre aggiornati da una letteratura un po' antiquata (puoi leggere una mia pubblicazione del 1983 su un trittico di studi dell'esimio Prof Casolari, forse il più grande microbiologo alimentare europeo che mi pregio mio relatore di tesi...) ...solo per quello ... 8)


Ah quindi muffe che vivono solitamente come psicotrofe(ovvero a temperature più basse) in condizioni opportune di substrato e pH possono vivere a temperature più alte come psicrofile! Questa non la sapevo, grazie!
Se mi capita sott'occhio l'articolo lo leggo volentieri :roll:
...non ci siamo capiti, ma forse mi sono spiegato male io . Nella classificazione di crescita, relativamente alle condizioni termiche dei microorganiìsmi , possiamo classificare in :
- Termofili : microorganismi che crescono in maniera ottimale alle alte temperature (da non confondersi con i termodurici)
- Mesofili : crescono in maniera ottimale alle medie temperature con optimum a temperature prossime a quelle umane (e , infatti , in questa classificazione vi sono tutti i patogeni)
- Psicrotrofi: sono microorganismi che riescono adattarsi a condizioni di crescita di bassa temperatura (anche rigida) , ma hanno optimum di crescita a temperatura media
- Psicrofili : hanno optimum di crescita a temperature basse o , addirittura bassissime (il Microbacterium Thermosfactum riesce a crescere persino a temperature prossime al congelamento) .
Chiaramente esistono eccezioni date dallo straordinario spirito di adattamento dei microorganismi, come le muffe, che pur crescendo a temperature , normalmente , medie , riescono a svilupparsi e moltiplicarsi anche a temperatura di refrigerazione e substrati fortemente acidi ( tra l'altro hanno pure un grado di osmofilia non indifferente)... 8)
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
Messner
Messaggi: 196
Iscritto il: 05 lug 2017 12:05
Località: Mantova

Re: Strana "polverina" su capsula!

Messaggioda Messner » 10 gen 2018 19:50

vinogodi ha scritto:
Messner ha scritto:
vinogodi ha scritto:
Messner ha scritto:
vinogodi ha scritto:...fuochino... :wink:
PS: comunque bell'intervento , si vede che i soldi per farti studiare sono serviti a qualcosa :lol: ... bravo...


Ho detto indicativamente, infatti non sono un biologo, non sono molto ferrato sull'argomento :lol:
Grazie comunque per l'elogio!
...tranquillo, non volevo fare le pulci, anzi, mi congratulo per uno dei più begli interventi che ho letto da tempo, mix fra approfondimento scientifico e condivisione della conoscenza personale ... dopo due righe avevo messo la sigla di Quark come sottofondo per rendermi la lettura ancora più piacevole...
PS: le muffe in generale , ma le asperigillaceae in particolare , brillano per la loro psicotrofia che, in alcuni casi , sfocia nella psicrofilia pura su determinati substrati acidi , da esperienze personali non solo empiriche , ma di studi specifici sulla psicrofilia alla Stazione Sperimentale delle Conserve Alimentari non sempre aggiornati da una letteratura un po' antiquata (puoi leggere una mia pubblicazione del 1983 su un trittico di studi dell'esimio Prof Casolari, forse il più grande microbiologo alimentare europeo che mi pregio mio relatore di tesi...) ...solo per quello ... 8)


Ah quindi muffe che vivono solitamente come psicotrofe(ovvero a temperature più basse) in condizioni opportune di substrato e pH possono vivere a temperature più alte come psicrofile! Questa non la sapevo, grazie!
Se mi capita sott'occhio l'articolo lo leggo volentieri :roll:
...non ci siamo capiti, ma forse mi sono spiegato male io . Nella classificazione di crescita, relativamente alle condizioni termiche dei microorganiìsmi , possiamo classificare in :
- Termofili : microorganismi che crescono in maniera ottimale alle alte temperature (da non confondersi con i termodurici)
- Mesofili : crescono in maniera ottimale alle medie temperature con optimum a temperature prossime a quelle umane (e , infatti , in questa classificazione vi sono tutti i patogeni)
- Psicrotrofi: sono microorganismi che riescono adattarsi a condizioni di crescita di bassa temperatura (anche rigida) , ma hanno optimum di crescita a temperatura media
- Psicrofili : hanno optimum di crescita a temperature basse o , addirittura bassissime (il Microbacterium Thermosfactum riesce a crescere persino a temperature prossime al congelamento) .
Chiaramente esistono eccezioni date dallo straordinario spirito di adattamento dei microorganismi, come le muffe, che pur crescendo a temperature , normalmente , medie , riescono a svilupparsi e moltiplicarsi anche a temperatura di refrigerazione e substrati fortemente acidi ( tra l'altro hanno pure un grado di osmofilia non indifferente)... 8)


Chiedo venia, avevo capito in realtà, ma da quello che ho risposto pare di averti trasmesso tutt'altro :lol:
Avatar utente
ilvinaio
Messaggi: 1658
Iscritto il: 06 giu 2007 11:18
Località: Cassina de Pecchi (MI)

Re: Strana "polverina" su capsula!

Messaggioda ilvinaio » 10 gen 2018 21:44

Comunque leggervi é decisamente interessante :wink:
Defecatio matutina bona tamquam medicina.
Defecatio meridiana neque bona neque sana.
(scuola medica salernitana) tramite Giorgio Sacchi
paolik
Messaggi: 1764
Iscritto il: 06 giu 2007 19:31
Località: Barbarano Vicentino

Re: Strana "polverina" su capsula!

Messaggioda paolik » 10 gen 2018 22:43

la_crota1925 ha scritto:non sò se sia lo stesso problema, a me capita sovente con i Trebbiano di Valentini.
La mia idea è che in fase d' imbottigliamento, l' esterno del collo della bottiglia rimanga anche solo parzialmente sporco di vino e con il tempo si formi la muffa.
Sempre sulle mie esperienze, non ho mai trovato alterazioni sul vino.



Stessa manifestazione su alcuni trebbiano , bianca nel maggiore dei casi, in altri il colore arriva ad un leggero giallino
vinogodi
Messaggi: 25784
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: Strana "polverina" su capsula!

Messaggioda vinogodi » 11 gen 2018 10:04

...ah regà... dovreste vedere i miceli o le colture di muffe di varia natura che ci sono sui tappi di Coche Dury ... :lol: ... e senza mai un problema. Non sempre le muffe ingenerano metaboliti secondari odorosi che possono trasferire , lentamente , al liquido sottostante, anzi ... altrimenti la maggior parte delle cantine di Borgogna o sud del Rodano , notoriamente allevamenti di muffe per identità e incuria , avrebbero come risultato vini con tanfi inenarrabili... 8)
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar

Torna a “Vino&Co.: polemiche e opinioni”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 6 ospiti