Il declino delle guide

Uno spazio per tutti, esperti o meno, appassionati o semplicemente incuriositi dall'affascinante mondo del vino: domande, idee, opinioni...
Avatar utente
miogo
Messaggi: 336
Iscritto il: 06 giu 2007 11:27

Il declino delle guide

Messaggioda miogo » 18 nov 2013 15:13

Leggo oggi il nuovo editoriale di Cernilli sulle guide: http://www.doctorwine.it/det_articolo.p ... ticolo=986.
Interessante questo passaggio, riferito a Gr e SF:

"Più sono i vini e le aziende premiate, maggiore sarà il “parco buoi” dal quale attingere per chiedere la partecipazione a quegli eventi. Ma questo inverte il ruolo delle cose. Non si fa più il roadshow in funzione della guida e della sua diffusione anche su mercati esteri, si fa la guida in funzione dei vari roadshow, che sono l’obiettivo vero per la remunerazione che la loro organizzazione consente. Altro evidente segno di decadenza. Il tutto in presenza di una crisi della carta stampata che non fa altro che aggravare lo scenario."

:shock: :shock: :shock:
Non è uno scherzo, vero?
Avatar utente
Palma
Messaggi: 6700
Iscritto il: 06 giu 2007 12:29

Re: Il declino delle guide

Messaggioda Palma » 18 nov 2013 15:15

Immagine
ex Victor
Extreme fighet du chateau
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 7164
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: Il declino delle guide

Messaggioda zampaflex » 18 nov 2013 15:19

Palma ha scritto:Immagine


Aaahhhh, che bei tempi....!
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
Avatar utente
Kalosartipos
Messaggi: 12806
Iscritto il: 07 giu 2007 13:57
Località: Cremona
Contatta:

Re: Il declino delle guide

Messaggioda Kalosartipos » 18 nov 2013 15:20

:lol: :lol: :lol:
"La vita è breve e bisogna che uno se la beva tutta".
Osvaldo Soriano - "L'ora senz'ombra"
alì65
Messaggi: 11334
Iscritto il: 08 giu 2007 15:36
Località: Parma

Re: Il declino delle guide

Messaggioda alì65 » 18 nov 2013 15:34

diceva qualche tempo fa: "..giurin giurello, non è vero niente!!"
non è che mi disperi ma la presa per il c..o aumenta
futuro incerto...ma w la gnocca!!!
vittoxx
Messaggi: 3696
Iscritto il: 22 gen 2009 13:04

Re: Il declino delle guide

Messaggioda vittoxx » 18 nov 2013 16:10

miogo ha scritto:Leggo oggi il nuovo editoriale di Cernilli sulle guide: http://www.doctorwine.it/det_articolo.p ... ticolo=986.
Interessante questo passaggio, riferito a Gr e SF:

"Più sono i vini e le aziende premiate, maggiore sarà il “parco buoi” dal quale attingere per chiedere la partecipazione a quegli eventi. Ma questo inverte il ruolo delle cose. Non si fa più il roadshow in funzione della guida e della sua diffusione anche su mercati esteri, si fa la guida in funzione dei vari roadshow, che sono l’obiettivo vero per la remunerazione che la loro organizzazione consente. Altro evidente segno di decadenza. Il tutto in presenza di una crisi della carta stampata che non fa altro che aggravare lo scenario."

:shock: :shock: :shock:
Non è uno scherzo, vero?

Perchè dovrebbe essere uno scherzo?
È assieme a un trafiletto di Berlusconi che reclama maggiore onestà nella vita pubblica e moralità in quella privata.
Direi che sia condivisibile
gp
Messaggi: 2662
Iscritto il: 22 apr 2008 11:39

Re: Il declino delle guide

Messaggioda gp » 18 nov 2013 19:01

miogo ha scritto:Leggo oggi il nuovo editoriale di Cernilli sulle guide: http://www.doctorwine.it/det_articolo.p ... ticolo=986.
:shock: :shock: :shock:
Non è uno scherzo, vero?

Beh, dipende dalla traduzione che se ne fa, visto che è stato citato Il Male che aveva una rubrica apposita. :wink:

La mia traduzione è questa:
"Più sono i vini e le aziende premiate, maggiore sarà il “parco buoi” dal quale attingere per chiedere la partecipazione a quegli eventi. Ma questo inverte il ruolo delle cose. Non si fa più [trad it: Quando c'ero io, che ero e sono er mejo, si faceva indubitabilmente] il roadshow in funzione della guida e della sua diffusione anche su mercati esteri, [trad it: adesso che questi nanerottoli hanno preso il mio posto] si fa la guida in funzione dei vari roadshow [trad it: quelli che io definisco arbitrariamente come tali], che sono l’obiettivo vero per la remunerazione che la loro organizzazione consente. Altro evidente segno di decadenza."

Sottolineo che il "ragionamento" di Cernilli si fonda su un sillogismo: se crescono i premi, allora si inverte "il ruolo delle cose". Ovviamente non è così banale: ci sono stati anni in cui la crescita dei premi era molto più robusta di adesso, quindi se questo ragionamento semplificato vale, andava fatto allora. Per il GR, mi ricordo che il boom è stato negli anni '90, mentre negli anni 2000 la crescita dei premi è stata molto più lenta, a parte il salto del 2010 (la prima edizione senza Slowfood, +15% di premi rispetto all'anno precedente, da 339 a 391 YYY). Parlando degli ultimi anni, nell'edizione 2012 c'è stata addirittura una decrescita (da 402 a 375 YYY), negli altri anni una crescita moderata.
Ultima modifica di gp il 20 nov 2013 13:24, modificato 2 volte in totale.
gp
Avatar utente
arnaldo
Messaggi: 8624
Iscritto il: 07 giu 2007 08:21
Località: Bassano del Grappa

Re: Il declino delle guide

Messaggioda arnaldo » 18 nov 2013 19:12

ahh guarda Miogo...a parlare con i vari Redattori delle varie Guide.....va ancora tutto bene....altro che declino....le Guide dei Vini....tiranooooooo .....e se lo dicono Loro.......... :D :D
follow my tasting notes and pics on http://instagram.com/ARNALDO2262/
ZEL WINE
Messaggi: 6999
Iscritto il: 06 giu 2007 16:36

Re: Il declino delle guide

Messaggioda ZEL WINE » 18 nov 2013 19:12

io sto con Cernilli senza se e senza ma !
fama di loro il mondo esser non lassa;
misericordia e giustizia li sdegna:
non ragioniam di lor, ma guarda e passa.
Avatar utente
miogo
Messaggi: 336
Iscritto il: 06 giu 2007 11:27

Re: Il declino delle guide

Messaggioda miogo » 18 nov 2013 19:50

gp ha scritto:
miogo ha scritto:Leggo oggi il nuovo editoriale di Cernilli sulle guide: http://www.doctorwine.it/det_articolo.p ... ticolo=986.
:shock: :shock: :shock:
Non è uno scherzo, vero?

Beh, dipende dalla traduzione che se ne fa, visto che è stato citato Il Male che aveva una rubrica apposita. :wink:

La mia traduzione è questa:
"Più sono i vini e le aziende premiate, maggiore sarà il “parco buoi” dal quale attingere per chiedere la partecipazione a quegli eventi. Ma questo inverte il ruolo delle cose. Non si fa più [trad it: Quando c'ero io, che ero e sono er mejo, si faceva indubitabilmente] il roadshow in funzione della guida e della sua diffusione anche su mercati esteri, [trad it: adesso che questi nanerottoli hanno preso il mio posto] si fa la guida in funzione dei vari roadshow [trad it: quelli che io definisco come tali], che sono l’obiettivo vero per la remunerazione che la loro organizzazione consente. Altro evidente segno di decadenza."

Sottolineo che il "ragionamento" si fonda su un sillogismo: se crescono i premi, allora si inverte "il ruolo delle cose". Ovviamente non è così banale: ci sono stati anni in cui la crescita dei premi era molto più robusta di adesso, quindi se questo ragionamento semplificato vale, andava fatto allora. Per il GR, mi ricordo che il boom è stato negli anni '90, mentre negli anni 2000 a parte il salto del 2010 (la prima edizione senza Slowfood, +15% di premi rispetto all'anno precedente, da 339 a 391 YYY) la crescita dei premi è stata molto più lenta. Parlando degli ultimi anni, nell'edizione 2012 c'è stata addirittura una decrescita (da 402 a 375 YYY), negli altri anni una crescita moderata.


In sintesi si potrebbe dire che Cernilli ha creato e diretto il sistema anche nella modalità che lui ora critica.
Avatar utente
miogo
Messaggi: 336
Iscritto il: 06 giu 2007 11:27

Re: Il declino delle guide

Messaggioda miogo » 18 nov 2013 19:52

ZEL WINE ha scritto:io sto con Cernilli senza se e senza ma !


Tu vuoi accedere alla sua cantina, ammettilo!
ZEL WINE
Messaggi: 6999
Iscritto il: 06 giu 2007 16:36

Re: Il declino delle guide

Messaggioda ZEL WINE » 18 nov 2013 22:33

miogo ha scritto:
ZEL WINE ha scritto:io sto con Cernilli senza se e senza ma !


Tu vuoi accedere alla sua cantina, ammettilo!


No, alla Panda
fama di loro il mondo esser non lassa;
misericordia e giustizia li sdegna:
non ragioniam di lor, ma guarda e passa.
gp
Messaggi: 2662
Iscritto il: 22 apr 2008 11:39

Re: Il declino delle guide

Messaggioda gp » 19 nov 2013 13:29

gp ha scritto:Sottolineo che il "ragionamento" di Cernilli si fonda su un sillogismo: se crescono i premi, allora si inverte "il ruolo delle cose". Ovviamente non è così banale: ci sono stati anni in cui la crescita dei premi era molto più robusta di adesso, quindi se questo ragionamento semplificato vale, andava fatto allora. Per il GR, mi ricordo che il boom è stato negli anni '90, mentre negli anni 2000 a parte il salto del 2010 (la prima edizione senza Slowfood, +15% di premi rispetto all'anno precedente, da 339 a 391 YYY) la crescita dei premi è stata molto più lenta. Parlando degli ultimi anni, nell'edizione 2012 c'è stata addirittura una decrescita (da 402 a 375 YYY), negli altri anni una crescita moderata.

Ho controllato, ricordavo bene.
Gli anni di boom dei YYY sono proprio gli anni ’90. Un dato su tutti: i 117 YYY dell’edizione 1998 (autunno 1997) raddoppiarono in soli tre anni, passando ai 230 dell’edizione 2001 :shock: . Guardando alle 18 annate comprese tra 1997 e 2014, il 1999 è stato l’anno di massima crescita (+32%, cioè quasi un terzo in più rispetto all’anno precedente), mentre a partire dalla 2002 la dinamica è stata decisamente più moderata: in due casi negativa (2006 e 2012), in sei casi inferiore al 5% e solo in tre annate compresa tra il 10% e il 15% e rotti (toccato nel 2010, la prima edizione senza Slowfood). In particolare negli ultimi anni si è passati dai 402 YYY del 2011, ultima edizione curata da Cernilli, ai 415 della 2014 uscita da poco, un modestissimo +3% in tre anni!

Insomma, esattamente il contrario di quello che si immaginerebbe leggendo il pezzullo di Cernilli senza controllare le fonti… :roll:
gp
vittoxx
Messaggi: 3696
Iscritto il: 22 gen 2009 13:04

Re: Il declino delle guide

Messaggioda vittoxx » 19 nov 2013 14:29

miogo ha scritto:
gp ha scritto:Sottolineo che il "ragionamento" di Cernilli si fonda su un sillogismo: se crescono i premi, allora si inverte "il ruolo delle cose". Ovviamente non è così banale: ci sono stati anni in cui la crescita dei premi era molto più robusta di adesso, quindi se questo ragionamento semplificato vale, andava fatto allora. Per il GR, mi ricordo che il boom è stato negli anni '90, mentre negli anni 2000 a parte il salto del 2010 (la prima edizione senza Slowfood, +15% di premi rispetto all'anno precedente, da 339 a 391 YYY) la crescita dei premi è stata molto più lenta. Parlando degli ultimi anni, nell'edizione 2012 c'è stata addirittura una decrescita (da 402 a 375 YYY), negli altri anni una crescita moderata.

Ho controllato, ricordavo bene.
Gli anni di boom dei YYY sono proprio gli anni ’90. Un dato su tutti: i 117 YYY dell’edizione 1998 (autunno 1997) raddoppiarono in soli tre anni, passando ai 230 dell’edizione 2001 :shock: . Guardando alle 18 annate comprese tra 1997 e 2014, il 1999 è stato l’anno di massima crescita (+32%, cioè quasi un terzo in più rispetto all’anno precedente), mentre a partire dalla 2002 la dinamica è stata decisamente più moderata: in due casi negativa (2006 e 2012), in sei casi inferiore al 5% e solo in tre annate compresa tra il 10% e il 15% e rotti (toccato nel 2010, la prima edizione senza Slowfood). In particolare negli ultimi anni si è passati dai 402 YYY del 2011, ultima edizione curata da Cernilli, ai 415 della 2014 uscita da poco, un modestissimo +3% in tre anni!

Insomma, esattamente il contrario di quello che si immaginerebbe leggendo il pezzullo di Cernilli senza controllare le fonti… :roll:

Mentre invece conoscendo la bestia, si giunge subito al cartello di palma :mrgreen:
gp
Messaggi: 2662
Iscritto il: 22 apr 2008 11:39

Re: Il declino delle guide

Messaggioda gp » 19 nov 2013 14:52

Certo, però chi legge e non è un addetto ai lavori non è in grado di stabilire se la prima pagina del "Male" riportata da Palma è meritata o meno. Così invece chi ha un minimo di conoscenza di aritmetica può stabilire che lo è. :D
gp
Avatar utente
Palma
Messaggi: 6700
Iscritto il: 06 giu 2007 12:29

Re: Il declino delle guide

Messaggioda Palma » 19 nov 2013 15:01

gp ha scritto:Certo, però chi legge e non è un addetto ai lavori non è in grado di stabilire se la prima pagina del "Male" riportata da Palma è meritata o meno. Così invece chi ha un minimo di conoscenza di aritmetica può stabilire che lo è. :D

Per la precisione è Cuore, non il Male :D
ex Victor

Extreme fighet du chateau
vittoxx
Messaggi: 3696
Iscritto il: 22 gen 2009 13:04

Re: Il declino delle guide

Messaggioda vittoxx » 19 nov 2013 16:02

gp ha scritto:Certo, però chi legge e non è un addetto ai lavori non è in grado di stabilire se la prima pagina del "Male" riportata da Palma è meritata o meno. Così invece chi ha un minimo di conoscenza di aritmetica può stabilire che lo è. :D

Ok, è scientificamente provato che sono delle facce da c..o :mrgreen:
gp
Messaggi: 2662
Iscritto il: 22 apr 2008 11:39

Re: Il declino delle guide

Messaggioda gp » 19 nov 2013 17:51

Palma ha scritto:
gp ha scritto:Certo, però chi legge e non è un addetto ai lavori non è in grado di stabilire se la prima pagina del "Male" riportata da Palma è meritata o meno. Così invece chi ha un minimo di conoscenza di aritmetica può stabilire che lo è. :D

Per la precisione è Cuore, non il Male :D

Giusto, Cuore! :D
La rubrica che ho rinverdito in questo thread è "Parla come mangi", autore Paterlini, "che scuoiava al vivo i messaggi trasversali o il nulla dei peggio politicanti", com'è stato scritto.
gp
ZEL WINE
Messaggi: 6999
Iscritto il: 06 giu 2007 16:36

Re: Il declino delle guide

Messaggioda ZEL WINE » 31 dic 2013 08:59

fama di loro il mondo esser non lassa;
misericordia e giustizia li sdegna:
non ragioniam di lor, ma guarda e passa.
vittoxx
Messaggi: 3696
Iscritto il: 22 gen 2009 13:04

Re: Il declino delle guide

Messaggioda vittoxx » 31 dic 2013 13:41

Che manica d'idioti
Avatar utente
Palma
Messaggi: 6700
Iscritto il: 06 giu 2007 12:29

Re: Il declino delle guide

Messaggioda Palma » 31 dic 2013 17:07

Non leggo quel sito per non regalare contatti (tanto è almeno 20 anni che non ne imbrocca una neppure per sbaglio, quindi non mi perdo nulla), ma immagino il solito doppio carpiato ritornato del nostro eroe con qualche lecchino che non si sarà certo fatto sfuggire l'occasione.
ex Victor

Extreme fighet du chateau
vittoxx
Messaggi: 3696
Iscritto il: 22 gen 2009 13:04

Re: Il declino delle guide

Messaggioda vittoxx » 31 dic 2013 17:09

Palma ha scritto:Non leggo quel sito per non regalare contatti (tanto è almeno 20 anni che non ne imbrocca una neppure per sbaglio, quindi non mi perdo nulla), ma immagino il solito doppio carpiato ritornato del nostro eroe con qualche lecchino che non si sarà certo fatto sfuggire l'occasione.

Quelli non mancano mai, i carpiati e i lecchini
vinogodi
Messaggi: 27885
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: Il declino delle guide

Messaggioda vinogodi » 31 dic 2013 18:57

vittoxx ha scritto:Che manica d'idioti
...spiegati meglio: scrivendo pure io su Doctor wine e visto, finalmente, che fai cotanto pubblico sfoggio di coraggio, che apprezzo incondizionatamente, perchè non mi ripeteresti il complimento alla prossima bicchierata, di persona? Così, tanto per vedere se hai tanto coraggio dietro una tastiera quanto nella vita reale... 8)
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
vittoxx
Messaggi: 3696
Iscritto il: 22 gen 2009 13:04

Re: Il declino delle guide

Messaggioda vittoxx » 31 dic 2013 19:06

vinogodi ha scritto:
vittoxx ha scritto:Che manica d'idioti
...spiegati meglio: scrivendo pure io su Doctor wine e visto, finalmente, che fai cotanto pubblico sfoggio di coraggio, che apprezzo incondizionatamente, perchè non mi ripeteresti il complimento alla prossima bicchierata, di persona? Così, tanto per vedere se hai tanto coraggio dietro una tastiera quanto nella vita reale... 8)

Ripeto tutto quello che vuoi, qui e dove ti pare. Coraggio perché? che fai meni?
vinogodi
Messaggi: 27885
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: Il declino delle guide

Messaggioda vinogodi » 31 dic 2013 19:46

vittoxx ha scritto:
vinogodi ha scritto:
vittoxx ha scritto:Che manica d'idioti
...spiegati meglio: scrivendo pure io su Doctor wine e visto, finalmente, che fai cotanto pubblico sfoggio di coraggio, che apprezzo incondizionatamente, perchè non mi ripeteresti il complimento alla prossima bicchierata, di persona? Così, tanto per vedere se hai tanto coraggio dietro una tastiera quanto nella vita reale... 8)

Ripeto tutto quello che vuoi, qui e dove ti pare. Coraggio perché? che fai meni?
...t'ho detto una cosa simile? Sei tu che mi hai dato dell'idiota, così come a tutta la redazione di Doctor Wine, come se dovessimo per forza essere allineati e coperti con quanto scrive il Direttore di quella testata. Se hai voluto solo rivolgerti a lui, allora scrivi "Cernilli è un idiota" , altrimenti hai dato dell'idiota sia a me che ad altri che scrivono su quel magazine, appunto "la manica d'idioti". Visto che non mi piace che mi si offenda a cuor leggero, degli altri non rispondo, ti ho solo invitato a ripetermelo di persona alla prima occasione, cosa che dubito fortemente che farai ... ma sai, di certezze ce ne sono talmente poche , a questo mondo... 8)
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar

Torna a “Vino&Co.: polemiche e opinioni”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: karroth, Nexus1990, stecca e 16 ospiti